• Like
Sintesi fs giugno_2013
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Sintesi fs giugno_2013

  • 69 views
Uploaded on

AUTOVALUTAZIONE POF 2013

AUTOVALUTAZIONE POF 2013

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
69
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Anno Scolastico 2012/2013Si presenta al Collegio uno schema riassuntivo relativo alle relazioni degli insegnanti incaricatidelle Funzioni Strumentali pervenute in direzione.Lo schema evidenzia i docenti assegnatari, le finalità perseguite, le azioni svolte e il monte oreimpiegato per lo svolgimento.Gli obiettivi prefissati all’inizio dell’anno scolastico sono stati raggiunti, anche se il monte oreper ciascuna FS è stato diminuito per riduzione dei finanziamenti ministeriali.
  • 2. DocenteincaricatoFunzioneassuntaFinalitàperseguiteAttivitàeffettuateMonte oreutilizzatoBACCHINIMARIAGABRIELLAORIENTAMENTO• Conoscere l’organizzazionescolastica italiana e la riformavarata nelle Scuole Secondariedi II grado• Conoscere gli Istituti presentinel territorio, potenziano lepossibilità di scelta scolastica• Conoscere il mondo del lavoro e icorsi di Istruzione diFormazione Professionale• Imparare a scegliere in modoconsapevole• Raccolta dati tramite questionario per la sceltadella scuola superiore• Analisi delle scuole superiori del territorio• Organizzazione degli incontri destinati aigenitori delle classi terze• Creazione bacheca in classe con materialeinformativo sugli open day delle scuole superioridel territorio• Organizzazione giornate di stage degli alunnipresso gli Istituti superiori del territorio• Visita ad un laboratorio chimico• ( classi II Bariano)• Tabulazione dati• 35 orePUNTI DI FORZA• Informazioni capillare e puntuale su tutti gli istituti presenti in provinciae non, sul loro piano di studi con analisi del materiale informativo inviatoalle stesse e affissione in classe.• Partecipazione attiva dei genitori agli incontri previsti per loro nei diversiplessi scolastici.• Comunicazione precisa delle date degli open day tramite affissione inclasse e inserimento delle stesse sul sito della scuola.• Riscontro molto positivo per la partecipazione alle giornate di stage daparte degli alunni e per le attività di chimica svolta in un laboratorio diuna scuola superiore del territorio.PUNTI DI DEBOLEZZA• Difficoltà nel reperire la disponibilità degli Istituti Superiori adaccettare le classi per lo svolgimento delle attività dilaboratorio.• Significativo numero di ore destinato ai colloqui con le scuolesuperiori per l’organizzazione delle giornate di stage.• Indecisione degli alunni nella scelta della scuola in cuieffettuare lo stage, con continue nuove richieste o variazionidelle scelte già ponderate.
  • 3. DocenteincaricatoFunzioneassuntaFinalitàperseguiteAttivitàeffettuateMonte oreutilizzatoMAESTRELLIPATRIZIAGIOCHISPORTIVI• promuovere la partecipazione attiva deglialunni all’attività ludico-sportiva• promuovere lo sviluppo sociale deglialunni (educazione allacompetizione,cooperazione,rispettodell’altro e delle regole)• favorire la collaborazione con le realtàsportive locali• programmare collaborazioni conistituzioni e/o altre realtà scolastiche• promuovere ed organizzare le Attivitàsportive d’istituto in orario scolastico edextrascolasto.• intervento con esperto attivitàmotoria per la scuola primaria• corso di tennis per gli alunni classiterze secondaria• attività con associazione terra nostra(classi 1-2 sec. Classi 5 prim.)• gestione del lavoro della commissionegiochi sportivi (incontri con tutti gliesperti di motoria ,con i referenti diogni grado dei 3 plessi,incontro con igenitori rappresentanti di ogni classe)• organizzazione della giornata finaledei giochi sportivi realizzatasi a fineanno scolastico• Partecipazione alla giornata sportivadel 4 giugno 2013 (plesso di Pagazzano) e del 7 giugno 2013 (plesso diBariano)• Ore 35PUNTI DI FORZA• Promozione ed organizzazione delle varie attività sportived’istitutoPUNTI DI DEBOLEZZA• A mio giudizio non si sono evidenziati punti di debolezza , leattività si sono concluse regolarmente raggiungendo gli obiettiviprefissati.
  • 4. DocenteincaricatoFunzioneassuntaFinalitàperseguiteAttivitàeffettuateMonte oreutilizzatoCAMPOSARAGNAANDREAELABORAZIONEDATI D’ISTITUTO• 1. Monitorare l’indice di gradimentodelle attività proposte dall’istituto.• 2. Monitorare l’indice di gradimentodei genitori• 1. Distribuzione e raccolta deiquestionari ai docenti e personaleATA di nuova assunzione.• 2. Distribuzione e raccolta deiquestionari alle famiglie.• 3. Distribuzione e raccolta schedelaboratori scuola primaria.• 4. Raccolta dei risultati delle provedi italiano e matematica della scuolaprimaria.• 5. Tabulazione dei dati.• 6. Realizzazione grafici inpowerpoint.• 7. Restituzione dei dati ai colleghi.• Ore 28PUNTI DI FORZA PUNTI DI DEBOLEZZA• La consegna dei questionari avviene troppo tardi e quindi il carico dilavoro si concentra tutto in un periodo breve e già gravato da moltialtri impegni istituzionali per la chiusura dell’anno scolastico.• Per quanto riguarda i laboratori opzionali della primaria, ci sonotroppe differenze nei corsi che ne rendono difficile la raccolta deidati.• Non tutti restituiscono i riepiloghi dei questionari debitamentecompilati.
  • 5. DocenteincaricatoFunzioneassuntaFinalitàperseguiteAttivitàeffettuateMonte oreutilizzatoLODIADRIANAELABORAZIONE DELP.O.F.•Coordinamento delle attivitàinserite nel P.O.F.;•aggiornamento e adeguamentodel Documento• Raccolta e catalogazioneProgetti e Attività inseriti nelP.O.F. divisi per ordini di scuolee plessi e per tipologia difinanziamento;• Integrazione nel documentoProgrammatico dell’incipit perPiano Annuale di Inclusività• Raccolta modelli di autoanalisi diProgetti, Attività e Laboratori;• Predisposizione erendicontazione delle attivitàOre 35PUNTI DI FORZA• Valida collaborazione con tutti i collaboratori per lo svolgimento delle attivitàprogrammate.PUNTI DI DEBOLEZZA• Esiguo numero di ore non proporzionale alla consistente mole di lavoro.
  • 6. DocenteincaricatoFunzioneassuntaFinalitàperseguiteAttivitàeffettuateMonte oreutilizzatoPROVESICINZIAEDUCAZIONE ALLASALUTE1. Selezionare le iniziative di formazionee consulenza per rendere l’Educazionealla Salute parte integrante dellealtre proposte curricolari. Ripartire lestesse negli ambiti di intervento giàconsolidati negli a.s. precedenti,coordinandosi in tutto ciò con laCommissione “Salute eaggiornamento”;2. Tenere i contatti e raccordarsi concon enti e istituzioni preposti a livellolocale anche per condividere oneri;3. Sensibilizzare l’utenza versotematiche di educazione ambientale,con l’obiettivo di integrare econdividere con varie agenzie delterritorio le conoscenze e lecompetenze sulle tematicheambientali per lo sviluppo sostenibiledello stesso.• Valutazione e cernita di proposteformative in materia di ed. Salute-Attivazione e diffusione di alcune diesse nei vari gradi e ordini di scuola,in base a richieste, interessi edesigenze. Messa in opera interventi acosto “0” Ed. - Ambientale G.ECOTreviglio e PARCO DEL SERIO e lorodiffusione plessi – Partecipazione aseminari e Tavoli di Lavoro UspBergamo/Asl/ UdP Romano–Allestimento-aggiornamento mini-archivio di Istituto Ed Salute c/osede I.C.• Ore 43
  • 7. PUNTI DI FORZA• Continuità con l’operato degli anni precedenti della maggior parte deiprogetti;• Trasversalità dei progetti;• Possibilità che essi vengano impiegati in modo sempre piu’ flessibile efunzionalizzati ai reali bisogni e contesti;• Possibilità che, grazie alle collaborazioni degli enti, gli interventi nonrichiedano all’istituto ulteriori stanziamenti di fondi.PUNTI DI DEBOLEZZA• Non sempre le politiche economiche e le logiche degli enti promotori(tra cui gli stessi ASL e Solidalia ) riescono realmente a tutelare erispondere agli interessi dei singoli istituti• Molte proposte formative, seppur di provata efficacia, impegnano erichiedono molto tempo ed energie e inoltre coincidono con gliimpegni della programmazione: spicca la necessità di sottoporre aidocenti solo ciò che serve realmente, evitando di proporre corsi dicui non si condividono tematiche o modalità di partecipazione.• Opportunità di estendere le opportunità formative interessantianche ai plessi di Pagazzano, che risultano spesso non poterne fruire.• Nell’adesione ai progetti e percorsi , è necessario crearediversificazioni in base alle necessità pedagogico-didattiche eorganizzative dei vari livelli di scuola.
  • 8. DocenteincaricatoFunzioneassuntaFinalitàperseguiteAttivitàeffettuateMonte oreutilizzatoGRASSELLIANACLETOINFORMATICA• Attenzione alle richiestepervenute dai docenti dell’istitutoper problemi relativi allamultimedialità o all’uso del PC• Cura come webmaster del sitoInternet dell’Istituto• Aggiornamento del sito concollegamento alle altre FS, inparticolare con la FS Orientamento econ FS del POF e progetto Comenius• Cura dei progetti di acquistoinstallazione delle nuove macchineper i laboratori di informaticadelle diverse scuole dell’Istitutomantenendo i contatti con gliamministratori locali per lerichieste di materiale e gliinterventi strutturali• Coordinamento CommissioneInformatica• Creazione di una casella di postaelettronica per ogni docente e diaccessi riservati allarea docentidel sito• Spostamento e creazione del dominioe rifacimento di tutto il sitodellIstituto sia come grafica checome contenuti• creazione di un albo on linedellIstituto per bandi e concorsi• assistenza tecnica hardwaree software sui pc della scuola• potenziamento rete wireless scuolaprimaria Pagazzano e scuolaSecondaria di I Grado di Bariano• coordinamento commissioneinformatica• potenziamento aule inglese scuolasecondaria di Bariano e primariaMorengo• Sviluppo e sperimentazionecompilazione griglie e materiali comunidel CdC Morengo e PagazzanoSecondaria su piattaforma on lineprotetta• Ore 87,5
  • 9. PUNTI DI FORZALattività svolta come FS ha portato a una maggiore diffusione deglistrumenti on-line per permettere accessi al sito e alle varie applicazioniimplementate più adeguati. Questo è stato possibile grazie allo sviluppo dinuove piattaforme basate su CMS che il nuovo hosting permette diattuare. Si ritiene che luso dellinformatica da parte degli insegnanti siasempre più diffusa e comunque da sollecitare e rafforzare.PUNTI DI DEBOLEZZAIl progetto per questanno sperimentale di invio delle circolari viamail da parte della segreteria è stato poco realizzato. Occorre cheogni circolare venga diffusa via mail e i docenti si abituino a guardareregolarmente la casella di posta elettronica per le varie comunicazioni.
  • 10. DocenteincaricatoFunzioneassuntaFinalitàperseguiteAttivitàeffettuateMonte oreutilizzato• SCIFO LILIANA• BERGAMASCHIPAOLO• CATALANO PIEROANTONIO• L’ELABORAZIONEDELL’ORARIODELLE LEZIONI• Stesura orario delle lezioni • Stesura orario delle lezioni• 52,5 ore17,5 per docentePUNTI DI FORZA• La possibilità di formulare ed adattare alle esigenze degli insegnanti e della scuolal’orario della scuolaPUNTI DI DEBOLEZZA• La presenza di docenti a completamento della cattedra.
  • 11. DocenteincaricatoFunzioneassuntaFinalitàperseguiteAttivitàeffettuateMonte oreutilizzato• BAGGIO VALERIO• BLEVE ALBERTO• FERRARI ANDREA• ZECCHINI ANDREA• MAGLI ANGELO• ATTIVITA’MUSICALI DIISTITUTOAvviare alla musica di insieme• Costituire gruppi di musicad’insieme nei plessi di Bariano,Morengo e Pagazzano• Promuovere la partecipazioneattiva degli alunni all’attivitàmusicale• Favorire la collaborazione conla realtà locale (Corpo CivicoMusicale di Bariano).• Coordinare e sostenere leattività musicali di tuttol’Istituto Comprensivo• La scuola all’opera”, incollaborazione con FondazioneDonizetti e Teatro Donizetti diBergamo• Attività volte a promuovere laconoscenza degli strumentimusicali dell’indirizzo musicale:tromba, clarinetto, chitarra,pianoforte.• Musica d’insieme per favorireconcerti pubblici sul territorio.• Partecipazione al ConcorsoMusicale Nazionale per giovaniesecutori• Saggi finali/Concerti pubblici sulterritorio• 7 ore• 7 ore• 7 ore• 7 ore• 61,61 ore
  • 12. PUNTI DI FORZALe molteplici attività musicali che hanno coinvolto i numerosi alunni dellediverse classi dei due ordini scolastici, primaria e secondaria, hanno consentitouna partecipazione attiva attraverso la pratica di gruppo, oppure attraversol’ascolto guidato, in occasione di rappresentazioni, concerti e/o saggi musicalipubblici.L’alunno partecipando in modo attivo alla realizzazione di esperienze musicaliattraverso l’esecuzione, l’interpretazione e/o l’ascolto, fa uso di diversi sistemidi comunicazione, sa dare significato alle proprie esperienze dimostrando lapropria capacità di comprensione di eventi, materiali, opere musicaliriconoscendone i significati.Integra con altri saperi e altre pratiche artistiche le proprie esperienzemusicali, servendosi anche di appropriati codici e sistemi di codifica.Orienta lo sviluppo delle proprie competenze musicali, nell’ottica dellacostruzione di un’identità musicale che muova dalla consapevolezza delleproprie attitudini e capacità, dalla conoscenza delle opportunità musicaliofferte dalla scuola e dalla fruizione dei contesti socio –culturali presenti sulterritorio.Pertanto l’alunno sarà “competente” quando facendo ricorso a tutte le capacitàdi cui dispone, utilizzerà le conoscenze e le abilità apprese per: esprimere unpersonale modo di essere e proporlo agli altri; interagire con l’ambientenaturale e sociale che lo circonda, e influenzarlo positivamente; maturare ilsenso del bello; conferire senso alla vita.PUNTI DI DEBOLEZZANulla da segnalare