Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
  • Save
Arpam Requi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply
Published

 

Published in Technology , Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
253
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. PROGETTO REQUISITE A cura di: Dr Gianluca De Grandis Dr Andrea Duranti II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 2. PARTECIPANTI AL PROGETTO Coordinatore delle attività per l’ARPAM Dr.ssa Cassandra Mengarelli   Campagne di monitoraggio in mare – elaborazione dati Dr Gianluca De Grandis - T.P.A. Fabio Principi – Dr.ssa Marina Moroni – Dr. Andrea Duranti Supporto Amministrativo Dr.ssa Paola Marini II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 3. Sibilla Anno di costruzione: 1990 Luogo di costruzione: S. Benedetto del Tronto Dimensioni massime: Lungh. 15,84 m, Largh. 4,54 m, pescaggio 1,57 m Stazza lorda: 24,76 tonnellate Stazza netta: 16,84 tonnellate Apparati di bordo: Radar, GPS, centralina meteorologica Motore: 2 motori diesel Volvo Potenza tot. 443 HP II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 4. Monitoraggio eseguito lungo 9 transetti. 4 Stazioni per ogni transetto Stazioni poste a 500, 3000, 6000, 10000 metri da costa II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 5. STAZIONI: PROFONDITA’ Cod_Station Depth Cod_Station Depth Cod_Station Depth Cod_Station Depth Fo500 5,5 Fo3000 12 Fo6000 14,5 Fo10000 16,5 Me500 4 Me3000 11 Me6000 15 Me10000 17 Mi500 5 Mi3000 11 Mi6000 15,5 Mi10000 18 Es500 4 Es3000 13 Es6000 15 Es10000 19 Co500 6 Co3000 12 Co6000 16,5 Co10000 19,5 Pt500 5,5 Pt3000 11 Pt6000 13 Pt10000 16 Ch500 4,5 Ch3000 12 Ch6000 13,5 Ch10000 16 As500 5,5 As3000 12 As6000 16,5 As10000 18 Tr500 5,5 Tr3000 12 Tr6000 17 Tr10000 20 II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 6. ACQUE/1 L’acquisizione dei profili verticali di temperatura, salinità, ossigeno disciolto, pH, Conducibilità, Densità, potenziale redox, clorofilla “a” viene effettuata mediante sonda multiparametrica II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 7. ACQUE/2 - Sonda multiparametrica Computer Deck Unit Sonda II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 8. Sistema R.O.V. acquisizione immagini PRESEN ASSENZ STRATO SUPERFICIALE ZA A Distribuzione e caratteristiche degli aggregati nella colonna d'acqua Profondit Profo Sigla Stazione Distanz Ora à rilievo Tipologia Scala ndità SCALA TIPOLOGIA DIMEN Lat N Long E a dalla Data solar con aggregati abbondan fondal (*) AGGREGATI (*) SIONI costa e telecame za (**) e ra hh:m XX,XXXX XX,XXXX km gg/mm/aa m m m cm 14 0,5 0,5 0 = ASSENZA 1 1 = FIOCCHI/NEVEMARINA 0.5-2 2 2 = MACROFIOCCHI 2-5 3 3 =FILAMENTI 1-25 114 1 0,5 4 = NASTRI 20-200 1 5 = RETICOLI/RAGNATELE 100-300 2 6 = NUBI 50-500 3 4 5 6 314 3 0,5 NOTE II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 9. 1/6 Estate 2004 Condizioni meteomarine: mare mosso, vento da nord poi da scirocco a Settembre. Tali condizioni hanno favorito il rimescolamento della colonna d’acqua in prossimità della costa. Condizioni oceanografiche: • Temperature in calo a fine agosto-inizio settembre con marcati termoclini tra i 14 e 20m presso le stazioni più esterne. •[O2] disciolto di poco < saturazione sottocosta, al largo negli strati più profondi [O2] in sottosaturazione più marcata. •[Chl.a] ovunque rilevabile su tutta la colonna d’acqua con valori significativi in prossimità del fondale. Max concentrazioni rilevate nelle stazioni Aso ed Esino a 500 metri dalla riva (12,63 µg/l) ad inizio settembre. II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 10. 2/6 Fenomeni rilevati: •Presenza di aggregati mucillaginosi in un primo periodo (fine Giugno-inizio Luglio) sotto forma di filamenti in fase di affioramento su gran parte della costa marchigiana. Con l’avanzare della stagione estiva scomparsa di tali aggregati. Affioramenti mucillaginosi al Passetto di Ancona (07/05) II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 11. 3/6 44°N 43,8°N Giugno 2004 43,6°N Mucillaggini affioranti e nella colonna d’acqua 43,4°N 43,2°N Ocean Data View 43°N 13°E 13.5°E 14°E II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 12. 4/6 44°N 43,8°N Luglio 2004 43,6°N Mucillaggini affioranti e nella colonna d’acqua 43,4°N 43,2°N Ocean Data View 43°N 13°E 13.5°E 14°E II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 13. 5/6 44°N Fine Luglio 2004 Massiccia presenza meduse 43,8°N specie Pelagia Noctiluca Radi fiocchi mucillaginosi 43,6°N nella colonna d’acqua 43,4°N 43,2°N Ocean Data View 43°N 13°E 13.5°E 14°E II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 14. 6/6 44°N Agosto 2004 43,8°N 43,6°N Maree colorate: Fibrocapsa japonica 43,4°N Macrofiocchi e filamenti 43,2°N lungo la colonna d’acqua Ocean Data View 43°N 13°E 13.5°E 14°E II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 15. Autunno 2004 Condizioni meteomarine: • mare da mosso a molto mosso; garantito discreto rimescolamento della colonna d’acqua. Vento moderato da Nord-Ovest a Novembre. Condizioni oceanografiche: • Temperature superficiali di 18°C-20°C e assenza di termoclini. • [O2] disciolto sempre < la saturazione tranne lungo i transetti Conero e Metauro nel mese di Novembre [O2] >100%. • Chl “a” presente ad elevate concentrazioni. Fenomeni rilevati: assenza di mucillagini e di fioriture algali. II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 16. Inverno 2005 Condizioni meteomarine: mare mosso con ventilazione dai quadranti settentrionali Condizioni oceanografiche: • Temperature in sensibile diminuzione, valori minimi superficiali pari a 6°C. •[O2] disciolto tende ad aumentare da valori inferiori al 100% registrati a Dicembre, a valori leggermente superiori alla saturazione con punte di 108,9% a Febbraio. • [Chl.a] significativa solo presso Conero 6000 (4,39µg/L) a Dicembre. A Gennaio valori < 1 µg/L. A Febbraio valori più elevati soprattutto nelle stazioni off-shore tratto nord; picco max di 11,93 µg/L registrate nella stazione Misa 10000. Fenomeni rilevati: assenza di fenomeni mucillaginosi su tutte le stazioni marchigiane. II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 17. Primavera 2005 Condizioni meteomarine: venti e moto ondoso moderati. A fine stagione venti tesi da scirocco, con aumento del moto ondoso. Conseguente rimescolamento colonna d’acqua. Le piogge di fine stagione hanno condizionato negativamente i valori di trasparenza in prossimità delle foci dei fiumi. Condizioni oceanografiche: •Temperature in sensibile aumento da 6°C a fine inverno a 16°C (Nord) e 18°C (Sud) a fine primavera. Marcati termoclini su tutte le stazioni alla profondità media di circa 5m. • [O2] disciolto in continuo aumento con valori medi da 104% di Marzo a 117% di Aprile. • [Chl “a”] sempre < 3µg/L su tutte le stazioni. Fenomeni rilevati: assenti fenomeni mucillaginosi e algali su tutta la colonna con assenza di stati di sofferenza degli organismi bentonici. II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 18. Estate 2005 Condizioni meteomarine: moto ondoso insolitamente intenso con forti venti provenienti da nord-est soprattutto nei mesi di Luglio e inizio Settembre. Condizioni oceanografiche: •Temperature massime di 27°C con termoclini più evidenti a inizio Agosto a 6 – 10Km dalla costa a profondità 7-10 m. • [O2] alla saturazione nei primi 2 mesi con picco (128,5%) ad Agosto ( Co10000). • [Chl “a”] sempre < a 3µg/l tranne Po10000 e Fo3000 che all’inizio di settembre hanno raggiunto rispettivamente i 3,33 µg/l e 7,03 µg/l sul fondo. Fenomeni rilevati: assenza di fenomeni mucillaginosi per tutto il periodo estivo. A fine agosto comparsa rada di neve marina presso i fondali delle stazioni off- shore dei transetti Foglia, Metauro, Aso e Tronto associata ad alte [Chl.a] e [O2] disciolto. Fioritura F. japonica a Falconara Marittima a fine Luglio. II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 19. 1/3 Autunno 2005 Condizioni meteomarine: mare da mosso a poco mosso con venti variabili. Condizioni oceanografiche: •Temperature omogenee su tutta la colonna d’acqua e in lieve diminuzione. •[O2] disciolto vicine alla saturazione tranne a fine settembre quando si è avuto un incremento in concomitanza con fioritura dell’Asterionellopsis glacialis. •[Chl.a] significative con picchi di circa 10 µg/l presso stazione Chienti 10000; da Ottobre calo fino a concentrazioni < 3µg/l rilevati. Fenomeni rilevati: •Settembre: presenza di affioramenti mucillaginosi di colore biancastro di 10 m di lunghezza tra Falconara Marittima e Ancona tra 500 e 3000 m da costa •fiocchi presso stazioni off-shore di Pesaro e tra Civitanova M. e S. Benedetto. •Ottobre: presenza di numerosi esemplari di Pelagia noctiluca presso stazioni off- shore del tratto nord. •Novembre: fiocchi radi presso i fondali nelle stazioni più a largo nei transetti Foglia e Metauro e detriti vegetali di grandi dimensione nel tratto nord. II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 20. 2/3 Novembre 2005: 2 situazioni distinte Zona nord (Pesaro-Ancona) •picchi fino a 122,2% di O2 presso stazione Esino 3000. • bassa salinità anche al largo (min.29,4ppt) •[Chl “a”] significativa con max pari a 4,4 µg/l. Cause: Apporti dei grandi fiumi nord-adriatici (es.Po) Zona sud: (Porto Recanati-S. Benedetto) •[O2] nella norma, • salinità 35-36ppt, • [Chl “a”] non significativa. il Monte Conero ha rappresentato una barriera morfologica in grado di determinare due realtà ambientali distinte. II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 21. 3/3 II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005
  • 22. Osservazioni •La presenza di mucillagine è stata rilevata in modo più esteso a Giugno–Luglio 2004 e solamente in zone circoscritte nel 2005. •I fondali sono risultati sempre sgombri da aggregati; no sofferenza per organismi bentonici. •Confermata importanza delle forzanti meteomarine nel determinare la struttura della colonna d’acqua. •Confermato ruolo del fiume Po (durante eventi di piena) nell’influenzare significativamente le caratteristiche chimico-fisiche delle acque costiere delle Marche settentrionali. •Ruolo del Promontorio del Conero nel deviare e stoppare gli apporti d’acqua eutrofica nord-adriatica. II Workshop Requisite - Ancona, 12-13/12/2005