Your SlideShare is downloading. ×
Pace
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Pace

1,771
views

Published on

11 Aprile 2011 …

11 Aprile 2011
"Immagini di Pace": i bambini, gli alunni ed i ragazzi delle Scuole di ogni ordine e grado dell' Istituto Comprensivo di Crevalcore (BO) festeggiano in piazza nella giornata dedicata alla PACE.

Published in: Education

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,771
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CREVALCORE(BO)
    FESTA DELLA PACE
    11 APRILE 2011
  • 2.   
    IMMAGINIE PENSIERI DI PACE
    Un grazie e un grande benvenuto a tutti per essere venuti qui in Piazza Malpighi, in questo giorno così importante per tutti noi.
    I nostri bambini e i nostri ragazzi ci vogliono ricordare ed affermare che la pace non è una parola astratta, ma dipende da ciascuno di noi, perché non c’è persona che non sia in grado di compiere tanti e semplici gesti di pace: un sorriso, una carezza, un abbraccio, una stretta di mano…
    In quest’anno in cui si celebra il 150° dell’unità d’Italia, il parlare di valori come la tolleranza, la solidarietà, la fratellanza e naturalmente l’unità acquista più forza e significato.
  • 3. Per sottolineare la concretezza della pace è qui con noi il GRUPPO DI VOLONTARIATO CIVILE, nella persona della Presidente Patrizia Santillo, un’organizzazione non governativa laica, nata a Bologna nel 1971, che è presente in 26 Paesi con più di 70 progetti di cooperazione allo sviluppo, per la lotta alla povertà e l’intervento nelle emergenze umanitarie.
  • 4. Ma prima di ascoltare le parole e le voci dei nostri bambini e dei nostri ragazzi, vorrei ringraziare tutte le persone che si sono rese disponibili alla realizzazione di questa giornata e in particolare:
    • gli alunni e gli insegnanti di tutte le scuole,
    • 5. la Dirigente Scolastica
    • 6. la nostra Vicaria
    • 7. i nostri collaboratori scolastici
    • 8. l’Amministrazione Comunale
    • 9. il Parroco
    • 10. il Consiglio d’Istituto
    • 11. il Comitato dei genitori
    • 12. i cantonieri del Comune
    • 13. la Pro Loco
    il Presidente dell’Associazione Commercianti,
    la Sportswear Company s.p.a di Ravarino
    la ditta Roberto Collina di Crevalcore
    e la pubblica assistenza di Crevalcore.
  • 14. POESIA SCUOLA dell’ INFANZIA “DOZZA”
    AMICI IN PACE
    Vorrei con tutti i bambini del mondo
    fare un allegro e bel girotondo
    e poter dare con gioia la mano
    a chi è vicino e chi tanto lontano
    e sempre uniti cantare l’Amore
    con tanta gioia e speranza nel cuore.
    Ci vuole poco per essere felici:
    avere ovunque tanti cari amici.
  • 15. POESIA SCUOLA dell’ INFANZIA Parrocchiale “Stagni”
    LI’ C’E’ PACE Nei colori dell’arcobaleno.Nella mano che si tendein chi non si arrende,in un gesto di umiltàper chi dona felicità.In chi sa perdonare,e non smette mai di amare.Nelle parole sincerein un cuore senza barriere.Negli occhi tuoi bambino,in chi sa starti vicino.Lì c’è pace. 
  • 16. POESIA Scuola Primaria “G.Lodi”
    SOFFIA IL VENTO
    Quante strade deve percorrere un uomo
    prima che tu possa davvero chiamarlo uomo?
    E quanti mari deve solcare una bianca colomba
    prima di poter dormire sulla sabbia?
    E quante volte devono volare palle di cannone
    prima che esse siano bandite per sempre?
    La risposta, amico mio, soffia nel vento
    la risposta soffia nel vento.
    Quante volte un uomo deve guardare in alto
    prima di poter vedere il cielo?
    E quante orecchie deve avere un uomo
    prima di poter sentire la gente che piange?
    E quanti morti ci saranno
    prima di capire
    che troppi sono i morti?
    La risposta, amico mio, soffia nel vento
    la risposta soffia nel vento.
    Per quanti anni può esistere una montagna
    prima di sciogliersi nel mare?
    E per quanti anni può esistere la gente
    prima di essere libera?
    E per quante volte un uomo
    può girare la testa dall’altra parte
    facendo finta di non vedere?
    La risposta, amico mio, soffia nel vento
    la risposta soffia nel vento.
  • 17. RAP DELLA PACE classi IIIA E IIIE Scuola Secondaria di I GRADO “M.POLO”
    Una volta avevamo
    la speranza di salvare
    questo mondo e di dare
    qualche chance in più alla vita.
    Sulla terra c’è violenza.
    Non abbiamo più pazienza
    di aspettare un cambiamento.
    Su, veloci:non c’è tempo!
    Noi ragazzi siamo stanchi
    di vedere e di sentire
    alla radio e alla tv
    sulla stampa e su youtube
    tante stragi e violenza,
    attentati e terrorismo,
    ingiustizia e razzismo,
    in aumento sempre più.
    C’è chi ora sta tentando
    di portarci tutto via,
    vite giovani e ricordi
    che trattengono la scia.
    Sacrificio di persone
    già buttato via nel tempo,
    che adesso più non serve
    che ora qui non ha più senso.
    Ieri han detto alla radio
    che qui tutto non va bene:
    morti, stupri, omicidi
    e assassini in libertà.
    Estorsioni e ricatti,
    paga il pizzo:ecco i patti.
    Ma il sistema è sbagliato:
    chi denuncia è fregato!
    .
  • 18. E con questo inquinamento
    cielo, terra, cibo e mare
    sempre i conti dobbiam fare:
    non possiamo più respirare!
    Inquinare è sbagliato,
    tu commetti un reato:
    smista ben la spazzatura,
    poi ricicla e abbi cura.
    Se tu lanci una bomba
    causi tante,troppe morti:
    i bambini innocenti,
    le persone senza colpa.
    Razze nere, razze bianche
    sono uguali ma son stanche:
    gente oppressa, gente odiata
    dal razzismo annientata.
    Ma la razza è una sola:
    tutti quanti siam fratelli
    e sorelle sulla terra.
    In Giappone lo tzunami,
    ad Haiti il terremoto.
    Questo mondo sta morendo,
    noi lo stiamo distruggendo.
    Molta gente sta emigrando,
    sta cercando libertà:
    un lavoro, una casa,
    istruzione e dignità.
    Sfruttamento minorile,
    riduzione in schiavitù,
    molto peggio che morire.
    Donne oggetto alla tv.
    Rit. GENTE UCCIDE, GENTE MUORE
    PERCHE’ QUA NON C’E’ PIU’ AMORE,
    DEVI FARE LA TUA PARTE:GIOCA BENE LE TUE CARTE:SU RAGAZZI, ANDIAMO TUTTI MANO NELLA MANOE GUARDIAMO PIU’ LONTANONOI POSSIAM CAMBIARE IL MONDO:IL MONDO…ILMONDO…
    CAMBIARE IL MONDO.
  • 19. Noi ragazzi in questo mondo
    stiam creando il futuro,
    stiam portando a tutti voi
    la speranza e libertà.
    Vi possiamo sollevare,
    vi possiamo aiutare,
    migliorare in questo mondo:
    su, facciamo un girotondo.
    Canteremo le canzoni
    che lo risolleveranno.
    Sceglieremo tutti i fiori
    che lo ridipingeranno.
    I bambini rideranno,
    non ci sarà più la guerra.
    Solo insieme riusciremo
    a dar gioia a Madre Terra.
  • 20. Voglio avere una gomma
    che cancelli ogni guerra,
    l’ingiustizia , il carrarmato,
    il soldato troppo armato.
    Un aereo che sganci
    bombe di felicità,
    con proiettili d’amore:
    tanta pace a volontà!
    Rit. GENTE UCCIDE, GENTE MUORE
    PERCHE’ QUA NON C’E’ PIU’ AMORE,
    DEVI FARE LA TUA PARTE:GIOCA BENE LE TUE CARTE:SU RAGAZZI, ANDIAMO TUTTI MANO NELLA MANOE GUARDIAMO PIU’ LONTANONOI POSSIAM CAMBIARE IL MONDO:IL MONDO…ILMONDO…
    CAMBIARE IL MONDO
     
  • 21. ...ecco LE PAROLE DEI RAGAZZI
    dell’ISTITUTO “MALPIGHI”
    P come PERDONO
    A come ARMONIA
    C come CORAGGIO
    Ecome ESCLUSIONE
  • 22. ...ed ora ammiriamo le IMMAGINI accompagnate da PENSIERI di PACE
    realizzati da tutti gli alunni, gli studenti ed i fanciulli delle Scuole di Crevalcore
    di ogni ordine e grado!
  • 23.
  • 24.
  • 25.
  • 26.
  • 27.
  • 28.
  • 29.
  • 30.
  • 31.
  • 32.
  • 33.
  • 34.
  • 35.
  • 36.
  • 37.
  • 38.
  • 39.
  • 40.
  • 41.
  • 42.
  • 43.
  • 44. Le immagini presentate dall’ associazione G.V.C.
  • 45. GRAZIE a tutti per la partecipazione e la collaborazioneIns. Carmela Rienzi Responsabile MACROAREA “Feste d’ Istituto”

×