il Portico n.261 novembre 2009
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

il Portico n.261 novembre 2009

on

  • 2,494 views

il Portico n.261 novembre 2009

il Portico n.261 novembre 2009
mensile novellarese
www.ilportico.wordpress.com
...è ora di comunicare on-line
tel. 0522-652131

Statistics

Views

Total Views
2,494
Views on SlideShare
2,483
Embed Views
11

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

3 Embeds 11

http://ilportico.me 7
http://ilportico.wordpress.com 3
http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

il Portico n.261 novembre 2009 il Portico n.261 novembre 2009 Document Transcript

  • MENSILE NOVELLARESE DINFORMAZIONE Novembre 2009 n.261 ANNO XXVIII Tariffa R.O.C.: "Poste Italiane s.p.a. - Spedizioni in abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 467 art.1, comma 1, DCB - Reggio Emilia - N.1 copia €. 1,00 Foto Antonio Lecci L’ultimo saluto ad Antonio Mariani Cerati “Tonino”, per 25 anni sindaco di NovellaraL’addio dei novellaresi a Tonino pag.4 I prodotti degli agricoltori pag.8 Hobbisti novellaresi pag.14
  • 2Una straordinaria partecipazione alle dell’alternativa al governo di destra. Una forza che saldi le grandi questioni della democrazia con le ri- sposte alla crisi economica e alle sue pesanti ricaduteprimarie per l’alternativa sul piano sociale. E vogliono un partito con un’iden- tità, che sia una nuova sintesi delle diverse identità confluite nel PD, con un forte profilo riformista, conAnche in questa occasione, come nelle due precedenti, gli elettori dell’Ulivo e del una presenza costante sul territorio e sui problemi dei cittadini. Un partito che non subisca l’agendaPartito Democratico hanno dato un forte segnale di partecipazione. Ogni volta ci della destra, ma ha una sua agenda e su questa sisi stupisce di questa forza, che è un elemento essenziale della democrazia nel muove nel Paese e nel rapporto con le forze di oppo-nostro Paese. Bisogna trarne tutte le conseguenze politiche. sizione, per costruire l’alternativa. Ovviamente con la disponibilità al confronto e anche a possibili intese dell’On Maino Marchi con la maggioranza, nelle sedi istituzionali, su rifor-Una prima conseguenza è che le primarie sono un all’indebolimento dell’Ulivo, a cui avevano portato me e provvedimenti condivisi, che servano al Paese.elemento strutturale del PD, un punto di congiun- le scelte su cui Rutelli aveva condotto la Margherita A me pare che, dopo le primarie e l’Assemblea Na-zione tra vita interna del partito e coinvolgimento nel maggio di quell’anno dopo la grande vittoria alle zionale che ha sancito l’elezione a Segretario di Pierdell’elettorato. Dovremo regolarle meglio, non abu- regionali (cioè la scelta di non fare le liste dell’Ulivo Luigi Bersani vi siano le condizioni per avviare unasarne, stabilire con più certezza in quali occasioni e nel proporzionale alla Camera dell’allora legge elet- nuova fase politica per il PD e per il Paese.per cosa si usano, ma ormai si sono delineate come torale). Nel 2007 furono un messaggio per la sem- Questo percorso ha permesso, in tutte le mozioni, diun aspetto della nostra identità democratica. plificazione della politica, l’aggregazione dei partiti far emergere forze giovani e nuove. Vale per il livelloUna seconda conseguenza è un messaggio affinché e per rafforzare il Governo Prodi. Così almeno l’ho nazionale, così come per quello regionale e locale.il centrosinistra sia in campo per il governo del Pae- interpretato io: non mi sembra che i nostri elettori Bisogna rendere queste forze protagoniste dei pros-se. Nel 2005 eravamo alla vigilia delle elezioni politi- tifassero per la caduta del governo, le elezioni antici- simi appuntamenti che ci aspettano, continuandoche e furono una risposta contemporaneamente alle pate e la probabilissima vittoria di Berlusconi. l’investimento sul futuro.manomissioni della Costituzione e della legge eletto- Questa volta c’è un messaggio ancora una voltarale che il centrodestra stava compiendo, così come chiaro. Gli elettori vogliono una forza che sia il perno Foto di Graziano PederzoliIl Partito Democratico che vorreiAppunti dalle risposte ai 200 questionari distribuiti il 25 ottobre,giorno delle pri-marie per l’elezione del segretario del PD. di Adorina Catalano e Omero BelliniTrasparenza e coerenza sono le qualità che gli elet- del territorio emerga prioritario solo dopo i 40 anni,tori del PD di Novellara vorrebbero riconoscere nel tra quelle generazioni che hanno vissuto i cambia- Il mercato della terra in via Cavourneo eletto segretario del Partito. Ma quello che più si menti nel tempo e hanno esperienza di ciò che talichiede è una attenzione ai bisogni reali dei cittadini cambiamenti possono significare nel vivere dell’uo- fascia 35-50, dove è più alta la percentuale di popo-e la capacità di attirare i giovani, di parlare a loro, di mo con la natura, il paesaggio, il cibo, i rapporti con lazione attiva e di donne che lavorano.riportarli alla passione e all’impegno perché possa gli altri. L’argomento della laicità è al terzo posto per “Illegalità e corruzione”: è indicato come il primoesserci una indispensabile rifondazione della politica la fascia di età 26-35 anni e over 70. problema dell’Italia. Soprattutto dai giovani è sentitoe dello spirito pubblico, garanzia di formazione e di Quali le linee guida degli elettori del PD di Novellara anche quello della libertà di informazione. Il rispettoefficace possibilità di ricambio della classe dirigen- per uscire dalla crisi economica: delle Istituzioni è al primo posto tra gli over 70 e alte. Alla domanda “Quali devono essere le priorità investire in ricerca e sviluppo e aumentare la com- secondo tra gli over 50. Non emerge nelle fasce piùdel PD” vengono indicate: “Lotta alla disoccupa- petitività delle imprese. giovani, quasi a significare un “disturbo” nella tra-zione” “Legalità e sicurezza” “Istruzione e ricerca”. Una riforma del sistema bancario viene proposta smissione di valori tra le generazioni. Vale la penaQuest’ultima rinforzata dalla necessità di politiche dalle persone in età compresa tra i 36 e i 45 anni, chiedersi come si possa essere efficaci testimoniculturali (soprattutto per la fascia di età tra i 26 e i 35 mentre la necessità di sbloccare le opere degli enti trasmettitori, come si possa far fare esperienza con-anni). E’ inoltre da sottolineare che il problema della locali è avvertita dagli over 50. La lotta all’evasione sapevole per riportare a sentire l’importanza e la ne-Scuola, dell’Università e della Ricerca è unanime- fiscale è una priorità da tutti riconosciuta. Politiche di cessità del rispetto dello Stato, delle Istituzioni, dellamente e trasversalmente considerato il secondo, in sostegno al reddito sono auspicate tra le priorità del Costituzione, per ridare credibilità alle Istituzioni eordine di importanza, tra i problemi che attualmente PD, soprattutto dalle fasce più giovani e dagli over poter riconoscere in esse, e nei principi fondamenta-vive l’Italia. 55. La necessità di aumentare i salari è sentita nei li della nostra Democrazia, la base irrinunciabile deiE’ interessante notare come il tema dell’ambiente e giovani e negli over 60; una riforma del welfare nella diritti di libertà degli individui.
  • 3 Notizie a cura della Amministrazione ComunaleTangenziale, atto secondo Grazie Vittorio Vittorio ci manca tanto. Un uomo veramente buono, di quelli estremamente discreti e silenzio-Il mosaico della viabilità da Novellara a Reggio lità esistente ed in corso di realizzazione coste- si, segno di chi sa ancora ascoltare attentamente,Emilia continua ad evolversi ed a svilupparsi. rà oltre dieci milioni di euro e vedrà impegnata caratteristica rara ormai. Nel suo esempio quoti-Nei giorni scorsi la ditta Bacchi spa di Boretto si la ditta per circa 18 mesi prima di arrivare alla diano di altruismo e generosità, lascia a tutti noiè aggiudicata la realizzazione del secondo stral- completa realizzazione. Ancora in fase di con- un grande esempio morale.cio funzionale della tangenziale che allaccerà la clusione le attività di acquisizione dei terreni per Alla sua compagna di vita Idretta, alle figlie Car-Provinciale proveniente da Guastalla al ponte i quali mancano solo i pagamenti ai proprietari melita e Isa ed ai nipoti rinnovo le mie più sentitesul Canale Cartoccio con il primo intervento in che, salvo una sola eccezione, hanno aderito in condoglianze anche da parte di tutti i dipendentidirezione Bagnolo, che si è inaugurato nello modo bonario all’esproprio.Tempo permetten- comunali. raul daoli - Sindacoscorso marzo. Quest’opera, assai più comples- do quindi si dovrebbe vedere il cantiere entrosa del primo stralcio in quanto vede la presenza fine anno.di due cavalcavia e parecchi innesti con la viabi-Un saluto a Tonino ed Edda, i nostripadri costituenti di Raul Daoli SindacoForse non tutti hanno notato che al passaggio del Foto Antonio Lecciferetro di Tonino, all’interno del cortile della Rocca,un piccolo colpo di vento ha fatto cadere una pioggia Tutte le mattine, puntualissimo, con qualsiasi sta-di foglie gialle dagli alberi. La cosa mi ha stupito e mi gione, nebbia, vento, pioggia, afa, arrivava con laha lasciato una grande dolcezza nel cuore. sua bicicletta all’interno della Rocca, la sua secon-E’ come se Tonino abbia voluto salutare, donare un da casa della quale conosceva ogni angolo, ogniultimo sorriso alle tantissime persone venute a dargli anfratto e della quale custodiva gelosamente lel’estremo saluto. chiavi. Eravamo abituate a vederlo ovunque, ne-Vorrei ancora una volta ringraziare tutti i ragazzi che gli uffici, in Biblioteca, in Museo, nel cortile, sem-hanno partecipato al corteo, quei giovani forse han- pre con il sorriso, sempre disponibile con tutti.no sentito raccontare qualche bella storia dai propri Il suo piacere, la sua ragione di vita, era esserenonni, delle battaglie e dei successi ottenuti da Toni- utile agli altri e utile, anzi indispensabile, lo erano ed Edda. Vorrei che questi racconti continuassero davvero. Non c’era problema che non riuscissead essere tramandati ad alta voce, nelle scuole, nei a risolvere, tanto che la frase “datemi una leva ecircoli, nei bar, tra una panchina e l’altra, come parte to più complesso, più veloce”. E’ vero, tutto si sta solleverò il mondo” ben gli si addiceva.della nostra storia, del nostro bagaglio culturale ed facendo più difficile, ma mi chiedo se l’onestà, la se- Ora che non c’è più rimarranno per sempre inidentitario. rietà, l’umiltà, il fervore per ciò che si fa nell’esercizio Rocca tracce del suo passaggio; nei grandi e pic-Perché Tonino ed Edda furono i nostri padri costi- del proprio lavoro e per la propria comunità possa- coli lavori, nelle scritte sugli scatoloni, nell’ordinetuenti. no essere considerati valori passati di moda o dati dei magazzini, ma niente sarà più come prima.Per me a fianco di coloro che hanno sancito i valori per scontati. Tonino ed Edda ci hanno lasciato con Lo ricorderemo sempre, ogni giorno, per il suoed i principi su cui si doveva basare la nostra Repub- una grossa responsabilità: ridare slancio ai valori che buon cuore, la sua pazienza e generosità ma an-blica, c’era gente come loro che li mettevano in pra- hanno guidato le donne e gli uomini della loro ge- che per le tante risate fatte assieme e per l’affettotica quotidianamente, con passione, responsabilità, nerazione nella ricostruzione e nella rinascita della che ci legava. Avremo cura del suo ricordo. Gra-serietà, guardando sempre un po’ più in là. nostra terra. Ciò vuol dire credere nel futuro come zie Vittorio, davvero grazie, di essere passato daMolti dicono “non è più come un tempo, ora è tut- fecero loro, e riconquistarlo. qui. elena Ghidini e enrica Sgarbi NOVELLARA (RE) via C. Colombo, 91/93 S.GiovANNi di NoveLLArA (re) via Provinciale Sud, 45 Tel. 0522/662526 tel.0522657123 - fax 657735 email: info@arredamentisaccani.it
  • 4Antonio Mariani Cerati, un’icona repubblica -2/6/1948-, la stesura della carta co- stituzionale, l’istituzione della giunta comunale provvisoria (16/12/1945) formata dal Comitatodella storia novellarese di Liberazione in accordo con il prefetto, presie- duta da Rossi Rubes che resse Novellara fino alle prime elezioni amministrative comunali 17/03/1946. Elezioni che videro la vittoria del-Ci sono storie di questa nostra terra che sono “irraccontabili”, perché si racconta- le sinistre con l’insediamento di Boccaletti Aro ano da sole. Le raccontano la vita, i fatti, gli avvenimenti. Testimoniano di persone sindaco di Novellara esautorato il 14/06/1946,che lasciano un impronta nella storia di cui ai giorni nostri si è un sostituito da Rubes Rossi che porterà a termine il mandato sino al 30/6/1952. In quella giuntapo’ persa la memoria, perché narrano di generazioni di uomini come assessore era presente anche Gallianoche avevano il senso del fare. Esempi di umiltà e umanità e di un Mariani Cerati. Idee, discussioni e tendenze con-amore profondo verso questa nostra terra. Ideali che suonano un fuse che in breve tempo si fecero più chiare, lapo’ anacronistici ai giorni nostri. Persone che rappresentano la fac- formazione dei primi schieramenti politici, anche sulla base di ciò che avveniva nelle grandi cittàcia pulita della politica. Personaggi politici, ”riformisti senza mac- d’Italia PCI, PSI, DC, le prime elezioni politichechie”, capaci di scelte difficili per restare vicini alla propria gente. -18/4/1948-, con l’Italia divisa in due: DC da una di Giovanni Panini parte e Fronte Popolare dall’altra, la mobilitazione fu enorme. La “battaglia” elettorale fu aspra, l’ap-Uomini capaci di assumersi responsabilità poi conflitto mondiale, ancora quindicenne vive gli parire delle prime avvisaglie della guerra freddapagate a caro prezzo e di rinunciare ad arrivismi avvenimenti attraverso gli occhi del padre Gal- con il mondo diviso in due blocchi. Le prime ele-e carrierismi per il bene dei cittadini. Storie che liano fervente antifascista che proverà per ben zioni politiche del 1948 si conclusero con la vitto-non parlano di eroi ma di persone con uno stile tre volte l’ospitalità delle patrie galere del regime ria della Democrazia Cristiana, pur confermandodi vita non comune. Una di queste storie è quella fascista. Tonino, tre anni dopo l’entrata in guerra un enorme forza delle sinistre P.C.I -P.S.I.- Neglidi Antonio Mariani Cerati, detto Tonino, il “sin- dell’Italia, viene mobilitato di leva il 24 maggio anni del primissimo dopoguerra Tonino, insiemedaco operaio”. Tonino per tutti noi Novellaresi è 1943, arruolato in fanteria 25° reggimento di ai fratelli aiutava il padre nell’azienda da fabbro,il Sindaco punto e basta. Poco importa se dopo stanza a Cervignano del friuli e distaccato poi a partecipando attivamente alla vita sociale Novel-di Lui altri si sono succeduti al suo posto. Toni- Pola nel luglio del 43. Dopo l’armistizio –8 set- larese. Erano i tempi delle “riunioni fiume” nellano può essere paragonato alle pietre della torre tembre 1943-, ed il conseguente sbandamento sede del PCI di via Gonzaga, una vera bottegadella rocca o della torre campanaria della chiesa dell’esercito Italiano è catturato dai tedeschi in di idee, in cui si formerà “l’intellighenzia” delledi Santo Stefano. Anche il sindaco operaio “tiene quel di Pola insieme ad altri 20.000 soldati Ita- prime giunte comunali di sinistra. Di quei tem-dentro” le radici della storia della nostra terra. Da liani di stanza in Istria. Internato nello stalag 317 pi l’incontro di Tonino con i tanti personaggi cheuna parte la torre che rappresenta la vita civile lager nei pressi di Mittelbergutten una cittadina lasceranno un segno, nel recente passato delladall’altra il campanile, quella religiosa. Intrec- austriaca vicino a Salisburgo. Tonino, matricola nostra comunità. Durante queste frequentazioniciati fra di loro osservano e vigilano da sempre 34.091, racconta di quei giorni, in un capitolo l’incontro con Edda Ferretti - di sei anni più gio- sul nostro Paese, un po’ del libro “Una scelta difficile”. Nella primavera vane - che poi diventerà sua moglie nell’agosto come ha fatto Tonino per del 1945 dopo aver cercato per ben due volte del 1952 e sarà colei che lo sostituirà come sin- 40 anni della sua vita. vanamente la fuga, riesce al terzo tentativo ad daco durante il periodo del carcere agosto 1953 evadere, ritrovando la libertà e ritorna in Italia gennaio 1954. Tra i due giovani nasce subito un Antonio Mariani Cerati, a piedi ricongiungendosi ai suoi familiari l’11 “intesa perfetta”, sugli ideali, le prospettive e la nasce a Novellara nello Maggio 1945. Erano tempi di grande fervore, voglia del fare e progettare ogni cosa. Una vita stabile degli ex stallo- per l’allora 21 enne Tonino -ma non solo per quella di Tonino ed Edda durata fino ai giorni no- ni della cavalleria dove Lui-, un’intera nazione che voleva buttarsi die- stri e diventata punto di riferimento per la Novel- attualmente sorgono le tro le spalle gli anni bui della guerra, ricostruire il lara del dopoguerra e non solo. Nel Gennaio del scuole elementari, il ven- paese e dimenticare in fretta il recente passato. 1950 se ne va il padre Galliano, mentre Tonino e tottesimo giorno del mar- Un’intera generazione uscita dall’inferno della se- le sorelle Giuseppina, Maria ed il fratello Vittoriozo 1924, da Galliano e Bianchi Bianca, secondo conda guerra mondiale, era colma di gioia, di en- restano vittime dell’epidemia di tubercolosi chedi cinque figli (Maria, Vittorio, Giuseppina, Vico) tusiasmo e voglia di vivere a cui la guerra aveva colpisce la zona della bassa reggiana fra il 1948trascorre l’infanzia e la sua prima adolescenza fra sottratto gli anni della giovinezza dando loro in ed il 1952 che causa diversi lutti fra le famigliela bottega da fabbro del Padre e la frequenta- cambio, dolore, patimenti, morte, fame e paura. Novellaresi e che sarà debellata solo con l’arrivozione delle scuole elementari. Allo scoppio del II La liberazione, il referendum fra monarchia e della streptomicina, malattia che risulterà fatale CENTRO REVISIONI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI CON AUTORIZZAZIONE MINISTERIALE INSTALLATORE AUTORIZZATO IMPIANTI GPL E METANO
  • 5per la sorella maggiore Maria. Tonino, dopo la caparbietà battendo e ribattendo il chiodo, comechiusura della bottega da fabbro grazie alla sua nella migliore tradizione dei fabbri li porta a com-passione per la pallacanestro (giocava in serie B pimento. Durante questo lungo cammino, fedelenelle fila della A.P. Reggiana) trova occupazione compagna, nella vita, nel lavoro e nella malattia,come operaio alle officine OMSA di Reggio Emi- Edda Ferretti ha vissuto con” Lui” i momenti dilia ed in seguito come sindacalista. Nelle elezioni gioia e di dolore che si sono snodati dal 1945 adamministrative del 1952, come del resto quelle oggi, dall’elezione a Sindaco nel 1952, all’arrestoprecedenti, la giunta P.C.I-P.S.I. ottenne un enor- di Tonino, quando Lei allora 23 enne divenne ilme numero di voti e Tonino fu eletto Sindaco, sindaco più giovane d’Italia. Alla scarcerazione die la sua futura moglie Edda Ferretti consiglie- Tonino dopo l’amnistia Saragat ed alla successi-re, carica alla quale fu riconfermato per ben 5 va assoluzione con formula piena “perché il fattolegislature dal 1952 al 1976. Dal 1976 al 1982 non costituiva reato”, alla nascita del loro primofu assessore all’urbanistica e per le rimanenti 2 ed unico figlio il 1/1/1961 Daniele, alla conclusio-legislature 1982-1992 consigliere fra le fila della ne della sua vita politica nel 1992, alla malattiamaggioranza. Durante le Amministrazioni da lui ictus cerebrale che ha colpito Tonino il 29/11/94,presiedute, vennero approvati e varati progetti ed a tutti i riconoscimenti di stima ed affetto con-importanti: l’Abicoop, abitazioni a proprietà in- cretizzatisi con la premiazione del 7/2/98, qualedivisa (prima esperienza in campo nazionale), Sindaco dei Novellaresi presente anche Basso- Testo e fotografie tratte dal volume “Novellara Nove-il servizio di assistenza domiciliare agli anziani, lino -Sindaco di Napoli- in rappresentanza dei cento” edito dal Comune, a cura di Adorina Catalanoriconosciuto fra i più efficienti d’Italia, l’asilo nido, sindaci d’Italia. Nell’investitura insieme ad Eddala palestra scolastica, la piscina coperta, ma la quali Novellaresi celebri del XX°secolo (sindacosua idea vincente fu quella di coinvolgere la Calzari) e nel riconoscimento di Monsignor Lorisgente, al di sopra delle idee politiche. Si pensi Francesco Capovilla segretario di Papa Giovan-che si arrivò all’approvazione di bilanci comu- ni XXIII cittadino onorario di Novellara, qualenali all’unanimità con soddisfazione di tutte le uomo saggio e lungimirante per quei tempi inparti politiche. Durante le “sue” amministrazioni cui occorreva essere un passo davanti alla leg-si diede vita ad una fitta rete di consulte create ge. Nel 2002 il Presidente della Repubblica Carlosu problemi specifici: sul commercio, lo sport, Azeglio Ciampi ha riconosciuto ad Antonio Ma-l’artigianato, le donne, la casa, la sanità. Tonino, riani Cerati l’onorificenza al “merito di Cavalieretutt’oggi anche dai più giovani è ricordato per la della Repubblica”. Negli ultimi anni della vita,sua onestà e rettitudine e la sua disponibilità ad spesso il tempo rende le situazioni sempre piùascoltare tutti. Per la sua volontà, il suo dinami-smo e la sua tenacia a portare a termine le opere difficili e sofferenti, Tonino ed Edda hanno vissu- to lucidamente nell’appartamento di Piazza della Un campione di umanitàprogrammate, che, a detta degli stessi sindacidei paesi limitrofi di quegli anni, fecero di lui un Resistenza guardando i tanti amici di un tempo andarsene. Poi a poca distanza l’uno dall’altra, tra i campioni del pedalepunto di riferimento per tutta la Bassa Reggiana. ad inizio autunno di quest’anno, se ne sono an-Per ben 3 legislature gli fu offerta con insisten- dati mestamente anche loro. Bello, alto, elegante nel suo completo vestitogli addossoza la candidatura per un seggio alla camera. Egli dal sarto Cesare. Così come lo volevano i concittadini. Per-però non volle diventare una pallina anonima nel ché lui era il Sindaco e rappresentava il decoro del suosegreto dell’urna di Montecitorio (cosa ambitissi- paese, la dignità e l’impegno soprattutto. Perché era unma da molti politici d’oggi N.D.R.), ma scelse di esempio, un modello e un vanto. E se non si vive di ri-rimanere un uomo che opera in modo diretto a cordi, si vive soprattutto di quelli più belli. Eccolo in duecontatto con la gente e con i problemi, e che, con immagini di festa, la partenza ad un evento ancora oggi rimasto epico, con Tonino nell’incarico di “mazziere”. Una volta all’anno, negli anni passati, a Vezzola veniva Precisazione organizzato il “circuito degli assi” una gara ciclistica cui La redazione del Portico si scusa con il partecipò anche Coppi, il campionissimo. Due campioni: prof. Sergio Ciroldi per aver omesso in- uno accanto all’altro, Tonino e Fausto. E mentre scriviamo volontariamente la sua firma all’articolo continuiamo a chiamarlo il sindaco, come se fosse stato solo lui ad essere il primo cittadino di Novellara. I suoi “in ricordo di edda Ferretti” apparso sul degnissimi successori hanno nome e cognome. A lui non numero precedente. Foto Antonio Lecci è mai servito. Si chiamava, solo per chi viene da fuori, Antonio Mariani Cerati.
  • 6In memoria di Antonio Mariani CeratiUn’uomo animato da una passione politica autentica e sincera che non nasceva daastratti ideali ma si era formata nelle drammatiche vicende, prima, dell’esperienzafascista, della guerra e del campo di prigionia e poi del duro dopoguerra. di Loris LusettiLa mia conoscenza di Antonio Mariani Cerati risale al sociali di partenza, il massimo di opportunità.!972/1973. Fino ad allora la mia conoscenza era stata come In quegli anni era entrata nel partito e si stava afferman-quella di un lontano spettatore che però tanto nell’ambien- do anche a Novellara una nuova generazione che, di-te famigliare come all’esterno avvertiva il grande rispetto e rettamente o indirettamente, si era formata nelle lottel’ammirazione per l’uomo e il sindaco della città. studentesche e operaie del 68/69 e proponeva al PCI e Anno 1986 - In questa foto che documenta il batte-In realtà custodivo anche un ricordo personale risalente al all’Amministrazione nuovi valori ma anche nuovi spunti simo dell’associazione “Empori della Rocca” compa-periodo dell’infanzia. Negli anni sessanta era consuetudine di riflessione, di lotta e di azione politica e anche, inevi- iono quattro sindaci: Antonio Mariani Cerati, Fabrizioa Novellara premiare gli alunni delle scuole elementari e tabilmente, l’esigenza di un rinnovamento negli uomini. Camellini, Loris Lusetti (allora in carica) e Sergio Cal-delle medie più meritevoli con una manifestazione al ci- Mariani, lucidamente, era consapevole dell’esigenza di un zari come presidente dell’associazione degli Empori.nema Verdi nella quale venivano distribuiti gli attestati di ricambio e della necessità di impegnare in funzione di go-merito dai dirigenti scolastici alla presenza delle pubbliche verno quella nuova leva ma voleva che quel ricambio non vaste e impegnative.autorità. Sarà stato il 1964 o il 1965 e ricordo ancora ades- avvenisse al buio ma nella salvaguardia delle conquiste Credo, poi, che i suoi successi e le sue realizzazioni sianoso che nel cinema gremito di alunni ed insegnanti quando e delle esperienze fondamentali compiute a Novellara.. state possibili anche per il suo grande carisma, per la suacomparve il sindaco, l’abito bianco e la figura slanciata, era Fu quello un momento di confronto intenso, non privo grande capacità, cioè, di attrarre le persone ed esercitarecome se si fosse materializzato il cavaliere “senza macchia di scontri e di polemiche, come molti ricorderanno, ma fu su di esse una leadership naturale, in questo aiutato anchee senza paura” dei romanzi d’avventura. Quel giorno pur anche un confronto alto e nobile che impegnò molti mili- dalla sua prestanza, dalla sua costante energia che ne fa-non essendo lui il protagonista prese la scena a tutti gli tanti e da cui poi il PCI e l’Amministrazione uscirono con- ceva un po’ , come forse avevo intuito tanti anni prima, unaltri adulti. solidati e rileggittimati. Anch’io partecipai a quel confronto, cavaliere senza macchia e senza paura.Voglio ricordare questo particolare, che può sembrare insi- non da protagonista, da comparsa se vogliamo, anche Il luogo naturale dove svolgere il suo percorso e trasmet-gnificante, perché anche questo può concorrere a spiegare per ragioni anagrafiche, e tuttavia fu per me un’esperien- tere tutta la sua energia fatta di fede, di passione e di ragio-le ragioni di un affetto e una ammirazione di cui la persona za di formazione incredibile. Schierato con i giovani per ne politica era e restò per sempre Novellara. Quando allae il dirigente politico era circondato e che solo più tardi convinzioni e sentimenti era però impossibile non restare fine degli anni 60’ Mariani si era affermato come dirigenteavrei saputo interpretare complessivamente. affascinati dalla persona di Mariani e non provare rispetto a tutto tondo anche nel panorama pur ricco di leaders eMa per tornare a dieci anni più tardi era quello il periodo per le sue ragioni e la sua storia che era fatta soprattutto di figure importanti in città e in regione e gli furono pro-in cui si stavano realizzando a Novellara le condizioni per di ideali, di lotte e di realizzazioni. In quella fase storica spettati diversi e numerosi incarichi compreso a quello diun ricambio al vertice dell’Amministrazione Comunale che e anche successivamente di Mariani mi impressionarono parlamentare, Mariani rifiutò costantemente. Un po’ perfino ad allora, sia per il grande e diffuso prestigio di cui alcune sue qualità che lo resero anche per me un esempio un residuo di timidezza per le sue radici autenticamen-godeva Mariani sia per l’oggettiva difficoltà di trovare can- e un riferimento costante. te popolari e un po’, come diceva Edda, la sua moglie edidati all’altezza del compito, il Partito Comunista Italiano Mariani era innanzitutto animato da una passione politica compagna, perché avrebbe avuto l’impressione di tradire(PCI). di Novellara e della federazione di Reggio Emilia autentica e sincera che non nasceva da astratti ideali ma si Novellara, amata da lui in modo sconfinato. Ma da questoavevano rinviato. era formata nelle drammatiche vicende, prima, dell’espe- punto di vista si può ben dire che egli fu (una volta tantoMariani era stato protagonista principale a partire dagli rienza fascista, della guerra e del campo di prigionia e poi ) profeta in patria perché tanto amò Novellara e tanto neanni 50’ di un ciclo di grandi lotte e di grandi trasforma- del duro primo dopoguerra. Gli ideali di pace, fratellanza, fu ricambiato.zioni che partite dall’esigenza di salvaguardare il lavoro e i uguaglianza, lavoro, si erano forgiati in quei tragici mo- Quando anni dopo, nel 1981, mi toccò il testimone delladiritti dei lavoratori si erano poi indirizzate verso la ricerca menti con la convinzione che quegli ideali fossero il campo guida del Comune ebbi la fortuna di non dover subire dadi uno sviluppo e di un progresso che ampliasse sempre di naturale del movimento operaio, della sinistra politica e parte della cittadinanza il confronto diretto con lui e di poterpiù la sua base sociale. Uno sviluppo che non si limitasse sindacale e del PCI, in modo particolare. Questa fede negli contare sempre sul sulla disponibilità inesauribile della suaad accompagnare e favorire la trasformazione dell’econo- ideali e nella scelta di campo politica non sfociavano mai in esperienza e dei suoi consigli. Anche quel ruolo di consi-mia locale da agricola ad industriale ma lo qualificasse con lui nell’estremismo o nella ideologia ma semmai erano la gliere speciale del “principe”, che mi era molto utile, gli erauna politica dei diritti nei luoghi di lavoro e con una politica spinta per una politica che fosse progetto, organizzazione, naturale e lui sapeva esercitarlo con la sua solita passionedei servizi per l’infanzia, le famiglie e, poi, gli anziani, che ricerca dell’unità delle forze politiche e sociali la più am- ed energia. A volte però nei suoi consigli tradiva un po’ difosse ad un tempo occasione di lavoro e quindi di riscatto pia possibile nella convinzione che solo in questo modo ansia e d’altra parte non poteva essere diversamente nonper tante donne (specialmente) e tanti uomini altrimenti si possono ottenere conquiste significative e durevoli. Di avendo lui la certezza che davvero avrei “trattato bene” laemarginati e occasione di promozione sociale e civile più qui la sua costante ricerca di unità con il Partito Socialista sua Novellara. Indipendentemente dal suo giudizio su digenerale per cercare quanto più possibile di assicurare a e la ricerca di un dialogo con il mondo cattolico e con la me so di essermi meritato la sua amicizia e il suo rispettotutti, indipendentemente, dalle condizioni economiche- Democrazia Cristana che sfociasse in intese sempre più e questo mi basta. NuovA GeSTioNe doMeNiCA 8 NoveMbre ore 18,30 APeriTivo CoN buFFeT Musica a 360°, ricco buffet, gustosi aperitivi della casa un mix perfetto per passare la domenica sera all’insegna del divertimento e allegria NoveLLArA (re) Galleria dei Cooperatori, 13 per info tel. 347-0413735 CoMPAQ CQ61-222SL • CPU: Intel T4200 2.0GHz 1 MB L2 cache • Memoria RAM: 4GB DDR2 • Hard disk: SATA 500 GB • Scheda video: Intel GMA 4500M • Scheda di rete: 10/100 Mbps • Scheda wireless: WI-FI 802.11 b/g • Webcam integrata • Sistema operativo: Windows Vista o Windows 7 • Schermo: BrightView Widescreen • Dimensione: 15.6” ASSiSTeNzA ANChe A CASA voSTrA! 630€ iva inclusa NOVELLARA (RE) vicolo dei Mille, 3 tel. 0522/937492 fax 0522/652893 - email:info@abfinfo.it
  • 7Antonio Mariani Cerati: una bellisimapagina nella storia della nostra comunità“Sono le persone come Angelo Roncalli e Antonio Mariani Cerati quelle che lascia-no un segno nel mondo, un segno d’amore e di speranza, un segno d’affetto e dipace”. (Loris Francesco Capovilla, già segretario di Papa Giovanni XXIII). Foto Antonio Lecci di Sergio CalzariEstate dell’anno 1999 a Novellara, siamo nella Rocca, laresi, effettivamente, è stato tutto ciò. condiviso questa situazione con grande dignità, corag-è organizzato un evento del tutto speciale: la consegna Novellara sotto la sua guida, e con la forza e la deter- gio e con gli scarsi mezzi di una vita condotta all’insegnadella cittadinanza onoraria a mons. Loris Francesco Ca- minazione di un’intera generazione di uomini e donne degli altri e per gli altri. Un fulgido esempio di pubblicipovilla, già segretario di Papa Giovanni XXIII. irripetibili, è cresciuta economicamente, culturalmente amministratori impegnati solo ed esclusivamente al rag-Mons. Capovilla, nell’accettare l’onorificenza, fece sa- e socialmente. Senza enfasi ma con il giusto orgoglio giungimento del bene comune, dell’interesse generale,pere che veniva volentieri a Novellara per incontrare e per amore della verità, va riconosciuto che la nostra del soddisfacimento dei bisogni della cittadinanza. Leun vecchio amico, la cui amicizia risaliva a 30 anni pri- piccola comunità è stata in quegli anni all’avanguardia loro uscite sotto i portici o in pubblici consessi si eranoma, quando il prelato venne ad inaugurare la statua di nell’avviare servizi socio – assistenziali che l’Italia intera ultimamente molto diradate, ma sempre erano accom-Papa Giovanni che fu innalzata nello spazio antistante il ha ammirato, visto e poi riprodotto in vari territori. E’ il pagnate da una corale dimostrazione d’affetto dei novel-Santuario della Fossetta. L’amico al quale si riferiva era caso dei servizi integrati per gli anziani: casa protetta, laresi di ogni generazione e di ogni provenienza etnica.Antonio Mariani Cerati. L’amicizia tra i due personaggi circolo ricreativo, appartamenti protetti, centro diurno, Alla fine del secolo scorso, l’Amministrazione Comu-nacque nell’unico incontro avvenuto nella predetta oc- assistenza domiciliare; è il caso dell’istituzione del tem- nale di Novellara ha voluto celebrare e ricordare i di-casione; incontro che, come disse Capovilla, fu di un’in- po pieno nella scuole elementari; è il caso dei nidi e del- ciotto novellaresi protagonisti del XX secolo. Tra questetensità, umanità e schiettezza senza uguali. le scuole materne; è il caso dell’Abicoop (cooperativa di personalità spiccavano i nomi di Edda Ferretti MarianiDescrivere l’abbraccio tra Tonino e Capovilla è qualcosa abitanti a proprietà indivisa), prima esperienza in Italia, Cerati e Antonio Mariani Cerati, “autentici testimoni delche fa tuttora accapponare le pelle. Aver seguita la con- che nella sua ultratrentennale storia ha dato la casa a loro tempo ed esempio indelebile di passione civica eferenza di Capovilla è un ricordo senza paragoni. Mons. centinaia di famiglie. politica cristalline, di innegabile senso d’abnegazione,Capovilla ripercorse la vita del Papa buono, mise in Scrivere di Antonio Mariani Cerati e di Edda Ferretti di fulgida capacità di lavorare sempre e comunque arisalto l’influenza e l’alta considerazione che Giovanni (coppia inscindibile affettivamente, politicamente, mo- favore della gente e per la gente”. Nel 2002 il PresidenteXXIII aveva presso i governanti protagonisti della storia ralmente, umanamente) non è altro che scrivere una della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha riconosciutod’allora: Kennedy, Krusciov, Fidel Castro, e con una niti- bellissima pagina della nostra storia, del nostro modo ad Antonio Mariani Cerati l’onorificenza al “merito di Ca-dezza assoluta descrisse la risoluzione della crisi di Cuba di essere, delle persone laboriose, generose, accoglienti valiere della Repubblica”, nella cui motivazioni vengonoe il ruolo, centrale e decisivo, avuto da Giovanni XXIII, di questa terra strappata alle acque e resa produttiva espresse le più alte considerazioni per il servigio svoltouomo di grande fede, buono ma fermo, dialogante ma con il lavoro, la passione, la costanza, l’abnegazione, il nell’interesse esclusivo della cittadinanza. Aggiungeredeciso, dalla cristallina autorevolezza morale. sacrificio. Tutti termini che Tonino ed Edda hanno esal- altre parole sarebbe inutile. Riportare queste parole eAlla fine disse che sono le persone come Angelo Roncal- tati, rendendoli veri, umani, praticabili. Dal novembre raccontare la storia di Tonino ed Edda è il modo miglio-li e Antonio Mariani Cerati quelle che lasciano un segno del 1994 Tonino ha vissuto in condizioni di difficoltà re di educare, far crescere, alimentare nei giovani senti-nel mondo, un segno d’amore e di speranza, un segno fisica a seguito di problemi neurologici che ne hanno menti veri, principi e valori autentici, parole di speranza,d’affetto e di pace. Antonio Mariani Cerati per noi novel- compromesso l’autosufficienza. Edda e Tonino hanno d’amore, di solidarietà, di pace. LA DIttA comunica che DAL 1 gENNAIO 2010 aprirà in strada Provinciale Nord, 10 un ampio e rifornito magazzino di - Materiali ghiaiosi - Sabbia e terra da giardino - Materiali da riempimento NOVELLARA (RE) Cel. 338/3620702
  • 8 L’URP informa... rubrica a cura dell’ufficio relazioni con il pubblicodAL CoMuNe AiuTi ALLe FAMiGLie uso abitazione, oltre alla prima casa; non essere as-CoLPiTe dALLA CriSi eCoNoMiCA. segnatari di alloggio ERP o comunale; patrimonio fa-Le doMANde Si PoSSoNo PreSeNTAre migliare non superiore a 3.000 euro - valore ISE perFiNo AL 31 diCeMbre l’anno 2008 inferiore al limite di 45.000 euro. Il testo del bando è consultabile sul sito internetLa Giunta comunale ha spostato al 31 dicembre 2009 www.comune.novellara.re.it ed affisso all’Albo pre-la scadenza per le domande di aiuti economici alle torio del Comune, nella sala d’aspetto dell’Urp.famiglie colpite dalla crisi economica. Le richieste di Le domande passeranno al vaglio degli uffici di Mille-contributi vanno presentate entro le ore 12.30 del fiori. Gli eventuali contributi riguardano:31 dicembre all’URP (in Rocca), che provvederà a - pagamento delle utenze (gas, acqua, energia elet-fissare un appuntamento per un colloquio presso gli trica) per un ammontare massimo di 600 euro peruffici di “Millefiori” in via Costituzione 10/B. nucleo familiare nell’arco del 2009I contributi sono finalizzati a sostenere le spese per - l’affitto (contributo massimo di due mensilità), pari a 1.000 euro per nucleo familiare - in servizi on line- VOCE SPECIFICA ici - onl’alloggio di residenza (mutuo, affitto, utenze) e ad - il mutuo (contributo massimo pari a due rate men- line.affrontare la vita quotidiana (buoni spesa). sili di mutuo calcolato sulla media dell’importo paga- È bene ricordare che:Possono fare domanda le famiglie anche con figli to nei mesi da gennaio a luglio del 2009 e comun- - se il “ravvedimento operoso si fa entro trenta gior-maggiorenni a carico fiscale, se almeno un compo- que non superiore a 1.200 euro) ni dalla data di scadenza, si paga il 2,5% in piùnente, per almeno tre mesi, da gennaio a ottobre -Le famiglie che si sono fatte carico in tutti questi dell’imposta dovuta (più gli interessi)2009 è in cassa integrazione, mobilità, licenziamen- mesi delle spese qui sopra riportate avranno diritto - se il “ravvedimento operoso” si fa entro un annoto, non ha avuto il contratto rinnovato, o ha cessato ad un contributo per il mantenimento ordinario (300 dalla data di scadenza (al massimo entro il giorno dil’attività se lavoratore autonomo euro per un massimo di tre mesi) corrisposto sotto scadenza della presentazione della comunicazione) Gli altri i requisiti: la cittadinanza italiana o di Stato forma di buoni spesa per generi alimentari in super- si paga il 3% in più dell’imposta dovuta (più gli inte-dell’U.E; il permesso di soggiorno (ai sensi del D.Lgs mercati convenzionati con il Comune. ressi) ATTENZIONE : se si paga l’ICI in ritardo, senzan. 286/98) se cittadini extracomunitari; la residenza fare il “ravvedimento operoso, la sanzione sarà co-anagrafica a Novellara da una data anteriore al 1° iCi, SANzioNi ALLeGGeriTe dAL munque del 30 % (più gli interessi).Gennaio 2009; nessun titolo di proprietà, usufrutto, “rAvvediMeNTo oPeroSo” Occhio alle scadenze, agli errori, alle sviste! Quando doNAzioNe e TrAPiANTo di parliamo di ICI è d’obbligo. Dai controlli sugli avvi- orGANi, TeSSuTi, CeLLuLe si di accertamento dei contribuenti risulta purtroppo Donare i propri organi significa salvare vite umane. spesso che molti cittadini pagano l’imposta in ritardo E’ un atto di grande generosità che permette di re- - a volte di sole 24 ore, o di pochi giorni – e comun- galare a una persona in gravi condizioni di salute la que sia i ritardi possono costare cari: il 30 % in più possibilità di guarire e di tornare ad una vita norma- della somma dovuta. le.Si possono donare cuore, reni, fegato, pancreas, Per evitare di pagare questa maggiorazione, PRIMA polmone ed intestino, e, per quanto riguarda i tes- di fare il versamento dell’imposta, è sufficiente chie- suti, pelle, ossa, tendini, cartilagine, cornee, valvole dere il “ravvedimento operoso” direttamente all’uffi- cardiache e vasi sanguigni. cio Tributi del Comune o ad un CAAF. O consultare Un solo donatore può aiutare più persone. il sito www.comune.novellara.re.it- spazio di destra Se vuoi esprimere la volontà di donare ti puoi rivol- la ferramenta di William Vezzani articoli per edilizia - idraulica materiali elettrici - colori - bricolage Vende tutto con sconti Vendita artiColi Casalinghi dal 10% al 40% fino ad esaurimento sCorte a prezzi Vantaggiosi! su capi in pelle e piumini noVellara (re) via marchi, 20 aperto tutte le domeniche di dicembre (ex Carlo lombardini) tel. 0522/652431 NOVELLARA (RE) Via Veneto,11 tel. 0522/662068
  • 9gere: - all’Urp del Comune di Novellara, dove ti verrà dei suini macellati a domicilio (comprensivo di esa- diFeNSore CiviCofornito un tesserino da compilare e conservare tra i me trichinoscopico) ammonta a euro 7,00 per capo, Nel mese di dicembre, il difensore civico sarà pre-tuoi effetti personali; maggiorato del rimborso per il mezzo di trasporto sente in Comune solo il giorno 22, perché martedì- puoi scrivere di tuo pugno una dichiarazione di vo- per ogni seduta. Tale somma dovrà essere corrispo- 8 è festa (Immacolata Concezione). Di solito, a No-lontà a donare i propri organi dopo la morte con l’in- sta mediante versamento sul c/c postale all’atto del vellara, il difensore civico riceve il pubblico ogni se-dicazione dei tuoi dati anagrafici la data e la firma; ricevimento della relativa fattura. condo e quarto martedì del mese dalle ore 16.00 alle- puoi iscriverti presso le Aziende Usl e le Aziende ore 18.30. (per gli appuntamenti rivolgersi all’Urp).Ospedaliere dell’Emilia Romagna (telefonando al nu- SeGNALAzioNe GuASTimero verde 800 033 033 per sapere quale è la sede iLLuMiNAzioNe PubbLiCA NeSSuNo eSCLuSo: CoNdiviSioNe deLLApiù vicina dove esprimere la tua volontà); FeSTA deL SACriFiCio di AbrAMo- puoi iscriverti all’AIDO (Associazione Italiana Dona- Le segnalazioni di guasti e malfunzionamenti della Domenica 6 dicembre alle ore 17.30 presso il Teatrotori di Organi e tessuti). pubblica illuminazione vanno comunicate al Comu- della Rocca si celebra la festa del Sacrificio di Abra- ne ai numeri 0522/654.545 – 0522/655.405 indi- mo, che figura in chiusura del calendario delle feste STreNNA NATALiziA 2009 cando l’ubicazione esatta del guasto (nome della “condivise” dalle comunità del progetto “NessunoIn occasione del Natale il Comune di Novellara di- via e numero civico dell’abitazione più vicina). Escluso” per la conoscenza reciproca e l’invito allestribuirà come strenna il volume di Vittorio Ariosi relazioni.“Memorie istoriche dei Gonzaga di Novellara” editoda Aliberti Editore.Il libro sarà donato alla famiglie che si recheranno aritirarlo presso la Biblioteca Comunale dal 22 dicem-bre al 7 gennaio compreso (escluso festivi) dalle ore Il mercatino dell’antiquariato, i prodotti9.00 alle 12.30.iL boLLeTTiNo deLLA reGioNe oN LiNe locali e i norcini di S.BernardinoIl Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna Per ravvivare il mercatino dell’antiquariato, che si svolge ogni prima domenica dela partire dal 1 gennaio 2010 sarà redatto esclusiva- mese, da un po’ di tempo sulla piazza si alternano i gruppi amatoriali rappresen-mente in forma digitale e consultabile on line. La Re-gione Emilia Romagna garantisce l’accesso libero e tanti i vecchi mestieri e la locale tradizione agro-culinaria.gratuito a tutti i cittadini interessati tramite il propriosito www.regione.emilia-romagna.it, è possibile ac- di Olindo Bonolicedere anche dal sito del Comune di novellara, Il primo Novembre di quest’annosullo spazio di destra, alla voce specifica: Bolletti- oltre ai gazebi approntati per la Foto: “al strèchi” in azione.no ufficiale Regione Emilia Romagna, E’ possibile vendita dei prodotti locali, si sonocomunque fare richiesta della copia cartacea dietro esibiti i premiatissimi norcini diapposito pagamento in contrassegno. San Bernardino nella cottura dei ciccioli nei paioli alimentati a MACeLLAzioNe SuiNi legna. Una nota di sapore antico è A doMiCiLio Per uSo FAMiLiAre venuta dall’impiego di un attrezzo Anche quest’anno il Comune autorizza la macel- speciale, “al strèchi”, al postolazione a domicilio dei suini per uso familiare nel dei torchi per la pressatura delleperiodo dal 16 novembre 2009 al 15/02/2010 alle formelle. Altra novità è stata laseguenti condizioni: cottura della porchetta iniziata- n. massimo di due (2) suini per nucleo familiare. nella serata di sabato, proseguitaChi volesse macellare un numero superiore di ani- ininterrottamente per tutta la nottemali dovrà presentare motivata domanda agli Uffici e terminata verso mezzogiornoComunali; della domenica. Gli artefici della- la comunicazione, anche telefonica, deve essere staffetta Ronzoni Camillo, Rondinieffettuata almeno 24 ore prima della macellazione Abele, Cavazzoli Claudio e Ronzoni salumeria casereccia sotto al gazebo della fondazioneall’URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) del Co- Giancarlo, hanno trascorso la notte sotto il cielo Papa Giovanni XXIII, allestito dal sempre impegnatomune di Novellara (tel. 0522/655.417) o al Servizio stellato in compagnia della luna piena. Anche questo e gioviale Giancarlo Incerti.Veterinario dell’A.T.V. di Guastalla (sede di Novellara è stato un modo per trascorrere la notte bianca, o, Fermarsi per scambiare due parole con questi0522 758.667) al fine di ottenerne l’autorizzazione; visto l’impegno profuso e il poco divertimento una personaggi, in mezzo a gradevoli profumi e sapori, fa- le macellazioni sono autorizzate esclusivamente nei notte “in bianco”. bene al cuore. Purtroppo in mezzo a loro si vedonogiorni feriali dalle ore 8.00 alle ore 17.00 e il sabato I frutti morali dell’impegno sono arrivati domenica pochi giovani. La speranza è che crescano di numerodalle ore 8.00 alle ore 12.00; mattina con l’allegro assalto dei buongustai che in intorno alle iniziative sane, allegre e solidali.- la tariffa prevista per l’ispezione sanitaria delle carni poco tempo si sono accaparrati le leccornie della TERMOSANITARI SRL
  • 10Una vacanza alternativa: il campo In Serbia è tutto più vero, tutto più spontaneo, quei ra- gazzi mi hanno donato con un semplice sorriso tanto amore quanto raramente ne ho ricevuto prima, e soloestivo in Serbia con l’associazione dalle persone a me più care. Mi sono sentita viva, ho avvertito la serenità che mi circondava, ho percepito il calore di chi mi stringeva le mani e mi baciava con tanto“Un bambino per amico” affetto. Mi manca quel mondo, quella dimensione pa- rallela fatta di tutto e niente. La vita di tutti i giorni mi ha inghiottito di nuovo, ma mi impegno in ogni istante per non dimenticare, e per cambiare il mio modo di vivereIn questi anni molti di noi, lontano dalle luci dei riflettori, continuano ad organiz- e di vedere ciò che mi circonda. Tornata a casa mi sonozare missioni di pace, in luoghi che i mass-media hanno da tempo dimenticato, resa conto delle difficoltà che mi circondano. Ciò che là mi sembrava semplice e spontaneo, qui risulta dif-viaggiano per migliaia di km, spesso con le proprie auto e anche più volte l’anno, ficile e insolito. Tra i ragazzi ho imparato a mostrarmi,portano il loro sorriso e la loro voglia di speranza a sostegno di molti bambini, di ad aprirmi, a non trattenere nessuna emozione e a farcui da anni si prendono cura. Molti di questi bambini sono diventati adolescenti scorrere tutto al di fuori come un fiume in piena. Ho imparato a dare tutta me stessa, ma anche a capire ee si affacciano verso un futuro che in quei territori spesso non c’è, soprattutto per custodire come un dono prezioso ciò che ogni personachi come loro non ha alle spalle il calore di una famiglia. ha saputo,a suo modo, donarmi. Ma in questa realtà èQuesto è quello che succede a Banja Koviljaca, un piccolo paesino della Serbia. tutto troppo diverso e mi risulta estremamente difficile, se non in alcuni casi impossibile, manifestarmi senza la di Monica Righini paura delle conseguenze ai miei gesti. E’ tutto troppo costruito e artificioso e per quanto io mi sforzi, non saràAnche questa estate l’associazione “Un bambino per sono passati parecchi giorni e sono stata riassorbita mai come all’orfanotrofio.”amico” ha voluto essere in prima linea e per racconta- dallo spirito “italiota” di sempre, ma d’altra parte è una Alessia Guastallare l’esperienza vissuta nell’agosto di quest’anno da un sfida per capire se la nuova voglia di esserci, ereditata in Un vortice di emozioni, sentimenti contrastanti, sorrisi,gruppo di ragazzi reggiani presso l’orfanotrofio di Banja Serbia, non sia stata un semplice abbaglio. Ho voglia di lacrime trattenute a stento, gioco di sguardi, carezze,Koviljaca (Serbia). Lasciamo la parola ai protagonisti. togliermi la maschera, mi sto impegnando a portare con baci, abbracci, vita vera..quello che mi sta regalando“Credo che il modo migliore per raccontare quello che me nel rapporto con gli altri l’autenticità, la spontaneità, questa esperienza è qualcosa di incredibile:un senso diabbiamo vissuto, sia scrivere parte delle riflessioni, che la povertà stessa di quegli sguardi e di quelle mani che pienezza e completezza, di libertà e di equilibrio, di gioiai ragazzi hanno lasciato sul diario del campo, ...un dia- loro e voi volontari siete riusciti a regalarmi via. Credo e dolore indescrivibile...l’affetto che ti danno e l’attac-rio che giorno dopo giorno si arricchiva di parole e di che il frutto di quella settimana debba germogliare e fio- camento alla vita che questi ragazzi hanno è qualcosa rire poco a poco, lentamente, giorno di meraviglioso...gli offri una carezza e ti danno il loro dopo giorno. La vera sfida in realtà, cuore, non hanno niente e ti danno tutto. E’ difficile e non sono stati i giorni in Serbia, ma il semplicistico riportare quello che ogni giorno ti inse- riuscire adesso a ricavarne i frutti.” gnano questi ragazzi, ognuno di noi penso lo abbia vis- Serena Guastalla suto sulla propria pelle, quindi auguro a tutti di vivere “Ho imparato tante cose… un’esperienza così vera e viva. Ho imparato un linguaggio universa- Lele villa Minozzo le, fatto di sguardi, sorrisi, strette di Mi sento serena e libera, sento che gli abbracci e l’affetto mano, abbracci, baci e carezze. Ed di questi bimbi sono reali e sinceri...sento il bisogno di ho imparato che molto spesso le pa- vicinanza da parte loro e la gioia di poter esserci e di fare role non servono, è il nostro corpo a qualcosa che renda una loro giornata felice...sento che parlare per noi. tornando a casa lascerò una parte di me qui Ho imparato che la vera bellezza non Giusy Correggioverde è una ricercata cura di se stessi, ma Ci sono luoghi in cui il tempo ha il sapore dell’anima, la semplicità di chi vuole bene. dove le mani sfiorano le lacrime del nulla. Ci sono luo- Ho imparato che tutti siamo uguali, ghi in cui l’amore è l’essere fuori dal mondo, dove ogni e tutti abbiamo bisogno, in fin dei parola dà un senso alla tua vita conti, delle stesse cose. Mirko Fabbrico Ho imparato che non esistono limiti penso che l’amore non sia solo in una coppia felice, all’espressione della natura umana, l’amore è nella quotidianità della nostra vita. Prima par-emozioni, un diario che sarà per tutti noi, il ricordo di se non quelli immaginari che ci si crea per nascondercisi lavo dell’amore, ma forse non comprendevo ancoraun’esperienza indimenticabile ...grazie a tutti” Righini dietro. bene il significato di questa parola. Penso di averlo im-Monica Ho imparato che il potere di un singolo uomo è infinito parato qui, grazie a tutti davvero.“...Rischioso scrivere riguardo all’esperienza ora, che e fa la differenza. Greta Novellara
  • 11Pratiche domestiche ecologicheed economiche“Riscopriamo il valore della sobrietà, riduciamo gli sprechi, emancipiamoci dal mer-cato riscoprendo l’autoproduzione e gli scambi (doni) fra le persone”. di Roberto BlundettoUn po’ per la maggiore sensibilità ecologica e un coincidono anche con quelli economici) che spingo-po’ per la crisi economica, negli ultimi anni e ancora no all’autoproduzione di beni o alla scelta di prodot-di più negli ultimi mesi si sta verificando un rapido ti alternativi necessari nella vita di tutti i giorni. Perincremento di pratiche ecologiche, rimedi naturali esempio alcune persone producono in casa saponie fai-da-te nella vita quotidiana di molte famiglie. e detersivi, altri invece hanno sostituito i detergentiSpesso si tratta di pratiche abbandonate dalle recenti chimici convenzionali con quelli ecologici o con le or-generazioni o di azioni quotidiane rivisitate attraver- mai rinomate Noci Lavatutto. Faccio un breve incisoso le moderne tecnologie (o mode!). Mi riferisco per per chi non conoscesse ancora questi rimedi praticiesempio al crescente numero di famiglie che non si ed ecologici. I gusci delle noci del Sapindus Muko-reca più al forno a comprare il pane, ma preferisce rossi contengono saponina, una sostanza organicafarlo in casa. Sono molti quelli che hanno acquista- solubile in acqua che sviluppa oltre i 30°C un validoto una macchina per fare il pane in casa. In questo potere detergente, disinfettante e antibatterico. Il de-modo si può risparmiare, si scelgono gli ingredienti cotto di Noci Lavatutto può essere utilizzato comeda usare (da quelli biologici, a quelli dietetici, a quelli shampoo, detergente per stoviglie e pavimenti o an-di stagione…) e il risultato è una vera soddisfazione ticrittogamico naturale. Le Noci Lavatutto sono eco-personale. nomiche (con 1 kg si possono fare circa 200 lavatriciAltre volte sono motivi strettamente ecologici (che e dura un anno), efficaci al pari degli altri detersivi, adatte ad ogni tipo di pelle (ipoallergeniche), adatte ad ogni tipo di tessuto bianco e colorato (anche seta e lana), biodegradabili al 100% ed ecologiche (una volte esaurite si possono smaltire nei rifiuti organici). Un altro esempio è il detersivo fai da te costituito AMBULATORIO da 5-6 bucce di limone, senza succo e semi, che triturate assieme a sale grosso ed acqua vanno fatte VETERINARIO bollire con dell’aceto per mezz’oretta. Si può usa- re per lavare i piatti e soprattutto i pavimenti. Non Dott. Maurizio Bigi fa schiuma ma lascia un buon profumo di limone. Per il bagno si può invece utilizzare il bicarbonato Autorizz.22 del 25/09/2000 dal lunedì al venerdì di sodio che igienizza e sbianca e nell’acqua del ri- sciacquo aggiungere dell’olio essenziale di tea tree 09,00 - 12,00 (melaleuca alternifolia) che disinfetta o di menta che 13,00 - 17,00 lascia un buon profumo distensivo. Al posto del WC- net è efficace la coca-cola che toglie le incrostazioni sera per appuntamento (ciò dovrebbe far riflettere su di un uso eccessivo di sabato 13,00 - 15,00 tale bibita). Gli esempi riportati (tra gli innumerevoli esistenti) sono utili per cercare di mettere in evidenza che sia Novellara (RE) Via Manzoni, 14 attraverso il recupero di antiche attività ormai quasi (laterale via A.Costa) abbandonate sia tramite pratiche sconosciute fino tel.0522/654710 cell.337/584683 a poco tempo fa sia con sistemi moderni è possi- bile, senza sforzi, dare una mano alla salvaguardia dell’ambiente e contemporaneamente a quella del proprio portafogli. oTTiMA oCCASioNe Srl veNdeSi CAMPAGNoLA eM. Vende a Boretto in via goleto appartamenti indipendenti e-mail: info@immobiliarebertolini.it www.immobiliarebertolini.it Vende a Peschiera del garda CASA SINGOLA su lotto di terreno di 800 mq., in residences con piscina vista lago predisposta per due nuclei famigliari, composta da: a 200m dal centro storico e dal lago P.T.: Cucina abitabile, soggiorno, appartamenti con finiture di pregio due camere matrimoniali , bagno - lavanderia. di varie metrature 1° P: Cucina abitabile, soggiorno, tre camere matri- anche con giardino privato moniali , bagno e terrazzo. Ampia soffitta abitabile con camino. Garage in corpo staccato. vero AFFAre - Prezzo: 260.000,00 euro NOVELLARA (RE) Viale Roma, 10 Via Cavour, n°62 – 42017 Novellara (RE) cell. 348/5871774 Tel e Fax: 0522 654100 Cell: 348 4446131
  • 12 Poeti di casa nostra Angolo “OASI” Gruppo Mutuo Aiuto Psicooncologico Novellara (RE) L’appartamento via 47 C.Cantoni cell. 329/1839477 - 340/9817083 L’amicizia “Meno male che vi ho conosciute, La vita è quell’albero può vincere il dolore, che offre frutti strani, se fida le sue lacrime ora ho bisogno dell’amore di tutte voi” sarebbe giusto scegliere a chi gli offre amore. Febbraio 2003, ho appuntamento al consultorio per una visita di controllo come faccio ogni anno. soltanto quelli sani. Le anime son deboli Mentre il ginecologo mi visita sente che ho una ciste nel seno sinistro e quindi mi fa subito richiesta per I fiori son pensieri se manca il sentimento, una mammografia urgente. Cerca di tranquillizzarmi. Pronti a maturare, un faro non fa luce Ma non c’è riuscito. Scendendo le scale per andare al parcheggio non capivo se tremavo, se sudavo, se per coglierne il seme se lo si tiene spento. volevo piangere. Mi sono fermata un attimo e mi sono detta “OR, affrontiamo una cosa per volta”. e farlo germogliare. L’aiuto amichevole Esito mammografia: ciste seno sinistro, niente in tutto, ma attenzione, a sorpresa, pensate un po’, La mente è la chioma ci giunge dalla gente, microcalcificazioni sospette al seno destro. Chiaramente bisogna fare tutti gli esami per verificare di che del crescere che abbonda, se cogli il suo candore natura sono. A quel punto viene spontaneo urlare NO!! la linfa dei suoi rami e non ti chiedi niente. Non è possibile, è successo proprio a me? E perché proprio ora che la vita stava prendendo un percor- sa renderla feconda. Amore e amicizia so in discesa e aveva raggiunto un equilibrio, equilibrio sudato e conquistato duramente? Docezza e bontà concordano la pace, Inizia così un tremore costante dentro di me, la paura, non per me, ma per la mia famiglia e c’è il pen- fa lieto chi vuol vivere, e se ci accompagnano siero costante di non potere prendersi cura di tutto ciò che ci accompagnava ogni giorno e di deludere, ma se si ammala l’anina il vivere ci piace. in qualche modo, le persone a noi care. Ma va bene, sono una donna, sono forte come pensano e non sai a chi sorridere. E’ un vanto l’amicizia dicono tutti e allora iniziamo questo viaggio. Visite, esami vari: ecografia, agoaspirato, mammotone, Ma quando lo sconforto fa parte del pensiero, gastroscopia, colonscopia, radiografie... ce n’è per tutti i gusti. minaccia il divenire, qualcosa di socevole Ma sapete quale è il bello? Che non si può scegliere niente!!! Bisogna fare tutto dicendo: “Sì va bene”. Ah, dimenticavo di dirvi che nel frattempo è iniziato anche il male psicologico. Ben presto ci si rende La chioma resa debole di cui andarne fiero. conto che questo è molto più profondo del tumore, sapete perché? Perché il tumore al seno viene tolto comincia ad appassire. L’umano è un portatore e spesso sconfitto, ma il dolore psicologico, quello è dentro, si radica in ognuno di noi e nessuno ce lo Rincorri la fiducia d’affetto e di letizia, può togliere. Diventa così una lotta continua, è come vivere su un’altalena: una volta si va su e una volta nel bosco della vita, quel bene che contagia si torna giù, di continuo. Ma come dicevo prima, siamo donne e siamo forti e così ci avventuriamo in e chiedi alla speranza e sai che non ti vizia. sala operatoria e una volta uscite iniziarne tutto flebo, iniezioni, drenaggi, medicazioni e anche qui non perché ti ha tradita. Chi ama il proprio cuore si può scegliere, bisogna lasciarsi fare di tutto, possibilmente senza lamentarsi troppo, senza momenti Seppur nulla si fermi, s’à d’essere felice, di crisi, anche se la cannuccia del drenaggio punta troppo nella ferita e il dolore è così forte che io sven- l’incedere non muta, e se ascolta l’anima go, ma pazienza. A volte, per chi non lo vive, sembra quasi che stiamo recitando. ti sembrerà di vivere comprende quel che dice. Ma per la gioia di tutti, anche la tua, prima lasci il letto meglio è e quindi torniamo a casa e ci troviamo su un isola sperduta. La vita è quell’albero catapultate in una vita versione “tridimensionale”, ma qualcosa dentro di tè è cambiato e lascia un La vita è acqua limpida che da svariati frutti, segno indelebile. Il male psicologico imperversa e così aggiungi a tutto il resto anche la visita della psi- fin quando è trasparente, se c’è il ceppo sano coioga e poi il gruppo che lei ti propone. Meno male, dico adesso, che vi ho conosciute, ora ho bisogno ma quando giunge torbida vi è bontà in tutti. dell’amore di tutte voi, che come me, percorrete una strada che sembra non finire mai, ne ho bisogno il corpo è sofferente. per iniziare una nuova vita e interpretare questo segno che ci accomunerà per sempre. La forza dell’umano Mauro Schiatti (Testimonianza tratta dal libro “Liberi di vivere”). Iotti rag. Adelmo CerAMiChe ArTiSTiChe - CoTTo iMPruNeTiNo - PArQueT LeGNo - SANiTAri Arredo bAGNo - CuCiNe MurATurA - PieTre NATurALi - MArMi e MoSAiCi rio SALiCeTo (re) via r. Luxemburg, 24 tel. 0522/699991 Fax 0522/699899 DM Costruzioni s.r.l. di Morellini Geom. Daniele veNde Si eFFeTTuANo a Novellara in via Nova: costruzioni, progettazioni case abbinate in classe energetica C ristrutturazioni civili e industriali a Novellara in via M.Polo: ultimi appartamenti con ottime finiture a rolo in via Corbella: appartamenti e maisonettes - per info: cell. 348/9000390 - uff. 0522/652719
  • 13 Auguri Auguri Auguri a Sebastiano oliva che è arrivato tra noi il 14 ottobre. Mamma Rossella, papà Simone, i nonni Romano, a Carlotta bosi che il giorno 21 novembre ha compiuto 3 anni Rina, Roberto e Marzia, le bisnonne Romana, e continua a darci tanta gioia e felicità. Da mamma a Cristian Cocconi Marta e Anna lo zio Alessio e le zie Ramona e per il suo 1° compleanno. Lo festeggiano nonna Laila, Cristina Cantarelli , papà Mauro, nonni Bruno Arianna festeggiano il lieto l’evento. la sorellina Talita e gli zii Marco e Monica Mietta e Rina, bisnonni e tutti gli zii.Le autorizzazioni per attività rumorose nee”, come sono tutti i cantieri edili, è possibile chie- dere al Comune l’autorizzazione “in deroga”, cioè di esonero dal rispettare i limiti di rumore che sono fissatitemporanee dai decreti attuativi della legge stessa (decreto D.P.C.M. 14/11/1997). Questa richiesta di “deroga” è obbligatoria, anche se a di Paolo Bigi Tecnico competente in acustica tutt’oggi pochi lo fanno. In tale richiesta infatti devonoPuò essere capitato a tanti cittadini di avere nelle im- attività come quella dei cantieri edili, spesso percepita essere specificate orari e modalità, oltre a tutta un’altramediate vicinanze attività rumorose che impediscono come più fastidiosa perché implica anche suoni di tipo serie di dati indispensabili a circoscrivere il disagio ge-il nostro riposo o che comunque costituiscono fonte “impattivo”. Per tutte queste attività definite “rumoro- nerato ai soggetti confinanti. Una persona che si ritienedi disagio. Spesso queste attività sono di natura “tem- se” dalla legge, esiste l’obbligo di presentare all’autorità disturbata ha la facoltà di richiedere al proprio comuneporanea”, ossia limitate in un certo periodo di tempo, di massima sicurezza (il Sindaco) del comune in cui si una copia della previsione di impatto acustico, oltre laoppure legate al completamento di un opera o di un svolge tale attività, la previsione dell’impatto acustico. quale comunque si consiglia sempre di attivarsi in sen-servizio specifico. Si pensi ad esempio alle manifesta- Come spesso accada in Italia, esistono delle eccezio- so “collaborativo” con la fonte di rumore, allo scopo dizioni pubbliche, ai concerti, alle feste all’aperto organiz- ni: ad esempio la legge sull’inquinamento acustico n. contemperare le esigenze produttive a quelle del sin-zate dai bar nelle serate estive, ma anche ad altri tipi di 447/95 prevede che per svolgere le “attività tempora- golo cittadino.
  • 14Giorgio Giuliani e l’arte di lavorare il legnoL’incontro con il signor Giorgio Giuliani doveva essere solo il racconto della suapiù grande passione: il legno. Invece l’ingresso nel suo affollato laboratorio ci haspinto a ricordare quel lontano 1961 in cui lasciò Novellara per la Germania. di Simone OlivaAveva ventisei anni, Giorgio, quando partì per decisi di ripartire. Mia moglie Argentina, io, lela Germania, aveva un lavoro e aveva una fa- mie figlie Monica e Paola partimmo di nuovo.miglia in crescita che lo ha sempre seguito nei Poco dopo nacque la mia terza figlia Patrizia,suoi spostamenti. ma eravamo già in Germania.”“La mia avventura in Germania è iniziata al lago immigrare a volte è una necessità altre voltedi Garda con la conoscenza di alcuni tedeschi è una scelta. Amante delle lingue, curioso eche presto divennero miei amici. Allora lavora- viaggiatore, Giorgio è riuscito sforzandosi advo per la gloriosa Slanzi nel reparto muratori. imparare una nuova lingua e ad appartenerePiero Slanzi permetteva ai suoi operai di anda- alla nuova Comunità di cui era ospite.re in ferie solo durante il periodo invernale, così “E’ brutto essere via dal paese e non conoscere altà che avevo abbandonato fisicamente manel Gennaio del ’61, senza esitazione, mi recai la lingua. Non conoscevo nemmeno il valore non emotivamente. La possibilità di tornare ada trovare gli amici del Lago in Germania. La mia dei soldi. Ci pagavano per il lavoro che faceva- essere attore nel mio paese mi venne offertapermanenza avrebbe dovuto durare solo una mo e noi buttavamo i soldi in un secchio sen- da mio nipote Luigi che un giorno tornando asettimana. La prolungai di un’altra settimana. za distinguerli. Come se uno straniero in Italia casa da scuola mi disse: “Nonno, ho detto alleSegno che trovai in quell’ambiente qualcosa di non avesse chiara la differenza tra 5 e 50 euro. professoresse che sai lavorare il legno e stannointeressante.” Abbiamo avuto la fortuna di avere amici che ci cercando qualcuno che lo sappia fare…vieni aAl suo ritorno i colleghi si accorsero che Gior- hanno aiutato. In un primo periodo siamo sta- scuola?”. Devo ringraziare la gentile “insistenza”gio non era più quello di una volta e che stava ti ospiti di una giovane coppia di tedeschi che delle professoresse Cristina Davoli e Olivettatramando qualcosa…la sua liberazione. ci ha permesso di restare da loro nell’attesa di Marastoni che mi hanno permesso di divertirmi“Il 25 Aprile del ’61 lasciai Novellara e il lavoro trovare una casa. ” e di creare tanti oggetti carini insieme ai ragazzialla Slanzi per recarmi a Mannheim città della e’ difficile da credere questo tipo di dispo- delle scuole medie. Tavolini, portavasi, addobbiGermania dove restai fino al 1976. Erano tempi nibilità. ospitare italiani, in un momento in natalizi, leggii, portaquadri e altre creazioni miin cui il lavoro c’era per tutti e in Germania lo cui erano proprio loro i primi ad essere im- hanno permesso di ritagliarmi uno spazio perstipendio era molto più alto che quello italiano. migranti, e per questo discriminati da delle approfondire la mia passione per il legno che inIn due settimane si poteva guadagnare tanto minoranze non troppo accoglienti, diventava tanti anni in Germania avevo incubato”.quanto in Italia in sei mesi. Provai a tornare a un azzardo. il fatto che più mi ha stupito è che in casacasa, ma non ebbi fortuna. Aprii una ditta ma “Avevamo voglia di lavorare e soprattutto sape- Giuliani si parli ancora il tedesco…C’è tantaquesta ebbe vita breve. Dal giorno alla notte vamo di essere ospiti e ci adeguavamo ai loro europa nella prima periferia di Novellara, si costumi. E’ difficile per tutti stare via da casa, guardano programmi della televisione nazio- per questo capisco e solidarizzo con le persone nale tedesca e si parla il tedesco a tavola man- che decidono di venire a vivere in Italia, certo giando i tortelli… in Germania era molto chiaro cosa era giusto e “La Germania mi manca come mi mancano gli cosa era sbagliato, e chi commetteva un reato amici che ho incontrato in quella avventura. A veniva presto punito o spedito a casa.” Natale però torno sempre a fare un giro a Man- e’ utile a tutti capire il giusto confine tra ciò nheim. Mi ritrovo con qualche compagno della che è un comportamento legale e uno illegale. mia vecchia squadra di calcio che mi fa tutti gli il messaggio poco chiaro che passa qui in ita- onori della casa e tratta me e la mia famiglia lia è che tra i due atteggiamenti ci sia la “furbi- come fratelli. Allora giocavamo nella Squadra zia” e che tutti possano permettersela. SC Pfingstberg Mannheim ed io ero il portiere “Tornato in Italia, senza “passare” dall’Austra- titolare. In squadra, ero io l’unico che potevano lia, meta molto ambita, mi ritrovai in una re- chiamare “straniero” ”. il Girasole Addobbi per matrimoni, battesimi, cresime originalità e creatività per i vostri omaggi floreali ed ogni tipo di cerimonia NoveLLArA (re) P.zza Unità D’Italia, 43 tel 0522/654006
  • 15Al concittadino Franco Malaguti Al ritorno a casa ripensavo a tutte queste cose che avevo avuto il piacere di ascoltare. A un certo punto mi viene in mente per analogia un aforisma che recita così: nellail premio “Alberto Manzi 2009” giovinezza si impara, nella vecchiaia si incomincia a ca- pire. Ebbene, detta in sintesi, la rivoluzione del Malaguti consiste proprio in questo, che imparare e capire devono essere una cosa sola.L’importante riconoscimenrto per la sua partecipazione con illibro / quaderno “Chi c’è e cosa c’è in comune a Novellara”. Quattro ruote di Eda Ferrabue per stare insiemeI libri tappezzano la stanza fino al soffitto creando un dis- accademiche, per intenderci, quelle che la tradizione edito- Progetto promosso con: associazione “Unegno a millerighe colorate d’ineguale altezza. Se ci si ac- riale ha maturato nel corso degli anni. A dispetto della sua bambino per amico - GRD genitori ragazzicomoda su uno dei due divanetti che si fronteggiano al aria bonaria, è uno un po’ scomodo il Malaguti. Reputava down - SAP servizio alle personecentro della stanza, si mette a fuoco una serie di titoli, o noiosi, se non peggio, la maggior parte dei testi scolasticialmeno quelli a livello della propria spalla, da cui si evince, e comunque fatti in modo tale che non mettevano voglia Sabato 7 novembre nel piazzale del supermercatooltre a un impeccabile allineamento di collane, un bisogno di tenerli aperti. Allora, pensando soprattutto ai ragazzi COOP di Novellara, abbiamo presentato ai nostri sociespositivo di natura affettiva prima ancora che pratica. meno talentuosi, ha provato a smontarli convinto che, il pulmino attrezzato per il trasporto disabili. Il pro-Il garbato signore che mi sta davanti addita senza esitare rimontandoli in un modo diverso, quegli stessi libri sareb- getto realizzato in collaborazione con le associazionil’esatta collocazione di ogni libro di cui si trovi a far men- bero diventati più belli da sfogliare, più chiari da capire, soprandicate e con il distretto sociale di (Guastallazione mentre raduna brandelli della sua vita professionale più facili da ricordare. Li ha arricchiti di immagini in grado - Santavittoria) ci ha permesso di raccogliere la cifraperché possa scriverne sul Portico. In effetti non deve es- di trasmettere più efficacemente i concetti esposti a lato. Li necessaria per l’acquisto in una sola stagione graziesere semplice raccontare in breve un arco di vita così in- ha riscritti con un linguaggio famigliare ai ragazzi per far sì alla collaborazione che i nostri soci hanno dimostrato.tenso e ricco di esperienze privilegiate come il suo è stato che nessuno di loro si sentisse straniero tra quelle pagine Questo risultato straordinario, ottenuto in un momen-ed è. Franco Malaguti scrittore, grafico, giornalista, inseg- ma al contrario ne venisse accolto. Ha cercato di stuzzicare to non facile per molte famiglie, rende ognuno di noinante (dell’IFG di Milano, l’Istituto Carlo De Martino per la dubbi, domande, allo scopo di interpellare poi i ragazzi ancora più soddisfatto del risultato. Donare a chi nellaformazione al giornalismo) è soprattutto un uomo che fa nella ricerca delle risposte, convinto che sia con l’apporto vita è stato sicuramente meno fortunato di molti didell’amore per la conoscenza una ragione di vita. I suoi di ciascuno che le risposte si lascino meglio trovare. noi ci fa sentire certamente meglio. Quando vedremolibri, quelli che ci circondano come umane presenze, scon- Fra i molti riconoscimenti tributati a Franco Malaguti, passare sulle nostre strade il pulmino con stampatofinano da un’area all’altra del sapere. Si tratta di testi sco- l’ultimo in ordine di tempo è il Premio Alberto Manzi il logo della COOP potremo dire con orgoglio che c’èlastici: storie, matematiche, antologie, geografie sulle quali 2009 al quale ha partecipato e vinto nella sezione Edito- anche un po’ della nostra solidarietà. A nome del di-si sono piegate diverse generazioni di studenti. Io stessa ria scolastica e divulgativa con un libro/quaderno dal titolo stretto sociale Campagnola, Novellara grazie.riconosco, non senza soddisfazione, testi sui quali hanno “Chi c’è e cosa c’è in Comune a Novellara”. Pensato per i il presidente beltrami umbertostudiato i miei figli. Di più: riconosco i dorsi verdi dell’Argan bambini delle scuole elementari, può tornare utile ancheche nell’adolescenza mi avvicinarono alla storia dell’arte. agli adulti. Il Comune viene raccontato nelle sue princi-Come si fa a non emozionarsi alla vista di lontani libri che pali sfaccettature, con un tono che non è quello forzata-ci hanno accompagnato per un tratto di strada? Non è solo mente allegro con cui di solito si scrivono i libri destinati aiemozione, anche scoperta, nel senso che per una volta è bambini. Semmai è dimesso, ma Franco e amichevole erivelato il volto, o uno dei volti, che sempre c’è dietro ogni dunque per questo maggiormente credibile. Corredato dalibro. La fatica, ma anche l’entusiasmo, col quale il libro una dose generosa di fotografie e disegni, si fa apprezzareè stato messo insieme. Le ragioni profonde che lo hanno anche per la sua insolita veste con i buchi: inserito in unispirato. I perché di certe scelte. Perché Franco Malaguti quadernone a ganci non rischierà di perdersi e potrà sup-davvero non è tipo da ricalcare quelle degli altri. Quelle portare egregiamente la didattica scolastica. SVENDE TUTTO PER CHIUSURA ATTIVITà DAL 1° OTTOBRE AL 31 DICEMBRE 2009 ABBIGLIAMENTO - MAGLIERIA - INTIMO TAGLIE FORTI E FORTISSIME UOMO E DONNA SCONTI SPECIALI DAL 50% AL 70% SU TUTTO L’ABBIGLIAMENTO ESTIVO
  • 16“Abitare in Armonia con l’ambiente” previsti luoghi di incontro e di relazione, la viabilità ciclo- pedonale, la viabilità automobilistica, la viabilità interna, i parcheggi e i servizi. Non entriamo nel merito di ognuna di queste caratteristiche, altrimenti si dovrebbe scrivere unaLe residenze, i servizi, le urbanizzazioni, gli spazi di relazione e di incontro e il com- nota ben più lunga, articolata, complessa, difficilmente tra-plesso delle aree a verde pubblico e privato, del nuovo quartiere che sorgerà nella ducibile in poche argomentazioni.zona a sud della città di Novellara tra il Parco Augusto Daolio e via Cartoccio. Ora le varie imprese che hanno presentato il P.U.A. sono nella condizione di firmare gli accordi e di presentare le di Sergio Calzari richieste per ottenere i permessi di costruire. Sappiamo che le aziende interessate sono al lavoro perNel consiglio comunale del 29 ottobre u.s. è stato ap- porto di pieni e vuoti, il piano individua delle fasce edifica- perfezionare alcune proposte tipologiche che vadano in-provato il P.U.A. (piano urbanistico attuativo) presentato bili molto ben definite assegnando ad ogni comparto una contro alle esigenze abitative delle persone e delle famigliecongiuntamente da quattro soggetti imprenditoriali: Coo- precisa tipologia e un indice di edificabilità. del nostro territorio. Le ditte attuatrici da noi interpellate ciperativa Muratori Reggiolo, “Il Cubo” di Augusto Magnani, IL SISTEMA DEL VERDE: Il rapporto con il verde è uno de- hanno comunicato che stanno impostando una progetta-Unieco soc. cooperativa e Andria cooperativa di abitanti. gli elementi centrali e caratterizzanti il progetto. Il sistema zione e soluzioni tecniche che esaltino la compatibilità am-Il P.U.A. (di fatto è un piano particolareggiato) configura del verde è strutturato su diversi elementi con dimensio- bientale, la sicurezza degli edifici, il risparmio energetico, lacome verranno sistemate le residenze, i servizi, le urbaniz- ni, forme e funzioni differentti ma tra di loro connessi in qualità tipologica, le garanzie pre e post vendita che sonozazione, gli spazi di relazione e di incontro e il complesso un progetto e un disegno unitario. IL PARCO AUGUSTO sempre più necessarie in questo ramo d’attività.delle aree a verde pubblico e privato. Il P.U.A. approvato è DAOLIO: E’ un grande spazio di circa 60.000 mq., posto Ci hanno anche fatto notare che la complessità dell’opera-relativo al 1° stralcio (definito P.O.C. - piano operativo co- nel punto di congiunzione tra i vecchi quartieri e il nuovo zione da mettere in campo (perequazioni, ridistribuzionemunale) del nuovo quartiere “Armonia” che sorgerà nella come previsto nei piani urbanistici. Su di esso confluisco- aree tra i vari soggetti attuatori, realizzazione delle gare ezona a sud della di Novellara tra il Parco Augusto Daolio no molti percorsi caratterizzandolo come fulcro e luogo di delle opere di urbanizzazione, ecc.) prevede la massimae Via Cartoccio. incontro. LA GRANDE ONDA VERDE: Sfruttando il vincolo attenzione prima di arrivare alle proposte definitive daLo stralcio suddetto prevede la realizzazione di circa 180 dell’esistenza di un metanodotto ed estendendone la fa- presentare alla cittadinanza. Andria ci ha anche detto chealloggi nell’arco di un periodo di cinque - sei anni. Le abita- scia di rispetto è stato previsto un grande canale verde con presenterà nel più breve tempo possibile, in una pubblicazioni previste nel primo stralcio, e nei due successivi saran- andamento sinuoso in senso est-ovest. E’ un grande corri- assemblea, le proposte abitative che rivolgerà ai Soci e ano di varie tipologie, andando dalle case bi-familiari, alle doio verde della larghezza media di 50 metri e lungo circa tutta la cittadinanza.case a schiera, alle maisonettes, agli appartamenti, ecc. 600 metri per una superficie complessiva di circa 30.000 Infine va detto e messo in risalto che già nel primo P.O.C.Nella planimetria riportata a corredo di queste note si leg- mq. Si tratta di un luogo di indubbio interesse ambien- verranno realizzati alloggi di edilizia residenziale socialege come verrà realizzato il nuovo quartiere “ARMONIA”, tale, una sorta di “Canal Grande verde” su cui affacciano (E.R.S.) che permetteranno a giovani coppie, a famiglieche si configura come un’espansione prevalentemente le abitazioni e attraversato da un asse principale in senso in fase di costituzione, a persone singole o nuclei mono-residenziale a sud della città. Le funzioni alle quali deve est - ovest della mobilità ciclabile. Il BOSCO: Sulla fascia reddituali di avere un alloggio a prezzi convenzionati conassolvere sono state individuate in sede di programma- di rispetto alla ferrovia e fianco del cavo Linarola è stato il Comune, perciò calmierati rispetto a quelli di mercato.zione e gli sono state attribuite nel P.S.C. (piano strutturale previsto un grande spazio verde di circa 20.000 mq., con Una quota verrà poi destinata all’affitto a canoni concertati,comunale). Il nome che si intende adottare “ABITARE IN funzioni prevalentemente ecologico ambientali. LE COR- contribuendo all’integrazione sociale che risulta essere unoARMONIA” esprime in modo emblematico l’obiettivo che TI RESIDENZIALI: L’impianto urbanistico è caratterizzato degli obiettivi del piano.si vuole perseguire: realizzare un quartiere dove le fami- dalla presenza di grandi corti verdi su cui affacciano le abi- La Novellara del domani si sta affacciando, speriamo cheglie possono vivere in armonia con l’ambiente, all’interno tazioni. Ogni corte avrà la dimensione di circa 5000/6000 anche questa iniziativa contribuisca a riprendere il cammi-di luoghi piacevoli, progettati con attenzione e cura per le mq. di verde oltre ai giardini privati e sarà completamente no dello sviluppo (a superamento della fase critica dellaesigenze e i desideri degli abitanti. Dal punto di vista urba- preclusa al traffico automobilistico. Attraverso percorsi pe- dell’attuale crisi economica e finanziaria), creare nuovanistico il nuovo quartiere sarà organizzato in corti urbane e donali e ciclabili protetti, la corti residenziali sono connes- socialità, rispondere alle esigenze di abitazioni compatibiliparchi in modo da realizzare una nuova filosofia abitativa: se agli altri spazi verdi, ai servizi e ai quartieri residenziali con i nuovi stili di vita, rispettose dell’ambiente, adeguate“vivere in un parco”. Per garantire questo armonico rap- limitrofi e alla città. Nel progetto potrete notare che sono ad una società in trasformazione rapida e continua.
  • 17
  • 18 Conad serie d L’inizio di campionato è stato un poco difficol- toso, purtroppo alcuni infortuni hanno condi- zionato il pieno rendimento della squadra. Prima partita contro Rotella, persa 3:0. Il pun- teggio è bugiardo, l’incontro è stato veramente combattuto. Seconda di campionato in casa contro Mara- nello, vinta 3:0. Bella partita, vincenti e convin- centi, bene sia attacco che difesa.Pallavolo Novellara: il settore giovanile Terza di campionato contro Gavassa, persa 3:1, bastava veramente poco almeno per il 3:2. Quarta in casa contro la prima in classifica,fiore all’occhiello persa con onore 3:1. Nonostante la sconfitta, buona prestazione.Il settore Giovanile è il vero “tesoro” della Pallavolo Per i ragazzi è positivo. La palestra è un bell’ambiente,Novellara. Partendo dal minivolley (dalla prima alla lontano da cattive compagnie, allontana quel senso diquinta elementare) quest’anno ha avuto molte ade- noia che spesso porta i giovani a fare delle bravate.sioni. Sono più di 30 le bambine e qualche bambino. Non è importante diventare dei campioni, uno su mil-E’ un duro impegno per gli educatori Virna Piccagli e le può ambire ad arrivare a certi livelli, sia per naturaliRoberto Bottazzi. E’ il primo approccio a questo sport. doti fisiche che psicologiche. Se mandiamo i nostriPer le bambine è una delle poche realtà sportive a ragazzi a fare sport pensando che possano diventareNovellara. Si inizia per gioco e se appassiona, si cre- campioni, non abbiamo capito il vero significato dellosce negli anni passando di categoria in categoria. sport. E’ formativo dato che il giovane si deve prepa- Samanta Galloni, Manuela DiacciMan mano che il tempo passa, la pallavolo diventa rare, allenare bene per poter affrontare un avversariosempre più impegnativa, occorre tempo e dedizione, a volte fisicamente più forte. Quando hai la convinzio- delusione, ma servono, fanno riflettere. Ti fanno rea-e bisogna conciliarla con gli impegni scolastici. ne che il lavoro svolto in palestra ti ha dato la forza, la gire, impegnare maggiormente negli allenamenti.Lo sport non deve compromettere il rendimento sco- destrezza, la determinazione di vincere la partita, vie- Tutto questo prepara il giovane alla vita di tutti i giorni,lastico, l’atleta deve organizzare bene la giornata ed ni ripagato da una soddisfazione. Le sconfitte sono alle vittorie ed alle sconfitte che la vita inevitabilmenteil tempo a disposizione, prima lo studio poi lo sport. importati tanto quanto le vittorie. Portano sconforto, ti fa affrontare. r.A. SPOrT / BOCCELa coppia Spaggiari e Iannotta si aggiudicail 5° trofeo Latteria S. GiovanniE’ il 5° anno che la Latteria Sociale S. Giovanni della tenenti alla bocciofila Città del Tricolore alla quale vaFossa ci onora della sponsorizzazione di una gara il Trofeo Latteria Sociale S. Giovanni.di bocce. Da lunedì 12 a venerdì 16 ottobre 2009 Secondi classificati Losi e Draghetti premiati ambe-la Bocciofila Novellarese ha organizzato il “5° Trofeo due con medaglia d’oro appartenenti alla bocciofilaLatteria Sociale S. Giovanni della Fossa“. Si è trattata Dorando Pietri di Modena alla quale va la Coppa.di una gara regionale per 64 coppie riservata alla sola Altra coppa va alla bocciofila G.S. Rinascita di Mode-categoria “A”. Come in passato, sono state premia- na per il terzo posto raggiunto dalla coppia Bortesite le prime 4 coppie classificate. I match conclusivi e Maione ai quali va la medaglia d’oro come puresi sono svolti alla presenza del rappresentante del d’oro è la medaglia ricevuta sempre per il terzo po- Un caloroso ringraziamento va al responsabile delCaseificio S. Giovanni, e di un folto pubblico che a sto pari merito a Bertolini e Trevisani della bocciofila settore bocce Franco Guidetti ed al presidente delstento il nostro bocciodromo è riuscito a contenere. Città del Tricolore che così, oltre al trofeo si aggiudica circolo arci bocciofila Giorgio Farina, che con il loroVincitrice della gara è stata la coppia Spaggiari e Ian- pure la coppa. Direttore della gara sig. Gianfranco lavoro hanno permesso la perfetta riuscita della ma-notta premiati ambedue con medaglia d’oro appar- Pedrazzoli nifestazione. CoSTruzioNe - riSTruTTurAzioNe reCuPero e MANuTeNzioNe FAbbriCATi CiviLi - iNduSTriALi - zooTeCNiCi Costruzione e vendita: appartamenti varie dimensioni, maisonettes con ampi spazi verdi e villette a schiera, con possibilità di finiture personalizzate, iMPreSA GeNerALe di CoSTruzioNe a Novellara, Campagnola em. NoveLLArA (re) via M.d’Azeglio, 26/C Vendita lotti edificabili a: tel.0522/662591 - fax 0522/756670 email: soip@libero.it Novellara e Campagnola emilia
  • 19 to 8 ori, 1 argento e 5 bronzi. Vittorie per Stefano Allari, Nelson Ferrarini e Alber- to Sezzi, in gara rispettivamente nelle divisioni arco olimpico juniores, allievi e giovanissimi maschile, e per Mattia Pedrazzoli, primo nell’arco nudo ragazzi maschile. Sezzi e Pedrazzoli hanno poi vinto anche l’oro a squadre di categoria. La squadra di Sezzi era com- pletata da Federico Borsari e Alessandro Pisa, rispet- tivamente secondo e terzo nella classifica individua- Alberto Sezzi Federico borsari Francesco Lunelli Claudio zaccarelli le, mentre il terzetto vincitore nell’arco nudo ragazzi era formato, oltre che da Pedrazzoli, da Leonardo e SPOrT / TIrO CON L’ArCO Massimiliano Mora, classificatisi 3° e 4° nell’indivi- duale. E le squadre del club novellarese hanno con-XXI° trofeo “Il Cutter”: un trionfo per quistato altre 3 medaglie. Oro per la squadra arco olimpico seniores maschile composta da Alex Barto- li, Francesco Lunelli e Giuliano Cini e per la squadragli arcieri dell’Ortica arco nudo seniores femminile formata da Grazia Vil- lani, Elvira Traiano e Jenni Gandolfi, classificatasi ter- za nella classifica individuale. Ed è sempre dall’arcoGli altleti novellaresi conquistano 8 ori, 1 argento e 5 bronzi. nudo che arriva la terza medaglia per le compagini novellaresi, con il bronzo nell’arco nudo master ma- di Enzo Ferrari addetto stampa Ortica schile, vinto da Floriano Goldoni, Claudio Zaccarelli e William Tondelli.Sabato 17 e domenica 18 ottobre s’è svolto, presso 18 metri alla quale hanno partecipato arcieri da tutta Un altro bronzo è arrivato, infine, dall’arco olimpi-la palestra di S. Giovanni di Novellara, il 21° trofeo “Il la regione e non solo. co master femminile, medaglia vinta da GuglielminaCutter”, gara indoor di tiro con l’arco sulla distanza di I padroni di casa degli “Arcieri dell’Ortica” hanno vin- Pellegri. SPOrT / ArTI MArzIALI L’impegno dello Shito Sporting Club di Novellara a favore dell’associazione Chico-Onlus La Chico – onlus è un’associazione senza scopo di lucro che si pone esclusivamente il perseguimento della solidarietà in favore dei bambini affetti da gravi malformazioni del volto in particolare da labiopa- latoschisi o “labbro leporino”. Questa malformazione colpisce circa 1 bambino su 8001000 nati e può assumere diversi livelli di gravità. Purtroppo ancora oggi l’informazione a riguardo e’ carente tanto che molti genitori si trovano impauriti ed estremamente disorientati di fronte al presentarsi del problema. La chico interviene proprio per far si che ciò non avvenga diffondendo informazioni a riguardo e guidando i genitori nel complesso iter terapeutico che il piccolo paziente dovrà seguire per il ripristino delle funzioni alterate dalla malformazione. Il percorso prevede uno o più interventi chirurgici a seconda della severità della malformazione ed in gene- re si procede al primo di essi attorno al 1° anno di età del bambino; nel periodo che precede l’intervento viene applicato un tutore palatale da parte degli Odontoiatri specialisti facenti parte dell’associazione Chico, che ripristinerà temporaneamente le funzioni muscolari e fonetiche compromesse dalla malformazione. Questo tutore verrà adattato progressivamente con il crescere del palato fino al giorno dell’intervento. At- tualmente l’associazione Chico-Onlus, guidata dal Dott. Renzo Rizzi, collabora all’interno del Centro per la cura delle malformazioni al volto diretta dal Prof. Morselli Paolo all’interno dell’Ospedale S.Orsola-Malpighi di Bologna. Al fine di agevolare l’informazione e per promuovere incontri ed iniziative di scopo sociale è a disposizione il sito dell’associazione: www.chico-onlus.com Chico-Onlus, Via A. Bondi n.33, 40138 Bologna Tel .051/344.701 - Fax 051/391265 - Email: chico-onlus@libero.it S.r.l. LAvorAzioNe LAMiere - SerbAToi oLeodiNAMiCi SALdATurA roboTizzATA - TAGLio LASer CerChiAMo PerSoNALe SPeCiALizzATo NeL SeTTore LAMierA 42017 NoveLLArA (re) via E.Ferrari, 8/10 tel.0522/651041/651047 - fax 0522/651449 http: www.simonazziremo.it - Email: segreteria@simonazziremo.it
  • 20 e di confronto che la Coopernuoto ha nel suo ca- lendario sia con gli atleti che fra gli allenatori. La cosa è stata accolta favorevolmente dalle Società facenti già parte del gruppo e sta a testimoniare il crescente interesse che questa forma di collabora- zione sta assumendo sul territorio sia da un punto di vista agonistico, organizzativo che di sviluppo della attività stessa. A seguire dalle 16.00 alle 17.30 si è svolto il mo- mento collegiale degli atleti delle stesse Società SPOrT / NUOTO categoria Esordienti A che gareggiano come CSI OBER FERRARI. I ragazzi hanno svolto un alle- namento finalizzato a fotografare le attuali con- dizioni fisico-organiche in vista dei prossimi im- minenti impegni che li vedranno cimentarsi nellePiscina di Novellara: il raduno collegiale prime importanti manifestazioni. Gli allenamenti seguiti dagli allenatori Dotti Giulio - Bonazzi Ga- briele - Montanari Francesco - Sironi Robertodegli atleti di Coopernuoto - Bonetti Valeria - Zampaloni Roberta -Popovich Giampaolo con la coordinazione tecnica di Savelli Vincenzo, hanno dato esito confortante sulle at- tuali condizioni dei ragazzi lasciando intravedere di Anna Torelli un buona condizione prestativa con la quale af-Domenica 25 ottobre 2009 alle ore 14.00 presso e Correggio, CSI CORREGGIO e PODIUM NUOTO frontare l’inizio stagione. Sono stati inoltre fissatila piscina di Novellara si è svolto un raduno colle- di Parma. i prossimi appuntamenti sia per gli incontri fra gligiale degli atleti della Coopernuoto che gareggiano La grossa novità è stata rappresentata dalla pre- allenatori che per gli allenamenti collegiali degli at-per le categorie RAGAZZI - JUNIORES - CADETTI- senza degli atleti della giovane società reggiana leti, includendo un’altra grossa novità rappresen-SENIORES provenienti dalle società CSI Ober Fer- della SCANDIANO NUOTO che ha chiesto di vive- tata dall’allargamento alla categoria Esordienti Brari di Reggio Emilia, ASD Uninuoto di Novellara re, per questa stagione,gli appuntamenti collegiali di simili opportunità. Utensileria, antifortunistica, colori per l’industria e l’edilizia di Iotti Ivano NOVELLARA (RE) via Falcone, 6 Tel. 0522/654485 Email: info@colorarcobaleno.it è AttIVO A NOVELLARA in via Papà Cervi, 10 - PuNtO ENEL è il modo facile che Enel Servizio Elettrico ha creato per mettersi in contatto con te - fare, modificare o disdire il contratto conto corrente bancario o su carta di credito - richiedere contratti per uso cantiere - richiedere una nuova tariffa - cambiare l’indirizzo di recapito della bolletta - richiedere un nuovo allacciamento - comunicare la lettura del contatore - richiedere l’intervento d un tecnico per lavori vari - richiedere una copia del contratto - documentare il pagamento della bolletta - richiedere una verifica del contatore - richiedere il duplicato di una fattura - conoscere la situazione dei consumi - richiedere un preventivo per lo spostamento - modificare l’intestazione del contratto e dei pagamenti del contatore - richiedere Infowatt per ricevere via sms o - richiedere la domiciliazione della bolletta sul - comunicare il codice fiscale e-mail avvisi sulla bolletta La BFC offre da 40 anni un servizio completo per la casa e l’industria di: impianti di condizionamento • termoidraulica • edilizia per la casa IMPIANTI SOLARI PER LA PRODUZIONE DI ACQUA CALDA IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA www.bieffeci.com - info@bieffeci.com
  • 21 SPOrT / NUOTOUninuoto, inizio col botto al “TrofeoGiovani” di Anna TorelliSi è svolta domenica 01 Novembre il “TROFEO squadra di piazzarsi al 4° posto in Regione.GIOVANI” fase regionale del Circuito Regionale Da questa prova, i vincitori delle fasi regionaliUISP, gara di apertura della stagione, in vasca di ogni specialità andranno a costituire la rap-da 25 mt. alla Piscina “Giulio Onesti” di Moleto- presentativa regionale per il “27° Trofeo dellelo-Parma. La manifestazione riservata alle cate- Regioni/G.P. Essenuoto” che si terrà a Ravennagorie Esordienti B – Esordienti A, quest’anno è il 05 e 06 dicembre 2009 e si confronterannostata divisa in due concentramenti: Est con Fer- con le rappresentative del Piemonte/Valle D’Ao-rara, Ravenna, Lugo, Forlì - Cesena ed Imola- sta – Lombardia – Veneto – Trentino A.A – FriuliFaenza ed Ovest con Bologna, Modena, Reggio V.G. – Liguria – Toscana – Marche – Umbria –Emilia, Parma e Piacenza. Lazio – Campania – Basilicata – Puglia – Cala-Era presente la squadra UNINUOTO al comple- bria e Sicilia.to con 22 atleti Es. B e 23 atleti Es. A, i ragazzi “Si è partiti bene, con tanta voglia di nuotare e Domenica 13 dicembre grande festa inmolto determinati e con tanta voglia di metter- di mettercela tutta” è il commento degli allena- Piscina a Novellara.si alla prova, hanno raggiunto brillanti risultati tori, soddisfatti di questa prima prova. A partire dalle ore 15,00 e fino alle 18,00individuali, accompagnati da un buon miglio- l’impianto comunale sarà aperto al pub-ramento dei tempi assegnati, e tanti podi, tra blico straordinariamente per festeggiarequesti: Aurora Chiapponi (es A/1) oro nei 100 insieme l’arrivo di S. Lucia.rana con 1’38’’00 ed argento nei 100 stile con Uninuoto e Coopernuoto insieme ai loro1’15’’34 e Carlotta Rivi (es A/1) oro nei 100 dor- istruttori organizzeranno giochi in acqua,so con 1’27’’35 a squadre e individuali con premiazioni aiFantastici gli ori di Alessandro Vezzani (es A/2) vincitori dei tornei.nei 100 stile con 1’08’’31 e nei 100 farfalla con Tutto il materiale didattico sarà a disposi-1’21’07 e Axel Nizzoli (es A/2) nei 100 dorso zione dei bambini che potranno utilizzar-con 1’18’’24 più un bronzo nei 100 rana con lo a loro piacimento.1’28’’91. Altri podi sono arrivati da Aurora Si- Inoltre ci saranno sedute di baby gym inmonazzi (es B/2) argento nei 50 farfalla con vasca piccola a ritmo di musica con le’44’’79 e bronzo nei 50 stile con ‘37’’74; Matteo imitazioni degli animali.Ceci (es B/1) argento nei 50 stile con ‘39’’22 e Per le mamme e i papà grande diverti-bronzo nei 50 dorso con ‘45’’33; Emma Brioni mento con momenti di attività motoria in( es A/1) argento nei 100 farfalla con 1’32’’33; vasca modello discoteca.Federico Bertani (es A/2) argento nei 100 sti- L’ingresso è assolutamente gratuito per ile con 1’10’’80 e bronzo nei 100 dorso con minori fino a 18 anni.1’22’’14; Andrea Giulia Mariotti (A/2) argento Per gli altri accesso a tariffa scontata.nei 100 rana con 1’34’’89; Giovanni Pilati (es Quindi giochi, musica, premi e simpatiaB/1) bronzo nei 50 dorso con ‘40’’33; Sonia per tutti nell’attesa delle imminenti festeBajramovic (es A/1) bronzo nei 100 dorso con natalizie; una domenica pomeriggio inso-1’33’’10; Chiara Zampino ( es A/”) bronzo nei lita all’insegna del divertimento in un am-100 stile con 1’13’’77 e bronzo nei 100 farfalla biente sempre divertente e accogliente.con 1’24’’86; Morris Tagliati (es A/1) bronzo nei Vi aspettiamo tutti numerosi e... sorri-100 farfalla con 1’55’’29. Nella foto: Alessandro Vezzani denti.Questi splendidi risultati hanno permesso alla e Federico Bertani sul podio dei 100 stile Chiosco piazzale del Cimitero Piante - Addobbi floreali Articoli da regalo In dicembre le consegne verranno effettuate gratuitamente! “Gloria e Mirella nell’augurare Buone Feste aspettano la gentile clientela con un simpatico omaggio” NovellArA (re) via Toscanini, 12 (viale Cimitero) Cell. Gloria: 339/2830885 - Mirella 347/5840670
  • 22“Se mio figlio non sa leggere” Vivere bene la casaSolo 45 optometristi in tutta italia riconosciuti dalla “Consen- Rubrica a cura dell’Arch. Sara Bertolotti - sary.bertolotti@libero.itsus conference” per collaborare in multidisciplinarietà con ristrutturare il sottotetto: un’occasionegli specialisti delle psicopatologie dell’apprendimento. Conse-gnato l’attestato a un novellarese. per migliorare le nostre abitazioni Analizzeremo insieme quali sono gli aspetti positivi e le difficoltà più comuni che si possono incontrare durante la ristrutturazione del sottotetto.In occasione del 36° congresso dell’albo degli optometristi, si è svolta a Verona Risistemare la mansarda o trasformare il sottotetto in uno spazio abitabile ha diversila consegna degli attestati professionali ai 45 opto- fattori positivi: aumentare la superficie abitativa, migliorare l’isolamento termico delmetristi che hanno felicemente portato a termine il tetto sostituendolo in parte o completamente, poter estendere l’impiantistica anche alcorso “VISIONE E LETTURA”. piano superiore ecc.I contenuti di questo corso approfondiscono i pro- I problemi tecnici più frequenti sono direttamente legati all’impianto idrico-sanitario.blemi visivi che possono interferire con la lettura e la E’ necessario portare tutti gli impianti al piano mansardato, cosa non sempre facilescrittura, indicando i tests optometrici più appropriati dato che comporta un’ estensione delle canalizzazioni sia ascendenti che discendenti.e le soluzioni più idonee a minimizzare i problemi vi- Questa organizzazione impiantistica spesso vincola la distribuzione dei vani e condi-sivi dei bambini che frequentano la scuola primaria. ziona la dimensione degli spazi.I nuovi optometristi interagiscono con genitori, inse- A volte si deve optare per una distribuzione interna non ottimale per rispettare lagnanti e tutti i professionisti che si occupano della posizione degli impianti esistenti o della rete fognaria.valutazione e del trattamento dei DSA (Dislessia; Di- Il secondo aspetto che determina la conformazione del sottotetto è la possibilità osgrafia; Discalculia, Disortografia) seguendo le linee guida definite dalla ”Con- meno di alzarne le falde. Questo fattore è un elemento importante in quanto unsensus Conference” I relatori, professori universitari, docenti di psicobiologia maggiore innalzamento delle falde comporta una migliore utilizzabilità dello spazio; ile psicologia dell’attenzione della levatura del Dott Biancardi, Prof Benso, Dott “Piano Casa” (attuato dal governo Berlusconi) prevede questa possibilità. Per quantoFacoetti, assieme ai centri AID (associazione italiana dislessia) hanno voluto riguarda l’altezza di piano è obbligatorio rispettare un’ altezza media ponderale di 2.40complimentarsi con l’albo per il contributo che gli optometristi formati, possono metri. Questo è un limite molto forte: mantenendo fissa l’altezza del colmo del tettodare in un contesto di multidisciplinarietà. Questi optometristi conoscono i DSA si è obbligati a diminuire la pendenza delle falde, dando risultati estetici non ottimali ee sono in grado di inviare rapidamente da uno specialista delle psicopatologie difficoltà di gestione delle acque piovane e della neve.dell’apprendimento, quei bambini che, in assenza di problemi visivi, manifesta- Rifare completamente la copertura può essere una buona soluzione quando il tettono difficoltà scolastiche di vario tipo. Altresì, in presenza di problemi visivi, sono è fortemente ammalorato o se presenta delle problematiche di infiltrazione. Inoltrein grado di definire un profilo delle abilità visive che consenta allo specialista dei potremmo valutare l’inserimento di un sistema integrato a risparmio energetico comedisturbi dell’apprendimento, di distinguere un vero DSA (dislessia) da una FAL- pannelli solari e/o fotovoltaici.SA DISLESSIA e quindi lavorare sull’area visiva; infatti un reale problema nelle Se il tetto è mal coibentato si può approfittare della situazione e migliorarne l’isola-abilità visive, (per esempio nei movimenti oculari saccadici) potrebbe esprimersi mento termico aumentando l’efficienza energetica delle nostre case.con sintomi simili a quelli di alcuni DSA, e indurre all’equivoco. Tra i primi 45 E’ possibile godere di incentivi statali per ristrutturazioni soprattutto quando prevedo-professionisti provenienti da tutta Italia che si sono qualificati in questo impor- no un miglioramento delle caratteristiche energetiche.tante progetto di formazione, si è distinto Gian Enea Barilli, ottico-optometrista di Lo spazio mansardato potrebbe essere adibito a molteplici funzioni quali angolo stu-Novellara. A lui vanno le nostre congratulazioni. dio, zona relax, ufficio, zona benessere, reparto notte ecc. fermo restando che una volta ristrutturato la normativa prevede un uso abitativo. Nel caso di studi professio- nali, una zona senza barriere visive, un open space per la precisione, è sempre utile per poter collaborare con altri professionisti o tenere riunioni e meeting. Per inserire fi- nestre ed abbaini nei nostri sottotetti è necessario rispettare le norme del regolamento d’igiene e del regolamento edilizio che ci impongono di soddisfare alcuni rapporti. E’ necessario che la superficie delle finestre sia 1/10 o 1/8 ( dipende dal regolamento di viSiTe GuidATe zona) della superficie dei locali. Per avere un’illuminazione sufficiente sono necessari Venerdì 4 dicembre 2009 Prato‚ “Museo del tessuto Visita alla mo- diversi abbaini che, a volte, vincolano la fase progettuale e distributiva. stra‚ “Lo stile degli Zar Arte e moda tra Italia e Russia” Seguirà visita Esistono anche delle soluzioni innovative per portare la luce nei nostri sottotetti: sono alla città. pozzi che incanalano la luce e la riportano nell’ambiente passando attraverso le falde domenica 13 dicembre, alle ore 18.30, nel Teatro della Rocca, è in del tetto. Necessitano di molto spazio ma sono abbastanza efficienti. Quindi rendere programma il tradizionale “Concerto degli auguri”. Sul palcosceni- abitabili i nostri sottotetti ci permette di vivere al meglio i nostri spazi migliorando le co il gruppo latin – jazz “red funky five”. L’ingresso è libero. caratteristiche tecniche delle nostre case. a seguire cena a buffet in teatro con prenotazione obbligatoria a Per qualsiasi informazione o consiglio potete contattarmi via email a questo indiriz- prezzo speciale zo: info@sarabertolotti.it oppure mi trovate in via A.Costa 20 a Novellara. oTTiCA - oPToMeTriA CoNTATToLoGiA NoveLLArA (re) Corso Garibaldi, 21 tel. 654658 dalle ore 8,30 alle 12,30 CAMPAGNoLA eM. (re) P.zza Roma tel.669883 Consorzio Agrario Provinciale Novellara roLo (re) Corso Repubblica, 67 tel.658376 viale roma 33/35 - tel. 0522.654209
  • 23Un fantasma si aggira per Novellaracon una storia penosaUna mitomane si spaccia per la vedova di AugustoL’età sembrerebbe giusta, la stazza generosa e l’atteggiamento piagnucolante da bambinamai cresciuta. Sgrana gli occhi con finta sorpresa quando ti chiede se conoscevi Augusto esi dichiara con un sorriso che può tradire: io sono la vedova di Augusto, io ero la moglie diAugusto, Augusto era il mio uomo, io abitavo con Augusto, mi chiamo Rosanna, ecc. ecc.Purtroppo se ne è convinta fino in fondo e ha fatto di questa storia falsa e facilmente smon-tabile la sua ragione di vita, rendendo difficile quella di Rosi, la compagna “ufficiale “ delnostro adorato poeta della musica. Rosanna Fantuzzi non è ovviamente contenta di questa 80 partecipanti al 3°mitomane che fa il suo doppione; la trova sulla tomba di Augusto al cimitero, che piange te-atralmente come se fosse morto ieri. Lei però è apparsa in scena dopo 14 anni dalla morte diAugusto. Al mercatino della domenica si avvicina di soppiatto al banchetto dell’associazione raduno delle auto d’epoca“Augusto per la vita” accarezzando il volto di lui nei ritratti e lamentando la sua mancanza. di Sara LanzaAcquista fotografie che poi regala incartate come fossero preziosi cimeli e gira con un librettofitto di calligrafia puerile rivelando che sono le sue memorie con “Lui”. Immancabile e irrinunciabile vetrina per gli appassionati, e nonA Rosanna sembra lesivo per la sua immagine e quello dell’Associazione Augusto per la Vita, solo, il consueto appuntamento annuale torna a farci compa-che qualcuno la scambi con lei perché non ha un atteggiamento dignitoso e discreto come gnia. Tante gomme rodate sul piazzale unite a nuove marmitteera Augusto: è accaduto che le abbiano scritto email dicendo di averla incontrata al cimite- rombanti si sono presentate puntuali grazie ad un sapiente edro… ma era quest’altra persona che forse intuendo il malinteso si guarda bene dal chiarire e apprezzato lavoro degli organizzatori. Ottanta tra le più svariatedi presentarsi con la sua vera identità. auto hanno dato sfoggio delle loro carrozzerie scintillanti. Un’oc-Delle persone vicine ad Augusto non la conosce nessuno, forse avevano frequentato assieme casione per presentare un parterre variegato e ricercato di motorila scuola materna… Oggi questa povera mitomane ha in testa un’idea fissa che può nuocere fuori dalla norma. Baciati da un pallido sole d’ottobre sono, infat-a Rosi. Non ascoltiamola, isoliamo nell’indifferenza la sua voglia sterile di protagonismo e ti, arrivati percorrendo centinaia di kilometri per partecipare. Unassorbiamo le sue fandonie che, come tutte le bugie, hanno le gambe corte. Una così, vicino maggiolone classe 1969, il più lontano dalla nostra cittadina haad Augusto, non avrebbe fatto neanche mezzo portico. rombato per 214,8 km nel tragitto da Cattolica a Novellara gui- dato dal signor Melangola Manuel per ritrovarsi con altre vetture quali Fiat 55, Lancia Augusta, Fiat Topolino, Morris, Lancia Delta, L’impegno di rosanna Prinz e Austin. Tanti autisti uomini nei quali si fa forte l’innata pas- sione per i motori ma anche donne, precisamente due, che han- nel nome di Augusto no dato prova della loro fede automobilistica alla guida delle loro vetture. Guidatori abili e rodati tra i quali il più longevo premiato e della sua Novellara Merzi Quirino classe ‘36 che si è presentato orgoglioso sulla sua Lancia Aprilia del 48, ma anche giovanissimi amanti dell’epoca a 17 anni dalla scomparsa come Casabelli Claudio di Carpi al volante di una 500 del 70 con i suoi 25 anni. Tante auto insomma, tanti autisti che si sono ritrovati per unire la loro passione e le loro conoscenze in un’oc- casione ormai attesa, per scambiarsi aiuto e compiacenza. Un Novellara ha una sala prestigiosa in Municipio per esporre i quadri di Augusto e un par- gradito giro turistico delle nostre valli ha chiuso la rassegna prima co verso la campagna è intitolato a lui portando nella natura la poesia del suo pensiero. del pranzo facendo tappa alla Pedrera per un gradito aperitivo e Il suo paese, a più di tre lustri dalla scomparsa, ricorda il musicista che ha disceso gli l’immancabile votazione da parte dei partecipanti dell’auto più ultimi gradini di casa per salire nel cielo dei poeti. E non esistono grandi uomini se non piaciuta. Una chicca per estimatori la Lincon K del 34 del signor hanno accanto donne all’altezza. Spaggiari Vilmo che si è fregiata di questo onorevole premio. Un Rosanna Fantuzzi è soprattutto occupata nel tenere alto il profilo dell’Associazione Au- successo quindi che ormai è entrato a far parte definitivamente gusto per la vita” che assegna borse di studio per la ricerca medica. del nostro paese e come tale ne arricchisce l’offerta ludica e per- Si dà da fare per raccogliere fondi, organizzare mostre. Risponde e promuove contatti ché no, culturale. Al prossimo anno quindi quando in mezzo alla con le innumerevoli associazioni di “fan” dei Nomadi che poi visitano Novellara, è atti- nebbia sentiremo un rombo scaldarci il cuore. Un ringraziamen- va in associazioni per l’aiuto ai bambini di un villaggio in Brasile. to particolare a tutti coloro che hanno contribuito ala riuscita della La voce del nostro poeta scomparso è nell’animo di chi lo ha amato in vita. giornata. Grazie a tutti. di Sacchi Edis Cucina tipica emiliana Pesce fresco giornaliero NoveLLArA (re) via Colombo, 29 tel.0522/652334-661579 (chiuso lunedi e sabato a pranzo) Saltini RobeRto escavazioni, preparazione aree cortilive con posa autobloccanti - irrigazione - lavori edili in genere - Materiali ghiaiosi noVellaRa (Re) Cel. 338/3620702
  • 24 rOCk OL T r E Rubrica mensile di musica e spettacoli a cura di Luca Lombardini e alcuni amici Andiamo subito al sodo : 2 dischi per questo periodo. Muse: “resistance” ad ogni loro uscita, mirano sempre più in alto. Il nuovo lavoro in studio non fa eccezione: dove vi può capitare di ascoltare un disco che mette assieme i Queen, il rock, l’elettronica e la classica? Magniloquenti, sopra le righe? Sicuramente. Coraggiosi? altrettanto certamente. Forse, ad attirare l’occhio sono gli accenni alla musica classica, soprattutto è la suite finale, una mini-sinfonia registrata a Milano con gli orchestrali della Scala. O magari l’evoluzione di “United states of Eurasia”, che passa dai Queen a “Lawrence of Arabia” a strizzare l’occhio al romanticismo dei Notturni del compositore polacco Chopin. Insomma, il prog-rock che – come da tradizione – guarda alla musica “colta”. Invece il vero punto focale di “The resistance” è “Undisclosed desires”, canzone completamente priva di piano e chitarre, totalmente “contemporary” Poeti di casa nostra e lontana mille miglia da quella classicità sbandierata in altri punti del disco. E, nel risultato, molto meglio di tanto r’n’b caciarone che gira intorno . Poi, certo, ci sono canzoni come “Uprising”, che sono “normali”: personalmente preferisco i Muse quando fanno rock dritto come in questi casi, perché uniscono cantabilità ad un suono che è il loro, e solo il loro. Ma, appunto, la reputazione di questa band un cagnolino tutto matto è data proprio dalla loro volontà di non fermarsi mai, di giocare al rialzo. In questo “The resistance” è la A casa mia nel giugno del 2008 migliore conferma . Gran bel lavoro. Ottimi gli arrangiamenti e i suoni. è arrivato un cagnolino tutto matto sembra un bambino, simpatico, carino, The Church : “23 untitled”. L’ultimo lavoro in studio per questa band di razza bastardino australiana rock psichedelica. Mi piacciono sin dal 1980. Ho tutti i Il suo nome? Toby, al fa dal robi! dischi e non poteva mancare questo nella mia bacheca. Un disco che L’ho preso a Novellara al canile, si stacca un po dagli altri, quelli dell’ultimo periodo, un ritorno alla ora fa una vita più civile canzone di 4 minuti. Solo che lo fanno a modo loro, incantandoti. trattato come un rè, Melodie e arrangiamenti come sempre al top. Testi che se li cercate diventato il padrone di casa su internet sono quasi incomprensibili, ma questo ci sta in una band adesso la famiglia è più numerosa. lisergico rock psichedelico. Il tutto però si fonde in un insieme che ne Ha 3 colori, marrone, nero, bianco fa della armonia la filosofia. Ascoltando questo disco troverete ottimi lo guardi per ore, non sei mai stanco suoni e un incidere non troppo veloce, ma costante per tutto il cd. noi lo chiamiamo Toby, pucio, topolino, Adoro questa band australiana e non mi stancherò mai di ascoltare odia il postino. la loro musica. Sapete quale sarebbe la giusta atmosfera per l’ascolto Fa una buona guardia, come un leone, di questo cd: in casa, fuori piove e c’è la nebbiolina, tu sei seduto sul e abbaia alle persone. divano davanti a un camino crepitante di legna secca e con in mano Quando una di queste suona il campanello, un buon bicchiere di vino rosso, sono le 18.00 sei appena rientrato lui corre davanti al cancello dal lavoro e hai un attimo di tempo per te, metti su il cd e ti lasci fa sentire la sua voce, sembra nervoso andare… ecco, questo è il momento migliore per ascoltare “23 Untitled”, ma anche se sei in macchina ma una volta entrata, la annusa e hai 40 km da fare , lo metti su e dopo una giornata di lavoro, arrivi a casa e almeno hai ascoltato e diventa buono parla, dice il mio nome, ottima musica. se lo lasci a casa fa una gran confusione Niente da dire, ottima musica , nessun pezzo da scartare, 20 euro spesi benissimo. con quella sua voce da Ieone. A proposito di spettacoli, lo sapete che qui a Novellara sta per risorgere per una sera il mito del Ritz Viaggia in macchina con noi, danceteria? La mitica discoteca degli anni 80 di Novellara!!! Personalmente ammiro tantissimo la tira come tanti buoi voglia e la costanza di Augusto Beba Brown (che tra l’altro ha appena finito il disco di sue canzoni) e è la mascotte della famiglia, Antonio e Pietro Casarini , di riproporre il 7 dicembre questa serata intitolata “Yes we’re back”. Dai, ci padre madre nonna nonno figlio. dobbiamo essere tutti, chissà che cosa hanno in programma quei tre ragazzi… ne vedremo delle belle, Fa tanta compagnia, anche perché l’iniziativa va apprezzata proprio per il fatto che è una bella novità nel panorama delle è il migliore che ci sia. manifestazioni di Novellara. Augusto mi telefonò per sapere cosa ne pensavo e io ho semplicemente Ciao Toby, stai sempre con noi, risposto che se vuole vado a dare una mano, ma credo che si siano organizzati per benino. Bravi più che puoi. ragazzi, continuate così. Un saluto a tutti. Alla prossima!! Mauro bussei
  • 25 TENDE INTERNE L a Nu v o l a di R igh i & C. s. n .c . TENDE DA SOLE NOVELLARA (RE) P.zza Mazzini, 11/1 (piazzetta) tel.0522/937521 fax 0522/662736 Email: lanuvolatende@alice.it Laboratorio di Orologeriaorologi grandi marche, restauro e riparazione Novellara (Re) Vicolo Mille, 12 -tel.0522 662137
  • 26 Educazione sanitaria Rubrica a cura di Francesca Manzotti - Medico Oculista incaricato screening visivo per l’Ambliopia provincia di Parma Screening visivo per l’ambliopia e popolazione immigrata mente evidenziato da brevi ricerche condotte in Italia Nello scorso articolo avevamo sottolineato l’importanza La provincia di Parma, nel corso degli ultimi dieci anni, da operatori addetti sul ter- di eseguire un esame della vista in età prescolare per ha registrato un aumento rilevante di stranieri residenti, ritorio). Dall’analisi dei dati individuare e trattare i casi di ambliopia o “occhio pigro”. i quali sono più che quadruplicati negli ultimi dieci anni: si rileva inoltre, in seguito, Nella nostra provincia e in quelle vicine è una pratica erano 9.514 nel 1998 e sono oggi 39.147. Le nazionalità un graduale “allontanamen- consolidata da diversi anni nella routine sanitaria e con- maggiormente rappresentate sono l’albanese, la maroc- to” dalle indicazioni fornite siste nella misurazione della vista fra i 3 e i 4 anni, cioè china, la tunisina e di recente la moldava e la rumena. dall’oculista nella valutazio- non appena il bambino é in grado di riconoscere le figu- C’è inoltre una crescita costante della presenza degli alunni ne effettuata al momento dello screening. Tale ridotta re mostrate sul tabellone.Essa viene fatta dall’Ortottista immigrati nel sistema scolastico provinciale e regionale: adesione si manifesta come progressiva riduzione della nelle scuole materne, mentre i bambini non frequentanti l’Emilia-Romagna, infatti, nel 2006/2007 è stata la regio- risposta alle successive convocazioni per visita di con- la scuola vengono convocati tramite lettera a domicilio. ne con la percentuale maggiore di alunni con cittadinanza trollo (57% a un anno di distanza dallo screening e 31% Una volta individuati i bambini con sospetto problema straniera (10,7%). Nello studio sono state valutate le prin- a 2 anni) e, soprattutto, come una scarsa prosecuzione visivo, essi vengono inviati dall’Oculista per gli appro- cipali problematiche, l’adesione alle prime convocazioni della terapia (utilizzo di correzione ottica, controlli pe- fondimenti necessari e l’eventuale trattamento. e la continuità temporale mostrata nel seguire le prescri- riodici) una volta che la gestione viene delegata dagli L’efficacia di ogni programma di screening si valuta anche zioni terapeutiche, confrontando le tre annate in esame operatori dello screening alle famiglie. In alcuni casi si in base alla percentuale di risposta che si riesce ad ottene- per evidenziare un eventuale miglioramento nel corso del somma l’aspetto più prettamente “economico” che ri- re, ossia quanta parte della popolazione“bersaglio”viene tempo. La risposta da parte della popolazione immigra- guarda il costo, pur minimo, del follow-up, sia in forma di fatto esaminata. Interessante è a tal proposito vedere ta allo screening per l’ambliopia, quantificata in termini di diretta (come l’ acquisto di bende occlusive e/o occhiali come la popolazione immigrata si rapporta con questo “percentuale di adesione” alla prima convocazione, è mi- con necessità di rinnovo periodico) sia in forma indiretta tipo di prestazione sanitaria. L’immigrazione, fenomeno gliorata di anno in anno (33% nel 2007, 44% nel 2008), (come le assenze lavorative dei genitori per accompa- di stringente attualità in Italia come negli altri Paesi Eu- in coincidenza con lo sviluppo di iniziative locali volte a gnare il bambino alla visita e il pagamento del ticket per ropei, è accompagnata infatti da alcune problematiche a sensibilizzare la popolazione bersaglio dello screening e le visite di controllo).Possiamo quindi concludere che carattere sociale. C’è la necessità di integrare i soggetti e con un graduale perfezionamento della metodologia di rimangono numerosi aspetti da perfezionare, allo sco- le loro famiglie nei percorsi socio-sanitari ed assistenziali individuazione di quest’ultima. Tuttavia, tale risposta ri- po di aumentare la risposta da parte della popolazione già funzionanti. Il Servizio Sanitario Nazionale si trova mane ridotta se la si considera in valore assoluto, molto immigrata al momento dello screening e di mantenerla di fronte alla necessità di adeguarsi rapidamente all’au- probabilmente perché una quota della popolazione è co- costante durante il follow-up. È auspicabile una miglio- mento della popolazione immigrata. In Italia, infatti, stituita dagli immigrati irregolari che, in quanto tali, non re integrazione tra le strutture coinvolte nello screening sono garantite le prestazioni sanitarie non solo ai nuovi hanno accesso ai servizi socio-sanitari in generale e che, e un costante coinvolgimento dei pediatri di famiglia; cittadini italiani “di diritto” e agli immigrati provvisti di anzi, nutrono diffidenza e timore nell’usufruirne. Esistono essi dovrebbero agire: sensibilizzando attivamente tutte permesso di soggiorno, ma – al momento in cui scrivia- inoltre, per alcune nazionalità, ostacoli legati sia a maggio- le famiglie in generale e quelle immigrate in particolare mo – anche ai soggetti che ne sono privi. re difficoltà nella comprensione della lingua, sia a rilevanti al problema dell’ambliopia e delle sue conseguenze; Il lavoro qui di seguito descritto ha valutato l’adesione, differenze culturali (ad esempio, la popolazione cinese che perfezionando la metodologia in modo da individuare da parte dei bambini immigrati, allo Screening per l’Am- accede pochissimo allo screening per l’ambliopia-7% dei con esattezza tutta la popolazione bersaglio, sia autoc- bliopia eseguito su tutti i nati negli anni 2001, 2002 e bambini stranieri visitati in Clinica nel 2006/07-e utilizza in tona che immigrata e fornendo gli strumenti necessari 2003 residenti nella Provincia di Parma. misura minima tutti i servizi sanitari, com’è stato recente- ad un follow-up adeguato. Lo SPi CGiL di Novellara nel por- gere gli auguri di buon Natale a tutti i pensionati, vi da appunta- mento al 6 dicembre per una gita al “Mercatino di Natale a Firenze”. Foto1 - Comitiva di pensionati SPI CGIL in gita al Lago Maggiore Isolabella Foto2 - Silvano Raflini, una passione per la ...penna. ruspaggiari dott. Stefano 3 CASe A CorTe (ultima disponibile) Galleria dei Cooperatori 13/2 via Grande Campagnola em. (Centro Commerciale Coop) viLLeTTe A SChierA e AbbiNATe Novellara Tel./fax 0522652058 via Parrocchia - Cognento Campagnola em. email: ruspa.s@libero.it uLTiMi 2 APPArTAMeNTi via valli Campagnola em. FArMACi SeNzA obbLiGo di riCeTTA viLLeTTe A SChierA + APPArTAMeNTi • Erboristeria via verdi - rolo (re) • Omeopatia TerreNo ArTiGiANALe (loc. S.Giulia) • Infanzia Ponte vettigano Campagnola em. • Sanitaria • Cosmesi CAMPAGNoLA e. (re) via e.Fermi, 3/5 - loc. Ponte vettigano • Servizi alla persona tel.0522/649500 - fax 648149 cell.335/7226166 - 335/7226167
  • 27Domenica 13 dicembre svuotiamole soffitte e i garageGli oggetti che a noi non interessano più possono essere ancora riutilizzati da altrepersone, per questo il Comune di Novellara promuove il “Mercatuso” il mercatino dal 13 dicembre torna ladel riciclo e del riuso. mostra collettiva Natale d’Arte Domenica 6 invece ultimo appuntamentoHai un garage o una soffitta che scoppia? Cerchi og- dell’anno con iniziative di animazione delgetti usati ma in buono stato? Allora l’appuntamento mercatinoper te è domenica 13 dicembre a paritre dalle 9.00in piazza a Novellara per il Mercatuso - l’oggetto nonlo getto. Dopo la fortunata giornata del 1 novembreIl Comune di Novellara e la Pro-Loco con la collabo-razione del CT9 danno a tutti la possibilità di poter (vedi articolo di Olinto Bonori a pagina 3)allestire una piccolo banchetto in piazza. Sono per- riprendono Domenica 6 dicembre le iniza-messi solo oggetti di modesto valore: niente alimen- tive della pro loco per l’animazione delle prime domeniche del mese. Grazie a Ga- briella e Giusppe Bartoli si farà una piccola festa della castagna con caldarroste, casta- tari, animali, piante, fiori, preziosi o antiquariato. gnacci e torte. La quota di partecipazione è fissata in 5 euro (10 se Come sempre un selezionato gruppo di si chiede un tavolo) da versare il giorno stesso. produttori agricoli proporrà i propri pro- L’iniziativa non va confusa con i mercatini degli hob- dotti. bisti che hanno spazi e caratteristiche differenti. Sempre molto attesa ritorna nelle giornate Se si vuole partecipare bisogna compilare una pic- di Martedì 8, Domenica 13, sabato 19 e cola domanda/dichiarazione e infilarla nelle urne che trovi presso l’URP del comune e presso il Caffè la domenica 20 la manifestazione di PorTi- Rocca, Caffè del Borgo, Bar Pineta e Conad. Ci iN FeSTA (vedi programma in pagina successiva) che ospiteranno hobbisti diLa biblioteca di Novellara invita alle letture qualità e apprezzati gastronomi che por- teranno le specialità di ogni parte d’Italia. Preferiamo però dedicare questo spazioL’iniziativa di incontri mensili con autori classici e mo- racconti di autori vari. Il prossimo incontro sarà con “ all’iniziativa che a partire dal 13 dicembrederni, italiani e stranieri, raccontati e letti dal gruppo IL CANTO DI NATALE” di Dichens, il 10 Dicembre, in sino al 3 gennaio si terrà in sala polivalen-di lettura del Laboratorio teatrale della Pro Loco, è sala civica, alle ore 21 e il 20 dicembre, nella saletta te una mostra di pittori curata da Angoloripartita giovedì 5 novembre ‘09, in Sala Civica, con di lettura del Museo, alle ore 17. Vi comunicheremo,la lettura” TRA DUE PONTI” tratta da “ UN PAESE” di poi il programma del 2010, che speriamo sia, come Arte Correggio in collaborazione con ProStrand e Zavattini. IL FILO BREVE DEL RACCONTO il passato, interessante ed accattivante. Vi aspettia- loco. Dopo la prima edizione dell’annosarà la testala che accompagnerà le nostre letture di mo numerosi ed interessati come sempre. scorso quest’anno si è deciso di replicare aumentando il numero degli espositori e i C’è un luogo dove le persone si incontrano e ancora prima di parlare - sco- giorni di apertura. prendo appartenenze - mettono in connessione colori, luci, ambienti, ma an- Il curatore Luigi Camellini metterà a dispo- che volti, parole, linguaggi. sizione di tutti gli espositori (per lo più pit- Il gruppo è il luogo in cui si incrociano storie, culture, destini, qualcosa che tori) un eguale spazio nettamente distinto non richiede solo una ragione comune per stare insieme ma ha a che fare in cui sarà possibile collocare le proprie con una naturale ricerca estetica. Sì, ogni esperienza di gruppo nel suo stato opere. La mostra sarà aperta tutti i giorni nascente, è un discorso intorno all’alterità e alla bellezza, che procede attra- grazie agli artisti stessi. verso riconoscimenti intensi ma fragili e che proprio da questa fragilità ap- Magari si ripeterà l’esperienza dell’anno prende. In fondo, siamo tutti immersi in relazioni di gruppo: dalla famiglia, al scorso quando gli espositori seppero tra- luogo di lavoro, al condominio... senza però renderci conto di che splendida sformare la mostra in uno spazio a metà risorsa sia il gruppo, nelle sue potenzialità e nei suoi pericoli. tra un circolo artistico e un centro sociale. Centro assistenza autorizzato iniezione elettronica BOSCH e MAGNETI MARELLI Antifurti - ViaSat - Autoradio Navigatori - Telefonia mobile - Climatizzatori Autoexpò Plurimarche nazionali semestrali - nuovo usato NoveLLArA (re) via Colombo, 58/60 tel 0522/652527 fax 0522/651505
  • 28 Novellara per le Feste… natalizi, tortellini fritti, etc (a scopo benefico). Presso borgonuovo spettacolo offerto dal Conad Sala Polivalente -tutto il giorno- SPorT e beNeSSere Trattamenti, presentazioni di corsi e attività di Shiatsu, Rei- ki, Yoga, Qi Kung, Thai Chi, riflessologia, iridologia con le Associazioni del Benessere. Degustazioni biologiche dell’ass. L’Albero Sacro Esibizioni collaterali di Yoga, Thai Chi e Danza del ventre. Teatro della Rocca ore 15,00 e ore 17,00 SPeTTACoLo di SANTA LuCiA della Proloco curato da Maura e Laura. Gioveedì 10/12 Sala Civica - ore 21.00 Canto di Natale di Charles Dickens Teatro della Rocca – ore 18.30 Concerto dei red FuNKY Il Comune di Novellara, la Pro loco, -LETTURE a cura del Gruppo di lettura “La Spezieria” . Five - Cena degli auguri di Omnibus. commercianti del centro storico, tan- SAbATo 19 /12 te associazioni e molti cittadini a titolo veNerdì 11/12 Biblioteca “G. Malagoli” ore 16.30 Spettacolo natalizio personale si stanno impegnando per Teatro della Rocca - ore 21.00 Pensaci Giacomino di Luigi “Libricino magico” a cura di La Locomotiva -Elisa Com- realizzare un calendario di dicembre Pirandello - con Enzo Vetrano, Eleonora Giua e Giuliano pagnoni per bimbi dai 4 agli 8 anni. Brunazzi. Piazza e Borgo -tutto il giorno- PorTiCi iN FeSTA Mer- ricco di eventi. catino di Natale hobby, enogastronomico - Enoteca con doMeNiCA 13 /12 cicciolata e notte della Porchetta a scopo benefico. doMeNiCA 6/12 Piazza e Borgo – tutto il giorno – PorTiCi iN FeSTA mer- Teatro della Rocca - ore 21.00 “La Scuola delle mogli” di Piazza e Borgonuovo -tutto il giorno- Mercatino dell’an- catino di Natale Hobby, enogastronomico - con degusta- Moliere con Valter Malosti. tiquariato. zioni benefiche in Enoteca. Proloco con “La castagnata” cottura di caldarroste e Centro storico -tutto il giorno- Mercatuso il mercato del doMeNiCA 20 /12 torte con la famiglia Bartoli Giuseppe e Gabriella riuso. Piazza e Borgo -tutto il giorno- MerCATo STrAordi- Mercato contadino con verdura di stagione, vini, for- Piscina comunale -pomeriggio- Festa con giochi di S.Lucia NArio del giovedì maggio. per tutti i bimbi (ingresso gratuito) per i maggiori di 18 anni PorTiCi iN FeSTA – mercatino hobby, enogastrono- Sala Polivalente – tutto il giorno – Mercatino di Natale tariffa ridotta. mico enoteca con ciccioli e porchetta a scopo benefico. delle scuole (materne, elementari e medie). Sala Polivalente - inaugurazione NATALe d’ArTe secon- Saletta del museo ore 16. 30 Canto di Natale di Charles Piazza della Resistenza – pomeriggio – Musica con dJ da edizione della collettiva artistica curata da Proloco in Dickens -LETTURE a cura del Gruppo “La Spezieria” collaborazione con Angolo Arte. Apertura quotidiana fino a dom. 3 gennaio 2010. LuNedì 7 /12 Sala Polivalente ore 15,30 – SPorT e beNeSSere – SAbATo 26 /12 Esibizione Scuola di Ballo Dance For Life. Chiesa dei Servi -pomeriggio- CoNCerTo di NATALe degustazioni biologiche dell’Ass. L’Albero Sacro di Rio – Coro Giaches de Wert. Saliceto e presentazione delle attività degli operatori del benessere MerCoLedì 6 GeNNAio ore 20,30 – Gran Gala di Arti marziali Circolo ricreativo Aperto novellarese – ore 10.00 ArrivA LA beFANA con tanti dolcetti e SPeTTACoLo MArTedì 8 /12 di burATTiNi. Piazza Unità d’Italia -mattino- iniziativa e giochi a cura di bici bus. Piazza e Borgonuovo - tutto il giorno- PorTiCi iN Fe- SAbATo 9 GeNNAio STA mercatino di Natale hobby -enogastronomico- as- Sala Polivalente -sera- FeSTA GiovANi a cura dell’as- sociazioni - Presso Enoteca degustazioni di dolci tipici sessorato ai giovani. ProTeGGi LA TuA viSTA CoNSuLTA SeMPre LoTTiCo oPToMeTriSTA oTTiCA COSTRUISCE E VENDE Campagnola E. via Levi Villette abbinate e maisonette “Lago di Garda” Maisonette a Nago Torbole Appartamenti a Limone del Garda NoveLLArA (re) via Cavour, 16 tel. 654127 Sardegna Villette in Costa Paradiso STudio APPLiCAzioNi LeNTi A CoNTATTo ANALiSi viSivA CoMPuTerizzATA Villette ed appartamenti a Badesi iN NoveLLArA via C. Cantoni, 21 Appartamenti a Valledoria
  • 29 Conoscere la flora iL PALiuro ovvero Lo SPiNo doMANi SMeTTo deLLA CoroNA deL CriSTo Mi chiamo Maurizio e quando ero molto più giova- ne, come tanti altri adolescenti, mi sono trovato di fronte ad un bivio: crescere ed affrontare la vita o Il Paliuro è una pianta ora presente un po’ ovunque eludere gli ostacoli scavalcandoli. E’ mutile che dica sul nostro territorio. Quando nella Valle c’era ancora che ho scelto la strada più facile. Non volendomi qualche siepe a difendere i campi, le spine erano solo conformare alla società “bene”, ho cercato nella quelle del biancospino, del prugnolo e talvolta della trasgressione e ribellione la mia vita; l’alcol mi si robinia. Probabilmente la sua attuale presenza deriva è presentato come la cosa più ovvia. Ho iniziato a dalla naturalizzazione di essenze che un tempo borda- bere ogni tanto con gli altri amici perché questo mi vano la ferrovia, o come di moda, da acclimatamento faceva sentire più grande, più uomo, più forte, più di essenze tipiche di climi più caldi. Si tratta di un al- sicuro. In principio L’alcol è stato un grande amico berello a portamento cespuglioso, molto ramificato, ed insieme ci siamo divertiti, con lui ho diviso mille con corteccia bruno rossastra. I ramoscelli flessibili momenti, alcuni belli e altri meno ma non mi ha mai e sinuosi sono coperti di spine abbinate, una dritta e tradito. E’ stato solo dopo a distanza di anni che il una ricurva che accompagnano l’inserzione delle fo- mio inseparabile compagno si è rivelato per quello glie. Queste sono lucide, ovali, di 2-4 cm, trinervie e a che era e mi ha presentato il conto. Ad un certo pun- bordo quasi intero. I fiori raggruppati alla ascella delle foglie sono giallognoli, profumati, melliferi e in to ho dovuto ammettere che il mio bere non era più luglio-agosto, oltre che le api, attirano diverse specie di farfalle. un divertimento o un bere sociale ma una necessità, I frutti, presenti da settembre a dicembre, botanicamente sono drupe, nocciolo con poca polpa, ma non vi era occasione in cui non bevessi fino a perde- con una caratteristica ala membranosa tutto intorno che le fa attribuire anche il nome di cappellini o re la cognizione di me stesso, (perché in fondo era soldini oltre che spina cristo, spino gatto e marruca. Questi frutti, freschi, sono edibili, hanno sapore quello che cercavo). Ogni occasione era buona ; una simile alle giuggiole. Il paliuro peraltro appartiene alla stessa famiglia botanica delle “Rhamnacee”. festa, la cena di lavoro, un incontro con un vecchio Il nome botanico, “Paliurus spina Christi”, gli deriva per la prima parte da un nome antico adottato da amico, un nuovo amore, una delusione o una gio- Teofrasto, fondatore della botanica nel 300 a.c., per la seconda dalla credenza che i suoi rami, spinosis- ia. Per me era semplicemente l’inizio di un copione simi, siano identificabili nel passo evangelico di Matteo, 27,28, 29, ” …e intrecciata una corona di spine che ripetevo a memoria e che mi portava al risveglio gliela posero sul capo”. Altre piante aspirano al ruolo, tra le altre lo zizyphus spina Christi, la giuggiola del giorno dopo pieno di rimorsi, vergogna, paura spinosa, con nome specifico identico, ma a favore del Paliuro gioca il fatto di essere presente e diffuso e disagio, più tutti i postumi fisici della sbornia. In intorno a Gerusalemme, tanto da essere noto anche come “spino di Gerusalemme”. quei momenti nella mia mente si faceva strada la Il paliuro presenta alcune proprietà fitoterapiche, le sue infusioni sono diuretiche e depurative, facili- fatidica falsa promessa “domani smetto” ma ne tano l’eliminazione dell’acido urico e in qualche testo ci si spinge ad affermare che abbassa il tasso del sono dovuti passare dei domani prima che diven- colesterolo. I frutti secchi tostati venivano usati come surrogato del caffè. tasse realtà! Riuscivo a stare senza bere per quelli L’uso più attuale è quello per siepi antiintrusione. che mi sembravano momenti etemi, un giorno e a Tra le curiosità si ricorda che la pianta con il nome di marruca è anche dedicata al popolo dei Marucini, volte mesi di astinenza forzata. L’effimero successo che nel periodo preromano abitavano l’attuale Abruzzo e la cui città santa Marouca, era all’origine delle rafforzava in me l’illusione di non avere problema rispettive denominazioni. Infine il frutto del paliuro, detto anche per la sua forma discoide e il colore con l’alcol, di saper gestire il mio bere, questo mi cuoioso, “soldino”, riporta alla mente una espressione che un tempo ricorreva : “ Et s’e fels come un portava all’ennesima ricaduta e conseguentemente besì ed coram”, sei falso come un soldo di cuoio! nel vortice dell’autocommiserazione. Una mattina non riuscivo a guardarmi allo specchio, non perché i miei occhi erano annebbiati dal bere del giorno pri- Concerto del Coro Giaches de Wert ma ma perché quello che vedevo riflesso mi faceva troppo schifo. Non so cosa mi sia successo quel fa-Il coro Giaches de Wert nel concerto del 26 dicembre 2009 presso la chiesa dei servi mette a tidico giorno, quel poco di cervello sano che mi era rimasto, lo ho usato per fare la mia prima vera edconfronto due Messe, una dell’America del Nord, la Gospel Mass di Ray e una dell’America del importante scelta ed ho chiesto aiuto. Per la primaSud, la Misa Criolla di Ramirez. volta dopo tanti anni ho scelto la strada più difficile,Da questo confronto si nota la contaminazione di generi quali la musica folkloristica popolare la faticosa via del recupero che mi ha condotto in Al-del Sud ed il linguaggio gospel e rock del Nord. La vivacità dei brani proposti rende l’ascolto colisti Anonimi: Da allora molte cose sono cambiateinteressante e vivo, in un repertorio inusuale ma gradito ad ogni pubblico. e anche io: mi sono riappropriato della mia vita. SoC. CooP.vA iMPreSA GeNerALe di CoSTruzioNi - ultimi appartamenti in palazzina a S.Maria di Novellara in via volta, 12 - ProNTA CoNSeGNA - reALizzAzioNe di SPAzi CoMMerCiALi - uFFiCi e APPArTAMeNTi NeL CeNTro SToriCo di NoveLLArA - ex oSPedALe - realizzazione di fabbricato direzionale: uffici e negozi in via C. Colombo, Novellara (re) Meissa srl via B. Buozzi, 2 Cavriago (RE) tel. 340/8038792 - 0522/662591
  • 30 Gianpaolo bartoli 24 Novembre 1973 - 24 Novembre 2009 Una data importante per noi perchè è il giorno in cui Tu sei nato. Siamo qui per ricordare il giorno del tuo 36° compleanno bruNo CoLi ivAN PArMiGGiANi e dirti che ci manchi sempre tanto. Mam- A 7 anni dalla scomparsa lo ricordano Nel 6° anniversario della scomparsa lo ma, papà, Penni, Gabri, Marci e le nipotine con affetto la moglie Ileana e la figlia ricordano con immenso affetto Claudia, Maddi e Viki. Marilena. Andrea e Elena. A mia madre Mamma è una parola semplice e di solito la prima che un bambino pro- nuncia ma ti scalda il cuore anche quando sei grande Adesso dopo due anni e mezzo io ti ho perso, tu mia madre che hai dedicato tutta la vita ad accudire e curare gli altri, prima tuo padre poi tua sorella. Una volta sposata la sfortuna ha voluto colpire te e la nostra famiglia, prima il parto così difficile quando sono nata io che non ti ha permesso di avere altri figli come tu avresti tanto desiderato, poi mio padre che si ammala e che per oltre quarant’anni ha bisogno delle tue cure. Nei periodi in cui andava meglio con papà tu mi hai aiutato a crescere i miei figli. Sei stata la perso- na più discreta che ho conosciuto anche per quanto riguarda me, sapevi ascoltare, consigliare senza imporre. Tutto quello che so fare lo devo al tuo insegnamento. In questi ultimi anni dopo la morte di papà che ci ha en- trambe segnato molto, io avevo cominciato ad abituarmi ad averti tutta per me, a farti godere delle FrANCo MorA piccole cose di cui è fatta la vita di tutti i giorni ma che tu non avevi mai provato perché la malattia di mio padre ti condizionava molto negli spostamenti, nel tempo a tua disposizione,e nella mente Un’anno fa te ne sei andato creando un che era sempre rivolta a lui. Ho cercato di fare del mio meglio per starti vicino e non so se ho fatto vuoto enorme nella nostra casa ma hai abbastanza perché tu non ti lamentavi mai. E adesso non posso fare più niente perché questa lasciato a tutti noi i tuoi bei ricordi che hai brutta cosa ti ha proprio rubato a me e a tutti quelli che ti volevano bene. Due mesi e mezzo sono creato con la testa, le mani e la tua infinita stati troppo pochi perché io mi possa fare una ragione di tutto questo. L’unica cosa che mi fa stare pazienza. meglio è che penso che adesso tu sei con papà. Il vostro grande amore vi ha riunito così presto ma Chissa dove sei e come stai ma nei nostri il vuoto che c’era nel mio cuore è diventato più grande. I vostri insegnamenti e il vostro amore per cuori sarai per sempre. me e per la mia famiglia mi guideranno per quello che mi rimane da vivere e il mio amore per voi Ci manchi... con affetto la moglie Giannina, non morirà mai. E’ così difficile andare avanti senza di voi, ma il tuo pensiero fisso, mamma, era i figli Stefano e Elisa la nuora Manuela, che io stessi bene che non mi ammalassi e io ce la sto mettendo tutta ma mi manchi tanto. il genero Marco e i nipoti Michael, Eric e Ti voglio bene mamma e salutami papà. Laura Manuel. di Bassoli Ulisse & C. snc di Marco Faietti Sezionatura e squadratura Stampa serigrafica pannelli semilavorati Etichette adesive Targhe e tastiere Costruzione mobili Cartellonistica e decorazione Complementi d’arredo Cartellini per abbigliamento Studio grafico NoveLLArA (re) Via Ampere, 42 NoveLLArA (re) tel. e fax0522/661666 Via Labriola, 36 tel.0522/756639 fax 651397 email: biplegno@alice.it
  • 31 Spazio per ricordare QuiriNo MArzi MASSiMo uboLdi LiNA STorChi ved. Loschi MAriA TAverNeLLi i vostri cariA due mesi dalla scomparsa lo ricordano Nel 7° anniversario della scomparsa lo Nel 11° anniversario della scomparsa la Nel 4° anniversario della scomparsacon affetto la moglie Anna, il figlio Claudio ricordano con affetto la moglie Cosetta, i figli ricordano con affetto il figlio Giorgio, la nuora la ricorda con affetto Vitale Tirabassi,e la nipote Martina. Fabiano e Alicia, Quirino e Lara Battini. Diana e ladorato nipote Massimo. nuora Tiziana con Paola e Martina. ASSoCiAzioNe voLoNTAri iTALiANi SANGue Foto Antonio Lecci SezioNe CoMuNALe di NoveLLArA Largo della Solidarietà e della Pace, 3 42017 Novellara (re) Tel. e Fax 0522/654747 riNGrAziAMeNToL’AVIS di NOVELLARA ringrazia Bertani Gian-carlo, della ditta GEA, Brioni Claudio, Bonini Ivo,Ghisi Adriano e la ditta Infal, infissi in ferro e allu-minio per materiali e lavori alla nostra sede avutiod eseguiti gratuitamente, un ringraziamento par-ticolare va alla ditta Meccanica Guaitolini che, ol-tre al dono delle zanzariere di qualche anno fa, haeseguito gratuitamente minuziose tarature sullenostre bilancine usate nei prelievi di sangue.In questi tempi difficili dove sembrano prevalere mensile novellarese d’informazionecattiverie e prevaricazioni, queste lodevoli azioni SoSTeNeTe iL PorTiCodi altruismo ci fanno ben sperare in un futuro mi- versando sul conto corrente 3937/01gliore con meno egoismi e sensazionalità nega- banca Agricola Mantovanative. o sul c.c. 1412105 banca Popolare emilia romagna, agenzia di Novellara oppure AviS iNForMA direttamente presso la sede in v.le Montegrappa, 54.Sabato 12 e domenica 13 dicembre 2009, pressola sede AVIS di Novellara, ci sarà la consueta do-nazione di sangue.Presentarsi dalle ore 7,30 alle 11,00 a digiuno da oFFerTe iN FAvore dei Servizialmeno 8 ore.Al termine ti verrà consegnato il calendario del deLL’ iSTiTuzioNe “i MiLLeFiori”2010 e la strenna natalizia in memoria di Marzi Quirino Sauro, Morena e Mirco, Pagliani Bruna, Morselli il Segretario Marzi Vanda e figli, Lanza Franca e figli,Marzi Al- Ilde, Vanna e Maria, Fam. Rossi, Famiglie Salardi. Ghidini Piero dina, Gloria e Maria Grazia, gli amici di sempre: in memoria di Ferro Cesarina Romano, Ardilia, Ernesto Osanna, Renzo Maria, Faietti Clarice Anna,Tosi Laura, Condomini di Via Enzo, Laura, Giancarlo, Anna, Berto, Ricordina, Togliatti: Turci Irne, Belpoliti Edda, Fusari Maria, Nello, Gianna, Lino, Gloria, Vitaliano, Marisa. Spaggiari Tina, Tosi Efrem,Benevelli Massimiliano, in memoria di bartoli Carlo Fontanili Tersilla, Verzelloni Primo, Foroni Stelio, Magnani Claudio e Emma, Giovanni e Anna Ma- Bagni Oviglio, Belluti Carmen, Crotti Nino, Campa- ria. nini Corrado e Germana, Lupi Erminia, Lupi Anna, in memoria di Ferretti edda Fam. Ferro Renzo, Wilma e famiglia, Ileana Car- Lanza Franca e figli, Fam. Artioli Roberto, Razzini retti e Pioppi, Gli amici di Eros: Corghi Giovanni, Marta e Spaggiari Tiziano, Mariani Mattia, Alessia Catellani Giancarlo, Marmiroli Renato, Pozzati e Gabriella. Uliano, Facinioli Italina, Forlin Guerrino, Corrieri in memoria di Morselli Pierina Gigi, Copelli Giuseppe, Bianchi Umberto, Sassi e Bartoli Paola, Tosca e Livio Mila Vioni, Giorgio e Manu, Fam. Santini Mario e in memoria di Mariani Cerati Antonio Livio, Reggiani Francesco, Rosa Malaguti, Paterlini Ferretti Dina Bigliardi, Mariani Mattia, Alessia e Ga- Paolo e Mariella. briella, Faietti Clarice Anna, Morellini Ebe, Storchi in memoria di Altimani Cesarino Mario e Nives, Lusetti Ida, Rosa Malaguti, Tosi Gli Amici del “Circolo Sueri”, Le figlie di Cesare, Mirna e Bartoli Alessandro, Odini Dolores, Fam. Francia Tilde, Bartoli Elisabetta, Altimani Carmen, Bezzecchi e Santachiara, Fam. Faietti Marco. Luciano e Anna Reggiani (“Ciao Cesar”) Fam. San- in memoria di Morselli Savina tachiara Roberto, Andrea Margini, Catanzaro An- Fam. Bulgarelli Bruno, Barani Vilder, Barani gelo, Odini Dolores, Altimani Glady. Alcide,Davolio Sauro, Guidetti Franco, Davoli Gi- in memoria di Carpi Maria anni, Ghelfi Cosetta, Tirelli Dina, Forroni Edda, Fam. Ferri, Benassi, Daolio, Pecorini, Torreggiani, Saltini Marco, Cantarelli, Agosti Alberto e Tiziana, Bonaretti. Rondini Eugenia, Fam. Bellesia e Ottaviani, Fol- in memoria di Carpi Maria loni Piera, Fam. Meschieri e Torreggiani, Rinaldini Odini Dolores. Alberto e Roberta, Ferrari Liliana, Fam. Bartoli
  • 32 Nova Costruzioni Srl Costruzioni • Ristrutturazioni • Assistenza Interventi di riqualificazione civili • Restauri • Consulenza tecnica energetica e industriali • Manutenzioni • Preventivazione (detrazione fiscale 55%) NOVELLARA (RE) Via Roma, 10 tel.0522/662835 fax 0522/661354 e-mail: info@novacostruzioni.com Campagnola Emilia via Reggiolo, 22 tel.0522/663508 idee reGALo ERBORISTERIA idee dA euro 5,00 iN Su an Francesco beNeSSere S Saponette profumate - esfoglianti - rinfrescanti - emollienti TiSANe PerSoNALizzATe snc Portasapone e manopola di ramie di Bigliardi e Barilli - Frutti di bosco incensi -oli essenziali-diffusori - Agrumi di Sicilia e portaincensi fatti a mano - Fragola panna Profuma biancheria-linee profumate per auto - Spezie per il vin brulé Carta profumata da cassetti diffusori per aromaterapia i TÈ’: verde, rosso - kukicha - hojicha olii da massaggio rilassanti, tonificanti - bancha - roibos - Flowering tea essenze per idromassaggio Miele e bacchette di Mini kit olio d’Argan zucchero cristallizzato Tazze e filtri per i tè i mini mieli bio Linee bimbi cosmetica e corpo Linee profumate viso corpo uoMo e doNNA Amaro svedese e tisana depurativa Linee specifiche capelli Papaia fermentata e libro Novità erbolario: Legni fruttati e Peonia 42017 NoveLLArA (re) via veneto, 18 tel.0522/662989 depurlinea con termos www.erboristeriasanfrancesco.com