• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Presentazione app riproduttore soft
 

Presentazione app riproduttore soft

on

  • 2,590 views

apparato riproduttore e ed. alla sessualità per la scuola secondaria di I grado

apparato riproduttore e ed. alla sessualità per la scuola secondaria di I grado

Statistics

Views

Total Views
2,590
Views on SlideShare
2,526
Embed Views
64

Actions

Likes
0
Downloads
44
Comments
0

12 Embeds 64

https://www.facebook.com 49
http://joeteacher.wikispaces.com 5
https://m.facebook.com&_=1395326980870 HTTP 1
https://m.facebook.com&_=1395326885757 HTTP 1
https://m.facebook.com&_=1395326823455 HTTP 1
https://m.facebook.com&_=1395326514887 HTTP 1
https://m.facebook.com&_=1384868699979 HTTP 1
https://m.facebook.com&_=1366032607039 HTTP 1
https://m.facebook.com&_=1366032487249 HTTP 1
http://www.facebook.com 1
https://m.facebook.com&_=1364887990111 HTTP 1
https://m.facebook.com&_=1395843069307 HTTP 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Presentazione app riproduttore soft Presentazione app riproduttore soft Presentation Transcript

    • APPARATO RIPRODUTTORE …LA MORFOLOGIA… …LA FISIOLOGIA……LA CORRETTA MANUTENZIONE …
    • Apparato riproduttore
    • App. FEMMINILE• Deve produrre cellule sessuali e deve ospitare un nuovo essere• Prevalentemente interno• È costituito da: » Ovaie » Tube di Falloppio » Utero » Vagina » Vulva
    • OVAIE (A) • Sono 2 simmetriche: una a destra ed una a sinistra • Sono ghiandole che producono cellule sessuali femminili dette ovuli ( sono presenti in numero DEFINITO) • Producono ormoni per lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari
    • TUBE di FALLOPPIO (B) Sono degli “ovidotti” ( strada per gli ovuli) che collegano le ovaie con l’utero Qui può avvenire l’incontro tra spermatozoo ed ovulo
    • UTERO (C) • È un organo cavo molto elastico • La mucosa interna è ricca di vasi ed il suo spessore cambia con il ripetersi del ciclo mestruale • Ha il compito di accogliere l’ovulo fecondato e favorirne lo sviluppo fino alla nascita • Inferiormente confina con la vagina ( D ) dalla quale è separato da un restringimento detto “collo dell’utero”
    • Vagina e vulva • La vulva è la terminazione e lapertura esterna degli organi genitali femminili, situata al centro di un complesso di formazioni cutanee di protezione, concentriche luna allaltra ( grandi e piccole lebbra…) al centro delle quali si apre il canale vaginale. • A chiudere il canale vaginale è presente limene è un setto di membrana mucosa. La rottura dellimene solitamente avviene durante il primo rapporto sessuale, può però avvenire anche a seguito di traumi ( sport, incidenti…)
    • App. femminile
    • App. maschile• Prevalentemente è esterno » pene » testicoli » epididimo• È costituito anche da organi interni: » prostata » vescicole seminali » uretra
    • Apparato Maschile
    • il Pene: dall’esterno… • Ha il compito di depositare gli spermatozoi per la fecondazione • Il pene può essere suddiviso in due parti: il corpo del pene (porzione cilindrica) e il glande (ingrossamento tronco-conico situato sull’estremità e coperto dal prepuzio: lembo di pelle scorrevole).
    • TESTICOLI • Sono 2 • Sono ghiandole per la produzione di cellule sessuali maschili detti spermatozoi ( sono prodotte in continuazione fino alla morte) • Producono ormoni per lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari • Si trovano dentro lo scroto o sacco scrotale che è una sacca muscolare, morbida e dalle pareti sottili
    • Morfologia dei testicoli• I testicoli sono divisi in “camere” separate da setti. All’interno di queste camere si trovano i tubuli seminiferi. E’ in questi tubuli, all’interno di particolari cellule, che vengono prodotti gli spematozoi. I tubuli seminiferi convogliano poi il loro prodotto nell’epididimo.
    • EPIDIDIMO • Sulla parte superiore di ogni testicolo si può apprezzare un piccolo rilievo: si tratta dellepididimo. • Esso è un tubo strettamente avvolto, che aderisce alla superficie di ogni testicolo e funziona come una camera di immagazzinamento e maturazione degli spermatozoi che sono stati prodotti. • Gli spermatozoi stanno nell’epididimo fino a che non vengono eiaculati o fino a che non vengono distrutti ed assorbiti dal tessuto circostante.
    • VESCICOLE SEMINALI• Sono collegate con l’epididimo attraverso il DOTTO DEFERENTE E’ da questo dotto che passano gli spermatozoi per arrivare alle vescicole.• Sono poste vicino alla parete posteriore della prostata, secernono un fluido viscoso che costituisce circa il 60% delleiaculato e contiene uno zucchero simile al fruttosio che fornisce agli spermatozoi lenergia per nuotare .
    • PROSTATA• La sua funzione principale è quella di produrre ed emettere il liquido seminale ( circa il 20%),uno dei costituenti dello sperma. Si pensa che il fluido prostatico stimoli la motilità degli spermatozoi e che li protegga dallacidità dellambiente vaginale della donna.
    • SPERMATOZOI • Sono costituiti da testa, collo e coda e nell’insieme misurano circa 65-70 μm (65-70 • millesimi di millimetro) e la • quantità presente in 1 cm3 varia dai 60 ai 100 milioni. • La testa è occupata quasi completamente dal nucleo, il collo contiene mitocondri (per la produzione di energia destinata al movimento della coda) e la coda che permette il movimento. 
    • Lo spermatozoo… riassumendo… …nasce nel… • Testicolo …matura nell’… • Epididimo …si unisce al liquido spermatico nelle… • Vescicole seminali • Prostata …sotto pressione viene spinto nel… • Pene …esce fuori grazie all’… • Eiaculazione
    • Il pene dall’interno…• Il pene NON è un muscolo, ma è costituito da tessuti cavernosi di aspetto spugnoso che, riempiendosi di sangue, danno luogo all’inturgidimento.
    • …il pene cosa fa…• EREZIONE • EIACULAZIONEIrrigidimento e successiva Emissione, attraverso erezione del pene dovuta luretra, di liquido all’afflusso di sangue seminale (sperma) nella zona genitale causata dalle contrazioni dei muscoli alla base delE’ necessaria per svolgere pene e dellepididimo al meglio la funzione cui il pene è preposto e cioè La fuoriuscita dello sperma la deposizione avviene in pressione in modo da avvicinare quanto più possibile gli spermatozoi contenuti nel liquido spermatico al collo dell’utero
    • fecondazione• Durante il rapporto sessuale, nel momento delleiaculazione, gli spermatozoi (in numero variabile tra i 150.000 ed i 400.000) vengono spinti nella vagina.• Gli spermatozoi attraverso la vagina penetrano nel canale cervicale, che si trova nel collo dellutero, e da qui si dirigono verso le tube di Falloppio.• Nel breve arco di circa 12 ore lovocita viene raggiunto da quei pochi spermatozoi che sono riusciti a sopravvivere nel lungo viaggio dalla vagina in poi. Quando il primo di loro (il più forte!) penetra allinterno dellovocita, questo diventa immediatamente impermeabile agli altri spermatozoi.
    • gemelli• MonozigotiI gemelli monozigoti derivano da ununica cellula uovo fecondata da parte di un unico spermatozoo che si divide, nei primi stadi embrionali, dando origine a due organismi separati ma geneticamente identici, in possesso, di norma, gli stessi annessi embrionali.• DizigotiNel caso dei gemelli dizigoti si ha invece la fecondazione di due diverse cellule uovo da parte di due spermatozoi
    • PUBERTA’• Verso i 10-13 anni comincia una serie di “sconvolgimenti” ormonali che producono CAMBIAMENTI FISICI E PSICOLOGICIdovuti ad una ghiandola, l’ipofisi, stimola le ghiandole sessuali: ovaie e testicoli
    • …il cervello e l’adolescenza…
    • Cambiamenti fisici:sviluppo dei caratteri sessuali secondari…nell’uomo…. …nella donna…• Sviluppo dell’ossatura di • Sviluppo dell’ossatura del spalle e torace bacino• Aumento del volume della • Comparsa del seno muscolatura • Crescita di peli sotto le• Crescita di peli su volto, ascelle e sul pube petto, ascelle e pube • Sviluppo di vagina,utero ed• Modifica della laringe ( pomo ovaie con inizio della d’Adamo) maturazione degli ovuli ( OVULAZIONE) e comparsa• Timbro della voce più grave della prima MESTRUAZIONE• Sviluppo del pene e inizio ( menarca). (prima volta involontaria: • La maturazione degli ovuli è polluzione) della produzione limitata nel tempo e dipende di spermatozoi: dalla dotazione numerica SPERMATOGENESI, che iniziale. Finiti gli ovuli, durerà tutta la vita finiscono le mestruazioni ed inizia la MENOPAUSA
    • Ovulazione e mestruazione• Dalla comparsa della prima mestruazione, ogni 28 giorni circa, la donna è soggetta a CAMBIAMENTI OVARICI ED UTERINI che preparano il corpo ad una eventuale gravidanza• Nelle ovaie avviene la maturazione di un ovulo sotto il controllo della ghiandola ipofisi(fase follicolare – ormone FSH); contemporaneamente nell’utero la mucosa si ispessisce• Al 14° giorno l’ovulo, ormai maturo, si incammina nella tuba di Falloppio ( fase secretiva: OVULAZIONE)- per circa 48 ore l’ovulo può essere fecondato• se l’ovulo NON viene fecondato, tempo 14 giorni e l’utero disfa il tessuto che aveva preparato: MESTRUAZIONE• se l’ovulo viene fecondato ,lo zigote andrà ad impiantarsi nella mucosa uterina (endometrio) dove rimarrà per i successivi 9 mesi
    • Controllo delle nascite: contraccezione• METODI • METODI CHIMICI ORMONALI• METODI • METODI NATURALI MECCANICI• METODI BARRIERA • METODI COMPORTAMENTALI
    • EFFICACIA…Metodo contraccettivo Insuccesso %Nessun metodo 55-65Ogino-Knaus 26-40Billings 15-30Spermicidi 7-25Coito interrotto 10-18Temperatura basale 8-15Preservativo 7-15Diaframma 5-14Dispositivo intrauterino 1-2,5Pillola estroprogestinica 0,02-0,8
    • METODI ORMONALI• PILLOLA:è una pillola che, presa tutti i giorni per 21 giorni a ciclo,• sopprime lovulazione, impedendo la maturazione della cellula uovo e il suo rilascio dallovaio.• Inoltre provoca un ispessimento del muco cervicale, rendendo più difficile il suo attraversamento da parte degli spermatozoi.• La pillola provoca anche un assottigliamento dellendometrio, che diventa quindi meno adatto allimpianto di una eventuale gravidanza.• Infine la pillola inibisce la motilità delle tube, ostacolando così lincontro tra cellula uovo e spermatozoi.• ANELLO VAGINALE :è un anello da inserire in vagina, flessibile, trasparente, di materiale anallergico, atossico, biocompatibile e va cambiato una volta al mese.• Contiene due ormoni che vengono quotidianamente e gradualmente rilasciati dallanello a dosi giornaliere molto basse attraverso le quali viene impedita lovulazione ed inoltre vengono apportate delle modifiche del muco cervicale che lo rendono inadatto alla risalita degli spermatozoi• CEROTTO:applicato sulla pelle, lazione contraccettiva viene assicurata con lo stesso meccanismo di azione della pillola contraccettiva:• blocco dellovulazione, ispessimento del muco cervicale (che così risulta più difficilmente attraversabile dagli spermatozoi), azione sullendometrio che tende allatrofia rendendosi meno adatto allimpianto di una gravidanza
    • METODI MECCANICI• SPIRALE o IUD:dispositivo di materiale plastico, arricchito da materiali minerali (rame o argento) o da ormoni (progesterone) che viene inserito allinterno dellutero,impedendo così lannidamento di un ovulo eventualmente fecondato:la sua presenza nellutero, fungendo da corpo estraneo, fa sì che lendometrio vada incontro ad una reazione di tipo infiammatorio tale da risultare inadatto allimpianto dellembrioneLa spirale viene inserita dal medico nella cavità uterina, attraverso il canale cervicale, quindi può venire rimossa alcuni anni dopo (fino a 5 anni).
    • METODI BARRIERA• DIAFRAMMA:è una calotta di materiale plastico, montata su una molla flessibile circolare, chela donna deve inserire in vagina prima di un rapporto e serve per impedire che gli spermatozoi raggiungano lovulo.• PROFILATTICO:è una sottile guaina fatta di lattice o altri materiali.I profilattici di lattice proteggono da gravidanze indesiderate e dalle Malattie Sessualmente Trasmissibili (MST), inclusa linfezione da HIV. I profilattici sono molto efficaci se vengono usati correttamente
    • METODI• CHIMICI • COMPORTAMENTALIVi appartengono: creme, gelatine, Coito interrotto: schiume, ovuli, films solubili, ecc. con questo termine si indica un rapporto che hanno lo scopo di sessuale che si interrompe prima immobilizzare gli spermatozoi il dellorgasmo maschile, tramite più rapidamente possibile dopo ritrazione del pene dalla vagina prima leiaculazione in vagina e di delleiaculazione. ostacolarne il passaggio a livello del muco cervicale. Lefficacia di questa metodica è modesta, può portare ad una gravidanzaQueste sostanze devono essere indesiderata oltre il 25% delle volte introdotte in vagina allinizio del e dipende esclusivamente dal partner rapporto sessuale (15-30 minuti maschile. prima) e la loro applicazione deve essere ripetuta ad ogni Spesso questa metodica è quella usata successivo rapporto in quanto la per prima dalla coppia, anche se è loro efficacia è limitata ad un caratterizzata da un alto livello di periodo di 30-60 minuti. fallimento. Gli spermatozoi infatti possono venire emessi dalluretra maschile prima delleiaculazione ed indipendentemente dalla consapevolezza delluomo. Inoltre la ritrazione del membro dalla vagina deve essere tempestiva, per dare risultati accettabili, richiede un notevole controllo da parte del partner maschile.
    • METODI NATURALI• Ogino-Knaus:consiste nellastensione dai rapporti sessuali 3 giorni prima e 1 giorno dopo lovulazioneMolti fattori esterni però possono far variare il giorno dellovulazione e molte donne non hanno cicli regolari, per cui questo calcolo è risultato empirico e quindi poco sicuro.• Metodo Billings o del muco cervicale:astensione nei giorni del periodo a rischio cioè larco di tempo compreso tra linizio della secrezione di muco e i 4 giorni seguenti "il giorno del picco“(Si basa sullanalisi del muco cervicale che viene prodotto sotto lo stimolo degli estrogeni. Questo, durante lovulazione, si modifica diventando più fluido e filante per facilitare il cammino degli spermatozoi attraverso la cervice. Lultimo giorno in cui il muco mantiene queste caratteristiche corrisponde al periodo di massima fertilità ("giorno del picco").• Temperatura basaleSi basa sul rilevamento della temperatura di base misurata tutte le mattine a riposo. Dopo lovulazione si assiste infatti ad un innalzamento della temperatura corporea di circa mezzo grado rispetto ai rilevamenti precedenti.Dopo 3 giorni da questo innalzamento della temperatura non dovrebbero esserci più rischi di incorrere in una gravidanza.
    • …ancora sui metodi naturali…• Metodo sintotermicoAssociando laregistrazione della temperatura corporeaallosservazione delle caratteristiche del muco vaginalead altri segni che accompagnano lovulazione, quali le modificazioni del collo dellutero e la tensione mammaria,si propone di dare alla donna la capacità di conoscere le modificazioni che avvengono nel suo organismo durante il ciclo mestruale, riconoscendo qual è il periodo fertile del suo ciclo per permetterle di adottare precauzioni solo nei periodi fertili.• Metodo di individuazione del periodo fertile computerizzatoE un piccolo computer in grado di memorizzare informazioni sulle caratteristiche mestruali personali e di misurare nelle urine del mattino due ormoni mediante stick rilevatori.
    • Quali sono i rischi di fare “sesso non sicuro” e/o con partner occasionali?Giudizio sociale/morale MST
    • Malattie sessualmente trasmissibiliLe Malattie Sessualmente Trasmissibili (MST), dette anche malattie veneree, sono malattie virali o batteriche che si possono trasmettere e contrarre attraverso lattività sessuale (alcune di queste si possono trasmettere anche per altre vie).Sono malattie prettamente a trasmissione sessuale:la sifilide,la gonorreaSono trasmissibili sessualmente, ma anche in altro modo:lherpes genitalis,infezioni delle vie genitali da Candida e Trichomonas,lepatite viralelAIDS.
    • Dei 333 milioni di nuovi casi stimati ogni anno, almeno 111interessano giovani sotto i 25 anni di età. La carenza di conoscenze e ladifficoltà di accesso ai contraccettivi meccanici (preservativi maschili efemminili) rendono i ragazzi molto più esposti al rischio di infezionisessualmente trasmissibili.Ogni anno, un adolescente su venti contrae una MST curabile, senza contare le infezioni virali. Più della metà delle nuove infezioni di AIDS ogni anno interessano giovani nel gruppo di età 15-24 anni. Alcuni studi condotti in paesi africani mostrano una incidenza del 12-13 per cento di infezioni da HIV in ragazze in gravidanza di 15-19 anni di età.
    • AIDS e HIV• AIDS ( Sindrome da Immuno • HIV ( Virus da Deficienza Acquisita) Immunodeficienza Umana)• È la malattia conclamata: • È il virus che porta la infezioni, funghi o batteri malattia. che, in un organismo normale, • Una persona che ha in corpo il verrebbero facilmente virus può non ammalarsi (5% combattuti e sconfitti, in un dei casi). Si parla di persone organismo HIV positivo SIEROPOSITIVE generano infezioni gravi che portano anche alla morte ( prima fra tutte il raffreddore che si trasforma in polmonite)