Leibniz
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Leibniz

  • 842 views
Uploaded on

Presentazione animata su Leibniz. Non capisco perchè alcune immagini alla fine appaiano a righe bianche.

Presentazione animata su Leibniz. Non capisco perchè alcune immagini alla fine appaiano a righe bianche.

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
  • bellissima, brava Ila!
    Are you sure you want to
    Your message goes here
No Downloads

Views

Total Views
842
On Slideshare
840
From Embeds
2
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
11
Comments
1
Likes
1

Embeds 2

http://www.docshut.com 2

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Leibniz e lordine libero delluniverso Ilaria Nurra
  • 2. INDICE.IntroduzioneMappa concettualeLa vitaLe opereIl pensieroLe due veritàIl problema del maleLeibniz e la musicaESERCIZI
  • 3. Gottfried Wilhelm von Leibniz Un aneddoto per presentare la figura di Leibniz è il seguente: a Parigi, entrando in una libreria, il nostro filosofo viene subito guardato con curiosità dal venditore perchè era vestito come un luterano tedesco. Leibniz chiede al libraio di un libro: La critica della ricerca della verità di Simon Foucher. Sentendo il suo forte accento tedesco il libraio gli consiglia un libro più semplice a comprendersi.. Ma Leibniz spiega che la metafisica lo interessa molto e quindi vuole leggere proprio quel libro. Il libraio gli risponde che in realtà il libro tratta di logica ma il filosofo non è daccordo. Questo a dimostrazione del fatto che la metafisica e la logica coincideranno quasi, nella sua filosofia. Leibniz viene quindi deriso dai presenti ma in quel momento entra Foucher in persona, che aveva appuntamento col filosofo e gli si inchina difronte. Nessuno sapeva che Leibniz fosse un filosofo famoso e stimato in Germania.
  • 4. Gottfried Wilhelm von Leibniz (Lipsia 1646-Hannover 1716) Il principio costitutivo Atomi spirituali delluniverso sono le monadi Atomi inestesi Sono soggetti ad una monade Sostanza inestesa Materia prima e egemona che agisce materia seconda come entelechia Centri di forza Male Principi infiniti, che costituiscono cr ea la sostanza, sotto forma di aggregati Limitazione del Bene DIO La Sua esistenza è dimostrata con 3 prove: Cosmologica, Dio come fonda la luogo delle Ontologica, contingenza verità di ragione, Il nostro mondo (il migliore dei mondi possibili) con la premessa del mondo come insieme dei della possibilitàsu un principio mondi possibili di esistenzanecessario, Dio di un essere perfetto
  • 5. Mondo della logica ≠ Mondo della realtà La fonte della conoscenza è la disposizione dellintelletto ad necessità contingenza ordinare ed organizzare lesperienza verità di ragione verità di fatto Trattano Trattano Principio di ragion sufficiente: nulla accade senza una ragioneSeparando la percezione dalla coscienza, Leibniz apre uno spiraglio sulla dimensione dellinconscio La verità sta nella riconduzione di una singola idea al sistema di cui è parte
  • 6. Leibniz vuole conciliarliScienza: Il caposaldo di scienza e metafisica leibniziane, il finalismo, Leibniz dà si sovrappone al meccanicismo, lo un grande contributo per circoscrive e lo incorpora in un quanto riguarda il calcolo ordine superiore e più ampio infinitesimale (già ∫ precedentemente inventato da Newton), il quale si basa su presupposti di tipo metafisico Una forza applicata a punti matematici. Leibniz ne parla mediante Simbolo Dà delle nuove il concetto di lavoro dellintegrale, definizioni di: introdotto da Leibniz Forza viva; Spazio; Esprimono un ordine di coesistenza e Tempo. successione dei fenomeni
  • 7. ➢ Goffredo Leibniz nacque a Lipsia nel 1646, da un professore di etica dellUniversità cittadina.➢ A soli 12 anni conosceva perfettamente il latino.➢ Conseguì la laurea in filosofia a Lipsia e il dottorato in giurisprudenza ad Altdorf.➢ Studiò a Parigi, in Olanda e a Londra, dove nel 1673 presentò la sua innovativa calcolatrice, la Stepped Reckoner.➢ A partire dal 1680 cominciò a dedicarsi quasi esclusivamente ai suoi studi e alle sue opere➢ Gli ultimi anni della sua vita furono amareggiati dalla disputa sorta tra lui e Newton a proposito della paternità del calcolo infinitesimale.➢Morì ad Hannover nel 1716 Newton VS Leibniz
  • 8. Gli scritti filosofici furono da lui composti occasionalmente.Tra i più notevoli abbiamo: ● De Arte Combinatoria (1666) ● Il Discorso di metafisica (1686) ● I nuovi saggi sullintelletto umano (1704) ● Saggio di Teodicea (1710) ● La Monadologia (1714)
  • 9. Ordine, universale e liberoIl pensiero di Leibniz sinserisce nel dibattito metafisico sullasostanza, aperto da Cartesio e giunto alla sua conclusione con lefilosofie di Spinoza e di Locke, alle quali Leibniz si opporrà. la materia comeLeibniz formula la teoria della monade, mediante la quale tenterà estensionedi conciliare anche razionalismo ed empirismo: (res extensa) non esiste -la realtà, secondo Leibniz, è formata da infinite sostanze di natura spirituale, cui egli da il nome di monadi. Dio (monade suprema) spiriti mathesis universalis Sostanze (monadi razionali) distinguibili ed anime indipendenti (monadi animali)Alfabeto del pensiero assomiglianti, entelechie umano ciascuna a suo (monadi materiali) modo, a Dio e alluniversoARS COMBINATORIA GERARCHIA Armonia prestabilita
  • 10. “La monade non ha finestre,ma ogni monade costituisce una finestra sul mondo” G.W. Leibniz, Scritti filosofici
  • 11. A priori A posterioriSono necessarie, ed il loro Sono casuali, ed il loro contrario non è contrario è ammissibile. ammissibile. Concernono la realtàNon riguardano la realtà. effettiva. Principio di identità e di Principio di ragion non contraddizione sufficiente Leggi indipendenti: Leggi della finalità Leggi meccaniche (anime) (corpi)DIO ARMONIA
  • 12. Male moraleSe il nostro mondo è il migliore dei mondi possibili, comesi spiega lesistenza del Male? Dio non lha vouluto crearema ha acconsentito ad esso, facendo comunque prevalereil Bene. Se non fossimo stati imperfetti saremmo statiuguali al Creatore e dunque il nostro non sarebbe stato ilmigliore dei mondi. Male fisico Leibniz distingue tre tipi di mali: (schema agostiniano) Male metafisico In conclusione, se il Male nella sua triplice forma è necessario, esso, esistendo nel migliore dei mondi DIO Volontà antecedente Volontà conseguente possibili, è quasi trascurabile rispetto al Bene.
  • 13. La musica rientra nel sistema logico e metafisico leibnizianocome una sorta di rapporto tra il logico e il sensibile. Essa assume il ruolo di illustrazione privilegiata dellastruttura armonica dell’universo.MUSICA E MATEMATICA (Linguaggio musicale strutturato a partire dal sistema binario) “La musica è il piacere che la mente umana prova quandoAlla percezione sensibile è riservato il coglimento della conta senza essere conscia diverità, come l’orecchio dell’ascoltatore attento coglie, in contare”un brano musicale, la presenza di un ordine immanente G.W. Leibniz
  • 14. 2+2 E ORA....Di quanti mondi Leibniz ammette lesistenza? Chi inventò il calcolo infinitesimale? Uno Leibnitz Due Newton Tre Pascal Caratteristiche delle monadi sono: Lindipendenza La divisibilitàCosa si intende per mathesis universalis? Quanti sono i livelli di gerarchia delle monadi? Linestensione Materia universale 3 più Dio La perfezione Metodo universale 3 Lindivisibilità La diversità reciproca Alfabeto del pensiero umano 5 Linfluenza reciproca
  • 15. Il nostro è il miglior mondo possibile TRUE Vero OR Falso FALSE? Le verità di ragione sono innate Il principio di ragion sufficiente si applica alle verità di fatto, non a quelle di ragione Vero Vero Falso Falso Esiste unarmonia prestabilita tra cause efficenti e cause finali Larmonia prestabilita offre una dimostrazione dellesistenza di Dio Vero Vero Falso Falso Dio è la monade supremaCi può essere, secondo te, un rapporto tra la monade e lEssere parmenideo? Vero Si Falso No
  • 16. FINE“Il presente è gravido dellavvenire” G.W.Leibniz “Ogni creatura rispecchia il Creatore” G.W. Leibniz