8177310220                                 H.T. High Technology Srl                                 Via dei Mestieri 11/13...
HT 4RETAILHT 4-RETAIL fornisce una soluzione completa studiataappositamente per il nuovo ambiente Retail, in cui ogni     ...
HT 4RETAILAcquisti                                                         individuate facilmente e risolte con il fornito...
HT 4RETAILProcessi di approvvigionamento conformi allECR                  Catena logisticaIl commercio e l’industria stann...
HT 4RETAILDistribuzione merci                                                 punto di vendita, fornendo sia le funzioni d...
HT 4RETAILIntegrazione BI e CPM                                                 • Vendita diretta o attraverso agenti (On ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Ht 4 retail

304 views
248 views

Published on

Soluzione basata su SAP Retail per aziende commerciali che distribuiscono prodotti di consumo attraverso reti di vendita proprie o di terzi.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
304
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ht 4 retail

  1. 1. 8177310220 H.T. High Technology Srl Via dei Mestieri 11/13 20049 – Concorezzo (MB) Tel. 039 .61.191. marketing@h-t.it www.h-t.it HT 4-RETAIL AZIENDE COMMERCIALI CHE DISTRIBUISCONO PRODOTTI DI CONSUMO ATTRAVERSO RETI DI VENDITA PROPRIE O DI TERZI Il fenomeno delle Private Label si consolida in molti settori (es. food, pharma, edilizia) (parole chiave: fiducia piena nell’insegna e brand strategy) Marche Insegna e Industrie di Marca “combattono sullo scaffale”, ma sviluppano relazioni collaborative per “perseguire assieme” il successo della categoria (parole chiave: competizione e collaborazione) Asse della strategia diventa lo store management mettendo a sistema informazioni consumer-based (es. le preferenze negli acquisti) ed eco-finanziarie (es. sell out VS sell in, marginalità e rotazioni) (parole chiave: category management e punto vendita come piattaforma relazionale) RETAIL = STRATEGIA + TECNOLOGIA ALCUNI DRIVER TECNOLOGICI NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONEHT 4 - RETAIL, la soluzione basata su SAP RETAIL. Leaziende che operano nel mondo del Retail devono far ERP per l’ottimizzazione della Supply Chain efronte ogni giorno ad uno scenario sempre più l’analisi di profittabilità (SAP HT-4Retail)caratterizzato da forti pressioni competitive. CRM per la gestione del marketing e la fidelizzazioneL’innovazione trae origine da due sorgenti principali: della clientela (SAP CRM 4-Retail) E-Business per SFA e ordini B2B basata sulla mobile il mercato, inteso come l’insieme delle indicazioni intelligence (SAP SYBASE) provenienti dall’ambiente competitivo; BI (Business Intelligence) e CPM (Corporate la tecnologia, intesa come il fattore abilitante dei Performance Management) per l’analisi del mercato processi aziendali. ed il management (SAP BO e BPC)ALCUNI DRIVER DI MERCATO NEL SETTORE Store management flessibile ed evoluto (SAPDELLA DISTRIBUZIONE STORE RETAIL) Lo sviluppo del rapporto fiduciario coi clienti diventa È necessario agire sulle due leve di mercato e un elemento determinante per il successo duraturo di tecnologica in maniera sincronizzata una impresa (parole chiave: stabilità nel tempo delle vendite, opportunità di up e cross selling, strategie customer centered) Supporto all’organizzazione nell’approccio integrato I cicli di vita dei prodotti si sono drasticamente accorciati e impongono una politica di acquisto e di gestione degli assortimenti molto attenta (parole chiave: monitoraggio e velocità) L’inflazione contenuta riduce il vantaggio degli acquisti speculativi e impone una accorta gestione del processo di approvvigionamento e distribuzione (parole chiave: programmazione e controllo) Supporto strategico nelle Supporto dell’evoluzione decisioni di Business tecnologica/informatica
  2. 2. HT 4RETAILHT 4-RETAIL fornisce una soluzione completa studiataappositamente per il nuovo ambiente Retail, in cui ogni Principali benefici gestionalisingolo anello della catena di valore aggiunto, dalleprevisioni e pianificazioni allallocazione e al ri- Riduzione del costo delle merciapprovvigionamento, devono incentrarsi sul È possibile restringere la gestione fornitori e ridurre ilsoddisfacimento delle aspettative del cliente. costo delle merci grazie alla scorecard integrata delCombinando la logica della catena di distribuzione fornitore e ai report di HT 4-RETAILcon la gestione dei rapporti col cliente, HT 4 -RETAIL va incontro allutente in ogni situazione – Riduzione dei costi della forza lavorodallottimizzazione delle partecipazioni strategiche allosfruttamento dei dati relativi al cliente al fine di coprire È possibile ridurre i costi della forza lavoro e migliorarepiù canali di vendita. Integrando la versatilità di SAP la produttività mediante soluzioni di capitale umano eBusiness Object, HT 4 - RETAIL è lunica suite di gestione della forza lavoro, che forniscono un controllosoluzioni disponibile che permette allutente di centralizzato del personale del punto vendita.concentrarsi esclusivamente sui propri clienti, tagliando Migliore assegnazione diretta del prodottoi costi e continuando a crescere. Le soluzioni per la pianificazione delle merci e delloLA SOLUZIONE stock, per le previsioni e per il riassortimento garantiscono la pianificazione, lapprovvigionamento,HT 4 - RETAIL è una soluzione specifica per il settore lallocazione, il ri-approvvigionamento e il riordino deidella distribuzione basata sulla corrispondente prodotti richiesti, al fine di massimizzaresoluzione verticale di SAP RETAIL. HT 4 - RETAIL si lassegnazione diretta del prodotto e la produttivitàbasa sui processi che costituiscono le Best Practices di dellinventario.settore e nasce dalla collaborazione di un team diconsulenti con pluriennale esperienza su progetti SAP Processi operativi semplificati e standard comunied esperti del mercato. Per quanto riguarda la parte HT 4 - RETAIL impiega un solo database integrato alfunzionale si possono ricordare i principali macrocapitoli fine di garantire ununica versione della verità eche fanno di un sistema generico un sistema adatto alle sostenere ladozione delle best practices standard inaziende di distribuzione e che nel sistema HT 4-RETAIL tutta lazienda.sono già previsti a standard. Riconciliazione delle pianificazioni finanziarie,Pianificazione merci e stock Utilizzando un unico database integrato per lo sviluppoPianificazione merci e assortimento di tutte le pianificazioni è possibile riconciliare questeLo scenario contiene i processi di ottimizzazione degli ultime e garantire al cliente unofferta merci più ampia.assortimenti grazie ad una definizione dei prodotti pergruppi di punti di vendita o per singoli punti di vendita. Maggiore efficienzaLa gestione assortimento è una delle attività cruciali per Lutente e i rispettivi partner possono operare condeterminare quale sia il giusto assortimento per maggiori profitti mediante tool integrati di gestione delsoddisfare la richiesta del consumatore. I piani prodotto workflow, garantendo la soluzione più appropriata persono integrati nella pianificazione delle capacità per un fronteggiare le situazioni critiche evitando che esseuso efficiente e redditizio dello spazio. degenerino.Gestione articoloHT 4 - RETAIL supporta diverse funzioni per creare edaggiornare gli articoli con tutti i necessari attributi Gestione della promozionenell’impresa dell’utente. In esso sono inoltre incluse La gestione della promozione comprende tutti i processitutte le funzioni relative alla sostituzione per escludere necessari ai dettaglianti per impostare i propri piani dieventuali articoli dagli assortimenti. budget merci strategici, l’acquisto e la determinazioneInserendo informazioni supplementari come il tipo di del prezzo degli assortimenti promozionali, nonchéarticolo, il gruppo merci, il fornitore o l’articolo di l’implementazione del programma promozionale. Ciòriferimento, l’utente fornisce già in fase di creazione significa tutte le fasi necessarie a cominciare dallaimportanti informazioni di controllo e valori di riferimento pianificazione, lapprovvigionamento delle quantitàper l’articolo. effettive, l’annuncio e la distribuzione degli articoli e deiGestione della determinazione del prezzo Retail prezzi in promozione ai punti di vendita e ai clienti, nonché i report e le analisi del fatturato realizzato per ilLa gestione dei prezzi e dei ricavi consente ai gruppo targetdettaglianti di restare in attivo anche in mercatialtamente competitivi, caratterizzati da margini bassi egrandi varietà dassortimenti. Per meglio gestire i cicli di Gestione delle svalorizzazionivita dei prodotti, è opportuno basarsi sulla redditività Lo scenario di pianificazione ed ottimizzazione delleriferita ad una specifica stagione: è questa infatti che svalorizzazioni identifica in maniera ottimale ladetta le strategie di determinazione dei prezzi da frequenza, i tempi e la portata delle riduzioni di prezzoadottare per ottenere risultati redditizi, spesso a livello per garantire il massimo della redditività nelladel punto di vendita. liquidazione della merce, massimizzando allo stesso tempo le vendite ed i margini.
  3. 3. HT 4RETAILAcquisti individuate facilmente e risolte con il fornitore utilizzando le informazioni dettagliate.Pianificazione dei fabbisogni I criteri principali della valutazione:Le componenti della pianificazione dei fabbisogni in un • PrezzoSistema Retail computerizzato devono essere in grado • Qualitàdi approvvigionare merci specifiche in base al • Consegnafabbisogno. Grazie al concetto integrato del sistema HT • Servizio4 - RETAIL l’utente dispone sempre dei dati commercialipiù recenti. Oltre alla gestione stock specifica per gli Approvvigionamento stagionalearticoli, il sistema fornisce un’accurata base di dati per Questo processo di business è adatto perl’utilizzo della gamma complessiva dei metodi di l’approvvigionamento esterno di merci con ciclo di vitapianificazione dei fabbisogni. Il task principale della ridotto e lunghi lead time per lapprovvigionamento. Ilpianificazione dei fabbisogni è il monitoraggio degli suo utilizzo primario consiste nell’approvvigionamento distock e, in particolare, la generazione di proposte ordine merci stagionali che non vengono acquistate tramite ild’acquisto. Ciò si ottiene mediante diverse procedureMRP. regolare processo di ri-approvvigionamento. • La pianificazione in base al consumo è la L’elaborazione dei documenti rilevanti per l’acquisto procedura maggiormente utilizzata nel Retail. nell’Order manager rende più efficiente il lavoro degli Secondo questo modello vengono pianificati i acquirenti semplificando la loro attività quotidiana. Il fabbisogni futuri in base ai precedenti valori di consumo.Determinazione della fonte di acquistoLa fonte di approvvigionamento è da intendersi comepotenziale di approvvigionamento di un articolo. Lafonte di approvvigionamento può essere esterna (ad es.un fornitore) o interna (ad es. un sito di proprietàdell’azienda). Gli acquisti gestiscono le fonti diapprovvigionamento interne o esterne mediante lasource list e la suddivisione in quote.Gli acquisti possono utilizzare la source list per gestirein maniera centralizzata le fonti di approvvigionamento.La source list contiene le fonti di approvvigionamentoammesse (e non ammesse = bloccate) per un articolo inun determinato sito e per un determinato periodo. In talmodo è possibile assegnare una fonte diapprovvigionamento interna o esterna e un periodo divalidità ad una combinazione articolo/sito. Ogni fonte diapprovvigionamento viene definita con un record nellasource list. Come fonti di approvvigionamento è altresìpossibile specificare dei contratti quadro, ovvero deifornitori fissi o dei contratti quadro preferenziali. Èpossibile utilizzare la source list per affinare ladeterminazione della fonte di approvvigionamento disingoli articoli.Gestione delloffertaCon l’elaborazione RdO (richiesta di offerta), è possibileottenere le offerte e selezionare i fornitori. Sono presi inconsiderazione contratti quadro come i piani diapprovvigionamento o i contratti. Dopo le richieste processo comprende i controlli OTB e il tracciamentoeffettuate dagli acquisti centralizzati a vari fornitori e le degli ordini d’acquisto.offerte successive, gli ordini sono inviati ai fornitoriselezionati (via posta, fax, telefono o EDI). Approvvigionamento di merce non ri-assortibileOttimizzazione dell’ordine Per il settore dell’abbigliamento per esempio che dipende dalla moda si ripresenta regolarmente ilNell’ottimizzazione dell’ordine, il sistema unisce le problema di definire prezzi competitivi per i nuovirichieste d’acquisto e gli ordini d’acquisto e arrotonda le assortimenti e le nuove collezioni da mettere in elenco,quantità ordinate per sfruttare completamente le in quanto la merce si muove in un ciclo di vita delcapienze di trasporto. prodotto a breve termine ed è soggetta a forti oscillazioni della domanda. Le vendite dei beniValutazione del fornitore stagionali sono pertanto controllate con strategie di calcolo.La valutazione del fornitore facilita la selezione di fonti di La selezione fornitore mostra il processo classico diapprovvigionamento e il controllo delle relazioni con i selezione nel quale si confrontano le offerte di diversifornitori. Offre informazioni precise sui prezzi più bassi e fornitori. L’elaborazione dell’ordine d’acquisto inizia conle condizioni più vantaggiose, favorendo la competitività il workbench di pianificazione come ambiente di lavorodell’utente. Eventuali difficoltà che potrebbero sorgere per il responsabile della pianificazione.durante l’approvvigionamento possono essere
  4. 4. HT 4RETAILProcessi di approvvigionamento conformi allECR Catena logisticaIl commercio e l’industria stanno sviluppando in manieracrescente concetti comuni nell’ambito del controllo delle Gestione CD e magazzinomerci, del marketing, dell’utilizzo dell’IT e delle tecnologie HT 4 - RETAIL consente di gestire la merce all’interno deldi comunicazione. Ciò significa che i concetti di centro di distribuzione, mediante la gestione dello stockcollaborazione come lECR stanno assumendo sempre più applicata a livello di magazzino. In questo scenario, perimportanza. Le nuove tecnologie consentono, inoltre, alle centro di distribuzione (CD) si intende un magazzino chepiccole e medie imprese di gestire i cambiamenti strutturali riceve le consegne dai fornitori, immagazzina la merce e nee migliorare la propria competitività. gestisce la consegna ai clienti e ai punti di vendita. LeAcquisto di merci deteriorabili procedure di magazzinaggio dipendono dalle limitazioni di spazio, dall’organizzazione e dal tipo di merceLapprovvigionamento di merce fresca è caratterizzatoda scadenze brevi, variabilità nella fonte di immagazzinata. Gli stock magazzino sono gestiti in manieraapprovvigionamento, nel prezzo, nonché nella qualità e sommaria a livello di magazzino nella Gestione Stock delnella quantità disponibile. Le decisioni dacquisto devono sistema SAP ERP. Nel processo rientrano i prelievi eessere prese in modo tale da soddisfare i fabbisogni limballaggio, il controllo dei documenti logistici e ilaggregati dei punti vendita, basati sugli ordini clienti o monitoraggio in entrata ed in uscita. Un’aggiunta chesugli ordini dei punti vendita. In qualsiasi momento agevola la gestione del magazzino è l’integrazione dil’acquirente può venire a conoscenza di nuovi prezzi ed dispositivi portatili che forniscono informazioni attendibili inavviare negoziazioni con il fornitore. I processi push e pull tempo reale sulle merci immagazzinate e movimentatesono entrambi supportati da un flusso di merci che attraverso le aree del magazzino.raggiunge direttamente i punti vendita (direct storedelivery o DSD) o che passa in precedenza da un centro Riconsegnedi distribuzione (assegnazione diretta). Possibilità duso Vi sono due modi differenti di avviare una riconsegna. Èagile e flessibile per gli acquirenti che operano nei possibile creare una posizione di riconsegna, notificandomercati di merce fresca (per es. il mercato del pesce), al fornitore la riconsegna. Questa posizione di consegnaaccesso da un singolo punto mediante portale (cockpit determinerà una registrazione stock negativa duranteper la determinazione della fonte dacquisto) ad una l’entrata merci dell’ordine. Con questo metodo, andràpanoramica integrata sullintero approvvigionamento e perso il riferimento all’entrata merci originale e, disulle consegne di merce fresca al punto vendita, con conseguenza, anche il riferimento al prezzo d’acquistolestensione ad altre applicazioni e servizi necessari per originale, dato che la posizione dell’ordine di riconsegnaeseguire il processo di approvvigionamento. si riferisce alle condizioni d’acquisto correnti.Bonus e PremiUn tipico processo del settore Retail è la gestione degliSconti e Bonus da Fornitori in funzione di specificiAccordi Contrattuali. Tali sconti indicati sugli Ordini diAcquisto vengono rilevati la prima volta in fase di entratamerci, controllati e rettificati al momento dellacontabilizzazione della fattura passiva del fornitore. Lepercentuali di sconto o bonus diventano valori assoluti incifra quando a fine anno o trimestralmente arrivano le NCda parte del fornitore o vengono emesse fatturedirettamente dal RetailerSi tratta pertanto un accordo con un proprio fornitore inbase al quale lo stesso riconoscerà un importoeconomico “una tantum” in funzione del raggiungimentodi determinati volumi (valori) di fatturato di acquisto perdeterminati prodotti.Controllo fattura• Nel controllo fattura per la logistica (tripla corrispondenza), le fatture in entrata vengono verificate in termini aritmetici, di contenuto e di prezzi. Quando la fattura viene registrata, i dati della Spedizioni fattura vengono salvati nel sistema. Il sistema Per l’uscita dal magazzino, il sistema genera degli ordini aggiorna i dati memorizzati nei documenti di di trasferimento per tutte le consegne in uscita pronte per fatturazione nella Gestione materiali e nella la spedizione. Tali ordini possono essere organizzati in Contabilità. liste di prelievo, mediante criteri multipli. Gli ordini di• Fatture ricevute tramite EDI o XML Le fatture trasferimento possono essere generati manualmente possono essere elaborate anche tramite EDI o (selezionando una consegna in uscita), mediante XML, vale a dire che le informazioni di fatturazione l’elaborazione multipla utilizzando il monitor della vengono immesse nel sistema SAP ERP attraverso consegna in uscita, oppure in base alla data/ora l’interscambio elettronico dei dati ed il sistema prova mediante i gruppi di prelievo, il tutto secondo la variante a registrare la fattura automaticamente. di processo.
  5. 5. HT 4RETAILDistribuzione merci punto di vendita, fornendo sia le funzioni del SAP Retail giàTutte le procedure di gestione della merce per la esistenti sia le funzioni speciali messe a punto per ildistribuzione merci si basano sul presupposto che l’area di personale del punto di vendita.distribuzione nel centro di distribuzione sia libera e che Inoltre presenta una interfaccia utente basata su Internettornerà ad essere libera dopo che il processo di fatta su misura per le necessità dei punti di vendita. Questadistribuzione sarà portato a termine, e cioè dopo che le interfaccia combina l’utilizzabilità intuitiva del web browsermerci ricevute saranno state completamente distribuite a con le transazioni compatibili con il punto di vendita deltutti i destinatari. Nel caso del cross docking, la merce viene sistema centrale SAP Retail. Di conseguenza è facile dapreconfezionata dal fornitore per tutti i destinatari prima che apprendere e da utilizzare per i dipendenti part-time che nonsia consegnata e poi viene semplicemente ricaricata. Con il possono contare su un training completo.metodo ad assegnazione diretta, l’intero fabbisogno di unciclo di distribuzione viene consegnato e prelevato nella Merchandisingzona di distribuzione per quantità destinatario. A tal fine L’attività promozionale sul punto vendita influenza lasono utilizzate due procedure. Con l’attribuzione diretta in vendita ai consumatori sul punto vendita, rendendo piùbase all’articolo, la quantità totale di un articolo deve essere attraente l’esposizione dei prodotti, comunicandodistribuita a tutti i destinatari prima che l’articolo successivo messaggi mirati ed ottimizzando lo stock.possa essere elaborato, mentre nel caso dell’attribuzionediretta in base al destinatario tutti gli articoli devono essere HT 4 – RETAIL consente di pianificare e gestire l’attivitàriuniti per un destinatario prima che il destinatario di Merchandising, anche sotto l’aspetto economicosuccessivo possa essere elaborato. consentendo siaFranchising La Pianificazione dei Layout (delle attrezzature, delle merceologie), siaIl Prodotto prevede tre diversi scenari, che si differenziano La Pianificazione degli espositori e del materialetra loro a seconda del tipo di contratto stipulato tra la società promozionale (shelf allocation, shelf optimization).Retailer e il negozio/i Franchising: 1. Controllo Totale Sono disponibili anche interfacce con applicazioni di 2. Controllo Misto Visual Merchandising e Ottimizzazione degli spazi 3. Senza ControlloScenario Controllo Totale Siamo nell´ottica PUSH, Integrazione del Punto Vendita (POS)centralmente vengono pianificati i fabbisogni per i singoli HT 4 – RETAIL può essere interfacciato con i sistemi POSnegozi (di proprietà e di Franchising) e controllati i magazzini esterni tramite interfaccia standardizzata. Per luscita datidei singoli punti di vendita. a interfaccia POS, sono coperti il trasferimento dati alLo scenario prevede la generazione di un Ordine di sistema POS, il download di articoli, liste assortimento,Acquisto dalla tabella di Allocazione per l´assegnazione condizioni, promozioni, ecc. Oltre all’alimentazione inizialedelle quantità per i punti di vendita; il sistema (riconoscendo dei dati, un altro aspetto importante è la preparazioneche i pdv Franchising appartengono ad una Società continua dei dati di modifica, come le modifiche dei prezzi.Dummy) consente di generare una Fattura al negozio Per lentrata dati da interfaccia POS sono spiegati non solo ilFranchising. caricamento dei dati delle vendite, il saldo di cassa, gli ordini del punto vendita, ecc., ma anche i processi che utilizzanoScenario Controllo Misto In questo scenario si prevede un tali dati, come ad es. il ri-approvvigionamento del puntoControllo Misto, cioè la società Retailer crea delle proposte vendita, linventario fisico.di Ordine di Vendita ai negozi in Franchising e nello stessotempo esercita un monitoraggio sui loro magazzini (Tramite Funzionil´Ordine di Vendita si è in grado di gestire eventualmente la • Uscita dati a interfaccia POS - download di:Gestione del Credito la scontistica ecc, nel contempo però informazioni su gruppi merci, dati articolo, riferimentil´entrata merci presso il pdv avviene senza riferimento al EAN, posizioni successive, attribuzioni setdocumento di MM). • trasferimento di: dati personali, dati acquisto conScenario Senza Controllo In questo scenario si prevede bonus, sconti promozione, lista assortimentoche la Società Retailer non eserciti alcun controllo sul • interfaccia da POSnegozio in Franchising che viene gestito come un Cliente • Venditedella Società Retailer.Viene generato un Ordine di Vendita a • PrelievoCliente Franchising, consegna da DC a Cliente con relativaFattura. • Compensazione delle carte di credito • Ordine del punto di vendita • Resi ordine del punto venditaGestione del Punto Vendita • Approvvigionamento del punto di venditaL’approvvigionamento, il movimento merci e le registrazioni direttamente dal fornitoredelle vendite costituiscono l’attività commerciale principale di • Ri-approvvigionamento del punto di venditaun punto di vendita. Con SAP Retail Store questeregistrazioni possono essere eseguite dai dipendenti • Inventario fisico del punto di vendita e congelamentodirettamente nel punto di vendita. In combinazione con dello stock contabileSAP Retail, il SAP Retail Store completa e ottimizza gli • Movimenti mercistrumenti già disponibili per l’elaborazione dei processi del • Acquisto con bonus e buoni sconto
  6. 6. HT 4RETAILIntegrazione BI e CPM • Vendita diretta o attraverso agenti (On Behalf)Per soddisfare le specifiche esigenze della piccola (Sybase SUP)e media impresa l’offerta del portafoglio SAP BusinessObjects e BPC forniscono un set completo di funzionalità di • Gestione Appuntamenti e VisiteBusiness Intelligence di nuova generazione integrate in SAP • Pianificazione Visitee nella soluzione HT 4-RETAIL. • Gestione opportunitàINDICATORI E MONITORAGGIO DEI RITARDI LOGISTICI (es.) • Gestione scheda Cliente L’utilizzo dei dispositivi multitouch ormai offrono all’utente una facilità d’uso e di conseguenza una familiarità consentendo la possibilità e la voglia di utilizzo in brevissimo tempo, nel contempo essi forniscono un valore aggiunto all’impresa e sono fautori del cambiamento e dell’innovazione. Le Opportunità offerte nell’introduzione dei dispositivi iPad sono: • Un miglior servizio ai dipendentiVANTAGGI DELL’UTILIZZO DELLA BUSINESS • Sfruttamento di un nuovo veicolo di comunicazioneINTELLIGENCE nel RETAIL di dati e informazioni verso i dipendenti e verso i clienti • Monitorare i livelli di Servizio della Logistica finali. • Ridurre gli sprechi e ottimizzare i costi dei fornitori • Miglioramento dell’immagine dell’azienda attraverso • Prendere decisioni tempestive controllando la tecnologia e l’innovazione. l’andamento dei tuoi punti vendita e le scorte di • Maggiore rapidità nell’accedere ai dati e fornire magazzino risposte immediate. • Ottenere il massimo rendimento gestendo correttamente la tua forza commerciale e monitorando i Tutto ciò porta a dei reali vantaggi aziendali principalmente risultati di vendita nel “Marketing”, nella “Direzione Vendite”, e presso il “Venditore/Agente” con un miglioramento del servizio e una • Raggiungere gli obiettivi pianificati avendo sempre riduzione dei tempi di risposta. una chiara visione dei risultati economici e dei flussi di cassa a costi contenuti.Integrazione Mobile (con SYBASE)HT 4–RETAIL. come tutte le soluzioni del portfolio SAP,si integrano con il mondo Mobile attraverso la piattaformaSybase e offrono agli utenti la possibilità di accedere alpatrimonio informativo aziendale, di gestire operazioni dibusiness sempre e ovunque; e l’in-memory computing chesi concretizza con SAP HANA, un appliance per analizzareenormi quantità di dati eterogenei in modo rapido eflessibile, presentandoli in forma semplice a qualunqueutente ne abbia bisogno per prendere velocemente H.T. High Technology S.r.l.decisioni complesse. Via dei Mestieri, 11/13 20049 Concorezzo (MB)Con il modulo E-Business per SFA e ordini B2B SFA di HT Tel. 02 611914–RETAIL si possono gestire i seguenti processi: web: www.h-t.it - e-mail: marketing@h-t.it

×