0
Marzo 2010 direzioni possibili per la nostra SCUOLA
Indice <ul><li>Offerta formativa (nazionale) </li></ul><ul><li>Offerta formativa (PAT) </li></ul><ul><li>Principali novità...
Documentazione
Offerta formativa (nazionale) <ul><li>Il  sistema dei licei  comprende i licei:  </li></ul><ul><li>artistico ,  </li></ul>...
Offerta formativa (nazionale) Settore tecnologico (9) <ul><li>Amministrazione, finanza e marketing </li></ul><ul><li>Turis...
Offerta formativa (PAT) Settore tecnologico (2) <ul><li>Amministrazione, finanza e marketing </li></ul><ul><li>Costruzioni...
Principali novità nazionali <ul><li>Modello quinquennale 2 + 2 + 1 </li></ul><ul><li>Utilizzazione degli spazi di  flessib...
Principali novità nazionali <ul><li>Costituzione di  Dipartimenti disciplinari ; </li></ul><ul><li>Costituzione di un  com...
Principali novità didattiche  PAT <ul><li>lingua TEDESCA nel biennio  (per eccezioni anche altra lingua comunitaria) </li>...
Principali novità organizzative <ul><li>992 ore annuali stabilite per ogni anno (le scuole devono garantire le 1056 nazion...
Principali novità organizzative art 1[...] a)     per le  classi del primo anno  dei percorsi: a.1) la “ Definizione delle...
Principali novità organizzative art 6 [...] a)     presso l’istituzione, senza necessità di alcun provvedimento della stes...
Alcune considerazioni Previsione ANNUA DI ORE FFETTIVAMENTE SVOLTE Situazione attuale ( stima  n. settimane all’anno: 33) ...
Alcune considerazioni Previsione a regime del numero di ORE settimanali da coprire (a regime)
Alcune considerazioni Previsione a regime del numero di cattedre (a regime)
Alcune considerazioni Esempio di singola cattedra al momento  (a regime)
Cosa decidere ora (per settembre 2010) <ul><li>COLLEGIO DOCENTI </li></ul><ul><li>adesione SI  -  adesione NO </li></ul><u...
Quali informazioni ci dovranno fornire <ul><li>NAZIONALE </li></ul><ul><li>classi di concorso  del personale docente;  </l...
Cosa ci attende l’anno prossimo <ul><li>ISTITUTO : strutturare il  curriculum quinquennale   </li></ul><ul><ul><li>quadri,...
Indirizzo  Amministrazione Finanza e Marketing Settore economico
 
Indirizzo  Elettronica ed Elettrotecnica Settore tecnologico
 
Indirizzo  Costruzioni Ambiente e Territorio Settore tecnologico
 
 
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

C:\Documents And Settings\Utente\Desktop\D Ipartimenti Indirizzo 22 Marzo 2010

452

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
452
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "C:\Documents And Settings\Utente\Desktop\D Ipartimenti Indirizzo 22 Marzo 2010"

  1. 1. Marzo 2010 direzioni possibili per la nostra SCUOLA
  2. 2. Indice <ul><li>Offerta formativa (nazionale) </li></ul><ul><li>Offerta formativa (PAT) </li></ul><ul><li>Principali novità (nazionale) </li></ul><ul><li>Principali novità didattiche (PAT ) </li></ul><ul><li>Principali novità organizzative (PAT) </li></ul><ul><li>Alcune considerazioni </li></ul><ul><li>Cosa decidere ora (per settembre 2010) </li></ul><ul><li>Quali informazioni ci dovranno fornire </li></ul><ul><li>Cosa ci attende l’anno prossimo </li></ul>
  3. 3. Documentazione
  4. 4. Offerta formativa (nazionale) <ul><li>Il sistema dei licei comprende i licei: </li></ul><ul><li>artistico , </li></ul><ul><li>Con 6 indirizzi </li></ul><ul><li>arti figurative; </li></ul><ul><li>architettura e ambiente; </li></ul><ul><li>design; </li></ul><ul><li>audiovisivo e multimediale; </li></ul><ul><li>grafica; </li></ul><ul><li>scenografia. </li></ul><ul><li>classico, </li></ul><ul><li>linguistico, </li></ul><ul><li>musicale e coreutico , </li></ul><ul><li>scientifico (con l’opzione “scienze applicate”) </li></ul><ul><li>delle scienze umane (con l’opzione economico-sociale ). </li></ul>
  5. 5. Offerta formativa (nazionale) Settore tecnologico (9) <ul><li>Amministrazione, finanza e marketing </li></ul><ul><li>Turismo </li></ul><ul><li>Costruzioni, Ambiente e Territorio </li></ul><ul><li>Meccanica, Meccatronica ed Energia </li></ul><ul><li>Informatica e Telecomunicazioni </li></ul><ul><li>Elettronica ed Elettrotecnica </li></ul><ul><li>Trasporti e Logistica </li></ul><ul><li>Chimica, Materiali e Biotecnologie </li></ul><ul><li>Agraria, Agroalimentare e Agroindustria </li></ul><ul><li>Grafica e Comunicazioni </li></ul><ul><li>Sistema Moda </li></ul>Settore economico (2) ISTITUTI TECNICI
  6. 6. Offerta formativa (PAT) Settore tecnologico (2) <ul><li>Amministrazione, finanza e marketing </li></ul><ul><li>Costruzioni, ambiente e Territorio </li></ul><ul><li>Elettronica ed elettrotecnica </li></ul>Settore economico (1) DGP n. 298 23/02/2010 <ul><li>Amministrazione, finanza e marketing </li></ul><ul><li>Relazioni internazionali per il marketing </li></ul><ul><li>Elettronica </li></ul><ul><li>Elettrotecnica </li></ul><ul><li>Costruzioni, ambiente e Territorio </li></ul>
  7. 7. Principali novità nazionali <ul><li>Modello quinquennale 2 + 2 + 1 </li></ul><ul><li>Utilizzazione degli spazi di flessibilità ed autonomia con riferimento all’orario annuale delle lezioni: </li></ul><ul><ul><li>entro il 20% nel primo biennio, </li></ul></ul><ul><ul><li>il 30% nel secondo biennio, il 35% nell’ultimo anno; </li></ul></ul><ul><li>Incorporare nel curricolo le competenze-chiave di cittadinanza, a partire dall’obbligo di istruzione e in coerenza con il Quadro europeo delle qualificazioni per l’apprendimento permanente (EQF) </li></ul><ul><li>Le priorità di azione di “Italia 2020” </li></ul><ul><ul><li>Facilitare la transizione dalla scuola al lavoro </li></ul></ul><ul><ul><li>Rilanciare l’istruzione tecnico-professionale </li></ul></ul><ul><ul><li>Rilanciare il contratto di apprendistato </li></ul></ul><ul><ul><li>Ripensare l’utilizzo dei tirocini formativi , promuovere le esperienze di lavoro nel corso degli studi , educare alla sicurezza sul lavoro, costruire sin dalla scuola e dalla università la tutela pensionistica </li></ul></ul><ul><ul><li>Ripensare il ruolo della formazione universitaria </li></ul></ul><ul><ul><li>Aprire i dottorati di ricerca al sistema produttivo e al mercato del lavoro </li></ul></ul>
  8. 8. Principali novità nazionali <ul><li>Costituzione di Dipartimenti disciplinari ; </li></ul><ul><li>Costituzione di un comitato tecnico-scientifico , con funzioni consultive e di proposta, soprattutto per l’organizzazione delle aree di indirizzo e per l’utilizzazione degli spazi di autonomia e di flessibilità in relazione alle esigenze del mondo economico e produttivo. </li></ul><ul><li>Costituzione di un ufficio tecnico con il compito di sostenere la migliore organizzazione e funzionalità dei laboratori a fini didattici </li></ul><ul><li>Ricorso maggiore ad esperti esterni a contratto per l’ambito dell’innovazione tecnologica </li></ul>
  9. 9. Principali novità didattiche PAT <ul><li>lingua TEDESCA nel biennio (per eccezioni anche altra lingua comunitaria) </li></ul><ul><li>ed. fisica per i 5 anni </li></ul><ul><li>CLIL (1 disciplina non linguistica ultimo anno) </li></ul>DGP n. 533 16/03/2010 <ul><li>biennio, per la scuola ( potenziamento delle discipline area comune) </li></ul><ul><ul><li>2 ore (comm) </li></ul></ul><ul><ul><li>3 ore (2° anno) (tecn) </li></ul></ul><ul><li>triennio, per la scuola ( potenziamento delle discipline già previste, </li></ul><ul><ul><li>o introduzione di nuovi insegnamenti </li></ul></ul><ul><ul><li>coerenti con il profilo dell’indirizzo) </li></ul></ul><ul><li>3 ore per indirizzo </li></ul>
  10. 10. Principali novità organizzative <ul><li>992 ore annuali stabilite per ogni anno (le scuole devono garantire le 1056 nazionali) </li></ul><ul><li>(Allegati 1.n - ATTENZIONE: monte ore in 60’) </li></ul><ul><li>monte annuo organizzato secondo periodi da 50’ (per i tecnici 35 periodi settimanali) </li></ul><ul><li>( Allegati 2.n) </li></ul>
  11. 11. Principali novità organizzative art 1[...] a)     per le classi del primo anno dei percorsi: a.1) la “ Definizione delle discipline obbligatorie e della quantificazione oraria annuale di insegnamento delle stesse” , secondo quanto contenuto negli allegati 1.1 - Licei, 1.2 - Istituti professionali e 1.3 - Istituti tecnici, i quali costituiscono parte integrante e sostanziale della presente deliberazione; a.2) la “ Definizione del quadro orario settimanale con una ripartizione della quantificazione oraria annuale di insegnamento di ciascuna disciplina obbligatoria in unità orarie di lezione aventi la durata pari a cinquanta minuti ”, secondo quanto contenuto negli allegati 2.1 - Licei, 2.2 - Istituti professionali e 2.3 - Istituti tecnici, i quali costituiscono parte integrante e sostanziale della presente deliberazione e sono stati determinati sulla base di quanto stabilito rispettivamente negli allegati 1.1 - Licei, 1.2 - Istituti professionali e 1.3 - Istituti tecnici; b)     per le classi degli anni successivi al primo , la determinazione della ripartizione della quantificazione oraria annuale di insegnamento delle discipline obbligatorie in unità orarie di lezione aventi la durata pari a cinquanta minuti ; fermo restando che le discipline obbligatorie e la quantificazione oraria annuale di insegnamento delle stesse rimangono ad esaurimento quelle degli attuali percorsi in atto ; c)     per i limiti massimi per la flessibilità oraria - da esercitarsi secondo quanto previsto dall’articolo 55, comma 3, lettera b) della legge provinciale sulla scuola - riservata alle istituzioni scolastiche per la definizione dei propri piani di studio si ritiene opportuno adottare quelli stabiliti dai regolamenti statali rispettivamente per i licei, per gli istituti tecnici e per gli istituti professionali DGP n. 533 16/03/2010 ADESIONE SI ...(successivamente) verranno definite contrattualmente le modalità per il completamento dell’orario di lavoro
  12. 12. Principali novità organizzative art 6 [...] a)     presso l’istituzione, senza necessità di alcun provvedimento della stessa, si applicano le discipline obbligatorie e la quantificazione oraria annuale di insegnamento delle stesse: a.1) per le classi del primo anno dei percorsi, quelle definite dall’iniziativa innovativa prevista dagli allegati 1.1 - Licei, 1.2 - Istituti professionali e 1.3 - Istituti tecnici; a.2) per le classi degli anni successivi al primo, ad esaurimento quelle degli attuali percorsi in atto; b)     resta fermo che per tutte le classi la quantificazione di insegnamento delle discipline obbligatorie è ripartita in unità orarie di lezione aventi la durata pari a sessanta minuti - fatta salva l’autonomia riconosciuta dal decreto del Presidente della Giunta provinciale n. 13-12/Leg. del 1999 - e resta fermo che i limiti massimi per la flessibilità oraria per la definizione dei propri piani di studio sono quelli stabiliti dai regolamenti statali rispettivamente per i licei, per gli istituti tecnici e per gli istituti professionali; c)     in sede di determinazione degli organici spettanti a queste istituzioni scolastiche si dovrà tenere conto della quantificazione oraria settimanale delle discipline obbligatorie, approvata dall’istituzione nella sua autonomia in attuazione delle lettere a) e b), verificando il tempo scuola effettivamente prestato, ciò al fine di rispettare quanto stabilito dall’articolo 5, comma 3, lettera a), secondo periodo, del decreto del Presidente della Giunta provinciale n. 13-12/Leg del 1999; DGP n. 533 16/03/2010 ADESIONE NO
  13. 13. Alcune considerazioni Previsione ANNUA DI ORE FFETTIVAMENTE SVOLTE Situazione attuale ( stima n. settimane all’anno: 33) proposta di innovazione PAT (n. settimane all’anno: 34) ALLA SETTIMANA 3 lezioni da 50’ ALLA SETTIMANA 3 lezioni da 50’ ALL’ANNO 99 lezioni da 50’ (99 periodi X 50’ = 4950’) ALL’ANNO 102 lezioni da 50’ (102 periodi X 50’ = 5100’) All’anno ORE DI LEZIONE DA 60’ 4950’/60’ 82,5 ORE (EFFETTIVE 85) All’anno ORE DI LEZIONE DA 60’ ( 4950’/60’) 85 ore
  14. 14. Alcune considerazioni Previsione a regime del numero di ORE settimanali da coprire (a regime)
  15. 15. Alcune considerazioni Previsione a regime del numero di cattedre (a regime)
  16. 16. Alcune considerazioni Esempio di singola cattedra al momento (a regime)
  17. 17. Cosa decidere ora (per settembre 2010) <ul><li>COLLEGIO DOCENTI </li></ul><ul><li>adesione SI - adesione NO </li></ul><ul><li>attività delle ore in classe 1° in gestione alla scuola (commercio - 2 ore, tecnologico anno prox) </li></ul><ul><li>RIUNIONI PER MATERIE/DIPARTIMENTI: </li></ul><ul><li>i contenuti/attività didattici per TUTTE le classi 1° secondo quanto contenuto nelle indicazioni nazionali per l’obbligo scolastico a 16 anni (4 aree: linguaggi, matematica, scientifico-tecnologica e storico-sociale) </li></ul><ul><li>un’idea di programmi per la classe 1° per le aree di indirizzo </li></ul>
  18. 18. Quali informazioni ci dovranno fornire <ul><li>NAZIONALE </li></ul><ul><li>classi di concorso del personale docente; </li></ul><ul><li>gli indicatori per la valutazione e l’autovalutazione dei percorsi , anche con riferimento al quadro europeo per la garanzia della qualità dei sistemi di istruzione e formazione. </li></ul><ul><li>PAT </li></ul><ul><li>gruppi piani di studio (ristrutturati) </li></ul><ul><ul><li>profilo in uscita, </li></ul></ul><ul><ul><li>profilo all’obbligo, </li></ul></ul><ul><ul><li>“ competenze” AL MINIMO da garantire in uscita </li></ul></ul>
  19. 19. Cosa ci attende l’anno prossimo <ul><li>ISTITUTO : strutturare il curriculum quinquennale </li></ul><ul><ul><li>quadri, </li></ul></ul><ul><ul><li>contenuti/abilità per discipline, </li></ul></ul><ul><ul><li>curvature per indirizzo, </li></ul></ul><ul><ul><li>attività caratterizzanti (tirocini, aree di progetto...) </li></ul></ul><ul><li>ISTITUTO: valutare per competenze --> certificare competenze(FORMAZIONE!) </li></ul>
  20. 20. Indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing Settore economico
  21. 22. Indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica Settore tecnologico
  22. 24. Indirizzo Costruzioni Ambiente e Territorio Settore tecnologico
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×