e-commerce

2,740 views
2,604 views

Published on

L'e-commerce o commercio elettronico è l'attività di vendita on-line. Per arrivare a sviluppare un buon sito di ecommerce è necessario un aumento della visibilità su google, quindi l'obiettivo è arrivare primi su google. Nel modo indicato si persegue il miglioramento del posizionamento sui motori di ricerca.

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,740
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
59
Actions
Shares
0
Downloads
79
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

e-commerce

  1. 1. COMMERCIO ELETTRONICO Pasquale Stefanizzi –Università del Salento- slides pubblicate sul sito: http://pon-spirito-iniziativa.blogspot.com/
  2. 2. Cronologia lezione <ul><li>Alcune riflessioni </li></ul><ul><li>Opportunità dell’e-commerce </li></ul><ul><li>Definire il progetto </li></ul><ul><li>… per chiarirsi le idee </li></ul><ul><li>Gli strumenti di interattivita’ di Internet </li></ul><ul><li>In dettaglio </li></ul>
  3. 3. Alcune riflessioni <ul><li>l’attività commerciale che si realizza attraverso reti elettroniche, e in particolare Internet, che porta all’acquisto o vendita di beni e servizi. </li></ul><ul><li>(fonte EITO, Osservatorio Europeo per l’Information Technology) </li></ul>Una definizione di e-commerce: Quindi: quindi non necessariamente attività di vendita ma anche di comunicazione , marketing e customer care di un’azienda, è un fenomeno conseguente all’avvento della società dell’informazione e delinea un nuovo modo di fare business. ancora: “ la maggior parte di quello che si definisce business non è altro che semplicemente il mettersi in relazione con altre persone”. [Knight]
  4. 4. Opportunità dell’e-commerce <ul><li>Che guadagno è possibile trarre dal nuovo mezzo che si intende utilizzare? </li></ul><ul><li>Esiste un mercato, possibilmente in espansione, legato a quel prodotto? </li></ul><ul><li>Il progetto è compatibile con un sistema di vendita a distanza? </li></ul>Mercati possibili: mercati nei quali la comodità , il prezzo e la varietà della scelta rappresentano dei fattori basilari. Questi mercati sono destinati all'implementazione elettronica. Mercati difficili: quei mercati nei quali è necessaria la visione diretta del prodotto, l'interazione con il venditore ed è presente un alto costo di spedizione .
  5. 5. Definire il progetto <ul><li>Mettere in rete il proprio store non è sufficiente a garantire il successo dell’iniziativa. Il commercio elettronico deve infatti essere finalizzato alla creazione di un valore aggiunto ; comprare on line deve essere più conveniente perché la gente muti le sue abitudini d’acquisto. </li></ul><ul><li>Per iniziare: </li></ul><ul><li>Definire l'area del vostro core business (cosa vendere) </li></ul><ul><li>Come presentarlo al cliente </li></ul><ul><li>Come gestire il contatto con il cliente </li></ul>
  6. 6. … per chiarirsi le idee <ul><li>1. Ricerche di mercato : </li></ul><ul><li>Più informazioni riuscirete ad accumulare, più materiale avrete su cui riflettere; quindi, meno possibilità di ripetere errori di altri, e più opportunità di sfruttare iniziative fortunate. </li></ul><ul><li>Conoscere ciò che è stato già fatto dalle altre aziende è il primo passo verso la definizione della vostra azione di e-commerce. </li></ul>2. Brainstorming : domande: - Quali strategie ritengo migliori a livello di vendita e di marketing? - Come posso assicurarmi il ritorno del cliente dopo un primo acquisto? - Che cosa intendo offrire in termini di servizi ? - Quali fasce demografiche mi garantiscono il maggior numero di potenziali clienti? - Quali tecniche pubblicitarie intendo adottare? - Come posso dare un carattere distintivo al mio sito? <ul><li>3. Le priorità e le risorse </li></ul><ul><li>Fissate chiaramente davanti a voi quali sono le linee strategiche generali della vostra iniziativa e quelle più specifiche del vostro progetto; </li></ul><ul><li>considerate il budget di cui disponete e le risorse del vostro team; </li></ul><ul><li>valutate ogni idea ed attribuitele un valore con il quale costruirete la vostra scala prioritaria. </li></ul>
  7. 7. Categorie e attori dell’e-commerce <ul><li>Business-to-business </li></ul><ul><li>Business-to-consumer </li></ul><ul><li>Intra-business </li></ul><ul><li>Business-to-administration </li></ul><ul><li>Consumer-to-consumer </li></ul>
  8. 8. … segue <ul><li>Business-to-business: </li></ul><ul><li>Rappresenta il rapporto professionale sul web che coinvolge le aziende a vari livelli. Rappresenta la categoria di commercio elettronico più diffusa e meglio strutturata. In questa categoria rientrano due tipi di aziende: </li></ul><ul><li>Azienda che effettua acquisti sul web (www.opla.it) </li></ul><ul><li>Azienda che usa il web per gestire rapporti stabili e duraturi con le fornitrici e/o clienti </li></ul>Business-to-consumer: Identifica lo stereotipo tipico dell ’ e-commerce, ovvero l ’ azienda che offre beni o servizi su Internet. Coinvolge azienda e utenti finali. L ’ azienda entra in un mercato piu ’ ampio e ne aumenta la competitivita ’ . Permette la fidelizzazione dell ’ utente finale, Es: www.chl.it
  9. 9. … segue <ul><li>Intra-business: </li></ul><ul><li>Riguarda principalmente le grandi aziende o le catene e i franchising. </li></ul><ul><li>Le attività vengono svolte utilizzando le Intranet, ovvero reti private accessibili solo da chi lavora all’interno dell’azienda. </li></ul><ul><li>Offrono riduzione di tempi e costi (es. il risparmio di stampa) </li></ul>Consumer-to-consumer: Questa tipologia di commercio elettronico mette in diretto contatto i consumatori tra loro fornendo un supporto tecnologico e dei servizi (es. www.ibazar.it)
  10. 10. Tipologie di siti internet <ul><li>Il sito risponde a diverse strategie aziendali. </li></ul><ul><li>La struttura e la funzionalità di un sito è determinata dalle sezioni che lo compongono. </li></ul><ul><li>Quelle comuni sono la descrizione dell’azienda e come contattarla. </li></ul>Siti di presentazione Siti di promozione e marketing Siti di comunicazione Siti di vendita
  11. 11. … segue <ul><li>Siti di marketing : </li></ul><ul><li>Si tratta di siti che intendono far uso della rete per raccogliere informazioni e fare marketing. </li></ul><ul><li>Raccogliere informazioni sui visitatori a fini di marketing </li></ul><ul><li>Promuovere l’immagine (brand). ( www.mentadent.it ) </li></ul>Siti di presentazione : Si tratta del classico sito vetrina, il cui scopo principale è quello di affermare la presenza in rete dell’azienda. Gli obiettivi sono: - Fornire informazioni sui prodotti - Fornire una conoscenza della marca ( www.mivar.it )
  12. 12. <ul><li>Siti di comunicazione : </li></ul><ul><li>Il sito risponde all’esigenza di comunicare informazioni e notizie agli utenti della rete, sfruttando le caratteristiche interattive di internet. ( www.beghelli.it , www.sicurweb.it ) </li></ul>… segue <ul><li>Siti di vendita : </li></ul><ul><li>Sono i siti volti a effettuare attività commerciale attraverso Internet. Sono di vari tipi: </li></ul><ul><li>Abbonamento a servizi ( www.milanofinanza.it ) </li></ul><ul><li>Cataloghi con ordine via email </li></ul><ul><li>Siti di commercio elettronico con ordini e pagamenti online ( www.chl.it ) </li></ul>

×