MAPPE CONCETTUALI COME  MEDIATORI DIDATTICI                Dr.ssa Valentina Dazzi
I ragazzi con DSA hanno bisogno di un metododi studio efficace per sopperire alle lorodifficoltà:  prestare attenzione agl...
Indici testuali: cosa sono?
Indici testuali: inglese
Organizzatori anticipatiAusubel   (1968)   li definisce come informazioni verbali ovisive fornite al soggetto prima del ma...
Alcuni esempi di organizzatori anticipati:gli indici testuali del testo(titolo, paragrafi, parole in neretto,immagini,box,...
Conoscere qualcosa è sapere il suo significato esapere il significato è saperselo rappresentare inqualche modo nella mente...
Mappe concettuali
Mappe concettuali NovakRappresentazione grafica diconcettiespressi in forma sintetica(parole-concetto)all’interno di una f...
Mappe concettuali  Rappresentano campi di conoscenza attraverso unorganizzazione espositiva non necessariamentecoincidente...
possono avere diversi tipi di relazioni:- Relazioni verticali strutturano e veicolano il sensocomplessivo della mappa- Rel...
Le mappe concettuali  dovrebbero essere lette dall’alto verso ilbasso, procedendo dai concetti di ordine piùelevato, fino ...
Le mappe concettuali sono tutte quellerappresentazioni grafiche di relazione tra concetti                                 ...
Mappe cognitive  Rappresentazione grafica di concetti che derivano da un mioragionamento, mi da’ la possibilità di riorgan...
Strutturo la mappa partendo dalle conoscenze che già possiedosull’argomento  Si struttura in modo tale che si parta dall’a...
Mappe Dazzi 1_18
Mappe Dazzi 1_18
Mappe Dazzi 1_18
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Mappe Dazzi 1_18

1,181 views

Published on

Progetto Macramé
Dr.ssa Dazzi - 15 novembre 2012
Parte 1 di 6 della relazione.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,181
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
85
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Mappe Dazzi 1_18

  1. 1. MAPPE CONCETTUALI COME MEDIATORI DIDATTICI Dr.ssa Valentina Dazzi
  2. 2. I ragazzi con DSA hanno bisogno di un metododi studio efficace per sopperire alle lorodifficoltà: prestare attenzione agli indici testuali costruire mappe concettuali avere strumenti compensativi personalizzati
  3. 3. Indici testuali: cosa sono?
  4. 4. Indici testuali: inglese
  5. 5. Organizzatori anticipatiAusubel (1968) li definisce come informazioni verbali ovisive fornite al soggetto prima del materiale da studiare.L’obiettivo degli organizzatori anticipati è: attivare le conoscenze pregresse(cosa già so di questo argomento?) attivare le strutture cognitive adeguate che determinanoun apprendimento significativo introdurre l’argomento che si dovrà studiare permettedi fare delle ipotesi riguardo ai contenuti offrire macro elementi di chiarificazione
  6. 6. Alcuni esempi di organizzatori anticipati:gli indici testuali del testo(titolo, paragrafi, parole in neretto,immagini,box, figure, schemi etc)domande sull’argomento da trattare ancheattraverso brainstoming per attivare leconoscenze pregresse su quell’argomento
  7. 7. Conoscere qualcosa è sapere il suo significato esapere il significato è saperselo rappresentare inqualche modo nella mente… Corno, Pozzo 1991
  8. 8. Mappe concettuali
  9. 9. Mappe concettuali NovakRappresentazione grafica diconcettiespressi in forma sintetica(parole-concetto)all’interno di una formageometrica (nodo) e collegatitra loroda linee (frecce) cheesplicitano la relazioneattraverso parole-legamento
  10. 10. Mappe concettuali Rappresentano campi di conoscenza attraverso unorganizzazione espositiva non necessariamentecoincidente con quella soggettiva Organizzano le relazioni tra i concetti Modello connessionista Struttura tendenzialmente verticale ramificata dall’alto albasso, con i concetti disposti gerarchicamente, a partire daquello principale posto in posizione superiore
  11. 11. possono avere diversi tipi di relazioni:- Relazioni verticali strutturano e veicolano il sensocomplessivo della mappa- Relazioni orizzontali completano i significati- Relazioni trasversali ulteriore arricchimento del sensocomplessivo della mappa
  12. 12. Le mappe concettuali dovrebbero essere lette dall’alto verso ilbasso, procedendo dai concetti di ordine piùelevato, fino ai concettidi ordine inferiore, piùspecifici, che si trovano in basso Novak,2001
  13. 13. Le mappe concettuali sono tutte quellerappresentazioni grafiche di relazione tra concetti Le mappe concettuali di tipo: • COGNITIVO • STRUTTARALE
  14. 14. Mappe cognitive Rappresentazione grafica di concetti che derivano da un mioragionamento, mi da’ la possibilità di riorganizzare personalmente leconoscenze Strumento per interpretare e rielaborare conoscenze e informazioni E’ una mappa di tipo connessionista
  15. 15. Strutturo la mappa partendo dalle conoscenze che già possiedosull’argomento Si struttura in modo tale che si parta dall’alto verso il basso e da sinistra verso destra Ha una struttura reticolare Possono essere usate per conoscere i prerequisiti dei ragazzi

×