Your SlideShare is downloading. ×
Lievitazioni (Siamo il pane che mangiamo)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Lievitazioni (Siamo il pane che mangiamo)

608
views

Published on

La presentazione di Alessandro Nasini di www.greenternet.info

La presentazione di Alessandro Nasini di www.greenternet.info

Published in: Health & Medicine

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
608
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Lievitazioni (Siamo il pane che mangiamo) Alessandro Nasini a.nasini@greenternet.info http://www.greenternet.info/nasini
  • 2. il verde è una condizione mentale, prima che pratica. si può essere verdi in una miriade di piccole cose, dalla cottura dei cibi alla scelta del pavimento di casa, nel consumo consapevole dell’elettricità, nel riutilizzo degli gli scarti domestici, nell’acquisto di un maglione o di un bagnoschiuma. e si può essere verdi negli affari, nei rapporti sociali, nel tempo libero, nella politica. Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 3. c’è sicuramente un modo serio di essere verdi, ed un modo fatto solo di apparenza, c’è un modo urlato ed uno ragionato. l’idea è semplice: siamo talmente tanti che la somma di tanti piccoli gesti può e deve fare un totale importante. perché come è vero che siamo miliardi, è vero che il nostro mondo è uno solo. sta a noi mantenerlo più verde possibile. Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 4. Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 5. Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 6. Alessandro Nasini a.nasini@maple.it http://www.maple.it/nasini Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 7. Le sette regole d’oro per la creazione di un eBook di successo. Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 8. Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 9. Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 10. Come si fa il pane? - Farina - Acqua - Lievito - Sale - La cottura Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 11. La farina (o meglio, le farine) : - ogni preparazione ha la sua farina - le farine contengono quantità variabili di amido e proteine - la quantità di proteine determina la “forza” di una farina - più forte è la farina, più acqua è in grado di assorbire (fino al 90% del peso) Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 12. - le farine “forti” hanno maggiore resistenza alla lievitazione , non si “sgonfiano” e migliorano la qualità del pane - le forza di una farina si misura in Watt con prove meccaniceh sull’impasto - le farine per uso domestico non riportano indicazioni della forza ma solo (e non sempre) la quantità di proteine contenute Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 13. Il lievito (o meglio, i lieviti) : - il lievito di birra, Saccaromyces cerevisia - il lievito chimico - il lievito naturale o pasta acida (detto anche pasta madre) Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 14. - il lievito naturale non è altro che acqua e farina esposti all’aria per il tempo necessario a farlo “colonizzare” da microorganismi, soprattutto saccaromiceti - il pane prodotto con lievito naturale è più digeribile, ha una mollica più omogenea ed un sapore tipico (leggermente acidulo) Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 15. L’acqua - è un ingrediente importante perché la presenza di sali minerali (soprattutto calcio e magnesio) influenzalo la rigidità dell’impasto - a seconda della qualità della farina, aumenta la quantità di acqua presente nell’impasto sino ad oltre il 70% (con normali farine per panificazione) Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 16. Il sale - rende il pane saporito - rende l’impaso più lavorabile agendo sulla qualità del glutine - rende la crosta più scura - rende la crosta più croccante Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 17. La cottura - il pane cuoce tra i 180 ed i 300 gradi - a 45-50 gradi i ieviti muoiono - a 100 gradi l’impasto diventa rigido - a 140 gradi la crosta solidifica ed scurisce - a 150 gli zuccheri caramellizzano - tra i 150 ed i 180 gradi: reazione di Maillard - a 200 gradi il pane carbonizza Alessandro Nasini / www.greenternet.info
  • 18. Alessandro Nasini a.nasini@greenternet.info http://www.greenternet.info/nasini