• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Confindustria il fatto
 

Confindustria il fatto

on

  • 16,155 views

 

Statistics

Views

Total Views
16,155
Views on SlideShare
1,681
Embed Views
14,474

Actions

Likes
0
Downloads
32
Comments
0

15 Embeds 14,474

http://www.ilfattoquotidiano.it 14395
http://iglicinidicetta.blogspot.it 36
http://iglicinidicetta.blogspot.com 19
http://www.google.it 4
http://ewrite-original.blogspot.it 4
http://www-ig-opensocial.googleusercontent.com 4
http://newsblur.com 2
http://127.0.0.1 2
http://notizie.collected.info 2
http://www.google.com&_=1349692636508 HTTP 1
https://www.google.it 1
http://webcache.googleusercontent.com 1
http://www.zappingrivista.it 1
http://www.gordonlab.com 1
http://translate.googleusercontent.com 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Confindustria il fatto Confindustria il fatto Document Transcript

    • Bilancio 2011Assemblea 2012
    • INDICE 7 Relazione al Bilancio 27 Stato patrimoniale 31 Rendiconto economico 35 Nota integrativa 63 Prospetto delle fonti e degli impieghi 67 Relazione del Collegio dei Revisori 73 Relazione della società di revisione BILANCIO 2011 5.
    • Relazione al bilancio
    • RISULTATI ECONOMICIIl 2011 registra una ulteriore crescita delle adesioni delle aziende associate a Con-findustria rispetto al 2010. A gennaio 2012 è stata raggiunta quota 149.288 unitàcon un incremento del 2,2% rispetto all’esercizio precedente.I dipendenti delle imprese associate hanno raggiunto quota 5.516.975, registrandoun aumento del numero dei dipendenti dell’1,4% rispetto al 2010. 5.516.975 INCREMENTI DIPENDENTI IMPRESE ASSOCIATE + 1,4 + 3,9 + 5,7 4.771.000 + 3,8 + 6,0 + 3,4 + 2,4 + 2,4 + 1,2 4.100.000 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 Gennaio 2012Il Bilancio 2011 chiude con un risultato positivo della gestione operativa e finanziariadi euro 2,2 milioni, in linea rispetto al Preventivo 2011, dove si ipotizzava un avanzodi euro 2,3 milioni.Il risultato raggiunto è particolarmente significativo in relazione al contesto in cui siè operato che ha visto, a fronte di entrate costanti rispetto al 2010, una ulteriore ri-duzione dei costi della struttura.Nel corso del 2011 è proseguito, infatti, il processo di razionalizzazione e semplifi-cazione organizzativa, riportando il totale degli oneri della gestione operativa e fi-nanziaria ai livelli del 2000.La progressiva riduzione rispetto al Bilancio 2007 dei costi operativi, al netto degliOneri Straordinari e dei Progetti Centenario Confindustria e Cento giovani per CentoAnni, è di oltre 7,7 milioni di euro, raggiungendo una riduzione percentuale del17% che, a fine 2012, è previsto possa raggiungere il 18%. BILANCIO 2011 9.
    • ANDAMENTO ONERI DAL 2000 AL 2011 55.000 Migliaia 50.000 46.670 47.012 44.698 45.379 45.000 45.386 44.706 44.142 44.254 40.000 42.302 38.979 39.129 39.250 35.000 30.000 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 Anno L’analisi dettagliata delle principali voci del Bilancio 2011 evidenzia quanto segue.COSTO DEL Il costo del Personale pari a 17,4 milioni di euro si presenta in linea rispetto al BilancioPERSONALE 2010 (+0,9%). Nel corso dell’anno è proseguito il processo di riorganizzazione interna finalizzata a garantire da un lato la valorizzazione delle risorse già presenti in organico e dall’al- tro il rafforzamento dello stesso, anche attraverso l’investimento in attività formative, con l’obiettivo di garantire la presenza di professionalità con alte competenze tec- nico-specialistiche, dotate di autonomia operativa e fortemente incentivate ad essere un fattore centrale in un’Organizzazione di rappresentanza come Confindustria. Nel corso dell’anno per il solo organico di Confindustria si sono registrate dieci uscite e otto entrate, di cui sette stabilizzazioni di giovani con elevata preparazione specialistica. Si rileva, inoltre, che rispetto al 2007 il costo del Personale si è ridotto di oltre 3,9 mi- lioni di euro seppur nel corso degli anni 2007-2011 le risorse complessivamente sta- bilizzate nell’organico di Confindustria siano state trentuno.CONSULENZE E La spesa per Consulenze e collaborazioni è sostanzialmente in linea rispetto al Bilan-COLLABORAZIONI cio 2010 (+1,6%).PRESTAZIONI Il totale delle Prestazioni di servizi si attesta a euro 13 milioni, anch’esso in linea ri-DI SERVIZI spetto al Bilancio 2010 (-0,5%). Le variazioni più significative si rilevano nelle voci Telecomunicazioni (-13,8%), Lavori tipografici (-20,8%) e Rappresentanza e missioni estere (-7,2%) grazie alla rinegoziazione dei contratti in essere e al costante monito- raggio dei singoli costi. In particolare poi, gli oneri per Rappresentanza, seppur con- 10. BILANCIO 2011
    • tenuti rispetto al 2010, sono stati finalizzati alla realizzazione di importanti iniziativedi sviluppo e promozione internazionale in Brasile, Corea del Sud e India.Il grafico seguente mostra la composizione degli oneri per Prestazioni di servizi neidue anni in considerazione. PRESTAZIONI DI SERVIZI 14.000 1.019 946 12.000 Migliaia 1.858 1.865 10.000 1.316 1.271 8.000 6.000 4.000 8.910 8.960 2.000 0 Bilancio 2010 Bilancio 2011 Canoni locazione e gestione servizi Servizi vari Viaggi e trasferte Rappresentanza e missioni estereGli Acquisti di beni presentano un trend in aumento rispetto al Bilancio 2010, inparticolare nella voce Pubblicazioni e pubblicità (+25,5%), generato soprattutto perle attività istituzionali e per l’organizzazione delle Assise di Bergamo.Il totale delle Erogazioni ad enti risulta di euro 1,4 milioni, in diminuzione rispetto EROGAZIONIal Bilancio 2010 dell’8,1%. L’impegno principale è relativo al contributo annuale AD ENTIversato alla Confederation of European Business di euro 776.735. In questa voce dispesa è poi ricompreso il contributo di euro 100.000 versato alla Aluiss, Ente Pro-motore della Luiss, in cui Confindustria è associata insieme alla Aedificatio S.p.A.,erogato per consentire all’Associazione di far fronte alle scadenze del residuo mutuoacceso sull’immobile adibito a sede dell’Università.Nel corso del 2011 sono state ultimate le iniziative Progetto Centenario Confindu- PROGETTI SPECIALIstria e il Progetto 100 giovani per 100 anni.Entrambe nascono dalla decisione presa dalla Giunta di finalizzare parte delle risorse BILANCIO 2011 11.
    • provenienti dall’avanzo di euro 6 milioni della gestione operativa e finanziaria del Bi- lancio 2009 di Confindustria. Le iniziative hanno portato ad un assorbimento di risorse complessivo di euro 1,6 mi- lioni nel corso del 2011 e di euro 1,3 milioni nel 2010, che hanno trovato copertura nell’utilizzo della Riserva attività istituzionali. Il Progetto Centenario Confindustria ha visto la sua massima espressione nel corso del 2010 e un residuale completamento nel corso del 2011 per la realizzazione del vo- lume del Made in Italy che, realizzato grazie alla collaborazione delle Associazioni del Sistema, ha consentito il recupero e la valorizzazione di un numero estremamente vasto di realtà industriali e della Mostra Fotografica esposta nel corso delle Assise te- nute il 7 maggio 2011 a Bergamo. Il Progetto 100 giovani per 100 anni è stato realizzato per dare spazio, all’interno del Sistema associativo confindustriale, alle giovani generazioni, premiandone il merito e sperimentando in modo concreto nuovi meccanismi di incontro fra domanda e offerta di lavoro. L’iniziativa ha visto la partecipazione di circa 7.000 giovani laureati e il coinvolgi- mento di 78 Associazioni e 41 Aziende associate. I 100 giovani selezionati sono stati impegnati in dodici mesi di stage presso le diverse sedi del Sistema di Rappresentanza e di imprese e in giornate di formazione d’aula. Il progetto ha avuto un enorme suc- cesso evidenziato dalla conferma di 84 candidati sui 100 giovani partecipanti. Gli oneri per Studi, ricerche e servizi presentano una lieve diminuzione rispetto al Bi-STUDI E RICERCHE lancio 2010 (-3,4%). La voce in esame è principalmente composta dagli oneri deri- vanti dal contratto con la Sipi S.p.A. per la gestione delle attività connesse alla realizzazione degli eventi, nonché dai contratti con i principali enti di ricerca, per studi e progetti diversi. L’analisi dell’andamento dei Proventi evidenzia un totale, al netto dell’Utilizzo dellaPROVENTI riserva attività istituzionali, di 41,5 milioni di euro sostanzialmente, in linea con i 41,8 milioni di euro del Bilancio 2010. I contributi associativi nel 2011 sono stabili rispetto all’esercizio precedente, atte-STABILITÀ standosi ad euro 39,3 milioni.CONTRIBUTIASSOCIATIVI 12. BILANCIO 2011
    • Da segnalare una riduzione significativa rispetto al precedente esercizio della voce ALTRI PROVENTIAltri Proventi per l’assenza nel corso del 2011, di contributi di compartecipazione aicosti relativi ad eventi o progetti da parte di terzi, quali il Centenario di Confindu-stria e il progetto Mu.ba., organizzato in collaborazione con Inail.I Proventi finanziari si presentano, al contrario, in aumento rispetto al Bilancio 2010(+6,9%) grazie ad una diversificazione del portafoglio che ha consentito di com-pensare un andamento altalenante del mercato finanziario.L’avanzo della gestione operativa e finanziaria viene assorbito dagli accantonamenti DESTINAZIONEal Fondo Rischi per euro 834.075, per consentire il proseguimento della ristruttura- MARGINIzione organizzativa e alla Riserva attività istituzionali per euro 1.391.777.SITUAZIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIAIl Totale Attività è nel Bilancio 2011 pari a 310,8 milioni di euro.I Crediti verso Associati sono pari a euro 3,2 milioni e si riferiscono esclusivamente a CREDITI VERSOposizioni sorte nell’anno. Il residuo 2010 è stato completamente incassato, al netto ASSOCIATIdi svalutazioni di euro 31.160.La liquidità investita è di euro 61,6 milioni. LIQUIDITÀÈ composta per complessivi euro 16 milioni circa da prestiti obbligazionari del com- INVESTITAparto bancario, per euro 27 milioni da una polizza assicurativa contratta con laChiara Vita del Gruppo Helvetia di durata quinquennale, ed infine, per euro 18,6milioni da Titoli di Stato con scadenza marzo e ottobre 2012 e novembre 2013.Il valore delle Partecipazioni in società controllate subisce un incremento netto di euro PARTECIPAZIONI335.030 per l’adeguamento, da un lato ai valori di Patrimonio Netto di pertinenza IN SOCIETÀdella Confindustria alla data del 31 dicembre 2011 per euro 514.970 e dall’altro dai CONTROLLATEversamenti effettuati nel corso del 2011 nelle Riserve di capitale per euro 850.000nelle società Stil Novo Sviluppo S.p.A. e Sipi S.p.A.Per la Aedificatio S.p.A. si rileva che la rivalutazione dell’immobile effettuata nel bi-lancio 2008 ai soli fini civilistici, ai sensi del DL 185/2008 convertito in L. 2/2009,ha comportato un significativo incremento negli ammortamenti di competenza. BILANCIO 2011 13.
    • Nel corso del 2011, è stata rideterminata la stimata vita utile assegnata agli immo-bili strumentali, tra cui la sede istituzionale di Confindustria, generando una ridu-zione degli ammortamenti che nell’esercizio in corso hanno inciso per euro 877.669,rispetto a euro 1.755.338 dell’esercizio precedente.La perdita di periodo 2011 ammonta ad euro 325.804, principalmente riferibile alleimposte sugli ammortamenti indeducibili degli immobili strumentali. Tale perdita,grazie alla costante attività di contenimento dei costi di gestione, risulta significati-vamente inferiore alle previsioni di budget.Tenuto conto dei dati prospettici per i prossimi esercizi, che confermano perdite dibilancio anche a seguito dell’IMU, si è ritenuto necessario confermare il valore dellasvalutazione della partecipazione al 31 dicembre 2011, al fine di dare copertura allesuddette perdite attese.Le altre movimentazioni riguardano il versamento nelle Riserve Versamenti socio c/co-pertura perdite nelle società Sipi S.p.A. e Stil Novo Sviluppo S.p.A. per dotare le so-cietà delle risorse necessarie al prosieguo delle rispettive attività.In particolare, nel mese di novembre è stato effettuato un versamento di euro400.000 a favore della Sipi S.p.A. destinato all’integrazione della riserva già esistente.Nel mese di gennaio 2011 è stata costituita nella Stil Novo Sviluppo S.p.A. la RiservaVersamenti socio c/copertura perdite per euro 200.000, nel mese di dicembre 2011èstata integrata per ulteriori euro 250.000.Con riferimento al valore di carico della controllata Il Sole 24 Ore, valutata al costo,ma il cui valore di borsa al 30 dicembre 2011 risultava essere pari a euro 0,70 perazione, sostanzialmente confermato dai valori di Borsa correnti, si fa presente che ilsignificativo differenziale tra il valore di carico pari a euro 1,47 per azione ed il va-lore corrente è stato ritenuto elemento per la determinazione di “impairment test”.I risultati dell’analisi hanno evidenziato che l’equity value del Gruppo, determinatosulla base del faire value e del valore d’uso, è superiore al patrimonio netto contabile,confermando pertanto la congruità del valore di iscrizione della controllata pari aeuro 132.595.027.14. BILANCIO 2011
    • Nel corso del 2011 le Partecipazioni in società collegate non hanno subito movi- PARTECIPAZIONImentazioni, stante i risultati positivi di periodo consuntivati. IN SOCIETÀ COLLEGATE E ALTRE AEDIFICATIO S.P.A. IL SOLE 24 ORE S.P.A. * S.F.C. S.C.P.A. C.S. € 16.500.000 C.S. € 35.123.787,40 SISTEMI FORMATIVI 100% Confindustria 67,5% CONFINDUSTRIA CONFINDUSTRIA 28,8% MERCATO C.S. € 236.022,22 3,7% IL SOLE 24 ORE S.P.A. S.I.I. S.A. 21,66% Confindustria 78,12% Altri C.S.€ 124.000 0,22% Il Sole 24 Ore S.p.A. 100% Confindustria INNOVARE 24 S.P.A. C.S. € 5.672.000 100% IL SOLE 24 ORE S.P.A. PREVINDUSTRIA S.P.A. UNIMPIEGO C.S. € 108.360 CONFINDUSTRIA S.R.L. 50% Confindustria C.S. € 10.000 ALINARI 24 ORE S.P.A. 50% Allianz S.p.A. C.S. € 120.000 100% Confindustria 55% IL SOLE 24 ORE S.P.A. SIMEST S.P.A. S.I.P.I. S.P.A. C.S. € 164.646.232 C.S. € 258.228 NUOVA RADIO S.P.A. 0,0042% Confindustria C.S. € 16.120.000 99,9958% Altri 100% Confindustria 100% IL SOLE 24 ORE S.P.A. FONDO ITALIANO STIL NOVO SVILUPPO S.P.A. D’INVESTIMENTO SGR S.P.A. C.S. € 120.000 IL SOLE 24 ORE UK LTD C.S. € 3.500.000 100% Confindustria C.S. € 50.000 14,29% Confindustria 100% IL SOLE 24 ORE S.P.A. 85,71% Altri RETINDUSTRIA S.R.L. C.S. € 10.000 NEWTON 100% Confindustria MANAGEMENT IN. S.P.A. C.S. € 160.000 60% IL SOLE 24 ORE S.P.A. BUSINESS MEDIA WEB S.R.L. C.S. € 100.000 60% IL SOLE 24 ORE S.P.A. EMC INC. C.S. 200 AZIONI NPV 100% IL SOLE 24 ORE S.P.A. SHOPPING24 S.R.L. C.S. € 10.000 100% IL SOLE 24 ORE S.P.A. 24 ORE CULTURA S.R.L. C.S. € 1.049.920 100% IL SOLE 24 ORE S.P.A.* Nel prospetto sono indicate solo le società incluse nel perimetro di consolidamento del Gruppo 24 Ore. BILANCIO 2011 15.
    • Il Patrimonio Netto di Confindustria è di euro 299.145.610. La Riserva attività isti- tuzionali varia per euro 292.992, per l’effetto netto derivante dall’accantonamento del risultato della gestione operativa e finanziaria per euro 1.391.777 e l’utilizzo per i progetti speciali per euro 1.684.768. La Riserva da rivalutazione partecipazioni varia per euro 514.970 per effetto dei risultati di bilancio delle società partecipate, in ap- plicazione del metodo di valutazione a patrimonio netto. ANDAMENTO ECONOMICO DELLE SOCIETÀ CONTROLLATE Di seguito alcune informazioni di dettaglio sull’andamento e il risultato della ge- stione delle principali società controllate.GRUPPO 24 ORE Il risultato netto del Gruppo Sole 24 Ore per il 2011 è stato di 8,4 milioni di euro di perdita, contro i 40,4 milioni di perdita dell’esercizio precedente. Il margine operativo lordo (Ebitda), è positivo, pari a euro 11,6 milioni, in deciso mi- glioramento rispetto al valore negativo del 2010 di euro 16,4 milioni. Tale miglio- ramento si è realizzato grazie ad un primo impatto del piano di riorganizzazione ed alle azioni di contenimento dei costi di funzionamento definite con l’approvazione del piano industriale 2011-2013. Il 2011 vede una riduzione complessiva dei costi di euro 31,1 milioni. Il costo del personale diminuisce del 9,2% pari a euro 17 milioni, con una riduzione di organico di 127 unità. I costi diretti, operativi e accantonamenti si riducono del 4,5% pari a euro 14,2 milioni. La posizione finanziaria netta del Gruppo al 31 dicembre 2011 è positiva per 42,1 milioni di euro. Il patrimonio netto del Gruppo 24 Ore è al 31 dicembre 2011 di euro 248,3 milioni. 16. BILANCIO 2011
    • GRUPPO 24 ORE BILANCIO AL BILANCIO AL (conto economico consolidato milioni di euro) 31/12/2011 31/12/2010 VALORE DELLA PRODUZIONE 485,3 488,8 COSTI DELLA PRODUZIONE (496,8) (536,8) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 1,2 1,1 PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 0,5 (1,9) IMPOSTE 1,4 8,4 RISULTATO DELLESERCIZIO (8,4) (40,4)La Aedificatio ha chiuso l’esercizio 2011 con una perdita di euro 325.804. AEDIFICATIOLa perdita di esercizio, ampiamente prevista, è principalmente attribuibile all’inci-denza degli ammortamenti, pari a euro 1.774.214, calcolati a seguito della rivaluta-zione effettuata ai soli fini civilistici, sugli immobili di proprietà, che ha portato arilevare un maggior valore complessivo per euro 118.898.788.L’EBITDA della società a dicembre 2011 è estremamente positivo pari a euro1.595.102. Anche considerando il Margine operativo al netto degli ammortamenti,delle svalutazioni e delle imposte differite sulla rivalutazione immobiliare si registraun risultato positivo di euro 84.420.Nel corso del 2011 l’aliquota di ammortamento applicata sugli immobili è stata ri-dotta di un punto percentuale, avendo riflesso in bilancio la rideterminazione dellavita utile degli immobili come risulta da relativa perizia di esperto esterno indipen-dente.Sul versante della gestione operativa, nel corso dell’anno è proseguita l’importanteattività finalizzata alla rinegoziazione dei contratti in essere e alla razionalizzazionedelle risorse dedicate alla gestione degli immobili.Nel corso del 2011 si sono avviate attività di ristrutturazione dell’immobile di Vialedell’Astronomia necessarie ai fini dell’ottenimento del Certificato Prevenzione In-cendi, quali la ristrutturazione della Sala Pininfarina, l’installazione di porte REI edi impianti di rilevamento incendio, la ristrutturazione delle sale riunioni, l’adegua-mento della centrale termica.Tali investimenti, unitamente alle altre attività effettuate nell’esercizio quali il rifaci-mento dei servizi igienici, hanno trovato autonoma copertura finanziaria, senza ne-cessità di ricorso a finanziamenti esterni o a interventi da parte della controllante.Questo risultato è stato perseguito nonostante la diminuzione nell’esercizio dellaquota di autofinanziamento derivante dai minori ammortamenti sugli immobili peroltre un milione di euro. BILANCIO 2011 17.
    • La società è, infatti, finanziariamente solida come evidenziato nel rendiconto finan- ziario che mostra un aumento di circa un milione di euro delle disponibilità liquide. Si rileva che la società ha un Patrimonio Netto di euro 105.141.712; la perdita del- l’esercizio trova ampia copertura nella Riserva rivalutazione DL 185/2008 di euro 86.366.684. AEDIFICATIO S.p.A. BILANCIO AL BILANCIO AL (Valori in €€/000) 31/12/2011 31/12/2010 VALORE DELLA PRODUZIONE 9.667 9.590 COSTI DELLA PRODUZIONE (9.866) (10.959) PROVENTI E ONERI FINANZIARI (49) (53) PROVENTI E ONERI STRAORDINARI (2) (33) IMPOSTE (76) 635 RISULTATO DELLESERCIZIO (325) (820)SIPI La Sipi ha consuntivato nel 2011 una perdita di euro 331.504 principalmente ri- conducibile ai maggiori costi sostenuti con riferimento alle attività di convegnistica e di pubblicazione legate agli eventi dell’anno e agli oneri straordinari sostenuti per incentivazione all’esodo. Al netto di tali effetti, i ricavi ed i costi dell’esercizio hanno subito un proporzionale ridimensionamento ai livelli 2009, considerata l’incidenza dei maggiori volumi di attività registrati nel 2010 in occasione del Centenario di Confindustria. Si rileva che la società ha un Patrimonio Netto al 31 dicembre 2011 di euro 389.278; la perdita dell’esercizio trova ampia copertura nelle Riserva versamenti socio c/co- pertura perdite di euro 458.622. SIPI S.p.A. BILANCIO AL BILANCIO AL (Valori in €€/000) 31/12/2011 31/12/2010 VALORE DELLA PRODUZIONE 6.238 9.268 COSTI DELLA PRODUZIONE (6.431) (9.318) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 5 1 PROVENTI E ONERI STRAORDINARI (114) 0 IMPOSTE (29) (36) RISULTATO DELLESERCIZIO (331) (85) 18. BILANCIO 2011
    • Sistemi Formativi Confindustria anche per l’esercizio 2011 ha conseguito il pareg- SFCgio di bilancio e l’equilibrio finanziario, senza fare ricorso per il quinto anno conse-cutivo, al contributo straordinario di Confindustria previsto dallo Statuto sociale acopertura di eventuali perdite d’esercizio. Inoltre, la Società ha ulteriormente ri-strutturato il debito verso la Controllante, restituendo, grazie ad un’accorta gestionefinanziaria, euro 500.000 (pari al 63% del totale dovuto).Consolidando i risultati del 2010 la Società ha gestito nell’esercizio progetti finan-ziati per quasi tre milioni di euro. Beneficiario principale delle attività erogate è stato,come sempre, il Sistema delle imprese associate (900 imprenditori, 4.500 dipendentid’impresa, 90 associazioni, 3.000 studenti).Più che significativi per il bilancio 2011, i progetti formativi nazionali: Six Sigmavolto a realizzare saving energetici economicamente rilevanti (sperimentato nella fi-liera dell’Industria Chimica); SIS – Sviluppo Imprese in Sicurezza dedicato alla dif-fusione della cultura della sicurezza sul lavoro presso gli imprenditori ed i managerdelle imprese italiane; Global Challenge ideato per innovare e rafforzare le compe-tenze del ceto dirigente associativo; Latuaideadimpresa finalizzato a diffondere lacultura d’impresa nelle scuole superiori.Sistemi Formativi Confindustria, a conclusione del mandato triennale del Consigliodi Amministrazione ha elaborato un Bilancio Sociale 2009-2011 con i risultati rag-giunti nei relativi esercizi.Il Patrimonio Netto della SFC S.c.p.A. al 31 dicembre 2011 è di euro 262.222. SFC S.c.p.A. BILANCIO AL BILANCIO AL (Valori in €€/000) 31/12/2011 31/12/2010 VALORE DELLA PRODUZIONE 2.917 2.961 COSTI DELLA PRODUZIONE (2.905) (2.966) PROVENTI E ONERI FINANZIARI (6) (11) PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 80 132 IMPOSTE (83) (114) RISULTATO DELLESERCIZIO 3 2 BILANCIO 2011 19.
    • STIL NOVO La Stil Novo Sviluppo ha chiuso il suo secondo esercizio con una perdita di euroSVILUPPO 41.009, dovuta principalmente agli oneri di natura amministrativa. La società, tut- tora in fase di start-up, è nata come progetto per la distribuzione del Made in Italy nei mercati internazionali ad alto potenziale di crescita, con lo scopo di valorizzare i pro- dotti eccellenti di molte piccole e medie imprese italiane poco conosciute fuori dai confini nazionali, ed aumentare la presenza dei cosiddetti middle brands all’estero. L’iniziativa, che vede il coinvolgimento di alcune Associazioni di categoria, prevede la realizzazione di punti vendita studiati per proporre il concetto di stile italiano ai consumatori stranieri, realizzando un format ed un modello di business applicabile su scala internazionale. La società nel corso del 2011 ha investito nella realizzazione del marchio che, nel- l’ambito del progetto, rappresenta un elemento di importanza strategica poiché sarà utilizzato come insegna dei punti vendita. Il marchio realizzato è “Storytalia – The way we like to live”. La società ha provveduto alla registrazione della proprietà in- tellettuale, a livello internazionale, nei mercati di maggior interesse. Sono stati poi realizzati lo studio architettonico, il piano di comunicazione e lo svi- luppo dell’immagine coordinata del punto vendita. Il 12 maggio 2011 è stata costituita la Stil Novo Partecipazioni Srl, nella quale la Stil Novo Sviluppo S.p.A. ha sottoscritto una quota pari al 9,1% del capitale sociale di euro 10.000 e contestualmente è stato versato l’importo di euro 19.091 destinato alla costituzione di una “Riserva Versamenti Soci c/copertura perdite” di complessivi euro 210.000, come da delibera dell’Assemblea dei soci della Stil Novo Sviluppo S.p.A. del 19 aprile 2011. Il 9 settembre 2011 è stata costituita la Stil Novo Management S.p.A., società operativa per la realizzazione del progetto, controllata al 100% dalla Stil Novo Partecipazioni S.r.l. L’apertura del primo punto vendita è prevista nel mese di settembre 2012 a Pechino. Il Patrimonio Netto della Stil Novo Sviluppo S.p.A. al 31 dicembre 2011 è di euro 516.380. STIL NOVO SVILUPPO S.p.A. BILANCIO AL BILANCIO AL (Valori in €€/000) 31/12/2011 31/12/2010 VALORE DELLA PRODUZIONE 0 0 COSTI DELLA PRODUZIONE (57) (17) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 1 0 PROVENTI E ONERI STRAORDINARI (1) 0 IMPOSTE 16 5 RISULTATO DELLESERCIZIO (41) (12) 20. BILANCIO 2011
    • RetIndustria chiude il suo secondo esercizio sociale con un utile di euro 55.938. La so- RETINDUSTRIAcietà è nata nel 2010 dalla liquidazione del Consorzio Rete Industria, con l’obiettivo disviluppare l’attività connessa alle convenzioni e le prestazioni di servizi per favorire l’in-tegrazione e la competitività delle imprese, anche attraverso modelli di aggregazione.Nel secondo anno di attività RetIndustria ha concentrato la sua attività nel persegui-mento dell’oggetto sociale, dando significativa rilevanza allo sviluppo delle conven-zioni con i partner del Sistema associativo, con l’adesione di 46 aziende al pianooperativo delle attività realizzando significative attività di comunicazione e incontri sulterritorio con le aziende e gli imprenditori, anche in collaborazione con RetImpresa.Tali attività hanno comportato un incremento dei ricavi del 54%.L’utilizzo delle convenzioni nel 2011, da parte delle aziende partners, ha portato allastipula di circa 50.000 contratti per un fatturato complessivo di oltre 320 milioni dieuro, con un risparmio complessivo di 25 milioni di euro (8% di risparmio medio).Il Patrimonio Netto della RetIndustria al 31 dicembre 2011 è di euro 465.675. RETINDUSTRIA S.R.L. BILANCIO AL BILANCIO AL (Valori in €€/000) 31/12/2011 31/12/2010 VALORE DELLA PRODUZIONE 369 239 COSTI DELLA PRODUZIONE (294) (280) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 3 0 PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 0 593 IMPOSTE (22) (152) RISULTATO DELLESERCIZIO 56 400La Unimpiego Confindustria ha chiuso il bilancio 2011 con un sostanziale pareggio. UNIMPIEGOIl core business della società è l’attività di intermediazione tra domanda ed offerta di CONFINDUSTRIAlavoro, con un’ampia articolazione territoriale. I principali servizi offerti sono la se-gnalazione di curriculum tramite inserzioni on line e/o su carta stampata, la ricercatramite banca dati, la selezione e valutazione di personale con utilizzo di test psico-attitudinali, motivazionali e di personalità, metodologie individuali e di gruppo. Aqueste si affiancano anche attività di orientamento o ricollocamento per riconversioniindustriali.Il valore della produzione della società per il 2011 deriva per il 77,9% dall’attività diintermediazione di mano d’opera, mentre il 22,10% dall’attività delle convenzioni.Il Patrimonio Netto della Unimpiego Confindustria al 31 dicembre 2011 è di euro49.132. BILANCIO 2011 21.
    • UNIMPIEGO CONFINDUSTRIA S.R.L BILANCIO AL BILANCIO AL (Valori in €€/000) 31/12/2011 31/12/2010 VALORE DELLA PRODUZIONE 871 892 COSTI DELLA PRODUZIONE (866) (889) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 0 0 PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 0 0 IMPOSTE (5) (3) RISULTATO DELLESERCIZIO (0) (0)SII La SII società di servizi della Confindustria a Bruxelles chiude l’esercizio 2011 con un utile di euro 2.181. È continuata nel corso dell’esercizio l’attività per i seminari di formazione ed è aumentata la prestazione di servizi nei confronti delle Associazioni e Federazioni del Sistema, per la presenza di queste ultime a Bruxelles. La società presenta un Patrimonio Netto al 31 dicembre 2011 di euro 218.590. SII S.A. BILANCIO AL BILANCIO AL (Valori in €€/000) 31/12/2011 31/12/2010 VALORE DELLA PRODUZIONE 1.075 891 COSTI DELLA PRODUZIONE (1.065) (874) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 0 0 PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 0 0 IMPOSTE (8) (16) RISULTATO DELLESERCIZIO 2 1 Per il dettaglio dei rapporti con imprese controllate, collegate e sottoposte al controllo di queste ultime si rinvia al contenuto della Nota Integrativa. 22. BILANCIO 2011
    • ORGANICOA fine 2011 la struttura si presenta con un organico complessivo (Confindustria, STRUTTURASipi, Aedificatio, Sfc, SII) di 240 risorse, con una movimentazione, rispetto al 2010, ORGANICOdi 27 uscite e 23 entrate. ANDAMENTO ORGANICO GRUPPO CONFINDUSTRIA 340 Num. risorse 319 320 316 300 280 274 260 254 244 240 249 239 239 240 220 200 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 AnnoL’Organico di Confindustria risulta di 164 dipendenti e 25 collaboratori mentre perle società controllate (sopra indicate) è pari a 46 dipendenti e 5 collaboratori. COMPOSIZIONE ORGANICO DESCRIZIONE 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 CONFINDUSTRIA DIPENDENTI 236 237 222 206 198 179 169 166 164 CONFINDUSTRIA COLLABORATORI 27 33 12 11 13 13 19 26 25 SIPI DIPENDENTI 12 13 10 9 10 10 12 12 12 SIPI COLLABORATORI 13 10 8 6 5 6 6 6 4 AEDIFICATIO DIPENDENTI 14 12 8 10 8 17 19 18 18 AEDIFICATIO COLLABORATORI 1 1 1 0 0 0 0 1 1 SFC DIPENDENTI 9 8 8 7 8 8 8 9 8 SII DIPENDENTI 4 5 5 5 7 6 6 6 8 TOTALE ORGANICO 316 319 274 254 249 239 239 244 240 BILANCIO 2011 23.
    • EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE In un anno che si presenta ancora particolarmente difficile sotto il profilo economico, Confindustria continuerà nella propria azione di sostegno alle imprese, per rafforzare la loro competitività e aiutarle a seguire e anticipare i forti cambiamenti in atto. Le principali azioni verranno sviluppate in linea con il programma di attività della nuova Presidenza. FATTI RILEVANTI AVVENUTI DOPO LA CHIUSURA DELL’ESERCIZIO Dopo il successo dell’iniziativa del Progetto 100 giovani per i 100 anni, la Giunta di Confindustria del 1° dicembre 2011 ha deliberato di reinvestire il residuo dell’inizia- tiva conclusa a novembre 2011 ad una secondo percorso formativo, finalizzato ad in- serire 50 giovani neolaureati all’interno del Sistema delle imprese e della sua rappre- sentanza. Il percorso ha avuto inizio nel mese di febbraio 2012 per la durata di 6 mesi. CORPORATE GOVERNANCED.LGS. 231/2001 Relativamente alla struttura organizzativa interna, Confindustria ha adottato un Co- dice di Comportamento e il relativo Sistema Disciplinare, nell’ambito dei presidi previsti dal modello organizzativo ex D. Lgs. n. 231/2001. In proposito, Confindu- stria è da tempo dotata di un Organismo di Vigilanza, che svolge i propri compiti interagendo periodicamente con gli organi di controllo.D.LGS. 196/2003 Confindustria è dotata di tutte le misure idonee a garantire la sicurezza dei dati e degli strumenti utilizzati, secondo quanto previsto dalla normativa vigente in mate- ria di privacy (D. Lgs. n. 196/2003). Infine, si segnala che, ai sensi dell’art. 2497 del Codice Civile, Confindustria svolge attività di direzione e coordinamento nei confronti delle controllate Sipi, Aedifica- tio, Sfc, RetIndustria, Stil Novo Sviluppo, Unimpiego Confindustria. 24. BILANCIO 2011
    • ALTRE INFORMAZIONIConfindustria non è esposta a particolari rischi di variazione dei flussi finanziari, senon a quelli riconducibili all’incasso dei crediti verso gli Associati e all’incasso di di-videndi da parte delle società controllate.Confindustria non è esposta a significativi rischi di credito. Non si sono avuti, nel2011 e negli esercizi precedenti, casi significativi di mancato adempimento delle con-troparti. Allo stato attuale, Confindustria non è esposta a rischio di liquidità consi-derata la disponibilità di risorse finanziarie utilizzabili ai fini della gestione operativacorrente e della sostenibilità degli investimenti. BILANCIO 2011 25.
    • Stato Patrimoniale
    • STATO PATRIMONIALE ATTIVITÀ Bilancio al Bilancio al Variazione 31/12/2011 31/12/2010 2011-2010 Cassa 4.145 4.004 141 Banche 4.686.709 16.171.447 (11.484.738) Crediti esigibili entro 12 mesi: Verso Associati 3.251.951 2.066.805 1.185.146 Altri crediti 984.207 1.078.681 (94.474) Crediti vs società controllate e collegate 878.875 3.074.589 (2.195.714) -Fondo svalutazione crediti (238.595) (269.755) 31.160 Totale 4.876.438 5.950.320 (1.073.882) Ratei e risconti attivi 363.508 470.283 (106.775) ATTIVITÀ CORRENTI 9.930.800 22.596.054 (12.665.254) Immobilizzazioni: Valore originario 7.803.343 7.763.193 40.150 -Fondo ammortamento (7.540.348) (7.461.548) (78.800) Totale 262.995 301.645 (38.650) Partecipazioni: In società controllate 238.375.796 238.040.766 335.030 In società collegate 615.865 615.865 0 Totale 238.991.661 238.656.631 335.030 Crediti esigibili entro 12 mesi: Altri titoli 13.081.511 10.717.655 2.363.856 Crediti esigibili oltre 12 mesi: Verso Associati 0 0 0 Altri crediti 0 0 0 Altri titoli 48.587.788 42.926.410 5.661.378 Totale 48.587.788 42.926.410 5.661.378 Altre attività immobilizzate 33.876 33.876 0 ATTIVITÀ IMMOBILIZZATE 300.957.831 292.636.217 8.321.614 TOTALE ATTIVITÀ 310.888.631 315.232.271 (4.343.640) CONTI DORDINE 224.748 176.205 48.54328. BILANCIO 2011
    • STATO PATRIMONIALEPASSIVITÀ Bilancio al Bilancio al Variazione 31/12/2011 31/12/2010 2011-2010Banche 0 0 0Debiti pagabili entro 12 mesi:Verso fornitori 1.013.168 1.215.605 (202.437)Altri debiti 2.457.967 3.015.917 (557.950)Debiti vs società controllate e collegate 3.935.487 4.494.848 (559.361)Totale 7.406.622 8.726.370 (1.319.748)Ratei e risconti passivi 37.370 50.451 (13.081)PASSIVITÀ CORRENTI 7.443.992 8.776.821 (1.332.829)Debiti pagabili oltre 12 mesi:Debiti vs società controllate e collegate 0 0 0Trattamento fine rapporto 2.056.650 2.317.614 (260.964)Fondo regionale di sistema 0 0 0Fondi per rischi ed oneri 2.242.379 4.184.264 (1.941.885)PASSIVITÀ CONSOLIDATE 4.299.029 6.501.878 (2.202.849)Riserve 3.149.431 3.149.431 0Riserva attività istituzionali 65.660.699 65.953.691 (292.992)Riserva da rivalutazione partecipazioni 230.335.480 230.850.450 (514.970)PATRIMONIO NETTO 299.145.610 299.953.572 (807.962)TOTALE PASSIVITÀ E NETTO 310.888.631 315.232.271 (4.343.640)CONTI DORDINE 224.748 176.205 48.543 BILANCIO 2011 29.
    • Rendiconto economico
    • RENDICONTO ECONOMICOONERI Bilancio al Preventivo Bilancio al Bil. 11 Bil. 1131/12/2010 2011 31/12/2011 Bil. 10 Prev. 11 ONERI DA ATTIVITÀ TIPICA:12.222.632 Stipendi 12.293.000 12.128.104 -0,8% -1,3% 3.377.534 Oneri previdenziali e altre erogazioni 3.493.000 3.628.407 7,4% 3,9% 780.944 Accantonamento TFR 804.000 870.128 11,4% 8,2% 879.970 Altri oneri per il personale 765.000 781.161 -11,2% 2,1%17.261.080 Personale 17.355.000 17.407.800 0,9% 0,3% 1.990.290 Consulenze e collaborazioni 2.002.500 2.024.004 1,7% 1,1% 142.981 Altri oneri per consulenze 133.800 142.491 -0,3% 6,5% 2.133.271 Consulenze 2.136.300 2.166.495 1,6% 1,4% 1.857.598 Viaggi e trasferte 1.870.500 1.864.550 0,4% -0,3% 8.909.523 Canoni locazione e gestione servizi 8.840.000 8.960.311 0,6% 1,4% 347.709 Canoni locazione e manutenzione attrezzature 357.700 378.205 8,8% 5,7% 606.080 Telecomunicazioni 596.300 522.672 -13,8% -12,3% 62.856 Lavori tipografici 71.300 49.764 -20,8% -30,2% 1.019.220 Rappresentanza e missioni estere 999.500 946.161 -7,2% -5,3% 299.118 Servizi informatici e vari 213.310 320.679 7,2% 50,3% 13.102.104 Prestazioni di servizi 12.948.610 13.042.342 -0,5% 0,7% 14.456 Cancelleria e stampati 9.100 11.560 -20,0% 27,0% 859.420 Pubblicazioni e pubblicità 955.750 1.078.355 25,5% 12,8% 367.232 Agenzie di stampa 328.000 374.856 2,1% 14,3% 164.247 Altri acquisti 157.900 177.256 7,9% 12,3% 1.405.355 Acquisti di beni 1.450.750 1.642.027 16,8% 13,2% 122.491 Ammortamento immobilizzazioni 54.145 79.619 -35% 47,0% 1.507.419 Contributi ad associazioni ed enti 1.458.150 1.393.083 -7,6% -4,5% 23.941 Costi vari 10.500 14.044 -41,3% 33,8% 1.531.360 Erogazioni ad enti 1.468.650 1.407.127 -8,1% -4,2% 785.000 Accantonamento Fondo regionale di sistema 785.000 783.000 -0,3% -0,3% 339.194 Progetto 100 giovani per 100 anni 1.300.000 1.297.980 — -0,2% 913.213 Progetto Centenario Confindustria 400.000 386.788 -57,6% -3,3% 1.794.535 Studi, ricerche e servizi 1.686.000 1.733.065 -3,4% 2,8% ONERI FINANZIARI E PATRIMONIALI: 47.445 Oneri finanziari 15.000 36.178 -23,7% — ONERI STRAORDINARI: 121.461 Sopravvenienze passive 0 93.344 -23,1% — 1.800.000 Accantonamento Fondo rischi 600.000 834.075 -53,7% — 817.339 Accantonamento Riserva attività istituzionali 1.736.545 1.391.777 70,3% -19,9% ALTRI ONERI: 548.563 Irap 514.000 567.746 3,5% 10,5% 397.455 Oneri tributari 360.000 384.440 -3,3% 6,8%43.119.866 TOTALE ONERI 42.810.000 43.253.80332. BILANCIO 2011
    • RENDICONTO ECONOMICOPROVENTI Bilancio al Preventivo Bilancio al Bil. 11 Bil. 11 31/12/2010 2011 31/12/2011 Bil. 10 Prev. 11 PROVENTI DA ATTIVITÀ TIPICA:39.359.010 Contributi associativi 39.100.000 39.341.397 — 0,6% 30.277 Recupero costi viaggi dipendenti 15.000 18.261 -39,7% 21,7% 16.664 Recupero costi per prestazioni di servizi 25.000 14.649 -12,1% -41,4% 371.369 Recupero costi da terzi e varie 70.000 15.371 -95,9% -78,0% 418.310 Altri proventi 110.000 48.281 -88,5% -56,1% PROVENTI FINANZIARI E PATRIMONIALI: 0 Dividendi 0 0 — — 2.008.318 Proventi finanziari 1.900.000 2.147.236 6,9% 13,0% PROVENTI STRAORDINARI:81.821Sopravvenienze attive 0 32.121 -60,7% —1.252.407Utilizzo riserva attività istituzionali 1.700.000 1.684.768 34,5% -0,9%43.119.866 TOTALE PROVENTI 42.810.000 43.253.803 BILANCIO 2011 33.
    • Nota integrativa
    • 1. CRITERI DI VALUTAZIONEIl bilancio dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2011 è costituito dallo Stato Patri-moniale, dal Rendiconto Economico e dalla Nota Integrativa. Gli schemi di Stato Pa-trimoniale e di Rendiconto Economico sono stati redatti in osservanza delleraccomandazioni emanate dalla Commissione aziende non profit del Consiglio Na-zionale Dottori Commercialisti. Il bilancio è corredato dalla Relazione sulla Gestionecui si rinvia per le informazioni relative all’attività svolta, all’andamento della ge-stione, ai fatti di rilievo avvenuti successivamente alla chiusura dell’esercizio e al-l’evoluzione prevedibile della gestione. Inoltre, per migliore informativa in relazionealla situazione finanziaria viene presentato il prospetto delle Fonti e degli Impieghi.Pur essendo la Confindustria una Associazione non riconosciuta con gli scopi di cuiall’art. 3 dello Statuto, essa adotta ormai da tempo i criteri di valutazione general-mente accettati nelle società di capitale e previsti dal Codice Civile, ove applicabiliad Associazioni senza fini di lucro, interpretati ed integrati, ove necessario, dai prin-cipi contabili predisposti dai Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e deiRagionieri, così come modificati dall’Organismo Italiano di Contabilità (OIC) e daidocumenti ammessi direttamente dall’OIC.I criteri utilizzati nella formazione del bilancio chiuso al 31 dicembre 2011 sono i me-desimi di quelli adottati nel precedente esercizio, in particolare nelle valutazioni enella continuità dei principi. La valutazione delle voci di bilancio è stata fatta ispi-randosi a criteri generali di prudenza e competenza, nella prospettiva della conti-nuazione dell’attività, tenendo conto della funzione economica dell’elementopatrimoniale considerato.Si riportano nel seguito i principali criteri di valutazione e principi contabili appli-cati nella redazione del bilancio.DISPONIBILITÀ LIQUIDELe disponibilità liquide, rappresentate dalle giacenze di cassa e dai depositi presso gliIstituti finanziari, sono iscritte al valore nominale, in quanto ritenuto rappresenta-tivo del valore di presunto realizzo. BILANCIO 2011 37.
    • CREDITII crediti sono esposti al valore di presumibile realizzo. L’adeguamento del valore no-minale dei crediti a quello di presunto realizzo è ottenuto mediante apposito FondoSvalutazione Crediti, attraverso una valutazione del rischio specifico di esigibilità etenendo in considerazione le condizioni economiche generali e di settore.Non sussistono crediti in valuta diversi dall’euro.Le attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni sono iscritte al costodi acquisto ovvero al valore di realizzazione desumibile dall’andamento del mercatose minore.RATEI E RISCONTII ratei e i risconti sono calcolati secondo la loro competenza economica temporale econ l’applicazione del principio della correlazione dei costi e dei ricavi in ragione diesercizio.IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI E MATERIALILe immobilizzazioni immateriali e materiali sono iscritte in bilancio al costo di ac-quisto comprensivo degli oneri accessori di acquisizione, al netto degli ammorta-menti, effettuati in maniera sistematica, lungo la vita utile stimata ed a quote costanti,mediante accantonamento in fondi rettificativi per le immobilizzazioni materiali e di-rettamente in conto per le immobilizzazioni immateriali.Le aliquote di ammortamento annue applicate, a partire dall’esercizio in cui il cespiteè disponibile o pronto per l’uso, ridotte alla metà per il primo esercizio per tenerconto del minore utilizzo per le sole immobilizzazioni materiali, sono le seguenti:mobili e arredi: 15%; macchine di ufficio elettroniche: 20%; autoveicoli: 25%; im-pianti di allarme: 30%; attrezzature diverse per ufficio: 15%; impianti di telecomu-nicazione: 25%; software e costi pluriennali: 20%.Le immobilizzazioni sono svalutate in caso di perdita durevole di valore. Negli eser-cizi successivi la rettifica effettuata non è mantenuta se sono venuti meno i motiviche l’avevano determinata. Le spese di manutenzione straordinaria sono capitaliz-zate nel caso in cui accrescano la vita utile o la capacità del bene cui si riferiscono.38. BILANCIO 2011
    • ALTRE ATTIVITÀ FINANZIARIE NON CORRENTILe immobilizzazioni finanziarie sono iscritte al costo di acquisto eventualmente sva-lutato in presenza di perdite di valore ai sensi dell’art. 2426 n. 3 del Codice Civile.Nel caso siano venuti meno i motivi di una precedente rettifica effettuata per perditedi valore, viene ripristinato il valore originario.PARTECIPAZIONILe partecipazioni in società controllate, ad eccezione de Il Sole 24 Ore, sono valu-tate secondo il metodo del patrimonio netto. I dati utilizzati per l’applicazione ditale metodo fanno riferimento ai bilanci al 31 dicembre 2011 approvati dai rispet-tivi Consigli di Amministrazione. Le variazioni nette dei valori delle suddette parte-cipate sono rilevate direttamente a Patrimonio Netto, nella Riserva da RivalutazionePartecipazioni, nell’esercizio in cui le stesse si manifestano.A partire dall’esercizio 2007, a seguito della quotazione in borsa della controllata IlSole 24 Ore, la stessa è valutata al costo, corrispondente al valore di patrimonio nettoiscritto nell’ultimo bilancio approvato dalla controllante precedente alla quotazionedi borsa.Le partecipazioni in società collegate sono iscritte al costo comprensivo degli oneriaccessori di acquisizione.Il costo delle partecipazioni in società collegate viene rettificato per perdite durevolidi valore nel caso in cui non siano prevedibili nell’immediato futuro utili di entitàtali da assorbire le perdite conseguite o nel caso in cui le prospettive di redditivitàdella partecipata non consentano il recupero integrale del valore di iscrizione. Qua-lora vengano meno i presupposti delle svalutazioni effettuate, il valore originarioviene ripristinato fino al limite del costo originario.DEBITI E FONDI PER RISCHI ED ONERII debiti sono rilevati al loro valore nominale, considerato quale valore di presuntaestinzione degli stessi.Non sussistono debiti in valuta diversa dall’euro.Il TFR comprende il trattamento di fine rapporto di lavoro maturato fino al 31 di-cembre 2006 da ciascun dipendente in conformità alla legislazione vigente. Tale pas-sività è soggetta a rivalutazione tramite indici. BILANCIO 2011 39.
    • Le quote di TFR maturate a partire dal 1° gennaio 2007 a seguito della riforma pre-videnziale sono liquidate tempestivamente ai fondi previdenziali integrativi sceltidai dipendenti. La quota ancora da liquidare al 31 dicembre 2011 viene iscritta neiDebiti verso enti previdenziali, al netto delle anticipazioni dell’imposta sostitutiva.Il Fondo Regionale di Sistema viene accantonato così come previsto dalla Deliberacontributiva approvata dall’Assemblea ordinaria.I Fondi per Rischi ed Oneri sono stanziati per coprire perdite o debiti di natura de-terminata, di esistenza certa o probabile dei quali, tuttavia, alla chiusura dell’eserci-zio non erano determinabili l’esatto ammontare o la data di sopravvenienza. Glistanziamenti riflettono la migliore stima possibile sulla base degli elementi a dispo-sizione alla data di redazione del bilancio.Le ferie maturate e non ancora godute vengono accantonate in base al numero digiorni non fruiti dal dipendente alla data di chiusura dell’esercizio ed in base alla re-tribuzione lorda corrente degli stessi. L’onere relativo è contabilizzato tra gli oneri delpersonale.IMPOSTELe imposte sono contabilizzate secondo il principio della competenza e sono deter-minate sulla base dell’onere fiscale realisticamente previsto, in applicazione delle ali-quote e delle norme vigenti alla data di chiusura del bilancio, applicabili alleAssociazioni senza fini di lucro.Considerato il regime fiscale per le Associazioni senza fini di lucro, non sono conta-bilizzate le imposte differite e/o anticipate.CONTI D’ORDINEI conti d’ordine sono esposti al valore nominale tenendo conto dell’effettivo impe-gno assunto alla data di chiusura del bilancio.COSTI E RICAVII costi ed i ricavi sono esposti in bilancio secondo il principio della prudenza e dellacompetenza.40. BILANCIO 2011
    • DIVIDENDII dividendi sono contabilizzati nell’esercizio in cui vengono effettivamente incassati. ***Ai fini di una corretta valutazione delle disponibilità di Confindustria, si ricorda chela stessa è socia dell’Associazione ALUISS, Ente Promotore dell’Università Luiss.Quali soci dell’Associazione, unitamente a Confindustria è presente la società Aedi-ficatio S.p.A.L’ALUISS è proprietaria di due prestigiosi immobili siti in Roma, uno in Viale Polae l’altro, vincolato ex L. 1089/39 in Via Parenzo. Quest’ultimo, come noto, è per-venuto in donazione modale dall’Aedificatio in data 30/06/1998. Questi immobilisono stati entrambi dati in uso alla Luiss e dalla stessa utilizzati per i propri fini isti-tuzionali.Per l’anno 2011 la Confindustria, così come deliberato dal Consiglio di Ammini-strazione ALUISS, ha erogato il contributo annuo determinato in euro 100.000.L’Associazione ha chiuso il proprio rendiconto per l’anno 2010, ultimo approvato,evidenziando un utile di euro 670.873.Si rammenta che in caso di scioglimento dell’Associazione, lo statuto prevede che ibeni siano devoluti secondo le determinazioni che l’Assemblea riterrà di adottare. BILANCIO 2011 41.
    • 2. STATO PATRIMONIALEATTIVITÀ CORRENTI BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 9.930.800 22.596.054 (12.665.254)Banche BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 4.686.709 16.171.447 (11.484.738)Il saldo di bilancio equivale alle disponibilità liquide desumibili dalle risultanze con-tabili riconciliate con gli estratti conto bancari al 31 dicembre 2011.Crediti verso Associati BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 3.251.951 2.066.805 1.185.146I Crediti verso Associati aumentano rispetto all’esercizio precedente di euro1.185.146 (+57,34%).I crediti sono tutti riferiti al ruolo 2011, avendo completamente incassato o definitoil residuo 2010.Gli incassi complessivi rilevati nel 2011 ammontano ad euro 38.125.091. In parti-colare, euro 36.089.447 sono stati corrisposti sul ruolo di competenza 2011, perun’incidenza pari al 91,7% dello stesso.I restanti incassi di euro 2.035.644 sono relativi a crediti per contributi associativimaturati nell’esercizio 2010.42. BILANCIO 2011
    • Fondo svalutazione crediti BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 238.595 269.755 (31.160)Il Fondo svalutazione crediti è stato unicamente movimentato per la svalutazione diuna posizione contributiva 2010 ritenuta inesigibile per euro 31.160 .Il Fondo Svalutazione Crediti che risulta al 31 dicembre 2011 di euro 238.595 è ri-tenuto congruo a far fronte ai possibili rischi di inesigibilità valutati in sede di pre-disposizione del bilancio. Tale importo è stato stimato tenendo conto delle criticitàfinanziarie conseguenti la congiuntura economica negativa attualmente in corso.Altri crediti BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 984.207 1.078.681 (94.474)Gli altri crediti sono principalmente riferiti a crediti verso Enti ed Associazioni rite-nuti pienamente esigibili per riaddebiti vari di costi e servizi (euro 762.614), versoenti assicurativi per anticipazione premi di copertura (euro 127.008), nonché da cre-diti verso il personale per anticipi cassa e anticipi viaggi (euro 67.019) e da anticipia fornitori (euro 27.566).Crediti verso società Controllate e Collegate BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 878.875 3.074.589 (2.195.714)Il saldo 2011 si compone di crediti per anticipi contrattuali e conguagli positivi nellacontribuzione annuale, nei confronti della Sipi S.p.A. per euro 560.425, della SFCSistemi Formativi Confindustria per euro 310.730, di OBNF Organismo BilateraleNazionale per la Formazione per euro 7.720.In particolare, il saldo nei confronti della Sipi S.p.A. è dovuto alla fatturazione, av-venuta solo in prossimità della chiusura d’esercizio, di parte di attività rese dalla con- BILANCIO 2011 43.
    • trollata per l’attività convegnistica. Nei debiti verso controllate è infatti esposto unpari importo per fatture da ricevere di competenza 2011 verso la società per euro673.127. Nel mese di marzo 2012 i suddetti saldi hanno trovato la loro compensa-zione attraverso la fatturazione dei servizi resi dalla controllata e il pagamento dellerelative fatture, per cui l’esposizione debitoria e creditoria verso la Sipi S.p.A. è statasaldata contabilmente.Ratei e risconti attivi BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 363.508 470.283 (106.775)Il saldo si compone di risconti attivi per euro 48.521 e ratei attivi per euro 314.987.I risconti sono relativi a pubblicazioni, abbonamenti ad agenzie di stampa, contri-buti e costi vari di competenza dell’esercizio successivo.I ratei attivi si riferiscono ad interessi attivi maturati sui prestiti obbligazionari con-tratti con MPS e Intesa il cui stacco cedole è previsto nel 2012 per euro 204.727,nonché alla cedole dei BTP per euro 110.260 con scadenza marzo e ottobre 2012 enovembre 2013.ATTIVITÀ IMMOBILIZZATE BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 300.957.831 292.636.217 8.321.614Immobilizzazioni valore originario BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 7.803.343 7.763.193 40.150La variazione è dovuta ad incrementi del periodo per euro 40.972 e decrementi perammortamenti in conto per euro 822, relativi a software.44. BILANCIO 2011
    • Gli incrementi riguardano acquisti di macchine d’ufficio per euro 8.873, di attrez-zature diverse per ufficio per euro 968, di autoveicoli per euro 11.400, di mobili earredi per euro 15.620 e di software per euro 4.111.Fondo ammortamento immobilizzazioni BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 7.540.348 7.461.548 78.800Il Fondo è stato incrementato per euro 78.800; non ci sono stati decrementi.L’incremento si riferisce a mobili per euro 39.598, autoveicoli per euro 12.243, mac-chine d’ufficio per euro 14.020, attrezzature per ufficio per euro 12.939.Di seguito viene riportata la tabella riepilogativa delle immobilizzazioni. DESCRIZIONE SITUAZIONE MOVIMENTI SITUAZIONE INIZIALE DELL’ESERCIZIO FINALE Costo Fondo Valore netto Incrementi Costo Ammortamento Fondo Valore netto storico ammortamento al 31.12.10 2011 storico 2011 ammortamento al 31.12.11 31.12.10 31.12.10 31.12.11 31.12.11 Mobili 2.361.423 (2.148.861) 212.562 15.620 2.377.043 39.598 (2.188.459) 188.584 Macchine per ufficio 3.989.368 (3.967.151) 22.217 8.873 3.998.241 14.020 (3.981.171) 17.070 Autoveicoli 152.395 (129.468) 22.927 11.400 163.795 12.243 (141.711) 22.084 Impianti di allarme 5.020 (5.020) — — 5.020 — (5.020) — Attrezzature diverse per ufficio 678.848 (634.909) 43.939 968 679.816 12.939 (647.848) 31.968 Impianti di comunicazione 576.139 (576.139) — — 576.139 — (576.139) — Software — — — 4.111 3.289 822 — 3.289 Costi pluriennali — — — — — — — — TOTALE 7.763.193 (7.461.548) 301.645 40.972 7.803.343 79.619 (7.540.348) 262.995Le immobilizzazioni materiali al 31 dicembre 2011 non risultano gravate da ipote-che, privilegi ed altre garanzie reali che ne limitino la disponibilità per l’Associazione. BILANCIO 2011 45.
    • Partecipazioni in società controllate BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 238.375.796 238.040.766 335.030Non abbiamo rilevato variazioni nel corso del 2011 nel valore della partecipazionene Il Sole 24 Ore, di euro 132.595.027, valutata al costo. Il Gruppo 24 Ore ha chiusol’esercizio 2011 con un risultato netto di 8,4 milioni di euro di perdita, contro i 40,4milioni di euro di perdita dell’esercizio precedente.La capitalizzazione espressa a valori di borsa alla data del 30 dicembre 2011 de IlSole 24 Ore ammonta ad euro 0,70 per azione che rapportata alla quota di possessodella Confindustria, equivalente a 90.000.000 di azioni, ammonta a complessivieuro 63.000.000.Il significativo differenziale tra il valore di carico pari a euro 1,47 per azione ed il va-lore corrente è stato ritenuto elemento per la determinazione di “impairment test”.I risultati dell’analisi hanno evidenziato che l’equity value del Gruppo, determinatosulla base del faire value e del valore d’uso, è superiore al patrimonio netto contabile,confermando pertanto la congruità del valore di iscrizione della controllata pari aeuro 132.595.027.Il valore delle Partecipazioni in società controllate subisce un incremento netto dieuro 335.030 per l’adeguamento, da un lato ai valori di Patrimonio Netto di perti-nenza della Confindustria alla data del 31 dicembre 2011 per euro 514.970 e dal-l’altro dai versamenti effettuati nel corso del 2011 nelle Riserve di capitale per euro850.000, nelle società Stil Novo Sviluppo S.p.A. e Sipi S.p.A.I movimenti nelle valutazioni delle società controllate valutate con il metodo del Pa-trimonio Netto sono stati i seguenti: la Aedificatio S.p.A. rileva una variazione nettadi euro 200.736 dovuta a perdita dell’esercizio per euro 325.804 e ad un incrementodella Riserva di Rivalutazione ex DL 185/2008 di euro 125.068, a seguito della ri-determinazione del fondo imposte differite per la riduzione dell’aliquota Irap dal4,97% al 4,82%; Sipi S.p.A. una perdita di euro 331.504; la SII S.A. un utile di euro2.181; la Unimpiego Confindustria S.r.l. un utile di euro 160; la Stil Novo SviluppoS.p.A. una perdita di euro 41.009; la RetIndustria S.r.l. un utile di euro 55.938.Le altre movimentazioni riguardano il versamento nelle Riserve Versamenti socio c/co-pertura perdite nelle società Sipi S.p.A. e Stil Novo Sviluppo S.p.A. per dotare le so-cietà delle risorse necessarie al prosieguo delle rispettive attività.In particolare, nel mese di novembre è stato effettuato un versamento di euro400.000 a favore della Sipi S.p.A. destinato all’integrazione della riserva già esistente.46. BILANCIO 2011
    • Nel mese di gennaio 2011 è stata costituita nella Stil Novo Sviluppo S.p.A. la RiservaVersamenti socio c/copertura perdite per euro 200.000, nel mese di dicembre 2011è stata integrata per ulteriori euro 250.000.Per la Aedificatio, si rileva che la rivalutazione dell’immobile effettuata nel bilancio2008 ai soli fini civilistici, ai sensi del DL 185/2008 convertito in L. 2/2009, hacomportato un significativo incremento negli ammortamenti di competenza.Nel corso del 2011, è stata rideterminata la stimata vita utile assegnata agli immo-bili strumentali, tra cui la sede istituzionale di Confindustria, generando una ridu-zione degli ammortamenti, che nell’esercizio in corso hanno inciso per euro 877.669,rispetto a euro 1.755.338 dell’esercizio precedente.La perdita di periodo 2011 ammonta ad euro 325.804, principalmente riferibile alleimposte sugli ammortamenti indeducibili degli immobili strumentali. Tale perdita,grazie alla costante attività di contenimento dei costi di gestione, risulta significati-vamente inferiore alle previsioni di budget.Inoltre, tenuto conto dei dati prospettici per i prossimi esercizi, aggiornati anche allaluce dell’introduzione dell’IMU, che confermano ulteriori perdite attese di bilancio,si è ritenuto necessario confermare il valore della svalutazione della partecipazione al31 dicembre 2011, al fine di dare copertura alle suddette perdite.Di seguito viene riportata la tabella riepilogativa dei movimenti delle partecipazioniin società controllate, ad esclusione de Il Sole 24 Ore, valutate con il metodo del pa-trimonio netto: DESCRIZIONE MOVIMENTI DELL’ESERCIZIO Saldo al Incrementi/Acquisizioni Decrementi Saldo al 31.12.10 2011 2011 31.12.11 Aedificatio S.p.A. 104.342.449 125.068 325.804 104.141.713 Sipi S.p.A. 320.784 400.000 331.505 389.279 SII S.A. 216.409 2.182 — 218.591 Unimpiego Confindustria S.r.l. 48.972 160 — 49.132 Stil Novo Sviluppo S.p.A. 107.389 450.000 41.009 516.380 RetIndustria S.r.l. 409.737 55.938 — 465.675 TOTALE 105.445.739 1.033.348 698.318 105.780.769 BILANCIO 2011 47.
    • Partecipazioni in società collegate e altre BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 615.865 615.865 0Il valore delle Partecipazioni in società collegate non ha subito movimentazioni,stante i risultati positivi consuntivati nell’esercizio.Di seguito viene riportata la tabella riepilogativa delle partecipazioni in società col-legate. DESCRIZIONE MOVIMENTI DELL’ESERCIZIO Saldo al Incrementi/Acquisizioni Decrementi Saldo al 31.12.10 2011 2011 31.12.11 Fondo Italiano dInvestimento SGR S.p.A. 500.000 — — 500.000 Previndustria S.p.A. 61.848 — — 61.848 SFC S.C. p.A. 46.998 — — 46.998 SIMEST S.p.A. 7.019 — — 7.019 TOTALE 615.865 — — 615.865Per quanto riguarda le informazioni relative alla denominazione sociale, capitale so-ciale e relativa valuta e percentuale di possesso delle partecipazioni in controllate e col-legate, detenute direttamente e indirettamente, si rimanda al prospetto incluso nellaRelazione sulla gestione nel paragrafo “Situazione patrimoniale e finanziaria”.Crediti esigibili entro 12 mesi BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 13.081.511 10.717.655 2.363.85648. BILANCIO 2011
    • Il saldo è costituito da:• euro 5.005.869 di BTP con scadenza 1 marzo 2012 con cedole fisse e tasso no- minale lordo annuo pari al 3% (riclassificato da Crediti esigibili oltre 12 mesi);• euro 4.975.642 di BTP con scadenza 15 ottobre 2012 con cedole fisse e tasso no- minale lordo annuo pari al 4,25%;• euro 2.000.000 del prestito obbligazionario con emittente Intesa scadenza 3 ago- sto 2012 con cedole trimestrale euribor 3 mesi + 0,90 b.p. (riclassificato da Cre- diti esigibili oltre 12 mesi);• euro 1.100.000 del prestito obbligazionario con emittente Centrobanca scadenza 30 novembre 2012 con cedole fisse e tasso nominale lordo annuo pari al 2,35% (riclassificato da Crediti esigibili oltre 12 mesi).Si rileva che, il BTP di euro 5.005.869 è stato venduto il 15 febbraio 2012 antici-patamente rispetto alla scadenza del 1 marzo 2012. L’importo è stato poi reinvestitoin un certificato di deposito a 7 mesi con la Banca Popolare dell’Emilia Romagna contasso di interesse lordo del 4,5%. Inoltre, successivamente alla chiusura dell’eserci-zio si è deciso di vendere il BTP di euro 4.975.642 in data 16 gennaio 2012 antici-patamente rispetto alla scadenza del 15 ottobre 2012.Si precisa che, con riferimento agli investimenti finanziari con scadenza entro i 12mesi, il valore di mercato alla data di chiusura dell’esercizio, risulta superiore al lorovalore di sottoscrizione.Crediti esigibili oltre 12 mesi BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 48.587.788 42.926.410 5.661.378In particolare questa voce è relativa ai seguenti investimenti finanziari:• euro 8.598.553 in un BTP con scadenza 1 novembre 2013 con cedole fisse e tasso nominale lordo annuo pari al 2,25%;• euro 27.057.923 di una polizza assicurativa stipulata con la Chiara Vita con ca- pitalizzazione a capitale rivalutabile e a premio unico, di durata di 5 anni, rivalu- tazione annua minima del capitale e possibilità di rimborso anticipato del capitale prima della scadenza con coefficiente di riduzione pari a 0 trascorsi 36 mesi;• euro 9.931.312 del prestito obbligazionario con emittente MPS, scadenza 30 no- vembre 2013 con cedola fissa annuale pari al 4,13%;• euro 3.000.000 del prestito obbligazionario con emittente Intesa scadenza 27 luglio 2013 con cedola fissa annuale pari al 3,40%. BILANCIO 2011 49.
    • Si precisa che, con riferimento agli investimenti finanziari con scadenza oltre i 12mesi, il valore di mercato alla data di chiusura dell’esercizio, risulta superiore al lorovalore di sottoscrizione.Non sussistono crediti, ratei o risconti espressi in valuta estera, né di durata superioreai 5 anni.Altre attività immobilizzate BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 33.876 33.876 0Il valore di questa voce è rimasto invariato.PASSIVITÀ CORRENTI BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 7.443.992 8.776.821 (1.332.829)Debiti verso fornitori BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 1.013.168 1.215.605 (202.437)Altri debiti BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 2.457.967 3.015.917 (557.950)La voce Altri debiti comprende debiti verso Erario (euro 731.920) e verso Enti assicu-rativi e previdenziali (euro 844.538) relativi, rispettivamente, alle ritenute ed ai con-tributi sulle retribuzioni di dipendenti e collaboratori, debiti verso dipendenti (euro740.493) tra cui anche l’importo dell’MBO relativo al raggiungimento degli obiettivi2011, che verrà erogato entro la prima metà del 2012, altri debiti (euro 141.016).50. BILANCIO 2011
    • Debiti verso società Controllate e Collegate BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 3.935.487 4.494.848 (559.361)Il saldo dei debiti verso società Controllate e Collegate è costituito principalmentedalle fatture ricevute e da ricevere al termine dell’esercizio.Il debito è riferibile alla Aedificatio S.p.A. (euro 3.098.698) per canoni di locazionee gestione servizi e distacchi di personale; alla Sipi S.p.A. (euro 673.127) per ces-sione di pubblicazioni, per conguaglio dei servizi convegnistici e per distacchi di per-sonale; alla S.F.C. S.c.p.A. (euro 163.662) per il riaddebito dei costi sostenuti per ilProgetto S.I.S.L’importo include fatture da ricevere per complessivi euro 906.263.Ratei e risconti passivi BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 37.370 50.451 (13.081)Il saldo si compone esclusivamente di ratei passivi relativi ad imposte su investimentifinanziari.Non sussistono debiti, ratei o risconti espressi in valuta estera, né di durata superioreai 5 anni.PASSIVITÀ CONSOLIDATE BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 4.299.029 6.501.878 (2.202.849)Trattamento Fine Rapporto BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 2.056.650 2.317.614 (260.964) BILANCIO 2011 51.
    • Nella tabella seguente viene riportata la movimentazione dell’esercizio del Tratta-mento di Fine Rapporto: BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 Saldo iniziale 2.317.614 2.394.605 Accantonamenti 870.128 780.944 Utilizzi (1.131.092) (857.935) Saldo finale 2.056.650 2.317.614Gli accantonamenti e gli utilizzi del TFR includono anche le quote maturate e de-stinate ai fondi di previdenza complementare.Fondo Regionale di Sistema BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 0 0 0Nell’esercizio 2011 così come stabilito dalla Delibera contributiva approvata dal-l’Assemblea ordinaria del maggio 1997, il Fondo è stato alimentato per euro 783.000ed è stato completamente utilizzato per euro 783.000.Fondi per Rischi ed Oneri BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 2.242.379 4.184.264 (1.941.885)I Fondi per Rischi ed Oneri comprendono al 31 dicembre 2011 il Fondo Rischi dieuro 1.760.463 ed il Fondo Ferie di euro 481.916.Il Fondo Rischi è destinato alla copertura degli oneri connessi alla ristrutturazioneorganizzativa e alla razionalizzazione delle risorse umane.Nel corso dell’esercizio è stato utilizzato principalmente per esodi incentivati di per-sonale.A fronte degli attesi oneri che si sosterranno per il proseguimento della ristruttura-zione organizzativa negli anni futuri, sono stati accantonati ulteriori euro 834.075.Il movimento del Fondo è riportato nella seguente tabella.52. BILANCIO 2011
    • FONDO RISCHI BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 Saldo iniziale 3.646.183 2.772.350 Accantonamenti 834.075 1.800.000 Utilizzi (2.719.795) (926.167) Saldo finale 1.760.463 3.646.183Il Fondo Ferie rileva il costo e la relativa rivalutazione delle ferie maturate e non goduteed è stato movimentato per godimento e liquidazione di ferie al personale dimesso. FONDO FERIE BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 Saldo iniziale 538.081 811.981 Accantonamenti 1.264.806 1.320.364 Utilizzi (1.320.971) (1.594.264) Saldo finale 481.916 538.081PATRIMONIO NETTO BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 299.145.610 299.953.572 (807.962)Il Patrimonio Netto varia per effetto dei decrementi netti della Riserva rivalutazionepartecipazioni e della Riserva Attività istituzionali. La Riserva rivalutazione parteci-pazioni varia per euro 514.970 per l’adeguamento ai valori di Patrimonio Netto dipertinenza della Confindustria alla data del 31 dicembre 2011.Si rimanda al commento della voce Partecipazioni per una più completa trattazionedell’argomento.La Riserva Attività istituzionali varia per effetto dell’accantonamento di parte del-l’avanzo della gestione operativa e finanziaria dell’esercizio per euro 1.391.777 e perl’utilizzo di euro 1.684.768, derivante dalla copertura dei costi sostenuti per la rea-lizzazione del Progetto 100 giovani per 100 anni per euro 1.297.980 e dal residuodel Progetto Centenario per euro 386.788.Nella tabella che segue si riportano i movimenti nei conti di Patrimonio Netto degliultimi due esercizi. BILANCIO 2011 53.
    • DESCRIZIONE MOVIMENTI MOVIMENTI DELL’ESERCIZIO 2010 DELL’ESERCIZIO 2011 Saldo Incrementi Decrementi Saldo Incrementi Decrementi Saldo al 31.12.09 2010 2010 al 31.12.10 2011 2011 al 31.12.11 Riserve 3.149.431 — — 3.149.431 — — 3.149.431 Riserva attività istituzionali 66.388.758 817.339 1.252.407 65.953.691 1.391.777 1.684.768 65.660.700 Riserva da rivalutazione partecipazioni 232.495.330 — 1.644.880 230.850.450 — 514.970 230.335.480 TOTALE 302.033.519 817.339 2.897.287 299.953.572 1.391.777 2.199.738 299.145.610Si ricorda che lo Statuto stabilisce che eventuali utili o avanzi di gestione, nonchéfondi, riserve o capitale dell’Associazione non possono essere distribuiti agli asso-ciati, neanche in modo indiretto. La Giunta stabilisce le direttive per le spese, gli in-vestimenti di capitale e in genere per la gestione economica e finanziaria del fondocomune (patrimonio netto).Nei Conti d’Ordine è registrato l’importo delle somme raccolte, al 31 dicembre 2011di euro 224.748, a favore delle popolazioni del Veneto, della Calabria, della Cam-pania, della Liguria e della Toscana così come risulta da estratti conto in nostro pos-sesso. L’importo è stato iscritto nei Conti d’Ordine in quanto non è nelledisponibilità di Confindustria; le somme raccolte verranno utilizzate per contribuireal ripristino del sistema infrastrutturale delle aree industriali particolarmente colpite.54. BILANCIO 2011
    • 3. CONTO ECONOMICOONERI DA ATTIVITÀ TIPICAPersonale BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 17.407.800 17.261.080 146.720I costi per il personale sono stati pari a euro 17.407.800, sostanzialmente in linea conil 2010 (+0,9%).L’organico Confindustria al 31 dicembre 2011 è di 164 risorse; nel corso dell’eser-cizio si sono registrate dieci uscite e otto entrate, di cui sette stabilizzazioni di giovanicon elevata preparazione specialistica.Consulenze BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 2.166.495 2.133.271 33.224Questa voce di costo, pari a euro 2.166.495, presenta un lieve incremento rispettoal precedente esercizio (+1,6%), mantenendosi comunque a livelli molto contenutitenuto conto delle dimensioni e caratteristiche dell’Associazione.Prestazioni di servizi BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 13.042.342 13.102.104 (59.762)I costi, pari a euro 13.042.342 presentano una riduzione rispetto al bilancio 2010 dieuro 59.762, con una variazione netta dello 0,5% a conferma della grande atten-zione rivolta alla riduzione e al contenimento dei costi. BILANCIO 2011 55.
    • Il dettaglio dei costi è il seguente: DESCRIZIONE BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONI Viaggi e trasferte 1.864.550 1.857.598 6.952 Canoni locaz. gest. servizi 8.960.311 8.909.523 50.788 Canoni locaz. manut. att. 378.205 347.709 30.496 Telecomunicazioni 522.672 606.080 (83.408) Lavori tipografici 49.764 62.856 (13.092) Rappresentanza/ missioni estere 946.161 1.019.220 (73.059) Servizi informatici e vari 320.679 299.118 21.561 TOTALE 13.042.342 13.102.104 (59.762)In particolare si rilevano riduzioni nei costi per Telecomunicazioni (-13,8%), per La-vori Tipografici (-20,8%) e per Rappresentanza e missioni estere (-7,2%), malgradonotevoli risorse siano state investite anche nel 2011 nella realizzazione di missioni in-ternazionali, seminari specialistici, incontri di follow up in Italia e all’estero, finalizzatia supportare il sistema imprenditoriale italiano nel processo di internazionalizzazione.Acquisti di beni BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 1.642.027 1.405.355 236.672Il dettaglio dei costi è il seguente: DESCRIZIONE BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONI Cancelleria e stampati 11.560 14.456 (2.896) Pubblicazioni e pubbl. 1.078.355 859.420 218.935 Agenzie di stampa 374.856 367.232 7.624 Altri acquisti 177.256 164.247 13.009 TOTALE 1.642.027 1.405.355 236.67256. BILANCIO 2011
    • La principale variazione si rileva nella voce Pubblicazioni e pubblicità generata so-prattutto dalla realizzazione delle attività istituzionali e per l’organizzazione delle As-sise di Bergamo.Erogazioni ad Enti BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 1.407.127 1.531.360 (124.233)L’importo delle Erogazioni ad enti è diminuito di euro 124.233 rispetto al 2010,principalmente per effetto della riduzione del contributo associativo versato allaAluiss, ente promotore dell’Università Luiss Guido Carli, da euro 150.000 ad euro100.000.Accantonamento Fondo Regionale di Sistema BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 783.000 785.000 (2.000)L’accantonamento al Fondo Regionale di Sistema pari al 2% dei Contributi Asso-ciativi ordinari risultanti dall’ultimo Bilancio approvato, è stato effettuato in osser-vanza della Delibera contributiva approvata dall’Assemblea ordinaria.Progetto 100 giovani per 100 anni BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 1.297.980 339.194 958.786Nel corso del 2011 per la realizzazione del Progetto 100 giovani per 100 anni sonostati sostenuti oneri per euro 1.297.980. L’importo ha trovato copertura attraversol’Utilizzo Riserva Attività Istituzionali così come deliberato dalla Giunta del 18 no-vembre 2010. BILANCIO 2011 57.
    • Progetto Centenario Confindustria BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 386.788 913.213 (526.425)Nel corso del 2011 sono stati sostenuti oneri per euro 386.788 per il residuale com-pletamento del Progetto Centenario, la cui massima espressione si è avuta nel corsodel 2010, per la realizzazione del volume del Made in Italy che, realizzato grazie allacollaborazione delle Associazioni del Sistema, ha consentito il recupero e la valoriz-zazione di un numero estremamente vasto di realtà industriali e della Mostra Foto-grafica esposta nel corso delle Assise tenute il 7 maggio 2011 a Bergamo. L’importoha trovato copertura attraverso l’Utilizzo Riserva Attività Istituzionali così come de-liberato dalla Giunta del 18 novembre 2010.Studi, ricerche e servizi BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 1.733.065 1.794.535 (61.470)La voce di spesa presenta una lieve diminuzione del 3,4%. La voce in esame è prin-cipalmente composta dagli oneri derivanti dal contratto con la Sipi S.p.A. per la ge-stione delle attività connesse alla realizzazione degli eventi, nonché dai contratti coni principali enti di ricerca, per studi e progetti diversi.ONERI FINANZIARI E PATRIMONIALIOneri finanziari BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 36.178 47.445 (11.267)Gli oneri finanziari si riferiscono alle commissioni sui conti correnti bancari per euro4.455 e su operazioni di investimento per euro 31.72358. BILANCIO 2011
    • ONERI STRAORDINARISopravvenienze passive BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 93.344 121.461 (28.117)L’importo di euro 93.344 si riferisce principalmente a fatture di competenza del-l’esercizio precedente pervenute dopo la predisposizione del bilancio 2010.Accantonamento Fondo rischi BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 834.075 1.800.000 (965.925)L’accantonamento è stato effettuato tenendo conto dei previsti oneri connessi alla ri-strutturazione organizzativa e alla razionalizzazione delle risorse umane, che si so-sterranno nell’esercizio 2012 e seguenti, in linea con il processo già avviato in talsenso negli esercizi precedenti.Accantonamento Riserva attività istituzionali BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 1.391.777 817.339 574.438Per il 2011 sono stati accantonati alla Riserva Attività Istituzionali i risultati positividerivanti dalla gestione operativa e finanziaria pari complessivamente ad euro1.391.777.ALTRI ONERI BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 952.186 946.018 6.168Negli Altri Oneri sono comprese le imposte correnti ai fini Irap di euro 567.746 egli oneri tributari per euro 384.440. BILANCIO 2011 59.
    • Gli oneri tributari sono relativi alla tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani(euro 86.441), imposte su investimenti finanziari (euro 252.977) ed imposte diverse(euro 45.022).PROVENTI DA ATTIVITÀ TIPICAContributi associativi BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 39.341.397 39.359.010 (17.613)I contributi associativi sono stati pari ad euro 39.341.397 con una diminuzione dieuro 17.613 rispetto al 2010. Il ruolo dell’esercizio è di euro 39.136.897, i contri-buti straordinari pari ad euro 204.500.Altri proventi BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 48.281 418.310 (370.029)L’importo di euro 48.281 si riferisce per euro 18.261 a recupero costi viaggi dipen-denti, euro 14.649 a riaddebiti per prestazioni di servizi, euro 15.371 a recuperocosti da terzi.PROVENTI FINANZIARI E PATRIMONIALIProventi finanziari BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 2.147.236 2.008.318 138.918I proventi finanziari presentano un aumento del 6,9% rispetto al 2010.60. BILANCIO 2011
    • PROVENTI STRAORDINARISopravvenienze attive BILANCIO 2011 BILANCIO 2010 VARIAZIONE 32.121 81.821 (49.700)Le sopravvenienze attive di euro 32.121 si riferiscono per euro 9.565 a riaddebitiverso la partecipata SFC di competenza dell’esercizio precedente e ad euro 22.556 arettifiche di stanziamenti effettuati nel 2010. BILANCIO 2011 61.
    • 4. PROSPETTO DELLE FONTI E DEGLI IMPIEGHIIl prospetto evidenzia l’andamento della gestione finanziaria nel corso del 2011 conuna diminuzione della liquidità finale di euro 3.459.366.L’assorbimento della liquidità è conseguenza del significativo utilizzo dei Fondi perferie, rischi ed oneri di euro 4.040.766 compensato solo parzialmente dall’autofi-nanziamento derivante dall’accantonamento alla Riserva attività istituzionali(+1.391.777) e dagli accantonamenti ai fondi per ferie, rischi ed oneri (com-plessivi euro 2.098.881).Importanti risorse sono state utilizzate nel corso del 2011 principalmente in conse-guenza del processo di esodo del personale. ***Il presente bilancio rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimo-niale e finanziaria, nonché il risultato economico dell’esercizio e corrisponde alle ri-sultanze delle scritture contabili.62. BILANCIO 2011
    • Prospetto delle fontie degli impieghi
    • PROSPETTO DELLE FONTI E DEGLI IMPIEGHI Bilancio al Bilancio al31/12/2010 31/12/2011 FONTI DI LIQUIDITÀ: 780.944 Accantonamento TFR 870.128 3.120.364 Accantonamento ai fondi per ferie, rischi ed oneri 2.098.881 785.000 Accantonamento al fondo regionale di sistema 783.000 (1.644.880) Accantonamento alla riserva rivalutaz.partecipazioni (514.970) 817.339 Accantonamento alla riserva attività istituzionali 1.391.777 122.491 Ammortamenti 79.619 (783.647) - Aumento (+ diminuzione) crediti 1.073.882 935.145 - Aumento (+ diminuzione) ratei e risconti attivi 106.775 0 - Aumento (+ diminuzione) altre attivita 0 2.406.171 - Diminuzione (+ aumento) debiti (1.319.748) (6.392) - Diminuzione (+ aumento) ratei e risconti passivi (13.081) 6.532.535 TOTALE FONTI DI LIQUIDITÀ 4.556.263 IMPIEGHI DI LIQUIDITÀ: 246.531 Acquisizione di immobilizzazioni tecniche 40.972 490.000 Acquisizione/riduzione di partecipazioni 0 (1.514.880) Rivalutazione netta Patrimonio Netto delle partecipate 335.030 (778.349) ACQUISIZIONE DI ATTIVO IMMOBILIZZATO 376.002 857.935 Utilizzo TFR 1.131.092 2.520.431 Utilizzo dei fondi per ferie, rischi ed oneri 4.040.766 785.000 Utilizzo del fondo regionale di sistema 783.000 1.252.406 Utilizzo della riserva attività istituzionali 1.684.769 4.637.423 TOTALE IMPIEGHI DI LIQUIDITÀ 8.015.629 67.924.405 LIQUIDITÀ INIZIALE 69.819.517 6.532.535 + FONTI DI LIQUIDITÀ 4.556.263 4.637.423 - IMPIEGHI DI LIQUIDITÀ 8.015.629 69.819.517 = LIQUIDITÀ FINALE 66.360.151 BILANCIO 2011 65.
    • Relazione del Collegiodei Revisori
    • Signori Delegati,il Bilancio al 31 dicembre 2011, sottoposto alla Vostra approvazione, presenta i se-guenti valori:STATO PATRIMONIALEAttività 310.888.631Passività 11.743.021Patrimonio netto 299.145.610 310.888.631CONTO ECONOMICORisorse contributive disponibili 39.341.397Altri proventi 48.281Dividendi —Proventi finanziari e straordinari 3.864.125Costi della gestione (43.253.803) –Il Bilancio dell’esercizio 2011, approvato dalla Giunta Confederale e messo a nostradisposizione, è stato soggetto a revisione contabile da parte di primaria società di re-visione che ne ha rilasciato certificazione senza rilievi. Il Collegio ha effettuato le ve-rifiche amministrative e contabili ed ha concordato con le valutazioni di bilanciocome specificato appresso, senza riscontrare anomalie significative.L’andamento della gestione di Confindustria è illustrato nella Relazione al Bilancio. Que-sto Collegio, per quanto di propria competenza, conferma in particolare quanto segue:1) le “Immobilizzazioni” valutate al costo di acquisizione, hanno registrato un au- mento di euro 40.972 e un decremento per ammortamenti in conto di immobi- lizzazioni immateriali, quali software, di euro 822. BILANCIO 2011 69.
    • 2) Gli “Ammortamenti delle immobilizzazioni”, sono stati conteggiati in base al de- perimento ed al consumo dei beni cui si riferiscono e con l’applicazione delle ali- quote massime fiscalmente ammesse.3) Le “Partecipazioni in società controllate” evidenziano un incremento netto di euro 335.030 da un lato per i versamenti effettuati nel corso del 2011 nelle Ri- serve di capitale per euro 850.000, nelle società Stil Novo Sviluppo S.p.A. e Sipi S.p.A, dall’altro per il decremento dei valori di Patrimonio Netto, di pertinenza della Confindustria alla data del 31 dicembre 2011, per euro 514.970. Per quanto riguarda la partecipazione ne Il Sole 24 Ore, valutata al costo a par- tire dal Bilancio 2007, la capitalizzazione espressa a valori di borsa alla data del 30 dicembre 2011 de Il Sole 24 Ore ammonta ad euro 0,70 per azione che rappor- tata alla quota di possesso della Confindustria, equivalente a 90.000.000 di azioni, ammonta a complessivi euro 63.000.000. Il significativo differenziale tra il va- lore di carico pari a euro 1,47 per azione e il valore corrente è stato ritenuto ele- mento per la determinazione di “impairment test”. I risultati dell’analisi hanno evidenziato che l’equity value del Gruppo, determinato sulla base del faire value e del valore d’uso, è superiore al patrimonio netto contabile, confermando per- tanto la congruità del valore di iscrizione della controllata pari a euro 132.595.027.4) Il “Fondo Svalutazione Crediti” è stato unicamente movimentato per la svaluta- zione di una posizione contributiva 2010 ritenuta inesigibile per euro 31.160. Il saldo di euro 238.595 è considerato congruo a far fronte ai possibili rischi di ine- sigibilità valutati in sede di predisposizione del bilancio.5) I “Ratei ed i Risconti” sono stati determinati, con il nostro accordo, nel rispetto dei criteri di competenza temporale.6) Il “Trattamento di Fine Rapporto” copre le spettanze maturate dal personale di- pendente fino al 31 dicembre 2006 in conformità alla legislazione vigente. Tale passività è soggetta a rivalutazione tramite indici. Le quote di TFR maturate a partire dal 1° gennaio 2007 sono liquidate tempestivamente ai fondi previden- ziali integrativi scelti dai dipendenti. La quota ancora da liquidare al 31 dicem- bre 2011 viene iscritta nei Debiti verso enti previdenziali al netto delle anticipazioni dell’imposta sostitutiva.7) I “Fondi per Rischi ed Oneri” includono il Fondo Rischi ed il Fondo Ferie. Il Fondo Rischi è stato incrementato per euro 834.075 ed è destinato alla copertura degli attesi oneri che si sosterranno per il proseguimento della ristrutturazione organizzativa negli anni futuri.8) La “Riserva attività istituzionali” aumenta per euro 1.391.777 per effetto dell’ac- cantonamento dell’esercizio e si decrementa per euro 1.684.768, per la copertura dei costi sostenuti per la realizzazione del Progetto Centenario Confindustria per70. BILANCIO 2011
    • euro 386.788 e del Progetto 100 giovani per 100 anni per euro 1.297.980, così come deliberato dalla Giunta del 18 novembre 2010.9) La “Riserva da Rivalutazione Partecipazioni” si decrementa per euro 514.970 per l’adeguamento ai valori di Patrimonio Netto di pertinenza della Confindustria alla data del 31 dicembre 2011.Pertanto, questo Collegio esprime parere favorevole all’approvazione del Bilancio.Assemblea 23 maggio 2012Il Presidente del Collegio dei RevisoriAntonio ZoncadaGiovanni AspesAndrea GiacardiAntonio GrecoElena LancellottiPaolo RossiLuigi Salvadori BILANCIO 2011 71.
    • Relazione della societàdi revisione
    • BILANCIO 2011 75.
    • Finito di stampare nel maggio 2012Impaginazione: D.effe comunicazione - Roma Stampa: Vamagrafica srl - Ariccia (RM)