a cura di Paola Barigelli-Calcari
   La Vergine rappresenta    il primo essere umano    che ha realizzato il fine    dellIncarnazione: la    deificazione d...
Secondo la tradizione, mentre gliapostoli Pietro e Giovanni stavanopredicando a Lydda (in seguitochiamata Diospolis), vici...
Brephocratousa = colei  che porta il bambino
Aghiosoritissaraffigura la Vergine quasi di profilo, con lebraccia protese in atto di intercedere. Il suoprototipo attribu...
Principali tipiiconografici mariani Il tipo ieratico  dellOdigitria Il tipo affettuoso  dellEleousa Il tipo umano  dell...
La Madre di Dio Odigitria sorregge con un braccio il Bambino, indicandolo con l’altra mano come la Via, la Verità e la Vit...
Maria vi è raffigurata inposizione frontale; sulbraccio tiene Gesùbenedicente mentre conlaltro lo indica a chiguarda, allu...
Teodoro il Lettore, storico del sec. VI, riferisce che liconafu da Gerusalemme mandataallimperatrice Pulcheria(408-456) da...
Nel 1261, allindomani dellaliberazione di Costantinopolidal giogo dei crociati, questaicona fu portata in trionfomentre li...
Molte copie del ritratto erano statefatte lungo i secoli: se ne sonoconservate su monete, avori, sigilli,miniature, mosaic...
La Russia poteva vantare ilpossesso di parecchiecopie, tutte molto venerate:Madonna di Smolensk, diIberia, di Gerusalemme,...
La Madonna Hodigìtria èconsiderata patrona degliiconografi. Ne esistono copiea mezzo busto, a figu-raintera, in piedi e se...
Il  tipo dellaKyriotissa o«regina»  Può anche denominarsi «Dominatrice del mondo». Il tipo raffigura la Madonna seduta in ...
Questo tipotrionfale, giàabbozzatonellecatacombe diS. Priscilla aRoma nellascenadelladorazionedei Magi, si èimposto dopoil...
A partire dallepoca di Giustiniano I (527-565) lo vediamo risplendere a Parenzo, a Santa Sofia di Costantinopoli, a Ravenn...
La Theotókos è raffiguratavestita di porpora, assisa dasovrana, con tutti gli onoriche sono dovuti ad unaBasilissa. Il bam...
Alcune notevoli variantida segnalare: laNicopeia- il cui originaleera custodito nelsantuario di Blacherne,e una copia del ...
la Panakrantos o " tuttapura"dellabside di Monreale;
la Pantanassa o"reginauniversale",affresco della metàdal sec. XIV aMistra; la PiùEccelsa fogli Angelidel Monte Athos,ecc. ...
I simboli principali, accompagnatida iscrizioni a cui normalmentericorre lartista, sono i seguenti.La posizione frontale d...
    Le Iscrizioni che figurano sulle iconemariane sono di due tipi. Le prime sonoobbligatorie, le seconde facoltative. Que...
San GiovanniDamasceno(+749) cosi locelebra: «Il solonomeTheotókoscontiene tutto ilmisterodelleconomiadellasalvezza».Essoco...
Il nimbo è crociato, perindicare il Salvatore, econtiene il trigrammasacro O WN, o Yahweh, ilnome rivelato da Dio aMosè. A...
Abbiamo detto che liconaè prima di tutto oggetto diculto. Questo significa chelicona è sotto la direttagiurisdizione della...
 Il rituale slavo propone la seguentepreghiera di benedizione,accompagnata da aspersione conacqua benedetta e con incensaz...
   …e a gloria di colui che da lei enato, il tuo Figlio unico econsustanziale, e di te, suo Padresenza inizio, e del tuo s...
CONTENUTO STORICO –Lelemento narrativo èlindispensabile avvio allacomposizione di ogni icona,essendo il cristianesimo una ...
CONTENUTO CULTUALE-LITURGICO –Licona è oggetto di culto. Ciò èmesso in rilievo sia dalliscrizioneche le è propria, sia dal...
CONTENUTO SPIRITUALE–La vita spirituale tendeessenzialmente allasalvezza. Licona è quindi unsostegno del fedele apervenirv...
CONTENUTO SPIRITUALE – È stato detto che larte dellicona non èarte realista, in quanto ciò cherappresenta è lessere umano ...
CONTENUTODOGMATICO – Le icone della Madonnahanno il loro posto nelcosiddetto ciclodogmaticodelliconografia epropongono ai ...
CONTENUTODOGMATICO –L’Hodigìtria mettein risalto la divinitàdel Cristo, mentrel’ Eleusa e suederivazioniinsistonosullumani...
CONTENUTODOGMATICO-La perpetua verginitàdi Maria è espressadalle tre stelle chemai mancano sullafronte e sulle spalle dile...
CONTENUTODOGMATICO-La mediazionedi Maria trovaallusionechiarissima nelgesto dellamano dellaHodigìtrìa esoprattutto nellara...
CONTENUTODOGMATICO –Lesimia dignità di Mariaè messa in rilievo dalleparole dellinno «In te sirallegra tutto il creato»; lo...
CONTENUTO DOGMATICO –Le icone della dormizione, delleesequie e dellassunzione diMaria mettono bene in rilievo ildogma dell...
XIV recto scuola di Novgorod,1482 Dionisij Odigitria Tretjakov   Madre di Dio del Don Tretjakov
XV secolo, Madre di Dio della tenerezza,1314, Piccola icona della Madre di Dio    Sergiev Posad, monastero della Trinità d...
Eleousa affresco monastero Chora   Hodegetria lato A museo bizantinoCostantinopoli                     Atene
1490 Andreas Ritzos vergine della   1400 Vergine cardiotissa Byzantine andpassione                            Christian Mu...
VI sec., Madonna dellaBawit Coptico museum, Il Cairo   Clemenza, S. Maria in                                 Trastevere, R...
XIV sec., Panaghia Psychosostria,      XII se. Madonna di S. Luca, SantuarioOchrida , Macedonia, Museo nazionale   della G...
Hodegetria con apostoli, Torcello   Church at the Greek OrthodoxVenezia                             Monastery of Hosios Lu...
   Theotokos ossia “Genitrice di Dio”, `e il titolo che il    Concilio di Efeso nel 431 attribuisce alla Madonna e    che...
   La Madre di Dio della Tenerezza (Eleusa)    tradizione vuole che nel gesto di intenso    affetto fra la Vergine mister...
 La Madre di Dio del Segno, La Più Vasta dei  Cieli leva le mani al cielo in preghiera e  porta l’effige del Salvatore Em...
Hodigitria e kyriotissa (fil eminimizer)
Hodigitria e kyriotissa (fil eminimizer)
Hodigitria e kyriotissa (fil eminimizer)
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Hodigitria e kyriotissa (fil eminimizer)

1,524 views
1,289 views

Published on

marian icon type

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,524
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
17
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • 13-14 Pskov tretyakov mosca Cappella di San Zeno S. Prassede Roma
  • Lidskaja Roma, basilica di Santa Maria Maggiore, Icona della  Salus Populi Romani  secondo la tradizione copia di un’icona della  Madre di Dio di Lydda
  • XII secolo Roma Basilica di S. Maria Maggiore
  • 1280 pushkin state museum of fine moscow 085.Blacherniotissa,Synaj
  • Aghiosoritissa (da  Aghia Soros , santa urna, in cui si conservava il cinto della Vergine nel santuario della Kalcoprateia); è detta anche dell'Intercessione:  .. VI secolo icona acheropita Monte Mario Roma Monastero S. Maria del Rosario clausura domenicane leggenda impallidisce durante i giorni della passione GP II 1986 e Benedetto XVI 24 giugno nel 2010 s. caterina sinai det
  • S. Sofia Kiev Blachernitissa
  • 1502 Dionisyius Museo russo s. Pietroburgo MdD Hodigitria
  • 15-16 rublev museum mosca
  • 16 andrea rublev museum mosca
  • 1482 Dionisi Tretyakov Mosca
  • 15 smolensk andrei rublev museum
  • XVI scuola di Pskov Chiesa di Oposka
  • VI secolo Madonna in trono tra santi e angeli Monastero S. Caterina Sinai icona bizantina
  • II-V secolo via salaria regina catacumbarum
  • Parenzo basilica eufrasiana
  • XIII Cavallini s. maria in trastevere roma
  • Icona nicopeia X- XII secolo bizantina basilica s. Marco venezia
  • XII madonna damascena Malta Chiesa greco-cattolica
  • Panaghia Tricherousa
  • XV Madonna delle grazie Cambrai Francia Brephocratousa colei che porta il bambino
  • Sinai Blacherniotissa
  • XII Madre di Dio di Vladimir di CostantinopoliTret'jakov <mosca
  • 12 Madonna della salute chiesa di S.maria salute Venezia XIV XV Teofane Deesis Madre di Dio annunciz. Cremlino
  • In te si rallegra ogni creatura Tret'Jakov XV sec.
  • Hodigitria e kyriotissa (fil eminimizer)

    1. 1. a cura di Paola Barigelli-Calcari
    2. 2.  La Vergine rappresenta il primo essere umano che ha realizzato il fine dellIncarnazione: la deificazione delluomo. Anche per la Madre di Dio esiste una "immagine acheropita" molto antica: la Madre di Dio di Lydda, detta anche "Madonna di Roma".
    3. 3. Secondo la tradizione, mentre gliapostoli Pietro e Giovanni stavanopredicando a Lydda (in seguitochiamata Diospolis), vicino aGerusalemme, costruirono unachiesa dedicata alla SantissimaMadre di Dio; in seguito tornati aGerusalemme chiesero alla Panagiadi venire a santificare la Chiesa conla sua presenza. Lei li rimandò aLydda e disse: “Andate in pace, e iosarò lì con voi”. Giunti a Lydda,trovarono un’icona della Vergine“acheropita” (non fatta da manod’uomo) impressa in colori sullaparete della chiesa (alcune fontidicono che l’immagine era su unpilastro). Allora la Madre di Dioapparve rallegrando quanti si eranolì radunati. Benedisse l’icona e leconferì il potere di operare miracoli.
    4. 4. Brephocratousa = colei che porta il bambino
    5. 5. Aghiosoritissaraffigura la Vergine quasi di profilo, con lebraccia protese in atto di intercedere. Il suoprototipo attribuito a san Luca pare che siastato portato a Costantinopoli dallaPalestina nel V secolo. Andòprobabilmente perduto nel corso della crisiiconoclastica.
    6. 6. Principali tipiiconografici mariani Il tipo ieratico dellOdigitria Il tipo affettuoso dellEleousa Il tipo umano dellallattante Il tipo intercedente dellorante Il  tipo della Kyriotissa o «regina»
    7. 7. La Madre di Dio Odigitria sorregge con un braccio il Bambino, indicandolo con l’altra mano come la Via, la Verità e la Vita. Il Bambino ha le fattezze dell’adulto perché è il Dio Eterno, in una mano tiene il rotolo della legge, mentre con l’altra impartisce la benedizione.
    8. 8. Maria vi è raffigurata inposizione frontale; sulbraccio tiene Gesùbenedicente mentre conlaltro lo indica a chiguarda, alludendo nelgesto: " È lui la via ". Èquanto significa Hodigìtria,la "conduttrice".Allorigine del nome èanche il toponimo delconvento degli Hodigi, o"guide", convento nelquale era conservatoloriginale attribuito a s.Luca.
    9. 9. Teodoro il Lettore, storico del sec. VI, riferisce che liconafu da Gerusalemme mandataallimperatrice Pulcheria(408-456) da parte dellacognata Eudocia. L‘icona godevadi grande fama ed eraconsiderata uno dei palladi dellacittà di Costantinopoli:proteggeva la città econduceva alla vittoria learmate dellimpero. Fu spessoportata in processione sullemura assediate, come nel 1187,al tempo della rivolta di Branacontro Isacco Angelo.
    10. 10. Nel 1261, allindomani dellaliberazione di Costantinopolidal giogo dei crociati, questaicona fu portata in trionfomentre limperatore ne era alseguito, a piedi nudi e spogliodi ornamenti. Molti documentiposteriori attestano lapresenza dellicona aCostantinopoli sino al 1453,anno in cui licona cadde inmano ai turchi, fu spogliata delsuo prezioso rivestimento eignominiosamente trascinataper le strade, poi calpestata edistrutta.
    11. 11. Molte copie del ritratto erano statefatte lungo i secoli: se ne sonoconservate su monete, avori, sigilli,miniature, mosaici e icone. La piùantica copia che si conosca èconservata a Roma, in S. MariaNova, e risale al V-VI sec. Unaltrasi trova in Russia ove fu portata dalMonte Sinai nel secolo scorso.Roma possiede molte altre copie,venerate in S. Maria Maggiore, in S.Maria del Popolo, al Pantheon, in S.Maria in Cosmedin, ai SantiApostoli, in S. Agostino in Campo Marzio, ecc. Altre sono veneratein diverse parti dItalia:Grottaferrata, Bari, Monopoli,Bologna, Torino, Venezia ealtrove.
    12. 12. La Russia poteva vantare ilpossesso di parecchiecopie, tutte molto venerate:Madonna di Smolensk, diIberia, di Gerusalemme, diRiazan, di Kostroma, diFedor, di Vilna, di Tikhvin,di Koniev, di Kazan, ecc. LaPolonia possiede laMadonna di Czestochowa.Altre copie si trovano inSiria, Egitto, Cipro, MonteSinai, Grecia, Monte Athos,Jugoslavia, ecc.
    13. 13. La Madonna Hodigìtria èconsiderata patrona degliiconografi. Ne esistono copiea mezzo busto, a figu-raintera, in piedi e seduta.Riportiamo, per finire, questastrofa tratta dallufficiaturavotiva della Madonna, che ibizantini recitano davanti allasua icona: «Diventino mutele labbra degli empi che nonsi prostrano avanti alla tuaveneranda immagineHodigìtria, dipinta dal santoapostolo Luca»
    14. 14. Il  tipo dellaKyriotissa o«regina» Può anche denominarsi «Dominatrice del mondo». Il tipo raffigura la Madonna seduta in trono, in abito di Basilissa o «imperatrice».
    15. 15. Questo tipotrionfale, giàabbozzatonellecatacombe diS. Priscilla aRoma nellascenadelladorazionedei Magi, si èimposto dopoil concilio diEfeso del 431.
    16. 16. A partire dallepoca di Giustiniano I (527-565) lo vediamo risplendere a Parenzo, a Santa Sofia di Costantinopoli, a Ravenna, a San Demetrio di Salonicco, ecc. Dopo le lotte iconoclaste il tipo torna in auge e alla Madonna in trono è riservato il posto donore nel catino delle absidi centrali delle chiese.
    17. 17. La Theotókos è raffiguratavestita di porpora, assisa dasovrana, con tutti gli onoriche sono dovuti ad unaBasilissa. Il bambino le èseduto in grembo, e ha ladestra alzata in segno dibenedizione. La Madonna sipresenta così " trono dellaSapienza ". La solennità èresa dalla staticità frontale dimadre e Figlio, sullo stessoasse verticale. Questagrandiosa visione è stataspesso cantata dai padridella chiesa e dai testiliturgici.
    18. 18. Alcune notevoli variantida segnalare: laNicopeia- il cui originaleera custodito nelsantuario di Blacherne,e una copia del quale èa Venezia la Madonnadel così detto "miracoloconsueto"; la PanagiaAngeloktistos dell’absidedella chiesa di Kiti a Cipro,mosaico del sec. IX;
    19. 19. la Panakrantos o " tuttapura"dellabside di Monreale;
    20. 20. la Pantanassa o"reginauniversale",affresco della metàdal sec. XIV aMistra; la PiùEccelsa fogli Angelidel Monte Athos,ecc. Il tino si ritrovaovunque irradialarte bizantina:Siria, Cappadocia,Egitto, Cartagine,Italia, Russia,Romania,Bulgaria... epasserà inoltreallarte romanza egotica.
    21. 21. I simboli principali, accompagnatida iscrizioni a cui normalmentericorre lartista, sono i seguenti.La posizione frontale delle figure egli occhi aperti rivolti allo spettatorehanno lo scopo di mettere il fedeleche prega in diretto contatto con ilmodello raffigurato. Il fondooro esprime la gloria celeste in cuivivono attualmente le figurerappresentate.Il nimbo dorato suggerisce la santitàdella Panaghia, o «Tuttasanta».Le tre stelle dipinte sul capo e sullespalle di Maria simboleggianola Aeiparthenos, o «perpetuaverginità di Maria prima, durante edopo il parto».
    22. 22.     Le Iscrizioni che figurano sulle iconemariane sono di due tipi. Le prime sonoobbligatorie, le seconde facoltative. Quelleobbligatorie accompagnano le figure diMaria e del bambino. Quella cheaccompagna la figura di Maria è costituitadai due digrammi del nome di Maria, scrittiin grandi caratteri, spesso ornati, ai due latidel capo della Madonna. Essisono MP ΘY, abbreviazione per MeterTheou, o Madre di Dio. Questi duedigrammi hanno soppiantato ben presto ilnome Aghia Maria, o Santa Maria, che siincontrano in alcune rare raffigurazioniantiche. Essi corrispondono inoltre alnomeTheotokos divenuto un nome propriodi Maria a partire del concilio di Efeso del431, nel quale i Padri della Chiesaravvisano la fonte di tutte le sue grandezzee di tutti i suoi privilegi.
    23. 23. San GiovanniDamasceno(+749) cosi locelebra: «Il solonomeTheotókoscontiene tutto ilmisterodelleconomiadellasalvezza».Essocomprendeanche per ibizantini lafonte nascostadella sublimebellezza dellaMadre di Dio.
    24. 24. Il nimbo è crociato, perindicare il Salvatore, econtiene il trigrammasacro O WN, o Yahweh, ilnome rivelato da Dio aMosè. Ai due lati del caposono iscritti IC XC, perGesù Cristo, Figlío di Dioe Dio lui stesso. La manosinistra regge un rotolo dipergamena, simbolo dellasapienza; la mano destraalzata suggerisce un segnodi benedizione.
    25. 25. Abbiamo detto che liconaè prima di tutto oggetto diculto. Questo significa chelicona è sotto la direttagiurisdizione della Chiesache obbliga lartista a noninventare (o creare, come sisuole dire adesso) il suopersonaggio. Questocontrollo si esercita durantela benedizione richiesta perogni icona nuovamentedipinta. Il sacerdote, primadi procedere allabenedizione, verifica lacorrispondenza del nomeiscritto con la personaraffigurata. In caso positivo,pronuncia la preghiera dibenedizione.
    26. 26.  Il rituale slavo propone la seguentepreghiera di benedizione,accompagnata da aspersione conacqua benedetta e con incensazione:«Signore Dio Padre onnipotente. cheti sei degnato di scegliere tra tutto ilgenere umano una pura colomba eimmacolata agnella, la sempreVergine Maria, per essere la Madredel tuo Figlio unigenito, e lhaisantificata con la discesa dello SpiritoSanto nella sua dimora, tu lhai fattapiù venerabile dei cherubini e deiserafini e più gloriosa di ognicreatura, orante e interceditrice ditutto il genere umano, benedici esantifica con la tua grazianellaspersione di questacqua santaquesta icona dipinta in suo onore ericordo, …
    27. 27.    …e a gloria di colui che da lei enato, il tuo Figlio unico econsustanziale, e di te, suo Padresenza inizio, e del tuo santissimo,buono e vivificante Spirito, efanne per tutti quantipregheranno con fede davanti aessa, una sorgente di guarigionedalle malattie dellanima e delcorpo, di liberazione e protezioneda tutte le calamità dei nemici, efa che le loro preghiere ti sianogradite. Per la misericordia deltuo unico Figlio. che da lei è natonella carne, il nostro SignoreGesù Cristo, con il quale tu seibenedetto assieme al tuo santo.buono e vivificante Spirito, ora esempre e nei secoli dei secoli.Amen».
    28. 28. CONTENUTO STORICO –Lelemento narrativo èlindispensabile avvio allacomposizione di ogni icona,essendo il cristianesimo una realtàche si inserisce nella storia. Ogniraffigurazione della Madonna hacontenuto storico e si riferisce adun evento determinato della vita dilei (icone festive) o ad un suointervento nella storia della chiesao dei santi. I tratti stessi di Marianelle icone vogliono essere quellidi un ritratto: almeno secondo latradizione che tramanda i primiritratti di lei come opere eseguitedalla mano di s. Luca.
    29. 29. CONTENUTO CULTUALE-LITURGICO –Licona è oggetto di culto. Ciò èmesso in rilievo sia dalliscrizioneche le è propria, sia dallabenedizione che consentirà lavenerazione dei fedeli e faràdellicona un sacramentale e uncanale della grazia. Per questoogni icona - in specie quelle dellaMadonna - ha un suo posto benpreciso nel tempio, formandoparte del così detto ciclo liturgico,e la sua esposizione rientranellanno liturgico consideratocome tempo redento della liturgia.Anche le icone patrimonio dellecase private condividono ilmedesimo carattere cultuale eliturgico.
    30. 30. CONTENUTO SPIRITUALE–La vita spirituale tendeessenzialmente allasalvezza. Licona è quindi unsostegno del fedele apervenirvi. Inoltre ipersonaggi che ne motivanola venerazione sono coloroche lhanno raggiunta e sonoi più idonei ad aiutare i fedeli.Maria è proposta dalle iconenon più quale personaggiostorico vissuto in tempilontani, ma come personavivente e che si trova nellagloria; perciò soccorre ifedeli per elevarsi fino a lei.
    31. 31. CONTENUTO SPIRITUALE – È stato detto che larte dellicona non èarte realista, in quanto ciò cherappresenta è lessere umano giàtrasfigurato dallo Spirito di Dio. Mauna realtà di ordine divino puòmanifestarsi sulla terra, realtà del tuttoconcreta, del tutto storica, sulla quale èla luce della grazia. Per questo motivolicona può santificare al guardarla,offrendo il senso della visione. I mezziper ottenerlo sono numerosi, basati suogni elemento della raffigurazione: icolori, le linee, le architetture, i volti, gliabiti, ecc. Questo contenuto spiritualesi è concretizzato nella tradizioneorientale, avvalorata da interventi deipersonaggi raffigurati, come ad esempiola quasi totalità delle apparizionimiracolose della Madonna verificatesiper mezzo delle icone a lei dedicate.
    32. 32. CONTENUTODOGMATICO – Le icone della Madonnahanno il loro posto nelcosiddetto ciclodogmaticodelliconografia epropongono ai fedeli indiversi modi, ed in unlinguaggio simbolico, ladottrina mariana dellachiesa doriente. Liconadella Vergine che reggeil bambino illustra ildogma della maternitàdivina di Maria epropone Maria come lagrande testimonedellincarnazione .
    33. 33. CONTENUTODOGMATICO –L’Hodigìtria mettein risalto la divinitàdel Cristo, mentrel’ Eleusa e suederivazioniinsistonosullumanità delCristo.
    34. 34. CONTENUTODOGMATICO-La perpetua verginitàdi Maria è espressadalle tre stelle chemai mancano sullafronte e sulle spalle dilei La mediazione diMaria trova allusionechiarissima nel gestodella mano dellaHodigìtrìa esoprattutto nellaraffigurazione dellaDiesis.
    35. 35. CONTENUTODOGMATICO-La mediazionedi Maria trovaallusionechiarissima nelgesto dellamano dellaHodigìtrìa esoprattutto nellaraffigurazionedella Diesis.
    36. 36. CONTENUTODOGMATICO –Lesimia dignità di Mariaè messa in rilievo dalleparole dellinno «In te sirallegra tutto il creato»; lostesso inno e altreespressioni propongonoai fedeli la superiorità diMaria e la sua supremadignità su tutti gli esseri.La regalità mariana traebellissima affermazionedallicona dellaKyrìotissa, anche se lachiesa orientale non haritenuto di commemorarlain una festa specifica,come invece la chiesacattolica.
    37. 37. CONTENUTO DOGMATICO –Le icone della dormizione, delleesequie e dellassunzione diMaria mettono bene in rilievo ildogma dellassunta e dellaglorificazione di Maria in corpo eanima, così come i testi liturgicidella festa dellAssunzione.
    38. 38. XIV recto scuola di Novgorod,1482 Dionisij Odigitria Tretjakov Madre di Dio del Don Tretjakov
    39. 39. XV secolo, Madre di Dio della tenerezza,1314, Piccola icona della Madre di Dio Sergiev Posad, monastero della Trinità diTolgskaja II Jaroslavl museo belle arti S. Sergio
    40. 40. Eleousa affresco monastero Chora Hodegetria lato A museo bizantinoCostantinopoli Atene
    41. 41. 1490 Andreas Ritzos vergine della 1400 Vergine cardiotissa Byzantine andpassione Christian Museum, Athen
    42. 42. VI sec., Madonna dellaBawit Coptico museum, Il Cairo Clemenza, S. Maria in Trastevere, Roma
    43. 43. XIV sec., Panaghia Psychosostria, XII se. Madonna di S. Luca, SantuarioOchrida , Macedonia, Museo nazionale della Guardia, Bologna
    44. 44. Hodegetria con apostoli, Torcello Church at the Greek OrthodoxVenezia Monastery of Hosios Lukas, Greece
    45. 45.  Theotokos ossia “Genitrice di Dio”, `e il titolo che il Concilio di Efeso nel 431 attribuisce alla Madonna e che la tradizione orientale ha conservato e prediletto attraverso i secoli. L’icona della Madre di Dio intende esprimere soprattutto il Mistero della Divina Maternità che la Vergine manifesta nell sguardo doloroso e lieto rivolto al Figlio. La Madre di Dio rappresenta ogni creatura e di ogni creatura `e madre che sa accogliere ogni sentimento umano per trasfigurarlo nella preghiera al Figlio. Per tale motivo ella non `e mai raffigurata se non insieme al Cristo o in una composizione a Lui collegata.
    46. 46.  La Madre di Dio della Tenerezza (Eleusa) tradizione vuole che nel gesto di intenso affetto fra la Vergine mistero della morte e risurrezione; il riverbero del dolore, dell’amore e della serena accettazione della volontà divina si coglie sul volto della Madre.
    47. 47.  La Madre di Dio del Segno, La Più Vasta dei Cieli leva le mani al cielo in preghiera e porta l’effige del Salvatore Emmanuele sul petto. Si richiama alle parole del profeta Isaia: “Il Signore stesso vi darà un segno. Ecco, la Vergine concepirà e darà alla luce un figlio egli porrà il nome di Emmanuele” (Is 7,14). L’icona è quindi manifestazione del Dio presente e incarnato nell’umanità di Maria.

    ×