• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Unità d'italia 150 anni 3
 

Unità d'italia 150 anni 3

on

  • 487 views

 

Statistics

Views

Total Views
487
Views on SlideShare
487
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft Word

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Unità d'italia 150 anni 3 Unità d'italia 150 anni 3 Document Transcript

    • Modello A1 TITOLO DEL PROGETTO Unità d’Italia… i centocinquant’anni… ProponenteDocente Picarella AnnaMariareferente Alberti MariaGruppo dei docenti Barba Mariacoinvolti Calabrese Michelina Concetti Filomena D’Aiuto Rossella Di Martino Silvana Farese Concettina Federico Angelina Fondarini Rossella Grimaldi Teresa Licordari Vincenzo Picarella AnnaMaria Toriello EmiliaConsiglio scuola dell’Infanziad’interclasse di Castelluccio/Lanzara
    • Sezioni TutteBISOGNI FORMATIVI RILEVATI • Contrastare la globalizzazione e l’omologazione dei comportamenti che portano ad una riduzione delle differenze culturali e sociali • Combattere gli atteggiamenti d’intolleranza e di campanilismo • Sviluppare il senso sociale • Tutelare e consolidare l’identità individuale, familiare, sociale e valorizzare le peculiarità legate alla propria storia, alle proprie radiciDESTINATARIPLESSI SEZIONI/CLASSI GRUPPI DI ALUNNICastelluccio A-B-C 3-4-5Lanzara A-B-C-D 3-4-5 Numero complessivo degli alunni coinvolti ____176_____ Numero complessivo dei docenti coinvolti _____13____ Numero delle ore complessive richieste per il progetto _25_ Numero dei collaboratori scolastici richiesti durante __4__ le ore del progetto Indicare se il progetto è seguito anche da un alunno diversamente abile
    • o Si OBIETTIVI FORMATIVIOBIETTIVI COGNITIVI • conoscere, pensare edesprimere giudizi personali • Conoscere e approfondire il concetto di cittadinanza attiva e i principi fondanti della Costituzione. • Conoscere i simboli e la relativa storia dell’identità nazionale (la bandiera, l’Inno nazionale, le istituzioni), locale, provinciale, regionale e europea. • Riflettere e su come possiamo oggi essere cittadini e di come possiamo migliorare il mondo in cui viviamo con atteggiamenti responsabili e positivi, per evitare che emergano comportamenti devianti.OBIETTIVI COMPORTAMENTALI • approccio ai problemi in qualità di membri della società italiana • assunzione di responsabilità; • comprensione e
    • apprezzamento delle differenze culturali; • disponibilità alla soluzione non violenta dei conflitti; • sviluppo della sensibilità verso la difesa dei diritti umani;OBIETTIVI SOCIO-AFFETTIVI • provare, fare esperienza, valutare, essere capaci di decentramento e di empatia • sviluppare il senso di coesione sociale • sviluppare il senso di appartenenza al territorio locale e nazionale • educare alla pari dignità delle persone ARTICOLAZIONE E CONTENUTI DELLE ATTIVITA’ Prima fase Seconda faseTEMPI DI ATTUAZIONE Ottobre/dicembre Gennaio/maggioSPAZI Aule-laboratori, Aule-laboratori, spazi spazi esterni esterni Prima fase Seconda faseTEMI,CONTENUTI,ARGOME • Ricostruzione • I personaggi ed iNTI dei principali fautori dell’Unità eventi e d’Italia:Vittorio personaggi Emanuele II e della storia Camillo Benso Risorgimenta conte di Cavour le attraverso • Illustrazioni e l’analisi della fotografia dei toponomastica
    • , delle lapidi e monumenti che delle fanno riferimento intitolazioni alla storia del alle vie della Risorgimento, propria città sia locale che• La Società nel nazionale. periodo • Lettura in chiave fascista storica di alcuni• I campi di articoli della internamento Costituzione per• L’emigrazione individuarne: - Le radici e i principi ispiratori - I mutamenti e le permanenze - Gli elementi utili per la lettura della contemporaneità • Si propone la lettura di uno o più articoli tra i seguenti: Art.3 Eguaglianza e welfare state Eguaglianza giuridico- politica, pari dignità sociale senza alcuna distinzione, eguali opportunità. Dallo stato liberale allo stato sociale nella storia d’Italia. Art. 21: La libertà di pensiero e di stampa Diritto alla libertà d’espressione, diritto all’informazione per
    • una corretta partecipazione alla vita democratica. La conquista della libertà di pensiero nella storia dell’Occidente e nella storia d’Italia. Art. 48: Il suffragio universale ed il diritto/dovere di partecipazione Il suffragio nella storia italiana dall’unità ai nostri giorni. Democrazia “partecipante”/ democrazia “di routine”. La democrazia in Italia oggi Prima fase Seconda fase Gli stradari comunali Il prodotto finale saràMETODOLOGIE possono essere uno la stesura di : spunto interessante • Vocabolario per studiare la storia della nazionale. Il cittadinanza laboratorio può • Vademecum:Le essere strutturato regole del secondo il percorso Piccolo che segue: Cittadino - Dalla storia del Risorgimento gli Attraverso il metodo alunni partono per dell’interrogazione una vera e propria delle fonti vengono caccia al tesoro proposti brevi perco nella propria città su relativi a particolari
    • alla ricerca delle aspetti della storia del strade che ne Novecento ricordano particolari • Attraverso la momenti. lettura e l’analisi di alcuni articoli della Costituzione si procederà ad una riflessione con gli alunni relativamente alla costruzione dell’identità nazionale. Illustrazioni, testi, Illustrazioni, testi,STRUMENTI E cartellonistica, cartellonistica, sussidiTECNOLOGIE sussidi audio-visivi, audio-visivi, fotocamera fotocameraMODALITA’ DI VERIFICA E VALUTAZIONE Prima fase Seconda faseTEMPI E FASI DELLA Verifica in itinere Verifica in itinereVERIFICA attraverso l’osservazione attraverso l’osservazione occasionale e occasionale e sistematica sistematica Prima fase Seconda fase Elaborati di vario genere, Elaborati di vario genere,STRUMENTI DI cartelloni, schede cartelloni, schedeVERIFICA didattiche, canti, didattiche, canti, filastrocche, filastrocche, drammatizzazione, drammatizzazione, giochi giochi Prima fase Seconda fase • Rafforzamento • RafforzamentoMODALITA’ della propria della propriaD’INTERPRETAZIONE identità identità-VALUTAZIONE DEI • Scoperta • ScopertaRISULTATI DELLA
    • VERIFICA dell’identità dell’identità comunitaria:le comunitaria:le strade, le piazze strade, le piazze • Sensibilizzazione • Sensibilizzazione verso i valori su cui verso i valori su cui si fonda l’Unità si fonda l’Unità d’Italia d’Italia • Partecipazione • Partecipazione attiva e attiva e coinvolgimento coinvolgimento nelle esperienze nelle esperienze laboratoriali laboratorialioDOCUMENTAZIONE Prima fase Seconda fase Cartellonistica Cartellonistica Schede individuali Schede individuali Foto e cartoline d’epoca Foto e cartoline d’epoca Illustrazioni varie Illustrazioni varie PREVENTIVO DI SPESAELENCO DEI COSTO UNITARIO COSTOMATERIALI COMPLESSIVOPastelliPennarelliColori a temperaColori a ceraColori a ditaPennelliSpugnetteCarta crespaCarta velinaSpillatrici e spara punti;puntiNastro adesivotrasparente e coloratoFotocameraStampante
    • SI ALLEGA: • ……………………………………………………………… • ……………………………………………………………… • ……………………………………………………………… • ……………………………………………………………… • ……………………………………………………………… • ……………………………………………………………… FIRMA DEL DOCENTE RESPONSABILECASTEL SAN GIORGIO,__/__/___ FIRMA DEI DOCENTI PARTECIPANTI