L’Aereo

10,818 views
10,445 views

Published on

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
10,818
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
747
Actions
Shares
0
Downloads
30
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

L’Aereo

  1. 1. L’aereo <ul><li>Come </li></ul><ul><li>Dove e Quando </li></ul>
  2. 2. Innanzitutto, ci sono due tipi di aereo: militari e civili. Da trasporto: CESSNA Di linea: AIRBUS A380 Privato: Jet Executive Da turismo Militare: Caccia Da ricognizione Civili: di linea, da turismo, da trasporto, privato. Militari: caccia, cacciabmbardieri, da ricognizione, da attacco al suolo,
  3. 3. <ul><li>Come </li></ul><ul><li>L’aereo, è formato essenzialmente da 10 elementi: </li></ul>
  4. 4. Elementi: <ul><li>La fusoliera: tiene unite la varie parti dell’aereo, contiene cabina, carico e motore. </li></ul><ul><li>L’ala: organo che crea portanza, che assicura il sostentamento in aria. </li></ul><ul><li>Lo stabilizzatore: sostiene la coda e assieme al timone di profondità la direzione longiudinale (la direzione di salita/discesa) dell’aereo. </li></ul><ul><li>Il timone di direzione: fa virare l’aeroplano. </li></ul><ul><li>L’alettone e il flap: aiutano la aerodinamicità e modificano la rotta in l’altezza, così da aumentare la portanza, necessaria per tenere in aria l’aeroplano. </li></ul><ul><li>L’elica: azionata dal motore , avvitandosi su se stessa, vince la forza dell’aria permettendo la spinta in avanti (trazione) dell’aereo. Nei modelli più recenti si trova nella turbina. </li></ul><ul><li>La carlinga: ospita il pilota. </li></ul><ul><li>Il carrello di atterraggio: è munito di ruote gommate e serve per atterrare </li></ul>
  5. 5. Il Principio della portanza
  6. 6. <ul><li>Dove e Quando </li></ul><ul><li>L’invenzione </li></ul><ul><li>Nella primavera dell’anno 1900 gli abitanti di Kitty Hawk, una regione della Carolina del Nord, vedevano ogni giorno due uomini di circa trent’anni trascorrere lunghe ore sulle dune della spiaggia. Erano indaffaratissimi, ma non si capiva bene a quale lavoro fossero intenti: la prima impressione era che stessero piuttosto giocando con degli enormi aquiloni. Dall’alto delle colline sabbiose lanciavano al vento dei grandi e complicati cervi volanti; poi, col naso all’aria, per ore ed ore osservavano il loro comportamento sotto la spinta del vento che soffiava impetuoso dall’oceano. Con un ingegnoso sistema di funicelle riuscivano a variare la curvatura della superficie dell’aquilone, in modo da mantenerlo in equilibrio anche sotto le raffiche più potenti. Che strano gioco era quello? Non era per nulla un gioco: nel 1903 quei due, che erano fratelli e si chiamavano Wilbur e Orville Wright stavano, infatti, lavorando alla costruzione della macchina più prodigiosa del secolo: l’aeroplano. </li></ul><ul><li>  </li></ul>
  7. 7. <ul><li>Chi e Quando? </li></ul><ul><li>Convenzionalmente si considera il &quot;Flyer&quot; dei fratelli Wright come il primo aeroplano. In realtà sembrerebbe proprio che un certo Weisskopf/Whitehead un tedesco-americano che riuscì a compiere sempre in America un primo volo diversi mesi prima dei fratelli Wright e a quanto pare come primo volo fu anche più lungo e più alto, il suo modello come architettura era un po' più simile ai normali aerei(timoni in coda, ed eliche traenti) rispetto al Flyer dei Wright( che invece aveva il timone di profondità davanti, quello di direzione in coda e le eliche spingenti). risulta che diversi testimoni assistettero al volo e che la notizia uscì anche su un giornale locale, ma non attirò mai l'attenzione che ebbero i Wright, che quindi diventarono per convenzione i primi a far volare un aereo. Nel 1997 fu anche realizzata una replica del &quot;No.21&quot; di Weisskopf con cui fu realizzato un volo di prova pilotato dimostrando che anche se il volo non avesse avuto luogo nel passato, tecnologicamente la macchina era in grado di volare. Ma per l'aereo come per altre &quot;invenzioni complesse&quot; forse non ha molto senso parlare di un unico inventore perchè sono molti i padri delle tecniche che ne hanno permesso l'invenzione, ognuno aggiungeva qualcosa. </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Il signor John T. Daniels vede il velivolo partire e dopo pochi secondi mentre la macchina decolla dal binario su cui era stata sistemata, scatta una foto che passerà alla storia! (fotografia qui sopra). Era nato l'aeroplano, il Flyer 1. Il volo dura in totale 12 secondi appena, ma è un successo totale. Nessuno prima di allora era riuscito a far decollare un aereo con la sola forza di un motore montato direttamente sul velivolo. Prima di allora vi erano stati moltissimi tentativi di costruire una macchina volante, moltissimi inventori persero la vita in questi tentativi. Uno dei più famosi era certamente Otto Lilienthal, inventore tedesco che con un aliante di sua invenzione riesce molte volte a compiere voli planati da una collina, senza motore, ma in uno dei suoi voli perse la vita. </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Il progresso si ferma agli anni Sessanta </li></ul><ul><li>Gli aeroplani civili di oggi non sono altro che versioni raffinate e meglio equipaggiate dei primi wide bodies degli anni Sessanta, a partire dall'intramontabile Boeing 747, che compì il suo volo inaugurale anch'esso nel 1969. Al suo progetto aveva partecipato lo stesso Charles Lindbergh, proprio quello che aveva attraversato per primo l'Atlantico senza scalo nel 1927. Il colossale Airbus A380, che vedrà la luce tra un paio d'anni e supererà il 747 diventando l'aereo civile più grande del mondo, differisce dal Boeing per l'uso di materiali nuovi, compositi anziché leghe leggere in alcune parti strutturali, motori più potenti, elettronica più raffinata. Ma i concetti di base sono quelli di allora. </li></ul>
  8. 8. Bibliografia e Sitografia <ul><li>http://www.weisskopf.de/resume.htm </li></ul><ul><li>http://it.wikipedia.org/ </li></ul><ul><li>http://www.scienzaonline.com/tecnologia/100-anni-volo.html </li></ul><ul><li>http://www.eurinome.it/centenario.html </li></ul><ul><li>http://www.volareflyfree.it/aereo_volo.html </li></ul><ul><li>http://www.aerospaceweb.org/ </li></ul><ul><li>http://media-content.flixya.com.s3.amazonaws.com/ </li></ul><ul><li>http://flybusiness.it/ </li></ul><ul><li>http://www.repubblica.it/ </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Enciclopedia DeAgostini “GE 20” </li></ul>
  9. 9.  <ul><li>agno_msx </li></ul><ul><li>Ricerca svolta da Agnoletti Nicolò </li></ul><ul><li>Per approfondimento personale </li></ul><ul><li>Classe 3b </li></ul>

×