• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Cosa manca ad un brief
 

Cosa manca ad un brief

on

  • 2,853 views

Un progetto parte quasi sempre dalla stesura di un documento di specifiche chiamato brief. ...

Un progetto parte quasi sempre dalla stesura di un documento di specifiche chiamato brief.
Il brief dovrebbe contenere tutte le informazioni relative all’azienda e al progetto: tempi, obiettivi prefissi, statistiche, idea, competitor… Dovrebbe facilitare le decisioni aziendali e le spiegazioni ai fornitori. È il frutto di diverse giornate o settimane di lavoro da parte degli uffici marketing e/o tecnici interni all’azienda, richiede diversi incontri con il management per approvazione/assegnazione del budget e altri incontri con i fornitori dei servizi, per spiegare il progetto e chiedere un preventivo di esecuzione.
Ma avete mai provato a riprendere in mano il brief a progetto realizzato e a confrontare l’idea con il progetto finito?
In questo talk smontiamo alcuni miti sul brief e proviamo a capire come CTO, CMO e partner/fornitori possano farlo diventare il vero step 1 del progetto.
È possibile che le aziende coinvolte scrivano il brief insieme, partecipando all’analisi dell’idea e individuando le informazioni davvero utili?
E se fosse il fornitore a guidarvi nella stesura delle soluzioni tecniche?
Se già il brief mettesse l’utente al centro del processo?

Statistics

Views

Total Views
2,853
Views on SlideShare
1,259
Embed Views
1,594

Actions

Likes
29
Downloads
32
Comments
3

14 Embeds 1,594

http://www.ilariamauric.it 1354
http://www.adrianogasparri.com 163
http://www.linkedin.com 20
http://eventifier.co 12
https://twitter.com 12
http://cloud.feedly.com 11
https://www.linkedin.com 7
https://www.facebook.com 7
http://feeds2.feedburner.com 2
http://translate.googleusercontent.com 2
http://feeds.feedburner.com 1
http://www.feedspot.com 1
http://eventifier.com 1
http://www.newsblur.com 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel

13 of 3 previous next Post a comment

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Cosa manca ad un brief Cosa manca ad un brief Presentation Transcript

    • Cosa manca ad un brief di Marianna Cerato e Ilaria Mauric Be er So ware 2013 Firenze, 12 novembre 2013
    • Marianna Cerato Frontend developer e User experience designer GNV&Partners Ilaria Mauric User experience designer GNV&Partners @mariannacerato
    •    @ilariamauric
    •    it.linkedin.com/in/mariannacerato it.linkedin.com/in/ilariamauric
    • Perché questo talk • difficoltà ricorrenti • brief lacunosi • brief per proge i digitali stru urati come brief creativi • incomprensioni • time consuming
    • Obie ivi • far diventare il brief un documento autorevole per tu i i team coinvolti nel proge o • consegna di valore fin dal brief • disegnare un perimetro per lavorare in concerto
    • Pagine min > 5 max > 100 Ricevuto via mail, a volte anticipato per tel Formato doc, pdf, ppt Possibilità di discuterlo con riunione di approfondimento
    • Vogliamo
    •    una
    •   community,
    •   
    •    quanto
    •   costa? Vogliamo
    •    la
    •   gamification.
    •   
    •    Le
    •   regole
    •   le
    •   facciamo
    •   noi,
    •   
    •    te
    •   le
    •   diamo
    •   tra
    •   poco.
    •   
    •    Quanto
    •   costa? Mi
    •   mandi
    •    il
    •   preventivo
    •    per
    •   la
    •   grafica
    •   
    •    di
    •   questo
    •    progetto? Il
    •   design
    •   lo
    •   fate
    •   voi,
    •    lo
    •   sviluppo
    •   lo
    •   fa
    •   XY,
    •    al
    •   resto
    •   pensiamo
    •    noi.
    • CLIENTE: DATA/LUOGO: INTERLOCUTORI: OGGETTO: GENESI  DEL  PROGETTO: IL  MERCATO  DI  RIFERIMENTO: Vantaggio  Competitivo: Posizionamento: e-­xtrategy  srl via  s.  ubaldo,  36  -­  60030  monsano  (an)  -­  italy    -­  tel  +39  0731  60225-­  fax  +39  0731  690556 www.e-­xtrategy.net  -­  info@e-­xtrategy.net 1
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • brief /briːf/ ADJ 1. short in duration 2. short in length or extent; scanty: a brief bikini 3. terse or concise; containing few words […] N 1. a condensed or short statement or wri en synopsis; abstract […] Fonte: Wordreference, Collins Concise English Dictionary © HarperCollins Publishers
    • brief /briːf/ VB (transitive) 1. to prepare or instruct by giving a summary of relevant facts 2. to make a summary or synopsis of 3. […] Fonte: Wordreference, Collins Concise English Dictionary © HarperCollins Publishers
    • brief e briefing To brief dall’inglese, si traduce in italiano con “dare informazioni”. Dunque, si definisce briefing un breve incontro in cui vengono impartite sintetiche informazioni e dire ive in merito a un proge o o a un piano d’azione. Sovente, nel corso del briefing viene reda o un documento (brief), che riporta le informazioni e le linee guida per la lavorazione del proge o. [...] Fonte: Sapere.it di De Agostini
    • “Ti briffo”
    • breve sintetico informativo
    • Parliamo di proge i digitali.
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • Azienda o Ente Proge o Utenti
    • CTO Team UX CMO Azienda o Ente Partner Fornitore CEO Tech / Digital / Web unit Responsabile di proge o Team dev Proge o Utenti
    • CTO Team UX CMO Azienda o Ente Partner Fornitore CEO Tech / Digital / Web unit Proge o Utenti Team dev Responsabile di proge o Redazioni Comunicazione Uffici tecnici Uffici contabili Customer Care Copy Uffici legali …
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • Breve intro Domande aperte per capire se il problema era sentito anche dagli altri. 5 Commi enti (CMO, CTO) 10 Partner / Fornitori (design, sviluppo) Partecipa anche tu su bit.ly/1hzDKbr blog.gnvparters.com
    • Da chi nascono le idee contenute in un brief?
    • Da chi nascono le idee contenute in un brief? Dall’Editore o da proposte fa e dal team di lavoro vagliate comunque da lui. Dalle redazioni, dal webmarketing. Dalla proprietà o dai sistemi informativi. Dai responsabili di prodo o o di mercato. Necessità imposte dal mercato o dal customer care. Commi ente Sono idee nostre.
    • Su cosa si basa l’idea contenuta in un brief?
    • Su cosa si basa l’idea contenuta in un brief Informazioni, obie ivi, richieste. Definizione obie ivi, kpi, budget e tempi. Best practices, o imizzazione e automatismo dei flussi di lavoro Esigenze del momento, aspe ative sul proge o, obie ivi da raggiungere, stare al passo coi tempi. Commi ente
    • Chi deve approvarlo?
    • Chi deve approvarlo? Il CEO. L’editore. Il responsabile del proge o. Il CMO. La direzione generale. Commi ente
    • Che cos’è per te un brief?
    • Che cos’è per te un brief? Rappresenta un tentativo di descrizione di quanto il cliente crede di volere (o di poter fare). Partner / Fornitore
    • Che informazioni ti aspe i di trovare in un brief?
    • Che informazioni ti aspe i di trovare in un brief? Principali a ori. Vincoli tecnologici. Tempistiche. Epic stories. Business model. Budget. Partner / Fornitore
    • Le informazioni contenute nei brief che ricevi sono quelle che ti servono?
    • Le informazioni che ricevi sono quelle che ti servono? Non sempre. Alcune. Ma sono più interessanti quelle che il cliente non dice. Cose che per lui sono ovvie o implicite, o a cui ha fa o il callo senza accorgersene. Nel 99% dei casi no. Partner / Fornitore
    • Cosa ti aspe i dal partner o fornitore quando gli hai mandato un brief? Cosa si aspe a da te il Cliente dopo averti mandato un brief?
    • Cosa ti aspe i / cosa si aspe a dopo averlo mandato? Domande per la definizione del proge o e per evitare fraintendimenti su obie ivi e percorsi da intraprendere. Commi ente Partner / Fornitore
    • Cosa ti aspe i / cosa si aspe a dopo averlo mandato? Una prima ipotesi proge uale, con un orizzonte economico identificato. Commi ente Partner / Fornitore
    • Cosa ti aspe i / cosa si aspe a dopo averlo mandato? Economics e tempistiche. Commi ente Partner / Fornitore
    • Cosa ti aspe i / cosa si aspe a dopo averlo mandato? Un preventivo a corpo e dei tempi. Commi ente Partner / Fornitore
    • Cosa ti aspe i / cosa si aspe a dopo averlo mandato? Un preventivo a corpo e dei tempi. Commi ente Partner / Fornitore
    • Quanto tempo impiegate a scrivere un brief?
    • Quanto tempo impiegate per scrivere un brief? Minimo qualche ora o un giorno, massimo qualche se imana. Non meno di un mese. Commi ente
    • Quante revisioni subisce?
    • Quante revisioni subisce? In media, 2/3. Ma per grandi proge i, anche 5. Commi ente
    • Quanto tempo trascorre in media dall’invio del brief al partner / fornitore all’avvio el proge o? Quanto tempo trascorre in media dalla ricezione del brief all’avvio del proge o?
    • Quanto tempo trascorre dall’invio al partner/fornitore al kickoff? 2 se imane. Non meno di un mese. Mesi e mesi. Commi ente Partner / Fornitore
    • Quanto tempo trascorre dall’invio al partner/fornitore al kickoff? 2 se imane. 2 se imane. Non meno di un mese. Non meno di un mese. Mesi e mesi. Mesi e mesi. Commi ente Partner / Fornitore
    • I GANTT prefissati vengono rispe ati? I GANTT prefissati vengono rispe ati?
    • I GANTT prefissati vengono rispe ati? Sì. A volte. Mai. Commi ente Partner / Fornitore
    • I GANTT prefissati vengono rispe ati? Sì. A volte. ahahahahahahahah!! Mai. Commi ente Partner / Fornitore
    • Quali sono i problemi ricorrenti nei proge i nati da un brief? Quali sono i problemi ricorrenti nei proge i nati da un brief?
    • Quali sono i problemi ricorrenti in un proge o nato da un brief? Cambiamenti acce ati mal volentieri. Mancanza di de aglio. Analisi poco approfondita. Commi ente Partner / Fornitore
    • Quali sono i problemi ricorrenti in un proge o nato da un brief? Cambiamenti acce ati mal volentieri. Mancanza di de aglio. Analisi poco approfondita. Commi ente Rigidità. Informazioni inutili o incomplete. Partner / Fornitore
    • Quali sono i vantaggi ricorrenti nei proge i nati da un brief? Quali sono i vantaggi ricorrenti nei proge i nati da un brief?
    • Quali sono i vantaggi ricorrenti in un proge o nato da un brief? Concordare a priori obie ivi e KPI. Condivisione del proge o. Punti di vista molteplici. Commi ente Partner / Fornitore
    • Quali sono i vantaggi ricorrenti in un proge o nato da un brief? Concordare a priori obie ivi e KPI. Esistono? Condivisione del proge o. Punti di vista molteplici. Commi ente Partner / Fornitore
    • Quali sono i vantaggi ricorrenti in un proge o nato da un brief? Concordare a priori obie ivi e KPI. Condivisione del proge o. Punti di vista molteplici. Commi ente Abbiamo l’occasione di trovare i giusti interlocutori e far loro le giuste domande. Partner / Fornitore
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • Idea di proge o tempo sconosciuto CTO CMO Azienda o Ente Utenti CEO Tech / Digital / Web unit Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione
    • Idea di proge o tempo sconosciuto CTO CMO Azienda o Ente Utenti CEO Tech / Digital / Web unit Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione
    • Scri ura del brief 1 se • 1 mese CTO CMO Azienda o Ente Proge o CEO Tech / Digital / Web unit Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione Utenti
    • Scri ura del brief 1 se • 1 mese CTO CMO Azienda o Ente Proge o CEO Tech / Digital / Web unit Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione Uffici tecnici Uffici contabili Copy Uffici legali … Utenti
    • CEO valuta il brief prodo o 1 se • 1 mese CTO CMO Azienda o Ente Proge o CEO Tech / Digital / Web unit Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione Uffici tecnici Uffici contabili Copy Uffici legali … Utenti
    • Partner / fornitori selezionati analizzano il brief 1 g • 5 gg CTO Partner Fornitore CMO Azienda o Ente Partner Fornitore CEO Tech / Digital / Web unit Proge o Partner Fornitore Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione Uffici tecnici Uffici contabili Copy Uffici legali … Utenti
    • Scelta del partner / fornitore 1 se • 1 mese CTO CMO Azienda o Ente Partner Fornitore CEO Proge o Tech / Digital / Web unit Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione Uffici tecnici Uffici contabili Copy Uffici legali … Utenti
    • Approfondimenti con partner / fornitore scelto 1 se • 1 mese CTO Team UX CMO Azienda o Ente Partner Fornitore CEO Tech / Digital / Web unit Proge o Team dev Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione Uffici tecnici Uffici contabili Copy Uffici legali … Utenti
    • Approvazione e kickoff 1 mese • 8 mesi CTO Team UX CMO Azienda o Ente Partner Fornitore CEO Tech / Digital / Web unit Proge o Team dev Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione Uffici tecnici Uffici contabili Copy Uffici legali … Utenti
    • Come
    •   utente…⋯
    •    voglio…⋯
    •    in
    •   modo
    •   che…⋯ CEO, CMO, CTO… DEV Fonte: Agile Experience Design di Lindsay Ratcliffe e Marc McNeill DESIGN
    • Il Cliente si aspe a che i designer si occupino della grafica e gli sviluppatori dello sviluppo.
    • Il Cliente è tendenzialmente o imista sui tempi di lavoro che affida all’esterno.
    • Il partner / fornitore è tendenzialmente guardingo sul proge o in generale e sui tempi di realizzazione.
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • Il brief (o l’idea) non è stato verificato con le persone a cui è rivolto. Utenti
    • Il brief (o l’idea) non è stato verificato con le persone che coinvolge. Uffici tecnici Uffici contabili Copy Uffici legali …
    • Quasi sempre, i partner / fornitori che lavoreranno sul brief non conoscono il dominio e sul documento non se ne parla.
    • Quasi sempre, i partner / fornitori temono che durante il proge o emergano aspe i che lo porteranno a un bagno di sangue.
    • Quali sono i problemi ricorrenti in un proge o nato da un brief? Cambiamenti acce ati mal volentieri. Mancanza di de aglio. Analisi poco approfondita. Commi ente Rigidità. Informazioni inutili o incomplete. Partner / Fornitore
    • Non sono previste a ività di verifica neanche post proge o. Riscontrato sopra u o su proge i di servizio, non di prodo o.
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • Che cos’è un brief Come nasce un brief (parte 1) Interviste Come nasce un brief (parte 2) Cosa manca? Ripartire da qui
    • #1 Definire il dominio
    • Dominio Azienda o Ente O enere Dominio Strategia Partner / Fornitore Fare
    • Azienda o Ente Partner / Fornitore
    • #2 Dichiarare la strategia di business
    • Dichiarare la strategia di business • • • • • • • obie ivi di business e bmc benchmark e competitor vincoli stru urali o tecnici a ori ed epic stories kpi e metriche priorità, tempi, budget product owner e interlocutori
    • “Puliamo” il linguaggio • • • • • • • obie ivi di business e bmc benchmark e competitor vincoli stru urali o tecnici a ori ed epic stories kpi e metriche priorità, tempi, budget product owner e interlocutori
    • Definire un obie ivo S specifico M misurabile A acce abile R rilevante T tempificato / tracciabile
    • Obie ivo ≠ Strumento Azione
    • Obie ivo Strumento Azione
    • Vogliamo
    •    una
    •   community,
    •   
    •    quanto
    •   costa? Vogliamo
    •    la
    •   gamification.
    •   
    •    Le
    •   regole
    •   le
    •   facciamo
    •   noi,
    •   
    •    te
    •   le
    •   diamo
    •   tra
    •   poco.
    •   
    •    Quanto
    •   costa? Mi
    •   mandi
    •    il
    •   preventivo
    •    per
    •   la
    •   grafica
    •   
    •    di
    •   questo
    •    progetto? Il
    •   design
    •   lo
    •   fate
    •   voi,
    •    lo
    •   sviluppo
    •   lo
    •   fa
    •   XY,
    •    al
    •   resto
    •   pensiamo
    •    noi.
    • Vogliamo
    •    diventare
    •   il
    •   punto
    •    di
    •   riferimento
    •   per
    •    X
    •   nel
    •   territorio
    •   Y.
    •    Vogliamo
    •   ridurre
    •   i
    •   costi
    •    di
    •   assistenza. Vogliamo
    •    raggiungere
    •   gli
    •    utenti
    •   che
    •   usano
    •   il
    •    nostro
    •   software
    •   da
    •    nuovi
    •   dispositivi. Vogliamo
    •   aumentare
    •    le
    •   vendite
    •   dei
    •   nostri
    •    prodotti.
    • A ori Sono singole persone o gruppi di persone che hanno bisogno di usare il servizio o prodo o digitale. Sistema spedizione Customer care Anonimo Admin Proge o Registrato Sistema fa urazione Magazzino
    • Epic story Una epic story rappresenta un bisogno di uno degli a ori del sistema che potrà essere descri o in user stories più de agliate.
    • #3 Verifica e sostenibilità degli obie ivi
    • Verifica e sostenibilità degli obie ivi • partire dai dati reali • verificare le idee con gli a ori che dovranno realizzarla, possibilmente prima di prome erle al CEO • priorità e rilasci non per feature, ma per obie ivi e metriche.
    • #4 Ridefinire i ruoli
    • Ridefinire i ruoli Il partner / fornitore non è “quello che fa la grafica”, “quello che fa il sito”, “quello che scrive codice”. L’utente non è un’entità che genera impression e statistiche.
    • #5 Condividere la design vision
    • CEO, CMO, CTO… Fonte: Agile Experience Design di Lindsay Ratcliffe e Marc McNeill (rivisitato)
    • Leadership situazionale esperienza esperienza delega sostiene sostiene addestra addestra dirige dirige conoscenza del dominio
    • Buone pratiche del partner / fornitore
    • Buone pratiche del partner / fornitore • chiedere perché 
 (Ask Why, why, why, why and why!) • guarire dalla sindrome del “Me l’avete chiesto voi” • individuare interlocutori e product owner • chiarire chi fa cosa h p://zurb.com/manifesto
    • Buone pratiche del partner / fornitore • rilasci basati sulle priorità • basta dire che per tu o ci vuole minimo un anno • misurare • rinunciare al proprio ego: non è per voi ma per il Cliente e per chi beneficerà del proge o
    • Azienda o Ente CEO Proge o Utenti
    • CTO Team UX CMO Azienda o Ente Partner Fornitore CEO Tech / Digital / Web unit Proge o Team dev Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione Uffici tecnici Uffici contabili Copy Uffici legali … Utenti
    • CTO Team UX CMO Azienda o Ente Partner Fornitore CEO Tech / Digital / Web unit Proge o Team dev Responsabile di proge o Redazioni Customer Care Comunicazione Uffici tecnici Uffici contabili Copy Uffici legali … Utenti
    • ipotizziamo che il tempo necessario corrisponda al best case
    • Vantaggi • • • • • meno spreco meno dispersione delle informazioni riduzione del rischio le riunioni sono già operative team multidisciplinare perme e di orientare le scelte consapevolmente
    • #1 #2 #3 #4 #5 Definire il dominio Dichiarare la strategia di business Verifica e sostenibilità degli obie ivi Ridefinire i ruoli Condividere la design vision Ringraziamenti Rispondi al questionario! • Mabel Morri (www.mabelmorri.it) per le illustrazioni • Lia, Marco, Alessandro, Stefano, Sergio Aiutaci a capire come scrivere meglio un brief per far partire un proge o col piede giusto: • Francesco, Michele, Lorenzo, Ma eo, Daniele, Alessandro, Daniel, Alberto, Michele, Lorenzo • Nicolò, Luca, e Fabio di GNV&Partners bit.ly/1hzDKbr Be er So ware 2013 • Firenze, 12 novembre 2013 @mariannacerato,
    •   @ilariamauric