Piccoli grandi giornalisti

375 views
306 views

Published on

Indagine sociale sul Padule di Fucecchio

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
375
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Piccoli grandi giornalisti

  1. 1. Anno scolastico 2011/2012
  2. 2. Parlano i nonni…La mia famigliaera piuttostonumerosa perché,oltre ai mieigenitori, avevo 4fratelli.Quarantacinqueanni fa il paduleera molto diversoperchépredominavanoerbe, piante,l’acqua era pulita ec’erano tantipesci.
  3. 3. Parlano i nonni…I fossi eranostrapieni di salae di sarello, lerive dei canalierano colme dibarchette perandare apescare, c’eranoi casolari deicontadini, lacaccia eravietata e c’eranograndi campi dacoltivare.
  4. 4. La maggior parte degliuomini faceva ilcontadino e delle donnefaceva la casalinga.Le famiglie eranoabbastanza numerose edi bambini avevano nomiche oggi sono menocomuni come Ottorino,Lido, Martano,Maggiorina, Leopoldo,Marino, Valosca, Elvira,Saida, Sabatino, Leda…
  5. 5. Il padule era assai più curato: l’acqua era pulita e vi sipescavano lucci, tinche e anguille. I canali erano vere eproprie vie di comunicazione tramite i barchini e i navicelli.
  6. 6. In passato la caccia non era vietata in tutto il padule, i cacciatori ciandavano nel tempo libero e sparavano ai germani e alle anatre. Oggiinvece la caccia è vietata nella zona dell’oasi protetta dove nidificanotante specie di uccelli.
  7. 7. Le abitazioni erano poche, erano soprattutto case modeste di contadinie c’erano grandi campi coltivati.
  8. 8. Si potevano vedere molte persone che tagliavano il sarello, la gaggia, ilfiore, la cannella e la sala.
  9. 9. I campi si coltivavano in estate perché le giornate erano piùlunghe, c’era tanto sole e non pioveva quasi mai.
  10. 10. Nei campi si andava con gli amici, a piedi o in bicicletta; si partiva da casaall’alba e si rientrava al tramonto. Durante il lavoro ci si riposava unamezz’oretta all’ombra e per pranzo si mangiava pane, marmellata e fichisecchi e si beveva acqua e vino.
  11. 11. Per riportare a casa le erbe tagliate, si usava il carretto che venivatrainato dall’asino. Queste erbe poi venivano fatte essiccare e poi siintrecciavano per rivestire i fiaschi e le damigiane.
  12. 12. Ma anche per impagliare seggiole e seggioline.....
  13. 13. Lavoro e attività, tempo libero
  14. 14. Lavoro e attività, tempo libero
  15. 15. Lavoro e attività, tempo libero
  16. 16. Lavoro e attività, tempo libero
  17. 17. Lavoro e attività, tempo libero
  18. 18. Lavoro e attività, tempo libero
  19. 19. ALLA SCOPERTA DEI LAVORI TRADIZIONALI:INTRECCIAMO LE ERBE PALUSTRI… SALA E SARELLO

×