Festa pace 2013

981 views
778 views

Published on

Istituto Comprensivo di Crevalcore (BO)
La Festa della Pace: tutte le Scuole festeggiano insieme al CENTRO SPORTIVO a un anno di distanza dai terremoti del 20 e 29 Maggio 2012

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
981
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Festa pace 2013

  1. 1. -Ore 10,15 : Discorso di apertura-Ore 10,20 : Canzone “LITTLE TALKS”-Ore 10,25 : Intervento Scuola dell’Infanzia “Dozza”-Ore 10,30 : Intervento Scuola dell’Infanzia “Stagni”-Ore 10,35 : Intervento Scuola Primaria “G. Lodi”-Ore 10,40 : Intervento Scuola Secondaria “M. Polo”-Ore 10, 45 : Intervento Istituto Superiore “Malpighi”-Ore 10,50 : Canzone “COME UN PITTORE”-Ore 11 : Intervento Sindaco di Crevalcore-Ore 11,10 : Intervento Senatore Broglia-Ore 11,20 : Intervento Ospiti-Ore 11,30 : Intervento Dirigente ScolasticaIstituto Comprensivo-Ore 11,40 : Canzone “INSIEME SI PUÒ”-Ore 12 : Rinfresco per gli Ospiti presso il Bar Planetofferto dal Comitato Genitori
  2. 2. LO STRISCIONE
  3. 3. LA PARTENZA DELLE CLASSI DALLE SCUOLE
  4. 4. L’ARRIVO DELLE CLASSI
  5. 5. 6 Maggio 2013 FESTA della PACEDISCORSO DI APERTURACarissimi,vi abbraccio tutti e vi ringrazio di essere qui.Oggi il primo pensiero è per la nostra amica Anna che ci ha lasciatotroppo presto:CIAO ANNA, ti porteremo sempre nel nostro cuore.
  6. 6. Per la prima volta, dopo quasi trent’anni, la Festa della Pace si svolgequi al Centro Sportivo e non in Via Matteotti e in Piazza Malpighi.Purtroppo il terremoto di Maggio 2012 non ci ha permesso diutilizzare il Centro Storico, così abbiamo ricostruito intorno a noi loscenario abituale, disegnandolo e dipingendolo sui nostri cartelloni.Quest’anno, più che mai, avevamo bisogno di incontrarci, permantenere vivo quel legame che ha sempre unito il mondo dellascuola ai cittadini di Crevalcore .
  7. 7. Per questo gli alunni e gli insegnanti di tutte le scuole di Crevalcore ,le Scuole dell’Infanzia “Dozza” e “Stagni”, la Scuola Primaria “Lodi”, laScuola Secondaria di I Grado “Polo” e della Scuola Secondaria di IIGrado “Malpighi” sono presenti per dire a tutti che INSIEME SI PUÒritrovare quella serenità che il terremoto ha fatto vacillare.La Festa della Pace di oggi, infatti, si intitola “INSIEME SI PUÒ” eabbiamo voluto unire le tematiche della Pace, del dialogo tra personee culture, dell’accoglienza al terremoto che, come sappiamo tutti, hacambiato la vita a tutti e soprattutto ai nostri bambini e ragazzi.
  8. 8. Nonostante le difficoltà, noi insegnanti, in questo anno scolasticoparticolare, abbiamo cercato di portare avanti tutte quelle attività chesono state sempre il punto di forza delle nostre scuole e perrealizzarle è stato indubbiamente prezioso e decisivo l’aiuto cheabbiamo ricevuto da tante persone che hanno pensato a noi.
  9. 9. Molte di queste persone che in questi 11 mesi ci hanno dimostratoaiuto e solidarietà sono qui insieme a noi questa mattina e noidesideriamo ringraziarle tutte per l’affetto e l’aiuto che stiamoricevendo.Il lungo elenco dei benefattori che già dal 20 Maggio e ancor di più dal29 Maggio si sono mossi in una commovente catena di solidarietà èindicato sul sito dell’Istituto Comprensivo www.iccrevalcore.net.
  10. 10. Istituzioni, Scuole, Aziende, Gruppi culturali, ricreativi, sportivi,Associazioni di Volontariato, singoli cittadini si sono adoperati persostenerci concretamente con donazioni in denaro, materiale estrumenti didattici, progetti gratuiti per gli alunni, mettendo in praticaquei valori che sono alla base dell’attività educativa della scuola e chehanno sempre ispirato la nostra Festa: rispetto, solidarietà,accoglienza, dialogo, incontro con l’altro.
  11. 11. Nonostante spesso l’esasperazione dei conflitti, delle tensioni sfocinonella violenza, come testimoniano molti avvenimenti, anche recenti,educare al rispetto di ogni uomo, di ogni donna, di ogni bambino e diogni bambina, alla non violenza, alla giustizia, alla solidarietà, allal’unico modo per crescere dei cittadini consapevoli dei propri diritti edei propri doveri.
  12. 12. Costruire insieme la Pace è un obiettivo possibile a condizione chesiano assicurati a tutti gli stessi diritti di libertà e di uguaglianza inun mondo dove la diversità e la pluralità sono riconosciute evalorizzate come ricchezza , dove le differenze sono chiamate aincontrarsi, a confrontarsi, a vivere insieme.Imparare a vivere insieme non significa che ognuno di noi deverinunciare a qualcosa di sé, ma significa che ognuno di noi portaqualcosa di sé, come si fa ad una festa tra amici, dove c’è chi porta ilpane, chi la carne, chi il dolce, chi le bibite e poi si mangia e sifesteggia tutti insieme.
  13. 13. Ognuno di noi, nessuno escluso, è chiamato ad impegnarsi perchétutti possano godere degli stessi diritti e divenire cittadini a pienotitolo di un mondo più giusto, più solidale.La Pace è il desiderio profondo di tutti, a volte resta nascosta infondo al nostro cuore. Dobbiamo trovare insieme la chiave per aprireil cuore e farla volare nell’aria.Vorrei ringraziare tutti coloro che con l’impegno, la passione e illavoro concreto hanno contribuito alla realizzazione di questa Festa :
  14. 14.  gli Alunni e gli Insegnanti di tutte le Scuole la Dirigente Scolastica Dott.ssa Carla Neri l’Insegnante Vicaria Loretta Guerzoni la Commissione Festa della Pace l’Insegnante Giuliana Preti che dirige il coro l’Amministrazione Comunale il Consiglio d’Istituto il Comitato dei Genitori i Collaboratori Scolastici la Polizia Municipale i Cantonieri e l’Elettricista del Comune il Professor Marco Verza, il Signor Claudio Marchesini e la SignoraIsa Ortensi per le basi musicali il Signor Armando Calvelli che ha concesso l’uso di una sua fotoper il manifestopubblicitario e i volantini
  15. 15. Qualche giorno fa avevo spedito l’invito alla Festa della Pace alPresidente della Repubblica Giorgio Napolitano, tramite il suoConsigliere per la comunicazione e Direttore dellufficio stampa delQuirinale Dott. Pasquale Cascella . Vi leggo la risposta che il Dott.Cascella mi ha inviato :“Gentile Insegnante Poppi, la ringrazio per lattenzione e le sentiteespressioni rivolte al Presidente. Liniziativa da lei promossa einteressante e significativa e vorrei rappresentare i migliori auguri disuccesso del Capo dello Stato, impossibilitato ad accogliere il corteseinvito per gli impegni legati alla ormai prossima scadenza delmandato settennale, ai quali associo i miei personali.SinceramentePasquale Cascella”Grazie di cuore, Presidente !
  16. 16. Anche la Presidente della Provincia di Bologna, Dott.ssa BeatriceDraghetti, ha inviato alla Dirigente e alla Vicaria il suo saluto, che oravi leggo.
  17. 17. IL SALUTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNADOTT.SSA BEATRICE DRAGHETTI
  18. 18. Concludo con le belle parole che il giornalista Michele Serra hadedicato a Crevalcore su La Repubblica del 30 Maggio 2012 :“Crevalcore è bellissima, è uno di quei posti italiani dei quali non siparla mai, una delle tante pietre preziose che ignoriamo di possedere.La struttura è del tredicesimo secolo, pianta quadrata, cittàfortificata …Non riesco a ritrovare, di quei posti, un solo ricordo che non siaamichevole, socievole, conviviale. …..Quando tutto sarà finito, i morti sepolti, i muri riparati, e i visitatorinon saranno più di intralcio ai soccorsi, andate a Crevalcore, e ditemise non è bella.” MICHELE SERRA (La Repubblica 30 maggio 2012)
  19. 19. BUONA FESTA DELLA PACE A TUTTI !Paola Poppi
  20. 20. IL DISCORSO DI APERTURA DELL’INSEGNANTE PAOLA POPPI
  21. 21. RICOSTRUIAMO IL NOSTRO PAESE CON I NOSTRI CARTELLONI
  22. 22. LO STEMMA DI CREVALCORE (Scuola Secondaria I Grado “M. Polo”)
  23. 23. LA SCUOLA DELL’INFANZIA “STAGNI” (Classe I D)
  24. 24. I VIALI DI CIRCONVALLAZIONE (Scuola Secondaria I Grado “M. Polo”)
  25. 25. PORTA BOLOGNA ESTERNO (Classe IV A)
  26. 26. I PALAZZI TRA VIA DELLA ROCCA E VIA XX SETTEMBRE (Classe II A)
  27. 27. I PALAZZI TRA VIA XX SETTEMBRE E VIA VECCHI (Classe II B)
  28. 28. I PALAZZI TRA VIA VECCHI E VIA LEONELLI (IL TEATRO) (Classe II C)
  29. 29. I PALAZZI TRA VIA LEONELLI E VIA CAVOUR (Classe II D)
  30. 30. IL CAMPANILE (Classe I F)
  31. 31. LA CHIESA DI SAN SILVESTRO (Classe V D)
  32. 32. IL MONUMENTO A MARCELLO MALPIGHI(Scuola Secondaria I Grado “M. Polo”)
  33. 33. I PALAZZI TRA VIA GARIBALDI E VIA PERTI (Classe II E)
  34. 34. I PALAZZI TRA VIA PERTI E VIA PALTRINIERI (Classe I A)
  35. 35. I PALAZZI TRA VIA PALTRINIERI E VIA LODI (Classe I B)
  36. 36. PORTA MODENA ESTERNO (Classe IV B)
  37. 37. I VIALI DI CIRCONVALLAZIONE (Scuola dell’Infanzia “G. Dozza”)
  38. 38. LA SCUOLA PRIMARIA “GAETANO LODI” (Classe IV C)
  39. 39. I VIALI DI CIRCONVALLAZIONE (Scuola Secondaria I Grado “M. Polo”)
  40. 40. PORTA BOLOGNA INTERNO (Classe V A)
  41. 41. I PALAZZI TRA VIA DELL’OSPEDALE E VIA TROMBELLI (Classe IV D)
  42. 42. I PALAZZI TRA VIA TROMBELLI E VIA MATTIOLI (Classe IV E)
  43. 43. I PALAZZI TRA VIA MATTIOLI E VIA BARBERINI (Classe III A)
  44. 44. I PALAZZI TRA VIA BARBERINI E VIA ROMA (Classe III B)
  45. 45. IL MUNICIPIO (Classe V C)
  46. 46. I PALAZZI TRA VIA CAIROLI E VIA PIGOZZI (Classe III C)
  47. 47. I PALAZZI TRA VIA PIGOZZI E VIA BAI (Classe III D)
  48. 48. I PALAZZI TRA VIA BAI E VIALE SAN MARTINO (Classe III E)
  49. 49. PORTA MODENA INTERNO (Classe V B)
  50. 50. I VIALI DI CIRCONVALLAZIONE (Scuola dell’Infanzia “G. Dozza”)
  51. 51. LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO “M. POLO”(Scuola Secondaria di I Grado “M. Polo”)
  52. 52. LA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO “M. MALPIGHI”(Scuola Secondaria di I Grado “M. Polo”)
  53. 53. LA SCUOLA DELL’INFANZIA “G. DOZZA”(Scuola dell’Infanzia “G. Dozza”)
  54. 54. I MODULI SCOLASTICI PROVVISORI (Classe I C)
  55. 55. I MODULI SCOLASTICI PROVVISORI (Classe I F)
  56. 56. I CARTELLONI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA “C. STAGNI”
  57. 57. I CARTELLONI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA “C. STAGNI”
  58. 58. I CARTELLONI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA “C. STAGNI”
  59. 59. I CARTELLONI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA “C. STAGNI”
  60. 60. I CARTELLONI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA “C. STAGNI”
  61. 61. I CARTELLONI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA “C. STAGNI”
  62. 62. I CARTELLONI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO “MALPIGHI”
  63. 63. I CARTELLONI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO “MALPIGHI”
  64. 64. I CARTELLONI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO “MALPIGHI”
  65. 65. INTERVENTO SCUOLA DELL’INFANZIA “G. DOZZA”Ho visto un posto che mi piace si chiama MondoDove vivo non cè PACE ma la vita è sempre intornoPiù mi guardo, più mi sbaglio, più mi accorgo cheDove finiscono le strade è proprio lì che nasce il giornoma questo è il posto che mi piace si chiama Mondo...si questo è il posto che mi piace...
  66. 66. INTERVENTO SCUOLA DELL’INFANZIA “C. STAGNI”IL SENSO PIU’ GRANDE(Simona Picchioni)Con i miei OCCHI ho potuto vedereche il mondo non resta sempre a sedere,ma a volte si mette a ballare di bruttocosì ciò che era sopra, poi era sotto.Con la BOCCA ho gustato i pranzi più belli,quelli condivisi con i miei fratelli,cinesi, italiani, romeni e indù,stretti l’un l’altro a darci del tu.
  67. 67. Con le MANI ho aiutato chi avevo vicino,perché posso far tanto anche se son piccino,dare una carezza, raccogliere un fioreaffinché il domani sia sempre migliore.Al NASO mi è giunto un profumo vivace,che può essere solo quello della PACEun profumo che mette gioia e armonia,e fa di ogni giorno, il più bello che ci sia.
  68. 68. Con le ORECCHIE ho ascoltato parole e suoni,deboli come soffi, forti come tuoni,soprattutto ho sentito che siamo in tanticon la voglia e il coraggio di andare avanti.MA TUTTO CIO’ NON SIGNIFICA NIENTESE NON TENIAMO BEN PRESENTECHE IL SENSO PIÙ GRANDE C’E’ MA NON SI VEDE …CE L’ HA DATO GESÙ: È LA NOSTRA FEDE !!!
  69. 69. INTERVENTO SCUOLA PRIMARIA “G. LODI”La Scuola Primaria “Gaetano Lodi” leggerà la poesia “La miascuola è un fiume”, che la scrittrice Maria Beatrice Casellaha regalato ai bambini e alle bambine di Crevalcore, subitodopo il terremoto di Maggio 2012, dimostrando così grandeaffetto per tutti noi.
  70. 70. LA MIA SCUOLA È UN FIUMELa mia scuola ha un grande tetto di sapienza e di culturaha maestre così forti che diventano le murache diventano coperte per la mente e per il cuorese una bimba ha un dispiacere se un bambino ha un dolore.
  71. 71. La mia scuola ha fondamenta che non temono le scossenoi bambini abbiam radici bianche nere gialle e rossee con quelle siam sicuri di non perderci nel boscosiamo tanti siam diversi eppure io ti riconosco.
  72. 72. La mia scuola è un grande fiume scorre l’ acqua la correnteè una strada è una montagna la attraversa tanta gentela sua porta è sempre aperta le finestre spalancateimpariamo a stare insieme e le idee sono intrecciate.
  73. 73. INTERVENTO SCUOLA SECONDARIA I GRADO “M. POLO”INVICTUS(William Ernest Henley)Out of the night that covers me,Black as the pit from pole to pole,I thank whatever gods may beFor my unconquerable soul.In the fell clutch of circumstanceI have not winced nor cried aloud.Under the bludgeonings of chanceMy head is bloody, but unbowed.
  74. 74. Beyond this place of wrath and tearsLooms but the Horror of the shade,And yet the menace of the yearsFinds and shall find me unafraid.It matters not how strait the gate,How charged with punishments the scroll,I am the master of my fate:I am the captain of my soul.
  75. 75. Dal profondo della notte che mi avvolge,Buia come un pozzo che va da un polo allaltro,Ringrazio qualunque dio esistaPer lindomabile anima mia.Nella feroce stretta delle circostanzeNon mi sono tirato indietro né ho pianto forte.Sotto i colpi d’ascia della sorteIl mio capo è sanguinante, ma indomito.
  76. 76. Oltre questo luogo dira e di lacrimeSi profila il solo Orrore delle ombre,E ancora la minaccia degli anniMi trova e mi troverà senza paura.Non importa quanto stretto sia il passaggio,Quanto piena di castighi la vita,Io sono il padrone del mio destino:Io sono il capitano della mia anima.
  77. 77. INTERVENTO SCUOLA SECONDARIA II GRADO “M. MALPIGHI”"La vita è un gioco, giocala. La vita è un dono prezioso, curala."Questa è una frase di Madre Teresa, ed è una delle mie citazioni preferite.Noi tutti diamo per scontato quanto la vita sia importante, fino a quando non accadequalcosa che potrebbe strapparcela senza pietà. Una delle volte in cui ho pensato aquanto realmente fosse importante la mia vita e tutto ciò che ho, è stato proprio quelgiorno, il 29 Maggio. Ricordo solo frammenti di quella giornata, che però non riesco aricomporre, o forse non voglio, perché la mia mente si è costruita una barriera doverecintare quei ricordi e non farli più riaffiorare.Ancora oggi penso a quella giornata e intorno a me si crea il silenzio, l unica cosa cheriesco a sentire chiaramente sono i battiti del mio cuore che accelerano, i muscoli siirrigidiscono, gli occhi si appannano e rimangono fissi, come ad osservare qualcosaattentamente.
  78. 78. Mi sento esattamente come allora, spesso tutto ciò è accompagnato da una lacrimache scende lenta, anche lei, come tutto intorno a me.Sembrerebbe un brutto sogno, invece è reale, l unica differenza è che non c erasilenzio quel giorno, anzi, c era più rumore del solito, il caos.Grida, banchi che sbattevano, pianti, gente che correva come se fosse l ultima cosache potessero fare, ma c era anche chi era pietrificato e che non riusciva a fare nulla.Quando quel pomeriggio sono tornata a casa ho incontrato un amica e siamo statetutto il giorno assieme, e mi sono completamente dimenticata tutto, come se nullafosse accaduto.
  79. 79. È sorprendente come possa la mente umana cancellare, quasi resettare, una parte cosìimportante della tua vita lasciandone una traccia così piccola, quasi indelebile, ma cosìintensa da poterla rivivere.Sinceramente preferisco non ricordarla, e preferirei non rivivere neanche le stesseemozioni ma, anche grazie a questa esperienza, ho saputo capire che Madre Teresaaveva ragione"La vita è un gioco, giocala. La vita è un dono prezioso, curala."Carla Z.
  80. 80. LE CANZONIQuesta canzone è stata rielaborata dagli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di PrimoGrado “Marco Polo” , partendo da una canzone dei Monster and Man.Oggi siamo uniti ancor,Dopo tutto ancora qui ,Insieme ogni giorno, sì,La pace la facciamo noi.Non mi piace questo mondoPieno di guerre e di conflittiSentire gli spari tutti i giorniMi fa soffrireTutte le guerre devono finire.La pace è un desiderio, è un nostro sognoInsieme noi la vedremo.
  81. 81. Oggi siamo uniti ancor,Dopo tutto ancora qui ,Insieme ogni giorno, sì,La pace la facciamo noi.Certi giorni mi sento inutileConosci tu il perchéSto qui tranquilla mentre nel mondoNon c’è pace non c’è silenzioSe potessi io fare qualcosaNon starei a fissare il cielo bluLa pace è un desiderio, è un nostro sognoInsieme noi la raggiungeremo.
  82. 82. Oggi siamo uniti ancor,Dopo tutto ancora qui ,Insieme ogni giorno, sì,La pace la facciamo noi.Ma perché si deve litigareSe possiamo collaborareIn fondo siamo tutti fratelliNon ci dobbiamo fare del male.La pace è un desiderio, è un nostro sognoInsieme noi la realizzeremo.
  83. 83. Oggi siamo uniti ancor,Dopo tutto ancora qui ,Insieme ogni giorno, sì,La pace la facciamo noi.E tu vieni qui a cantare con noiLa pace ti sta aspettando.Vedo i bambini che giocano insiemeSi tengono mano nella manoE una luce d’amore e di paceilluminerà tutti i cuori.La pace è un desiderio, è un nostro sognoInsieme noi la costruiremo.
  84. 84. LE CANZONICOME UN PITTORE(Modà)Ciao, semplicemente ciao.Difficile trovar parole molto serie,tenterò di disegnare...come un pittore,farò in mododi arrivare dritto al cuorecon la forza del colore.Guarda... Senza parlare.
  85. 85. Azzurro come te,come il cielo e il mareE giallo come luce del sole,Rosso come ilcuore che ci fa … amare.
  86. 86. Ciao, semplicemente ciao.Disegno lerba verde come la speranzae come frutta ancora acerba.E adesso un po di bluCome la notteE bianco come le sue stellecon le sfumature gialleE laria... Puoi solo respirarla!
  87. 87. Azzurro come te,come il cielo e il mareE giallo come luce del sole,Rosso come ilcuore che ci fa … amare.
  88. 88. Per le tempeste non ho il coloreCon quel che resta, disegno un fioreVorrei la pace, vorrei amore …Azzurro come te,come il cielo e il mareE giallo come luce del sole,Rosso come ilcuore che ci f a … amare.
  89. 89. LE CANZONIINSIEME SI PUÒ(Comicinsieme)Per caso un giorno - eccomi quiChe mi guardo intorno per - sorprendermiDi questo mondo - che non vola piùChe non crede in fondo - che è a testa in giùDentro agli occhi di mille personeCi sono scintille di felicitàE anche l’amore di una canzonele riaccenderà.
  90. 90. Se seguiamo la stradaDel cuore della genteLo vedrai che anche il cieloNon è tanto distanteTroveremo la StellaChe per noi è importantePerché insieme si può
  91. 91. Se chiudi gli occhi - lo senti cheNo, non siamo in pochi – accanto a teSe ti senti solo – è più difficileE partire in volo – sembra impossibileNelle mani di ogni personaCi sono infinite possibilitàE anche la forza di una canzoneLe realizzerà.
  92. 92. Se seguiamo la stradaDel cuore della genteLo vedrai che anche il cieloNon è tanto distanteTroveremo la StellaChe per noi è importantePerché insieme si può.
  93. 93. In questa vita gaia – come il soleuna canzone nascerà - e ci illumineràE se perdi le parolePuoi seguire l’emozione – basteràLei ti guiderà
  94. 94. Se cerchiamo una stradaLa più divertenteLo vedrai anche il cieloNon è tanto distanteTroveremo la forzaPer qualcosa di grandePerché insieme si può.
  95. 95. Se seguiamo la stradaDel cuore della genteLo vedrai che anche il cieloNon è tanto distanteTroveremo la StellaChe per noi è importantePerché insieme si puòPerché insieme si può (3 volte)CREDICI !
  96. 96. IL CORO
  97. 97. L’INSEGNANTE GIULIANA PRETI DIRIGE IL CORO
  98. 98. IL CORO
  99. 99. IL CORO
  100. 100. IL CORO
  101. 101. IL CORO
  102. 102. LE AUTORITÀ
  103. 103. GENITORI NONNI CITTADINI
  104. 104. GLI ANZIANI DEL CENTRO DIURNO
  105. 105. IL SALUTO DEL SINDACO REGGENTE DOTT.SSA RITA BARALDI
  106. 106. L’INTERVENTO DELLA DIRIGENTE DOTT.SSA CARLA NERI
  107. 107. I MESSAGGI DI AMICI E BENEFATTORINel ringraziarvi per il graditissimo invito , vi comunichiamo la nostraimpossibilità ad essere presenti fisicamente alla vostra bellissima festa dellaPace … lo saremo comunque con CUORE e lunedì nelle nostre classi gemellatevi penseremo e rifletteremo anche noi su questo immenso valore che ciaccomuna.BUONA FESTA!Per l’IC BRIANZA Ins referente Elena BoninsegnaRinnoviamo l’augurio di buona festa … noi abbiamo invece la sesta edizione dellaMARCIAINSIEME che si terrà domenica 5 maggio … CHE BELLE SCUOLE ATTIVEABBIAMO … nonostante tutto!Boninsegna
  108. 108. Gentilissima Docente,mi scuso per non averLe risposto prima, ho chiesto alla nostra Dirigente ma, nonessendo stato approvato in Consiglio dIstituto, non ci è possibile partecipare (anchese ne saremmo molto felici) alla Vostra festa. Contiamo di continuare anche pertlanno a venire questa nostra "amicizia", e magari di organizzare una giornata in cuitutta la nostra Scuola possa incontrarVi, magari in campo sportivo, per una bellafesta della fratellanza.Colgo loccasione per salutare Lei, le colleghe, la Dirigente Scolastica e rinraziarViper il Vostro graditissimo invito. Buona fine anno scolastico a tutti ed un abbraccioda parte di tutti noi a Voi e ai Vostri ragazzi.. Cari saluti.Marina Ferracin e tutte le insegnanti della "Scuola Donatoni".
  109. 109. REGIONE EMILIA-ROMAGNAAzienda USL di BolognaDipartimento Salute MentaleArea Dipartimentale di NeuropsichiatriaInfanzia e AdolescenzaDirettore: Marilisa MartelliGrazie mille per la comunicazione e per il rinnovato invito.Sarò presente.Anna Bergonzini
  110. 110. Gentile Signora Guerzoni,ringraziamo per il gradito invito, purtroppo ci risulta difficile lapartecipazione.Vi auguro una buona festa e spero di poter passare a trovarvi in occasionedi uno dei miei prossimi viaggi in Italia.Cordiali SalutiClaudio PapaccioliGeneral Manager Mubea
  111. 111. Buongiorno gentile Sig.ra Paola Poppi,la ringrazio molto per linvito a partecipare alla vostra giornata di pace e solidarietà del22 Aprile, ne sono onorata ma purtroppo i miei impegni di lavoro mi impediscono diessere presente come vorrei.Auguro agli studenti e agli insegnanti di Crevalcore una ripresa piena di speranza e diottimismo per il futuro ed esprimo anche in questa occasione la mia vicinanza a tutta lapopolazione di Crevalcore toccata così duramente dal terremoto.Cordiali saluti,Maria Beatrice MasellaLa ringrazio molto, ma proprio non posso chiedere un permesso da scuola in questoperiodo dellanno scolastico, la ringrazio ancora moltissimo, sarò con voi con ilpensiero,in bocca al lupo per il tempo,Beatrice
  112. 112. Gentilissima Dott.ssa Guerzoni,la ringrazio per l’invito ma purtroppo non ci sarà possibile partecipare.Se sarà possibile gradirei molto qualche foto della festa che state organizzando.Cordiali Saluti, Gino Renzi (organizzatore torneo “Memorial Federico Barocci”)
  113. 113. Gentile Professoressa Guerzoni,Ho inoltrato il suo messaggio ai membri del CESE, i veri benefattori del contributo alvostro Istituto. Il nostro servizio sé occupato solamente di curare la partesquisitamente tecnica ed amministrativa.La ringrazio per il suo invito ma, purtroppo, non potro participare allevento da voiorganizzato. Tuttavia, farà sicuramente piacere ai nostri membri restare al correntedellavanzanzamento dei lavori di ricostruzione in seno al vostro Istituto, non esitidunque ad inviarmi ogni tanto informazioni al riguardo.Auguri sinceri di forza e coraggio nella realizzazione dei vostri progetti.Distinti salutiCarlotta ContariniService to Members, BudgetEuropean Economic and Social Committee
  114. 114. Per le foto ringrazio i GenitoriIsa Ortensi, Angelo Trotta, Dario Barbieri, Anna Marta Lyczko,Sergio Giannettino, Natalia FragapanePer la pubblicazione sul sito ringrazio l’Insegnante Alessandra SerraFoto di Piazza “Malpighi” di ArmandoCalvelli, per gentile concessione dell’autore

×