I radicali contro don Verzé
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

I radicali contro don Verzé

  • 2,067 views
Uploaded on

L'interrogazione dei deputati radicali, tra i quali Emma Bonino e Marco Pannella, contro don Luigi Verzé e la "gestione mafiosa" del San Raffaele, nella seduta della Camera del 4 aprile 1978

L'interrogazione dei deputati radicali, tra i quali Emma Bonino e Marco Pannella, contro don Luigi Verzé e la "gestione mafiosa" del San Raffaele, nella seduta della Camera del 4 aprile 1978

More in: News & Politics
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
2,067
On Slideshare
2,066
From Embeds
1
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
16
Comments
0
Likes
0

Embeds 1

http://ewrite-original.blogspot.com 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Atti Parlamentari .14671 . Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA .DISCUSSIONI .SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 259 . SEDUrA DI MARTEDì 4 APRILE 1978 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE INGRAO INDICE PAG . PAG .Missione . . . . . . . . . . . . . . 14673 Xnterrogazioni sul rapimento del deputa- to Aldo Moro e sulluccisione degli agenti della sua scorta (Svolgi-Disegni di legge: mento): (Aimunzio) . . . . . . . . . . . . 14717 PRESIDENTE . . . . . . . . . . . . 14675 (Annunzio dellassegnazione a Commis- ~ ANDRE@TTI,..P resideizte del -Consiglio dei .. .. sioiie in sede referente] ............ 14719 ministri . . . . . . . . . . . . 14682 (Annunzio della presentazione) . . . . 14717 BALZAMO . . . . . . . . . . . . 14712 (Proposta di assegnazione a Commis- BOZZI . . . . . . . . . . . . . . 14692 sione in sede legislativa) . . . . . 14717 CASTELLINA LUCIANA . . . . . . . . 14697 (Proposta di trasferimento dalla sede COSTA . . . . . . . . . . . . . 14717 referente alla sede legislativa) . . . 14718 (Trasmissione dal Senato) . . . . . . 14673 COSTAM AGNA . . . . . . . . . . . 14715 DELFINO. . . . . . . . . . . . . 14707Proposte di legge: GORLA PhSSIMO . . . . . . . . . . 14694 LA MALFA UGO . . . . . . . . . . 14714 (Annunzio) . . . . . . . . . . . . 14673 NATTA ALESSANDRO. . . . . . . . . 14704 (Proposta di trasferimento dalla sede PANNELLA. . . . . . . . . . . . 14688 referente alla sede legislativa) . . . 14718 PAZZACLIA . . . . . . . . . . . . 14685 (Trasmissione dal Senato) . . . . . . 14673 PICCOLI FLAMINIO . . . . . . . . . 14700 PINTO . . . . . . . . . . . . . 14695Interrogazioni e interpellanze (Annunzio): PRETI . . . . . . . . . . . . . . 14710 . PRESIDENTE . . . . . . . . 14721. 14723 SPINELLI . . . . . . . . . . . . 14712 BACHINO . . . . . . . . . . . . . 14721 PANNELLA. . . . . . . . . . . . 14722 Corte costituzionale (Annunzio della tra- SERVELLO . . . . . . . . . . . . 14722 smissione di atti) . . . . . . . 14675
  • 2. Atti Parlamentari - 14672 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 PAG. PAG. Ber un lutto del deputato Vernola:Corte dei conti (Trasmissione di do- PRESIDENTE . . . . . . . . . . . . 14719 cumenti) . . . . . . . . . . . . 14674 Relazione generale sulla situazione eco.Documenti ministeriali (Trasmissione) . . 14674 nomica del paese (Annunzio) . . . 14717 Risposte scritte ad interrogazioni (An-Parlamento europeo (Trasmissione di ri- nunzio) . . . . . . . . . . . . 14675 soluzioni) . . . . . . . . . . . 14675 Sostituzione di un commissario . . . . 14718Per la formazione dellordine del giorno: Ordine del giorno della seduta di domani 14723 PRESIDENTE . . . . . . . 14719, 14720, 14721 BONINO EMMA . . . . . . . . 14719, 14721 Trasformazione e ritiro di documenti del MELLINI . . . . . . . . . . 14720, 14721 sindacato ispettivo ..... .. 14724 SEDUTA PRECEDENTE: N. 258 - VENERD~ 17 MARZO 1978
  • 3. Atti Parlamentari - 14673 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 La seduta comincia alle 16,30. Trasmissioni dal Senato. COCCIA, Segretario, legge il processo PRESIDENTE. I1 Presidente del Se-verbale della seduta del 22 febbraio 1978. nato ha trasmesso alla Presidenza i se- (E approvato). guenti progetti di legge: << Ratifica ed esecuzione degli accordi di cooperazione economica, tecnica, finan- Missione. ziaria e commerciale tra gli Stati membri della Comunità economica europea ed il PRESIDENTE. Comunico che, a norma Consiglio delle Comunità europee, da undell’articolo 46, secondo comma, del rego- lato, e rispettivamente, la Tunisia, 1’Alge-lamento, il deputato Granelli è in missio- ria ed il Marocco, dall’altro, nonché degline per incarico del suo ufficio. accordi di cooperazione nei settori di com- petenza della CECA tra gli Stati membri di tale Comunità ed i suddetti Stati afri- Annunzio cani, firmati a Tunisi, ad Algeri ed a Ra- di proposte di legge. bat rispettivamente il 25, 26 e 27 aprile 1976 )) (approvato da quel Consesso) PRESIDENTE. Sono state presentate (2085);alla Presidenza le seguenti proposte di <( Ratifica ed esecuzione degli accordi dilegge dai deputati: cooperazione economica, tecnica, finanzia- PRETI ed altri: << Adeguamento dell’in- ria e commerciale tra gli Stati membridennità mensile per servizio d’istituto in della Comunità economica europea ed ilfavore degli appartenenti ai corpi di po- Consiglio delle Comunità europee, da unlizia)) (2083); lato, e, rispettivamente, l’Egitto, la Gior- dania, la Siria ed il Libano, dall’altro, non- FERRARISILVESTRO:<< Estensione dei be- ché degli accordi di cooperazione nei set-nefici combattentistici ad alcuni apparte- tori di competenza della CECA tra glinenti delle disciolte forze armate della Stati membri di tale comunità ed i sud-Repubblica sociale italiana (2084); )) detti Stati Mashrek, firmati a Bruxel- les il 18 gennaio e il 3 maggio 1977 D COMPAGNA: << Concessione di un con- (approvato da quel Consesso) (2086);tributo annuo di lire 100 milioni in fa-vore dell’Associazione nazionale per gli Senatori TRUZZI ed altri: Norme Qinteressi del Mezzogiorno d’Italia )> (2088); provvisorie in materia di affitto di fondi rustici (approvato da quella ZX Commis- BOZZI altri: << Normalizzazione del- ed )) sione) (2089);la carriera dei sottufficiali del Corpo delleguardie di pubblica sicurezza iscritti al <( Rideterminazione dei contributi stata-ruolo separato e limitato (2092). )) li nelle spese sostenute dai comuni di Ba- ri, Cassino, Catania, Forlì, Frosinone, La- Saranno stampate e distribuite. tina, Melfi, Milano, Nuoro, Palermo, Pa-
  • 4. Atti Parhmentari - 14674 - Camera dei Devutati VII LEGISLATUM - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978via, Pisa, Rieti e Roma, per il servizio dei :i nell’attuazione del piano orientativo perlocali e mobili degli uffici giudiziari (ap- )) .a sistematica regolazione dei corsi d’ac-provato da quella II Commissione) (2093). qua naturali a tutto il 31 ottobre 1976, prevista dall’articolo 3 della legge 19 mar- Saranno stampati e distribuiti. zo 1952, n. 184 (doc. XX, n. 2). Questi documenti saranno stampati e distribuiti. Trasmissione dalla Corte dei conti. I1 ministro della difesa, con lettere in data 17 e 18 marzo 1978, ha comunicato, PRESIDENTE. I1 Presidente della Cor- ai sensi deli’articolo 7 della legge 27 lu-te dei conti, in adempimento al disposto glio 1962, n. 1114, la cessazione dal ser-dell’articolo 7 della legge 21 marzo 1958, vizio e l’autorizzazione concessa a dipen-n. 259, ha trasmesso i seguenti documenti: denti di quel Ministero a prestare servi- la determinazione e la relativa rela- zio presso organismi internazionali.zione della Corte stessa sulla gestione fi- Questi documenti sono depositati neglinanziaria del Comitato nazionale italiano uffici del Segretario generale a disposi-per il collegamento tra il Governo italia- zione degli onorevoli deputati.no e l’organizzazione delle Nazioni Uniteper l’alimentazione e l’agricoltura, per gli 11 ministro del lavoro e della previ-esercizi dal 1967 al 1976 (doc. XV, n. 76/ denza sociale, ai sensi dell’articolo 33 del-1967-1968-1969-1970-197 1 - 1972-1973-1974-1975- la legge 20 marzo 1975, n. 70, ha comu-1976); nicato: la determinazione e la relativa re- che con proprio decreto in data 23lazione della Corte stessa sulla gestione gennaio 1978 ha nominato il dottor Paolofinanziaria della Gioventù italiana, per Moro membro del consiglio di ammini-gli esercizi dal 1970 al 1974 (doc. XV, strazione dell’Ente nazionale di previden-n. 77/ 1970-197 1-1972-1973- 1974). za e di assistenza farmacisti, in rappre- sentanza del Ministero del lavoro e della I documenti saranno stampati e distri- previdenza sociale;buiti. che con decreto interministeriale in data 2 marzo 1978, in corso di pubblica- Trasmissione zione sulla Gazzetta ufficiale, il ragionier di documenti ministesiali. Guido Oresti è stato nominato commissa- rio liquidatore di tutte le Casse mutue aziendali per l’assistenza di malattia ai PRESIDENTE. 11 ministro del tesoro lavoratori dipendenti dalle aziende privateha trasmesso, ai sensi dell’articolo 1 del- del gas;la legge 7 giugno 1974, n. 216, la rela- che con decreto ministeriale 2 mar-zione sull’attività svolta dalla Commissio- zo 1978, in corso di pubblicazione sullane nazionale per la società e la borsa nel Gazzetta ufficiale, ha nominato, di concer-1976 (doc. XXXVII, n. 2). to con il ministro per la sanità ed il mi- nistro per il tesoro, il cavaliere Antonio I1 ministro del tesoro ha altresì pre- Rulli commissario liquidatore della Cassasentato la relazioni, previste dall’articolo mutua provinciale di malattia per i col-4 della legge 30 aprile 1976, n. 159, sulla tivatori diretti di Chieti.attivita svolta per prevenire e accertarele infrazioni valutarie (doc. XLIV, n. 2). Queste comunicazioni, comprendenti le note biografiche dei nominati, sono depo- I1 ministro dei lavori pubblici ha pre- sitate negli uffici del Segretario generalesentato la relazione sui progressi compiu- a disposizione degli onorevoli deputati.
  • 5. Atti Parlamentari - 14675 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 I1 ministro degli affari esteri ha tra- sulla data dell’elezione diretta del (csmesso, ai sensi dell’articolo 2 della leg- Parlamento europeo (doc. XII, n. 35); )>ge 24 dicembre 1974, n. 707, il rendi- s u una unica denominazione della <(conto consuntivo del Centro internazionale Comunità (doc. XII, n. 36), )>di studi e documentazione sulle Comu- approvate da quel consesso nella sedutanità europee, corredate dalla relazione il- del 16 febbraio 1978.lustrativa dell’attività svolta dal Centronell’anno 1977. Questi documenti saranno stampati, Questa documentazione sarà trasmessa distribuiti e, a norma dell’articolo 125 delalla Commissione competente. regolamento, deferiti il primo alla XII Commissione con il parere della 111, IV, I1 ministro della difesa ha trasmesso VI e della XIII Commissione; il secondocopia verbale della seduta del 22 febbraio alla I Commissione con il parere della 111; il terzo alla I11 Commissione e, per 1978 del comitato per l’attuazione della conoscenza, alla Giunta per il regola-legge 16 febbraio 1977, n. 38, sull’ammo-dernamento dei mezzi dell’aeronautica mi- mento.litare. Tale documento è stato trasmesso allz Annunzio della trasmissione di attiCommissione competente. alla Corte costituzionale. I1 Presidente del Consiglio dei mini- PRESIDENTE. Nel mese di marzo sonostri, nella sua qualità di presidente del pervenute ordinanze emesse da autoritàComitato interministeriale per la program- giurisdizionali per la trasmissione alla Cor-mazione economica, ha trasmesso, ai sen- te costituzionale di atti relativi a giudizisi dell’articolo 2, ultimo comma, della di legittimità costituzionale.Iegge 12 agosto 1977, n. 675, copie delle Queste ordinanze sono depositate ne-deliberazioni adottate dal CIPI nella riu- gli uffici del Segretario generale a dispo-nione del 24 febbraio 1978. sizione degli onorevoli deputati. Questi documenti saranno trasmessi al-la Commissione competente. Annunzio di risposte scritte ad interrogazioni. Trasmissione di risoluzioni del Parllamento europeo. PRESIDENTE. Sono pervenute alla Pre- sidenza dai competenti ministeri risposte PRESIDENTE. I1 Presidente del Parla- scritte ad interrogazioni. Saranno pubbli-mento europeo ha trasmesso il testo di cate in allegato al resoconto stenograficouna risoluzione (c sulla cooperazione poli- della seduta odierna.tica europea (doc. XII, n. 33), approvata ))da quel consesso il 19 gennaio 1978. Questo docuinento sarà stampato, distri- Svolgimento di interrogazioni sul ragimen-buito e, a norma dell’articolo 125 del re- to del deputato Mdo Moro e sdl’ucci-golamento, deferito alla I11 Commissione. sione degli agenti della sua scorta. I1 Presidente del Parlamento europeo PRESIDENTE. L’ordine del giorno recaha altresì trasmesso, il testo di tre risolu- !o svolgimento delle seguenti interroga-zioni : zioni : sui problemi delle piccole e medie cc Pazzaglia, Almirante, Franchi, Baglii-imprese nella Comunità (doc. XII, nu- )) no, Bollati, Del Donno, Guarra, Lo Porto,mero 34); Miceli Vito, Rauti, Romualdi, Santagati,
  • 6. Atti Parlamentari - 14676 - Camera dei Dewutati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978Servello, Trantino, Tremaglia, Tripodi e Roma, a far eseguire decine di ‘perquisi-Valensise, al Presidente del Consiglio dei zioni a carico di giovani anticomunisti conministri, cc per conoscere, nella ricostruzio- conseguente distrazione di mezzi, uomini ene ufficiale, il drammatico agguato nel qua- strutture operative che in ben altra dire-le sono stati uccisi gli agenti di scorta e zione avrebbero potuto e dovuto essere di-sequestrato l’onorevole Aldo Moro; per co- sponibili e mobilitate, come i fatti hannonoscere a quale punto siano le indagini, poi tragicamente dimostrato; basti pensarequali misure intenda assumere o proporre - ad esempio - che un’ora prima dell’ec-il Governo per una energica, indilaziona- cidio, un folto gruppo di agenti dell’Anti-bile ed efficace lotta al terrorismo nonché terrorismo stava perquisendo a Roma laper la liberazione dell’onorevole Aldo Moro casa di un giovane anticomunista (già per-senza capitolazioni dello Stato alle richie- quisita cinque volte nelle ultime settima-ste dei terroristi o l’apertura di trattative ne), sita a non molta distanza da viacon gli stessi B (3-02576) (ex interp. Fani (3-02549); ))2-00337) Pannella, Bonino Emma, Mellini e Faccio Adele, al Presidente del Consiglio Rauti e Pazzaglia, al Presidente del dei ministri e ai ministri dell’interno, diConsiglio dei ministri, c( per sapere se è a grazia e giustizia e della difesa, <c per sape-conoscenza di alcuni elementi di fatto cir- re se corrisponde a verità la notizia, pub-ca l’eccidio consumato a Roma, in via blicata da I Resto deZ CarZino del 18 2Fani, e il susseguente rapimento dell’ono- marzo 1978 (articolo di Guido Paglia), direvole Aldo Moro, elementi che qui di se- una segnalazione fatta alcuni giorni pri-guito si elencano: 1 il servizio di allar- ma del rapimento dell’onorevole Aldo Mo- )me pubblico del ” 113 ” non ha risposto ro dai servizi di sicurezza tedeschi circaper almeno cinque minuti subito dopo la l’imminenza di un attentato contro unsparatoria, come risulta personalmente al- uomo politico italiano. Sempre nello stes-l’interrogante che ad esso si era rivolto so articolo si sostiene che ”tre giorniper segnalare la ”fuga” di un’auto ad prima dell’agguato, tra domenica e lu-altissima velocità lungo la via Stresa, auio nedì, sarebbero stati arrestati nella zo-sulla quale poi - come subito dopo si è na della Balduina tre persone sospette diappreso - era stato ” caricato ” l’onorevo appartenere alle Brigate rosse ”, e questole Moro; 2) anche il ”reperimento ” della in seguito alle segnalazioni dei servizi disala operativa della questura è stato dif- sicurezza tedeschi. Gli interroganti chie-ficile - in termini temporali - tramite il dono di sapere se i ministri competentinormale centralino della questura, sicché non intendano, nel caso la notizia si ri-si sono persi minuti preziosi e forse de- velasse infondata, smentire ufficialmentecisivi nell’acquisizione del numero di tar- e formalmente circostanze che getterebbe-ga della macchina che aveva a bordo l’ono- ro in grave discredito l’efficienza e la ca-revole Moro; 3) a quali fonti informative- evidentemente ed ovviamente di alto li- pacità nel caso in cui la notizia fosse ov- delle nostre forze di sicurezza, vero, ve-vello - si deve fare riferimento per co- ra, accertare le responsabilità di una co-noscere le motivazioni e le modalith di una s ì grave omissione delle più elementarivasta operazione di polizia fatta scattare misure di prevenzione (3-02551);in varie città italiane - e segnatamente ))a Milano, Firenze e Roma - sulla base di Bozzi, Costa, Malagodi, Mazzarinouna segnalazione” che dava per immi- I, Antonio e - Zanone, al ministro dell’inter-nente un grosso atto terroristico, concer- no, cc per conoscere: a) le modalità di tato tra ” eversori ” italiani in collegamen- svolgimento dell’assassinio delle cinque to con gruppi stranieri; segnalazione par- guardie di scorta all’onorevole Moro e del tita dall’Ufficio politico della questura di rapimento di quest’ultimo; in particolare, Milano e che ha indotto un magistrato le ragioni per le quali le automobili non milanese, il giorno precedente l’eccidio di erano blindate e le guardie non erano
  • 7. Atti Parlamentari - 14677 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978provviste di giubbotti antiproiettili; b) lo a nascondere oscuri e immaginari retro-stato delle indagini; in particolare, se esi- scena di governo; per sapere, tra l’altro,stono elementi che facciano rilevare il come sia spiegabile che una macchina deicollegamento degli attentatori con orga- criminali sia potuta filtrare tra le maglienizzazioni eversive d’oltre confine; c) le dei giganteschi apparati di controllo e dimisure adottate per arrivare allo scopri- ricerca apprestati a Roma da polizia, ca-mento dei responsabili e quelle predispo- rabinieri, finanzieri e unità dell’esercito;ste per la tutela dei cittadini contro ana- per sapere se da questi e da altri scon-loghe azioni terroristiche D (3-02552); certanti episodi - come quello della dif- Romualdi e Pazzaglia, al Presidente fusione delle foto di due ”brigatisti” tut-del Consiglio dei ministri e al mini- tora in carcere e di un altro scambiatostro dell’interno, per conoscere a qua- per persone diverse - non emergano re- <(le punto siano le indagini sul rapimen- sponsabilità e incapacith che vanno indi-to dell’onorevole Moro e sul massacro dei viduate e colpite con prowedimenti esem-cinque uomini della sua scorta; indagini plari (3-02561); ))che nonostante l’impiego di molte mi-gliaia di agenti di pubblica sicurezza, di Gorla Massimo, ai ministri delle po-carabinieri, di guardie di finanza e di sol- ste e telecomunicazioni e dell’interno,dati delle forze armate, nonché di centi- << per sapere se sono a conoscenza che,naia di funzionari e ufficiali di ogni gra- durante il notiziario del GR2 alle ore 7,30do e specie, non hanno dato fin’ora, al- del 18 marzo 1978, un giornalista ha af-meno per quel che ne conosce il Parla- fermato, a proposito del fermo di Gian-mento, risultati di qualche rilievo, salvo franco Moreno, in quanto sospetto di avertaluni accertamenti, ma questi purtroppo a che fare con il rapimento del presi-negativi, come l’arresto del signor More- dente della DC onorevole Aldo Moro (so-no, rilasciato per assoluta mancanza di spetto poi dimostratosi infondato) che ilindizi non appena interrogato dal magi- signor Gianfranco Moreno sarebbe unstrato, ma non prima di essere stato trat- ” noto esponente di Democrazia proleta-tenuto per quattro giorni in carcere sot- ria ”; la redazione del GR2, interpellatato gravissimi sospetti; o come, ad esem- dall’onorevole Gorla, ha dichiarato chepio, il ritrovamento di un’altra delle tre tale notizia proveniva dalla questura cen-o quattro macchine lasciate dai criminali trale; il questore di Roma, per voce delin via Licinio Calvo - o precedentemente suo capo di Gabinetto, ha invece decisa-non vista dagli agenti, o successivamente mente smentito di avere mai diffuso taleportata sul posto dagli stessi criminali notizia, tantomeno la specificazione dellaevidentemente in grado di superare ogni militanza del Moreno. Si chiede quindi aiblocco e ogni predisposto sbarramento -, ministri competenti se, di fronte a que-oppure, infine, come l’affannosa ricerca di ste grossolane falsità, che purtuttavia -due uomini sospetti, di cui si ignorava in un momento di tensione e di incer-addirittura, però, la loro attuale detenzio- tezza quale è quello che si è determinatone nelle carceri italiane D (3-02560); in seguito al rapimento di Aldo Moro e Servello e Pazzaglia, ai ministri del- al massacro della sua scorta - sono par-l’interno e della difesa, << per conoscere le ticolarmente pericolose e comunque favo-fonti che consentono il diffondersi di in- riscono il diffondersi di tali tensioni, nondiscrezioni e di ipotesi giornalistiche spes- intendano intervenire nei confronti dei re-so contraddittorie e talora tendenziose, sponsabili della propalazione di notiziementre l’opinione pubblica è indotta a ri- prive di fondamento e chiaramente diffa-tenere che il silenzio del Parlamento e la matorie; atte soltanto a creare, come inincostituzionale supplenza dei cinque se- questo caso, grave pregiudizio morale egretari dei partiti sull’eccidio di Roma e di ostilità politica ai danni del partito disul rapimento dell’onorevole Moro, serva Democrazia proletaria, alla cui linea è del
  • 8. Atti Parlamentavi - 14578 - Camera dei Deputati - VJI LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978tutto estranea qualsiasi indulgenza verso ’ zollegamenti dei terroristi con centrali in-il terrorismo (3-02569); )) ternazionali, variamente ipotizzati dalla stampa; quali valutazioni posseggano in or- Pinto e Gorla Massimo, al ministro dine alla lettera inviata dall’onorevole Aldodell’interno, ((per sapere se è al corrente Moro al ministro dell’interno ed all’inac-di quanto pubblicato in data 18 marzo cettabile ricatto dei terroristi (3-02578);dal Resto del Carlino, in merito ad una ))segnalazione fatta recentemente dai servizi Segni, Piccoli Flaminio e Mazzotta, alsegreti tedeschi a quelli italiani, circa la Presidente del Consiglio dei ministri e aleventualità di un attentato ad un uomo ministro dell’interno, per sapere quali (<politico italiano. Tale segnalazione sareb- prowedimenti sono stati adottati dal Go-be stata fatta pochi giorni prima del ra- verno in ordine al rapimento dell’onore-pimento dell’onorevole Aldo Moro. Per sa- vole Aldo Moro ed al tragico assassiniopere inoltre a quale titolo, in che misura della sua scorta. Gli interroganti inten-e in base a quali accordi è stata decisa dono conoscere le misure prese in lineala partecipazione dei rappresentanti dei generale e le risultanze delle indagini finservizi segreti stranieri alle indagini sul qui effettuate. Gli interroganti inoltre,rapimento del presidente della DC, con chiedono di sapere quali elementi di va-particolare riferimento alla installazione lutazione possegga il ministro dell’internodi un ufficio riservato a funzionari tede- in ordine alla lettera, inviata allo stesso,schi all’interno del Viminale (3-02570); )) dall’onorevole Aldo Moro ed ogni altra no- tizia utile ad interpretare la situazione Castellina Luciana, Corvisieri, Magri drammatica nella quale versa il Presidentee Milani Eliseo, al Presidente del Consi- del Consiglio nazionale DC (3-02579);glio dei ministri e al ministro dell’interno, ))<< per conoscere se ritengano opportuno in- Scalia e Piccoli Flaminio, al Presi-formare il Parlamento sullo sviluppo delle dente del Consiglio dei ministri ed al mi-indagini riguardanti il rapimento dell’ono- nistro dell’interno, << per conoscere qualirevole Aldo Moro. Questa decisione si r e n prowedimenti abbia adottato ed intendaderebbe necessaria tenendo conto del vivo adottare in rapporto al rapimento del-allarme presente nell’opinione pubblica e l’onorevole Moro. I n particolare, gli inter-delle notizie, spesso contraddittorie, dif- roganti chiedono di conoscere: 1 se, in )fuse dalla stampa e dagli organi di infor- data precedente al rapimento, i nostri ser-mazione (3-02577); )) vizi di sicurezza avevano segnalato fatti ed indiscrezioni relative al compimento del- Piccoli . Flaminio, Bianco, Fusaro, l’evento delittuoso; 2) se risultano attendi-Meucci, Santuz, Pezzati, Borruso, Cuminet- bili le notizie che attribuiscono a serviziti, Felici, Ferrari Silvestro, Giordano, Man- segreti stranieri il sostegno ed il finanzia-fredi Manfredo, Rosati, Sedati, Tantalo e mento delle Brigate rosse. In tale ipotesi,Zolla, al Presidente del Consiglio dei mi- a quali paesi appartengono i servizi segretinistri e al ministro dell’interno, per co- <( in parola; 3) se sono vere le indiscrezio-noscere quali iniziative siano in corso per ni, pubblicate da parecchi organi di stam-contrastare il terrorismo che opera nel pa, circa l’addestramento e la preparazio-paese con feroce determinazione per insi- ne militare dei brigatisti rossi in Cecoslo-diare le istituzioni democratiche; in parti- vacchia; 4) q-uali misure concrete il Go-colare chiedono di conoscere quali ele- verno italiano intenda prendere per evi-menti siano emersi dalle indagini condotte tare il ripetersi di eventi tanto incredibili ; )sul tragico agguato di via Fani del 16 (3-02580);marzo, nel quale sono stati assassinati cin-que appartenenti alle forze dell’ordine ed Natta Alessandro, Di Giulio, Briniè stato rapito il Presidente del Consiglio Federico, Fracchia, Lodi Faustini Fustininazionale della DC, onorevole Aldo Moro; Adriana, Porhetti, Coccia, D’Alessio, Fla- di quali notizie dispongono su eventuali migni, Ricci e Spagnoli, al Presidente del
  • 9. Atti Parlamentari - 14679 - Camera dei Deputati ~~ ~ ~- - V I 1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978- -Consiglio dei ministri, per conoscere le (< data odierna dal quotidiano I2 Giornovalutazioni del Governo circa l’assassinio su trattative segrete in corso con i terro-della scorta ed il rapimento dell’onorevole risti delle Brigate rosse (3-02585); ))Aldo Moro, l’azione finora svolta dagliorgani dello Stato, gli orientamenti che Delfino e Menicacci, al Presidenteil Governo intende seguire, in ordine a del Consiglio dei ministri, << per cofimce-tale questione, nell’awenire (3-02581); )) re - sulla base di precedenti risultanze, della efferata tecnica omicida messa in Delfino, al Presidente del Consiglio atxo e delle attuali indagini - quali sidei ministri, << sul rapimento dell’onorevole ritengano siano o possano essere i colle-Moro e il massacro della sua scorta ad gamenti delle Brigate rosse con centraliopera delle Brigate rosse, sullo stato delle eversive internazionali D (3-02586);indagini e delle misure di sicurezza adot-tate, sulla collaborazione richiesta ai ser- Preti, Reggiani e Scovacricchi, al Pre-vizi segreti dei nostri alleati europei ed sidente del Consiglio dei ministri e al mi-americani, sulla risposta politica che il nistro dell’interno, per conoscere ogni in- <(Governo intende dare al tentativo di ri- formazione possibile relativa al sequestrocatto contro lo Stato messo in atto dal- del Presidente della DC onorevole Aldole Brigate rosse (3-02582); )) Moro e all’uccisione degli uomini della sua scorta e per sapere quali provvedimenti il D’Alessio, Natta Alessafidro, Ricci e Governo intenda adottare al fine di farPochetti, al Presidente del Consiglio dei fronte all’ennesima ondata terroristica cheministri e ai Ministri dell’interno e d.ella ha sconvolto il paese mettendo in serio pe-difesa, <( per conoscere in relazione allo ricolo le sue istituzioni (3-02587); ))assassinio degli agenti di scorta dell’ono-revole Moro e al rapimento del Presiden- Zanone, Bozzi, Costa, Malagodi ete della DC quali misure sono state adot- Mazzarino Antonio, al Presidente del Con-tate per assicurare il pieno funzionamen- siglio dei ministri, <( per conoscere - pre-to dei servizi di informazione secondo messa la necessità che lo Stato, con ilquanto previsto dalla legge che ne ha solidale impegno del Governo e dei partitidisposto la ristrutturazione e quali misu- che si riconoscono nella Costituzione, rea-re si intendono zttuare per dare piena gisca senza esitazione e senza ritardi con-esecuzione alle nuove strutture che la sud- tro ogni tentativo di ricatto da parte deidetta legge prevede (3-02583); )) terroristi - quali comportamenti il Gover- no intenda seguire al fine di respingere Flamigni, Natta Alessmdro, Ciai Tri- ogni ricatto e di riaffermare i principivelli Anna Maria, Carmeno, Scaramucci dello Stato di diritto e della legalità ))Guaitini Alba e Pochetti, al Presidente del (3-02588);Consiglio dei ministri e al ministro dellointerno, << per conoscere, in relazione allo Spinelli, al Governo, circa la urgen- <(efferato assassinio della scorta dell’onore- te necessità di dichiarare al Parlamento edvole Aldo Moro e al suo rapimento, quali al paese, in modo fermo e chiaro, l’impeprovvedimenti sono stati attuati per coor- gno a non cedere a minacce e ricatti didinare i diversi corpi di polizia nello gruppi terroristi, a proseguire con 1wore ‘Vsvolgimerrto delle indagini e nella ricerca le indagini atte a conseguire il loro arre-dei responsabili e quali misure essi inten- sto e la liberazione dell’onorevole Moro, e,dono adottare per rendere questo coordi- facendo costantemente appello al sostegnonamento organico e continuativo evitac- della larga maggioranza delle forze poli ti-do sovrapposizioni e dispersioni (3-02584); >) che e sociali del paese, ad agire con coe- renza allo scopo di isolare moralmente e Galasso e Delfino, al Presidente del politicamente coloro che hanno introdottoConsiglio dei ministri, per conoscere se <( i metodi del banditismo nella lotta poli-risponde a verità quanto pubblicato in tica (3-02589); ))
  • 10. Atti Parlamentari - 14680 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 Balzamo, Accame, Aniasi, Arfé, Bal- << per conoscere le iniziative del Governolardini, Bartocci, Battino-Vittorelli, Bertol- per combattere il terrorismo, dopo l’effe-di Luigi, Caldoro, Capria, Castiglione, Cic- rato assassinio della scorta dell’onorevolechitto, Colucci, Craxi, Cresco, De Martino, Aldo Moro ed il suo rapimento D (3-02593).De Michelis, Di Vagno, Felisetti Luigi Di-no, Ferrari Marte, Ferri, Fortuna, Frasca, Queste interrogazioni, che riguardano loFroio, Gatto Vincenzo, Giovanardi e La. stesso argomento, saranno svolte congiun-briola, al Presidente del Consiglio dei mi- tamente. Saranno svolte altresì le seguentinistri, per conoscere gli orientamenti del <( altre interrogazioni, non iscritte all’ordineGoverno in merito alle misure politiche da del giorno, e che riguardano lo stesso ar-assumere a seguito del rapimento dell’ono- gomento:revole Aldo Moro e della strage degli agen- I I1 sottoscritto chiede di interrogare ilti di polizia di scorta (3-02590); <( Presidente del Consiglio dei ministri e il )) ministro dell’interno, per conoscere quali Achilli, Balzamo, Lauricella, Lenoci, disposizioni sono state impartite agli or-Lezzi, Lombardi Riccardo, Magnani Noya gani di polizia circa le operazioni di ri-Maria, Manca Enrico, Mancini Giacomo, cerca dell’onorevole Aldo Moro, rapitoMariotti, Mondino, Monsellato, Moro Dino, dalle Brigate rosse giovedi 16 marzo 1978,Mosca, Novellini, Pertini, Principe, Quaran- e quali i risultati ottenuti. L’interroganteta, Querci, Saladino, Salvatore, Savoldi, chiede altresì di conoscere quali siano gliServadei, Signorile, Testa, Tiraboschi, Toc- intendimenti del Governo circa le misureco, Venturini, Vineis, Zagari e Zuccalà, al di ordine pubblico da attuare per il re-ministro dell’interno, << per conoscere a golare svolgimento del processo di Tori-quali conclusioni il Governo sia pervenuto no a carico di presunti brigatisti rossi.a seguito dei gravi awenimenti del 16 L’interrogante chiede infine di conosceremarzo che hanno portato al rapimento del- le misure predisposte dal Governo al finel’onorevole Aldo Moro e se non ritenga di di prevenire ulteriori attentati, da partevoler riferire in merito al Parlamento di forze eversive, contro l’autorità dello ))(3-02591); Stato. (3-02504) G COSTA Eiasini, La Malfa Ugo, Mammì, Agnel- D.li Susanna, Ascari Raccagni, Bandiera, Bat-taglia, Bogi, Compagna, Del Pennino, Gun- << I sottoscritti chiedono di interrogarenella, La Malfa Giorgio e Robaldo, al Pre- il Governo per conoscere - tenendo contosidente del Consiglio dei ministri, << per della lettera che l’onorevole Moro è statoconoscere - rilevato che tutti i partiti del- indotto a scrivere nelle condizioni di pri-l’arco costituzionale hanno respinto con gionia in cui è costretto e che pone lefermezza ogni violento e minaccioso ten- forze democratiche di fronte ad una provatativo diretto ad indebolire l’autorità della decisiva; del fatto che è in gioco non soloRepubblica democratica e manifestati il la vita di un uomo, ma gli equilibri poli-proprio rispetto e la propria solidarietà tici, sociali e istituzionali che in anni dinei riguardi dell’onorevole Aldo Moro - co- dure lotte sono stati conquistati dalle mas-me il Governo, al quale è assicurato il fer- se popolari italiane; del fatto che l’attac-mo ed unanime consenso dei partiti della co delle Brigate rosse ha come obiettivomaggioranza nella difesa dell’autorità dello proprio questi equilibri, puntando ad unaStato, intenda procedere con sempre niag- destabilizzazione incontrollata in cui fatal-riore rigore e con tutti i mezzi necessari” mente prevarrebbe la manovra di chi cer-al perseguimento ed alla repressione del ca una rottura istituzionale per creare leterrorismo (3-02592); )) condizioni necessarie per dar vita ad un regime autoritario e reazionario; delle ma- Costamagna, al Presidente del Consi- novre che in questi ultimi giorni hannoglio dei ministri e al ministro dell’interno, ipotizzato un incostituzionale e torbido ri-
  • 11. Atti Parlamentari - 14681 - Camera dei Devutati V I 1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978cambio del Presidente della Repubblica o stizia, per conoscere lo stato dell’indagi-possibili scambi da operare con le Bri- ne relativa all’assassinio della scorta delgate rosse per ottenere la salvezza del- deputato Moro e del suo rapimento.l’onorevole Moro - quali prowedimenti il (3-02603) << BONINO PANNELLA EMMA,Governo intenda assumere in merito ai )),possibili sviluppi del rapimento dell’onore- << I sottoscritti chiedono di interrogarevole Moro; qual’è lo stato delle indagini il Presidente del Consiglio dei ministri ein corso per colpire i mandanti e gli ese- i ministri dell’interno e di grazia e giu-cutori della strage di via Fani e del ra- stizia, per conoscere quali provvedimentipimento; infine, quali misure intenda adot- siano stati adottati o si intendano adot-tare per informare continuamente il Par- tare in relazione all’assassinio degli agen-lamento e il paese sullo sviluppo delle in- ti di scorta dell’onorevole Aldo Moro eddagini in modo da arginare il diffondersi il rapimento di quest’ultimo. Gli interro-di notizie false o contraddittorie che già ganti chiedono inoltre di sapere se corri-disorientano l’opinione pubblica e gli or- sponda a verità la notizia dell’anticipogani di informazione. della chiamata alle armi effettuato dal(3-02595) << CASTELLINA LUCIANA, CORVISIE. Ministero della difesa e, nel caso la no- RI, MAGRI, MILANI ELISEO D. tizia fosse confermata, quali relazioni esi- stano fra questo provvedimento e l’inda- <( I sottoscritti chiedono di interrogare gine‘ relativa al rapimento del deputatoil Presidente del Consiglio dei ministri, Aldo Moro. Gli interroganti chiedono infi-per conoscere quali altri prowedimenti il ne di sapere quali riflessi abbia avuto laGoverno intenda intraprendere, oltre a mobilitazione delle forze dell’ordine perquelli finora stabiliti, per una efficace lot- la ricerca del presidente democristianota al terrorismo con particolare riguardo sulle trattative per il rilascio di cittadiniall’attività dei servizi segreti, in relazione sequestrati in questi ultimi mesi a Roma.ai fatti di Via Fani. (3-02604) G MELLINI, PANNELLA D.(3-02601) << ACCAME, BALZAMO )). << I sottoscritti chiedono di interrogare << I sottoscritti chiedono di interrogare il Presidente del Consiglio dei ministri eil Presidente del Consiglio dei ministri e il ministro dell’interno per sapere qualii ministri dell’interno e di grazia e giu- iniziative intendano prendere per infor-stizia, per conoscere: a) le modalità di mare in maniera puntuale e permanentesvolgimento dell’assassinio della scorta del- il Parlamento sullo sviluppo delle inda-l’onorevole Moro e del rapimento di que- gini sul rapimento dell’onorevole Aldost’ultimo; b) le intenzioni del Governo in Moro.relazione ad una eventuale richiesta delleBrigate rosse di scambio dell’onorevole (3-02605) << MILANI ELISEO, CASTELLINAMoro con detenuti italiani; c) le valuta- LUCIANAD.zioni del Governo sulla gravissima inef-ficienza delle forze di polizia e dei ser- << I1 sottoscritto chiede di interrogarevizi di sicurezza rilevata dalla totalità del- il Presidente del Consiglio dei ministri ela stampa nazionale e, d’altra parte, lo il ministro dell’interno per sapere - inenorme dispiego di forze nella caccia di merito alla posizione ufficialmente presasupposti ”fiancheggiatori” dei brigatisti at- dal Governo che esprime un aprioristicotuato a Roma con pratiche illegali e com- rifiuto e l’indisponibilità ad ogni trattativaportamenti sicuramente controproducenti. con le Brigate rosse - se ritenga tale po-(3-02602) << FACCIOADELE, PANNELLA D. sizione assolutamente contraddittoria con la possibilità di salvare la vita dell’onore- vole Aldo Moro. << I sottoscritti chiedono di interrogarei ministri dell’interno e di grazia e giu- (3-02606) << PINTO>>.
  • 12. Atti Parlamentari - 14682 - Camera dei Dewutati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 (( I sottoscritti chiedono di interrogare noscitivi sui responsabili, sulla estensioneil Presidente del Consiglio dei ministri e della rete di complicità, sull’ubicazione delil ministro dell’interno, per sapere se ri- tenebroso luogo dove è tenuto sequestratosulti al Governo che atti importanti rela- l’onorevole Moro.tivi al rapimento dell’onorevole Moro e I competenti servizi, in possesso di si-acquisiti dal Ministero dell’interno non gnificativi dati di orientamento, stannosono stati trasmessi ai magistrati incari- battendo piste che si ha ragione di sperarecati dell’indagine. Se venissero confermate possano condurre a risultati positivi; mainfatti queste voci provenienti dagli am- è ovvio che venga mantenuto in propositobienti della Procura romana e recentemen- il più rigoroso riserbo. A suo tempo ilte riportate dalla stampa, si configurereb- Parlamento sarà messo a conoscenza dibe un grave episodio di violazione alla le- ogni utile particolare di questa indagine, igalità costituzionale da parte del potere cui limiti vanno certamente oltre il tragi-esecutivo. co caso che l’ha provocata. Si riferirà an-(3-02607) (( GORLA MASSIMO,PINTOD. che sugli accertamenti conseguenti ai fer- mi e agli arresti attuati nel corso delle operazioni di queste settimane. <: I sottoscritti chiedono di interrogare I1 29 marzo, per ii tramite di uno deiil Governo, per conoscere gli ultimi svi- co!laboratori dell’onorevole Moro, al qualeluppi del caso Moro. era pervenuta in modo tale da non poter-(3-02610) PRETI c SCOVACRICCHI, >>. si rintracciare il latore, è stata consegnata al ministro dell’interno la lettera a lui L’onorevole Presidente del Consiglio diretta che poche ore dopo (in difformitàdei ministri ha facoltà di rispondere. dal suo carattere riservato) veniva clande- stinamente resa di pubblica ragione ad ANDREOTTI, Presidente del Consiglio opera dei rapitori. I1 collaboratore del-dei ministri. Signor Presidente, onorevoli l’onorevole Moro comunicava al ministrocolleghi, a 19 giorni dal tremendo awe- Cossiga di aver ricevuto contemporanea-nimento di via Mario Fani, oggi si pre- mente altre due lettere, indirizzate l’unasenta al Governo la prima occasione di alla famiglia e l’altra allo stesso collabo-parlarne pubblicamente, e proprio dalla ratore che ne riferiva.tribuna parlamentare, più di ogni altra Una attenta e competente valutazionequalificata ad esprimere i sentimenti della del testo della lettera indirizzata all’ono-nazione. revole Cossiga ha indotto gli esperti a Vero & che durante le dichiarazioni ritenere che la lettera è stata material-programmatiche di presentazione del nuo- mente scritta da Aldo Moro, ma non èvo Governo, nella seduta del 16 marzo, <( moralmente a lui ascrivibile D.ancora sconvolti dalla notizia della tra- Giorno per giorno sentiamo che l’atte-gedia compiutasi poche ore avanti, ci sen- sa clell’intera nazione si fa più acuta edtimmo dominati da un’angoscia indicibile ansiosa, ma possiamo assicurare, per aver-che influì anche - ma con una risposta ne avuto diretta testimonianza, che l’impe-di alto valore politico - sull’ordine dei gno di tutti è offerto diuturnamente connostri lavori. il massimo di puntigliosa tenacia e con Le informazioni che ci avevano agghiac- grande spirito di sacrificio.ciati, ancora incalzanti e quasi tumultuo- L’impiego di persone e di mezzi è sta-se, erano indistinte nei particolari, nella to e continua ad essere di eccezionale am-successione dei tempi, nella possibilità di piezza, con I’affiancamento alle forze del-una ricostruzione dei fatti. Ma nemmeno l’ordine, carabinieri, guardie di pubblicaoggi, a quasi tre settimane dal tragico sicurezza e guardie di finanza, anche dievento, siamo purtroppo in grado di po- r q a r t i delle forze armate, che hanno datoter fornire alla Camera sicuri elementi co- prova della loro volenterosa disponibilità
  • 13. - 14683 -Atti ParIamentari - -P Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978___- __---- 11- -e di una viva compenetrazione nella re- zato corso e alla quale si dedicano lesponsabilità cui sono stati chiamati. E dovute premure.questo senso di responsabilità è condiviso In un sistema di ampie garanzie di li-anche dalla popolazione, che accetta con bertà qual è quello che, in attuazionespirito di comprensione i disagi provocati della Costituzione, siamo andati costruen-dai controlli e dalle ispezioni. do, e che dobbiamo ad ogni costo salva- A tutti va rivolto il nostro apprezza- guardare contro ogni tentazione involuti-mento, così come manifestiamo gratitudi- va, il ruolo delle forze dell’ordine si espli-ne per !a cooperazione specializzata offer- ca in modi particolarmente difficili. Tal-taci e dataci da Paesi alleati, associati ed volta, nel passato, ingiuste polemiche eamici, in uno spirito di solidarietà comu- dannose diffidenze lo hanno ulteriormentenitaria ed internazionale nella lotta contro complicato. Oggi si è tutti concordi nelil terrorismo. E falsa invece la notizia che riconoscere la funzione insostituibile de-in precedenza fosse stata trasmessa da gli uomini che dedicano la loro vita aqualsiasi parte una informazione che po- prevenire e combattere la criminalità, latesse comunque far prevedere quanto ac- quale, in determinati momenti, assume,caduto nella mattina del 16 marzo. come dicevo, i connotati di una vera e propria lotta armata contro lo Stato e le La paternità del misfatto è stata assun- sue regole democratiche di civile convi-ta da quelle cosiddette Brigate rosse che venza.- attraverso la rivendicazione di ormai I1 16 marzo, con l’efferato assassinioinnumeri episodi, luttuosi o no, ma tutti di cinque persone e la cattura dell’onore-caratterizzati da una crudele spietat,pzz2 - vole Moro, la gravità della situazione hasembrano contestare integralmente il siste- raggiunto oltre ogni dubbio il suo acmema politico della Costituzione repubblica- impressionante. Questa chiara consapevo-na, in nome di un esasperato massima- lezza della realtà italiana comporta chelismo classistz che come tale dovrebbe alle insidiose difficoltà del momento si ri-sowertire alle radici ogni pluralismo ed sponda innanzitutto respingendo nel modoogni metodo di democratica evoluzione. più fermo ogni accettazione di ricatto.Non spetta al Governo di entrare in po- Quale mai patteggiamento potrebbe es-lemiche ideologiche: quello che noi dob- sere tollerato - oltre che inibito dallabiamo .rilevare è che esistono uno o più coerenza della nostra identità costituzio-gruppi di persone che, operando nel buio, nale - verso gente le cui mani ancoraseminano morte e rovine, colpendo fred- grondano del sangue di Coco e della suadamente secondo un crudele calendario scorta, di Croce, di Palma, di Berardi,di terrore. di Casalegno e delle cinque vittime di Questo fenomeno, sulla cui esistenza le via Fani ?forze politiche si divisero a lungo, quasi I1 Governo considera suo impegno in-fosse una invenzione della propaganda in- derogabile l’applicazione della legge, conterpartitica, obbliga ad un migliore coor- la ricerca dei responsabili e la loro puni-dinamento operativo e ad un ripensamen- zione secondo i principi di legalità e cer-to e aggiornamento anche sulle tecniche tezza del nostro sistema giuridico, in ap-di lavoro degli apparati della pubblica plicazione di tutte le leggi dello Stato,sicurezza, da adeguare alla pericolosità di comprese quelle che offrono indulgenzaquesti nemici della società civile, awan- a chi, in modo attivo, receda dalla suataggiati purtroppo dal privilegio dell’at-’ attività criminosa e collabori al ripristinotaccante: di scegliere cioè il come, il dei diritti offesi.dove, il quando dei loro sanguinosi, bar- Ma va poi contrapposta al disegnobari delitti. eversivo una effettiva volontà di dare sem- Gioverà al riguardo anche la riorganiz- pre maggior vigore alla costruzione di unozazione dei servizi di informazione e di Stato giusto e idoneo a garantire il pro-sicurezza militare e interna, che è in avan- gresso sociale attraverso le leggi, nel ri-
  • 14. Atti Parlamentari - 14684 - Camera dei Devutati VI^ LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978spetto generalizzato delle norme giuridi- cessi non siano tali da far perdere allache, sia costituzionali sia ordinarie. giustizia quel magistero orientativo che è La grande compattezza che su questi un fattore determinante di equilibrio ci-propositi si è manifestata tra i partiti vile. Da parte nostra, abbiamo di recentepolitici è un elemento determinante di legiferato per impedire intollerabili ingor-equilibrio. Come pure importante è il ruo- ghi e una defatigante cavillosità contro ilo dei partiti che non fanno parte della quali urtano anche la buona volontà edmaggioranza, senza dei quali l’opposizio- il senso di responsabilità dei giudici.ne potrebbe svilupparsi fuori del Parla- Parecchi colleghi, riecheggiando vocimento, assecondando proprio quelle ten- raccolte dalla stampa, chiedono se il Go-denze negative cui va la nostra deplora- verno sia a conoscenza di interferenze ozione. appoggi di origine straniera ai tentativi di eversione in Italia. Posso assicurare che PANNELLA. Giorgiana Masi ! ogni indagine in proposito è stata ed è esperita con la massima cura e con la ANDREOTTI, Presidente del Consiglio utilizzazione di tutti i mezzi possibili. Allodei ministri. E impossibile che, organiz- stato degli atti non abbiamo però elemen-zando meglio l’apparato statale e racco- ti documentabili da comunicare al Parla-gliendo le eccezionali opportunità di un mento, al quale non possono certo esseremomento parlamentare quanto mai re- riferite voci o confidenze. Poiché per al-sponsabile, non si riesca a restituire tran- tro nei giornali di alcuni paesi dove tuttaquillità alla vita degli italiani. Vi sono la stampa ha un ruolo almeno uflìciosoanche esigenze formative ed educative alla si sono rivolte - talora in polemica tranon violenza, per corrispondere alle quali di loro - precise accuse di corresponsa-chiediamo il concorso di tutti ed in par- bilità estere nelle vicende italiane, abbia-ticolare degli intellettuali. Non pare cor- mo invitato le sedi diplomatiche respon-rispondano a queste necessità del nostro sabili ad offrirci dati e collaborazione.popolo coloro che vanno farneticando di Se ne avremo (e al momento giusto,un funesto sistema repressivo che esiste- rispetto alle loro utilizzazioni), ne daremorebbe in questa Italia, la quale, semmai, conto alle Camere, insieme con le notiziesta pagando in tanti campi gli effetti di certe di altra provenienza.romantiche tendenze permissive. Onorevoli colleghi, se è vero che la Naturalmente il nostro impegno di pre- missione politica è un servizio che si ren-venzione e di vigilanza deve svolgersi in de alla comunità, in un momento cosìtutte le direzioni. E esatto, ad esempio, complesso e tormentato quale è quelloche, su elementi in possesso della magi- che stiamo attraversando, la dedizione distratura, siano state attivate alcune inda- ognuno di noi deve essere totale nellagini verso persone di estrema destra, di certezza di corrispondere ai massimi in-cui è cenno, in senso critico, nell’interro- teressi del popolo italiano, che ci ha elet-gazione dell’onorevole Rauti. Gli stessi to a suoi rappresentanti.processi agli eversori che si stanno fati- Di fronte a chi presume di alzare unacosamente celebrando in parecchie corti bandiera di guerra contro la Repubblicadi assise ed in altre sedi di giustizia at- dobbiamo opporre una limpida coscienzatestano da un lato l’imparzialità dello di costruttiva difesa democratica, impe-Stato e dall’altro la pericolosità di varia dendo ogni abuso nella evocazione del po-estrazione di questi nuclei, purtroppo an- polo e della sua giustizia. Chi osa direche armati, di attivismo antirepubblicano. che questi crimini vengono operati in Vorrei in proposito, senza sconfinare nome di una giustizia del popolo pro-nell’ambito di altri ordini statuali, o in- nuncia un’atroce bestemmia. I1 popolo ita-vadere altrui valutazioni di merito, che liano nulla ha da spartire con questi ne-dal Parlamento partisse un responsabile fandi misfatti. L’autentico popolo è quel-appello ai giudici perché i tempi dei pro- lo che va rinnovando giorno per giorno,
  • 15. Atti Parlamentari - 14685 - Camera dei Deputati V I 1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978nella triste via Fani, divenuta ormai un ha certo chiesto di sapere qualcosa di ri-luogo votivo, l’omaggio spontaneo di fiori servato: sulle indagini la riservatezza sie di preghiere. B quello che il 18 marzo impone nel modo più assoluto. Abbiamosi è affollato, sino a gremirlo, nello ster- invece ripetutamente richiesto che il Go-minato piazzale di San Lorenzo, per ren- verno informasse ufficialmente il Parla-dere l’estremo omaggio ai servitori dello mento ed il paese, da questa aula, sui tra-Stato caduti in questa assurda battaglia. gici fatti, che indicasse le misure di carat-Quel popolo che, all’apparire dei cinque tere generale sul piano legislativo ed am-feretri, accolti dapprima da un impres- ministrativo, disposte o da proporre, persionante silenzio, non ha saputo tratte- combattere tale tipo di terrorismo.nersi dall’esplodere d’improvviso in un Chiediamo oggi che questo rapportoapplauso inatteso, espressione travolgente Governo-Parlamento sia costante.di una irrefrenabile commozione. Abbiamo rifiutato, combattiamo e con- E questo popolo che reclama da noi danniamo qualunque metodo che esauto-volontà e fermezza, nell’adempiere tutto ra il Parlamento, che istituzionalizza, co-intero il nostro sacro dovere (Applausi). me vero e proprio Governo i segretari dei cinque partiti della maggioranza, e tra- PRESIDENTE. L’onorevole Pazzaglia ha sforma questo, che è un grave affare difacoltà di dichiarare se sia sodisfatto an- Stato, in un affare di interesse partiticoche per le interrogazioni Rauti n. 3-02549, o, al massimo, interpartitico o comunqueRomualdi n. 3-02560 e Servello n. 3-02561, di regime.di cui è cofirmatario. I1 discorso ampio, sulla situazione ge- nerale dell’ordine pubblico, lo faremo in PAZZAGLIA. Siamo oggi chiamati a di- sede di esame di bilancio dello Stato, co-scutere non degli aspetti umani di questa sì come parleremo lungamente, in un mo-drammatica vicenda, anche se essa è vis- mento successivo, sia della cosiddetta leg-suta intensamente da ognuno di noi; dob- ge Reale-bis, sia del decreto-legge che sfac-biamo pensare, parlare, operare come r a p ciatamente viene chiamato <antiterrori- (presentanti politici del popolo, in uno smo D. Oggi ci limitiamo agli aspetti emer-Stato contro il quale è stato da tempo genti dal sequestro dell’onorevole Moro esferrato un attacco sovversivo, è stata dalla strage della sua scorta.scatenata una guerra da chi ha raccolto a Ad esempio, sono sconcertanti le diret-piene mani le istigazioni all’odio ed alla tive e i modi di organizzazione delle scor-lotta di classe, le predicazioni ideologiche te; preoccupanti i silenzi dei servizi didi sinistra. E in questa posizione che io pubblica sicurezza, che non hanno rispo-mi accingo a replicare alla risposta del sto per lungo tempo ad un nostro espo-Presidente del Consiglio, risposta che fin nente che dava l’allarme il 16 marzo; ri-da ora dichiaro del tutto insodisfacente, dicole le perquisizioni giudiziarie operatese non addirittura deludente. In questo in direzione opposta, mentre le Brigateatteggiamento guardo all’ordine pubblico, rosse effettuavano il sequestro; inaudito ilalla vicenda, alle indagini, al comporta- trasferimento dei veicoli usati dai briga-mento che dovremo tenere nell’avvenire, tisti rossi per il sequestro, nelle zone pre-alle misure di ordine generale. sidiate; incredibili le versioni date al ri- In qualità di rappresentanti del popo- guardo. Da queste vicende sono emerse la-lo, noi svolgiamo (diamo atto al Presi- cune paurose, per cui ogni cittadino, chia-dente del Consiglio di averne voluto rico- mato a confrontare la propria posizionenoscere l’importanza) un ruolo essenziale di non protetto con quella di chi di talein questo momento: quello di stimolo e protezione fruisce, trema ! I1 Parlamentodi controllo, che è caratteristico di una deve finalmente garantire ai cittadini si-opposizione ferma. Se il Governo ha fi- curezza e protezione. Se la drammatica vi-nalmente parlato in Parlamento, lo si de- cenda non dovesse indicare altro, non do-ve alla tenacia del nostro gruppo, che non vesse ad esempio indicarci dove siano le
  • 16. -Atti Parlamentari -_ - 14686 - I- Camera dei Deputati - vn LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1998gravi responsabilità con il dire quanto va- liano, può ritenersi avere gravità politicane siano state le parole di garanzia e tu- particolare. E potremmo, volendo, aggiun-tela della sicurezza dei cittadini, pronun- gere anche altre considerazioni. Purtutta-ciate in passato dai responsabili governa- via il discorso da fare è soltanto uno, ditivi ed anche amministrativi dell’ordine estrema ed assoluta fermezza: con le Bri-pubblico, certo deve dire che, a situazioni gate rosse o con qualunque altro terrori-di siffatta gravità, devono corrispondere sta non si tratta! Lo Stato, dico qualun-provvedimenti energici, decisi, eccezionali cpe Stato, che voglia difendere il proprionell’ambito delle norme costituzionali. prestigio, come spesso si dice, o più esat- In questo odierno dibattito, anche per tamente la propria sovranità, l’ordine co-i riferimenti espliciti che ha fatto ad stituito, il valore delle sue norme, le fun-esso il Presidente del Consiglio, acquista zioni o le prerogative delle sue istituzioni,particolare rilievo la corrispondenza del- non tratta con i sovversivi, non tratta conl’onorevole Moro dall’isolamento e dalla i terroristi. Mai !barbara segregazione. Qualunque condizio- Per chi non volesse credere a questone abbia determinato questa corrisponden- imperativo politico, aggiungerei che ilza - e non vogliamo mettere in dubbio ((no )) fermissimo alle trattative è anchei giudizi degli esperti - essa si esprime nel una tutela per tutti i cittadini. L e tratta-senso dell’esistenza di una possibilità di tive aprirebbero infatti la speranza di ri-trattativa da svolgere, magari non ufficial- petere risultati analoghi, e determinereb-mente da parte degli organi dello Stato bero conseguentemente rischi per altri cit-italiano, ma da sollecitazioni dal Gover- tadini, politici e non, e la spirale dei se-no agli organi della Chiesa, o ad organiz- questri diverrebbe irrimediabilmente inar-zazioni che a ciò si prestino. In breve, iestabile.questa corrispondenza contiene una vera e 11 no (( )alle trattative è anche un )propria ipotesi di trattativa. incentivo alla liberazione sollecita dell’ono- Occorre quindi pronunziarsi, così come revole iWoro, il sequestro ulteriore del qua-si è pronunziato il Governo, su questo ar- le non serve a fini esclusivamente sower-gomento, anche da parte dell’opposizione, slvi.avendo ben chiari e fermi alcuni concetti: Ma il <c no 1) dev’essere fermo, e nonnon vi sono diverse categorie di vittime soltanto a parole, e senza riserve mentali.dei sequestri, di tale tipo di barbarie, né Si parla, oggi più che in altri giorni, disotto il profilo di quello che si può fare trattative private: non sono accettabiliper liberare un ostaggio, né sotto il pro- consensi o tolleranze per trattative priva-filo di come si deve punire il delitto. te, forme surrettizie della trattativa ufli- La liberazione dell’onorevole Moro, sul ciale. Da parte dello Stato, si badi, si bloc-piano umano e civile, interessa la società ca, attraverso le disposizioni di magistrati,non di più della liberazione di un bimbo il denaro per i riscatti, cioè si impedi-sequestrato. Sulla base di questa logica scC1i0, attraverso decisioni degli organisaaa pub essere definito perciò vergognoso dcllo Stato, le trattative private. Nessunoed inaccettabile il fatto che il Governo, potrebbe giustificare un atteggiamento tol-con il decreto cc antiterrorismo D, abbia sta- lerante o permissivo in un affare di Statobilito la maggiore gravità di un sequestro da parte del Governo o da parte di uo-a fini di terrorismo rispetto ad un seque- mini politici.stro di un bimbo a fini di estorsione. I1 problema della reazione all’atto di Altra cosa è l’aspetto politico che vie- terrorismo non è neanch’esso né tecnico,ne in evidenza. L’onorevole Moro è il pre- né umano: è politico. S i potrà discuteresidente del maggior partito italiano. Senza a lungo sulla validità o meno di una de-con ci6 fare comparazioni tra uomini, n C temilinata misura; si potrà discutere seFra altre cariche di partito, possiamo dirz siil opportuno, ad esempio, che il Capoche il sequestro di lui, in quanto investi- dello Stato, in applicazione dell’articolo 5 to di tale carica nel maggior partit.0 ita- dc: codice penale militare, dichiari appli-
  • 17. Atti Parlamentari - 14687 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIGXI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 cahili le norme di quel codice di guerra zioni libere e degli interrogatori senza ga- e le relative sanzioni previste, ivi compre- ranzie, che, fra l’altro, si risolveranno a sa la pena di morte. danno dei ladruncoli e non certo dei bri- Un paese civile non risponde alla guer- gatisti rossi, che si dichiarano prigionie- ra barbara con la guerra; e guerra signifi- ri politici e non si fanno interrogare.ca morte, con soltanto da una parte. Non Predisponga, invece, seriamente tuttovi farò un riferimento preciso, ma bastcrà un pacchetto di misure non solo a livel-guardare il trattamento che la Convenzio- l nazionale, ma a livello europeo, sul one di Ginevra riserva - ne parla esplicita- terrorismo, in modo che il Presidente del mente - a chi compie atti di tortura, di Consiglio possa recarsi a Copenaghen nei sequestro di persona, di attentato alla vita, prossinii giorni con un’impostazione cheper rendersi conto che sul piano interna- non isoli ulteriormente il nostro paesezionale ed interno la reazione più dura proprio nel momento in cui l’ingresso delnon è soltanto necessaria, ma è anche le- partito comunista nella maggioranza de-gittima. termina sfiducia e preoccupazione in tut- Senza che si violi alcuna legge, noi to il mondo occidentale. E venga frequen-chiediamo la reazione dura, ferma ed in- temente in Parlamento a dire quali sonotelligente. Ancora non C’è stata! le misure che via via possono apparire Anche in questa vicenda il gruppo del necessarie o che fanno parte di questoMovimento sociale italiano-destra naziona- cc pacchetto >>.le ha dimostrato di svolgere il ruolo im- I1 dialogo con la opposizione non soloportante di opposizione con alto senso di è possibile, ma è necessario in questoresponsabilità. Abbiamo limitato i nostri momento. Non si chiuda, il Governo, ininterventi nel dibattito per la fiducia data un serragli0 di regime che oltre tutto èla drammaticità del momento, anche se strumento di omertà; denunzi con chia-una. svolta politica come quella che è sta- rezza quello che ormai tutti dicono suita realizzata il 16 marzo giustificava l’am- collegamenti internazionali, evidentissimi,pio dibattito al quale ci accingevamo. Non che la stampa cattolica ha messo in lucealtrettanta responsabilità ha avuto il Go- questi giorni. Curcio è stato o no adde-verno di fronte ad una nostra legittima strato in Cecoslovacchia? Un ex ministrorichiesta di immediato dibattito in Parla- italiano sa tutto o non sa tutto? I ser-mento sul sequestro Moro. Dopo le no- vizi segreti italiani consegnarono o no unstre reiterate pressioni è stato, per la ve- rapporto nel 1975 sulla complicità dirità, ottenuto questo risultato, cioè il Go- Praga? Vi fu o non vi fu un vertice avcmo è stato costretto a cedere anche palazzo Madama? E vero o è falso tuttoper la mediazione del Presidente della Ca- questo ? Non si rinvii ad ulteriori accer-mera. tamenti quello che si dovrebbe già cono- Saremmo tentati di dire ad un Gover- scere e non si dovrebbe tacere. Perchéno che ha sfuggito il Parlamento: sbriga- si tace? Che cosa si fa al riguardo?tevela da voi, non cercate solidarietà, né Nulla! Neppure si parla di una eventua-consigli, né sostegni in questo momento. le azione di c( pulizia nelle ambasciate, ))Diciamo invece subito, anticipando quan- se è vero - come ampiamente si dice -to più ampiamente avremo occasione di che numerose spie vi si annidano.dimostrare: non vi illudete di poter con- Per quanto riguarda le complicità in-trabbandare come misure antiterrorismo terne non ci si limiti a sporadiche retatele misure persecutorie o poliziesche che un giorno prima del dibattito parlamen-il Governo ha messo a disposizione dei tare, retate che certamente colpiscono am-comunisti con il decreto-legge recentemen- bienti complici, favoreggiatori delle Bri-te emanato. gate rosse, che, già da tempo, avrebbero Diciamo al Governo di non credere di dovuto essere colpiti perché sicuramenterisolvere il problema della lotta al terro- responsabili dei più efferati delitti awe-rismo con gli strumenti delle intercetta- nuti a Roma. Ma si denunzino con co-
  • 18. Atti Parlamentari - 14688 - Camera dei Dewutati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978raggio le complicità interne più elevate, rogazioni e non a interpellanze, sminuz-come quelle di stampa, quelle, per non zando, una volta di più, come fate dafar nomi, del Quotidiano dei Zavoratori. quattordici mesi, in una litania di comu-Si riprenda in esame la stretta e fitta nicazioni senza possibilità- di vera rispo-rete di rapporti di quasi tutta la ultra- sta, quello che dovrebbe essere un auten-sinistra con i comunisti e i socialisti in tico dibattito sull’ordine pubblico, che danumerose occasioni, dalle manifestazioni quattordici mesi avete negato al paese.locali al raduno di Bologna. Voi e la vostra maggioranza, da quattor- C’è bisogno di altro per dire che non dici mesi, malgrado gli impegni assunti invi è possibilità di confidare che questa sede di Conferenza dei capigruppo e quimaggioranza possa condurre efficamente in aula, non avete tollerato che il Parla-la lotta al terrorismo nelle direzioni in mento repubblicano vi desse il sostegnocui tale lotta deve essere condotta ? delle sue critiche, delle sue polemiche, Da ciò, la maggiore importanza della delle sue opposizioni; e non avete cosìnostra battaglia, che non si ferma qui, consentito all’opposizione nonviolenta dionorevoli colleghi: critica, stimolo e con- esprimere essa, in questa sede, le suetrollo sul Governo saranno costanti, la preoccupazioni e le sue indicazioni alter-vigilanza sarà massima, la fermezza as- native. Così, oggi ve le ritrovate, trasmes-soluta. se dai vostri servizi di Stato, abbinate ai La possibilità di ritorno di un clima crimini dei violenti: le cose che tantedi pace e della sicurezza nel nostro pae- volte noi abbiamo detto qui vengono ri-se sono subordinate ad uno sforzo con- prese e G condite P, nell’ambito delle cro-vinto di tutti i cittadini verso una svolta nache del processo di Torino: come lapolitica che consenta di difendere e di condizione delle carceri, che oggi diventavalorizzare le libertà civili e politiche, di alibi suggestivo per i criminali di Torino.difendere lo Stato e di fargli vincere una I1 modo in cui avete tentato di rispondereguerra difficile e dura: senza tutto que- in questi quattordici mesi vi ha portatosto, l’avvenire del nostro popolo sarà an- solo ‘ a delle sconfitte: è l’unica cosa checora pii1 buio di quanto gli accordi di oggi possiamo registrare.marzo ci facevano e ci fanno temere In quattordici mesi non avete voluto(Applausi dei deputati del gruppo del un dibattito sull’ordine pubblico e non ceMSI-destra nazionale). lo consentite neppure oggi: né ce lo con- sentirete fra quattro giorni, perché mentite PRESIDENTE. L’onorevole Pannella ha quando lo rimandate al momento dell’esa-facoltà di dichiarare se sia sodisfatto an- me del bilancio dello Stato, visto che inche per le interrogazioni Faccio Adele quella sede non avremo il tempo di faren. 3-02602, Bonino Emma n. 3-02603, e un vero ed autonomo dibattito sull’ordi-Mellini, n. 3-02604, di cui è cofirmatario. ne pubblico. La realtà, colleghi della maggioranza, è PANNELLA. Signor Presidente, signor che da quattordici mesi questa maggio-Presidente del Consiglio, noi fummo i soli, ranza, questo Governo, questo Stato sonoil 16 marzo scorso, a rifiutare di ridurre battuti dalla criminalità politica di po-in ossequio al diktat delle Brigate rosse che decine o centinaia di delinquenti, diun dibattito, che avrebbe dovuto essere in- criminali che hanno scelto la politica del-vece più approfondito e sereno, sulla po- l’assassinio come politica alternativa, allalitica e sul Governo di cui il nostro pae- quale voi avete consentito di installarsise aveva bisogno, così come ne ha biso- nel paese come unica opposizione chegno in questo momento, per combattere la avesse il diritto di esprimere il suo pen-criminalità politica e comune. siero. Riteniamo che anche questo dibattito Al di là di ogni ipocrisia, signor Pre-di oggi sia una finzione, frutto della scel- sidente del Consiglio, si deve dire che oggita che avete fatto di rispondere ad inter- l’unico veicolo per portare una politica al-
  • 19. Atti Parlamentari - 14689 - Camera dei Deputati VTI i-ixrsLAruRA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978ternativa al giudizio del paese (magari noi leggiamo sul Corriere della Sera, superché la condanni fino in fondo) è rap- L a Stampa, ai brigatisti rossi - quantopresentato dal fatto che queste dichiara- piuttosto al fatto che noi siamo riuscitizioni vengano accompagnate dal corpo di ad affermare la convenienza, l’opportuni-un assassinato. Allora, sì, scattano la vo- tà, la moralità maggiore e la forza distra televisione, la vostra stampa, la vo- metodi non violenti.stra comune ideologia, che dimostrano co- Non. andremo avanti molto a lungo:me in realtà la vostra convinzione è la di nuovo nelle carceri, Della Chiesa, ostessa del collega Almirante; cioè che agli no, Cossiga o Bonifacio o no, signorassassini si debba rispondere con l’assas- Presidente del Consiglio, la situazione, an-sinio, non in nome di uno Stato di diritto, che lì, andrà mutando ben presto.ma in nome di una concezione etica dello Avete fatto strage di verità, avete fat-Stato e del potere, che non è semplice- to strage di legalità. Siete troppo disin-mente quella del Movimento sociale italia- volti: signor Presidente del Consiglio, iono, ma che sta affermandosi sempre di più non le consento di evocare ((certe ro-come quella del vostro Stato. mantiche tendenze permissive come cau- )> Signor Presidente del Consiglio, voi po- se di concorso di colpa, se non di dolo,tete continuare a d ilhdervi di essere furbJ neii’altuaie situazione come lei ha fatto.e buoni uomini di Governo consentendo Vi sono invece certe certissime cinicheche si trattino in un certo modo nelle pratiche elusive proprie di chi crede nel-carceri le opposizioni non violente. Lei, le armi autoritarie, nel Governo autori-signor Presidente del Consiglio, può rite- tario, che essi producono momenti di per-nere di aver fatto un‘ottimo affare chiu- missività di classe, o di ipocrisia, o didendo la crisi di Governo pagando il solo altra natura. Nello Stato di diritto e inprezzo - perché altri non ne avete pa- chi lo propugna come noi, non v’è mar-gati - della liquidazione dei referendum, gine per il permissivismo, non vi sonodella beffa ai 6 milioni di cittadini che casistiche gesuitiche o laiche che consen-avevano apposto le loro firme autenticate tano dei canoni di permissività. La leggealle richieste di referendum. Non crede- dovrebbe essere uguale per tutti. Ma, si-telo ! State per essere battuti, stiamo per gnor Presidente del Consiglio, proprio ieriessere battuti per colpa vostra noi oppo- in questa Roma è stata fatta la prima re-sizione non violenta dalla opposizione tata (e l’llnitù oggi se ne duole !) in ba-violenta, perché voi state istigando alla se al decreto-legge che andremo, o me-disperazione, alla rabbia, al disprezzo del- glio che andrete ad approvare! Quandola legge, le migliaia di ragazzi che ave- organizzate queste risposte, voi credete ve-vano scelto piuttosto che la P. 38, la ma- ramente di prepararvi ad essere i vin-tita o la penna attorno ai tavoli, per le centi, usando proprio le armi per le qua-strade, sui marciapiedi, facendo propagan- li siete stati battuti ?da ad un istituto costituzionale che era Signor Presidente del Consiglio, in que-stato usato solo dal professor Gabrio Lom- sti venti giorni vi è stato l’errore (vera-bardi e mai, invece, per iniziativa di altre mente l’errore: lo dico da e a questiforze democratiche costituzionali. banchi) dell’autogratificazione. Quando il Questo è il bilancio! Cosa andremo a 16 marzo siamo riusciti e si è riuscitidire, signor Presidente del Consiglio ? Se tutti quanti ad assicurare quella rispostail ministro dell’interno, se il ministro del- organizzata spontanea e, se volete, an- (( ))la giustizia si occupassero di queste co- che popolare, certamente era giusto sot-se... forse sapreste ed avreste già detto tolineare l’importanza di questa mobilita-che nelle carceri se sono state sospese e zione. Ma adesso dobbiamo trarre il bi-se sono state a lungo battute le rivolte lancio di questi venti giorni, della vostraviolente ciò non è stato dovuto ai vo- opera di Governo e di maggioranza; sie-stri generali Della Chiesa - i quali dan- te convinti, colleghi e compagni, che leno alibi, quegli alibi tremendi che oggi Brigate rosse, giorno dopo giorno, non
  • 20. Atti Parlamentari - 14690 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978stiamo guadagnando altro terreno ed al- ;he giustificavano poi in quei signori las-tro spazio ? Siete convinti che il messag- s ù della stampa, anche la loro censura,gio firmato dalle Brigate rosse - che era oltre che la totale, continua censura darivolto a duecento persone e che invece parte dei servizi di Stato. E adesso lei,è giunto a cinquanta milioni di persone, signor Presidente del Consiglio, dai sei operché immediatamente è stato trasmes- sette mesi usa la nuova parola nonviolen-so da tutti i servizi di Stato e da quella za. A proposito, i non-violenti la usanostampa di regime che è la stampa sov- tutta attaccata, signor Presidente: è unavenzionata, e che senza questa (c promo- parola sola. Ma cos’è la nonviolenza conzione >> di Stato sarebbe stato una procla- chi le siede in questo momento accanto,mazione ideologica abbastanza insulsa - signor Presidente del Consiglio, la nonvio-non contenga anche degli elementi sugge- lenza con la realtà della violenza del pro-stivi ? Vi è, infatti, un fondo di verità in cesso sul 12 maggio dell’anno scorso! Leiquelle critiche; si tratti di quelle stesse dice: si concorre in un modo diverso con-critiche che erano state avanzate da par- tro il crimine, la violenza e l’assassinio.te radicale, ma che la gente non ha mai Lei crede che chi andava alla festa diconosciuto come critiche radicali; e che piazza Navona per firmare e udire musicasi abbinavano proprio alla predicazione ed è stato sottoposto al tentativo di stra-della non-violenza come unica risposta a ge, che non si è verificato in modo piùvoi per quelle colpe e per quegli errori ampio e più cruento: ci sono stati 14che noi .vi attribuivamo, e che oggi an- feriti gravi da colpi di arma da fuoco,che quelli evocano. Nel momento in cui una persona assassinata, altri 80... Ebbene,queste critiche, che avete soffocato venen- ancora oggi non è stato sentito nemmenodo da noi, vengono avanzate da chi pra- un testimone dei 150 che su tutto il corsotica l’assassinio, d’un tratto il vostro Sta- di quella giornata possono testimoniare;to presenta brecce e falle dappertutto. E da deputati non più solamente di demo-davanti a quel testo, trogloditico ma an- crazia proletaria e del partito radicale,che suggestivo - perché fumettistico, per- ma anche di altri settori, perché oggi fi-ché della cultura di oggi dei Diabolik e nalmente le bocche si slegano rispetto a di altri personaggi di questo genere - quella situazione. quanti ragazzi - e no - ,dopo averlo let- Quindi, io ripeto che noi tutti dovre-to, davanti allo schifo che abbiamo at- mo impegnarci quando discuteremo del- torno, non avranno detto, a torto o no, l’ordine pubblico. E fino a quando - an- che in fondo i brigatisti hanno qualche cora una volta - quante volte ha sentito o molte ragioni ? E chi legge sul Corrie- questa solfa radicale, signor Presiden- (( )) re deZ2a Sera la cronaca di ieri del pro- te del Consiglio ! - fino a quando non cesso di Torino non può forse arrivare ci curveremo a vedere chi siano stati i alle stesse conclusioni ? Credete che le responsabili della strage di Peteano, della Brigate msse non continuino a crescere ? morte di quei carabinieri e non ci occu- Ma perché, compagni e colleghi? peremo - una per una - della strage di Perché quelle stesse cose sulle carceri, Trento e delle tante altre, quale che sia quelle stesse cose sulla realtà, a volte, stata la sentenza della magistratura, chi della repressione che qui vengono dette - pub garantirci davvero che noi sappiamo e sono state dette per giustificare l’alter- chi sono le Brigate rosse? Potremo mai nativa nonviolenta, per giustificare un modo saperlo ? diverso di vivere tutti insieme e di essere D’un tratto, da quando la sinistra vi Stato - quelle cose n m le hanno mai co- porta i voti, qui in Parlamento sorge il nosciute quando sono state dette all’inter- problema sempre più urgente di capire no del Parlamento. Quelle cose sono state come sia possibile la vostra inefficienza, censurate, sono state ritenuto smodate ed perché nessuno certo - io per lo meno no, estremistiche. Sono stati censurati gli signor Presidente del Consiglio - pensa(( estremismi )> del linguaggio dei radicali, che lei voglia proteggere chissà chi e quin-
  • 21. Atti Parlamentari - 14691 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978di non voglia che il suo ministro dell’in- o qualcosa del genere. Ho buona memo-terno trovi gli assassini e i complici de- ria su quel giorno !gli assassini. Bisogna però capire perché,c o n e mai siete così incapaci, così scon- RAUTI. Niente del genere!fitti, giorno dopo giorno. Capirlo, senzafare ricorso solo alla demonologia di que- GUARRA. Pinto non è Giorgiana Masi!sta o quella internazionale del crimine,dell’organizzazione-spettro che dappertutto PANNELLA. Ho buona memoria sariuscirebbe a operare. Analizziamo lo spe- qliel giorno, perché Adelaide Aglietta pubcifico italiano: sono o no quei generali essere a Torino a fare quello che fa equmto meno colpevoli - ce l’han detto i noi possiamo essere come siamo, opposi-giudici, mai più in un dibattito politico da tori strenui della violenza, anche se laquando C’è la svolta storica, la nuova stampa non lo dice e non lo dirà, per ilmaggioranza - di avere omesso o di avere nostro comportamento in giorni comecommesso ? Non una parola in questi quelli ... Ben prima e ben più di quantoquattordici mesi, per arrivare a questo non faccizno oggi come speculazione ledibattito sull’ordine pubblico. Per Aldo Brigate rosse, che appunto cercano di spe-Moro, per gli assassinati, per tutti coloro culare s i ~ vostri e r r ~ r i , stl viderzc cffet-che sono vittime, da una parte o dall’al- tive del vostro Stato, mentre non è certotra, della violenza non dobbiamo consen- per questo, non è certo perché voglionotire che la gente davvero pensi che si è, lo Stato senza violenza che essi fannocollega Pazzaglia, alla guerra e che come quello che fanno ed hanno la politicaalla guerra, quindi, non ci si possa più che hanno. Ebbene, proprio se assicuria-permettere l’a eleganza )) di richiami allo mo giustizia anche contro quelle violenze,Stato di diritto. Perché non si sa mai anche contro quelle morti, si potrà guar-chi comincia, ma quando si comincia a dare in faccia con serenità e con severitàdire che C’è la guerra, poi muoiono non coloro che fanno del processo di Torinole sole Giorgiane Masi, ma anche i vo- - e ci riescono attraverso la vostra stani- ..stri ragazzi. E molto spesso non sono pa, per l a verità - un processo con duenecessariamente dei teppisti. Muoiono, ma imputati: lo Stato e loro, e pongono ivoi applaudite sempre al fucile, chiunque giudici ed i giurati in una situazionespari, perché C ’ è la guerra e, anche se sempre più difficile ...sparano contro i vostri o contro i nostri,poi abbiamo sempre il 1 maggio, l’onore- 2 GUARRA. I1 regime è sotto processo,vole Rauti che si alza a dire che poco ave- non lo Stato.va fatto la polizia contro i nonviolentia piazza Navona, o contro Pinto e gli PRESIDENTE. Onorevole Guarra, laaltri. prego ! PANNELLA. I1 collega Guarra dimo- GUARRA. Quando mai ? stra quello che sostengo. I1 suo Stato etico infatti è proprio questo regime, è PANNELLA. Risulta dal processo ste- in concreto questo potere in ogni suonografico del 13 maggio dell’anno scorso, momento; è piegare il diritto alle pretesequando l’onorevole Cossiga ha sottolinea- necessità di repressione violenta e nonto - diciamo così - che il deputato Pin- piegare la violenza, . l a forza al diritto,to era stato battuto perché si era com- incanalandole e dando loro un alveo costi-portato male. E registrato nello steno- tuzionale, giuridico e civile.grafico del 13 maggio. S e non è vero, Comunque, con le risposte che statedomani parli sul processo verbale, colle- dando, signor ?residente del Consiglio,ga Rauti ! I1 collega Rauti diceva che con le vostre rapine di veferendunz, controppo poco era stato fatto contro Pinto, le vostre modifiche alla legge Reale, con
  • 22. At Parlamentari - 14692 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978i vostri decreti, con questa maratona che BOZZI. Ritengo che l’assalto dei terro-si impone al Parlamento. Di che cosa risti, un assalto arrogante e a volte anchediscuterete, infatti, nei prossimi giorni, beffardo, confermi la fragilità dello Stato.colleghi deputati, mattina e sera, giorno Uno scrittore ha parlato di Stato imma-e notte probabilmente ? Sull’emergenza. sinario. I terroristi sono senza dubbio or-L’emergenza sociale, l’emergenza ecoiiomi- ganizzati, ma sembrano esserlo di più seca, con l’equo canone, con l’edilizia ? Di si confronta la loro organizzazione conche cosa discuterete per dieci giorni voi quella dello Stato.della maggioranza prima ancora che il Non mi soffermerò, onorevoli colleghi,Governo ? Dell’ordine pubblico ? No. Di- sulle responsabilità. I1 terrorismo è comescutere dell’Inquirente, della legge ma- ’ la febbre; la febbre denuncia un n d e s -nicomiale, della legge Reale, dell’aborto e sere e qui vi è un malessere della società.via dicendo. Ecco la vostra emergenza! I1 Non mi soffermerò per ora - ripeto -Parlamento è convocato per combattere sulle responsabilità oggettive e anche per-contro il nemico radicale, contro il pe- sonali che senza dubbio esistono e nonricolo pubblico numero uno, ministro mi soffermerò nemmeno sulla ricerca del-Cossiga, quelli dei comitati per il refe- la paternità, per così dire, cioè sulla ma-rendum. I1 nostro lavoro è sequestrato, trice del terrorismo (oggi un autorevolenelle prossime settimane in quella dire- quotidiano italiano ha dedicato una mez-zione, non un minuto in un’altra; invece za pagina a questa indagine sulla pater-questa, non altra, è la verità: emerge nità), e non perché questo discorso nonda questo dibattito. 2 questa la verità sia importante, ma perché mi sembra chedella situazione nella quale, venti giorni in questo momento non sia il discorsodopo, ci troviamo. Credo si debba dire da fare.con chiarezza che le Brigate rosse conti- In questo dibattito, secondo noi libe-nuano a colpire; che ogni giorno sono rali, il punto più importante consiste nelloro che qui segnano punti, signor mini- precisare quale debba essere il compor-stro dell’interno, signor Presidente del tamento dello Stato di fronte all’attaccoConsiglio, e non voi. La soglia ormai di delle Brigate rosse. Mi sembra chiarodisperazione, di fronte alla vostra inca- quale sia l’obiettivo dei terroristi: essipacità diventa grande; noi non ci augu- mirano ad ottenere - per così dire - unoriamo governi imbelli e impotenti perchC status di legittimazione; essi tentano diquanto più siete imbelli e impotenti tan- essere riconosciuti quali appartenenti adto più subite la tentazione della violenza. una organizzazione belligerante e, quindi,Noi ci augureremmo la vostra efficacia. chiedono di poter trattare con lo Stato.Ma quando non siete riusciti a reggere Essi mirano a dimostrare l’incapacità del-le sorti nel paese avendo la panoplia, in- lo Stato e, nello stesso tempo, a svolgerecredibile ed irripetibile in tutta Europa, un’azione di suggestione e di proselitismo dei codici Rocco, dei codici militari fa- nei confronti dei protestatari, per opera-scisti, della legge Reale, delle leggi Cos- re una sorta di arruolamento di questesiga e Bonifacio, e continuate a chiederci masse della violenza.altre leggi ? Come farvi credito ? Sembra Le Brigate rosse, con un tono eviden-che quel che fate sia qualcosa di deciso temente polemico, si autodefiniscono comedallo stato maggiore delle Brigate rosse, il <c partito comunista combattente D, vo-e non so per quale demoniaca vicenda, lendo con ciò dimostrare che quello rap- che siete voi a rendervene gli scrivani, presentato in Parlamento è compromisso- 2 divenire i loro esecutori. rio e cedevole e che la sua azione non pub portare alla trasformazione della so- PRESIDENTE. L’onorevole Dozzi ha cietk in senso collettivistico. Di fronte adfacoltà di dichiarare se sia sodisfatto an- uno Stato che chiamerei c< crepuscolare )>,che per l’interrogazione Zanone n. 3-02588, le Brigate rosse esaltano la violenza comedi cui e cofirmatario. strumento di lotta vincente al fine di in-
  • 23. Atti Parlamentari - 14693 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978staurare quel sistema. Se così è - come rale di nuovi lutti e di ulteriori fatalicredo che sia - qual è la risposta che abdicazioni.dobbiamo dare ? Innanzitutto, dobbiamo Noi siamo - e penso che questo siacercare ancora di trovare in queste super- il convincimento di tutta la Camera - distiti istituzioni il meglio di noi stessi, fronte ad una battaglia, ad una guerra,agendo e non agitandoci, che è cosa del che è destinata a continuare. Onorevoletutto differente. Presidente del Consiglio, noi liberali Dobbiamo prima di tutto dire un avremmo preferito - io prospettai questaCC no)) a misure repressive quali ho sen- tesi in sede di Conferenza dei presidentitito prospettare in questi giorni, anche da di gruppo - che questo dibattito si fosseparte autorevole: la pena di morte, il co- concluso con un documento votato dallaprifuoco, ed altre. Si tratta - secondo noi grande maggioranza o dall’intera Camera:- di cedimenti emotivi, a volte caratte- con una risoluzione che esprimesse la vo-riali, che farebbero il gioco delle Brigate lontà del Parlamento, cioè del paese, dirosse. fermezza e di rispetto della legge, di ri- I1 secondo Q no va rivolto alla para- )) spetto dello Stato di diritto e dei prin-lisi dello Stato, all’arresto dell’attività am- cipi fondamentali su cui esso si fonda.ministrativa e legislativa. Se fosse possi- Cjò non & st2.t~ pnssihi!~. p - m e !c! .bile, onorevole Presidente della Camera consenta, onorevole Andreotti - non per(e lei ne ha già dato i primi segni) oc- ostacoli derivanti dal regolamento. Eviden-correrebbe una maggiore alacrità. temente, il Governo non ha voluto che in Dobbiamo esprimere un altro c( no D questa circostanza vi fosse un voto dellacirca l’accantonamento del discorso poli- Camera. Ce ne dispiace; comunque, noitico. Vi è una tendenza, che mi sembra riteniamo che ella, e il Governo che pre-preoccupante, a trasformare la solidarietà siede, terrà fede alle proposizioni di fer-in una sorta di unanimismo sterile e pa- mezza che or ora ha pronunziato.ralizzante: la solidarietà deve essere atti- Concludendo, vorrei dire che dobbiamova, perciò dialettica e se necessario cri- cominciare a curare seriamente questo ma-tica. Onorevoli colleghi, più si spegne o lessere della società. E forse, dalla dram-si affievolisce il dibattito in Parlamento, matica vicenda che stiamo vivendo, na-luogo naturale e istituzionale, più la lot- scerà un recupero di quei valori, che tuttita si sposta nelle piazze causando a volte abbiamo dimenticato, valori morali,. valorisangue e morte. politici, valori civili, senza i quali non Vorrei dire ancora un c( no alla ten- )) possiamo intraprendere la ricostruzione,tazione, che pure ho visto affiorare (l’ono- starei per dire la costruzione, di un’Italiarevole Malagodi ha presentato una inter- d’iversa.rogazione assai precisa al riguardo), di Bisogna, onorevole Presidente, realizza-trasformare questa maggioranza plebisci- re una sintonia tra opinione pubblica etaria - che, secondo il nostro punto di istituzione pubblica, non fatta di retorica,vista, è alquanto anomala - in una sorta ma fatta di sostanza di cose, di compor-di istituzione permanente che dovrebbe tamenti che non lascino alcun dubbio. Noiespropriare gli organi competenti dello abbiamo vissuto altri momenti drammatici.Stato, generando, perciò, una fuga dalle Chi vi parla ricorda tempi tristi della no-responsabilità. stra patria; eppure sapemmo superare I1 <<no più importante è quello da )) quei momenti drammatici. Ricordiamoci inlei espresso, onorevole Andreotti: no al questo momento, ricordiamo i valori allacedimento, e non per una fanatica ed inu- loro base come punto di riferimento permana intransigenza; no al ricatto. Come la nostra azione (Applausi dei deputati delè stato scritto - e credo giustamente - grrrppo liberale).non bisogna realizzare in Italia una spe-cie di Monaco interna, che sarebbe essa PRESIDENTE. L’onorevole Massimostessa inumana, perché aprirebbe la spi- Gorla ha facoltà di dichiarare se sia sodi-
  • 24. Atti Parlamentari - 14694 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI- SEDUTA DEL 4 APRILE 1978sfatto per le sue interrogazioni nn. 3-02569 delle Brigate rosse, sulle cause del dram-e 3-02607. matico momento attuale. Non credo sia un dato secondario, perché ogni semplifi- GORLA MASSIMO. Signor Presidente, cazione che tende a vedere una specie dipenso che la mia insodisfazione abbia mo- continuità e di unità sul problema delletivazioni diverse da quelle espresse nei Brigate rosse, di continuità tra quella cheprecedenti interventi. Innanzitutto, essa de- è stata la loro origine (quei primi feno-riva dal tipo di dibattito che si sta svol- meni che nascevano dalla sinistra proleta-gendo, dal modo in cui esso è stato im- ria o dal collettivo metropolitano) e le Bri-postato, che ci impedisce - e cercherò di gate rosse che noi oggi ci troviamo dispecificarlo meglio più avanti - di andare fronte, è proprio il contrario della ricercaveramente al cuore dei problemi che ci della verità, è chiudere gli occhi di fron-stanno di fronte, di far capire che si sono te a fatti che ineluttabilmente smentisconocomprese effettivamente le cause che han- questa ipotesi di continuità. Ma questo èno messo in moto il tragico meccanismo, un problema sul quale non posso sofferla tragica spirale che stiamo vivendo. marmi in questo momento: desidero sol- Sono insodisfatto nel merito delle di- tanto dare il mio contributo per la suachiarazioni iniziali del. Presidente del Con- soluzione.siglio, il quale, ovviamente prigioniero del- Sarebbe infine necessario, a questola forma. di dibattito scelto, non ha potuto punto, poiché parliamo di alternativa traampliare l’orizzonte della discussione. Ma difesa o non difesa dello Stato, cercaresono insodisfatto anche perché, all’interno di chiarirci le idee sul fenomeno di cuidi questa forma scelta, sono state eluse stiamo parlando, perché negli ultimi tem-alcune cose. Mi riferisco al fatto che le pi, anche per la comprensibile emotivitàinterrogazioni, di cui sono firmatario, non dovuta alla situazione che stiamo vivendo,hanno trovato risposta. Mi riferisco però si è creata una notevole confusione traancor di più al fatto che già prima di ri- concetti diversi, tra il concetto di Stato,spondere alle interrogazioni il Governo si quello di nazione e quello di società. Nonera dichiarato indisponibile a discutere, si capisce più niente. Per cui poi il di-n.el quadro di questa tragica vicenda che scorso indistinto che ci impedisce di met-ha colpito l’onorevole Moro, dei fatti in- tere a fuoco quelli che invece sono i ve-nescati successivamente, per esempio di ri problemi, i veri oggetti su cui mobili-quanto è accaduto l’zltro ieri e ieri nella tare l’opinione pubblica. Ebbene, tuttocittà di Roma. questo non è possibile nel tipo di dibat- Osserverò a questo proposito che que- tito che stiamo svolgendo e non possosto modo di limitare il dibattito ci impe- che prenderne atto.disce di avere risposta su alcune questio- In ogni caso, credo che dobbiamo pre-ni fondamentali, per esempio sulla natura stare molta attenzione al fatto di averdel disegno destabilizzante e reazionario cancellato da questo dibattito considera-che è stato, non tanto prodotto, quanto zioni sul modo in cui il problema delloaccelerato da quest’ultima iniziativa delle attentato a Moro, della strage di via Fa-Brigate rosse, di questo disegno che, a ni, della ricerca dei terroristi, è stato ge-nostro parere, ha radici molto lontane: è stito dalle pubbliche autorità. Dobbiamoun atto, in forme diverse e particolarmen- domandarci che senso abbiano iniziativete drammatiche, di qualche cosa che co- come quelle delle quali non si vuole par-mincia nel nostro paese dieci anni fa, di lare, che sono iniziative che si sostan-qualche cosa che comincia con la strage ziano in perquisizioni, in arresti, in fer-di piazza Fontana. mi di massa; iniziative di carattere inti- Non si tratta però soltanto di questo. midatorio svolte - su ampia scala con loAltra cosa importante per tutti noi, per obiettivo della individuazione dei terrori-chiarire i problemi che ci sono di fronte, sti che si dicbikra di voler perseguire.è poterci interrogare sulla reale natura Ebbene, si dice - e nemmeno tanto tra
  • 25. Atti Parlamentari - 14695 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978le ‘righe - che quello che si vuol fare è tutti noi, mi rivolgo alla sinistra, ai com-colpire una possibile base di consenso che pagni del partito comunista - che si stiai terroristi potrebbero avere nel paese. E lanciando un boomevang che si rivolgedove la si va a colpire ? La si va a col- contro la democrazia effettiva nel suo com-pire nell’ambito della nuova sinistra, la plesso.si va a colpire, anche qui in un modo Seconda osservazione: lei, signor Pre-abbastanza dichiarato, in quella supposta sidente del Consiglio, ha usato nella suamatrice sessantottesca del terrorismo e introduzione, a mio modo di vedere, unadella logica del partito armato. Qualcuno, espressione molto grave. Lei ha parlato diun po’ pii1 imprudentemente, finge perfi- farneticazione degli intellettuali che parla-no a dire che bisogna spingere questa ri- no di un sistema repressivo in atto. Fac-cerca all’interno delle responsabilità idea- ciamo attenzione, perché quando si co-li e storiche attinenti allo stesso movi- mincia a chiamare farneticante chi denun-mento comunista nel suo complesso. Ab- cia dei fatti che sono in atto, dei fattibiamo sentito anche queste cose. che possono avere una versione, una in- Ebbene, che senso può avere tutto terpretazione diversa secondo le diversequesto? Credo non abbia alcun senso in forze politiche, ma che sono in atto equesto momento dal punto di vista del- che comunque restringonoj di fattn, 1 !i-eia lotta ai terrorismo e della difesa della bertà democratiche dei cittadini, si inne-democrazia effettiva. Ha un solo signifi- sca un processo pericolosissimo. Un pro-cato possibile: allargare l’area della cri- cesso che la nostra storia e quella euro-minalizzazione, bollare a priori con ini- pea hanno già conosciuto Si sta inne-ziative affrettate, che poi generano giu- scando quell’effetto boomerang del qualedizi che restano assai impressi nell’opinio- ho parlato prima.ne della gente, quelle che sono le forzeche si oppongono alla politica che viene PRESIDENTE. L’onorevole Pinto ha fa-portata avanti dalla maggioranza, una po- coltà di dichiarare se sia sodisfatto- perlitica di trasformazione, a nostro giudizio, le sue interrogazioni nn. 3-02570 e 3-02606.non soltanto del sistema politico italiano,del sistema di libertà democratiche con-quistate in trent’anni di lotte del movi- PINTO. Signor Presidente del Consiglio,mento operaio e popolare del nostro pae- anch’io non mi reputo sodisfatto della suase, ma anche delle stesse fondamenta del- risposta, sia per i suoi contenuti sia per illo Stato italiano. modo come si è arrivati a questo dibat- Credo che dovrà aprirsi una discus- tito, anche se in effetti molto era giàsione su quello che stiamo affermando, noto, per notizie che sono arrivate da al-perché in concreto ci pare che si stia tre riunioni, da altri momenti di incontrofuoruscendo dal quadro dello Stato di di- che non si sono svolti in quest’aula.ritto e del sistema di garanzie costitu- Già l’altra volta espressi chiaramente lazionali con una serie di atti legislativi ed mia posizione nei confronti delle Brigateamministrativi da. poco varati. Non ci rosse, del loro modo di fare politica, delsembra che questi siano fenomeni trascu- loro modo di concepire la vita, del fattorabili. che pongono in essere gli aspetti più ripu- Avendo ancora poco tempo a disposi- gnanti del nemico che dichiarano di volerzione, vorrei fare due brevissime osserva- combattere.zioni. Prima osservazione: facciamo atten- Oggi, dopo venti giorni dai tragici fattizione quando lasciamo che si compiano del rapimento dell’onorevole Moro, vorrei,atti intimidatori di questo tipo. Facciamo pesò, fare un minimo di bilancio su quelleattenzione quando si lanciano queste ac- che sono state le conseguenze di questacuse, e si compiono questi sforzi per cri- azione, su come si è risposto, su come siminalizzare una posizione politica, per- vuole ancora rispondere, su come si vuoleché è mia opinione - e mi rivolgo a andare avanti.
  • 26. Atti Parlamentari - 14696 - Camera dei DeDutati ~~ - VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 Subito dopo i fatti, sui giornali, attra- partito che voglio continuare a conibat-verso la televisione, attraverso le intervi- tere fermamente e al quale voglio contri-ste di vari deputati della democrazia cri- buire a togliere il potere, mi debba farestiana, fu detto che si era arrivati a que- paladino e difensore della vita dell’onore-sta azione grazie alla campagna di linciag- vole Aldo Moro. Un giornale scrive chegio che era stata condotta nei loro con forse si è scelta la strada più facile: quel-fronti da chi li aveva mostrati a dito ri- la di mostrare al paese e al popolo checordando gli intrallazzi, gli omicidi, le stra- lo Stato democratico non viene sconfitto.gi organizzate dai servizi segreti, da chi Ma io penso che non in questo modo siricordava la corruzione. In quel modo era- eviti la sconfitta dello Stato democratico,vamo tutti un po’ colpevoli. che è stato più volte sconfitto, anche se Forse è questo uno degli elementi che non abbattuto. Non intendo, infatti, spaz-le Brigate rosse non hanno compreso. I1 zar via le conquiste che la classe operaiarapimento di Moro, l’uso che ne è stato ha saputo ottenere in questi trent’anni.fatto era quello forse di appiattire le con- Lo Stato democratico, tuttavia, è statotraddizioni e di dimenticare i trent’anni sconfitto più volte: è stato sconfitto quan-di governo democristiano. do le libertà costituzionali sono state vio- Colleghi democristiani, ve lo dico cliia- late. Non è demagogia, non è populismoramente, io e la mia modesta forza poli- dire che esso è stato sconfitto ogni voltatica clie rappresento, i vostri trent’anni di che un emigrante lasciava il sud e andavagoverno non li abbiamo dimenticati. Non all’estero, quando i compagni venivano am-Abiamo dimenticato il vostro modo di mazzati sulle strade, quando le leggi nongovernare. Non ci vogliamo arrendere e, venivano applicate, quando i vostri soste-anche se con una lotta costante ed intel- nitori, colleghi della democrazia cristiana,ligente e con un modo diverso, vi voglia- portavano i soldi all’estero, quando mo-mo togliere quell’arroganza e quel potereche stringete forte in pugno e che anche rivano nelle fabbriche operai di cui non sila tragica vicenda di Moro vi ha fatto ricorda il nome, quando avvenivano ilstringere maggiormente nel palmo della drzmma di Seveso e le alluvioni o il terre-mano. 2 una precisazione che ho sentito moto del Friuli, e si gestivano in un parti-il dovere di fare (Interruzione del depu- colare modo anche le disgrazie naturali etato Villa). Si è arrivati a questo dibat- umane. Non penso che con questa rispo-tito con una parola d’ordine: Niente trat- (( sta diamo un’immagine riabilitata e fortetative n. dello Stato. Ho sentito parlare di ritorno alle li- VILLA. Quello che hai detto era atteso bertà, di ritorno alla pace. Non vi pui,da tutto il paese! (Proteste del depulato essere pace se non abbiamo la capacitàPinto). di vedere il perché delle azioni delle Bri- gate rosse, il perché esse oggi esistano. PRESIDENTE. Onorevole Pinto, ella ha È strano che si affermi che con esse nona disposizione un tempo limitato: se ne si tratta perché in tal modo si darebbeserva per dire quello che ha da dire. loro un riconoscimento. Credo di aver ca- pito, collega Bozzi, che questo ella inten- PINTO. La parola d’ordine era: Nien- (( desse dire. 2 inutile nasconderci la r e a l t ite tratiz.tive D. Non sono d’accordo, in pri- Non è vero che, se non trattiamo, le Bri-mo luogo per il modo cinico, che non è gate rosse non esistono o non sono rico-inconsapevole, ma che & consapevole, con nosciute. Il loro riconoscinaento sono icui si rischia di determinare la morte del- loro colpi d’arma da fuoco e i morti chel’ono:-eiole Moro, P u t sembrare strano hanno seminato. Esse esistono, e noil dob-che io, che vedevo e vedo aiicora in ?! io .o. biamo pensare di diinostrare clie non esi-(perchd spero che non sia morto) uno stono nel momento in cui decidiamo didei Zeaders autorevoli e indiscussi di quel non trattare.
  • 27. Atti Parlamentavi - 14497 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 PAJETTA. I1 loro riconoscimento 2 CASTELLINA LUCIANA. Onorevole An-anche il processo ! dreotti, è difficile dirsi sodisfatti o inso- disfatti di fronte alle dichiarazioni che PINTO. Scusa, Pajetta, con te sonc lei ci ha reso, a nome del Governo. Per-pii1 educato. I1 modo con cui si è rispo. ché, onorevole Andreotti, lei, solitamentesto all’azione delle Brigate rosse, la cam. così sagace, oggi non ci ha detto niente:pagna del tipo caccia alle streghe nei (( )) niente sul piano dei fatti, niente sul pia-confronti dei ((sostenitori D e dei (sim. ( no dei concetti: letteralmente nulla. Per-patizzanti dimostrano che, anche se nes. )) ciò, ancor prima che insodisfatti, noì di-suno parla di leggi speciali, le leggi spe- ciamo di essere sconcertati per il carat-ciali esistono. Si sono fatti i proc!aml, tere riduttivo, frettoloso, elusivo e, dun-s i sono avuti gli interventi dell’onorevole que, mistificatorio, che Governo e mag-Ugo L a Malfa, il quale riteneva che con gioranza hanno inteso dare al primo di-la pena di morte (ma il militante in que- battito parlamentare dopo tre settimaneste formazioni ha già scelto, forse, di dal sanguinoso agguato in cui hanno tro-morire: chi ha scelto di fare il terrorista vato la morte cinque agenti di pubblicasa di poter andare ad ogni momento i n sicurezza ed è stato rapito Aldo Moro;contro alla morte), si potesse ottenere il vale a dire, su i-inc? dei fztti ~2 gr21.7irisuiiato che i terroristi si arrendessero che siano intervenuti in trent’anni di vitae cambiassero idea. Onorevole La Malfa, di questa Repubblica. Un fatto sul qualenon è per caso che molti di questi ter- il Governo rifiuta di rivolgersi al paeseroristi hanno già lasciato la vita: non con franchezza e limpidità cogliendo, in-crediamo, dunque, che con la .pena di vece, l’occasione per inaugurare una pra-morte si possano convincere questi gio- tica di direttori0 della maggioranza chevani a cambiare mentalità e a tornare esclude dall’informazione riservata, ed an-alla vita democratica. che pubblica in quest’aula, e dalla con- L’im;i:agine del paese è già stata in- sultazione, le forze parlamentari che delladebolita: è indebolita quando si chiedo- maggioranza non fanno parte.no da tutte le parti le dimissioni di un Non voglio certo paragonare il pesoPi-esidente della Repubblica che resta lì della nostra opposizione - per carità ! -al suo posto. Si chiedono le dimissioni a quella della CDU tedesca; ma certo nondi 1-111 Presidente della Repubblica nei si può non sottolineare che in Germania,confronti del quale pesano gravi respon- così come del resto in ogni altro paesesabili tà. dove episodi di terrorismo (per altro ben PRESIDENTE. Onorevole Pinto, la altrimenti gravi !) si sono verificati, maiprego di tenere conto della gravità delle un Governo ha proceduto in questo mo-sue afkrmaziòni ! do. La cosa appare tanto più grave nel momento in cui si chiede, ed è necessa- PINTO. Voglio concludere dicendo che ria, una mobilitazione che, per essere uni-l mia posizione è quella di trattare, poi- a taria, può esprimere sostegno alle istitu-chk non 6 rifiutandosi di trattare che si zioni democratiche e fiducia nel loro ope-dimostra la debolezza della democrazia rato, e quindi al Parlamento che ne è laitaliana e perché con è in questo inodo massima espressione, ma non ad un or-si può mettere in discussione la vita zanismo di parte come è il Governo.rtrrrana, la vita dell’onorevole Aldo Moro, Questo nostro paese ha meravigliato il;n nome di una visione mitica o cinica mondo, il 16 marzo, per la reazione pron-della ragion di Stato. ta e di massa che si è avuta al terrori- ;mo, e dunque a difesa di una democra- PRESIDENTE. L’onorevole Luciana Ca- !ia che si è giustamente sentita minac-stellina ha facoltà di dichiarare se sia so- :iata. Ma non potete non vedere come adisfatta anche per l’interrogazione Milani pesta forte e lucida ispirazione popolareEliseo n. 3-02605, di cui è cofirmataria. ion abbia fatto riscontro, in queste setti-
  • 28. Atti Parlamentari - 14698 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978mane, un’analoga capacità di reazione del- fini di uno sviluppo positivo della demo-la maggioranza di Governo, che è apparsa crazia e della trasformazione della società,impegnata a far quadrato attorno ad una di respingerli - dicevo - nel ghetto di unaidea di unità democratica che ha portato protesta subalterna e di una reazione pe-la giusta solidarietà alla democrazia cri- ricolosa.stiana sino all’omertà rispetto al regime Quali che siano le esigenze dell’indagi-che ci ha governati in questi trent’anni. ne, della necessaria adozione di tutte leIncapace, anche, di qualsiasi segno di ri- misure atte a scoprire i terroristi, non siflessione autocritica sui processi di di- può non vedere come simili iniziative ser-sgregazione che sono alla radice del ter- vano solo ad un obiettivo contrario:‘ arorismo ed a quelli che possono alimen- seminare quella sfiducia in questa demo-tare un consenso attorno ad esso; inca- crazia che è il terreno più fertile per ilpace di dare - proprio quando la conco- terrorismo.mitanza con il varo del nuovo Governo Onorevoli colleghi, i tempi ridicolmentene offriva le condizioni - un qualsiasi ristretti di questo dibattito non mi con-segno di svolta nella linea politica e nella sentono di affrontare, neppure sommaria-gestione del potere. mente, l’analisi della situazione e del mo- A questo immobilismo conservatore si do in cui il Governo la sta affrontando;sono poi accompagnate indagini di polizia ma schematicamente voglio solo indicaree di carabinieri inefficienti e non traspa- un tema sul quale mi pare necessario ri-renti, un uso di provvedimenti sommari flettere, se si vuole operare con coerenza.di restrizione delle libertà e delle garan- E necessario che Governo e Parlamentozie costituzionali non solo del tutto ina- si rendano conto che il rapimento di Aldodeguati a rintracciare i responsabili del Moro non è un fatto isolato e improwi-terrorismo, ma tali da alimentare preoc- so, non è il semplice prolunga~entodellacupazioni e discredito nelle istituzioni dea strategia della tensione che si è sviluppatamocratiche, proprio nel momento in cui tra il ‘69 ed il ’72; la dinamica attuale èera vitale ristabilire una fiducia già tanto diversa ed assai più pericolosa.logorata da quanto è awenuto in questi I1 terrorismo, per altro, non è un fe-decenni, sino a far pensare ad una deli- nomeno soltanto italiano, ma è la puntaberata intenzione provocatoria, atta ad emergente di una protesta, certo aberran-acuire le tensioni. Poiché questo è, con te e deformata, il risultato della disgre-ogni evidenza, il risultato della massiccia, gazione di questo sistema in cui si intrec-indiscriminata retata compiuta ieri matti- ciano, certo, anche agenti di tutte le spe-na a Roma, e compiuta in aperto dispre- cie. Un fenomeno che è l’altra faccia digio delle norme vigenti, non in applica- una tendenza delle forze dominanti adzione del decreto del 21 marzo, come os- usare di una guerra civile strisciante, nonserva la stessa Unità - purtuttavia così solo per frenare la conflittualità e condi-generosa, solitamente, rispetto all’operato zionare in senso moderato il sistema isti-del Ministero dell’interno -, ma in viola- tuzionale...zione di tale decreto. Cos’è che si è voluto fare? Crimina- VILLA. E ora di finirla con questelizzare una intera area di sinistra? Tutto tesi! Sono tesi che armano la mano, hail ’68 ? Giacché questi sono gli elenchi capito? E ora di finirla!sulla base dei quali si è operato: quellidei ragazzi delle scuole medie, un’area che PRESIDENTE. Onorevole collega, lascipure nella sua maggioranza si è netta- parlare ! Prosegua, onorevole Castellina.mente dissociata dai metodi violenti e tan-to più terroristi, rischiando - così facen- VILLA. L’eversione sta qui dentro, an- do - di respingere i più diffidenti (che che !certo ci sono) verso il valore che questeistituzioni democratiche possono avere ai CORVISIERI. Dalla tua parte, però !
  • 29. Atti Parlamentari - 14699 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 PRESIDENTE. Onorevole Villa, lasci si di sistema, occorra pensare e ricostrui-proseguire ! re un’alternativa di sistema. E un nodo che ci riguarda, tutti: vecchia sinistra e VILLA. Vi ascoltiamo e vi leggiamo, forze che, nel ‘68, intuirono certamente il anche ! valore di una rottura storica ma non com- presero l’ambiguità delle prospettive che CASTELLINA LUCIANA. Ora, questi si aprivano. Ma se questo è vero - come due fenomeni, l’uno e l’altro, sono desti- crediamo debba essere riconosciuto - ne nati a svilupparsi e ad esprimere un dato deriva la necessità, da un lato, di una endemico, specifico dell’attuale crisi capi- difesa ferma della democrazia, anche di talista, che manifesta l’incapacità di que- queste istituzioni, come condizioni per la sto sistema a contenere la rapida crescita loro trasformazione (la trasformazione ra- di vaste aree di emarginazione, di proces- dicale che certo noi vogliamo), con tutto ciò si di disgregazione civile, morale e sociale che questa difesa comporta, in una fase che esso produce, facendo venir meno di questo genere, nel senso di un impegno quel consenso che è la base della demo- a dare ad ogni lotta contenuti, forme B cratica convivenza. arco di interlocutori tali da impedire una .AJ!nrz, t,errcrispA= repressiofie autori- &st&i!iz-azionc incontrij!!atz 0 yaggrcega- e taria, o addirittura golpismo, sono feno- zione di un pericoloso polo reazionario. meni di una crisi generale che l’Italia sta, Ma, dall’altro lato, tutto ciò, comporta per qualche verso, anticipando, e che ri- l’impegno ad impedire che sotto la formu- schiano di diventare componenti organi- la dell’unità nazionale passi una linea di che dello scontro sociale e politico dei immobilismo programmatico e di omertà prossimi anni. Credo che questa presa di politica. Non verrà certo sconfitto il terro- coscienza si imponga; essa deve indurre rismo, anzi si estenderà l’area della pro- tutte le forze democratiche, tutta la sini- testa violenta se, come sta avvenendo, stra, ad una riflessione meno affrettata su! verrà affrontata la crisi attuale in termini terrorismo, la quale avrebbe dovuto esse- di restaurazione capitalistica, se all’emer- re fatta qui, in questo Parlamento, sul se- genza non verrà dato il segno di un im- rio, se veramente si voleva affrontare que- mediato avvio di un diverso meccanismo sto problema. E una riflessione che, sol- economico e sociale, capace di ridurre di- tanto a partire da questa analisi, avreb- soccupazione ed emarginazione. be potuto e può indicare che cosa è ne- Un’ultima e brevissima considerazione. cessario fare immediatamente, e in termi- In questi giorni si sono moltiplicate le vo- ni strategici. Così come si impone una ci su trattative dirette o indirette con i riflessione sul passato, giacché appare oggi rapitori di Aldo Moro; e s u questa even- ancora più evidente quanto importante tualità si è anche acceso un dibattito nel-era awiare la costruzione di una alterna- L’opinione pubblica. Io voglio dire che noi, tiva, prima che la crisi scatenasse tutta e cioè noi quattro deputati del PDUP, vo-la sua potenzialità distruttiva. gliamo affermare con grande nettezza che Crediamo che sia questo il problema zomprendiamo la necessità di non lasciareche il movimento operaio deve affrontare. nulla di intentato per salvare la vita diUn problema che si è già provato ad 41do Moro; ma con altrettanta nettezza loaffrontare, negli anni trenta D, risolven- diciamo solo a condizione che quanto do- <(dolo in modo assai parziale, se è vero vesse venire tentato non assuma il carat-che non si riuscì ad evitare la vittoria :ere di una deroga all’attuale legislazione,dei fascismi ed a recuperare il terreno :ome condizione eventuale per facilitaredemocratico, se non a prezzo di una questo o un altro aspetto di un possibileguerra mondiale tremenda. negoziato. E bene non fare mai facili paragoni E questo non per una astratta riaffer-storici; ma è certo che oggi si ripropone nazione della dignità dello Stato, ma per-il problema di come, in una profonda cri- :hé un cedimento ai terroristi in questo
  • 30. Atti Parlamentari - 14700 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978contesto, una deroga, appunto, alle norme bilità di solidarietà autentica, legislativa-legislative, oltre che ledere la norma sul- mente e amministrativamente affermata,l’eguaglianza dei cittadini di fronte alla di riorganizzazione, di preparazione, dilegge, oltre che dare l’idea di una autodi- tutela e di prevenzione, a sostegno dellefesa corporativa del palazzo D, non po- forze che difendono la Costituzione nata ((trebbe - e questo è anche più grave - av- dalla Resistenza, tutte le possibilità divenire che attraverso un pericoloso rico- ferma ripulsa della violenza, del delitto,noscimento di uno stato di guerra, di uno del sopruso sociale e civile.stato di necessità, in cui tutto diverrebbe Non ci fermiamo, dicevo, al sentimen-arbitrario e l’eventuale cedimento ai ter- to; ma sentimento ed amicizia, nel caso,roristi - magari giustificato da ragioni di Aldo Moro, oggi nelle mani di un do-umanitarie - non sarebbe che l’altra fac- minio pieno ed incontrollato, raccolgonocia di una inevitabile rappresaglia di Sta- in sé tutte le motivazioni di angoscia, dito, e cioè proprio di quella legislazione sdegno, di pietà di tutti i parlamentarieccezionale repressiva che tutti abbiamo democratici cristiani, di tutti i militantidetto di voler combattere; vale a dire l’in- in questo nostro partito, di tutti i citta-nesco di una pericolosissima spirale. dini di buona volontà, per un terribile disegno eversivo di violenza che non ha PRESIDENTE. L’onorevole Flaminio l’eguale in tutta la storia della Repubbli- Piccoli ha facoltà di dichiarare se sia sod- ca; che ha scelto, soprattutto, uomini,disfatto anche per le interrogazioni Segni istituzioni del nostro partito, fino al suon. 3-02579 e Scalia n. 3-02580, di cui è vertice, dagli umili attivisti democraticicofirmatario. cristiani ai nostri giornalisti, agli uomini politici impegnati nelle istituzioni a livel- PICCOLI FLAMINIO. La risposta del lo locale fino all’onorevole Moro, quasi Governo alle nostre interrogazioni, pure per esprimere emblematicamente con lui stringata e scarna di informazioni, com’è l’abisso aperto tra la forza del pensiero, inevitabile in questa fase, risponde alla la coerenza degli ideali, la fermezza dellacoscienza che la democrazia cristiana ha volontà politica, la pacata lucidità della dei problemi emergenti dalla terribile ragione, raccolte in una personalità fatta strage di via Fani e dal rapimento del- di dolcezza, di gentilezza, di grandissima l’onorevole Moro. misura umana, di eccezionale rispetto: Non ci fermiamo al sentimento, che è non già semplicemente di tolleranza, ma in noi pieno, accorato, solidale, e si col- di rispetto per ogni opinione, da qualun- lega anche in questo momento con le que parte venga, qualunque sia la sua famiglie dei cinque tutori dell’ordine, cin- estrazione ideologica, morale e civile. Un que innocenti che sono andati ad aggiun- abisso, dicevo, aperto tra questo modo di gersi alla grande schiera di tanti caduti: operare democraticamente, coraggiosamen- m a schiera che non è però silenziosa, il te, senza neutralità, senza inutile orgoglio cui grido, uscendo dall’incredibile riser- della intelligenza, operando sempre con- bo, fatto di abitudine al sacrificio e al tro il rischio dell’integralismo, del totali- dolore, dei loro familiari, non ci lascia tarismo, dell’assolutismo, della rottura, e tranquilli, tocca fino i fondo la nostra l’uso della violenza, la dialettica del de- n coscienza civile, ci ammonisce per non litto, l’assassinio degli innocenti, vittime aver compiuto fino in fondo il nostro inevitabili - secondo il cinismo dei terro- dovere; ci impegna a non fare anche di risti del processo di Torino - per essere qilesta seduta una stanca assemblea dei dentro le istituzioni. E, ciò che rappre- ricordi, ma a trarre dal Parlamento -. senta il fondo dell’iniquità, la violenza giustamente investito oggi di questi pro- esercitata con l’isolamento assoluto, con blemi, e che deve diventare sempre pih la minaccia esplicita, forse con altri mez- il centro democratico del paese anche zi, sulla persona del rapito; il tentativo nell’azione di coiitrollo - tutte le possi- di approfittare della sua disperata soli-
  • 31. Atti Parlamentavi - 14701 - Camera dei Deputati V I 1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 tudine per alterarne i caratteri di fondo, carattere di libertà della nostra conviven- per cambiarne tutta una esistenza di leal- za civile. tà, di impegno, di esercizio dei doveri, Questo non ci esime dal guardare con di elaborazione di pensiero per trasforma- immensa cura alla libertà e alla vita del- re un insegnamento civile, morale altissi- l’onorevole Moro, dal cogliere tutte le oc- mo che non è mai venuto meno, un ten- casioni, tutte le opportunità per riportare tativo per il quale, giustamente, da auto- fra noi il nostro presidente, per restituir- revoli uomini di questo Parlamento, sono lo alla famiglia al cui dolore, alla cui stati richiamati i precedenti di una sto- attesa angosciosa siamo associati quasi ria grondante sangue prima del secondo per un vincolo familiare che ci unisce conflitto mondiale, durante e dopo questo profondamente in questa drammatica si- conflitto, contro i quali poi è insorta tut- tuazione. ta la coscienza civile. Non a caso si è levato dall’altissima E l’oblio dell’uomo (vale la pena di cattedra spirituale della cattolicità un ap- dirlo in questa Assemblea), è il cinismo pello ai rapitori dell’onorevole Moro, che contro la persona, che caratterizza l’azio- ha isolato ancor più nel riconoscimento ne di questi neototalitari; è qualcosa di del delitto commesso a carico di cinque i-pTlc.zcti r,Ddesti cperzteri di iq$&izia. radicalmente rovesciaio, ikpei io ad ognicoscienza di libertà, nella loro strategia, E un terrorismo, quello dei brigatisti,nel loro comportamento, che è l’opposto che mira ad una intimidazione, che vuoltotale della Costituzione, che pone inve- fare ritenere troppo rischioso l’impegnoce al centro l’uomo, il cittadino. E tutto politico sino al punto da insinuare nelle coscienze il dubbio che valga ancora laciò è contro la nostra concezione dello pena di esporsi in prima persona per leStato, della società, della persona umana. proprie idee. Ma il sentimento non deve impedirci,né ci impedisce, una valutazione responsa- Ebbene, noi siamo qui, tutti in quest: aula, per testimoniare di persona, così co-bile della realtà, propria di chi rispondein prima persona ai cittadini avendo un me altri lo testimoniano in altre sedi, che ne vale Ia pena, con la coscienza du-Governo composto di democratici cristiani ramente acquisita nell’esercizio dei nostried attorno al Governo una maggioranza doveri; per testimoniare a coloro che han-di programma che esprime una vasta so- no atteso, lentamente morendo, nei cam-lidarietà e risponde con grande senso di pi di concentrarr,ento, a coloro che han-equità, di giustizia, ribadendo piena e to- no lottato per la libertà, che solo attra-tale fedeltà alle istituzioni, allo Stato di verso l’impegno di ciascuno .pub esserediritto. salvaguardata la libertà da violenti, dai E per questo, signor Presidente, che faziosi, da coloro che sono pronti ad im-la democrazia cristiana ha assunto nella porre la loro volontà (qualunque essa sia,drammatica vicenda una precisa e chiara qualunque aberrazione essa comporti) conposizione, respingendo il ricatto. E tale il metodo inaccettabile della forza, conposizione riconfermiamo, sapendo che es- la logica del terrore, con lo spregio delsa è la conseguenza elementare di un do- diritto di un popolo a determinare le pro-vere verso la comunità civile, verso ogni prie scelte serenamente e in un clima dicittadino, verso la comunità internazio- certezza democratica.nale. I1 fine strategico delle Brigate rosse è Questa non è la responsabilità di Go- quello di creare le condizioni psicologicheverno; anche se fossimo all’opposizione, e sociali sulle quali innestare un disegnonon potremmo fare altrimenti per l’indis- di disgregazione dello Stato, di soffocs-solubile vincolo che ci lega alla Costitu- mento del sistema di libertà, di elimina-zione, per il dovere di non dare mai al- zione delle forze democratiche, di impos-cun riconoscimento al partito armato, per sibilità di ogni sforzo serio per affron-salvaguardare sempre, fino in fondo, il tare con la ragione, con l’esperienza sto-
  • 32. Atti Parlamentari - 14702 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 rica, con -il dialogo e con il confronto, Ciò infatti costituirebbe un errore sto- con la coscienza che non sono possibili rico, del quale, soprattutto dopo il 16 mai facili scorciatoie senza clamorose rot- marzo, non abbiamo affatto bisogno e che ture (che sarebbero pagate, ancora una finirebbe per innestare qualcosa di rischio- volta, dai ceti sociali più deboli e pro- so, che favorirebbe in modo indiretto, con vati), le difficoltà del paese. Un disegno rotture, con contraddizioni gravi per le che avrebbe la sua conclusione, se i suc- forze democratiche, il disegno disgregante.cessivi passi avvenissero secondo un rit- delle Brigate rosse. mo calcolato e inesorabile, nello scatena- Al Governo diamo atto di aver fatto e mento di una guerra civile nel nostro di fare tutto il possibile in questa dram- paese, della quale è possibile rawisare già matica vicenda. Ci rincresce di aver letto ora preoccupanti sintomi. oggi una critica alle forze dell’ordine per Occorre quindi impegnarci a fondo: lo arresti e perquisizioni compiuti: a che val- isolamento dei terroristi deve costituire gono, onorevoli colleghi, gli incontri, gli un impegno comune a tutte le forze po- impegni, le leggi, se poi nascono polemiche litiche, a tutti gli uomini di cultura, si- poste male nel momento più arduo; pole- gnor Presidente. Non sono possibili di- miche che, se proseguite, rischiano di ren- dere inefficace l’azione dei tutori dell’or- simpegni o apparenti neutralità; e l’equa- zione tra terrorismo e repressione di Sta- dine ? to è aberrante, e conferma il grave sban- Rimane inoltre il problema, che tante damento di certa intelligencija del nostro volte anche in quest’aula abbiamo trattato, paese. signor Presidente del Consiglio, dei servizi di informazione e di sicurezza. Noi non A tutta la stampa, alla radiotelevisione, diciamo ai giudici che hanno in corso pro- a tutti coloro cui spetta di ridare corag- cessi che vedono coinvolti uomini di quei gio e forza alla comunità nazionale de- servizi di interrompere i dibattimenti: di- ve essere chiaro che essa 1: colpita pro- ciamo però di accelerare l’iter processuale, prio in chi non vuole rassegnarsi alla de- affinché, se esistono, vengano fissate le re- cadenza o all’ingiustizia, garantendo con sponsabilità, ma si chiuda al più presto ciò al paese un impegno civile e morale questa pagina, affinché i nuovi servizi di di grande significato, a dimostrazione che sicurezza possano agire senza timore, senza è proprio attraverso questi uomini, attra- incertezza e senza quelle remore che dai verso le solidarietà politiche e il faticoso, processi indirettamente derivano; e nello quotidiano rispetto del metodo democrati- stesso tempo raccomandiamo al Governo, co, che passano le possibilità di mutamen- qualunque possa essere il giudizio sulla to in positivo del sistema; e che la stra- legge che noi abbiamo recentemente vara- tegia del terrore intende impedire questo to, di costruire rapidamente l’apparato dei mutamento, perché solo in una situazione nuovi servizi. Se alcune persone, perché di disordine e di disperazione essa può discusse, costituissero un ostacolo, ebbene, trionfare. tale ostacolo venga subito rimosso e gli Noi, invece, alla disperazione e al di- antichi apparati siano sostituiti, anche in sordine intendiamo contrapporre la soli- relazione all’attività di servizio; perché darietà, una civile convivenza. In questo troppi anni di permanenza in un organi- contesto operiamo ed opereremo, rima- smo di sicurezza vanno a scapito dell’effi- nendo nel quadro e nei limiti in cui ci cienza e non solo di essa! siamo collocati con la soluzione data alla crisi di Governo, raccomandando a noi MELLINI. Non solo nei servizi di si- stessi di esplorare sino in fondo questo curezza ! tipo di collaborazione (che, certo, ha aspet- ti. politici), senza forzare, né con arretra- PICCOLI FLAMINIO. L’importante 6 menti, né con tentativi di mutamento in che ognuno operi nella propria sfera di re- avanti, la situazione. sponsabilità con la massima sollecitudine
  • 33. Atti Parlamentari - 14703 - Camera dei Devutati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 e che i servizi possano tornare a svolgere ogni tentativo di strumentalizzare obiettive la loro attività con efficacia per colpire condizioni di disagio laddove esistono, e chi attenta alla sicurezza dello Stato e che quindi impedisca il raccogliersi di con- quindi alla sua stabilità democratica. sensi dei disperati attorno al partito ar- Vi è poi, di uguale urgenza, il proble- mato, alle forze della disgregazione, ma della riorganizzazione delle forze del- E una realtà, questa, alla quale dob- l’ordine, il problema di garantirle, fornen- biamo guardare non per indulgere ad in- do loro in misura certa i mezzi per vive- dagini sociologiche, non certo per giusti- re e per garantirsi dagli incalcolabili rì- ficare alcuni incredibili atteggiamenti di schi cui vanno incontro. C’è il problema di isolati uomini di cultura, bensì per pro- non dovere di volta in volta assistere le seguire un disegno di armonico ed equili- famiglie, ma di far sentire uno Stato che brato sviluppo del nostro paese, per ri- risolva con dignità questo angoscioso pro- spondere in positivo alla domanda che blema. sale dai cittadini: una domanda di con- Tutto ciò costituisce un impegno di vivenza, di sereno svolgersi della vita, di fondo: occorre una soluzione radicale, ono- più certo Stato di diritto, di migliore as- revoli colleghi, di questo problema; debbo- setto economico. A questi cittadini noi di- no, a mio awiso. aiutarci i sindacati. Per- ciamo che non sia-m-~ ne intimeriti, nC ché non riconoscere, come in altri paesi, incerti; che siamo uniti attorno a Moro, uno status giuridico a parte alle forze del- nella certezza che, al di là delle umane l’ordine, impegnate in una permanente, du- vicende, al di là dei messaggi estorti, egli rissima prova, così da risolvere una volta uscirà vittorioso sul piano morale, per- per tutte, senza sconvolgimenti generali, la ché è tutta una esperienza di fedeltà e loro situazione ? d’impegno ai valori civili che si contrap- Sul piano generale, confermiamo la no- pone al vizio oscuro della persecuzione. stra volontà di operare con il massimo di Siamo grati alle forze politiche demo-unità possibile attorno al Governo, che de- cratiche per il modo in cui hanno espres-ve essere inflessibile nell’impedire divisio- so ed esprimono la loro solidarietà, néni interne che toglierebbero alla sua azio- ci nascondiamo che di questa solidariethne la forza per raggiungere l’obiettivo di il paese ha bisogno, dinanzi ad una emer-fondo, cioè il superamento della crisi. Su genza che è qui superfluo ricordare, poi-questo tema il gruppo della democrazia ché è ben presente a tutti noi e tutti cicristiana risponderà con una completa uni- coinvolge e ci impegna, per dimostraretà di intenti e di azione, bene conoscendo con i fatti concreti che dalla crisi si puòle proprie responsabilità e ben sapendo uscire.che, prima di chiedere alle altre forze po- Non ci illudiamo: il pericolo è moltolitiche solidarietà e compattezza, chiederà più grande di quanto l’opinione pubblica,tutto questo a se stesso, nell’impegno, che pur impaurita, immagini. Non drammatiz-deve essere comune, a respingere qualsiasi ziamo, dicendo ciò: si riferiamo alla real;intimidazione, a continuare sulla strada tà, perché quando si compie una stragedella costruzione positiva, che è l’unica da come quella di via Mario Fani, dopo leopporre agli intendimenti distruttivi dei stragi precedenti, quando si rapisce ilterroristi. presidente del maggiore partito italiano, Una costruzione positiva alla quale non quando tutto ciò awiene dopo una seriesono sufficienti neppure importanti posi- di atti contro chi ha sempre lavoratozioni di fermezza. Occorre una rigorosa po- con spirito costruttivo e nel rispetto dellelitica sociale ed economica che affronti e altrui idee, è chiaro che si è posta inrisolva il grave problema della disoccupa- atto una strategia di indebolimento pro-zione giovanile, che elimini sperequazioni gressivo delle istituzioni attraverso unaed ingiustizie, che determini il rilancio del sfida ai pubblici poteri. S i tratta di unaMezzogiorno: una politica, cioè, che batta sfida portata avanti da una organizzazio-in breccia ogni forma di qualunquismo, ne - dobbiamo riconoscerlo - potente ed
  • 34. Atti Parlamentari - 14704 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978articolata, che non è credibile ricondurre della sua scorta costituivano l’attacco piùa pochi fanatici, a pochi pregiudicati. duro, la ferita più grave da quando - eForse essa è legata anche ad ambienti sono molti anni ormai - tentativi diversiinternazionali, è fondata su gruppi prepa- e cospiranti di eversione, un crescendorati, su collegamenti precisi, sulla capa- di atti di violenza e di terrorismo hannocità di gettare ogni volta nella mischia determinato un turbamento profondo, unuomini nuovi e di farli rientrare nell’om- pericolo per la vita del regime democra-bra subito dopo sostituendoli con altri, tico.forse insospettabili. Ciò che era di tutta ed immediata evi- A tale organizzazione si deve rispon- denza in quell’atto per il momento poli-dere con la severità dello Stato, severità tico, per la persona che veniva colpita,che non è mai repressione, con una più per la determinazione spietata dell’esecu-impegnata ed efficace attività legislativa: zione, si è fatto ancor più esplicito con lasiamo infatti qui a garantire ai nostri dichiarazione ripetuta dei propositi e de-concittadini che intimidazioni ed atti cri- gli obiettivi di questa organizzazione clan-minosi non ci impediranno di compiere destina ed armata che bisogna - io cre-il nostro dovere, che la democrazia cri- do - considerare e giudicare per quellostiana è unita intorno a Moro ed è com- che dice di essere e si propone di diven-patta nel respingere qualsiasi tentazione tare, per le idee che proclama, per i finialla rassegnazione, al cedimento ed allo che persegue.sconforto. I1 disegno è di dividere e di contrap- Signor Presidente, onorevoli colleghi, porre le forze democratiche, nonché di farin un’ora così angosciosa ci conforta la saltare l’esperienza politica che è in cor-solidarietà del paese e delle forze demo- so. E si comprende che il fuoco sia di-cratiche. Sappiamo di non essere soli nel- retto contro la democrazia cristiana e chela dura battaglia a difesa del sistema di si miri a colpire la politica di unità de-libertà; confermiamo la validità di quello mocratica nazionale del partito comunista.che di comune accordo abbiamo stabilito I1 calcolo è questo: di sgretolare le basi ...nel dar vita alla maggioranza parlamen-tare che non annulla la diversità dei GUARFU. Peccato che il disegno siasingoli partiti, ma che vuole esaltare una fallito !comune volontà di contribuire ad usciredalla crisi. Rileviamo che mai, in questi NATTA ALESSANDRO. Stai buono tu !trent’anni, la democrazia cristiana è statasottoposta ad una prova così severa, ma TREMAGLIA. Vai a vedere l’album diche ha in se stessa la capacità e la forza famiglia !per uscirne positivamente. E questo che vuole il nostro popolo, PRESIDENTE. Lasci proseguire !è questo che la democrazia cristiana in-tende garantire (Vivi applausi al centro). NATTA ALESSANDRO. I1 calcolo è que- sto: di sgretolare le basi e le difese dello PRESIDENTE. L’onorevole Alessandro Stato democratico con l’oltraggio, il di-Natta ha facoltà di dichiarare se sia so- scredito e la rassegnazione per paura; didisfatto anche per le interrogazioni D’Ales- creare il clima dello scontro armato; disi0 n. 3-02583, e Flamigni n. 3-02584, di coinvolgere altri gruppi su questo terrenocui è cofirmatario. e di essere legittimato come un potere che in una guerra civile prende prigionieri po- NATTA ALESSANDRO. Nella tragica litici, intenta processi popolari e può trat-giornata del 16 marzo abbiamo avuto tutti tare con uno Stato indicato come violen-coscienza - e l’abbiamo espressa qui in to, oppressivo e nemico. Quale che siamodo chiaro - che il sequestro dell’onore- il giudizio, certo è che questa cospira-vole Moro e l’eccidio dei cinque agenti zione e questa insorgenza terroristica co-
  • 35. Atti Parlamentari - 14705 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 stituiscono un pericolo per la Repubblica. stenza, per difendere e rinnovare la socie- Ed è dovere, allora, dovere imprescindi- tà e lo Stato. Ed è un fatto di grande bile del Parlamento, del Governo, delle for- portata che questo monito e questa sol- ze democratiche prowedere alla difesa più lecitazione popolare e nazionale abbiano ferma e rigorosa dei principi, delle leggi, avuto eco ed espressione pronta e netta degli istituti dello Stato democratico, rifiu- nelle prese di posizione dei partiti demo- tare e respingere minacce e ricatti indi- cratici e costituzionali; che la democrazia rizzati non solo alla democrazia cristia- cristiana abbia affermato in questo mo- na, ma a tutte le forze costituzionali e alle mento di prova che il punto di riferi- istituzioni, senza esitazioni ed incertezze mento resta lo Stato democratico, con le che sarebbero esiziali per la libertà e la sue istituzioni, le sue leggi, le sue esigen- sicurezza della nazione. E dovere compie- ze, ed abbia respinto il ricatto delle Bri- re ogni sforzo, impegnare ogni mezzo del- gate rosse, e che ancora una volta, stase- lo Stato perché l’onorevole Moro sia strap- ra, questo orientamento sia riaEermato pato a questi carcerieri criminali e libe- con nettezza dall’onorevole Piccoli. E im- rato, perché con vigile attenzione siano portante che questo orientamento e le sueevitate altre offensive iatture. regole di condotte siano stati ribaditi dal La preoccupazione che c a.ssil!z t ~ t t i i r.CJ&rercq +*-++o !e fGrze C U C C L democraticheacutamente per la condizione della vita con un pronunciamento, onorevole Bozzi,dell’onorevole Moro e che ci spinge ad che a noi sembra abbia valore e la forzaesprimere ancora a lui e alla sua famiglia di un voto.la più viva solidarietà e comprensione, il E importante che si sia obbedito e sirispetto che sentiamo di dovere alla sua continui ad obbedire alle ragioni di fondopersona, alla sua opera e alle sue idee e che hanno ispirato la lotta e l’impegnola consapevolezza, nello stesso tempo, che coriune della Resistenza, il patto della Co-le sue parole, quelle che abbiamo lette stituzione; che siano state e restino pre-nella lettera che porta la sua firma, quelle senti le ragioni più immediate che, diche forse potranno ancora venire da lui fronte alla crisi che stringe il paese, han-o essergli attribuite sono le parole di un no fatto riconoscere la necessità di unouomo sequestrato, in balia piena e incon- sforzo eccezionale di solidarietà e di unitàtrollata di un nemico che ha mostrato di ed hanno dato vita ad una maggioranzaessere spietato: tutto ciò impone a noi sulla base e per la realizzazione di ‘unl’obbligo pesante, ma stringente, di com- programma che deve consentire un nuovoportarci e di agire come uomini liberi, rap sviluppo economico e sociale, un rinnova-presentanti della sovranità popolare e re- mento della scuola e della giustizia, unsponsabili di fronte all’intero paese, aven- risanamento della vita pubblica, un ri-do costantemente presenti gli interessi e scatto di valori umani, una riforma mo-il bene della comunità, le regole della con- rale e intellettuale.vivenza civile e l’esigenza di liberare 1’Ita- Noi sappiamo bene che l’isolamento elia dall’insidia rovinosa del terrorismo e la sconfitta del terrorismo, della violenza,della violenza eversiva. del disordine ribellistico ed eversivo esi- A questo impegno di responsabile e se- gono una grande opera politica e cultu-rena fermezza noi crediamo siano soprat- rale; che le condizioni prime di una svol-tutto affidate le speranze di salvezza, la ta necessaria ed urgente in questa batta-sorte umana e politica dell’onorevole Mo- glia sono quelle dell’orientamento demo-ro. E venuta in questi giorni amari e cratico dello spirito pubblico, della ricon-drammatici - lo ricordava poco fa il Pre- quista tenace e paziente (in particolaresidente del Consiglio - dal popolo italia- tra le giovani generazioni, rompendo leno nella sua stragrande maggioranza una sacche delle complicità, delle tolleranze,testimonianza nuova di coscienza democra- dei neutralismi) e sono soprattutto nellatica, di impegno unitario, con lo slancio - capacità di affrontare e risolvere le que-come è stato detto - di una nuova Resi- stioni che assillano le masse popolari, i
  • 36. Atti Parlamentavi - 14706 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978giovani, le donne, sono nella capacità dello sodi che sono awenuti ieri a Roma (e suStato democratico di dar prova di efficien- cui non intendiamo fare polemica, ma cer-za, di correttezza, di equità nel governo e to un preciso richiamo) è che questi ednella amministrazione della cosa pubblica. altri strumenti legislativi abbiano un im- Nessuno può certo ridurre la lotta piego rigoroso ma attento ed efficace; checontro il terrorismo, la difesa del regime vi sia sempre uno scrupoloso rispetto, nel-democratico ad un problema di polizia, l’indirizzo e nella condotta della magistra-ma essenziale è anche sotto questo profi- tura e della polizia, dei diritti dei citta-lo un impegno nuovo e risoluto. dini. Nulla, nemmeno il minimo pretesto, Da parte nostra intendiamo dare i! può essere offerto a chi ha cercato dicontributo più serio ed aperto perché gli dare un’immagine grottesca del nostro pae- .organi ed i servizi di informazione e di se, come se fosse o si avviasse a diventaresicurezza, le forze dell’ordine e la magi- un regime di repressione, di imbavaglia-stratura siano posti nella condizione di mento del dissenso, di limitazione della li-poter operare con il massimo di efficienza, bertà delle minoranze. Anche a questa agi-di prontezza, di incisività. tazione irresponsabile, che non è la denun- Concordiamo con il Presidente del cia o la critica di fatti puntuali, anche aConsiglio: faremo al momento opportun9 questa agitazione irresponsabile, dicevo bi-il bilancio delle responsabilità, della con- sogna far fronte. Bisogna dire alta la ve-dotta, dei risultati di questa dolorosa vi- rità: che la caccia all’uomo, i lager, lecenda. Ma certo è che occorre rapidamen- carceri speciali, in Italia sono stati finorate liquidare eredità pesanti, errori di in- quelli delle organizzazioni terroristiche.dirizzo, occorre superare uno stato critico, Le vicende gravi che stiamo vivendoma io non intendo ora rinnovare polemi- esigono certo da parte di tutti una rifles-che sulle condizioni dei servizi di informa- sione, una più approfondita ricerca e di-zione che non consentono di dare una scussione sulle origini, le cause, le respon-qualche risposta certa - ce lo ha ripetuto sabilità di un fenomeno che non è certopoco fa l’onorevole Andreotti - ad interro- solo italiano, ma che colpisce così dura-gativi, impressioni o sospetti su collega- mente il nostro paese. Nessuno può rite-menti che questi gruppi terroristici pos- nere opportuno il silenzio; non vi possonosono aver avuto con organizzazioni stra- essere sospensioni dei giudizi, ma mi siniere, sugli aiuti o sulle suggestioni che consenta di dire che sono necessari il piùpossono essere venuti dall’estero. Voglia- grande rigore e serietà nelle analisi e nel-mo dire solo che bisogna rimediare, cer- le valutazioni.cando di andare a fondo in tutte le dire- Non giova, quando si affrontano, adzioni per venire a capo dell’interrogativo esempio, l’ideologia, la storia di un grandese trame ci sono, o comunque per dissi- movimento come il nostro, dimenticarepare la cappa inquinante dei dubbi, la che esso è sorto in polemica e in rotturapreoccupazione di un qualche oscuro com- proprio contro le concezioni della politicaplotto. come cospirazione settaria, colpo di mano, Sulle misure decise dal Governo avre- azione di gruppi terroristici. Noi rivendi-mo modo di discutere qui in Parlamento. chiamo il merito di essere stati coerentiNoi riteniamo si tratti di provvedimenti con questa idea della politica, dell’impe-opportuni ed equilibrati, coerenti con la gno rivoluzionario come lotta delle masseimpostazione costituzionale, dentro al si- alla luce del sole, anche nella lotta alstema dei diritti e delle garanzie di libertà fascismo.dei cittadini. Non ci sembrano fondati i Rivendichiamo il merito di essere statigiudizi che denunciano un presunto ca- coerenti, al di là di ogni possibile errore,rattere eccezionale, un rischio repressivo anche nei momenti più aspri di scontroo insistono sull’esigenza di una limitazione sociale e politico in questo trentennio, atemporale. Ciò che tuttavia sentiamo di questa ispirazione; di esserci battuti sem-dover ribadire anche in rapporto agli epi- pre sul terreno democratico e nel quadro
  • 37. Atti Parlamentari - 14707 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 costituzionale con senso di classe e sensc G A chiunque voglia travolgere globalmente dello Stato. Lo dico non per puntiglio la nostra esperienza, a chiunque voglia fa- polemico, ma per mettere in guardia, se re un processo, morale e politico, da ce- me lo si consente, anche l’onorevole Gal- lebrare, come si è detto cinicamente, nel- loni, da errori di valutazione, da posizio- le piazze, noi rispondiamo con la ferma ni manichee, che hanno sin troppo pe- reazione e con l’appello all’opinione pub- sato nella vita del nostro paese. blica che non ha riconosciuto in noi una Ritengo che la critica e l’autocritica, colpa storica e non ha voluto che la no- che sono necessarie, debbano aver di mira stra forza fosse diminuita... D. questa esigenza: far sì che i cittadini tut- A un anno di distanza, il Governo e la ti, i lavoratori, i giovani, possano sempre grande maggioranza del Parlamento rispon- più ampiamente e sicuramente riconoscer- dono alla sfida delle Brigate rosse nei ter- si nello Stato democratico, senza discrimi- mini anticipati dallo stesso onorevole Mo- nazioni ed esclusioni; far sì che diventi ro; cioè nei termini espressi dall’uomo li- chiaro e vero che la salvaguardia del qua- bero, nell’esercizio dei suoi diritti e dei dro costituzionale, degli istituti, dei princi- suoi doveri, e non in quelli in cui è stato pi, delle regole della democrazia, serve per nei giorni scorsi costretto dalla barbarie rinnovare ne! p r c f n ~ r l ~ sccietk e !o Sta- dei briga5s5 rGS& !z to. Le risposte più persuasive sono dun- Ma se ci limitassimo a questo, la no- que i fatti. stra risposta sarebbe solo formale, ai li- Per questo, dobbiamo avere, signor Pre- miti della retorica, mentre un uomo, il no- sidente, onorevoli colleghi, la volontà e la stro collega più r,appresentativo, vive nel-forza, Governo e Parlamento, di andare l’oscurità le sofferenze di un dramma ter- avanti con coerenza e capacità; di dibat- rificante. tere, di decidere qui le misure program- Certo, lo Stato non può e non devematiche, gli impegni che abbiamo assunto mettersi alla pari con i terroristi e ne de-come maggioranza. Questo è essenziale, se ve respingere ogni tentativo di trattativa.vogliamo battere chi punta sulla paralisi Ma lo stesso Stato deve tutelare la sua di-e sullo sfascio; se vogliamo togliere alibi gnità impedendo, signor Presidente dela chi ritiene che non valga la pena o non Consiglio, che i brigatisti processati a To-ci si debba impegnare per la salvezza dei- rino utilizzino le aule della giustizia perla Repubblica; e, soprattutto, se vogliamo lanciare i loro proclami e addirittura pos-consenso, sostegno, partecipazione delle sano ordinare liberamente lo champagne ingrandi masse dei lavoratori e del popolo zarcere per festeggiare il rapimento del-per risalire la china e far progredire il no- l’onorevole Moro e lo sterminio degli agen-stro paese (Applausi all’estrenza sinistra). ti che lo accompagnavano. <c La dignità dello Stato non può e non jeve subire passivamente l’insulto e la mi- PRRESIDENTE. L’onorevole Delfino ha iaccia )> afferma giustamente oggi il Corrie-facoltà di dichiarare se sia sodisfatto an- ‘e della Sera, respingendo la condizione diche per l’interrogazione Galasso n. 3-02585, c sudditanza psicologica D nei confronti deidi cui è cofirmatario. xigatisti. Ma quale sudditanza è quella di In editore come Rizzoli che mette la ri- DELFINO. Nel mese di marzo dello rista Linus al servizio della propagandascorso anno in quest’aula, nel corso della lelle Brigate rosse. E Lietta Tornabuoniseduta comune del Parlamento per l’af- :he intervista, nel numero in edicola difare Lockheed, da parte di vari esponenti Linus, l’avvocato di Curcio, che si vantadella sinistra si tentò di impostare un pro- iella libertà provvisoria ottenuta per Sa-cesso contro la democrazia cristiana, in la, il braccio destro sardo di Feltrinelli,termini molto simili a quelli contenuti nei lella difesa di Augusto Vie1 e che descri-comunicati delle Brigate rosse. A costoro re con entusiasmo i brigatisti rossi, glirispose l’onorevole Moro in questi termini: ‘tessi che ieri hanno infangato la giusti-
  • 38. Atti Parlamentavi - 14708 - Camera dei Deputati ~~ ~ VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONl - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978zia e lo Stato a Torino. Uno Stato serio non solo nel terzo mondo ma anche neinon consegna le medaglie alla memoria paesi capitalisti. << Non uno, ma cinquedei carabinieri e dei poliziotti assassinati e Vietnam >>, uno per continente, fu lo slo-contemporaneamente assiste allo spettacolo gawl di quella conferenza.del sindaco di Milano che premia con la Noti sono anche i collegamenti di Fel-medaglia d’oro la vedova dell’editore-guer- trinelli con Che Guevara e con i terrori-rigliero Feltrinelli, la cui presenza e la cui sti tedeschi per la parte determinante daazione è collegata alle origini delle Brigate lui avuta nell’assassinio del console boli-rosse. Soprattutto, uno Stato che viene a viano Quintanilla, ad Amburgo, ucciso controvarsi in una condizione che suggerisce una pistola acquistata da Feltrinelli a Mi-al sottosegretario per la giustizia di for- lano, (A questo punto credo che la polemicamulare la richiesta di <c stato di pericolo D, risposta dell’onorevole Natta serva a poco).uno Stato che vuole ridermare la sua Ha quindi ragione l’onorevole Galloni,sovranità e non vuole farsi travolgere, ha quando afferma che- << quello che è certoil dovere di affrontare nella sostanza il è che il terrorismo delle Brigate rosse tro-problema del terrorismo, puntando sulla va il fondamento o i consensi nella ma-realtà, cioè sulla verità, o perlomeno in trice ideologica marxista-leninista D e chedirezione della sua ricerca. <c il terrorismo delle Brigate rosse si di- Per troppo tempo sono state sollevate stingue nettamente da ogni forma di anzi:--sulle Brigate rosse cortine fumogene per chismo e si muove tutto all’interno del-cercare di mascherarne la matrice ideolo- l’ideologia marxista-leninista e della suagica, di confonderne la natura politica e derivazione stalinista, le cui premesse por-addirittura di capovolgerne i collegamenti tano sino alle conseguenze paranoiche edinternazionali. estremizzate della lotta armata contro lo Certo, i nostri servizi di sicurezza da Stato cosiddetto borghese D.alcuni anni sono inesistenti, ma le Brigate Detto questo, possiamo anche afferma-rosse sono nate e sono state individuate re che può avere ragione l’onorevole Tor-prima della loro paralisi. Tant’è che il ca- torella quando contesta, sull’Unit4 di dc?.po storico delle Brigate rosse fu catturato menica scorsa, a Ronchey - che forse do-non una, ma due volte. E ancora prima, veva farsi perdonare una trasmissione te-nel 1972, quando Feltrinelli morì per la levisiva succeduta al film L a Confessione,deflagrazione di un ordigno esplosivo su in cui i comunisti facevano il comodo loroun traliccio a Segrate, la matrice ideolo- - l’affermazione che, il PCI << ha allevatogica e i collegamenti internazionali delle ideologicamente l’estremismo di sinistra D.Brigate rosse poterono essere individuati Non abbiamo difficoltà, anzi abbiamocon certezza nelle indagini e nel ritrova- l’onestà culturale e politica di riconoscere,mento dei covi che seguirono la morte dalla nostra posizione di destra democra-dell’editore-guerrigliero. tica, che - pur tra contrasti interni e con- La cattura di Augusto Viel, uno degli traddizioni esterne - la linea del PCI nelassassini della banda << 22 Ottobre P, il dopoguerra, la linea tracciata da Togliatti,ritrovamento dei passaporti veri e falsi di non è stata quella dell’estremismo rivolu- Feltrinelli con il visto cecoslovacco e la zionario, più o meno armato, ma quella latitanza di Viel a Praga sono dati acqui- della via nazionale al comunismo <( ) , ) ini- siti fin dal 1972. L’azione ed i collegamen- ziata e portata avanti, negli anni del mo- ti di Feltrinelli con la Tvicontinental di nolitismo comunista internazionale, con Cuba, la centrale di rivoluzione e di guer- l’approvazione dello stesso Stalin. riglia antimperialista, sono dati acquisiti Non vogliamo utilizzare l’altrui album ancora prima, dal 1968, al tempo della di famiglia per estrarne le foto-ricordo di pubblicazione della edizione italiana della affermazioni degli anni ’50, pronunciate in rivista Tricontinentd; come sono noti gli un contesto storico e politico diverso. Ma, obiettivi di quell’azione che, secondo la con la stessa onestà culturale e politica, conferenza dell’Avana, doveva svilupparsi non possiamo accettare l’ulteriore afferma-
  • 39. L Atti Parlamentari - 14709 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 zione dell’onorevole Tortorella secondo cu. ferenza dell’Avana non è forse lo stesso << il terrorismo non è figlio degenere, ms principio che guida il terrorismo crimi- il perfetto contrario di ogni posizione che nale delle Brigate rosse contro lo Stato (( voglia rifarsi a Mam o a Lenin n. A parte imperialista delle multinazionali )> ? poi, la considerazione che il principio del, I1 partito comunista con tutto questo la violenza è implicito nella lotta di clas, non c’entra ? Anzi, tutto questo disturba se, anche se, per abbattere la violenzz il perseguimento del suo obiettivo, il com- esercitata da un’altra classe, Lenin ha con promesso storico? Bene! Ma allora non dannato il terrorismo anarchico - conside. si deviino le indagini, come fu fatto da rato negativo - ed ha rifiutato gli schemi sinistra nel 1972, quando si impose l’ab- rivoluzionari nichilisti perché controprodu. bandono delle piste rosse e il rilascio (( )) centi, ma ha teorizzato la lotta a manc in libertà di decine. di brigatisti rossi, e armata, compreso il massacro di poliziotti, non si agisca con la leggerezza con cui l’uccisione dei notabili e la confisca dei Curcio venne custodito in un carcere-bur- mezzi finanziari necessari. letta ! D’altronde, è noto che Lenin fu ammi. La più incisiva azione della magistra- ratore e studioso della famosa opera di tura e del Ministero dell’interno in questi Clausewitz sull’arte della gi-ierra, capnvnl. ultimi due giorni indica chei anc.he se. gendone la più nota delle affermazioni e con ritardo, ci si è messi su una strada sostenendo che ((la politica è la continua che ha individuato la matrice ideologica zione della guerra con altri mezzi D. e il retroterra di copertura e di fiancheg- Altra realtà obiettiva che il PCI non giamento delle Brigate rosse. Nessuno dei può far finta di ignorare & che, verso la partiti che hanno aderito alla maggioran- metà degli anni ’60, le contraddizioni tra za parlamentare e che hanno condiviso il la conservazione rigida dell’impero sovieti- decreto-legge contro il terrorismo e l’azio- co e la rivoluzione frenata in occidente ne del Governo, ha ora il diritto di fre- e nel terzo mondo esplosero con la dìa- nare o deviare l’azione degli organi dello spora del monolitismo internazionale co- Stato. Quest’azione deve essere però ac-munista. compagnata dalla ricerca di una più inten- Invano l’onorevole Togliatti - proprio sa e organica collaborazione dei servizi diprima di morire - cercò di rimediare alla sicurezza dei nostri alleati europei e occi-rottura che si andava determinando con dentali. E una richiesta che noi abbiamola teoria del policentrismo, che riconosce- già avanzato in documenti parlamentariva aree di influenza a Pechino e a Cuba, nel luglio e nel dicembre dello scorsocon linee d’azione differenziate ma sem- anno. Lo rinnoviamo, con la certezza chepre collegate a Mosca. i nostri alleati sono interessati quanto noi La rottura si trasformò in insanabile alla salvaguardia della democrazia, dellafrattura fra Mosca e Pechino e nell’in- Libertà e della stabilità delle nostre istitu-staurarsi di un’autonomia cubana, ormai zioni.rientrata; in quegli anni e in quelli suc- Signor Presidente del Consiglio, le chie-cessivi vedemmo Pechino e L’Avana espor- diamo questo con fermezza come rappre-tare le rivoluzioni comuniste. sentanti della destra democratica, sottoli- 11 maoismo non l’abbiamo inventato noi neando la funzione e il significato equi-e l’eco del mito di Che Guevara, che - è libratore dell’appoggio che demmo al Go-stato detto testualmente - come rivolu- (( verno da lei presieduto con il nostro votozionario sapeva il fatto suo D, è ancora 3 fiducia lo scorso 16 marzo. Lei disseriecheggiato a Torino nell’applaudito in- :he si trattava di un voto che assumevatervento di un anziano leader del partito r un valore positivo D. Questo valore posi-socialista italiano. 11 principio della stra- (( :ivo intendiamo testimoniare con prese ditegia globale rivoluzionaria idonea a rea- 3osizione coerenti alla gravità dell’attualegire alla strategia globale dell’imperialismo nomento di emergenza che non può essereamericano n, lanciato nella ricordata con- ;trumentalizzata da nessuno, né per ricat-
  • 40. Atti Parlamentari - 14710 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978tare il Governo, né per forzarne le porte. ferenziazioni politiche. Non possono nep-Se qualche fratello maggiore dell’onore- pure richiamarsi al popolo che sta nellevole Craxi è ancora in mezzo al fiume e strade, poiché le manifestazioni operaienon si decide al guado, anzi fa sapere contro le Brigate rosse sono state assolu-che non passerà mai per Bad Godesberg, tamente imponenti. S i tratta soltanto disi assuma tutte le sue responsabilità come nemici della Repubblica fondata sulla Re-noi ci siamo assunte le nostre, ma non sistenza. Più in generale si tratta (e per-pensi di utilizzare la zattera dell’emergen- ciò li riteniamo pericolosi!) di nemici deiza e l’ondata del terrorismo per arrivare valori democratici perenni che stanno allasulla sponda del potere (Applausi dei de- base della civiltà. ,putati del gruppo Costituente di destra- Con le Brigate rosse non si può e nondemocrazia nazionale). si deve trattare, in nessuna maniera! Lo Stato non deve abdicare alla propria au- PRESIDENTE. L’onorevole Preti ha fa- torità, soprattutto in un momento comecoltà di dichiarare se sia sodisfatto an- questo, in cui le istituzioni appaiono in-che per l’interrogazione Scovacricchi nu- debolite ed in cui occorre dimostrare lamero 3-02610, di cui è cofirmatario. fermezza dello Stato sovrano, la fermezza dello Stato di diritto, che non ammette PRETI. Mi dispiace che non sia preJ deroga alcuna alla legge e che ai crimi-sente il deputato Pannella, perché vorrei nali applica - come è giusto - solo ladirgli che non gli ha fatto certamente legge penale.onore quel suo intervento nel quale sor- I1 rapimento dell’onorevole Moro havolava quasi sulle Brigate rosse e faceva esaltato questi delinquenti. Basta vedereil processo ai cc crimini D della polizia e il comportamento che tengono al proces-del Ministero dell’interno. Noi intendia- so di Torino, dove anche ieri uno di co-mo, viceversa, rendere omaggio alla poli- storo ha offeso la. corte con parole igno-zia per la sua difficile opera e intendiamo miniose, offendendo altresì i tutori dellain particolare rendere omaggio ai cinque legge ed usando persino nei loro confron-agenti che sono stati uccisi quando l’ono- ti il termine di <c sgherri D. Io, come awo-revole Moro venne rapito. cato, sono un po’ giù di esercizio; ma Prendiamo atto delle dichiarazioni del- non capisco perché costui non sia statol’onorevole Andreotti e mi auguro che condannato, seduta stante, per oltraggiol’azione della polizia possa portare all’ar- alla corte !resto dei criminali che tengono prigio- Credo che occorra far presto giustizianiero l’onorevole Moro, uno statista illu- a Torino, credo che occorra finire questostre che fa onore al nostro paese. A lui processo, anche e soprattutto nell’interes-e alla sua famiglia va la nostra commos- se dell’onorevole Moro.sa solidarietà, tanto più commossa quan- Noi socialdemocratici abbiamo il pre-do vediamo con quali mezzi questi crimi- gio, in materia di ordine pubblico, di es-nali l’hanno costretto a scrivere lettere’ sere coerenti. Fin da quando si sono ma-(adesso ve n’è una seconda) che non cor- nifestate le prime violenze estremisticherispondono sicuramente al suo pensiero. ed i primi crimini di destra e di sinistra,Riteniamo che con i brigatisti rossi e con abbiamo con fermezza reclamato la seve-tutti i terroristi si debba essere inflessi- ra applicazione della legge, chiedendo al-bili. Non vogliamo, per costoro, giustifi- tresì che alla polizia fossero restituiti al-cazioni sociologiche, e male hanno fatto cuni poteri, capaci di renderla meno im-sia l’onorevole Luciana Castellina a ripor- potente nella prevenzione dei crimini, nel-tarle, sia quegli intellettuali di debole co- la acquisizione delle prove, nella tutelascienza che le hanno avallate. Costoro non efficace dell’ordine pubblico, contro il tep-sono il popolo, sono cc l’antipopolo D. I1 pismo e contro lo squadrismo. Mi fa pia-popolo è legittimamente rappresentato dal cere, oggi, sentir dire queste cose ancheParlamento sovrano, nelle sue varie dif- dall’onorevole Natta. Altri, tuttavia, hanno
  • 41. Atti Parlamentari - 14711 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978sbagliato nelle loro valutazioni. Vi era chi mocratico che pretenda il rispetto dellevedeva solo l’estremismo di destra e non altre nazioni e dei propri cittadini nonquello di sinistra: tra costoro vi era an- può permettersi il lusso, diciamo così, diche un ministro - ed era un ministro del- vedere permanentemente occupati gli edi-l’interno - e vi era chi si illudeva otti- fici centrali di molte grandi universitàmisticamente che tutto, a poco a poco, italiane, da parte di giovanotti che im-sarebbe finito senza che vi fosse bisogno pediscono, quando credono, le lezioni;di ricorrere a misure di polizia se non che minacciano e percuotono gli studentiblande (questo vale probabilmente per il di diversa opinione politica, dai liberalipartito comunista). Un insigne uomo po- ai comunisti (perché oggi anche questilitico aveva persino chiesto, in momenti ultimi sono bastonati !). A Bologna hogià difficili, che si giungesse al disarmo visto comunisti bastonati da questa gen-della polizia ! t e ! (Commenti dei deputati del gruppo Siamo lieti che oggi si siano ricono- del MSI-destra nazionale).sciuti gli errori di valutazione, come si fa- ROMUALDI. Sentiamo che lo dici conceva anche due giorni fa, onestamente, in un certo gusto, questo!un articolo di fondo de 1’UnitÙ. Siamolieti che oggi tutti condividano i nostri PRETI. E gente Che m-inaccia e per-giudizi. Poc’anzi l’onorevole Pajetta, men- cuote studenti di diversa opinione politi-tre parlava non ricordo chi, ha fatto una ca e si abbandona, nelle città, ad impre-interruzione che avrei voluto fare io. Sono se squadristiche e teppistiche. Non le pa-lieto di trovarmi una volta tanto d’accor- re, onorevole Andreotti, che questa spe-do con l’onorevole Pajetta ... cie di extraterritorialità delle università sia quasi un residuo medioevale, poi ri- ROMUALDI. Lo sarai sempre di più. stabilito (non si sa perché) dal fascismo che, certo, non aveva timori per l’ordine PRETI. Il fenomeno del terrorismo pubblico ? B un privilegio medievale chenon va assolutamente confuso con quello desta in me reminiscenze de I promessidella violenza teppistica e squadristica di sposi, per l meno. Eppure l’extraterri- omolti giovani sbandati di u Autonomia tcrialità delle università è ancora difesaoperaia D. Ma voglio approfittare dell’ar- da uomini che sostengono di essere anti-gomento relativo all’ordine pubblico, per fascisti !sottolineare l’esigenza di riordinare la Nella scuola e nelle Università, se vo-scuola in genere ed in particolare l’uni- gliamo ottenere l’ordine pubblico, dobbia-versità, anche perché trovano qui la loro mo far valere l’imperi0 della legge. Homatrice quegli elementi peggiori che poi fiducia che il nuovo ministro della pub-finiscono per diventare brigatisti e terro- blica istruzione, onorevole Pedini, uomoristi ! Certo, non è assolutamente il caso di grande buon senso, si renda conto didi parlare qui del grande problema delle ciò e ne convinca l’onorevole Cossiga eriforme, che devono necessariamente es- - ’naturalmente, più in alto - l’onorevolesere operate ma, onorevole Andreotti, ella Andreotti, per operare di conseguenza.è capo del Governo o Presidente del Con- Finora si è lasciato correre, anche in que-siglio (per usare il linguaggio della Co- sto settore: da tutti i settori possonostituzione, ma è la stessa cosa dal punto giungere pericoli, anche se certamentedi vista del diritto costituzionale ed in- non paragonabili a quelli, gravissimi, pro-ternazionale) ... venienti dai delinquenti delle Brigate rosse ! ROMUALDI. ...ma non dal punto di Onorevole Andreotti, certamente la de-vista politico ! mocrazia non è mai repressione; la re pressione è antidemocratica. La democra- -PRETI. ...ella è Presidente del Consi- zia è sempre applicazione di leggi votateglio e si rende conto che un paese de- da un Parlamento che oggi in Italia, co-
  • 42. Atti Parlamentavi - 14712 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978me in tutti i principali paesi civili, si :he per le interrogazioni Achilli n. 3-02591ispira ai moderni principi di libertà e : Accame n. 3-02601, di cui è cofirmatario.giustizia e deve veder applicate, dall’ese-cutivo, le leggi che esso vota per reggere BALZAMO. A nome dei parlamentarie governare la nazione (Applausi dei de- le1 partito socialista italiano riporto in-putati del gruppo del PSDI). nanzitutto in quest’aula la solidarietà che PRESIDENTE. L’onorevole Spinelli ha 1 nostro recente congresso nazionale hafacoltà di dichiarare se sia sodisfatto per :spresso alla democrazia cristiana e al suola sua interrogazione n. 3-02589. ?residente, onorevole Moro, e la solida- rietà alle famiglie dei cinque agenti uccisi SPINELLI. Le parole del Presidente il 16 marzo. Non è questo un atto for-del Consiglio ed il sostegno che ad esse male: esso si iscrive in un giudizio poli-hanno apportato i rappresentanti delle tico e direi anche morale sulla situazioneforze politiche che rappresentano la gran- ssistente da anni nel nostro paese e ch-de maggioranza del popolo italiano non dal 16 marzo è divenuta più drammaticalasciano dubbi sulla fermezza con cui il -d angosciosa. Quel giorno il terrorismoGoverno rifiuta ogni ricatto e si propone politico ha toccato la sua punta più altadi difendere lo Stato democratico da at- e ha compiuto il più grave attentato con-tacchi che si ammantano di significato po- tro la Repubblica. I1 terrorismo politicolitico, ma che sono atti di banditismo e conta sulla debolezza e sul disorientamen-mirano di fatto ad imporre al paese una to che i suoi atti possono determinarenuova specie di potere mafioso, fondato tra le forze democratiche scomponendo isu violenze e ricatti. loro rapporti di solidarietà, punta alla di- Questo impegno del Governo e del Par- sgregazione della maggioranza parlamenta-lamento darà i suoi frutti se la tenacia re appena costituita, intende far saltare iled il coraggio politico faranno seguito alle legame delle forze politiche e delle istitu-parole qui pronunciate, poiché un’azione zioni con la base popolare del paese. So-lunga e difficile sarà necessaria per estir- no, cioè, gli stessi obiettivi della strate-pare questo male: occorrerà saper usare gia della tensione che si protrae da diecifermezza ed abilità da parte delle forze anni a questa parte.dell’ordine, severità ed alacrità da parte La sfida non è rivolta solo al sistemadella giustizia, volontà da parte del Go- democratico, ma contro tutti i cittadini:verno e del Parlamento di rispettare co- si vuole dimostrare che chiunque è dive-munque la legalità democratica; e paral- nuto vulnerabile. Tante volte in quest’aulalelamente occorrerà portare avanti la lun- abbiamo dovuto parlare di stragi, di stga e difficile azione di risanamento econo- tentati e di complotti eversivi; tante voltemico e sociale, che riduca ed infine eli- siamo andati alla ricerca delle responsabi-mini quelle zone di disperazione nelle lità occulte e palesi, tante volte abbiamc?quali maturano le follie dei terroristi. preso impegni di fermezza, di forte e so- Ma occorre anche - e dobbiamo esser- lidale intento democratico per combatterene consapevoli tutti - che ogni membra e sconfiggere l’assalto contro la democra-della classe politica italiana, che ognunc. zia; ma i risultati sono tutt’altro che po-di noi si renda conto, in ogni momento sitivi, e di questo certo dovremo pur par-della sua vita, del suo dovere di com. lare, fuori da genericità e da sterili allu-portarsi in modo esemplare, in qualsiasi sioni.circostanza, poiché gli occhi di tutti i no. I1 rapimento dell’onorevole Moro e lastri concittadini sono posati su di noi. E strage che lo ha preceduto non sono attinei saremo giudicati in base a quel chc di una follia rivoluzionaria e cieca: sem-faremo, specialmente nei momenti più an. pre gli attentati delle Brigate rosse hannogosciosi e più . rischiosi. accompagnato gli svolgimenti delle vicen- PRESIDENTE. L’onorevole Balzamo hz de politiche, ma mai come questa voltafacoltà di dichiarare se sia sodisfatto an l’adesione dell’impresa criminale alla situa-
  • 43. Atti Parlamentari - 14713 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978zione politica è stata così stretta e così mentare sono chiamati ad affrontare. Que-esplicita. Si vuole dimostrare che anche sta deve essere la nostra risposta: unaun Governo e una maggioranza che inclu- grande coalizione di forze democratichedano tutte le forze popolari, democratiche e deve costituirsi e dare una risposta defi-di massa possono essere impotenti contro nitiva alla criminalità e al terrorismo po-il terrorismo politico; si vuole dimostrare litico.la debolezza della nostra democrazia, an- C attendono giorni gravi, giorni in cui iche quando sia difesa da un ampio con. la fibra democratica del paese sarà messasenso di forze politiche, sociali e parla- ancora a dura prova. I1 Governo, la mag-mentari. gioranza che lo sostiene, tutto il Parla- Non è certo un caso che vittima del mento devono quindi rispondere alla sfidasequestro sia stato il presidente della de- con il massimo di risolutezza; e tutti imocrazia cristiana, uno degli uomini più corpi dello Stato devono essere, finalmen-rappresentativi di quel partito - come è te, consapevoli della portata della posta instato giustamente detto - ed anche uno gioco ed agire di conseguenza. Potrebbedegli uomini più sensibili ai problemi del- essere questa l’ultima volta che un tale im-la democrazia. Per questo oggi Moro è pegno viene preso riscuotendo la fiducianelle mani dei terroristi: costoro vogliono . . .. del clttadml:dimostrare che uno degli uomini della de- Forse i terroristi non ragionano in ter-mocrazia italiana che più crede alla fecon- mini parlamentari, ma sta di fatto che,dita dei rapporti democratici, al consenso, colpendo Moro, essi hanno voluto colpirealle intese fra le forze politiche nulla può la democrazia cristiana, nell’intento di fare- e con lui la concezione politica che rap- esplodere al suo interno una crisi per farpresenta - contro l’attacco premeditato, saltare questa maggioranza parlamentare eorganizzato, ben protetto e sostenuto. per riaprire una frattura incolmabile nel Inutile, in un caso come questo, par- paese, fatta di conflitti politici e socialilare di atti compiuti da pochi disperati. di gravità e di tensione inimmaginabili.Sarebbe un errore, perché non C ’ è dispe- Dobbiamo dare atto alla democraziarazione in chi ha commesso questo scon- cristiana di aver reagito con compostezzavolgente crimine: C’è la presenza di una e fermezza: colpita da un trauma violentomente politica lucida, che sa perseguire il e imprevedibile, essa mostra la volontà disuo disegno con criminosa razionalità e rimanere saldamente ancorata a posizionicon la volontà sicura di poter raggiungere di responsabilità. Per questa ragione ab-i suoi obiettivi. biamo già detto che la democrazia cri- Sappiamo, per le riflessioni sulle tragi- stiana oggi non è sola: non è sola dinanziche vicende avvenute lungo l’arco della al dramma che più direttamente la col-storia della nostra democrazia, che quando pisce, non è sola dinanzi ai problemi po-la sinistra, il movimento dei lavoratori si litici dell’aggravarsi della crisi del paese.avvicinano alla direzione del paese e su Pensiamo quindi che anche alla demo-di essa esercitano una maggiore influenza, crazia cristiana, non meno che agli altrisorge la reazione spietata dei nemici della partiti, sia presente l’esigenza di uno sfor-democrazia. zo di solidarietà nazionale che, con atti Ne abbiamo ora la riprova: non è cer- politici concreti, esprima una politica cheto il momento delle recriminazioni, ma su sia in grado di introdurre quelle riformequesta realtà tutti avremmo dovuto riflet- nei rapporti economici e sociali senza letere più a fondo e attrezzare il nostro quali la crisi è destinata a perpetuarsi eStato, i suoi apparati, non solo sul piano quindi ad aggravarsi su tutti i versanti:dell’efficienza, per renderlo soprattutto for- su quello dell’ordine democratico in primote di un sicuro spirito democratico. luogo, così come in tutti gli altri settori Questo compito oggi non è più eludi- della vita pubblica.bile, si pone al primo punto degli impegni I1 Governo, in un momento come que-che il Governo e la maggioranza parla- sto, deve più che mai saper stabilire un
  • 44. Atti Parlamentari - 14714 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978rapporto più stretto con la maggioranza za volontà, riconoscibile e riconosciuta, diche lo sostiene, anche per aggiornare la cambiare le cose, non basterebbero a le-sua azione programmatica e per adeguar- gare in un comune impegno forze poli-la ai problemi che esistevano prima del tiche, istituzioni e cittadini.16 marzo, ma che con quella tragica gior- Per questo noi proponiamo una poli-nata si presentano con maggiore acutezza. tica di unità nazionale, perché siamo con-Le elencazioni sono inutili, ma la trage- sapevoli che la crisi, in tutti i suoi aspet-dia del 16 marzo non deve farci dimenti- ti, rischia di scompaginare le basi dellacare (anzi, è vero il contrario) il dissesto vita civile e degli ordinamenti democra-della scuola e delle università, la disoc- tici. Proponiamo una politica di unitàcupazione giovanile, i fenomeni di disgre- nazionale perché essa è oggi l’unica chegazione prodotti dalla crisi economica, spe- possa raccogliere le energie necessarie noncie nei settori sociali e nelle regioni più solo per la difesa dei nostri ordinamentideboli come il Mezzogiorno, i problemi del- democratici, ma per creare le condizionila giustizia, le molte situazioni di anorma- della loro stabilità e certezza, condizioni,lità dello Stato e negli apparati dello Sta- cioè, di sviluppo dei processi politici cheto. E proprio in ragione della severità del- rompano la rigidità del sistema. Una po-le nuove norme è necessario garantire il litica di unità nazionale che deve potermassimo rispetto del cittadino e dei suoi esprimere i valori di giustizia e di evolu-diritti; quindi noi esprimiamo a tale pro- zione democratica sanciti dalla Costituzio-posito la nostra più viva preoccupazione ne. E oggi che questi valori sono in pe-per quelle opinioni che sostengono che la ricolo, più forte deve essere, e più am-lotta al terrorismo possa consistere solo pio e profondo, lo sforzo di combatterein una risposta repressiva di carattere in- e di sconfiggere i nemici della democra-discriminato e generalizzato. zia, dimostrando, con l’azione politica, Si faccia bene attenzione a questo del Governo e della maggioranza, che essaproblema, perché è questo che vogliono non è un astratto schema giuridico dii terroristi, è questa prova della funzio- regolamento della vita della società ane dello Stato come funzione unicamente vantaggio dei più forti, ma la condizionerepressiva contro ogni forma di opposi- entro cui si esprimono tutte le forze chezione, anche non violenta, che i terroristi vogliono rinnovare il paese ed entro cuidesiderano per la loro opera di proseli- il paese e la società vogliono vivere etismo. Bisogna stare attenti, in sostanza, progredire. (Applausi dei deputati dela non rendere ancor più debole ciò che gruppo del PSZ).è già debole, e cioè il prestigio delloStato e la sua capacità a saper operare PRESIDENTE. L’onorevole Ugo La Mal-in primo luogo in termini politici. Solo fa ha facoltà di dichiarare se sia sodisfat-attraverso le vie politiche la solidarietà to per l’interrogazione Biasini n. 3-02592,tra i partiti diviene solidarietà radicata di cui è cofirmatario.nella base del paese e nella coscienzapopolare. LA MALFA UGO. Avevo l’intezione di Non tutto può venire dall’alto: è giu- non intervenire in questo dibattito, aven-sto dire che non si può attendere che do già espresso il mio pensiero e quellol Stato si rinnovi da solo, è giusto che o dei repubblicani nell’intervento da me svol-i cittadini e le varie organizzazioni, in to nel dibattito sulla fiducia al Governo.cui si esprime la vita della società, si Tuttavia, avendo appreso che è stato in-impegnino nella lotta. Ma dall’alto non viato un nuovo messaggio dalle Brigatepossono venire solo appelli, richiami al rosse contenente una lettera dell’onorevoledovere, al senso di responsabilità; tutto Moro, ho ricevuto dagli amici l’invito aciò è necessario e giusto, ma preghiere prendere la parola e la prendo, perchésenza pensieri non arrivano in alto e co- quel messaggio indica il senso dell’estremasi appelli senza azione riformatrice, sen- gravità della situazione attuale, che io ho
  • 45. Atti Parlamentari - 14715 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 cercato di esprimere, gravità forse rispec- ma noi dobbiamo fare il nostro dovere fi- chiata in questi ultimi documenti. no in fondo: difendere lo Stato, e difen- Ho vissuto questi giorni in piena ango- derlo con tutti i mezzi che è necessario scia, onorevoli colleghi, e nessuno di voi adottare perché questa difesa sia effi- può certo pensare che non mi sia sentito ciente. quasi continuamente, incessantemente den- Non distraiamoci, onorevoli colleghi, tro la cella in cui si trova l’onorevole Me- non ritorniamo alle vecchie polemiche po- ro. Lasciatemi dire che ne ho vissuto qua- litiche, non troviamo distrazione nel fatto si minuto pér minuto le sofferenze, i do- che ci occupiamo dell’economia nel niez- lori, le angosce. Ho avuto sempre presenti zo della crisi della nostra organizzazione le sorti dello Stato democratico: anni di politica. Mi sono occupato per 1 anni di 5 lotta, di Resistenza, di fede, di passione; economia. Da quando l’onorevole Moro è lo Stato democratico, la realizzazione di finito nelle mani dei brigatisti rossi non questo Stato, la sensazione precisa che es- esiste più l’economia: esiste, come dicevoj so oggi è in pericolo, se non siamo infles- la difesa dello Stato democratico, della sibili, se non siamo forti, se non abban- Repubblica, di questa civiltà che attraver- doniamo la retorica e il ritualismo, se ri- so mille sofferenze abbiamo costruito.cordiamo il dramma oggi e rasentiamo Ebbene, se in questi giorni non abbia-quasi la farsa ormai quando discutiamo mo meditato fino in fondo su quello chedei limiti che bisogna dare alle forze del- dobbiamo fare per affrontare la situazio-l’ordine, che hanno seminato di vittime il ne, onorevoli colleghi, abbiamo sempreloro impegno. tempo per farlo, ma non sottovalutiamo i Ebbene, siamo di fronte a questa pro- pericoli che minacciano, oltre che la nostrava, onorevoli colleghi. Noi abbiamo rag- sorte personale, la sorte democratica delgiunto l’unità delle forze politiche, e que- nostro paese (Applausi).sto è il grande, forse il solo patrimonioche abbiamo in questo momento. Ci si PRESIDENTE. L’onorevole Costamagnarimproverano molti errori. Le Brigate ros- ha facoltà di dichiarare se sia sodisfat-se rimproverano alle forze politiche molti to per la sua interrogazione n. 3-02593.errori. Tutti abbiamo commesso errori,non solo errori di gestione dello Stato, COSTAMAGNA. Che dodici uomini ri-ma anche errori di massinialismi ideologi- soluti riescano in pieno giorno, in unaci, di impostazioni che non avevano alcun città affollata, ad uccidere cinque personefondamento nella realtà della vita del no- e sequestrarne un’altra, scappando e dile-stro paese, nella realtà dei suoi bisogni. guandosi nel nulla, è il segno - a pre-L’emarginazione non è frutto degli errori scindere dalla persona di Moro e dal si-di un solo partito, ma è frutto degli erro- gnificato politico dell’impresa - dell’impo-ri di tutti i partiti. Noi non abbiamo sa- tema, della completa distruzione di ogniputo prevedere le condizioni di emargina- apparato di. difesa civile! Ciò vuol direzione che si creavano nella nostra società. che se per disgrazia i dodici risoluti ban-La responsabilità è di tutti, e l’unità è la diti avessero voluto penetrare in Vatica-espressione del riconoscimento della nostra no oppure al ‘Quirinale, avrebbero fattoresponsabilità. magari una carneficina, ma si sarebbero Adesso, onorevoli colleghi, dobbiamo ri- portati via probabilmente anche il Papa,pensare a fondo quello che dobbiamo fare. anche il Presidente della Repubblica.C’è un uomo che sta pagando non per noi Ciò vuol dire che, sull’esempio di quan-ma perché la legge dello Stato democra- to accaduto, loro stessi o altri del lorotico prevalga. E se questa legge farà vit- genere potrebbero, prima o poi, recarsitime, ricordiamoci quante vittime ha fat- alla Banca d’Italia o nelle Grotte vatica-to la Resistenza. Quanti giovani amici ho ne, a rubarvi il tesoro dello Stato oppu-sentito torturare nelle caserme del fasci- re il cosiddetto tesoro di San Pietro. O,smo e del nazismo! Sono ore di angoscia, magari, venire, in un eccesso di ribal-
  • 46. Atti Parlamentari - 14716 - Camera dei Devutati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978deria, a Montecitorio a prendersi il Presi- che attesta di per sé che in Italia nondente Ingrao o a Palazzo Madama a solo si è sfasciato l’apparato di difesa ci-prendere Fanfani o a Palazzo Chigi a vile, ma si è sfasciato anche il congegnoprendere Andreotti ed Evangelisti o al dei partiti, con la conseguenza che allaViminale a rubarsi lo stesso Cossiga. testa dello Stato e del Governo, dei par- Ringraziamo Iddio che i dodici risolu- titi e dei sindacati, sono rimasti solo de-ti banditi non abbiano preso di mira Ber- gli spettri in grado unicamente di farcilinguer o Lama, poiché in quel caso il sorbire quotidianamente le loro noiose in-paese sarebbe andato all’aria: sicuramen- terviste a giornali e giornalisti asserviti.te il fantasma dello Stato di diritto che Perciò chiedo che venga istituita unaha resistito al rapimento di Moro sareb- Commissione parlamentare d’inchiesta chebe andato a pezzi per la generosa inizia- indaghi sull’operato dei ministri dell’in-tiva, in quel caso, della classe operaia ! terno e dei capi della polizia, a comin- Quello che perciò mi colpisce, in que- ciare dal 1966 (anno che ha segnato l’ini-sta situazione, non sono le implicazioni zio della distruzione progressiva dell’ordi-politiche del rapimento dell’onorevole Mo- ne pubblico con la rivolta all’universitàro, ma i pericoli per tutti gli italiani che di Roma per la presunta uccisione delquel fatto drammatico ha messo in evi- giovane Paolo Rossi) fino ad oggi. Quin-denza. L’apparato di difesa civile contro di, chiedo che non resti al suo posto chiqualsiasi tipo di delinquenza è inesisten- il 16 marzo aveva la responsabilità del-te. Dopo dieci anni di follie l’apparato l’ordine pubblico.di difesa civile in Italia a malapena è Concludo rifacendomi alle polemichein grado di bloccare qualche ladruncolo in corso in merito ad eventuali trattativedi mandarini, ma non è più in grado di e rammentando che i ministri inglesi, al-arrestare non dico i terroristi, ma neppu- l’atto del giuramento, firmano un regola-re i delinquenti comuni, anche se, per mento che prescrive che, in caso di unfortuna nell’Italia, gran parte della po- loro sequestro, il Governo della reginapolazione è ancora buona e mite ed il non deve né trattare, né pagare. Si con-tasso di criminalità è ancora ridotto. sidera, cioè, che il rischio della vita sia Trasferito altrove, è come se a Wa- connesso alla carica.shington si fossero rubati Carter o a Lon- Non è tempo di autocritiche da partedra la regina Elisabetta. Certamente in di tutti, ma di coraggiose autocritiche,quei paesi il ministro dell’interno ed i onorevoli parlamentari comunisti, perchécapi della polizia non sarebbero rimasti alcuni aspetti di questa situazione risal-al loro posto, ma sarebbero stati arresta- gono anche a vostre responsabilità. Nonti o deferiti a giudizio per negligenza e è più tempo di inutili lacrime di cocco-nei parlamenti avrebbero già costituito drillo, che del resto (lo dico con rispettocommissioni parlamentari di inchiesta per anche per Sua Santità Paolo VI), benvedere di chi era la colpa, a chi si po- poco successo possono sortire, rivolte co-teva risalire per un fatto tanto grave me sono a cuori induriti che non hannocome l sfasciamento degli apparati di o esitato ad uccidere, quasi si trattasse didifesa civile. cani, cinque cittadini italiani e padri di Aver mantenuto Cossiga e Parlato ai famiglia, solo con la prospettiva di unloro posti, non aver messo subito sotto infame processo propagandistico controinchiesta i predecessori, da Gui a Ta- Moro e la democrazia cristiana.viani ed a Rumor, da Zanda Loy a Vica- A costoro, signor Presidente, a banditiri - quello che ritengo il maggiore re- risoluti non si può rispondere più consponsabile - è come se, aggrediti da un appelli o indagini sociologiche, ma conpaese straniero, l’esercito si sfasciasse e organismi inflessibili (non flessibili come,il nemico occupasse il paese, senza mai sbagliando, ha suggerito Moro) e con uo-levare di mezzo i generali responsabili mini duri nell’esigere il rispetto delle leg-della sconfitta. Fatto grave ed inaudito, gi e del diritto alla libertà ed alla demo-
  • 47. Atti Parlamentari - 14717 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978crazia della stragrande maggioranza degliitaliani. Per questo sono insodisfatto ! Annunzio della presentazione di disegni di legge. PRESIDENTE. L’onorevole Costa hafacoltà di dichiarare se sia sodisfatto per PRESIDENTE. Sono stati presentati,la sua interrogazione n. 3-02594. con lettera in data 31 marzo 1978, a nor- mo dell’articolo 77 della Costituzione, i COSTA. Mi stavo accingendo ad un al- seguenti disegni di legge: tro breve intervento, quando un nuovo fatto umano mi ha indotto a mutare non dal Ministro di grazia e giustizia:la sostanza, ma le parole. Ho potuto scor- Conversione in legge del decreto-leg-rere, pochi minuti fa, un comunicato del- <( ge 30 marzo 1978, n. 77, concernentel’agenzia ANSA con l’ultimo messaggio provvedimenti urgenti sulla proroga deidell’onorevole Moro. Ci rendiamo conto contratti di locazione e di sublocazione delle terribili condizioni in cui versa il degli immobili urbani (2090);presidente della democrazia cristiana, cui ))esprimiamo calda solidarietà di cittadinie di cristkni, ~ n c h ese n m p s s i a z ~ odi- c dal Ministro ne? ?awro e della previ-menticare e non dobbiamo dimenticare la denza sociale:nostra funzione pubblica. ((Conversione in legge del decreto-leg- I1 dramma dell’onorevole Moro è un ge 30 marzo 1978, n. 80, concernente nor-dramma umano; ma noi, per la durissi- me per agevolare la mobilità dei lavora-ma legge della nostra funzione pubblica tori e norme in materia di cassa inte-di depositari della sovranità nazionale, grazione guadagni (2091). ))dobbiamo valutare questo dramma e de-durne l’azione da svolgere alla luce delle Saranno stampati e distribuiti.leggi e delle necessità fondamentali delloStato democratico di diritto e della con-vivenza libera. Così ha parlato anchel’onorevole Andreotti, e noi lo appro- Annunzio della Relazione generaleviamo. sulla situazione economica del paese. PRESIDENTE. E così esaurito lo svol- PRESIDENTE. Comunico che i Mini-gimento delle interrogazioni sul rapimen- stri del bilancio e della programmazioneto del deputato Aldo Moro e sull’uccisio- economica e del tesoro hanno trasmesso,ne degli agenti della sua scorta. con lettera in data 31 marzo 1978, la Re- lazione generale sulla situazione economi- ca del paese per l’anno 1977 (doc. XI, Annunzio n. 2). di un disegno di legge. I1 documento sarà stampato e distri- PRESIDENTE. E stato presentato alla buito.Presidenza il seguente disegno di legge: dal Ministro dell’interno: Proposte di assegnazione di disegni di (Modifiche alla legge 5 agosto 1962, ( legge a Commissioni in sede legisla-n. 1257, contenente norme per la elezio- tiva.ne del consiglio regionale della Valled’Aosta (2087). )) PRESIDENTE. A norma del primo comma dell’articolo 92 del regolamento, Sarà stampato e distribuito. propongo alla Camera l’assegnazione in
  • 48. Atti Parlamentari - 14718 - Camera dei Deputati a VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978sede legislativa dei seguenti disegni di ti di assicurazione e capitalizzazione ))legge: (2015) (con parere della I e della V Com- missione). alla 11 Commissione (Interni) : Le suddette proposte di assegnazione ((Passaggio del comune di Sant’Arcan- saranno poste all’ordine del giorno dellagelo Trimonte dalla provincia di Avellino prossima seduta.alla provincia di Benevento (2029) (con ))parere della I Commissione); Proposte di trasferimento di progetti di alla V Commissione (Bilancio): legge dalla sede referente alla sede le- <(Assegnazione di un ulteriore contri- gislativa.buto speciale alla regione Lombardia perprovvedere agli interventi nella zona col- PRESIDENTE. A norma del sesto com-pita dall’inquinamento di sostanze tossi- ma, dell’articolo 92 del regolamento, pro-che verificatosi in provincia di Milano il pongo alla Camera l’assegnazione in sede10 luglio 1976 (2028) (con parere della )) legislativa dei seguenti progetti d legge, iI, della IV, della XII e della XIV Com- per i quali le sottoindicate Commissioni,missione); cui erano stati assegnati in sede referente, hanno chiesto, con le prescritte condizioni, alla VI Commissione (Finanze e te- il trasferimento alla sede legislativa:soro) : ((Modifiche alla legge 29 maggio 1967, VI Commissione (Finanze e tesoro) :n. 371, sul reclutamento degli ufficiali in GORIA GIOVANNI GIUSEPPE ed altri:servizio permanente effettivo della guar- C Regolarizzazione di alcuni casi di ina-dia di finanza D (2016) (con parere della dempimento relativi alle denunce e aiI e della VII Commissione); versamenti previsti dalla riforma tributa- Garanzia dello Stato sulle obbligazio- << ria (1665); ))ni emesse dall’IRI per il consolidamentodi passività a breve delle aziende del IX Commissione (Lavori pubblici):gruppo D (2044) (con parere della V Com- Ulteriore finanziamento dei lavori di <(missione) ; ampliamento della sede della Galleria d’arte moderna in Roma (approvato dal )) alla VIZ Commissione (Difesa): Senato) (1808). <( Istituzione del Sacrario delle bandie- Le suddette proposte di trasferimentore, con sede in Roma, presso il Vittoria- saranno poste all’ordine del giorno della,io >> (2023) (con parere della Z, della V e prossima seduta.della VI Commissione); alla VIII Commissione (Istruzione): Sostituzione di un commissario. <Istituzione della Soprintendenza per i (beni artistici e storici del Lazio D (2021) PRESIDENTE. Comunico che, ai sen-(con parere della I Commissione); si dell’articolo 5 del regolamento parla- mentare per i procedimenti di accusa, il senatore R&o è entrato a far parte, alla XIIZ Commissione (Lavoro): come membro effettivo, della Commissio- ((Kiapertura del termine stabilito per i ne inquirente per i procedimenti di accu-versamenti al Fondo per la indennità agli sa, in sostituzione del senatore Rebec-impiegati e per l’adeguamento dei csntrat- chini, chiamato a far parte del Governo.
  • 49. Atti Parlamentari - 14719 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 Rammento agli onorevoli colleghi che, ddl’assegnazione di un disegnoAIYZIUIIZ~Q qualora vi sia opposizione, a norma del-di legge a Commissione i sede referente. n l’articolo 26 del regolamento, l’assemblea decide per alzata di mano, sentiti un ora- PRESIDENTE. A norma del primo tore contro e uno a favore per non piùcomma dell’articolo 72 del regolamento, di dieci minuti ciascuno.comunico che il seguente disegno di leg-ge è già stato deferito alla I Commissio-ne (Affari costituzionali) in sede referente: BONINO EMMA. Chiedo di parlare contro. (Conversione in legge del decreto-leg- (ge 15 marzo 1978, n. 54, concernente ilrinvio delle elezioni dei consigli provin- PRESIDENTE. Ne ha facoltà.ciali e dei consigli comunali della Valled’Aosta e del Friuli-Venezia Giulia (2078). )) BONINO EMMA. Signor Presidente, ri- tengo che la proposta che lei ha fatto, di cominciare domani l’esame della proposta Per un lutto di legge sull’interruzione di gravidanza, del deputato Vernola. non sia proponibile in termini regolamen- tari. Faccio quindi al suo ordine del gior- PRESIDENTE. Informo la Camera che no per le due sedute successive una prima il collega Vernola è stato colpito da gra- opposizione di tipo regolamentare, con ri- ve lutto: la perdita del padre. chiamo particolare al secondo comma del- Al collega così duramente provato ne- l’articolo 82 del regolamento, e poi una gli d e t t i familiari ho già fatto perve- opposizione di merito. nire l’espressione del più vivo cordoglio, I1 secondo comma dell’articolo 82 del che ora rinnovo anche a nome dell’As- regolamento dice: cc Salvo diverso accordo semblea. di tutti i gruppi (che ella, signor Presi- )) dente, ha testè detto che non CIè stato) Per la formazione cc ed a meno che, per urgenza, la Camera dell’ordine del giorno. non abbia deliberato altrimenti a norma del quinto comma dell’articolo 79 (che )) PRESIDENTE. Informo la Camera che riguarda solo l’autorizzazione di relazionenelle due riunioni dei presidenti dei grup- orale; ma non è questo il problema, poi-pi parlamentari che abbiamo tenuto non ché la relazione è stampata e scritta dasi è raggiunto un accordo unanime sul molto tempo) cc l’ordine del giorno cheprogramma dei prossimi lavori: dovrà es- prevede l’inizio dell’esame di un progettosere pertanto l’Assemblea a decidere in di legge deve essere annunciato almeno 24proposito. ore prima dell’inizio della discussione sul- Poiché nel corso delle due ricordate le linee generali )).riunioni dei presidenti di gruppo è emersa Ritengo quindi, anche se la Camerauna larga maggioranza, che concordava può votare, che non sia possibile comin-nell’iscrivere all’ordine del giorno di do- ciare domani per motivi regolamentari.mani la proposta di legge sull’interruzio- Noi sottoponiamo all’attenzione dell’Assem-ne della gravidanza, propongo alla Camera blea un contrordine del giorno: proponia-il seguente -ordine del giorno per la se- mo che domani si continui svolgendo in-duta di domani: al primo punto, assegna- terpellanze ed interrogazioni (ne cito quat-zione di progetti di legge a Commissioni tro del gruppo radicale, ma ve ne sonoin sede legislativa; al secondo punto, di- molte altre già venute ampiamente a ma-scussione della proposta di legge sull’in- turazione); si continui e si ampli il discor-terruzione della gravidanza; al terzo pun- so sull’ordine pubblico (oggi abbiamo trat-to, seguito della discussione dei progetti tato solo il caso Aldo Moro) e si continuidi legge sul servizio sanitario nazionale. soprattutto la riforma sanitaria.
  • 50. Atti Parlamentari - 14920 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 Voglio far presente ai colleghi che vi minante sull’argomento, credo che forseera su questo un iknpegno della Conferen- sarebbe bene che ella ce la faccia.za dei capigruppo all’unanimità, cioè a di-scutere e a votare prima la riforma sani- PRESIDENTE. Onorevole Mellini, ma iotaria e poi il progetto di legge sull’aborto, ho già detto che si applica l’articolo 26, inavendo riconosciuto tutti i gruppi che era quanto è molto chiaro: C’è un articolofondamentale conoscere il nuovo assetto precedente, che è l’articolo fondamentaledella riforma sanitaria prima di iniziare la che riguarda la programmazione dei lavori,discussione sull’aborto. Faccio presente ed è l’articolo 23, che ella conosce, e cheche non era una posizione nostra, o non prevede tutta una procedura per la program-soltanto nostra, ma fu decisa all’unani- mazione. Al quinto comma dell’articolo 23mità dalla Conferenza dei capigruppo. si dice: ((In caso di mancato accordo si Certo, comprendo l’urgenza che vi è, procede a norma del primo comma del-perché le forze politiche ritengono che l’articolo 26 D. Ora, il primo comma dei-non si deve andare al referendum e che l’articolo 26 è quello che afferma che ilper lo stesso motivo la democrazia cristia- Presidente della Camera annuncia, primana non farà ostruzionismo alla legge; ma di chiudere la seduta, l’ordine del giornoqueste sono valutazioni politiche alle qua- e l’ora delle sedute dei due giorni suc-li noi opponiamo un altro tipo di valuta- cessivi di lavoro e che, se vi è opposizis-zioni politiche. Riteniamo cioè importante ne, scatta la procedura alla quale primanon tanto limitarci al dibattito su Moro, ho fatto riferimento.quanto affrontare un dibattito sull’ordine Non vedo altra possibilità che di appli-pubblico. A questo scopo vi sono strumen- care questa norma.ti di controllo, interpellanze ed interroga-zioni presentate ormai da diverso tempo. BONINO EMMA. Chiedo di parlare.Ella, signor Presidente, sa che questo è untema che pende da molto tempo, cioè sul PRESIDENTE. Ne ha facoltà.come si può fare per attivare sia l’articolo 137 sia l’articolo 129 del regolamento. Pro- BONINO EMMA. Signor Presidente,pongo quindi un dibattito sull’ordine pub- forse non mi sono espressa bene, ma l’ar-blico più in generale, partendo dagli stru- ticolo che ella ha citato, l’articolo 26, di-menti ispettivi, che sono prerogativa del ce: <( fermo sempre il termine previsto nelParlamento, e poi la continuazione del di- secondo comma dell’articolo 82 D. Ora, ilbattito sulla riforma sanitaria. secondo comma dell’articolo 82 afferma che, prima di iniziare la discussione di PRESIDENTE. Onorevole Emma Boni- un progetto di legge nuovo, questo pro-no, a me preme soprattutto sottolineare, getto di legge deve essere annunciato al-salvo poi i giudizi di merito dell’Assem- meno 24 ore prima dell’inizio della di-blea ... (Interruzione del deputato Bonino scussione sulle linee generali (CommentiE m m a ). Vuole parlare prima l’onorevole del deputato Pannella).Mellini ?’ PRESIDENTE. Onorevole Emma Boni- BONINQ EMMA. No. no, la prego di ascoltare. Io le posso esprimere il parere della Presidenza e mo- PRESIDENTE. Se l’onorevole Mellini tivarglielo. Ella poi replicherà. Sentiremo deve parlare a favore, è bene che lo fac- l’Assemblea ed anche il parere del Pre- cia, in modo che io lo possa ascoltare. Na- sidente, su questo. turalmente mi riferisco al richiamo al re- 11 Presidente le comunica una cosa golamento. molto semplice, cioè un parere: non ve- do altro strumento per definire l’ordine MELLINI. Signor Presidente, se lei do- del giorno dei nostri lavori che non sia veva farci una qualche dichiarazione illu- quello appunto di chiamare l’Assemblea a
  • 51. Atti Parlamentari - 14721 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978decidere su una proposta, come precisa BAGHINO. Chiedo di parlare.l’articolo 26. Altrimenti noi non avremo lecondizioni per poter decidere l’ordine del PRESIDENTE. Ne ha facoltà.giorno dei lavori. Le faccio presente chein questo caso avremmo questa conse- BAGHINO. Signor Presidente, mi per-guenza, che una qualsiasi opposizione di metta preliminarmente una considerazioneun gruppo nella riunione dei capigruppo di carattere generale: interrogazioni, inter-paralizzerebbe i lavori dell’Assemblea: ver- pellanze e mozioni non ricevono mai ri-rebbe a mancare lo strumento. sposta nei tempi previsti dal regolamento. Ora ella, onorevole Emma Bonino, ha Personalmente ho ottenuto risposte scrit-parlato. Domando se vi è qualche altro te per meno del trenta per cento delle in-collega che intende prendere la parola. terrogazioni presentate. Ho presentato delle interrogazioni che da oltre un anno MELLINI. Chiedo di parlare. attendono risposta e che quindi sono ri- sultate inutili. PRESIDENTE. Qnorevole Mellini, per Fatta questa premessa, desidero solle-che cosa? citare la risposta ad almeno due inter- pellanze e tre interrogazioni, affinché la MELLINI. Signor Presidente, intendo Presidenza possa farsene carico presso ilparlare a favore della proposta della ono- Governo.revole Bonino. Desidero sollecitare l’interrogazione a risposta scritta n. 4-03328 presentata il 15 PRESIDENTE. Onorevole Mellini, que- settembre 1977, sulla festa indetta dalsto non le è consentito. giornale comunista a Genova; l’interroga- zione n. 4-03312 presentata, prima a rispo- BONINO EMMA. Mi scusi, signor Pre- sta orale e poi a risposta scritta, sempresidente, io mi sono opposta in termini il 15 settembre 1977 per conoscere comeregolamentari (Commenti all’estrema sini- avvengono le assunzioni e quanti siano istra). dipendenti alla RAI-TV; l’interrogazione a risposta scritta n. 4-03235 presentata il 13 PRESIDENTE. Onorevole Emma Boni- settembre 1977 sulla situazione dell’acque-no, io non ho accolto la sua tesi e ne ho dotto pugliese con riferimento a Marateaspiegato i motivi. Le è chiaro ? e ad alcune località della Lucania. Sollecito inoltre l’interpellanza presen- BOMINO EMMA. Sì, signor Presidente. tata il 10 dicembre 1977 riguardante la sorte dei cantieri di Pietra Ligure, salvati PRESIDENTE. Pongo in votazione la dalla GEPI, che tuttavia non provvede alproposta che ho avanzato a seguito della loro rilancio, accetta commesse, ma Bonmaggioranza che si è espressa nella riu- le assegna né a Pietra Ligure, né ai can-nione dei capigruppo sull’ordine del gior- tieri di La Spezia né a quelli di Apuania.no che ho annunziato. Questa interpellanza è stata da me ripre- sentata il 16 marzo 1978 con l’aggiunta (E approvata). di alcuni particolari riguardanti l’inten- zione della GEPI di abbandonare questi cantieri. Queste interpellanze, in base a!- Annunzio di interrogazioni l’articolo 137 del regolamento, dovevano e di interpellanze. essere state già da tempo poste all’ordi- ne del giorno. COCCIA, Segretario, legge le interroga-zioni e le interpellanze pervenute alla Pre- PRESIDENTE. Onorevole Baghino, lasidenza. Presidenza si farà carico di rappresen-
  • 52. Atti Parlamentari - 14722 - Camera dei Devutatì VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978tare queste sue sollecitazioni presso il SERVELLO. Signor Presidente, non miGoverno. Devo però ricordare che la que- rivolgo alla sua cortesia e alla sua auto-stione dell’ordine di svolgimento delle in- rità per parlare dell’ultima lettera delloterrogazioni e delle interpellanze è stato onorevole Moro: non è questa la sedeoggetto di una lunga discussione svoltasi per affrontare tale argomento. Penso cheprima della crisi di Governo, nella quale se ne stia parlando nel (c vertice che è ))constatammo la difficoltà ed i problemi stato improvvisato in questo momento ache sorgevano da una applicazione rigo- palazzo Chigi. Mi rivolgo piuttosto allarosa dell’articolo 137 del regolamento. sua sensibilità per considerare che il di- In quella sede, io stesso chiesi ai pre- battito odierno è stato indubbiamentesidenti dei gruppi di indicarmi gli stru- impegnato; tuttavia la risposta del Go-menti del sindacato ispettivo di cui solle- verno alle interrogazioni presentate mi ècitavano lo svolgimento in modo da de- apparsa estremamente superficiale. E poi-terminare un ordine di svolgimento che ché sull’argomento avevo presentato unapermettesse di procedere, ogni lunedì, allo interrogazione pertinente, che concernevasmaltimento del gran numero di docu- alcuni argomenti specifici, come l’ordinementi del sindacato ispettivo che si è ac- pubblico, i servizi di sicurezza e un cer-cumulato. Successivamente è intervenuta to cc piano zero che non ha funzionato, ))la crisi di Governo con il blocco dell’atti- implicando responsabilità di vertice nellavita parlamentare. gestione dell’ordine pubblico, ritengo che, A questo punto ho l’esigenza di ripren- non avendone discusso oggi, si debbadere in esame la questione discutendola procedere a discuterne per entrare final-con i presidenti di gruppo. Faccio, però, mente nel merito del funzionamento deipresente che, a parte la sua sollecitazione servizi di sicurezza alla prima occasioneche - come ho già detto - avrò cura di possibile.rappresentare al Governo, vi sono solo due strade da poter seguire per affrontare PRESIDENTE. Onorevole Servello, an-questo problema: o si riconferma al Pre- che in questo caso la Presidenza interes- sidente l’incarico di individuare le inter- serà il Governo.roga-zioni e le interpellanze che dobbiamo,per forza di cose, considerare superate dai PANNELLA. Chiedo di parlare. fatti, oppure occorre inserire. all’ordine del giorno questi strumenti del sindacato PRESIDENTE. Ne ha facoltà. ispettivo secondo l’ordine cronologico di presentazione. PANNELLA. Signor Presidente, ciò che Per queste ragioni chiedo a lei e ai intendevo dire è superato da quanto lei presidenti di gruppo il tempo indispensa- ha detto in relazione agli orientamenti in bile e necessario per riesaminare questo tema di interrogazioni e di interpellanze. problema. La questione, del resto, può es- Dobbiamo prendere atto del fatto che, sere affrontata solo ora, alla ripresa dei per ragioni di crisi o di altra natura, in lavori parlamentari. realtà ci troviamo oggi in un punto mol- to avanzato della legislatura in cui ve- diamo, di fatto, accumularsi sempre di BAGHINO. Le risposte scritte, tutta- più un certo passivo di strumenti di con-via, dovrebbero comportare meno proble- trollo e di indirizzo presentati dalle op-mi e pertanto giungere più rapidamente. posizioni, oggi chiamate a vivere in un modo particolarmente arduo la vita di PRESIDENTE. Certamente. questa Assemblea: strumenti che però mi appaiono sempre meno rinunciabili. E per SERVELLO. Chiedo di parlare. questo che, in attesa che la Conferenza dei capigruppo affronti il problema, ten- PRESIDENTE. Ne ha facoltà. go a dichiarare che il gruppo radicale
  • 53. Atti Parlamentari - 14723 - Camera dei Deuutati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978chiederà immediatamente, domani, l’iscri- zione, che la questione sia talmente ur-zione all’ordine del giorno non secondo gente da richiedere che domani sera sil’ordine cronologico, né secondo un crite- pervenga già ad una decisione dell’Assem-rio di automaticità, di quelle interroga- blea, il Presidente non potrà che seguirezioni ed interpellanze che a nostro avvi- la strada di porre all’ordine del giorno leso, restando politicamente significative, interrogazioni secondo l’elenco.debbono usufruire del rispetto del rego-lamento. PANNELLA. Esiste forse una terza via, ma ne parleremo domani sera, signor Pre- PRESIDENTE. Onorevole Pannella, que- sidente.sto è un suo diritto ed io non glielo possonegare, Desidero solo farle presenti le con- PRESIDENTE. Sta bene, onorevole Pan-seguenze. L’Assemblea voterà e, per ciÒ nella.che riguarda le sedute del lunedì, nonpotrò far altro che seguire l’ordine cro-nologico di presentazione, come ella com- Ordine del giornoprende. dd!a seduta di d m x ” . PANNELLA. Comprendo. PRESIDENTE. Comunico l’ordine del PRESIDENTE. Abbiamo già constatato giorno della seduta di domani.la situazione che si determinerebbe: ac-canto alla sua richiesta di iscrizione al- Mercoledi 5 aprile 1978, alle 16:l’ordine del giornb di interrogazioni e diinterpellanze, potrebbero esserne presenta- 1 - Assegnazione di progetti di legge .te. molte altre. alle Commissioni in sede legislativa. PANNELLA. Saremo felici di vedere se 2. - Discussione della proposta dialtri gruppi avranno perso la pazienza. legge: PRESIDENTE. Onorevole Pannella, poi- BALZAMO altri: Norme per la tu- edché lei mi ha annunciato una richiesta tela sociale della maternità e sull’interru-che farà domani sera, desidero farle pre- zione volontaria della gravidanza (1524);sente che, se l’Assemblea verrà chiamata - Relatori: Del Pennino e Berlinguera decidere, vorrà dire che lei ritiene - ed Giovanni, per Z maggioranza; Rauti; Gar- aavrà le sue ragioni - di non poter seguire gani Giuseppe e Orsini Bruno, di mino-la strada della ricerca di un accordo. ranza. PANNELLA. Se fosse possibile, se ne 3. - Seguito della discussione dei pro-potrebbe parlare in sede di Conferenza dei getti di legge:capigruppo, signor Presidente, ma non soquando avrà luogo. Istituzione del Servizio sanitario na- zionale (1252) ; PRESIDENTE. Onorevole Pannella, non TRIVA ed altri: Istituzione del servizioè, questo, un problema che io possa ri- sanitario nazionale (971);solvere nel giro di ventiquattr’ore. Le chie-do, pertanto, di attendere qualche giorno’ GORLA MASSIMO ed altri: Istituzioneper tentare di pervenire ad un accordo e del servizio nazionale sanitario e socialead una soluzione. Ella rimane libero, se (1105);l’accordo non si raggiunge, di sollevarenuovamente la questione in Assemblea. Se TIRABOSCHIed altri: Istituzione dellei invece ritiene, nella sua libera valuta- Servizio sanitario nazionale (1 145);
  • 54. Atti Parlamentari - 14724 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 ZANONEed altri: Istituzione del servi- teria di elettorato attivo e passivo (Urgen-zio sanitario pubblico (1271); za) (191); - Relatori: Morini, per la maggioran- - Relatore: Segni.za; Rauti, di minoranza. PROPOSTADI LEGGE COSTITUZIONALE FRACANZANI ed altri: Modifiche agli -arti- 4. - Seguito della discussione della coli 48, 56 e 58 della Costituzione in ma-proposta di legge costituzionale: teria di limiti di età per l’elettorato atti- vo e passivo (Urgenza) (533); Senatori BRANCA altri: Modifica eddell’articolo 1 della legge costituzionale 9 - Relatore: Segni.febbraio 1948, n. 1, recante norme sui giu-dizi di legittimità costituzionale (approva- La seduta termina alle 19,55.tu dal Senato i n prima deliberazione)(144 1) ; - Relatore: Labriola. 5. - Discussione della proposta di leg- Trasformazione e ritiro di documentige (ai sensi dell’articolo 81, comma 4, del del sindacato ispettivo.Regolamento) : I seguenti documenti sono stati così MELLINI ed altri: Istituzione di una trasformati:commissione parlamentare d’inchiesta sul-le vicende che hanno determinato la fine interrogazione con risposta orale Boz-della detenzione del criminale di guerra zi 11. 3-02476 del 14 febbraio 1978 in in-Herbert Kappler (Urgenza) (1742); terrogazione a risposta scritta n. 4-04772; - Relatore: Accame. interpellanza Pazzaglia n. 2-00337 del 17 marzo 1978 in interrogazione con rispo- 6. - Discussione delle proposte d,i leg- sta orale n. 3-02576.ge (ai sensi dell’articolo 107, comma 2, delRegolamento) : I1 seguente documento è stato ritirato MARZOTTO CAOTORTA altri: Obbligo ed dal presentatore: interrogazione con rispo-dell’uso del casco protettivo per gli utenti sta orale Menicacci n. 3-02545 del 16 mar-ti dei motocicli (Urgenza) (61); zo 1978. - Relatore: Piccinelli; PENNACCHINI: Aumento del contribu-to annuo a favore dell’Istituto per la con- I L CONSIGLIERE CAPO SERVIZIO DEI RESOCONTltabilità nazionale (Urgenza) (155); Avv. DARIOCASSANELLO - Relatore: Grassi Bertazzi. PROPOSTA D I LEGGE COSTITUZIONALE L’ESTENSORE DEL PROCESSO VERBALENATTAALESSANDROed altri: Norme in ma- Dott. MANLIOROSSI
  • 55. Atti Parlamentari - 14725 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 ZOPPI, ANTONI E ACCAME. - Al Mi- INTERROGAZIONI E INTERPELLANZE nistro dell’industria, del commercio e del- ANNUNZIATE l’artigianato. - Per sapere: se è a conoscenza della situazione che si è venuta a determinare alla Sicer- INTERROGAZIONI ligure - SpA (già Ceramica Vaccari) di A RISPOSTA IN COMMISSIONE Ponzano Magra (La Spezia) a seguito del mancato finanziamento da parte dell’IMI del decreto ministeriale di ristrutturazio- GRASSUCCI, AMICI CESARE E OTTA- ne dell’azienda;VIANO. - Al Ministro per gli interventi quali iniziative intende assumere constraordinari nel Mezzogiorno e nelle zone l’urgenza dettata dalla gravità della situa-depresse del centro-nord e al Ministro del zione per evitare nuovi periodi di cassalavoro e della previdenza sociale. - Per integrazione con il conseguente costo pub-conoscere: blico, nonostante le nuove proposte avan- 1 quali sono le ragioni che impedi- ) zate dall’azienda IMI.scono l’avvio della produzione nella Mail- Gli interroganti ribadiscono come dal-co di Sermoneta (Latina) da tempo ormai !e risdtanze degli esami e delie indaginicostruita; compiute, dai dati forniti dalla proprietà, 2) quali e quanti finanziamenti sono dalle elaborazioni del consiglio di fabbri-stati concessi alla proprietà dell’azienda; ca e dei sindacati, risultino in modo uni- 3) quali programmi produttivi ha voco prospettive positive di sviluppo azien-presentato e quanta manodopera si era dale, basate su effettive e reali capacitàimpegnata ad assumere; produttive in atto, un conto economico 4) chi sono realmente i proprietari che già consente la copertura delle spesedella azienda e quali investimenti essi dell’esercizio, in presenza di condizioni dihanno complessivamente fatto nella Mail- mercato, anche estero, di completo assor-co . bimento della produzione e di un suo Gli interroganti chiedono inoltre di sa- possibile ulteriore sviluppo in rapporto aipere quali iniziative i Ministri intendano programmi di rilancio dell’edilizia.adottare allo scopo di ottenere dalla dire- (5-01074)zione della Mailco la revoca dei sette li-cenziamenti decisi nei giorni scorsi e pergarantire l’avvio produttivo dell’azienda BONIFAZI E BELARDI MERLO ERIA-con il relativo assorbimento di manodo- SE. - Al Ministro dell’agricoltura e dellepera. (5-01072) foreste. - Per sapere se è a conoscenza della grave situazione determinatasi nei FRANCHI E PAZZAGLIA. - Al Mini- comuni di Pienza, Chianciano e Montepul-stro dell’interno. - Per conoscere: ciano (Siena) a seguito della decisione a quale punto siano le indagini sulla della proprietà di mettere in vendita, fra-uccisione di cinque appartenenti alle forze zionandola, l’azienda agricola <( La Foce >’dell’ordine e sul sequestro dell’onorevole e in particolare:Aldo Moro, quali misure siano state adot- del pericolo della perdita di lavorotate o verranno adottate al fine di libe- per quaranta famiglie di braccianti e del-rare l’ostaggio, scoprire e punire i col- la rottura dell’unità aziendale di un com-pevoli; plesso produttivo di circa 2.700 ettari di se ritenga fondata la voce sempre terra per il quale il consiglio di aziendapiù diffusa secondo la quale nella giorna- aveva proposto da tempo un preciso pia-ta del 17 marzo 1978 sarebbero ‘stati sta- no di sviluppo;biliti contatti e, a seguito di questi, aper- del fatto che la proprietà, servendosite trattative con le brigate rosse D. (( di un’agenzia immobiliare e respingendo (5-01073) ogni contatto con le organizzazioni sinda-
  • 56. Atti Parlamentari - 14726 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978cali, ha stipulato compromessi di vendita successivamente fissate per il 14 maggiocon i vari compratori, condizionati all’in- 1978, con assoluta certezza nel comune ditervento, presentato come probabile, della San Felice a Cancello, e con molte proba-Cassa per la formazione della proprietà bilità in altri comuni della provincia dicontadina. Caserta, è stato messo in essere un ten- Per sapere se non intenda, sin da ora, tativo truffaldino teso ad ottenere resi-fornire precise assicurazioni che la Cassa, denze fittizie a scopi elettorali;anche qualora ne possedesse i mezzi senza per sapere se in generale non riten-dubbio elevati occorrenti all’acquisto, non ga per i comuni del turno elettorale di-finanzierà un’operazione di divisione dei sporre un’inchiesta urgente per acclararelavoratori che favorirebbe, accanto a po- eventuali residenze anagrafiche irregolarichi aventi diritto alla prelazione, alcuni ed in particolare per San Felice a Cancel-speculatori a danno dell’occupazione e del- io, quali provvedimenti urgenti s’intendanola razionale utilizzazione delle risorse pro- adottare per impedire che circa 1.500 per-duttive. (5-01075) sone stabilmente domiciliate da anni in al- tri comuni (così come evidenziato dalle indagini dei vigili urbani) votando il 14 GIADRESCO, SEGRE, RUBBI ANTO- maggio alterino l’equilibrio tra le varieNIO E BOTTARELLI. - A Ministro degli Z forze politiche, oltre che per colpire i re-affari esteri.. - Per sapere se sia acono- sponsabili della denunciata truffa.scenza dell’atteggiamento assunto dal con- (5-01077)sole di Marsiglia il quale avrebbe vietatoai rappresentanti sindacali della CGILl’accesso ai locali del consolato ove dove- BAMBI. - Al Ministro dei lavori pub-va tenersi un’assemblea indetta dai sinda- bki. - Per conoscere quali interventi ri-cati e dalle associazioni dell’emigrazione - tiene di dovere esercitare al fine di in-per altro concordata in precedenza - allo durre la presidenza e il consiglio dell’Isti-scopo di esprimere solidarietà all’onorevo- tuto autonomo case popolari di Lucca ale Moro e alle vittime della tragedia di chiarire le circostanze per le quali è statovia Fani. ciisapplicato il principio di assegnare a Gli interroganti segnalano la violazione braccianti agricoli gli alloggi edificati edei diritti sindacali già grave in sé e, par- destinati a tale categoria nel comune diticolarmente, l’assoluta mancanza di sen- Montecarlo, in provincia di Lucca, costrui-sibilità democratica di fronte a una tra- ti con i finanziamenti previsti dalla leggegedia che ha commosso l’intero paese e 30 dicembre 1960, n. 1676.sollevato unanime sdegno. Risulta, infatti, che nonostante le do. Gli interroganti chiedono se siano stati mande e i successivi ricorsi inoltrati dacompiuti accertamenti sul comportamento un cittadino appartenente alla suddettadel console e, qualora i fatti venissero con- categoria, che lamentava la violazione del-fermati così come sono stati riferiti da le norme in materia, la presidenza, ripe-alcuni organi di stampa, quali provvedi- tulamente sollecitata, non ha fornito al-menti intenda adottare al fine di garanti- cuna risposta, ignorando non solo il di-re il rispetto delle libertà sindacali nei ritto dell’interessato, ma anche esercitan-consolati e la dovuta sensibilità democra- do eccesso di potere, se non violazioni piùtica da parte di chi rappresenta il nostro gravi, non riconoscendo la illegittimità delpaese all’estero. (5-01076) proprio operato e non motivando plausi- bilmente la decisione adottata. (5-01078) , BELLOCCHIO E BROCCOLI. - AlMinistro dell’interzo. - Per sapere se è BALDASSARI, TEDESCHI, ANIASI,a conoscenza che, in previsione delle ele- DEL PENNINO E MASSARI. - Al Mini-ziwi amministrative dello scorso anno e stro delle partecipazioni statali. - Per sa-
  • 57. Atti Parlamentarì - 14727 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 pere se è a conoscenza dello stato di viva 2) se non ritenga necessario, alla preoccupazione ed allarme esistente tra i luce di questi accertamenti, disporre im- 1 SO0 lavoratori della fabbrica di accumu- mediati interventi volti a verificare l’op- latori Tudor (Fabbriche accumulatori riu- portunità e la convenienza di più tempe- nite di Melzo, Napoli e Bari) non solo stive iniziative pianificatrici e program- per i ritardi con cui vengono corrisposti matrici in grado da un lato di evitare i salari e stipendi, ma soprattutto per le rischi di una repentina involuzione della negative condizioni finanziarie della socie- situazione aziendale e dall’altro garantire tà, costituenti grave minaccia per i livelli il mantenimento dei livelli occupazionali occupazionali e la produzione di apparec- e una piena ripresa produttiva.chiature che per l’andamento tutto som- (5-01079)mato soddisfacente del mercato e per laprestigiosità del marchio possono contri-buire alla ripresa produttiva ed economi- GRASSUCCI, OTTAVIANO E D’ALES-ca del Paese. SIO. - A Ministro per gli interventi Z A questo proposito gli interroganti straordinari nel Mezzogiorno e nelle zonefanno presente che questa situazione con- depresse del centro-nord. - Per cono-traddittoria è nuovamente em-ersa ed 6 scere -stata rilevata in una seduta consiliare del premesso che la vetreria CZ di Pon-Comune di Melzo (Milano) allargata ai tinia dopo soltanto 5 mesi di lavoro èparlamentari e forze politiche, nel corso stata dichiarata fallita, cessando ogni at-della quale da parte delle Organizzazioni tività e licenziando i 92 dipendenti;sindacali e dal Consiglio di fabbrica sonostati forniti i dati riguardanti l’ammon- tenuto conto che forti preoccupazionitare dei cospicui disavanzi di bilancio e esistevano già all’inizio dei lavori per ladi indebitamento della società e illustra- costruzione della predetta azienda in quan-te le potenziali possibilità di ripresa col- to si sarebbe inserita in un settore col-legate a un risanamento e rinnovamento pito dalla crisi, nel quale già con gravis-delle strutture produttive. sime difficoltà operavano ed operano in Essendo inoltre gli interroganti venu- provincia altre due aziende di notevoliti a conoscenza, nel corso della stessa riu- proporzioni -nione, dell’accordo intervenuto il 1 mar- ” in base a quali criteri sono stati con-zo 1978 tra amministratori e organizza- cessi il parere di conformità ed i finan-zioni sindacali, in base al quale entro il ziamenti agevolati;2 giugno 1978 la società presenterà alle per sapere inoltre quali prowedimentiorganizzazioni sindacali stesse un piano intende adottare per colpire i responsabilidi risanamento conseguibile con 1’<<utiliz- di tale situazione, per utilizzare nella ma-zo di strumenti previsti dalla legislazione niera opportuna le strutture esistenti del.vigente D, chiedono di conoscere: la azienda, costata circa 5 miliardi, e per 1 la situazione finanziaria e patri- ) garantire ai lavoratori licenziati la pro-moniale della FAR SpA dall’esercizio 1973 spettiva di una rapida ricollocazione alad oggi; lavoro. (5-01080) t * *
  • 58. Atti Padamenfari - 14728 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 ’o, che le nostre industrie annualmente INTERROGAZIONI A RISPOSTA SCRITTA fisseminano nei Paesi europei ed extraeu- - -opei, non vadano a finire nelle centrali fel terrorismo internazionale; 2) chi assicura che tra i nomi delle QUARANTA. - Al Ministro del tesoro. nnumeri ditte che con sede in ogni parte- Per sapere - premesso che in data 27 l’Europa richiedono nostre armi, non sia-luglio 1970 il comune di Montecorvino Ro- io nomi di copertura all’estero di gruppivella (Salerno) trasmise alla Direzione ge- :versivi italiani;nerale degli istituti di previdenza la do- 3) quali misure di sicurezza e qualimanda corredata dei documenti di rito, iccorgimenti vengono adottati dai nostricon la quale la signora Mauro Maria, ve- servizi segreti per impedire che tali armidova dell’ex dipendente comunale Guida rientrino clandestinamente nel territorioGiuseppe deceduto il 21 ottobre 1969 in nazionale alimentando la delinquenza poli-attività di servizio, chiedeva la pensione di tica e comune;riversibilità e che in data 12 novembre 4) qualora nulla fosse stato fatto in1970 (posizione n. 2722451) la predetta Di- proposito, quali provvedimenti si intendarezione generale concedeva un acconto prendere nei riguardi dei responsabili. Talemensile di lire 40.000 oltre l’indennità in- intervento si ritiene debba essere un asso-tegrativa speciale a decorrere dal 1 no- luto dovere al quale nessuna forza politica ”vembre 1960 - quali motivi, peraltro non può sottrarsi per onorare i già molti morticomunicati alla parte interessata ostano, zhe hanno perso la vita, forse solo pera distanza di oltre sette anni, alla emis- la (( disattenzione )) di funzionari (( pocosione del decreto di fissazione della pen- scrupolosi )) nell’espletamento dei proprisione definitiva. (4-04764) doveri; 5) se risulta al Presidente del Consi- glio che è in servizio presso il SISMI (un I QUARANTA. - Al Ministro del tesoro. tempo SID e SIFAR) personale compro-- Per conoscere i motivi che a distanza messo con la Repubblica sociale italiana di oltre tre anni impediscono di definire che, dopo aver seguito la carriera milita-l’istruttoria relativa alla domanda proposta re, sempre fuori dai servizi segreti, è stato dalla signora- Petruzzello Rosa vedova Di assunto, pur senza alcun precedente speci- Filippo intesa ad ottenere la riversibilità fico, una volta in congedo, come civile e di pensione già goduta dal figlio deceduto pagato con i fondi riservati all’organizza- Di Filippo Giuseppe (iscrizione n. 51 19585, zione; 1 categoria, Direzione generale pensioni di ” 6) se ritiene doversi fare promotore guerra). (4-04765) in campo europeo di un accordo per un c serio B ed cc onesto 1 controllo interna- ) zionale sul traffico delle armi per impedire ACCAME. - Al Presidente del Consiglio in ogni modo l’alimentazione dei depositi dei ministri. - Per conoscere - in rela- d’armamenti dei movimenti eversivi nazio- zione agli ultimi cruenti fatti di terrorismo nali ed internazionali. politico che tanto hanno interessato ed im- Si insiste sul serio ed onesto in (( )) <( )) pressionato l’opinione pubblica -: quanto risulterebbe che qualche tempo ad- 1 quali garanzie vengono richieste e dietro le autorità di un paese alleato, du- ) quali accorgimenti adottati dai rappresen- rante una normale azione di polizia, avreb- tanti presso il comitato speciale presso il bero rinvenuto, in possesso di gruppi ever- Ministero del commercio con l’estero - con sivi locali, un intero stock di armi leggere particolare riguardo dal rappresentante del di fabbricazione italiana che in base alla SISMI - per impedire con sufficiente pro- matricola, risultava essere stato inviato, da babilità, che le varie decine di migliaia di industrie italiane, ad un ente di Stato di armi portatili, con relativo munizionamen un paese dell’Europa orientale.
  • 59. Atti Parlamentavi - 14729 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 Non sembra che il rappresentante del creto provveditoriale n. 6360 del 25 gen-SID, ora SISMI (poiché sembra trattarsi naio 1971, che è al servizio di un’area,della stessa persona nonostante tutte le as- la quale era di assoluto rispetto, ma chesicurazioni di rinnovamento) abbia dato poi in una successiva variante al predet-corso ad accertamenti per verificare che il to piano di fabbricazione del 1973, ap-materiale fosse effettivamente stato richie- pare destinata ad area edificabile, in mas-sto dall’ente di Stato del predetto paese o sima parte di proprietà di vari consiglie-se non si fosse trattato di una esporta- ri comunali, di loro congiunti e dello stes-zione con falsa destinazione; parimenti non so sindaco;risulterebbe che una azione sia stata com- se tale variante all’originario pianopiuta né sul piano diplomatico né nei con- di fabbricazione è stata approvata, se 1:fronti della ditta esportatrice. (4-04766) stata espletata una indagine dalla sovrin- tendenza ai monumenti del Lazio e a qua- li conclusioni è pervenuta; MENICACCI, BORROMEO D’ADDA, CE- come sia stato possibile e sulla ba-RULLO, GALASSO, NICOSIA, PALOMB‘Y se di quali rappresentazioni grafiche cheADRIANA E SPONZIELLO. - Ai Ministri l’ufficio espropri della Regione Lazio ab-di grazia e giustizia, deli’interno, deil‘a- bia autorizzato l’esproprio di una rata digvicoltuva e foreste e del bilancio e pro- terreno appartenente ai signori Falpo egrammazione economica, al Ministro per Moretti per costruire la parte iniziale del-le regioni, ai Ministri dei lavori pubblici la predetta strada abusiva, creata utiliz-e dei beni culturali e ambientali. - Per zando fondi della provincia destinati adconoscere: altri fini, nonché denaro proveniente dal- lo stato dei procedimenti penali pen- la vendita di terreno demaniale e ad usidenti avanti alla procura della Repubbli- civili (bosco Piazzette);ca di Roma e alla pretura di Castelnuo- l’ammontare della spesa necessariavo di Porto nei quali figura come impu- per costruire la anzidetta strada del C Por-tato il signor Traversetti Federico, sinda- to le ragioni per le quali tale strada èco di Filacciano, imputato dei reati con- )),tinuati e aggravati previsti e puniti dagli stata impostata solo in relazione al terre- no di proprietà dei coniugi Falpo e Mo-articoli 323 e 324 del codice penale perfatti in danno di terzi anche su denuncia retti, come sia stato possibile che la stra- da in questione sia stata rappresentatade11’8 marzo 1975 e del dicembre 1975 afirma di 14 cittadini in relazione a lottiz- nel piano di fabbricazione approvato nelzazioni abusive su terreni gravati da usi 1971 e, quindi, data come esistente, men-civici; tre ancora non era neppure cominciata; altresì, i risultati dell’inchiesta am- se, accertati le irregolarità e gli abu-ministrativa promossa su denuncia del 27 si sopra cennati, si ritenga di restituireaprile 1976 dall’amministrazione provincia- in ripristino lo stato dei luoghi restituen-le di Roma con costituzione di una com- do il terreno impegnato dalla strada abu-missione nominata il 14 gennaio 1977 cir- siva nel possesso dei legittimi proprie-ca la destinazione di fondi assegnati al tari, i quali peraltro non hanno ricevu-comune di Filacciano e se sia vero che to il prezzo dell’esproprio, attesa la suai fondi predetti non sono stati destinati illegittimità;ai fini previsti (costruzione della strada se sia vero che il commissario re-denominata del Porto )>, che da località gionale per gli usi civici in data 22 feb- <(Campitelli conduce al c( porto sul Teve- braio 1977 ha accertato un ulteriore abuso ))re in località Pianura di Filacciano) men- perpetrato dal sindaco di Filacciano con latre sono stati impiegati per costruire una vendita del bosco C Piazzette (il cui prez- ))strada, già segnalata come esistente nel zo era stato utilizzato per la costruzionepiano di fabbricazione approvato con de- di parte della falsa strada del Porto .), ((
  • 60. Atti Parlamentari - 14730 - Camera dei Deputati~ - ~~~~ VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978per cui ha reintegrato con sua sentenza come sia possibile che amministra-la popolazione del comune di Filacciano tori, adusi a spregiare sistematicamente lenel pieno possesso del bosco (esteso per leggi vigenti, possono continuare nell’e-30 ettari) annullando le vendite concluse spletamento delle loro funzioni nonostan-senza tener conto che si trattava di ter- te processi penali, campagne di stampa,reni di QSO civico, per i quali il Mini- inchieste amministrative, ricorsi al TAR,stero dell’agricoltura con nota n. 830 del contestazioni ministeriali e di associazioni13 dicembre 1976 ha respinto la richiesta di interesse pubblico, quasi che un comu-di G sdemanializzazione D, accogliendo una ne possa essere amministrato allegramen-istanza della sezione laziale del fondo te quasi fosse un feudo privato dell’epo-mondiale della natura (trattasi peraltro di ca medioevale. (4-04767)terreno archeologico e quindi vincolabileper legge); se la procura generale della Corte SERVADEI. - Al Governo. - Per sa-dei conti ha aperto una inchiesta per ac- pere se è a conoscenza che la società Ar-certare le reiterate responsabilità del sin- rigoni, più in funzione di speculazioni sudaco Traversetti ed eventualmente di altri terreni che di possibili e utili programmiamministratori, i quali rappresentano fal- di rilancio produttivo, starebbe passandosamente lo stato dei luoghi, nei piani di proprietà dalla c Centrale all’Immobi- ))di. fabbricazione del comune; provvedono liare di Roma.irritualmente alla modifica degli stessi; L’interrogante ritiene che la situazioneimpegnano i contributi della amministra- di tale società vada attentamente e solle-zione provinciale a fini diversi da quelli citamente considerata con riferimento alrichiesti; ottengono espropri a danno di suo possibile ruolo nel piano agricolo-ali-cittadini con la scusa di creare una stra- mentare nazionale, operando in un setto-da al servizio delle scuole, quando in- re nel quale siamo largamente deficitarivece il fine è di servire interessi privati rispetto all’estero, disponendo l’Arrigoni didelle proprie clientele politiche; vincolano un ottimo nome commerciale e di unoun’area ai fini della edificabilità e con stabilimento modernissimo costruito a Ce-una successiva variante del piano di fab- sena pochi anni fa, e da allora utilizzatobricazione non approvata ne modificano assurdamente soltanto in minima parteradjca1n:en:e la destinazione; vendono bo- (ora siamo ad uno sfruttamento degli im-schi e terreni (per soli 16 milioni di lire pianti di appena il 20-25 per cento), poten-e per 30 ettari di estensione) gravata da do contare i Zoco su di una agricoltura ntiniversitas civitlwz con danno di tutta la largamente specializzata ed in grado dicomunità locale, tollerando la illegittima fornire a buon mercato quasi tutta la ma-lottizzazione a fini speculativi tanto che il teria da lavorare, essendo vicinissimo apretore di Castelnuovo di Porto ha aper- zone pescherecce in grado - nel settore -to una inchiesta di rilevanza penale a ca- di fornire altre materie prime per la tra-rico delle tre società acquirenti mentre sformazione e l’iscatolamento.risultano pendenti i procedimenti n. 3351 L’Arrigoni ha attualmente una occupa-del 1976 e 1664 del 1976 presso la pro- zione di circa 200 unità, che rappresentacura della Repubblica di Roma a carico meno di un decimo dell’organico presentedel sindaco e dell’amministratore delle in epoche non lontanissime. La sua situa-società signor De Luca Franco, imputati zione deficitaria fa essenzialmente riferi-di concorso in interessi privati continua- mento alla minima utilizzazione produttivati in atti d’ufficio; ignorano le disposi- degli impianti ed allo stato di disimpegnozioni e i vincoli ministeriali posti a ca- in cui le varie proprietà succedutesi (piùrico del predetto terreno ad usi civici, ci finanziarie )) che veri e propri imprendi-senza tener conto peraltro del suo valo- tori industriali) hanno mantenuto il com-re archeologico; plesso aziendde, disimpegno che difficil-
  • 61. Atti Parlamentari - 14731 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978mente si modificherebbe nel nuovo r a p aprile 1905, n. 137 e 7 luglio 1907, n.429,porto che sta prefigurandosi con 1’Immo- che aflidano all’Azienda delle ferrovie del-biliare romana, specializzata in costruzio- lo Stato l’esercizio della navigazione attra-ne di edifici ed appartamenti. verso lo stretto di Messina, fin dal 1950 L’interrogante si permette pertanto era stato appaltato, all’impresa Placido Ca-chiedere che l’intera questione Arrigoni labresi, il servizio di ormeggio e disormeg-vada verificata a livello di imprese pub- gio delle ilavi traghetto delle ferrovie del-bliche impegnate nel rilancio della produ- lo Stato del porto di Villa San Giovannizione alimentare nazionale, e che per tale con prestazioni aggiuntive di rinforzo disocietà si esaminino anche prospettive non ormeggi; stendimento e rimozione dei cavi;obbligatoriamente legate ad ambienti di scontri e traversini; disimpegno di anco-speculazione finanziaria o immobiliare, re; accensione dei segnali di invasatura li-come purtroppo sta verificandosi da trop- bera e occupata; pulizia e manutenzionepo tempo, con conseguenze facilmente ri- degli approdi e ponti mobili, ponti levatoilevabili sullo stato aziendale per il quale e rampe autovetture; sorveglianza delle in-si pongono addirittura seri interrogativi vasature, dei ponti mobili, ponti levatoi ecirca lo svolgimento della campagna pro- rampe; manovra dei ponti mobili e leva-duttiva 1978. (4-04768) toi e inaesto dei cwi elettrici per il $? ;- zionamento dei ponti levatoi e dei ponti mobili; ZOLLA. - Al Ministro del tesoro. - 2) in conseguenza di detto contrattoPer conoscere se risponde al vero che la di appalto, per ultimo rinnovato il 10 mar-Banca d’Italia trasmette tutti gli esiti del- zo 1977, e approvato con autorizzazionele cosiddette constatazioni redatte dal- del vice direttore generale delle ferrovie (( ))la vigilanza sulle aziende di credito a se- dello Stato in data 12 aprile 1977, ai sensiguito di visite ispettive presso le banche della deliberazione n. 2/AG.3.2.020 del di-alla Procura della Repubblica demandan- rettore generale delle ferrovie dello Statodo, in buona sostanza, al magistrato di in data 14 dicembre 1973, la precisata im-accertare se ricorrono nei rilievi mossi, presa Placido Calabresi aveva assunto alleestremi di reati perseguibili. proprie dipendenze 16 operai con anziani- L’interrogante chiede, inoltre, di cono- tà ed esperienza ormai tali da garantirescere se non ritenga che siffatta procedu- la perfetta osservanza delle clausole con-ra sia pregiudizievole per la tutela del ri- trattuali e la perfetta e lodevole efficienzasparmio. (4-04769) del servizio, con le conseguenti e collate- rali prestazioni di utilità al pubblico ser- vizio stesso; ZOLLA. - Al Ministro del tesoro. - 3) in conseguenza della costituzionePer conoscere quali sono i motivi che non del Gruppo ormeggiatori del porto di Vil-hanno consentito la nomina del presiden- la San Giovanni (composto da sole 4 uni-te e del consiglio di amministrazione del tà, il capo compreso, e tra l’altro intera-Banco di Sicilia scaduti da 9 anni e tut- mente impegnato al servizio diuturno del-tora in carica. (4-04770) le società private di traghettamento gom- mato Tourist-Caronte) di cui al decreto n. 409 del 29 marzo 1973 della Capitane- BOVA. - Ai Ministri dei trasporti e ria di porto di Reggio Calabria, è insortodella marina mercantile. - Per sapere se conflitto di competenza tra il Ministerosono a conoscenza che a Villa San Gio- della marina mercantile ed il Ministerovanni, in provincia di Reggio Calabria: dei trasporti, in ordine all’espletamento 1) alla stregua del complesso delle di- del servizio di cui al superiore n. 1, consposizioni che regolano l’organizzazione e conseguente diffida del Ministero della ma-il funzionamento dell’amministrazione fer- rina mercantile (cfr. lettera del 9 febbraioroviaria e fondamentalmente delle leggi 22 1978 della Direzione generale demanio ma-
  • 62. Atti Parlamentari - 14732 - Camera dei Devutati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978rittimo e dei porti, divisione XX, sezio- ore, dal 15 al 17 marzo 1978, e hanno pro-ne I) all’ufficio esercizio navigazione delle clamato lo stato di agitazione, a difesa delferrovie dello Stato di Messina a non uti- posto di lavoro, con tutte le prevedibililizzare personale estraneo al Gruppo or- conseguenze, ivi compresa l’occupazionenieggiatori del porto di Villa San Giovan- del piazzale invasature e relativi ponti mo-ni, e minaccia dei rigori di cui all’arti- bili, che determinerebbero la completa pa-colo 68 del codice della navigazione; ralisi del tràghettamento nello Stretto di 4) a tale decisione si è pervenuti in Messina, con la totale, efficiente e organiz-conseguenza di un incontro dei funzionari zata solidarietà del personale delle ferro-ministeriali preposti, alla presenza del co- vie dello Stato della provincia di Reggiomandante di porto di Reggio Calabria, Calabria;presso il Ministero della marina mercan- 7) quali provvedimenti urgenti e in-tile, del gennaio 1976, nel quale si è de- differibili intendano adottare i Ministri diciso senza tenere conto che: fronte alla precisata iniziativa, quanto me- a) il servizio di traghettamento del- no inopportuna, del Ministero della mari-lo stretto di Messina ha sempre avuto, fin na mercantile, sia in relazione alle eviden-dal -1907, completa autonomia funzionale e ziate ragioni tecniche, confortate dal piùstrutturale; idoneo parere dell’Awocatura distrettuale b) il servizio espletato presso il por- dello Stato in Messina (a ciò opportuna-to di Villa San Giovanni non rientra nella mente interessata), e sia in relazione allafigura tipica del normale ormeggio e di- grave situazione economica-sociale degli ad-sormeggio di navi mercantili o passegge- detti al servizio, nonché alla pesante crisiri, ma in quella atipica di servizio ferro- occupazionale esistente nell’intera zona eviario e gommato, non previsto da precise in Villa San Giovanni in particolare;norme del codice della navigazione; 8) se intendano, almeno, provocare c ) gli addetti a tale servizio non l’immediata sospensione del provvedimentoespletano solamente lavoro per l’attracco del Ministero della marina mercantile, per(caso ben diverso dall’ormeggio e disor- una più seria e approfondita disamina del-meggio) delle navi traghetto, ma anche l’intera questione. (4-04771)tutti quelli collaterali e avanti (n. 1) esem-plificativamente elencati, giuste -previsionicontrattuali di appalto; BOZZI. - Al Ministro delle poste e d ) infine, gli addetti al precisato delle telecomunicazioni. - Per conoscereservizio, oltre a prestare attività lavorativa le ragioni per le quali nell’elenco della se-da più di dieci anni, rientrano fra la ca- rie di francobolli commemorativi non ètegoria degli accudienti o ausiliari del stato inserito Vittorio Emanuele 11, neltraffico e, come tali, sono appartenenti centenario della morte.quanto meno, alla categoria 1 e 3“ della ” L’interrogante rileva che è stata decisamatricola della gente di mare; una serie per ricordare personaggi, come 5) in conseguenza delle precisate de- Pio IX, che vissero e operarono nello stes- so contesto storico. L’esclusione di Vitto-cisioni e denunzia, l’Ufficio esercizio navi- rio Emanuele 11, che appartiene, qualun-gazioni delle ferrovie dello Stato di Mes-sina non ha potuto più rinnovare il con- que particolare valutazione si voglia dare della sua opera, alla storia d’Italia, po-tratto di appalto n. 435/77 con la citata trebbe apparire atto di faziosa discrimina-ditta Calabresi Placido, la quale, con let- zione, che non fa onore al prestigio e allatera del 4 marzo 1978, ha, regolarmente forza morale dell’Italia repubblicana.e per giusta causa, comunicato il preawi- (4-04772)so di licenziamento ai 16 dipendenti inforza e con effetto dal 31 marzo 1978; 6) i precisati dipendenti, validamente REGGIANI. - Al Presidente del Con-assistiti dalle forze sindacali unitarie, han- siglio dei ministri e al Ministro delle par-no effettuato lo sciopero articolato per 48 tecipazioni statali. - Per sapere come giu-
  • 63. Atti Parlamentari - 14733 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978stificano il contrasto tra le dichiarazioni sina. Infatti mentre sono stati previstifatte dal Presidente del Consiglio, nell’in- tempi brevissimi per l’espletamento dellecontro con i partiti, a proposito del con- gare, alle ditte partecipanti sono state fat-tenimento dei costi nell’industria del set- te speciose richieste di referenze che nul-tore pubblico, con l’accordo aziendale del- la hanno a che vedere con i lavori. Ciò,I’ITALSIDER. naturalmente, danneggia tutte le imprese Infatti questa azienda, che sta perden- siciliane, anche di grandi dimensioni, li-do centinaia di miliardi, si è impegnata mitando la partecipazione alla gara a solea fare ricorso a nuove assunzioni, quan- pochissinie imprese nazionali e riducendo,tunque la produzione sia in diminuzione, conseguentemente, la competitività.ed ha concesso sensibili aumenti salariali Inoltre l’interrogante chiede di conosce-anche per il 1978 e per il 1979, malgrado re se è stato applicato l’articolo 80 delle nere prospettive della siderurgia ita- decreto del Presidente della Repubblica 30liana. giugno 1967, n. 1523, che, come è noto, In questo modo la gestione diventerà fa obbligo, agli enti pubblici, di riservasempre più antieconomica. Non si risol- del 30 per cento delle commesse in favorevono i problemi dell’occupazione, accollan- delle industrie ubicate nel mezzogiornodo nuovi oneri ad aziende dissestate di d’Italia.pubblica proprietà. (4-04773) Tutto ciò premesso l’interrogante chie- de di conoscere quali urgenti misure si intendano adottare al riguardo. (4-04775) SCALIA. - Al Presidente del Consigliodei ministri. - Per sapere se è a cono-scenza della costante violazione dell’artico- COSTAMAGNA. - Al Ministro dellelo 80 del decreto del Presidente della Re- poste e delle telecomunicazioni. - Perpubblica 30 giugno 1967, n. 1523, che, co- sapere se è a conoscenza che a Pregliame è noto, fa obbligo, a carico degli enti nell’Ossola alcuni mesi fa si sono verifi-pubblici, della riserva del 30 per cento cate numerose proteste per il disserviziodelle commesse in favore delle industrie postale, dove tra l’altro non si è recapi-del mezzogiorno. Ciò, in relazione alla si- tato dei giornali agli stessi abbonati;tuazione della produzione dell’industria del per sapere inoltre se il ((buon 1 )sud nell’ambito della negativa congiuntura servizio è stato ripristinato. (4-04776)economica che il paese attraversa, costi-tuisce grave danno per l’economia meri-dionale e contribuisce all’appesantimento COSTAMAGNA. - Ai Ministri dei la-della situazione economica e occupaziona- vori pubblici e dei beni culturali e am-le, determinando, così, uno stato socio- bientali. - Per sapere se - di fronte aleconomico drammatico. secolare dilemma che torna di attualità Tutto ciò premesso l’interrogante chie- dopo gli ultimi spari nelle cave sotto-de di conoscere quali urgenti misure si stanti che pare abbiano messo in peri-intendano prendere per l’applicazione del- colo un famoso soprastante monumento,la su citata norma. (4-04774) come quello del Santuario di Ma- (( donna del Sasso in provincia di Nova- )) ra, dove figura tra l’altro un celebre di- SCALIA. - Ai Ministri dell’industria, pinto restaurato di Fermo Stella da Ca-commercio e artigianato e delle partecipa- ravaggio del 1547 - il Governo ritenga dizioni statali. - Per sapere se sono a co- intervenire nella battaglia tra protet- ((noscenza del discriminatorio comportamen- tori del Santuario e (c sfruttatori del- )) ))to della società SAIPEM in ordine alla le cave, riaccesosi all’improwiso per ilesecuzione dei lavori relativi alla costruzio- distacco, nei mesi scorsi, di una grossane del gasdotto Algeria-Italia per i tratti massa di parete con gli allarmi e le preoc-Mazara del Vallo-Gagliano e Gagliano-Mes- :upazioni dell’ispettorato forestale, del co-
  • 64. Atti Parlamentari - 14734 - Camera dei Dewutati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978mune e della comunità montana che han- lari che da Strambino proseguono di ar-no, tra l’altro, denunziato pubblicamente rivare alle loro destinazioni a ora nonl’immanente e possibile pericolo; eccessivamente tarda, raggiungendo l’obiet- per chiedere che il Ministero inter- tivo che prima delle esigenze di serviziovenga per richiedere dai proprietari delle ci sono quelle dei viaggiatori e dei lavora-cave le necessarie garanzie, al fine di sal- tori, per i quali in definitiva il serviziovaguardare il secolare e celebre patrimo- stesso viene espletato. (4-04780)nio architettonico e di fede da ogni pe-ricolo. (4-04777) COSTAMAGNA. - Ai Ministri delle fi- nanze e dei beni culturali e ambientali. COSTAMAGNA. - Al Ministro dei la- - Per sapere -vovi pubblici. - Per sapere se - dopo che a conoscenza che fn dal dicembre il’Amministrazione civica di Cossato nel 1970 il comune di Fenestrella ha richiestoBiellese ha inviato una lettera all’ANAS, all’Intendenza di finanza di Torino ed allaresponsabile della statale n. 232, segnalan- Sovrintendenza la possibilità di utilizzaredo i punti più pericolosi della strada, per il Forte San Carlo e le sue adiacenze percui si sono verificati nel giro di un anno scopi turistico-culturali - il perché del ri-due incidenti stradali mortali - ritenga tardo nella decisione del Ministero com-opportuno disporre l’installazione di mez- petente, dopo che la Sovrintendenza per izi di protezione adeguati, data la man-canza delle piu elementari strutture di si- beni ambientali del Piemonte nel dicem-curezza e senza attendere il terzo morto. bre 1977 ha considerato valida e positiva la richiesta del comune di ottenere in (4-04778) concessione il complesso stesso al fine di fare degli immobili che costituiscono il COSTAMAGNA. - Al Ministro dei beni forte - composti da caserme, chiese, cam-culturali e ambientali. - Per sapere se è minamento militare e fortificazione - ina conoscenza che C’è una chiesa nel cen- centro culturale per la Valle del Chisone;tro di Vercelli, quella di Sant’Anna, che per chiedere al Governo di consen-è un insigne monumento barocco, il cui tire al più presto di sottrarre il comples-tetto ormai logorato dall’usura del tempo so monumentale agli atti di vandalismorischia di cedere; ai quali fino ad ora è stato soggetto a per chiedere l’intervento del Gover- causa delle condizioni di abbandono inno al fine di stanziare un congruo contri- cui si trova ed un deciso intervento sul-buto per il rifacimento del tetto della la regione Piemonte perché l’intero com-suddetta chiesa, venendo incontro alla plesso di fortificazione, che è stato inclu-confraternita che non ha i mezzi per po- so nella zona del parco naturale Orsiera-ter prowedere, da sola, ai restauri, al fine Rocciavrè, abbia un uso coerente alle fi-di salvare un monumento che è patrimo- nalità per cui è stato istituito il parconio artistico di Vercelli. (4-04779) naturale. (4-04781) COSTAMAGNA. - Al Ministro dei tra- SERVADEI, - Al Governo. - Per sa-sporti. - Per sapere se ritenga opportu- pere se è informato delle polemiche esi-no intervenire sulla direzione comparti- stenti fra le diverse associazioni che simentale delle ferrovie dello Stato al fine dicono rappresentative degli interessi deidi ottenere la fermata di un treno a consumatori italiani, in funzione della par-Strambino in provincia di Torino n. 2139 tecipazione ai vari comitati pubblici persulla linea Torino Portanuova-Prè St. Di- la determinazione dei prezzi amministratidier; se si fermasse a Strambino, alle e controllati dei beni di largo e generale17’45 circa, consentirebbe ai tanti pendo- consumo.
  • 65. Atti Parlamentari - 14735 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 Per conoscere quali criteri abbia sir condizioni psichiche e l’imminente perico- qui seguito nella scelta dei rappresentant lo di collasso del figlio in seguito al re- di tali associazioni, posto che per alcun6 cente trasferimento di carcere e per cono- di loro sono sorte pendenze anche giudi scere quali prowedimenti abbia preso o ziarie in relazione ai finanziamenti otte pensi di prendere in conseguenza. (4-04785) nuti da aziende produttrici di beni, cht andavano invece controllate. GUNNELLA. - Al Ministro delle par- L’interrogante ritiene che fino a quan, tecipazioni statali ed al Ministro per gli do la situazione specifica delle associazio interventi straordinari nel Mezzogiorno e ni tutelanti i consumatori resta l’attuale nelle zone depresse del centro-nord. - sia interesse generale prescindere dalle Per conoscere se non intendono interveni- loro collaborazione, incoraggiando, nel con. re presso 1’ENI e le sue società collegate tempo, il sorgere di organizzazioni serie interessate alla costruzione del metanodot-L veramente rappresentative, economicamen. to Algeria-Tunisia-Sicilia nel tratto Mazara te autonome e trasparenti, del tipo di del Vallo-Messina, al fine di evitare che quelle inglesi, tedesche, eccetera la cui cre. sostanzialmente le imprese siciliane venga- dibilità è al disopra di ogni sospetto. no escluse dai lavori in territorio siciliano. (4-04782) L‘interrogante chiede se i Ministri ri- tengano opportuno prendere contatti con SERVADEI. - Al Ministro delle poste la Regione siciliana e con l’Associazione e delle telecomunicazioni. - Per sapere industriale dei costruttori siciliani per esa- se il nuovo sistema riguardante il ricevi- minare il problema e trovare una soluzio- mento, l’inoltro e la consegna delle let- ne che contemperi le esigenze tecniche ed tere raccomandate offra le stesse garanzie economiche con quelle del coinvolgimento di sicurezza e di celerità che si riscontra- delle imprese siciliane in quest’opera in un .no‘ negli altri - paesi della Comunità econo- momento particolarmente difficile per l’oc- mica europea. cupazione e per il lavoro nel sud e in Sicilia. (4-04786) Per conoscere, su di un piano più ge- nerale, quali sono i modi ed i tempi pre- visti per allineare finalmente l’organizza PRETI. - Al Ministro degli affari este- zione e la funzionalità del sistema po- ri. - Per sapere se non ritenga opportu- stale italiano a quello europeo, e se gli no ‘intervenire presso i Governi dell’Unio- attuali costi del servizio italiano sono com- ne sovietica e di Cuba, affinché si adope- petitivi con quelli dei restanti paesi comu- rino energicamente per ottenere che il nitari. (4-04783) Governo etiopico ponga fine ai continui barbari massacri di vite umane, dei quali ha dato di recente ampia documentazione COSTA. - Al Ministro delle finanze. il Times di Londra. - Per sapere se intende far conoscere Poiché oggi il regime di Mengistu si quale fondamento hanno le notizie secon- regge unicamente sull’aiuto militare sovie- do le quali sarebbe imminente la soppres- tico-cubano, i due Governi interessati han- sione - o il trasferimento altrove - del no la possibilità di imporgli qualsiasi con- Battaglione allievi guardie di finanza, at- dizione; e perciò l’opinione pubblica ha il tualmente di stanza in Mondovì Piazza diritto di considerarli corresponsabili della (Cuneo). (4-04784) zontinuazione di una politica che viola le dementari leggi dell’umanità, e che preoc- LOMBARDI RICCARDO. - A Ministro Z x p a in modo particolare gli italiani, in - Per conoscere la di grazia e giustizia. relazione al fatto che numerosi connazio-valutazione che egli dà di quanto ha dichia- nali sono ancora trattenuti nel territoriorato pubblicamente la madre del detenu- jello Stato etiopico e particolarmente into Pasquale Maria Valitutti circa le gravi Eritrea. (4-04787)
  • 66. Atti Parlamentari - 14736 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 GATTO VINCENZO. - Al Ministro dei 3 guida - di motoveicoli di cilindrata supe-lavori pubblici. - Per sapere - premesso: iore ai 350 centimetri cubici avendo pre- che l’insensibilità manifestata sino a ente che:questo momento dagli organi del Ministero 1) già le norme attualmente in vigo-dei lavori pubblici, ad esercitare concreta e consentono a coloro che hanno 18 anniazione di vigilanza a tutela del pubblico li guidare ccautocarri, autoveicoli per tra-erario, per il rispetto delle disposizioni sui porti specifici, autotreni, autoarticolati,costi dell’edilizia residenziale pubblica, dal- utosnodati adibiti al trasporto di coselo stesso Ministero impartite, ha indotto 1 cui peso complessivo a pieno carico noncertamente il presidente dell’IACP di Mes- uperi i 75 quintali D, (articolo 79, lette-sina a ritenersi autorizzato ad esercitare *a e) decreto del Presidente della Repub-impunemente azione di ritorsione sinda- dica del 15 giugno 1959, n. 393) e secale; nunito di apposito certificato di abilita- che il dottor Rosario Lombardo è ione professionale anche con carico su-imputato del reato di abuso di potere, e )eriore ai 75 quintali;che diversi impiegati dell’istituto sono te- 2) a 18 anni un giovane è ammesso stimoni a carico - li corsi di pilotaggio degli aerei; se il Ministro reputi compatibile la -< 3) a 18 anni un giovane durante il permanenza in carica del dottor Rosariq iervizio di leva è abilitato non solo alla Lombardo, mentre altra più grave inchie- guida di autocarri ben oltre i limiti dei sta giudiziaria è in corso da parte della pro- 7 quintali di peso, ma anche di carri 5 cura della Repubblica di Messina pro- irmati, di macchine operative come auto- prio riguardo ai costi edilizi ed alle :ru, buldozer e così via. gare d’appalto svolte dallo stesso istitu- Se non ritenga, di fronte a queste con- to, o quantomeno se non reputi neces- statazioni di fatto, che l’obbligo degli anni sario promuovere insieme alla Regione 2 1 per la guida di motoveicoli di cilin- Siciliana la sospensione della carica del h a t a superiore ai 350 centimetri cubici, Presidente dottor Rosario Lombardo, per rappresenti una anomalia che deve essere impedirgli interventi e pressioni sugli u f - fi diminata quando oggi nel nostro sistema ci e sugli impiegati dell’ente, idonei ad legislativo a 18 anni un giovane diventa intralciare o fuorviare il corso della giu- maggiorenne, è elettore, può ottenere il stizia. (4-04788) porto d’armi, cioè assumere tutte le re- sponsabilità di uomo e di cittadino. (4-04790) GUARRA. - Al Ministro del tesoro. -Per conoscere lo stato attuale della pra-tica di pensione di guerra di interesse del PAZZAGLIA. - Al Ministro per gli in-signor Ruocco Gaetano, sergente della ma- terventi straordinari nel Mezzogiorno e nel-rina militare nell’ultimo conflitto, atteso le zone depresse del centro-nord ed al Mini-che da circa tre anni il predetto non ha stro del lavoro e della previdenza sociale.avuto alcuna notizia nonostante che abbia - Per conoscere se siano informati delall’uopo fatto intervenire anche il Conso. grave malcontento della popolazione dilato generale italiano a Londra, ove l’inte Esterzili (Nuoro) la quale ritiene non giu-ressato attualmente risiede. ’ (4-04789) stificata da esigenze obiettive la costruzio- ne di una diga sul Riu Nuluttu che com- porta sacrifici per la popolazione stessa. BAGHINO. - A1 Ministro dei traspor, Per conoscere se, nel caso venga rea- ti. - Per sapere se non ritenga oppor lizzata l’opera, previi accertamenti appro- tuno, nella formazione del nuovo codicc fonditi sulla stabilità del terreno sotto- della circolazione stradale, abolire la nor stante l’abitato e interessato all’invaso, ma che oggi vieta ai minori di anni 21 possano aderire alle richieste formulate
  • 67. Atti Parlamentari - 14737 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 dai cittadini di Esterzili e cioè disporre giornalista professionista, sono incompati- principalmente: bili e quindi il Vinciguerra si trova in una 1 la erogazione di un indennizzo ) situazione irregolare sia per quanto ri- permanente rivalutabile in rapporto alla guarda lo stato giuridico del personale quantità dell’acqua usata per l’industria e della scuola, sia per quanto riguarda l’Or- per l’agricoltura, ai comuni danneggiati dine dei giornalisti. dalla costruzione dell’invaso; Infine, per conoscere come sia stato possibile firmare i decreti e le lettere di 2) la realizzazione di un impianto di assunzione come insegnante dal momento sollevamento dell’acqua all’altezza della che era noto a tutti e soprattutto ai diri- zona di G Taccu B e, comunque la libera genti democristiani che il Vinciguerra pre- utilizzazione dell’acqua dell’invaso per ir- stava servizio a tempo pieno nel quoti- rigazione da parte della popolazione di diano della DC e nella rivista Tuttoscuola. Esterzili, nonché la realizzazione degli I1 Ministero della pubblica istruzione impianti di irrigazione della piana di Or- e la Corte dei conti dovrebbero prowe- boredu; dere al recupero degli stipendi percepiti 3) la assunzione di tutti i disoccupa- dal Vinciguerra come insegnante, mentre ti di Esterzili per la costruzione della diga l’&& m e dei giornaiisti dovrebbe adottare 1 - e I’espletamento di corsi di qualificazione provvedimenti a carico del Vinciguerra poi- fra i cittadini di Esterzili per la manuten- ché non è consentito svolgere contempora- zione dell’opera; neamente la professione di giornalista e 4) acquisto e valorizzazione del terre- quella di insegnante. (4-04792) no Monti-Nieddu, realizzazione di un piano vario a scopi turistici e di un ponte a monte dell’invaso, finanziamento di un GIORDANO. - A Ministro dei lavori Z piano di risanamento dell’edilizia abita- pubblici. - Per conoscere - premesso: tiva di Esterzili e concessione di agevola- zioni creditizie per la realizzazione di ini- che al Consorzio idraulico del fiu- ziative locali di carattere turistico intorno me Sesia - con sede in Novara - sono al realizzando lago. (4-04791) stati assegnati i fondi di cui alla legge n. 639, per il finanziamento dei lavori di sistemazione degli argini del fiume Sesia, gravemente danneggiati dalle esondazioni CORVISIERI. - AI Ministro della del maggio e ottobre 1977; pubblica istruzione. - Per conoscere, se che il Consorzio non può prowedere le notizie pubblicate dal quotidiano con la sollecitudine necessaria all’esecuzio- I1 Manifesto sul professor Alfredo Vinci- ne dei lavori di sua competenza, da Ro- guerra rispondano al vero. magnano a Vercelli, in quanto il Magistra- Risulterebbe che il Vinciguerra sia to per il Po non ha ancora provveduto ad stato assunto quale professore di molo i n inviare al Consorzio stesso l’atto formale base all’articolo 17 dello stato giuridico di concessione dei lavori - degli insegnanti senza aver prestato rego- se non ritiene opportuno intervenire lare servizio in una scuola. Inoltre, da perché venga autorizzato il Consorzio queste notizie, risulterebbe che sarebbe idraulico del Sesia ad eseguire le opere di stato assegnato all’istituto tecnico agrario sistemazione degli argini del fiume Sesia. di Roma e comandato ai Centri didattici senza che vi presti servizio. L’interrogante fa presente che, appros- Si ricorda che il Vinciguerra è anche simandosi la primavera, aumenta il peri- giornalista professionista e che, in tale colo di nuove e gravi esondazioni, e au- ,qualifica, svolge la sua attività come re- menta l’angoscia delle popolazioni riviera-, dattore de I1 Popolo e direttore responsa- sche che vedono ancora aperti i varchi bile della rivista Tuttoscuola. Le due at- del maggio 1977 oltre a quelli dell’ottobre tività, quella di insegnante e quella di scorso. (4-04793)
  • 68. Atti Parlamentari - 14738 - Camera dei Deputati r I VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 -_-- DAQUINO. - Al Presidente del Consi- secuzione della posa di cordoli di mura- . g l i 0 dei ministri e al Ministro. della sa- ura owero di pietra nonché della bitu- nith. - Per sapere circaL,q$.,.situazione natura a parte del secondo marciapiede pretestuosa, mantenuta, contro- ogni rego- 1 :d al terzo marciapiede attualmente in ..la di . legge, dall,!amministrazione degli erra battuta ed in fase di smottamento, ospedali riuniti Piemonte e- Regina Mar- ipecialmente nella parte già prolungata or gherita di Messina. .. , , . . .- : _L I . I ;ono quattro anni, della stazione delle fer- Nel reparto di ostetrkia e ginecologia -ovie dello Stato di Fossano (Cuneo), com- I dellospedale Piemonte .Sono. liberi...tre po- >artimento di Torino. . . sti di assistenti medici. che ,da parecchi I- 7 La carenza di questi lavori sta renden- mesi non. tengono cdperci per incarico non i quasi impraticabili in tempo di piog- o ostanté che sianò stati gia. .... - . - da al- banditi. ;ia i suddetti marciapiedi dato che essi, trettanti mesi i concorsi per la graduato- :ome sopra indicato, sono parzialmente in ria degli incarichi a tali posti. Ciò.accade terra battuta, con disagio per i vibaggia- -mentre nel reparto. stesso "i residui medici tori e con il rischio che, se non vi verrh applicati sono sottoposti. a stressanti turni provveduto subito, la spesa di riattamen- di guardia e di pronta disponibilith supe- to a carico delle ferrovie dello Stato si . ranti di gran lunga - i l limite, che. la legge triplicherà owero si quadruplicherA. .consente, con .la: conseguenza di un cagio- (4-04795) . nevole .andamento sia dellassistenza sia ~ 1 dei turni operatori ed -in-sala parto. Ciò .reca nocumento agli,-.assistiti ed ai- turni ambulatoriali, met.iendo .in -pericolo lo sta- COSTAMAGNA. - Ai Ministri delle po- , to di salute dei ricov,erati e compromette ste e telecomunicazioni, della sanità e del- z, certamente. Iassistenia le partecipazioni statali. - Per conoscere a-nche per .i casi di :pronto soccorso. : le ragioni per le quali la SIP - Societh . - Poiche il rit,ardo dellamministrazione italiana per lesercizio telefonico, non ab- .nel _-conferire tali incarichi non può che . . bia ancora provveduto ad abbassare a me- tri 1,30 misurati da terra la collocazione ,essere messo. in diretto rapporto a specie- degli apparecchi telefonici a gettoni a ;se . difficoltà di scelta, univocamente ricon- muro, di uso pubblico, rendendoli como- ducibili a discriminazioni clientelari, si ri-, _ .tiene opportuno dallinterrogante sollecita- . damente accessibili agli handicappati ai , re un pronto ..intervento allo. scopo di far . ~, sensi dellarticolo 27 della legge 30 marzo conferire g i -incarichi secondo graduato- l ~ 1971, n. 118, che reca provvidenze a fa- T . rie, ponendo fine ad una situazione aber- . vore dei mutilati ed invalidi civili; ~ rante, ingiustificata e perkno delittuosa se per sapere se non sia il caso di ema- si pone a parametro della carenza assi- nare tassative disposizioni acché le cabine stenziale. che ne viene determinata. Anche telefoniche di nuova costruzione abbiano per permettere ai medici già in organico per gli handicappati un facile accesso ed +, del- reparto di ostetricia, così provati da una altrettanto facile manovra; lunghissimi turni operatori ed assistenziali per sapere se non sia il caso di pre- ., I di poterlavorare con impegno e con pro- scrivere alla SIP - Società italiana per . ficuità . senza. recare danno allassistenza lesercizio telefonico che lattuale cinquan- dei malati, che poi in fondo. sono quelli ta per cento dei telefoni pubblici a getto-. che - subiscono sempre di più.. (4-04794) - . n i venga modificato, sempre ai sensi della suddetta legge n. 118 del 1971, e cioè ,I smurato e rimurato a metri 1,30 misurati~ i COSTAMAGNA. - A1"Ministro dei tra- da terra, analogamente a quanto è già . sporti. - "Per sapere se lufficio lavori ~ da tempo in atto ad opera delle ammini- &ella direzione generale delle ferrovie del- strazioni telefoniche negli altri otto Paesi lo Stato abbia già programmato lurgente comunitari. (4-04796) . .
  • 69. Atti Parlamentari - 14739 - . CanZem dei Deputati ~- COSTAMAGNA. - Al Presidente del precedenti disposii.ioni. -di..legge in merito . .Consiglio dei ministri ed ai Ministri degli alla nomina degli. organi di.,governo delle affari esteri, dellinterno, della difesa, dei università, il professore. stabilizzato è gihtrasporti, di grazia e giustizia, dei beni investito dellelettorato attivo.. (4-04798)culturali e ambientali e della sanità. -Per sapere: . , BIAMONTE. - xA1:*J&zistro della di- in relazione a quanto ha pubblicato fesa. _- sapere,..&@do verrà definita Per.:il Corriere della Sera 111 marzo 1978, se la pratica ,dipèrisiine :privilegiata ordina- ..- - .IURSS abbia informato in questi giorni ria intestata allex-.militare Alfano Saverioil nostro ambasciatore a Mosca sui guasti nato a Palma Campania il 14. marzo 1930tecnici sopravvenuti nel satellite di osser- e, residente in Saleko.vazione sovietico Cosmos 849 e sulla n e La domanda di pensione è stata pre-cessità, quindi, di stare in allarme per la sentata fin dal 27 marzo 1954. . (4-04799)difettosa navigazione del suddetto satelli-te, il cui peso sembra sia di venti quin-tali ed abbia le dimensioni di un vagone BIAMONTE. - Ai Ministyi. della.-difesaferroviario e la cui caduta al suolo sulnostro globo sembra essere prevista per e del tesoro. - Per .sapere se e - quado, finalmente, verrà definita;: posizione as- lamaggio prossimo; sicurativa dellex CarabiGere! D Palma Ma- i quali provvedimenti per fronteggiare rio nato il 12 "settembre"-.1923,deceduto il . .uneventuale caduta del satellite sul no- 19. settembre .. 1973istro territorio, intende assumere il Gover- I1 Ministero del tesoro (Direzione ge-no italiano per proteggere tutto il terri- nerale degli istituti di previdenza) attendetorio nazionale; risposta, per la definizione della pratica se non sia il caso dinformare in pro- di pensione, alla nota n. 2702874 del 29posito e tempestivamente la popolazione novembre 1976 soliecitata, igutilmente, ilitaliana sulle misure precauzionali da adot- 24 settembre 1977. . : . -. . . -.tare e da osservarsi; . Tntarito la vedova del carabiniere, -si- infine, se non sia il caso di svolgere gnora Rosa Vitalone- residente ,in Sicigna-- -unopportuna azione presso gli organi in- no degli Alburni (Salerno); non ha il :ne;ternazionali del caso, acché tutte le na- cessario per vivere. (4-04800)zioni si astengano in awenire dal metterein orbita satelliti del tipo Cosmos che,cadendo sul nostro globo, potrebbero cau- BELLOCCHIO E BROCCOLI. AZ -sare allintera umanità sciagure indescri- Ministro della pubblica istruzione. - Pervibili. sapere se è a conoscenza dello- stato, .di. (4-04797) ansia in cui vivono docenti e genitori de- gli alunni del biennio sperimentale del li- ceo scientifico di Stato di Caserta, nonche5 COSTAMAGNA. - Al Ministro della L forze sociali e culturali iri generale per epubblica istruzioni?. - Per sapere se, al la sua ventilata soppressione; . , . . . . , Ifine di evitare equivoci ed errate interpre- se non ritenga .di rawfsare is-tale. mi-.tazioni della legislazione vigente, non ri. nacciato. provvedimento un? .sorta di er- ((tenga di dovere specificare se - ai sensi ratk ritorsione al m:ovimento studentesco ))dellarticolo 4 del decreto-legge 1" ottobre 2spresso.si in senso coitrario alle sopra-1973, n. 580, convertito con modificazioni dette eventualità, se e quali iniziative ab-nella legge 30 novembre 1973, ,n. 766 - bia adpttato o. intenda promuovere per ga-può essere eletto preside di, facoltà uni- rantire- il prosieguo di tale esperimento,versitaria un professore stabilizzato. ritenuto da tutti proficuo sia sul piano Ciò in considerazione del fatto che, in didattico che su quello culturale :e scien-.base alla norma predetta, modificativa di tifico. . . . .(44480.l) ,. -
  • 70. Atti Parlamentari - 14740 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 GALASSO. - Al Ministro delle finanze. DELFINO. - AI Ministro del lavoro e- Per sapere quali disposizioni abbia adot- della previdenza sociale. - Per venire atato o intenda adottare per consentire da conoscenza dei motivi per cui la sedeparte dell’amministrazione finanziaria la INPS ‘di Chieti abbia negato alla localesollecita effettuazione dei rimborsi per azienda Società per azioni Giba >) il di- <(credito d’imposta relativi all’anno 1974 e ritto agli sgravi contributivi spettanti alleseguenti e particolarmente del rimborso imprese meridionali in base all’articolo 18della detrazione d’imposta di ulteriori lire della legge 25 ottobre 1968, n. 1089.36.000 per l’anno 1977 ai lavoratori non Nella fattispecie l’azienda in questionestatali che hanno presentato il modello ha proceduto, nel periodo che va dall’ot-740 all’Ufficio distrettuale delle imposte di- tobre del 1968 al dicembre del 1970 allarette. (4-04802) assunzione di nuova forza lavoro, in so- stituzione di alcuni suoi dipendenti dimes- sisi per libera scelta per entrare in im- prese concorrenti di nuova costituzione. QUARANTA. - Al Ministro del tesoro. La locale sede INPS, considerando i- Per sapere - premesso che la signora lavoratori dimissionari alla stregua di la-Lupo Teresa vedova Vassallo ha chiesto voratori licenziati, ha ritenuto di non con-fin dal 1974 la pensione di reversibilith cedere gli sgravi contributivi per i nuoviper essere stato il marito Vassallo Emid- assunti, al tempo stesso venendo a crearedio dipendente del comune di Montecorvi- una situazione di grave sperequazione sulno Rovella (Salerno) e che solo recente- mercato del lavoro. Mentre le aziende con-mente la direzione generale degli istituti correnti hanno infatti avuto la possibilitidi previdenza ha concesso un acconto di acquisire manodopera specializzata emensile di lire 38.000 - già occupata in precedenza ad un costo notevolmente inferiore a quello sopporta- quali sono i motivi che ostano alla to dalla << Società per azioni Giba >) que-definizione della pratica e se è ammissi- st’ultima è stata costretta ad assumerebile che a distanza di quattro anni non manodopera al primo impiego senza go-sia stato ancora deciso l’ammontare defìni- dere appunto degli sgravi contributivi, purtivo della pensione. (4-04803) avendo essa contribuito ad assorbire una quota di disoccupati. La decisione della sede di Chieti vieiie del resto ad essere contraddetta dalla QUARANTA. - Al Ministro dell’agrìcol- stessa delibera presa in data 10 apriletura e delle foreste. - Per conoscere - 1973 dal Comitato esecutivo dell’INPSpremesso che,il Servizio dei contributi unifi- proprio in relazione al citato articolo 13cati in agricoltura di Salemo ha preawi- della legge 25 ottobre 1968, la quale chia-sato inizio di azione giudiziaria a carico riva come <c nei casi di stagionalità, mortedei titolari di ditte agricole del comune di e dimissioni... dei lavoratori ... non possaMonte San Giacomo (Salerno) ubicate ad essere negato lo sgravio alle imprese in-oltre 700 metri sul livello del mare, ina- dustriali >>. Tali criteri peraltro frustranodempienti, e che il sindaco del predetto l’applicazione della legge n. 285 relativacomune ha chiesto la sospensione del- all’occupazione giovanile per tutte le azien-l’azione nonché l’applicazione dei benefici de del mezzogiorno preesistenti alla dataprevisti dal decreto legge 23 dicembre del 30 settembre 1968, infatti comportan-1977, n. 942 - do l’obbligatorietà della sostituzione dei quali iniziative intende adottare il dimissionari con nuovi assunti, per questiMinistero dell’agricoltura e delle foreste ultimi si perderebbe il beneficio deglinella considerazione che trattasi di una sgravi contributivi in vigore. Inoltre no-zona prettamente agricola con bassissimo nostante il preciso dettato della leggereddito pro-capite. (4-04804) n. 1089 e le -non meno chiare istruzioni
  • 71. Atti Parlamentari - 14741 - Camera dei Devutati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978impartite dal Ministro del lavoro e della se non ritenga necessario, nell’inte-previdenza sociale con circolare 10 dicem- resse del trasporto aereo e allo scopo dibre 1968, n. 34, 1’INPS di Chieti nega riportare fatti, figure e situazioni alle loroanche lo sgravio previsto per i lavoratori dimensioni reali, disporre, con gli stru-assenti per malattia o comunque sospesi, menti che riterrà più opportuni, una in-sebbene parzialmente retribuiti dall’im- dagine seria ed approfondita sulla gestio-presa. ne di detta Compagnia - con specifico ri- L’interrogante chiede pertanto se il ferimento all’esame di merito dell’acquisi-Ministro non ritenga di dovere interve- zione dell’attivo di bilancio -, Compagnianire a f h c h é I’INPS di Chieti si adegui al che con la propria affiliata ATI rappre-rispetto della legge, tenendo anche conto senta il 95 per cento del traffico aereodi due sentenze della magistratura di Chie- nazionale e ciò, indipendentemente dalleti che hanno confermato la validità del1.a prerogative istituzionali degli organi socie-richiesta di sgravi fiscali della Società (( tari di Alitalia che non si intende inper azioni Giba )>. (4-04805) alcun modo vulnerabile, allo scopo di for- nire una valutazione politica su criteri e risultati di gestione che vanno ben al di là, per la posizione pubbiica della Com- SCOVACRICCHI. - Ai Ministri dei pagnia e la sua incidenza nel sistema deltrasporti e delle partecipazioni statali. - trasporto aereo e delle infrastrutture con-Per sapere - premesso: nesse, dei risultati contabili. 1) che fin dal 1976 1’OACI ha reso Per sapere, inoltre, se siano a cono-pubblici i dati secondo cui, fino al 1985, scenza:è previsto un tasso medio di sviluppo del 1) che 1’Alitalia ha rifiutato o rifiutatraffico passeggeri del 9 per cento (au- i voli cliarters che altri vettori stranierimento medio internazionale 11 per cento, trovano conveniente fare, anche rivenden-aumento medio interno 8 per cento); do le ore di volo acquisite, con conse- 2) che I’ATI ha dichiarato un au- guenza di pagare penali per la mancatamento. del traffico nel 1977 pari al 30 effettuazione dei voli e, in caso af€er-per cento; ma tivo : 3) che l’amministratore delegato di a) quante ore di volo sono stateAlitalia ha pubblicamente annunciato: rifiutate negli anni 1975, 1976, 1977; che il bilancio 1977 si chiuderà conun attivo di alcuni miliardi (10); b) a quanto ammontano le penali che la società, in mancanza di un versate per gli anni sopraindicati;quadro di riferimento del trasporto aereo c) se sono state offerte ore di volonazionale (ritardo nell’approvazione delle charter a vettori italiani diversi dal grup-nuove concessioni, in particolare) non è po pubblico;in grado di correlare i propri investimenti 2) che 1’Alitalia ha rinunciato o ri-e programmi; nuncia alla acquisizione di migliaia di ore che la società nel suo piano qua- di volo charter commissionabili da variedriennale 1976-1979 aveva assunto un tasso agenzie turistiche nazionali del centro edi sviluppo appena del 350 per cento; nord Italia che ormai sono obbligate a che a parere dell’interrogante l’at- rivolgersi sistematicamente ai più dispo-tivo annunciato è dovuto ad un eccezio- nibili vettori stranieri e, in caso afferma-nale aumento del traffico aereo a livello tivo, quante ore di volo sono state rifiu-mondiale, non previsto peraltro dai diri- tate negli anni 1975, 1976, 1977;penti dell’Alitalia accompagnato da- conti- 3) che 1’Alitalia ha affidato o affidanui aumenti tariffari che, come noto, nel voli al1 cargo in noleggio a vettori stra-settore internazionale seguono automati- nieri e, in caso affermativo, quante orecamente non solo l’incremento dei costi di volo sono state affidate negli anni 1975,ma, perfino, il cambio della moneta .- 1976, 1977;
  • 72. Atti Padamentavi - 14742 - Camera dei Deputati- ~~~ VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 4) che 1’Alitalia ha rifiutato (o non oneri elevatissimi (circa 150 milioni d li- iapprofondito attraverso una necessaria ri- re per ogni cambio). Se, come si teme,cerca di mercato consona alla statura in- entro il 1978 altri 80 piloti dovessero ab-ternazionale raggiunta dalla Compagnia) bandonare il servizio attivo la errata pre-iniziative aeronautiche estremamente inte- visione della Compagnia verrà a costareressanti (così vengono definite da qualifi- altri 20 miliardi di lire; in altri terminicate forze sindacali) da attuarsi in paesi la necessità di lunghi e costosi addestra-dell’America Latina e in medio oriente. menti per preparare nuovi equipaggi, ol- Per sapere, ancora, se è a conoscenza tre a contrarre ancor più la pur limitatache l’insufficienza dell’attività della Com- attività di volo attuale, farà presto tro-pagnia per il trasporto passeggeri e merci vare 1’Alitalia in ulteriore svantaggio ri-oltre ad essere effetto della inadeguata spetto alle altre Compagnie europee eprogrammazione aziendale per il quadrien- mondiali già in avanzata fase di espan-nio 1976-79 e alla conseguente riduzione sione e, così, pronte ad affrontare l’incre-della flotta sociale ha come causa am- mentata domanda di traffico.messa pubblicamente dagli stessi dirigenti Per sapere, se quanto sopra corrispon-di Alitalia (vedi Panorama del 1 novem- ” de a verità:bre 1977) la scarsità dei piloti e come a) se non si debba ragionevolmentevaluta questa dichiarazione con la politica definire infondata l’affermazione del dot-aziendale incoraggiata dalla Compagnia di tor Nordio che il mancato riferimento almandare a casa, con cospicue anticipa- quadro delle linee aeree nazionali (che sizioni, numerosi piloti comandanti. riduce in verità a questioni riflettenti, al Per sapere, infine, se corrisponde a ve- massimo 2-3 collegamenti) è motivo dellarità quanto segue: <c impossibile )) correlazione degli investi- 1 la riduzione della flotta Alitalia, ) menti e dei programmi Alitalia tanto piaawenuta fra il 1976 e il 1977, che appare che le linee interne in questione riguar-comprensibile se riferita agli apparecchi dano un volume di traffico globale d 6-7 idi tipo Caravelle non sia stata, invece, miliardi complessivi awerso un fatturatotroppo affrettata per gli 1 apparecchi del 1 1977 preannunciato da Nordio in 1.000tipo DC 8/43 (che sono stati acquistati miliardi di lire;da operatori stranieri e rimessi sollecita- b) se non si debba concludere, indi-mente in esercizio) e, comunque, non sia cando nella imprevidenza dei vertici azien-adeguata opportunamente al volume cre- dali e nella visione limitata al contingen-scente dei traffici internazionali, sia dei te, la causa dei costi aggiuntivi - chepasseggeri che delle merci; limitano i risultati di bilancio e condizio- 2) la riorganizzazione aziendale con- nano l’espansione degli organici - e delle dotta dall’attuale amministratore delegato, frequenti cancellazioni di voli per man-oltre a non dare i propri frutti sul piano canza di equipaggi su una determinataoperativo (efficienza e regolarità dei ser- macchina (ultimo dato ufficiale ammessovizi ed assistenza ai passeggeri) ha com- da Alitalia: 319 voli soppressi dal 1 ago, ”portato frequenti modificazioni nell’orga- sto al 10 settembre del 1977). (4-04806) nigramma delle Compagnie Alitalia e ATI con assunzioni a posti direttivi di perso- nale proveniente dall’estemo e l’allonta- TREMAGLIA. - A Ministro degli nf- Z namento di preziose esperienze fatte al- fari esleri. .- Per sapere, in relazione al l’interno dell’aviazione commerciale; capitolo [i. 2565 del bilancio del Ministe- 3) che rimpiazzare un comandante di ro degli acfari esteri del 1977, quali scam- B. 747 (16 comandanti B. 747 sono pas- bi per ia gioventù nel quadro di impegni sati all’Iran Air) significa rimuovere dal internazionali, quanti viaggi e soggiorni volo di linea ed addestrare per circa 4 in Italia di stranieri e di italiani all’este- mesi, su nuovi aerei, 9 piloti provenienti ro e dove sono stati effettuati, quali pro- da altri apparecchi con un insieme di grammi a scopo sociale, seminari e con-
  • 73. Atti Parlamenfari - 14743 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978vegni per la formazione di quadri giova- . Battifollo: frane .stradali;nili sono stati realizzati. Dogliani: crollo’ tettoia mercato e L’interroqante chiede altresì di cono- danni strade comunali (lire 18.500.000 +scere i criteri con i quali si selezionano 20.5C0.000);le persone a cui vengono offerti i ‘viaggi,. Garessio: danni acquedotto con ne- ’i seminari o convegni previsti dal citato cessità di costruzione nuovo serbatoiocapitolo del bilancio. (4-04807) (lire 59.000.000); Lesegno: danni palazzo comunale (lire 5.150.000); TREMAGLIA. - Al Ministro degli af- Lisio: interruzioni stradali, frane;furi esteri. - Per conoscere, in relazione Marsaglia: danni palazzo comunaleagli stanziamenti del capitolo n. 3553 del (lire 3.COO.OCO-4.000.000); ,bilancio del Ministero degli affari esteri Mombasiglio: danni palazzo comuna-dello scorso anno, quanti abbonamenti o le, scucia e palestra (lire .8.354.348);acquisti cii giornali, riviste e libri sono Mondovì: danni .a strade. ed - .edificistati fatti, ed il loro costo, specificata- comunali (lire 50.000.000); .mente pcr le varie testate o titoli di li- Ormea: interruzioni stradali, frane;bri. (4-04808) Psiero: danni serbatoio acquedotto; Roccadebaldi: crollo tetto municipio (lire 3.000.000); . . TREMAGLIA. - Al Ministro degli, uf- Scagnello: interruzioni stradali, frane:fari esteri. - Per conoscere in che mi- Torre Mondovì: crollo tetto edificiosura sono stati erogati i contributi in de- di proprietà comunale (lire 6.000.000):naro ad enti, associazioni e comitati per Viola: cedimenti muri e frane stra-la tutela e l’assistenza delle collettività dali. (4-0481 1)italiane all’estero, previsti dal capitolon. 3521 del bilancio del Ministero degliaffari esteri. ’ (4-04809) BOZZI. - Al Ministro della sanità. - Per sapere - in attesa che le Regioni prov- vedano dl’erogazione dell’assistenza ai mi- COSTA. - Al Ministro dei trasporti. - norati attraverso idonei servizi, in attua-Per sapere quali iniziative intenda assu- zione della legge n 382 del 1975 - se e .mere il Governo per impedire il protrarsi quali iniziative s’intendano adottare perdi una situazione di costante disagio per evitare che. possano subire interruzioni lei passeggeri delle linee aree Torino-Roma forme terapeutiche di cui godono attual:e Roma-Torino provocati dai pressoché co- mente i minorati stessi.stanti e notevoli ritardi nella partenza de- Per sapere, inoltre, se ai fini di cuigli aerei. (4-04810) sopra si ritenga comunque necessario riva- lutare le rette spettanti alle associazioni convenzionate con il Ministero della sani- COSTA. - Al Ministro dell’interno. - tà per l’erogazione delle forme assistenzialiPer conoscere se intenda dichiarare la ne- in questione, allo scopo di consentire adcessità del pubblico intervento a seguito esse la prosecuzione della .loro- attività fin .di calamità naturali e, di conseguenza, as- tanto -che sarà necessario. .’ (4:04812)segnare, congrui contributi straordinari infavore dei comuni sottoelencati della pro-vincia di Cuneo, particolarmente colpiti PRETI. - .Al Ministro d-e1 tesoro. -dalle . eccezionali abbondanti nevicate ve- P.er sapere - visto..-’lanegativa impressione Irificatesi nel gennaio . e febbraio del cor- suscitata da notizie, inesatte e volutamen:rente anno: te tendenziose, pubblicate da alcuni gior- Bagnasco: crollo magazzino scuola nali - se non ritenga di dover sollecita-materna; . . , mente emanare un. .comunicato ufficiale
  • 74. Atti Parlamentari - 14744 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978per precisare che a decorrere dal prossi. :osti edilizi conseguiti dallo stesso IACPmo mese di maggio l’indennità di contin- zd alle accuse, mosse all’attuale ammini.genza sarà pagata nella misura intera a $trazione di inefficienza, immobilismo e difavore di tutte le categorie di lavoratori. avere sperperato i fondi pubblici erogati L’interrogante chiede, inoltre, che il per la costruzione di alloggi destinati alloGoverno, tenuto conto delle incertezze sul- sbaraccamento di Messina. (4-04814)la esatta interpretazione della normazioneche ha disposto il congelamento totale oparziale dell’indennità di contingenza, ac- AMBROSINO. - A Ministro dei tra- Icerti l’opportunità di emanare - con la sporti. - Per conoscere quali sono i mo-sollecitudine che il caso richiede - precise tivi che hanno indotto l’Amministrazionedisposizioni che tutti i datori di lavoro, Eivile ad esperire la licitazione per l’ap-pubblici e privati, debbono applicare - in palto del servizio di pulizia e giardinaggiomateria di pagamento della indennità di dell’aeroporto di Pescara secondo il dispo-contingenza - a decorrere dal mese di sto dell’articolo 73-c del regolamento permaggio 1978. (4-04813) l’amministrazione del patrimonio e della contabilità generale dello Stato (aggiudica- zione dell’appalto al migliore offerente) ah- GATTO VINCENZO. - A Ministro dei bandonando il sistema fin qui seguito del- Zfavori pubblici. - Per conoscere se inten- la scheda segreta dell’amministrazione conda ulteriormente sottrarsi al dovere di in- il massimo ribasso.tervenire con opportuni provvedimenti ed Tale sistema ha comportato, così comeiniziative per ricondurre nell’ambito della nel passato, il verificarsi di ribassi scanlegittimità amministrativa e dell’efficienza dalosi che avrebbero favorito imprese nonoperativa l’amministrazione dell’Istituto qualificate a danno di imprese più serieautonomo per le case popolari di Messina. e responsabili, con conseguente danno per L’intervento del Ministro è atto dovu- l’amministrazione ’ costretta a ripetere leto per la sua triplice funzione di autorità gare di appalto.di Governo competente, di organismo che Se è a conoscenza, pertanto, che l’appartecipa all’amministrazione dell’Istituto palto del servizio di Pescara è stato ag-con i due suoi rappresentanti nel Consi- giudicato con il ribasso del 5730 perglio di amministrazione, di presidente del cento. (4-04815)CER. E inoltre, a conoscenza del Ministroper esserne stato investito direttamente CASALINO E CONCHIGLIA CALASSOdalle organizzazioni sindacali di Messina, CRISTINA. - Ai Ministri della marinache il presidente dell’Istituto, dottor Rosa- mercantile e dei lavori pubblici. - Perrio Lombardo ha proceduto a carico di conoscere - premesso che:un funzionario dell’Ente, dottor Antonio da mesi nel porto di Gallipoli è af-D’Arrigo a vessatoria, quanto del tutto ar- fondato il pontone Mario Botteghi di cir-tificiosa e destituita di fondamento, conte- ca trecento tonnellate, iscritto al registrostazione disciplinare. di Bari e di proprietà del signor Caro. I1 procedimento disciplinare assume ec- figlio di Bari;cezionale gravità tenuto conto che il dot. finora malgrado tutto non si è riu- tor D’Arrigo è segretario provinciale dei sciti a liberare quel porto mercantile dal. dipendenti pubblici aderenti alla UIL e la carcassa del pontone - segretario aziendale del sindacato dipen quali sono i motivi che impediscono denti IACP e principale autore dell’azione, l’immediato recupero del relitto e l ini- e condotta dalla UIL per promuovere in ziative che si intendono prendere perchd tempi brevi la sostanziale normalizzazionc sul porto di Gallipoli non pesi ulterior- dell’amministrazione dell’IACP di Messina mente l’ingombro del pontone Mario Bot. in relazione alla campagna di stampa S U I teghi limitandone l’agibilità. (4-04816)
  • 75. Atti Parlamentari - 14745 - Camera dei Deputati ~~~~ ~~ - VII LEGISLATURA --.DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 BIAMONTE. - Al Ministro del lavoro 1 ricorso fu accolto il 2 ottobre 1968 nel-e della previdenza sociale. - Per cono- l’udienza della I1 sezione giurisdizionalescere, con urgenza, il numero dei lavora- della Corte dei conti. Gli atti relativi etori avviati nelle aziende agricole e indu- la copia della predetta decisione furonostriali, dall’ufficio di collocamento di San- a suo tempo - è accertato - trasmessi alza (Salerno) nell’anno 1976. Tali dati do- Ministero del tesoro. Di conseguenza lavranno essere distinti per ogni mese del direzione generale delle pensioni ha emes-predetto anno. (4-04817) so la dovuta determinazione concessiva e l’ha trasmessa, per l’esame di merito, al Comitato di liquidazione. Poi più nulla, nonostante siano già passati dieci anni! CAPPELLI. - Al Ministro dei lavori (4-04819) pubblici. - Per sapere se è a conoscenzache in alcune regioni del nostro paese si sta tentando di applicare un canone di lo- BAGHINO. - Al Presidente del Cort-cazione (cosiddetto canone sociale), per sigli0 dei ministri e al Ministro del turi-gli alloggi dell’edilizia pubblica residenzia- smo e dello spettacolo. - Per sapere sele, gestiti dagli IACP calcolato esclusiva- in occasione della decisione della soppres-mente in base al reddito della famiglia as- sione dell’Ente autonomo Monte Portofinosegnataria, con l’applicazione di una per- hanno tenuto presente:centuale di prelievo pari al 10 per cento, a) le numerose volte che detto Enteindipendentemente dalla situazione reale ha dovuto strenuamente difendere da sub-dell’immobile. doli ed espliciti attentati le caratteristiche Per conoscere, poiché tale criterio è del monte;contrario ai principi oggettivi dettati dal- b) che la legge dell’Ente è assai piùl’articolo 19 del decreto del Presidente del- restrittiva di quella regionale che al suola Repubblica 30 dicembre 1972, n. 1035 articolo 14 ammette tale stato di cose ese non ritenga necessario impartire, a tutti che in base al piano urbanistico le zonegli IACP, opportune direttive sulla corret- attinenti al monte potrebbero subire mo-ta applicazione delle: norme in materia di difiche altrimenti vietate;locazione dell’edilizia pubblica residenzia- c) che esisteva una precisa richiestale, ed in particolare sull’articolo 19 del di modificare la legge istitutiva dell’ente ecitato decreto del Presidente della Repub- renderlo cosi attuale e utile anche alleblica, e ciò, allo scopo di assicurare un zone limitrofe;conforme e imparziale trattamento agli as- d) che allo stato attuale la Regionesegnatari residenti in tutte le regioni del non ha le norme idonee a garantire unanostro paese. (4-048 18) struttura che l’Ente ha garantito per 40 anni;. e) che il passaggio alla regione dei BAGHINO. - Al ‘Ministro del tesoro. compiti appartenenti all’Ente, rischiano di- Per sapere come e perché, dopo dieci far confondere i problemi attinenti alanni dal riconoscimento del diritto, non Monte Portofino con il calderone dei pro-sia stata ancora versata la liquidazione blemi che la regione è chiamata a risol-spettante alla signora Cecilia Frison ve- vere in fatto di urbanistica, di .paesaggio,dova di guerra del signor Dalla Pria An- mentre il promontorio va riguardato egelo. controllato ben diversamente da quanto si Per l’accertamento dei fatti si riferiscd- evince dal piano regionale dei parchi.no i seguenti dati: L’interrogante, sicuro che il Governo la signora. Frison Cecilia, vedova di ha conoscenza delle preoccupazioni, degliDalla Pria Angelo, presentò un ricorso allarmismi, sorti subito dopo la decisione(n. 465236) avverso al decreto ministeriale di soppressione, chiede se .non si ritiencn. 1679664 emesso il. 26 giugno 1956. Tale di tornare sul prowedimento per annul-
  • 76. Atti Parlamentari : - 14746 - Camera dei Deputati ~ VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978larlo o correggerlo e comunque per garan- sibile che il presidente della Cassa per iltire con certezza la difesa del promon- mezzogiorno abbia assunto l’iniziativa ditorio. (4-04820) inviare alla Giunta regionale dell’Abruzzo gli elaborati tecnici della strada transcol- linare Aprutina - Tronco c< Penne-Bucchia- BAGHINO. - Al Presidente del Consi- nico - con una lettera di trasmissione, in ))glio dei ministri ed al Ministro di grazia data 23 febbraio 1978, sulla quale si affer-e giustizia. - Per. sapere se è vero che in ma testualmente: << In relazione all’impor-seguito alla pronta reazione della stampa, tanza che l’opera può rivestire per lo svi-dell’opinione pubblica in genere e parti- luppo del territorio è necessario che co-colarmente degli appartenenti al corpo di desta regione esprima un giudizio sui con-pubblica sicurezza, quattro dipendenti del- tenuti del progetto di cui si trasmettonola questura di Genova sono stati restituiti in allegato gli elaborati essenziali. Succes-ai ’ loro precedenti incarichi. sivamente il progetto verrà sottoposto a!- Di conseguenza, l’interrogante chiede per- l’esame del Consiglio superiore dei lavoriché mai nel giro di poche ore il maggiore pubblici e quindi si procederà alla elabo-Francesco Forleo, il viceques tore Arrigo razione esecutiva dello stesso n.Molinari, il commissario Francesco Delavi- Se ritenga in particolare che tale ini-.gne e il maresciallo Dino Pesce, erano sta- ziativa contrasti decisamente:ti trasferiti; se è vero’ che il^ prowedimen- 1) con le procedure di elaborazione,to derivava dalle dichiarazioni rilasciate approvazione e realizzazione dei progettidai quattro alla stampa; e se non fosse speciali, previste dalla legge 183, che al-questa la motivazione quali.sono le ragio- l’articolo 8 prescrive che essi vengano pre-ni del trasferimento e del suo annulla- disposti in attuazione del programma quin-mento. (4-04821) quennale dalle regioni meridionali o dal Ministro per gli interventi straordinari nel BAGHINO. - Ai Ministri delle parte- Mezzogiorno;cipazioni statali, de21’industrial còmmercio 2) con quanto stabilito nel program-e artigianato’ e’ . . . lavoro., e previdenza. del . ma per’ il Mezzogiorno, approvato dalsociale. .- Per sapere q i i l i iniziative ‘han- CIPE, che in relazione ai progetti specialino preso o intendano prendere per rilan- per il riequilibrio delle zone interne affer-ciare l’attività della ‘fonderia San Giorgio ’ ma che << si dovrà superare la originariadi Genova-Prà allo scopo -di .evitare la impostaziorie fondata esclusivamente sulladisoccupazione ad ‘oltre- cinquecento lavo- realizzazione delle grandi infrastruttureratori. L’azienda può benissimo riprender- viarie, per dare vita a progetti integratisi dall’attuale crisi in quanto può benissi- di promozione dello sviluppo per areemo essere competitiva nella produzione di omogenee D;caldaie e di radiatori. 3) con le indicazioni fornite dal Co- Attualmente il pacchetto azionario è mitato dei rappresentanti delle regioni me-in mano per il 50 per cento della Fin- ridionali per il progetto zone interne, tra-meccanica e quindi ad essa spetta ogni smesse dal Ministro per il mezzogiornodecisione in merito, soprattutto per evi- alla CASMEZ in data 16 gennaio 1978, nel-tare che gli altri azionisti ’intervengano le quali si sottolinea che occorre supe-don interessi concorrenziali contrastami. (( rare il modello di sviluppo lineare per di- (4-04822) rettrici coincidenti con assi viari ed impo- , _ . stare la necessaria delimitazione territoria- BRINI. FEDERICO,’ MACCIOTTA,. PE- le, tenendo conto, per ciascuna regione,RAN.TUONO; .FELICETTI ’ NEVIO;’ ,ESPO- delle zone emarginate dallo sviluppo maSTO, CANTELMI E LAMANNA. - Al Mi- dotate di reali suscettività D.nistro, per gli interventi. straordiizari nel . _ Se-ritenga infine, che alla luce di quan-Mezzogiorno e nelle zone depresse del cex- to sopra ricordato, l’iniziativa del presi-tro-nord. - Per. sapere se. ritenga ~. . . ammis- dente della Cassa per il Mezzogiorno sia
  • 77. Atti Parlamentari - 14747 - Cainera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE. 1978 chiaramente indirizzata a disattendere nel FORTUNATO. - Al Ministro del teso- metodo e nei contenuti le decisioni prese ro. - Per sapere la situazione della pra- ai diversi livelli competenti in merito al tica di pensione del signor De Mane Pao- progetto speciale per le zone interne e lo nato a Francavilla (Potenza) il 14 set- quindi tale da determinare un uso distorto tembre 1919 ricorso Corte dei conti 679116. dellintervento straordinario con lo spre- (4-04826) co di ingenti mezzi finanziari (per il tron- co stradale in oggetto si prevede una spe- sa di oltre 100 miliardi). FORTUNATO. - Al Ministro del teso- Gli interroganti chiedono di sapere se ro. - Per sapere la situazione della pra- il Ministro non ritenga di intervenire pres- tica di pensione del signor D Tommaso i so il presidente della Cassa per il mezzo- Carlo nato a Viggianello (Potenza) il 28 giorno per invitarlo a desistere da tale ottobre 1913 ricorso Corte dei conti posi- iniziativa, richiamandolo al rispetto di zione 815086. (4-04827) quanto stabilito nella legge 183 e nel pro- gramma per il Mezzogiorno. Gli interroganti chiedono inoltre di co- FORTUNATO. - A Ministro del teso- Z noscere se e in che modo la Cassa per ro. - Per sapere la situazione della pra- il mezzogiorno abbia proceduto alla ela- tica del signor Partenopeo Antonio, nato borazione progettuale e tecnica del proget- il 24 luglio 1913, pratica 1201819/D, ricor- to speciale per le zone interne secondo le so n. 706426 del 13 ottobre 1975 divisione indicazioni fornite dagli organi competenti. XI M.N.TT. n. 80527/BR. (4-04828) (4-04823) FORTUNATO. - .Al Ministro del te- FORTUNATO. - Al Ministro del te- SOYO. - Per sapere notizie pratica di pen- soro. - Per conoscere la situazione della sione di guerra signor Salerno Raffaele pratica -del signor, già militare, Epifania nato a San Severino Lucano il 2 gennaio Alfonso nato il 23 marzo 1910. La procu- 1949. Fascicolo trasmesso dal Ministero ra generale della Corte dei conti ha tra- della difesa, divisione 10 posizione nu- smesso- a l collegio medico legale di Roma mero 813311 alla Corte dèi conti il 30 pratica 494068/233. (4-04829) gennaio 1978. (4-04824) FORTUNATO. - A Ministro del teso- Z FORTUNATO. - Al Ministro del te- ro. - Per sapere lo stato. della pratica di soro. - Per sapere la situazione della pensione di guerra del signor Di Giacomo pratica del . signor Cuccarese Nicola da Domenico posizione n. 1598206 nato il 25 Senise (Potenza) ricorso Corte dei conti settembre 1917. (4-04825) 9061839. . (4-04830) * * *
  • 78. Atti Parlamentari - 14748 - Camera dei Deputali VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 Zompetenze di intervenire perché il pre- INTERROGAZIONI A RISPOSTA ORALE €etto di Lecce, in rispetto alla legge ed - alla proposta dell’hpettorato del lavoro, provveda con urgenza a dichiararlo deca- I sottoscritti chiedono di interrogare duto nella gestione delle numerose esat- tone. (( i Ministri dell’interno e delle finanze - per sapere: (3-02550) G CONCHIGLIACALASSO CRISTINA, se sono a conoscenza che il ragio- CASALINO,BACCHI DOMENICO, niere Giorgio Picciolo, il quale è uno dei ANGELINI )). più potenti gestori privati di esattorie in provincia di Lecce e di Taranto, continua a violare sistematicamente lo statuto dei <I sottoscritti chiedono di interrogare ( lavoratori, il contratto di lavoro, le nor- il Presidente del Consiglio dei ministri per. me sul collocamento, assumendo e licen- conoscere le motivazioni che hanno indotto ziando il personale a suo piacimento. Le il Governo a non dare completa attuazione inadempienze riguardano inoltre il man- alla legge di ricostituzione dei servizi se- cato pagamento dei contributi assicurativi, greti particolarmente per quanto attiene previdenziali e assistenziali, il mancato al SISDE. pagamento degli straordinari, delle diarie (Si chiede inoltre di sapere se rispon- ( e spesso perfino degli stipendi; dono al vero le notizie relative alla costitu- se sono a conoscenza che il signor zione, presso il Ministero dell’interno, di Picciolo, nell’arco di sette mesi ha licen- un ufficio che sarebbe la riproposizione ziato ben quattro dipendenti e fra di del vecchio ufficio ”affari riservati”; se a essi il signor Rocco Preite dirigente sin- capo dell’ex ufficio D dell’ex SID ora dacale della FIDAC, per il quale il preto- SISMI, sarebbe in predicato la nomina di re d Casarano nella udienza del 5 dicem- i un ufficiale che aderì alla repubblica di bre 1977 ha disposto l’immediata riassun- Salò e che recentemente è stato coinvolto zione dello stesso senza che a tutt’oggi il in una poco chiara vicenda giudiziaria, di- Picciolo vi si sia attenuto; sattendendo con tale indicazione una par- se sono a conoscenza che il ragio- te sostanziale e qualificante della legge in niere Picciolo ha notificato in data 28 merito alla designazione dei dirigenti dei febbraio 1978 il licenziamento in tronco servizi segreti. al signor Graziano D’Amore, mentre con- tinuano ad essere discriminati gli attivi- (3-02553) BALZAMO MANCINI’GIACOMO, D. sti sindacali, gli iscritti alla FIDAC e quanti chiedono il rispetto dei propri di- cc I1 sottoscritto chiede di interrogare i ritti; infine, se sono a conoscenza che in Ministri della marina mercantile e dei la- seguito alle numerose proteste dei dipen- vori pubblici e il Ministro per gli inter- denti, l’Ispettorato del lavoro di Lecce, venti straordinari nel Mezzogiorno e nelle ha accertato la fondatezza di tali prote- zone depresse del centro-nord, per sapere: ste, la esistenza di innumerevoli inadem- se sono a conoscenza dei gravi dan- pienze e la esistenza di diverse condanne ni provocati dalla, mareggiata del 21 mar. da parte di più pretori a carico del si- zo 1978 in località Marinella di Bagnara gnor Picciolo proponendo, in base all’ar- Calabra (Reggi0 Calabria) dove operano ticolo 22 della legge 29 settembre 1973, circa 700 lavoratori della pesca, unica at- n. 603, al signor prefetto la decadenza. tività produttiva della zona; N Gli interroganti, per quanto sopra se sono a conoscenza del fatto che esposto, chiedono di sapere per quali mo- da oltre 20 anni si discute della possibi- tivi a distanza di molti mesi, il prefetto lità di intervenire con strutture portuali non ha emesso il decreto di decadenza e minime capaci di impedire gli eventuali se intendano i Ministri, per le rispettive danni del maltempo ed insieme di offrire
  • 79. Atti Parlamentari - - 14749 Camera dei Deputati V I 1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 strumenti perché sia assicurata una mi- (Gli interroganti chiedono altresì di ( gliore attivith produttiva nel settore t r a conoscere dal Governo quali informazioni dizionale della pesca; si abbiano circa il ricorso da parte dei se ritengono di far riesaminare i pra- partiti e organizzazioni sindacali a forme getti già esistenti per dare una risposta cosiddette di ” autogestione ” in servizi di immediata alle esigenze di 700 lavoratori ordine pubblico. della pesca. cc Ad avviso degli interroganti, le fun- (3-02554) c( NAPOLID. zioni di cui trattasi non possono essere in alcun modo delegate dai competenti or- gani dello Stato né surrogate dall’inter- c( I1 sottoscritto chiede di interrogare il vento di altre organizzazioni. Ministro degli affari esteri per sapere se (3-02556) B ZANONE,BOZZI,COSTA )). è a conoscenza che il cittadino italiano padre Gianfranco Testa nato a Bra (Cu- neo) il 10 aprile 1942, missionario della I1 sottoscritto chiede di interrogare il Consolata di Torino, da quattro anni si (( Presidente del Consiglio dei ministri in me- trova incarcerato in Argentina essendo sta- rito alle ripetute riunioni da lui convocate, to arrestato il 15 aprile 1974 presso la tanto di segretari di partito quanto di Missione Machagai (Chaco) ed assegnato esperti dei partiti stessi, per l’esame non poi al carcere de La Maddalena (La Pla- già di problemi programmatici in fase di ta - Buenos Aires) dove sta scontando una crisi di Governo, bensì di problemi legisla- pena a sette anni di reclusione, nonostan- tivi ed operativi urgenti di precisa compe- te egli si sia sempre dichiarato innocente, tenza costituzionale del Governo e del Par- per pretestuosi addebiti di carattere pura- lamento. mente politico avendb egli rivelato nel compimento della sua missione una larga (3-02557) CC MALAGODI D. e civile disponibilità al dialogo, al di so- pra delle posizioni di parte e indipenden- temente dalle minacce repressive delle au- (I1 sottoscritto chiede di interrogare il ( torità argentine; Presidente del Consiglio dei ministri e il per sapere se e quali iniziative in- Ministro .dell’interno in merito alle notizie tende assumere il Ministero degli esteri relative alle iniziative in corso in consigli per tutelare un cittadino italiano, tenen- comunali molto importanti per istituziona- do anche conto delle migliaia e migliaia lizzare, a spese del bilancio, comitati inter- di firme raccolte in Piemonte per chiede- partitici e affidare loro compiti non solo re l’intervento delle autorità italiane e del- di vigilanza sull’ordine pubblico di stret- la Città del Vaticano al fine di perorare ta competenza statale, ma anche di inqui- la scarcerazione del missionario. . sizione e di controllo sui cittadini che esu- la dallo spirito e dalle norme che reggono (3-02555) c( VINEISn. lo Stato di diritto. (3-02558) (( MALAGODI D. (( I sottoscritti chiedono di interrogare il Presidente del Consiglio dei ministri e il Ministro dell’interno, per conoscere dal G I sottoscritti chiedono d’interrogare Governo quale fondamento debba attri- il Ministro dell’interno, sull’assassinio di buirsi alle notizie, diffuse dalla stampa, due giovani, Lorenzo Iannuzzi e Fausto circa l’intervento delle confederazioni sin- Tinelli, spietatamente eseguito a Milano dacali CGIL-CISL-UIL in quanto concerne la sera del 18 marzo, per conoscere i il reclutamento degli agenti di pubblica risultati delle indagini svolte dalla po- sicurezza e lo svolgimento dei servizi sus- lizia giudiziaria nelle frange di sinistra e sidiari di polizia. in taluni ambienti della droga; per cono-
  • 80. .Atti Pnrhizenlari - 14750 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 scere le ragioni che hanno indotto le applicazione dei nuovi meccanismi di cal- autorità a tollerare manifestazioni che dal- colo del contributo nazionale dovuto alla‘la solidarietà con le vittime sono degene- CEE, debba versare nel 1978 un contri- rate nel teppismo, oltre che nella .solita buto superiore di 147 miliardi rispetto istigazione ‘a delinquere contro il ” fasci- a quello che sarebbe derivato dall’appli- sta ”; per sapere, infine, se il sindaco di cazione dei nuovi meccanismi di calcolo. Milano sia stato indotto ad annunciare G Per sapere, in caso affermativo, co- onoranze funebri a spese del comune sot- me un tale inadempimento si possa con- to la pressione di gruppi extraparlamen- ciliare con l’esigenza, riconosciuta a tut- tari o da una autonoma valutazione poli- ti i livelli, di contenere la spesa pubbli- tica dell’efferato delitto, valutazione che ca e quali azioni il Governo intenda in- non trova alcun obiettivo riscontro e che traprendere per limitare, anche in parte, legittima e fomenta iniziative sediziose il danno per il nostro paese. che turbano la vita della città e innesca- (3-02563) <( MALAGODI no meccanismi di violenza e di odio spe- D. cialmente tra i giovani studenti. c I sottoscritti chiedono di interrogare(3-02559) (( BOLLATI il Governo per sapere quale posizione in- SERVELLO, D. tende prendere l’Italia nei confronti del grave attacco israeliano contro il popolo Q 11 sottoscritto chiede di interrogare palestinese nel territorio del Libano. il Presidente del Consiglio dei ministri (Considerato infatti che l’attacco israe- ( e il Ministro dell’interno per conoscere liano è andato ben oltre la logica della se sia vero e sulla base di quali criteri rappresaglia, comunque condannabile, ma il signor sindaco di Milano abbia dispo- che si è configuratQ come una vera e pro- sto che i funerali dei d,ue ragazzi uccisi pria invasione contro l’integrità territoria-.l’altra notte in quella città in circostanze le del Libano e volta al genocidio del po- in gran parte ancora da chiarire, ma si- polo palestinese, gli interroganti chiedono curamente legate ad attività ed ambienti se il Governo italiano ritenga sufficiente non certo politici e non certo socialmen- la risoluzione dell’ONU sul ritiro delle te qualificati, siano fatti a spese del Co- truppe israeliane o non piuttosto una pre- mune, cioè del contribuente italiano e sa di posizione più netta che: in particolare milanese; e se non conven- ’ 1 condanni senza mezzi termini l’ag- ) gano che il signor sindaco di Milano così gressione israeliana anche con iniziative agendo, oltre .ad avere mancato ai suoi diplomatiche come il ritiro del proprio doveri di amministratore, abbia irrespon- rappresentante a Te1 Aviv; sabilmente contribuito ad arroventare il 2) riconosca definitivamente e ufficial- pericoloso clima di tensione in cui vivia- mente l’OLI’, legittimo rappresentante del mo, che non ha certo. bisogno di altri popolo palestinese; mostrando di sostene- incentivi awentati e faziosi . come questi, re concretamente il diritto dei palestinesi per essere sempre più pericolosamente all’autodeterminazione e al riconoscimento alimentato. dei propri diritti nazionali; (3-02562) (( ROMUALDI D. 3) ribadisca l’integrità territoriale del Libano in cui intere città abitate da mu- sulmani, e quindi non soltanto campi pa- < C I sottoscritto chiede di interrogare 1 lestinesi, sono state oggetto della invasio- il Presidente del Consiglio .dei ministri ne israeliana. ed i ministri del tesoro, delle finanze e degli affari esteri, per sapere se corri- (3-02564) c GORLAMASSIMO, PINTOD. spondono a verità le notizie di stampa secondo cui l’Italia, per il mancato ap- c( I1 sottoscritto chiede di interrogare prontamento degli strumenti necessari per il Governo per sapere quali spiegazioni in-
  • 81. Atti Pavlamentari - 14751 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 tenda dare in merito all’incidente fer- porzione sia rappresentato il capitale pub- roviario avvenuto nella giornata del 10 blim e quali mutamenti abbia subito la marzo sulla linea Pisa-Firenze, circa le re- partecipazione privata; sponsabilità politiche relative alla condu- 2) a quali criteri si sia ispirata la zione della gestione del settore delle fer- rappresentanza del capitale pubblico nel- rovie dello Stato, che hanno portato alle l’approvazione delle accennate delibere di tragiche conseguenze dell’incidente stesso. svalutazione per due terzi del capitale e << Più specificatamente si fa richiesta dell’assunzione di un prestito indicizzato; del: per conoscere, altresì, la valutazione del perché in merito ai lavori di rifaci- Governo sulla gestione paurosamente pas- mento del ponte sul fiume Bientina, in siva del gruppo (perdite di 509 miliardi), corso ormai da lunghi anni, a tutt’oggi nonché sugli indirizzi che s’intende im- questi lavori non si sono conclusi; primere con gli interventi finanziari, nel perché in assenza della conclusione contesto della crisi del comparto chimico di tali lavori non si è provveduto alla in- nazionale e delle misure che s’intendono stallazione di mezzi e di segnalazioni più adottare per aziende e gruppi, avendo opportuni e funzionali di quelli attualmen- cura di non privilegiarne taluni a danno te esistenti, considerato fra l’altro che per di altri, e di non pregiudicare gli investi- proteggere chi lavora sui binari si fa ri- menti, il piccolo risparmio e i livelli di corso a corni acustici suonati a fiato e occupazione, specie nel Mezzogiorno. all’esposizione di una misera tabella nep- (3-02566) VALENSISE SERVELLO, ’ pure illuminata lungo il binario; << D. perchC alla guida del locomotore stesso era stato posto personale di qua- lifica diversa da quello effettivamente oc- corrente, mentre lo scarso personale esi- <( I1 sottoscritto chiede di interrogare stente è soggetto ad utilizzazioni pesanti il Presidente del Consiglio dei ministri e i e a sfrenate mobilità; Ministri dell’interno, della sanità e del la- perché si continua a mantenere in voro e previdenza sociale per sapere se uno stato di deprecabile avaria il parco sono al corrente della profonda ed estesa macchine del compartimento fiorentino. preoccupazione, come riferisce anche la << Infine si chiede al Governo se non Gazzetta di Mantova del 22 marzo, diffu- ritenga doveroso rimuovere il direttore sa nella zona mantovana del destra-Sec- compartimentale fiorentino delle ferrovie chia, per lo strano e, per qualche verso,. dello Stato, che sul giornale I Tempo del- 2 incredibile comportamento della maggio- 1’11 marzo 1978, ha vergognosamente af- ranza del Consiglio di amministrazione dei. fermato, mentre ancora l’inchiesta è in quattro ospedali - Ostiglia, Poggio Rusco, corso e le cause tutt’altro che certe ”dare Quistello e Sermide - i quali, benché giu- la colpa ai morti è antipatico, ma io vor- ridicamente fusi sono tuttora separatamen- rei sapere che avevano per la testa quei te operanti, in attesa, se e quando sarà due... ’. I costruito, di un unico, grande ospedale* (3-02565) <( GORLAMASSIMO. D provinciale; in particolare, se ritengano legittimi, sotto ogni profilo, alcuni recenti provve- <(I sottoscritti chiedono di interrogare dimenti adottati a maggioranza dal pre- i Ministri del bilancio e programma- detto Consiglio, contro e talora senza l’ob- zione economica e del tesoro, in relazione bligatorio parere tecnico del Consiglio dei alle decisioni adottate il 20 marzo 1978 dal sanitari, provvedimenti resi arbitrariamen- Consiglio di amministrazione della Monte- te ed immediatamente esecutivi, sulla ba- dison, per conoscere: se di un piano di ristrutturazione ancora 1) quale sia l’attuale composizione all’esame dei competenti organi regionali del Comitato di controllo, in quale pro- e per i quali, fra l’altro, si è dato vita -
  • 82. Atti Parlamentari - 14752 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978un caso pare senza precedenti - ad un del paese la distrazione media annualecomplesso spostamento incrociato di per- di otto miliardi di lire da parte dellosonale in movimento pendolare permanen- Stato allo scopo di tenere in piedi unte, con ingiustificato danno economico del- organo di stampa che non rientra nellel’ente, oltre naturalmente le ovvie, negati- attività statutarie e istituzionali dell’ENIve conseguenze sui servizi, anche per l’im- e dell’IRI.provvisa soppressione di divisioni, fatte (3-02571) SERVELLO,SANTAGATI,teoricamente vivere o rivivere altrove in (( VALENSISE .solitario, impossibile isolamento; D se non ritengano, dopo aver predi-sposto un’accurata indagine e ciascuno perla parte di rispettiva competenza, di assu- I sottoscritti chiedono d’interrogaremere, con la necessaria urgenza, tutte le (( i Ministri del tesoro e delle partecipa-opportune iniziative atte a ripristinare il zioni statali per conoscere i risultati del-rispetto della legalità e la scrupolosa os- l’inchiesta disposta sulle attività dell’Ita1-servanza di tutte le norme che devono ga- casse, e ciò anche in relazione alla rid-rantire, nei quattro ospedali, purtroppo da delle indiscrezioni giornalistiche sul-quantitativamente e qualitativamente ri- l’affare Caltagirone e sulle sue implica-dotti nelle loro prestazioni, per scelte ed zioni politiche.atti quanto meno incomprensibili, un tipodi assistenza completo, aggiornato e razio- (3-02572) (( SANTAGATI, SERVELLO,nale, così come richiede l’insostituibile e VALENSISE. Dpeculiare funzione pubblica che sono te-nuti a svolgere.(3-02567) VINCENZI D. I sottoscritti chiedono d’interrogare (( (( il Presidente del Consiglio dei ministri e i Ministri della sanità e della pcbblica (( I sottoscritti chiedono di interrogare istruzione per sapere - premesso che:il Presidente del Consiglio dei ministri 1 l’ospedale S. Raffaele di Segrate )sull’attendibilità di notizie di stampa rela- (Milano) (nato dalla trasformazione &l-tive al cosiddetto ” Piano Zero ” preceduto 1’ ” Associazione centro di assistenza ospe-dalla sigla PAPA predisposto dall’ex capo daliera S. Romane110 ” in ” Fondazione didell’ufficio affari riservati del Ministero Religione ” e cioè in ente ecclesiastico) hadell’interno; per sapere se siano state ac- iniziato la sua attività nel settembre delcertate le cause per cui esso è risultato 1971, nonostante l’ufficiale sanitario neinoperante, determinando, tr2 l’altro, pe- abbia negato l’agibilità;nosi e sconcertanti episodi in talune pre- 2) nel luglio del 1972 questo ospe-fetture e questure alle quali non risultava dale riceve, con decreto interministerialel’esistenza- del segretissimo piano. il titolo ”istituto di ricovero e cura a(3-02568) SERVELLO, FRANCHI carattere scientifico ” abilitato quindi alla pubblica assistenza ospedaliera, nono- (( D. stante la ferma opposizione della Regio- ne Lombardia (l’assessore regionale alla c( I sottoscritti chiedono d’interrogare sanità definì il riconoscimento un ” attoi Ministri delle partecipazioni statali e di pirateria politica ”);del tesoro per conoscere le decisioni del 3) il 4 giugno 1973 viene sottoscrit-Governo a seguito della riunione del Con- ta una convenzione fra l’università disiglio di Amministrazione della Segisa, Milano e l’ospedale S. Raffaele, nonostan-società editrice de Il Giorno; te l’opposizione del Consiglio di Facolta per sapere se sia ritenuta compati- di Medicina e Chirurgia che aveva de-bile con la grave situazione finanziaria nunciato la mancanza di tutte le attrez-
  • 83. Atti Parlamentari - 14753 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978zature di base indispensabili ad un ospe- della Regione e del Comune di realizza-dale e la assoluta assenza di attività di re il dovuto controllo sull’attività sani-ricerca scicntifica; taria; se intendano ricercare le conniven- 4) il Presidente del consiglio d am- i ze e le responsabilità eventuali nell’am-ministrazione dell’ospedale S. Raffaele, ministrazione dello Stato che hanno de-” d o n ” Luigi Maria Verzé è stato so- terminato questa scandhlosa situazione.speso a divinis dalla Curia milanese (3-02573) G BONINO EMMA, FACCIO ADE-nel 1973; è stato condannato, nel mar- LE, PANNELLA, W L L I N I D.zo del 1976, dal tribunale di Milano adun anno e quattro mesi di reclusione pertentata corruzione in relazione alla con- .a I1 sottoscritto chiede di interrogare ilvenzione con la facoltà di medicina del- Presidente del Consiglio dei ministri e il’università Statale e la concessione di Ministri delle poste e telecomunicazioni eun contributo di due miliardi da parte dell’interno, per richiamare l’attenzionedella Regione; è stato incriminato di sulla trasmissione ” Concertazione, conti-truffa aggravata nei confronti della si- nuo musicale in bianco e nero” impagina-gnora Anna Bottero alla quale ha sot- to da Giorgio Calabrese, con scene di Lu-tratto un appartamento del valore di 30 dovico Muratori e regia di Enzo Trapa-milioni; ni, effettuata il venerdi sera dalla rete 5) nell’ospedale S. R d a e I e lavora uno della televisione italiana;solo un terzo del personale paramedico per denunciare il carattere ” allegro ”necessario; non esiste il direttore sanita- della trasmissione medesima che, attraver-rio ma solo un ”facente funzioni” sen- so vari motivi musicali, oltre tutto pregniza titoli; durante il turno di guardia not- di intelligenza, stimola l’amore di classe,turno in otto piani è presente un solo l’apprezzamento dei ” padroni ”, il ” dileg-medico; gio ” della religione, nonché sentimenti di 6) la direzione dell’ospedale ha de- non violenza;ciso di chiudere il reparto di medicina psi- per esprimere ia ” soddisfazione ” di-cosomatica awalendosi di un cavillo bu- nanzi al fatto che venerdì 17 marzo 1978rocratico ma al solo fine di espellere e cioè all’indomani del tragico evento ro-quel gruppo di medici, personale para- mano, che avrebbe colpito cinque vitemedico, studenti e ammalati di questo umane tra gli agenti dell’ordine e porta-reparto che avevano iniziato una efficace to al rapimento dell’onorevole Moro, nellalotta per la denuncia della gestione ma- trasmissione suaccennata si è addiritturafiosa dell’ospedale S. Raffaele - ironizzato sui poliziotti che vogliono fare quali iniziative intendano prende- carriera e che per questo perseguitano ir e per impedire che il danaro pubblico comuni mortali;finisca ancora una volta nelle mani di per conoscere se non si ritenga cheloschi gruppi di potere clericali che lo tali programmi siano estremamente meri-utilizzano per attività speculative e clien- tevoli, perché miranti a formare tra itelari, sulla pelle degli ammalati; se in- giovani una mentalità favorevole al siste-tendano disporre una inchiesta in rela- ma democratico, una mentalità che d a -zione ai fatti denunciati sospendendo nel cilrnente conduce ad ipotizzare ” proces-frattempo ogni ulteriore contributo pub- s i ” al cosiddetto regime attuale e soprat-blico all’ospedale S. Raffaele; se intenda- tutto al partito e agli uomini del partitono revocare all’ospedale S. Raffaele la che in un trentennio non hanno operatoqualifica di “istituto di ricovero e cura per garantire la massima liberta nel Paese;a carattere scientifico ” in considerazio- per chiedere conseguentemente sene della notoria assenza di attività di ri- non sia il caso di intervenire, per evitarecerca in detto ospedale e all’impossibili- che - dietro il comodo paravento dellatà, persistendo questo riconoscimento, libertà di espressione - non si contrab-
  • 84. Atti Parlamentari - 14754 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978bandino ideologie anarcoidi e non si ap- i Ministri di grazia e giustizia e del te.plauda implicitamente alle gesta criminali soro, per conoscere i motivi per i qualidell’estremismo di ogni colore politico. l’amministrazione, condannata quale re-(3-02574) COSTAMAGNA D. sponsabile civile a risarcimento dei danni, con una prowisionale provvisoriamente (( esecutiva di lire 15.000.000 in favore del- l’ex agente di custodia Giovanni Chialastri, (( I sottoscritti chiedono di interrogare rimasto paralizzato a seguito di un colpoil Presidente del Consiglio dei ministri e il di mitra esploso colposamente da un suoMinistro dell’interno, per conoscere quale collega che gli dava il cambio sul murosia il tempo necessario per provvedere al- di cinta del carcere di Treviso, non ab-la stampa delle schede ed alla distribu- bia ancora provveduto, benché precettata.,zione di esse nei vari seggi per i referen- al pagamento della somma dovuta e cibdum, il tempo necessario per disporre la dopo che lo Stato aveva introitatodiversa organizzazione dei seggi in relazio- la somma di lire 300.300 dal Chiala-ne al numero dei referendum da tenere, stri, pronta cassa, per tasse di re-nonché quello necessario per predisporre, gistrazione, proporzionali alla sommasempre in ordine al diverso numero dei da esso Stato dovuta, della sentenzareferendum da tenere, l’organizzazione di condanna.della campagna elettorale, della divisione Gli interroganti chiedono di conoscedegli spazi, ecc. ed in conseguenza quale ((sia il termine ultimo, a prescindere dagli re come si concilii tale inadempimentoobblighi di legge e dai doveri costituzio- dell’amministrazione con le parole di ram-nali di non interferenza e di rispetto tra marico e di assicurazione pronunziate allai poteri dello Stato, oltre il quale l’even- Camera dal sottosegretario Dell’Andro iltuale pronunzia di non luogo a procedersi 29 giugno 1977, il quale rispondendo adnelle operazioni relative a taluno dei refe- altra interrogazione degli interroganti sul.rendum ai sensi dell’articolo 39 della leg- l’identico argomento, dichiarò che le vi-ge 25 maggio 1970, n. 352 comporterebbe genti disposizioni non consentivano di di-lo sconvolgimento della preparazione dei sporre la concessione di un trattamentoreferendum e renderebbe inutili operazio- provvisorio di pensione, né tanto meno dini, apparecchiature e spese, che si sareb- un anticipo ma che si potevano dare lebero già dovute effettuare. più ampie assicurazioni che il Ministero (( Gli interroganti chiedono di conosce- avrebbe sollecitato ” l’espletamento nelre, alla luce anche di tali elementi, quale più breve tempo possibile dei successivisia il pensiero e la politica del Governo indispensabili adempimenti ”. Rilevano gliin ordine alle ventilate operazioni dirette interroganti che viceversa l’amministrazio- ad impedire l’esercizio del diritto del ne si sta sottraendo anche agli obblighi popolo attraverso i referendum già am- concorrenti con quelli relativi alla pen- messi ed ai tempi ed ai termini ultimi di sione che le incombono quale re- tali operazioni. sponsabile civile del danno subito dal Gli interroganti chiedono infine di co- Chialastri. (( noscere quando il Presidente della Repub- blica provvederà alla convocazione dei re- Gli interroganti chiedono infine di (( jerendum. conoscere quale sia lo stato della pratica(3-02575) (( MELLINI, PANNELLA, BONINO relativa alla pensione privilegiata del cui EMMA,FACCIO ADELED. sollecito espletamento diede assicurazione, come sopra detto, il Governo nella seduta dei 29 giugno 1977. (( I sottoscritti chiedono di interrogare (3-02596) <( MELLINI, BONINOEMMA, PAV-il Presidente del. Consiglio dei ministri e NELLA, FACCIOADELE n.
  • 85. Atti Parlamentari - 14755 - Camera dei Devutati V I 1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 << I1 sottoscritto chiede di interrogare il gica che non sia la pura e semplice cac- Ministro delle finanze, per sapere se si cia al ”militante del ’68 ”; sia consultato con i tecnici, con la Guar- se non ritengano che queste indiscri- dia di finanza e con l’Associazione di ca- minate perquisizioni ricordino quelle di tegoria prima di decidere l’inopportuno infausta memoria messe in opera dal Go- aumento del prezzo dei tabacchi, i cui verno Tambroni nei confronti delle abita- esigui vantaggi finanziari (se vi saranno) zioni degli ex partigiani rei di avere par- verranno abbondantemente neutralizzati tecipato attivamente alla lotta di libera- dai fattori negativi. zione antifascista; << L’interrogante, negli ultimi tempi del- infine, se non ritengano di dover in- la sua permanenza al Ministero della fi- tervenire per porre un limite a questa nanze, dopo opportuni studi, era giunto, azione indiscriminata delle forze di po- d’accordo con i tecnici, con la Guardia lizia. di finanza e con l’Associazione tabaccai, (3-02598) CORVISIERI,CASTELLINA LUCIANA, alla motivata conclusione, che salvo i casi <( MAGRI, MILANI ELISEO n. di moderato adeguamento al processo in- flazionistico, gli aumenti dei prezzi dei ta- bacchi riducono le vendite dei tabacchi e << I1 so1.toscritto chiede di interrogare incoraggiano i contrabbandieri. il Presidente del Consiglio dei ministri, Giusta pertanto è la protesta dell’As- per sapere se rawisi la necessità che gli <( sociazione di categoria. A tale protesta organi competenti esercitino un più se- va aggiunta la considerazione assai seria vero controllo sul trailìco di armi da e che, dopo gli ultimi aumenti, la diffusione per l’Italia. Ciò in quanto si ha ragione del contrabbando sarh fortissima, impe- di sospettar5 che forniture belliche di gnando - se si VUOI contrastarlo - nume- produzione nazionale vendute all’es tero rosi reparti della Guardia di finanza, in vengano, attraverso società di comodo e terra e sul mare, nella lotta ai contrab- clandestinamente, reintrodotte in Italia perbandieri, poiché si intensificherà l’azione alimentar2 attività terroristiche. Ciò in delle organizzazioni criminali specializza- relazione ai recenti fatti di via Fani. te, mentre in un momento come questotutti i finanzieri dovrebbero essere mobi- (3-02599) ACCAME >>.litati nella lotta così necessaria control’evasione fiscale (nella quale lotta si puòricavare assai di più per l’erario) e negli <( I sottoscritti chiedono di interrogarealtri compiti di istituto collegati alla tu- il Ministro dell’interno, per sapere se siatela dell’ordine e della legge nel nostro a conoscenza dei seguenti fatti:paese. sabato 18 marzo 1978, alle ore 20, a (3-02597) <( PRETI >>. via Mancinelli a Milano, vicino al centro sociale Leoncavallo, venivano ferocemente assassinati, Fausto Tinelli e Lorenzo Jan- nucci; << I sottoscritti chiedono di interrogare l’esecuzione dei due giovani compagniil Presidente del Consiglio dei ministri e è awenuta in modo premeditato e profes-il Ministro dell’interno, per sapere: sionale (l’agguato, i colpi sparati con il se siano, a conoscenza delle decine silenziatore e con l’ausilio di un sacchettodi perquisizioni - operate dalle forze di po- di plastica per tenere i bossoli);lizia nelle abitazioni di militanti della si- le indagini e nello stesso tempo lenistra . a Roma nel quadro delle indagini informazioni date dalla questura e dallasul rapimento dell’onorevole Moro; stampa, si sono mosse nella direzione di in base a quali valutazioni si è de- uno dei tanti episodi della guerra tra leciso .di procedere in questa direzione in varie componenti della malavita organiz-maniera indiscriminata senza nessuna lo- zata rispetto alla droga, o di un regola-
  • 86. Atti Parlamentari - 14756 - Camera dei Devutati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978mento di conti all’interno della nuova si- o in grado di dimostrare la propria asso-nistra, o di un delitto inspiegabile e sen- luta estraneità ai fatti; se non tendanoza movente; invece a creare un clima di ”caccia alle nonostante le ripetute affermazioni streghe” nei confronti di ampi settori disecondo cui le indagini ” s i stanno muo- opposizione politica, che pur rifiutando de-vendo in tutte le direzioni”, non C’è trac- cisamente i metodi e le azioni delle Bri-cia in esse, di una pur minima ricerca nel- gate rosse, continuano ad opporsi con for-la direzione ” politica ” di una iniziativa za e intelligenza a questo Governo, allaterroristica della reazione (siano essi fa- sua politica che ogni giorno di più negascisti - che peraltro hanno rivendicato diritti fondamentali e costituzionali, ail’omicidio - gente della malavita legata ai suoi metodi extralegali e da Stato auto-fascisti, ” squadre della morte ”). ritario. << Gli interroganti quindi chiedono qua- (3-02608) GORLA MASSIMO, PINTO .li provvedimenti intenda prendere il Mi- <( Pnistro affinché le indagini vengano indi-rizzate chiaramente e rapidamente nei con-fronti di questi settori reazionari. << I sottoscritti chiedono di interrogare(3-02600) <( GORLA MASSIMO, PINTO. D il Ministro della sanità, per conoscere quali iniziative sono state adottate o si intende adottare (nel rispetto delle fun- << I sottoscritti chiedono di interrogare zioni regionali) al fine di fronteggiare lei Ministri dell’interno e di grazia e giu- gravi difficoltà economiche in cui versastizia, per sapere: l’Istituto nazionale di riposo e cura per in base a quali motivazioni nella anziani (INRCA) di Cosenza in dipendenzagiornata del 3 aprile 1978 sono stati emes- della mancata stipula della convenzionesi 233 mandati di perquisizione nei con- tra I’INRCA di Cosenza e la regione Ca-fronti- di cittadini democratici, militanti di labria.sinistra; << Com’è noto, I’INWCA è riconosciuto da chi è partito l’ordine; istituto a carattere scientifico. La sede di Cosenza è impostata su un centro per lo in base a quali motivazioni 133 per- studio delle malattie cardiovascolari e ge-sone sono state fermate, condotte in que- riatriche.stura, trattenute in stato di fermo; G Più recentemente I’INRCA ha costi- in base a quali indizi, con quali ac- tuito con altri istituti di ricerca italianicuse 41 persone, militanti di sinistra, de- il Consorzio nazionale per la ricerca me-mocratici, sono stati condotti alle carceri dica (CNRM).di Regina Coeli e di 12 delle quali non c< Le attività cardiologiche di interessesono stati resi noti i nomi. sono rappresentate da: << Per sapere inoltre in applicazione diquali norme queste persone sono state 1) terapia intensiva coronarica;perquisite, trasportate in questura, fer- 2) laboratorio di indagini incruente;mate, arrestate. 3) laboratorio di emodinamica. G Si chiede infine ai Ministri se non << 11 . laboratorio di emodinamica rapritengano che operazioni, del tipo di quel- presenta la fase più avanzata e più com-le awenute ieri, del tutto incostituzionali, plessa delle strutture cardiologiche previ-non siano - per quanto riguarda le inda- ste all’1NRCA. La sua realizzazione con-gini sul rapimento dell’onorevole Moro - sentirebbe lo studio dei pazienti da, av-assolutamente inutili; non a caso dopo viare al cardiochirurgo. Attualmente i pa-giorni di indagini caratterizzate da que- zienti di interesse (valvulopatici e corona-ste azioni gli inquirenti non hanno potuto ropatici) esistenti nella regione sono co-fornire al paese nessuna risposta se non stretti a spostarsi in ospedali del centro-fotografie di persone attualmente detenute nord dell’Italia, ove peraltro esistono del-
  • 87. Atti Parlamentari - 14757 - Camera dei Deputati VI1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978le code di attesa che talvolta vanificano << I sottoscritti chiedono di interrogarela possibilità stessa di un intervento chi- i Ministri dell’interno e di grazia e giu-rurgico. stizia per sapere, dopo l’ennesimo episo- < < L e strutture previste in dotazione al dio di violenza fascista avvenuto a Caser-laboratorio di emodinamica sono fra le ta il 24 marzo 1978, culminato nel tenta-pii1 perfezionate esistenti. to omicidio del giovane D a i l o Russo e <<Peril suo completamento occorre UII nel ferimento di un altro, quali misurenotevole impegno economico. sono state adottate nei confronti dei re- G L’attività del centro INRCA di Co- sponsabili dell’efferato agguato;senza non è in contrasto con le attivits per conoscere se non si ritenga didelle rimanenti strutture sanitarie della pervenire urgentemente sia alla chiusuracittà. . dei covi fascisti che all’adozione dei ne- <( Infatti il livello operativo dell’INRCA cessari urgenti provvedimenti al fine diè diverso da quello di queste altre strut- consentire alle forze dell’ordine della pro-ture, con le quali potrebbe peraltro col- vincia di Caserta di adempiere i proprilaborare, poiché in esso il momento della compiti di tutela dell’ordine e della legali-ricerca potrebbe essere preminente su tà democratica.quello diagnostico e terapeutico. (3-02611) G BELLOCCHIO, BROCCOLI, ALINOVI,(3-02609) << RENDE, FRASCA D. FRACCHIA, BRINI FEDERICO D. * * *
  • 88. Atti Parlamentari - 14758 - Camera dei DeDutati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978 INTERPELLANZE censura nei confronti dei cinque Comitati per i referendum, riconosciuti dalla Cor- te costituzionale come ”poteri dello Sta- < I sottoscritti chiedono di interpellare ( to”, al pari del Governo, del Parlamento,il Presidente del Consiglio dei ministri del Presidente della Repubblica, e li esclu-per sapere se sia a conoscenza dei se- dono tassativamente da tutti i notiziariguenti fatti: oltre a non consentire ai cittadini qual- 1 la Radiotelevisione di Stato e la ) siasi forma di conoscenza e di giudiziostampa italiana, largamente sowenzionata sulla loro attività;a spese del contribuente, hanno trasmesso 5) un sondaggio sull’informazioneo stampato, testualmente o con larghissi- politica del servizio di Stato effettuatome sintesi, il proclama politico delle Bri- nella prima quindicina di dicembre dimo-gate rosse, con le sue analisi e giudizi, stra che i quattro partiti di opposizionedi per loro certo legittimi, che ha accom- non hanno avuto diritto nemmeno all’unopagnato la foto-prova della prigionia di per diecimila dell’informazione stessa, cheAldo Moro; scende a zero se si tien conto della par- 2) la stessa Radiotelevisione di Stato te politica dei notiziari stessi.e la stampa italiana, aggravando fino alla (< Gli interpellanti chiedono al Presiden-più sciagurata forma di violenza la cen- te del Consiglio dei ministri se, a par-sura e la disinformazione sull’attività del- tire dagli esempi suesposti, non ritengal’opposizione non violenta rappresentata che esista in Italia un oggettivo assettodal Partito radicale, negli stessi giorni e dell’informazione e della politica che met-ore, sono arrivate al punto di negare la te a morte ogni giorno il gioco democra-presenza e il voto dei deputati radicali tico, soffocando ogni voce costituzionalein Parlamento sulla fiducia al Governo, e legittima di opposizione, ridicolizzandol’una mentre l’una e l’altra, congiunta- le funzioni parlamentari, che ha ormaimente, hanno totalmente censurato per- eletto l’assassinio come veicolo obbligatofino una dichiarazione politica della se- ed esclusivo di lotta politica e a opposi-gretaria nazionale del Partito radicale, tori ufficiali della maggioranza di Gover-Adelaide Aglietta, in tema di difesa del no e del potere, a opposizione in qualchediritto, di un voto del Parlamento in tema misura in senso lato ”costituzionale”, ildi giurie popolari, e del processo di To- ”partito armato”, nelle sue varie articola-rino alle Brigate rosse; zioni, nere o rosse, di stato o ”private”. 3) la RAI-TV, in particolare la tele- << Gli interpellanti si permettono divisione, ha vietato qualsiasi intervista e chiedere anche consiglio al presidente An-dibattito con la segretaria nazionale del dreotti sul come gli sembra debbano agi-Partito radicale, giurata al processo di re le opposizioni parlamentari, il partitoTorino, sicché in Italia nessuno ha potu- non violento, il partito radicale e ogni al-to giudicare o semplicemente conoscere tro che abbia a cuore la Costituzione e lala testimone principale e la più esposta, Repubblica ma si opponga all’attuale,oggi, dell’opposizione non violenta, con plumbea maggioranza di regime, per assi-ogni evidenza tornata in collisione grave curare quel diritto costituzionale alla in-e diretta con i partiti della violenza ar- formazione di tutti i cittadini italiani, chemata, oltre che con quello che si annida viene ormai sequestrato non più, solamen-da un quindicennio nella stessa ammini- te, a favore della Democrazia cristiana estrazione e dello Stato; delle sue correnti interne e esterne come 4) la RAI-TV e la stampa, la prima in passato, ma per conto dell’intera mag-malgrado un invito pressante ed unanime gioranza da una parte e per le Brigatedella Commissione di vigilanza proposto rosse dall’altra.dal deputato Bubbico, rappresentante del- <( Gli interpellanti ricordano al Presi-la DC in quella Commissione, continuano dente del Consiglio che dopo 22 anni dia tenere un comportamento di assoluta attività il Partito radicale ha dichiarato
  • 89. Atti Parlamentari - 14759 - Camera dei Deputati V I 1 LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978di doverla cessare, non per le violenze e nel quale si parlava di un campo di adde-le minacce assassine di questo o quel bri- stramento (quello di Carlovy Vary) per igatista, ma per il sequestro continuo dei terroristi italiani in Cecoslovacchia;suoi diritti fondamentali e quelli di tutti 4) un ex ministro italiano, del qualei cittadini a conoscere, per manifestare il Governo può accertare, se vuole, l’iden-le proprie opinioni, per giudicare e sce- tità, perché sulle colonne dell’Avvenire sigliere idee, obiettivi, uomini e forze poli- è dichiarato disponibile, ha dichiarato:tiche secondo le regole del gioco demo- ” È assolutamente vero che Curcio e altricratico e non quelle di feroci guerre civili brigatisti hanno trascorso periodi di adde-propugnate oggi ufficialmente non sola- stramento in Cecoslovacchia; i nostri servi-mente dalle Brigate rosse ma da espo- zi segreti potrebbero dimostrarlo con pro-nenti prestigiosi della maggioranza, oltre ve inconfutabili - dietro i servizi ceco-che già praticate dal servizio di Stato slovacchi ci sarebbe il KGB sovietico cdella RAI-TV. l’obiettivo sarebbe quello di portare 1’Ita. lia, attraverso un processo di destabilizza(2-00338) PANNELLA,BONINO EMMA,MEL- zione, nell’area di influenza di Mosca - un G LINI, FACCIO ADELE >>. anno fa circa in un vertice tenutosi a Vil- la Madama al massimo livello vennero prese in considerazione tutte le ipotesi sul. <( I1 sottoscritto chiede di interpellare le finalità e sui possibili collegamenti in-il Presidente del Consiglio dei ‘ministri, per ternazionali dei terroristi.sapere se il Governo, dopo l’ultimo mas- Poiché questa denuncia e i fatti de-sacro dei cinque agenti di scorta, dopo il <( scritti appaiono chiarissimi e molto gravi,rapimento dell’onorevole Moro, intende su- l’interpellante chiede di sapere se tutto ciòbito rispondere circa le complicità inter- risulta vero e quali iniziative immediatenazionali e i legami delle Brigate rosse con il Governo decide di adottare direttamentele centrali cecoslovacche e quali passi di contro il Governo di Praga e presso gliprotesta e quali richieste ritiene di fare organismi internazionali per scoprire epresso. il Governo di Praga. stroncare la trama eversiva e criminale <( In particolare l’interpellante si riporta in atto contro il nostro paese.alla documentazione pubblicata dal quoti-diano cattolico Z’Avvenire (29 marzo 1978, (2-00339) (( TREMAGLIA D.prima pagina) per chiedere al Governocome pensa di agire di fronte a questeprecise e gravi notizie: <( I sottoscritti chiedono di interpellare 1 il senatore Nino Andreatta, consi. ) il Ministro per gli interventi straordinarigliere economico del presidente democri- nel Mezzogiorno e nelle zone depresse delstiano ebbe a dichiarare il 16 marzo che centro-nord per sapere -lo stesso Moro in precedenza, parlando del premesso che il Consiglio di ammi-terrorismo in Italia aveva avanzato so- nistrazione della Cassa per il Mezzogiornospetti sui servizi segreti dei paesi dell’est in data 19 gennaio 1978 ha approvatoe, in particolar modo, della Cecoslovacchia; il regolamento generale di organizzazio- 2) Walter Laqueur, direttore del Cen- ne e funzionamento della Cassa in con-tro studi’ strategici internazionali di Wash- formità del disposto della legge 183 eington in una intervista sul settimanale della direttiva ministeriale n. 9034 delfrancese Express per il rapimento Moro 14 dicembre 1977;ha affermato: ”Le Brigate rosse beneEi- premesso ancora che a tale delibe-ciano in ogni caso, in’ questa impresa, di razione si è giunti con notevole ritardoaiuti stranieri in denaro e in armi in par- anche per gli ostacoli posti dal presiden-ticolare da parte della Cecoslovacchia ”; te della Cassa per il Mezzogiorno - 3) i servizi segreti italiani consegna se sia a conoscenza della lettera conrono al Governo nel 1975 un rapporto la quale in data 1 marzo 1978 il pre- 1
  • 90. Atti Parlamentari - 14760 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978sidente della Cassa del Mezzogiorno ha ralità e di professionalità una paralisiproposto alle organizzazioni sindacali lo delle attività ed una attesa di misure diiter del processo di ristrutturazione in- inquadramento non fondate su esigenzedicando nell’ordine selezione ed inquadra- funzionali oggettivamente determinate.mento del personale, contratto di lavoro, (2-00340) ALINOVI, LAMANNA, MACCIOTTAristrutturazione funzionale; <( )) se risponda a verità che malgradola dichiarata unanimità intorno a questa << I sottoscritti chiedono di interpellareipotesi di lavoro dell’intero Consiglio diamministrazione in realtà non risulti che il Ministro delle partecipazioni statali inessa sia stata mai posta in votazione e relazione al riordino ed al coordinamentoche, al contrario, nella discussione pre- della presenza del capitale pubblico nelliminare sarebbero emersi dissensi in se- settore alimentare e, segnatamente, sulno al Consiglio; ruolo della SME, finanziaria dell’IR1, pre- sente con un capitale azionario che va dal quali siano rispetto a questa indi- 100 per cento (Surgela) al 50 per cento incazione del presidente del Consiglio di altre società tra cui Alivar, Star, Starlux,amministrazione le posizioni dei sindaca- con capitale privato in ognuna di esse dalti confederali; 50 per cento (Fossati) nella Star, Starlux, quanti siano i dipendenti della Cas- Mellin e del 18 per cento (Fossati) nel-sa ed a quali attività essi siano attual- 1’Alivar (Pavesi, Pai, Epea, Bertolli, Demente destinati ed in particolare quanti Rica, Bellentani, Cipas).siano gli addetti d l e attività dei proget- << Gli interpellanti chiedono di conosce-ti speciali, delle infrastrutture e delle in- re se, in considerazione di elementi dicentivazioni industriali che la legge 183 fatto in ordine alle campagne di lancioindica come specifici della Cassa; di alcuni prodotti quali pomodori, tonno, se non ritenga in ogni caso che una olio, si ravvisi nelle stesse comportamenticorretta gestione del regolamento e della contraddittori e preoccupanti sì da inge-legge 183 imponga in primo luogo l’indi- nerare una concorrenza conflittuale tra l eviduazione delle nuove articolazioni fun- aziende che pure al loro interno hanno ilzionali e la destinazione ad esse del per- 50 per cento di partecipazione azionariasonale sulla base delle equiparazioni di pubblica, con il conseguente risultato checui agli articoli 57 e 58 del regolamento, il 18 per cento di capitale privato nel-in secondo luogo la realizzazione degli ac- 1’Alivar viene a pesare più del 50 percordi contrattuali conformi alle indica- cento di capitale SME, con grande svan-zioni per la generalità del pubblico im- taggio dell’Alivar. Da ciò se ne evidenziapiego anche recentemente richiamate dal una collocazione subalterna e di supportoPresidente del Consiglio dei ministri, in delle partecipazioni statali nella industriaterzo luogo, sulla base delle accertate ne- alimentare, mentre è più che mai neces-cessità funzionali, l’attuazione delle sele- sario ed urgente dare alla SME ed al ca-zioni per i transiti di fascia; pitale pubblico nel settore alimentare una se non ritenga di dover intervenire idonea e complessiva collocazione, sì daper richiamare con fermezza il presiden- garantire il superamento delle disfunzionite della Cassa per il Mezzogiorno invitan- e conflittualità del passato insieme condolo a desistere da un’opera di stravolgi- l’indispensabile coordinamento della pre-mento delle decisioni assunte nelle sedi senza pubblica nelle aziende e nei settoricompetenti che rischia di ritorcersi non interessati.solo contro il Mezzogiorno, privato per << Considerato l’impegno del Ministroun lungo periodo da uno strumento ade- delle partecipazioni statali a presentareguato ai nuovi compiti dalla legge, ma per il mese di ottobre dello scorso annoanche contro il personale cui certo non un piano di ristrutturazione delle indu-gioverebbe in termini di prestigio, di mo- strie alimentari pubbliche e che a tutt‘og-
  • 91. Atti Parlamentari - 14761 - Camera dei Deputati VII LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 4 APRILE 1978gi perdura l’inadempienza, diviene urgente 2) al ruolo della SME e delle di-e necessario quanto meno conoscere: verse aziende ad essa facenti capo; a) dati precisi e puntuali in ordine 3) alla ristrutturazione ed allo svi-agli orientamenti di direzione del gruppo luppo dell’Alivar, anche in relazione al re-SME e delle singole aziende che di esso cente accordo stipulato con le organizza-fanno parte: zioni sindacali, laddove per il piano di b) quali iniziative, fin dall’immediato, sviluppo si pone il rapporto agricoltura-il Governo ed il Ministro delle partecipa- industria.zioni statali intendono assumere in rap-porto: (2-00341) G VAGLI NIAuRA, BRINIFEDERICO, 1) al coordinamento ed alla fun- CASTOLDI, DA PRATO, MAR-zione del capitale pubblico nel settore ali- GHERI, BRANCIFORTI ROSANNA,mentare; BROCCOLI, LAMANNA P.