• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Seo e Web Marketing - 1 | WebMaster & WebDesigner
 

Seo e Web Marketing - 1 | WebMaster & WebDesigner

on

  • 276 views

Prima lezione modulo SEO e Web Marketing del corso per WebMaster & WebDesigner

Prima lezione modulo SEO e Web Marketing del corso per WebMaster & WebDesigner

Statistics

Views

Total Views
276
Views on SlideShare
258
Embed Views
18

Actions

Likes
0
Downloads
8
Comments
0

1 Embed 18

http://cypher.informazione.me 18

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Seo e Web Marketing - 1 | WebMaster & WebDesigner Seo e Web Marketing - 1 | WebMaster & WebDesigner Presentation Transcript

    • SEO e Web Marketing [1]Matteo Magni
    • SEOCon il termine ottimizzazione (SearchEngine Optimization, SEO, in inglese) siintendono tutte quelle attività finalizzate adaumentare il volume di traffico che un sitoweb riceve dai motori di ricerca. Taliattività comprendono lottimizzazione siadel codice sorgente della pagina, sia deicontenuti. (wikipedia)
    • Directory“In principio cerano le directory”Dmoz: è una web directory multilingue acontenuto aperto di proprietà della TimeWarner e mantenuta da una comunitàvirtuale di redattori volontari. Scopo delladirectory è essenzialmente la raccolta eindicizzazione di hyperlinks reperiti nelWorldWideWeb.Yahoo Google
    • Motori di Ricerca Con laumento dei siti web non era possibile censirli tutti, serviva un modo per rispondere allesigenza degli utenti di trovare velocemente la risorsa adatta ai propri bisogni
    • Motori di RicercaUn motore di ricerca (ininglese search engine) è un Googlesistema automatico cheanalizza un insieme di dati Yahoospesso da esso stessoraccolti e restituisce un Bingindice dei contenuti Altavistadisponibili classificandoli inbase a formule statistico- Askmatematiche che neindichino il grado di Virgiliorilevanza data unadeterminata chiave di ...ricerca. (Wikipedia)
    • Spider, Crawler, Robot Un crawler (detto anche spider o robot), è un software che analizza i contenuti di una rete (o di un database) in un modo metodico e automatizzato, in genere per conto di un motore di ricerca. I crawler solitamente acquisiscono una copia testuale di tutti i documenti visitati e le inseriscono in un indice. (Wikipedia)
    • SERP Search engine results page (abbreviata in SERP) significa "pagina dei risultati del motore di ricerca". Ogni qualvolta un utente effettua una ricerca con un motore, infatti, ottiene come risposta un elenco ordinato.
    • ParametriI parametri che influenzano le serp sono molti, ma pssoiamo dividerli in due categorie: Fattori interni Fattori Esterni On-page Off-Page
    • Key Words?!?!?“Magia, mistero, apparizioni, sparizioni”
    • Da dove partiamo?Prima di tutto pensiamo a chi si rivolge ilnostro sito, non ai motori di ricerca. Il cliente prima di tutto
    • Utenti e Search engine Come usano gli utenti i motori di ricerca?http://shinynews.it/marketing/1107-chiavi-motori.shtml“solo” il 42% delle ricerche è fatto con unasola parola chiave.Questo dato è in costante calo e googlesuggest ha dato una grossa mano a tuttociò.
    • Perché no le chiavi singole?Utente: – Non trova quasi mai la risorsa che cercaSEO: – Utenza troppo vasta, quindi difficile da accontentare – Troppa concorrenza
    • Long TailLa coda lunga è un concetto elaborato da ChrisAnderson nel 2004.Invece che produrre un numero limitato di oggetti davendere a più persone possibile si tenta di produrreper quelle persone disposte a comprare oggettimeno conosciuti. Secondo Anderson questi individuisono tanti da poter avere una massa critica moltoimportante.
    • Long Tail [2] Nel SEO ci si riferisce a chiavi, di solito composte da più parole, che portano poco traffico ma spesso ci permettono di soddisfare appieno lutente che ci trova.
    • StrumentiGoogle Adwordshttp://adwords.google.it/select/KeywordToolExternalGoogle Trendshttp://www.google.com/trendsGoogle Trends for Websiteshttp://trends.google.com/websitesGoogle Suggest
    • Progettinososacroniro
    • Scelta del nomeLa scelta del nome non è certo la sceltapiù importante ma può essere daiutonellindicizzazione.• Nome brand se già esistente offlineSe è un progetto nuovo invece:• Facile da ricordare• Attinente allargomento del sito• Facilemente comprensibilequando viene pronunciato
    • Estensioni Le estensioni hanno per i motori lo stesso valore, ma se mi riferisco al mercato italiano avere lestensione .it probabilmente sarà vista meglio dai miei utenti che avere lestensione .fr
    • IndicizzazioneI metodi usati dai motori di ricerca sonoprincipalmente questi: – Spider – Suggerisci URL – Sitemap – RSS
    • Sitemap http://www.sitemaps.org/it/Le Sitemap consentono ai webmaster di indicare ai motori di ricercale pagine dei loro siti disponibili per la scansione. Nella sua formapiù semplice, una Sitemap è un file XML contenente gli URL di unsito insieme ai rispettivi metadati aggiuntivi (data dellultimoaggiornamento, frequenza tipica delle modifiche, importanzarispetto agli altri URL del sito) che consente ai motori di ricerca dieseguire la scansione del sito in modo più efficiente.In genere, i crawler web individuano le pagine dai link presenti sulsito e da altri siti. Questi dati vengono aggiunti per consentire aicrawler che supportano Sitemaps di selezionare tutti gli URL nellaSitemap e di ottenere informazioni relative a tali URL tramite imetadati associati. Lutilizzo del Protocollo Sitemap non garantiscelinclusione delle pagine web nei motori di ricerca, ma facilita ilprocesso di scansione del tuo sito da parte dei crawler web.
    • Rss e PingRSS (Really Simple Syndication) è uno dei più popolariformati per la distribuzione di contenuti Web; è basato suXML, da cui ha ereditato la semplicità, lestensibilità e laflessibilità. Lapplicazione principale per cui è noto sono iflussi RSS che permettono di essere aggiornati su nuoviarticoli o commenti pubblicati nei siti di interesse senzadoverli visitare manualmente uno a uno.Il Ping corrisponde ad una notifica inviata, in modoautomatico o manuale, per avvertire chi è interessatodelle novità sul feed
    • Indicizzazione problemi – Javascript – Alcuni link flash – Ajax, silverlight, iframe Tipi di file indicizzatihttp://support.google.com/webmasters/bin/answer.py?hl=it&answer=35287 Flash e contenuti multimedialihttp://support.google.com/webmasters/bin/answer.py?hl=it&answer=72746 Ajaxhttp://support.google.com/webmasters/bin/answer.py?hl=it&answer=174992
    • Robots.txtIl file robots.txt contiene delle regole utilizzate dai crawler (dettianche spider) per applicare restrizioni di analisi sulle pagine di unsito internet.I web crawler sono dei software automatici programmati pereffettuare ricerche ed indicizzazioni periodiche. Nella prima fase dianalisi di un sito web controllano lesistenza del file robots.txt perapplicare eventuali restrizioni richieste dal webmaster del sito.Il file robots.txt è stato creato nel giugno 1994 con il consenso deimembri della robots mailing list (robots-request@nexor.co.uk).In questo momento non esiste un vero e proprio standard per ilprotocollo robots. (wikipedia)User-agent: *Disallow: /
    • robots.txt [2]User-Agentil valore di questo campo contiene il nome del robot chesi deve attenere alle restrizioni. Con il carattere * laregola viene applicata a qualsiasi robot.Disallowil valore di questo campo contiene le pagine del sito chedevono essere escluse dai robot durante lindicizzazione.Si può indicare un URL specifico o una serie di URLappartenenti ad un pattern.Per ogni User-Agent è possibile specificare una o piùrestrizioni tramite Disallow.
    • NoFollow<a href=”sito.it”  Nofollow è un valorerel=”nofollow” assegnabile allattributo rel delloggetto HTML a per indicare ai motori di ricercaNella bozza di HTML5 è che un Collegamento ipertestuale non devestato aggiunto il lattributo influenzare larel con valore NoFollow classificazione della pagina web del collegamento nellindice dei motori di ricerca stessi. (wikipedia)
    • Domande Slide:http://www.slideshare.net/ilbonzo Code:https://github.com/ilbonzo/Cypher mail: matteo@magni.me
    • Domande? Slide: http://cypher.informazione.me/ Code:https://github.com/inFormazione/Cypher/ mail: matteo@magni.me