• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Primomarziale08(2)
 

Primomarziale08(2)

on

  • 1,244 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,244
Views on SlideShare
1,243
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Primomarziale08(2) Primomarziale08(2) Presentation Transcript

    • LA REALIZZAZIONE DI UN SOGNO Il venerdì 17, di solito, non è la data che uno si va a scegliere per iniziare una nuova attività sotto i migliori auspici, ma noi del Liceo Vailati, sezione Succursale, siamo gente di cultura, nutriamo verso la scaramanzia un sentimento di consapevole supe- riorità (oltre che di prudente attenzione), cosicché proprio venerdì 17 ottobre abbia- mo fatto il nostro primo ingresso al Palazzo dello Sport di Genzano, per le lezioni di Ed. Fisica. Come è andata? Siamo entrati increduli, camminando sul soffice pavimento come in un sogno. Abbia- mo ascoltato a bocca aperta il discorso di benvenuto del Consigliere delegato allo Sport Patrizia Mancini, che ci metteva a disposizione quella meravigliosa struttura nell’assoluta convinzione che il modo migliore per insegnare ai ragazzi ad essere cittadini responsabili e rispettosi verso la “cosa pubblica” sia quello di fargliela senti- re come propria, rendendoli partecipi in prima persona. Discorso niente affatto scon- tato, di chi guarda ai giovani con passione e lungimiranza. E che dire del custode Sig. Antonio Lepore? Più che custode è un angelo custode! Con la semplicità e benevolenza ci ha fornito di tutto, dal ghiaccio spray ai bicchieri per bere, dal materiale sportivo alle chiavi degli spogliatoi. A volte i ringraziamenti, quando sono dovuti, rischiano di apparire puramente for- mali, ma, in questo caso, è con sincera riconoscenza che ringraziamo tutti coloro che si sono adoperati per rendere possibile questa meravigliosa realtà, dal Sindaco di Genzano all’Assessore allo Sport, dalla sua delegata al nostro dirigente scolasti- co………..e se è solo un sogno, per favore non ci svegliate! La professoressa Gloria Cassarà [...]Ora, quando vi viene in mente di domandarvi quali sono gli organi costituzionali, a tutti voi verrà naturale la e gli alunni della succursale del liceo Vailati risposta: sono le Camere, la Camera dei deputati, il Sena- to, il presidente della Repubblica, la Magistratura: ma non vi verrà in mente di considerare fra questi organi anche la Un ringraziamento speciale và alla Prof.ssa Cassarà, da parte di tutti gli alunni della succur- scuola, la quale invece è un organo vitale della democra- sale, per il suo così vivo impegno gratuito ed extrascolastico! zia come noi la concepiamo. Se si dovesse fare un parago- NO ne tra l’organismo costituzionale e l’organismo umano, si VE dovrebbe dire che la scuola corrisponde a quegli organi MB che nell’organismo umano hanno la funzione di creare il sangue [...]. !!!ABBIAMO LA PALESTRA!!! RE Pietro Calamandrei GRAZIE PROFESSORESSA 200 11 febbraio 1950 28 8
    • stilistica, le musiche di sottofondo saranno ben poco presenti ed al posto di queste EDITORIALE vi terranno compagnia molti effetti sonori, quali ruggiti, crepitii suoni metallici ed altre musicalità che in genere si sentono provenire da una classica officina; in pista invece il rombo del motore è ben riprodotto così come le sue variazioni sul tema che si presenteranno in caso di cambi di marcia frenate ed anche in caso di mano- vre poco felici. Anche quest’anno riapre il giornale autogestito del liceo Vailati, spazio diretto dagli stu- Risultati al traguardo denti che invitano chiunque fosse interessato a far parte della redazione a contattarci. Un prodotto per veri amanti delle simulazioni, che però può esser giocato anche dai Essendo il nostro un giornale vivo ed in continuo mutamento sono ben accette critiche, meno avezzi delle due ruote grazie all'estrema configurabilità delle opzioni di reali- consigli, idee, collaborazioni che potrete fornirci tanto di persona quanto scrivendoci al smo è condito da un sistema di controllo ben collaudato e funzionale, che si com- nostro indirizzo e-mail. porta bene in termini di risposta anche nelle situazioni più concitate; inoltre tutto Speriamo in una partecipata aderenza all’iniziativa nella speranza di poter migliorare il ciò viene arricchito da una serie di modali- risultato del nostro impegno. tà interessanti e soprattutto dalla comple- Concludiamo augurando a tutti un buon anno scolastico ed una buona lettura. tezza dei weekend di gara,che ci caleran- no nei panni di veri piloti e in tutte le pic- -La Redazione- cole e non poco importanti sfide che essi devono affrontare prima della gara vera e propria. Per informazioni visitare il sito: www.ilmarziale.altervista.org Ma dei piccoli nei scendono anche sull'ulti- ma fatica dei ragazzi di Milestone, che si presenta con una grafica non completa- oppure scrivete a: ilmarziale@gmail.com mente da buttare, ma che sicuramente non mostra tutto ciò che ci aspetteremmo da un titolo di nuova generazione e che già altri giochi ci hanno mostrato; inoltre il sonoro si presenta in modo ambiguo con sonorità si pregevoli ma che a volte do- SOMMARIO: vrebbero lasciar posto a qualche canzone più. Riforma Gelmini.…………………….pag. 3 Privatizzazione delle scuole?……... ..pag .4 Le leggi al centro della protesta.......... pag .6 REDAZIO E: Grafica: 6,5 Sonoro: 7 Dieci, venti, cento, centocinquanta.... pag .8 giocabilità:8,5 Interviste ai candidati ……….…….....pag .9 Matteo Iafrati (Capo Redattore) IV C longevità: 8 MUSIC Gianmarco Venditti VD voto generale: 7,5 Death Magnetic………….……….….pag. 14 Nicolò Scarano IV C Nuovo Album per gli Oasis…………pag .17 Farroni Gallo Elena IV C Emanuele “Japanwar” Antonioni IIIC POESIA Maria Sabato III A Saffo……………….………………... pag .19 Emanuele Antonioni III C VARI Ignoto Viktorie III D Le Fate……………………………….pag .20 David Braschi III G La droga………….…………………..pag .21 Enzo Maria Mammarella IG SCIE ZA Elena Trandafir IC Il fascino per la fisica………………..pag .22 Fortuna Abrham IC LHC………………………..….……..pag .23 Patrizia Fusi VC VIDEOGAMES Sbk 2008…...…….…………………..pag. 25 —– La realizzazione di un sogno...……...pag. 28 2 27
    • VIDEOGAMES Riforma Gelmini Sappiamo perché ci riguarda??? Superbike 08 Cosa pensare di questa riforma? Cosa fare se manifestare contro la riforma o fregar- Il rombo del centauro. sene di questo paese? Mi dispiace ragazzi. Qui non troverete le risposte che cercate. Tante le piste, tante le gare, tante le classi, due le ruote, una sola la passione: Se volete le risposte già belle e fatte ,basta che leggete i giornali estremisti e ascoltate quella per il motociclismo. C'è ben poco da fare, se quando sentite un rombo fuori Calderoli e Berlusconi nelle televisioni. Purtroppo in questo articolo non c’è imparziali- dalla finestra, oppure quando vi mettete al volante dei vostri scooter sentite una tà. E’ difficile essere imparziale quando chi ci sta attorno non lo è per niente con voi e forte emozione, come se qualcosa vi stesse attanagliando il cuore, allora siete dei non cerca mai di esserlo. Non scendete in piazza a Roma o dove vi pare a manifesta- veri motociclisti di quelli con la passione nel cuore, di quelli che corrono veloce col re, se alla fine non sapete niente di questa riforma. A questo punto statevene a scuola! cervello, che sfrecciano negli uragani delle proprie idee e lasciano dietro di loro solo polvere e vento accompagnati da un brusio Fate lezione, fate la vostra ricreazione con la vostra sigaretta e “merendina”. Ma così ronzante che ricorda ancora ciò che è rocambo- fate capire che non vi importa niente di quelle persone che rischiano posti di lavoro, lescamente passato poco prima. dei bambini che rischiano di non capire niente di cultura e non avranno una formazione Metro dopo metro ed infine la vittoria. individuale, dei bambini stranieri che per imparare meglio la nostra bellissima lingua Finalmente è giunto per voi il momento di salire italiana devono essere inseriti in classi “ponti” assieme (e solamente con esse) a corea- in sella al vostro mostro rombante e gustare il ni, giapponesi, nigeriani, srilankesi o albanesi (bellissimo modo per far inserire ragazzi sistema di guida, lentamente e senza mai esa- di altre etnie,alla nostra e fargli capire al meglio la nostra lingua senza il confronto!). gerare, quasi come fosse un buon vino. I no- vellini però non riusciranno sin da subito ad Non vi lamentate poi, se la scuola non riuscirà a darvi il futuro che desideravate!State affrontare le curve con la giusta spinta e a chiu- in silenzio. Perché forse sarà la cosa più saggia che farete nei prossimi 10 anni. Ma se derle in tempo con perfezione, perchè il siste- credete che le cose non devono andare avanti così, allora prendete di petto il proble- ma di gioco vi perdonerà ben poco, basterà una derapata troppo spinta, od un' ma: Informatevi (lo metto con la “I” maiuscola!) e se credete che qui “qualche cosina” accellerazione di troppo e vi ritroverete fuori pista o, alla peggio, in un faccia a va sistemata, manifestate. Urlate. Dite la vostra. Perché la democrazia è questa. La faccia con l'asfalto . Infatti come già accennato, pur non settando tutti i parametri democrazia siamo noi. Quelli che siedono al governo non esisterebbero senza di noi. al realismo estremo le corse avranno ben poco di virtuale e se non imparerete a Manifestare vuol dire “esternare i pensieri, i sentimenti, le intenzione con la voce, per calcolare al millimetro ogni tempo la vittoria sarà solo una pallida ombra, quindi sono avvisati coloro che cercano le vittorie facili, volgete pure lo sguardo altrove. iscritto o altri mezzi.” Ma è sinonimo di solidarietà! Unione. Non è solamente scontrarsi Dalla visiera di un casco violentemente contro le guardie, distruggere tutto quello che si imbatte nel nostro Ad una giocabilità più che buona dev'essere aggiunto un buon comparto tecnico cammino. Ma se si vuole, può essere pacifica! Ragazzi, abbiamo dimenticato una con- ed ahime qui SBK 08 inizia a scricchiolare: la grafica non è completamente da but- cetto importante che i nostri genitori (alla loro epoca!) si sono battuti per la realizzazio- tare, ma non è neppure qualcosa che faccia gridare al miracolo, una buona realiz- ne e hanno cambiato il sistema delle cose grazie ad essa: l’Essere Uniti. Stiamo tutti zazione dell'asfalto, dei piloti e delle moto si contrappone ad una bizzarra creazio- sotto lo stesso cielo, siamo tutti uguali, della stessa razza ( umana), abbiamo tutti gli ne di erba e sterrato che appaiono molto finti quasi come nella vecchia generazio- ne; un'altra nota di demerito va mossa alle animazioni in caduta dei piloti: difatti stessi diritti e doveri. Chi siamo noi per negarli ai nostri simili? Ma cosa peggiore del mentre vedremo la moto cadere e rimbalzare realisticamente il pilota scivolerà a negare: chi siamo noi per infischiarcene degli altri? Ragazzi, naturalmente in ogni cosa terra nei modi più irrealistici, quasi come se stesse cadendo su di una lastra di ci vuole coscienza! Quindi siete solo voi a decidere di appartenere a questo mondo e ghiaccio. Di contro però le animazioni in sella al bolide saranno più che convincenti difendere le proprie idee o continuare ad abitare nel vostro bel mondo dei Puffi. e ci sembrerà, almeno in questo frangente, di pilotare un vero e proprio pilota (scusate il gioco di parole). Maria Sabato Il sonoro invece fa testo a se, infatti vi troverete subito innanzi una strana scelta 26 III A 3
    • PRIVATIZZARE LE SCUOLE?? rò è stato apertamente criticato, dichiarato immorale, accusato di distruggere la terra GIA’ PREVISTO EL 1950! con la sua messa in funzione. Ora la volontà di una piccola riflessione mi porta a dovervi fare un breve preambolo su No ragazzi,non scherzo. Sia del fatto di privatizzare le scuole, sia del fatto che tutto un certo “effetto tunnel”, effetto che ha origine nella meccanica quantistica ma con cui quello che sta succedendo, l’ha già previsto un grande esponente della cultura degli conviviamo quotidianamente poiché è il principio di funzionamento delle memorie anni ’50. Colui si chiama Piero Calamandrei ed era un docente universitario e anche flash. Bhè…diciamo che la probabilità per cui io in questo istante passi attraverso il mu- un membro dell’assemblea costituente (assemblea che aveva il compito di scrivere la ro che mi sta di fronte (per merito dell’effetto sopra nominato) è paragonabile alla pos- costituzione nel 1946). Lui, in un discorso fatto l’11 Febbraio del 1950 al 3° congresso dell’associazione a difesa della scuola nazionale, elenca e spiega cos’è veramente la sibilità (ambedue diverse da zero) che l’Lhc produca un buco nero stabile che inghiotta scuola,quali pericoli incombono su di essa. Purtroppo il discorso è molto lungo e quin- la terra! Nello stesso ordine di grandezza di probabilità ci sono svariati eventi distruttivi di sono costretta a fare dei tagli qua e là. Tranquilli, sono meno nocivi dei tagli di Tre- come ad esempio che una goccia di pioggia abbia abbastanza energia in un preciso monti!! Ma chi è interessato, può benissimo chiedere in redazione il documento per istante (indeterminazione di Heisenberg) da poter distruggere una casa; stesso discor- esteso. so vale per un moscerino ed un tir; eppure non ho visto ancora nessuno temere di es- sere distrutto da una goccia d’acqua, ma solo gente che temeva di essere risucchiata “[…]Lo Stato deve costituire le sue scuole. Prima di tutto la scuola pubblica. Prima di esaltare la scuola privata bisogna parlare della scuola pubblica. La scuola pubblica è il da un buco nero!!! prius, quella privata è il posterius. Per aversi una scuola privata buona bisogna che Ai pochi reduci che sono arri- quella dello Stato sia ottima. La scuola di Stato, la scuola democratica, è una scuola vati sino a questa riga del lun- che ha un carattere unitario, è la scuola di tutti, crea cittadini, non crea né cattolici, go e noioso articolo proposto né protestanti, né marxisti. Quando la scuola pubblica è così forte e sicura, allora, ma c’è un ultima cosa da far nota- allora soltanto, la scuola privata non è pericolosa. Allora, ma allora soltanto, la scuola privata può essere un bene. Può essere un bene che forze private, iniziative pedago- re, ovvero che in un progetto giche di classi, di gruppi religiosi, di gruppi politici, di filosofie, di correnti culturali, come quello di cui abbiamo cooperino con lo Stato ad allargare, a stimolare, e a rinnovare con varietà di tentativi trattato c’è ancora qualcosa la cultura. La scuola della Repubblica, la scuola dello Stato, non è la scuola di una dietro: lo studio e la continua filosofia, di una religione, di un partito, di una setta. Quindi, perché le scuole private raffinatezza di tecnologie in- sorgendo possano essere un bene e non un pericolo, occorre: (1) che lo Stato le sor- novative. Un esempio? Po- vegli e le controlli e che sia neutrale, imparziale tra esse. Che non favorisca un grup- po di scuole private a danno di altre. (2) Che le scuole private corrispondano a certi tremmo citare il super condut- requisiti minimi di serietà di organizzazione. La scuola di Stato, insomma, deve essere tori nei quali la dispersione una garanzia, perché non si scivoli in quello che sarebbe la fine della scuola e forse la della corrente elettrica è pari a fine della democrazia e della libertà, cioè nella scuola di partito.” zero, che tradotto in parole Ma la parte più bella del discorso arriva quando Calamandrei dice: semplici significa non perder- “Come si fa a istituire in un paese la scuola di partito? Si può fare in due modi. Uno è quello del totalitarismo aperto, confessato. Lo abbiamo esperimentato, ahimè ne più il 20-30% per strada. (Fascismo). Tutte le scuole diventano scuole di Stato: la scuola privata non è più per- Non vi sembra un buon risul- messa, ma lo Stato diventa un partito e quindi tutte le scuole sono scuole di Stato, tato? ma per questo sono anche scuole di partito. Ma c’è un’altra forma per arrivare a tra- sformare la scuola di Stato in scuola di partito o di setta. Il totalitarismo subdolo, indi- Come concludere se non con retto, torpido, come certe polmoniti torpide che vengono senza febbre, ma che sono un bel… Buon lavoro Lhc! pericolosissime. Facciamo l’ipotesi, così astrattamente, che ci sia un partito al potere, un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione, non la vuole violare in sostanza, vuol istituire, senza parere, una larvata dittatura. Allora, Matteo Iafrati IV C che cosa fare per impadronirsi delle scuole e per trasformare le scuole di Stato in 4 scuole di partito? 25
    • do del dopoguerra mira a ridare competitivi- Si accorge che le scuole di Stato hanno il difetto di essere imparziali. C’è una certa tà all’Europa nell’ambito della ricerca. Il Cern resistenza; in quelle scuole c’è sempre, perfino sotto il fascismo c’è stata. Allora, il partito dominante segue un’altra strada. Comincia a trascurare le scuole pubbli- è stato culla di numerosissimi esperimenti e che, a screditarle, ad impoverirle. Lascia che si anemizzino e nuove tecnologie: tanto per fare un esempio comincia a favorire le scuole private. Non tutte le scuole pri- il World Wide Web (o se preferite www.) è vate. Le scuole del suo partito, di quel partito. Ed allora tutte nato al CERN nel 1989, da un'idea di Tim le cure cominciano ad andare a queste scuole private. Cure di dena- Berners-Lee e Robert Cailliau, come proget- ro e di privilegi. Si comincia persino a consigliare i ragazzi ad andare a queste scuole, perché in fondo sono migliori si dice di quelle di to marginale (nel 1980) con lo scopo di Stato. E magari si danno dei premi, come ora vi dirò, o si propone di scambiare efficientemente dati tra chi lavorava a diversi esperimenti. Questa non è dare dei premi a quei cittadini che saranno disposti a mandare i loro che solo una delle tante scoperte che il centro svizzero ha il vanto di aver sviluppa- figlioli invece che alle scuole pubbliche alle scuole private. A “quelle” to. scuole private. Gli esami sono più facili, si studia meno e si riesce Fiore all’occhiello dei laboratori e definito da alcuni il più grande esperimento mai meglio. Così la scuola privata diventa una scuola privilegiata. Il partito dominante, condotto nella storia è il Large Hadron Collider (LHC), l'acceleratore di particelle più non potendo trasformare apertamente le scuole di Stato in scuole di partito, manda in malora le scuole di Stato per dare la prevalenza alle sue scuole potente finora realizzato: può accelerare protoni e ioni pesanti a un velocità pari al private. Attenzione, questa è la ricetta. Bisogna tener d’occhio i cuochi di questa bas- 99,9999991% della velocità della luce e farli successivamente collidere raggiungen- sa cucina. L’operazione si fa in tre modi: (1) ve l’ho già detto: rovinare le scuole do energie elevatissime! di Stato. Lasciare che vadano in malora. Impoverire i loro bilanci. Ignorare i loro bi- Molti si chiederanno cosa siano queste “particelle”, a cosa serve spendere soldi per sogni. (2) Attenuare la sorveglianza e il controllo sulle scuole private. Non far girare “stè cose” come fossero in una giostra…bhè facendole percorrere quello controllarne la serietà. Lasciare che vi insegnino insegnanti che non hanno i titoli mini- mi per insegnare. Lasciare che gli esami siano burlette. (3) Dare alle scuole private che alla fin fine non è altri che un tubo vuoto, i fisici tentano di capirne le proprietà denaro pubblico. Questo è il punto. Dare alle scuole private denaro pubblico! Quest’ul- fondamentali. Capire come funziona una cosa vuol dire essere in grado di preve- timo è il metodo più pericoloso. È la fase più pericolosa di tutta l’operazione [...]. Que- derla e controllarla. sto dunque è il punto, è il punto più pericoloso del metodo. Denaro di tutti i cittadini, Tornando all’acceleratore di Ginevra (che ha rimpiazzato il vecchio Large Electron- di tutti i contribuenti, di tutti i credenti nelle diverse religioni, di tutti gli appartenenti ai Positron Collider (LEP)) esso misura circa 27 km (di circonferenza), è costituito da diversi partiti, che invece viene destinato ad alimentare le scuole di una sola religione, oltre 1600 magneti superconduttori raffreddati alla temperatura di 1,9 K (-271,25 °C) di una sola setta, di un solo partito.” Questo discorso che ormai ha più di cinquanta anni, non è buttato a caso. I tagli che mediante elio liquido che realizzeranno un campo magnetico di circa 8 Tesla, ne- Tremonti vuole fare è a discapito delle scuole pubbliche! Le tasse universitarie coste- cessario a mantenere in orbita i protoni all'energia prevista. Con temperature così ranno di più; taglio sulle risorse economiche della ricerca scientifica, artistica,ecc. in vicine allo zero assoluto l’LHC è il luogo massivo più freddo dell'universo. Al suo Italia; tagli sui licei! Già cascano a pezzi queste strutture,viviamo (almeno moltissime interno due fasci di particelle accelerati in sensi opposti si scontrano in quattro pun- scuole italiane) con scarafaggi e i laboratori sono vuoti e quasi inesistenti, ci si mette ti, in ognuno dei quali è istallato un determinato rilevatore, che ha lo scopo di stu- la coppia perfetta: Tremonti e la Gelmini!Ma io direi di fare da un’altra parte i tagli. Tipo sugli stipendi dei ministri e i vari “lavoratori” del governo! Visto che il loro stipen- diare particolari reazioni. dio si muove intorno ai 14.000 euro… I ricercatori cercano risposta, con l’ausilio di questa macchina, a numerosi interro- Si presenterà un distacco enorme tra povertà e ricchezza! Visto che si cerca di solleva- gati, come ad esempio l’esistenza del Bosone di Higgs, particella prevista dall’attua- re le scuole private, molte persone che neanche arrivano a fine mese col proprio sti- le modello standard, che si ritiene dare origine alla massa di tutte le altre particelle; pendio, come possono mandare i propri figli in scuole che non potranno mai permet- studiare il restante 95% dell’universo che sappiamo non essere costituito della ma- tersi??Allora li manderanno alle scuole pubbliche, dove la conoscenza, la cultura, l’or- teria ordinaria così come noi la conosciamo; l’esistenza di altre dimensioni spaziali ganizzazione è calata. E i ricchi naturalmente manderanno i loro “pargoletti” in scuole lussuose,ricche di insegnanti esperti. E’ questo il nostro futuro se la riforma si attua. previste da alcune teorie unificatrici come quella delle stringhe. Non scherzo e non è cosa da poco conto!Troppe cose sono da cambiare in questo pa- Per non farla lunga gli scienziati si aspettano molto da questo esperimento che pe- ese e soprattutto nelle scuole italiane. Ma fare tagli sull’istruzione, non è il modo per risolvere i problemi, e non è neanche il modo per apportare più cultura tra i banchi di 24 scuola. 5
    • vera scienza. L’uomo per il quale non è più Riportiamo di seguito un estrapolato della pubblicazione di famigliare il sentimento del mistero (…) è Salvo Intravaia di “La Repubblica” per una migliore informa- come un uomo morto, o almeno cieco (…). zione su questa riforma che, chi più da vicino, chi meno, ri- Nessuno si può sottrarre a un sentimento di reverente commozione contemplando i guarda tutti. misteri dell’eternità e della stupenda struttu- ra della realtà. – . Qui è evidente che la fisi- “Dal maestro unico ai precari ca lo abbia totalmente “rapito” e accusa la maggioranza delle persone di mancanza di le leggi al centro della protesta osservazione. Infatti personalmente, anche di SALVO INTRAVAIA se sono sicura dell’esistenza di questa “luce”, i miei occhi non la percepiscono Dal maestro unico ai precari degli enti di (almeno per il momento). Bando al dram- ricerca: ecco tutti i motivi di una protesta ma: tanto per noi studenti che differenza fa? che da settimane porta in piazza inse- Se vogliamo ottenere la maturità, la fisica la gnanti, alunni e genitori, tutti contro il ministro dell'istruzione, dell'Università e dovremo studiare lo stesso! ;-) della Ricerca, Mariastella Gelmini. Ignoto Viktorie III D Il maestro unico. Il maestro unico. Il ripri- stino del maestro unico nella scuola pri- Large Hadron Collider maria sin dal prossimo anno scolastico è uno dei temi che mette d'accordo insegnanti, genitori e buona parte dei pedagogisti. Il team (tre insegnanti che operano su due classi) ha portato la scuola elementare italiana ai primi posti Cos’è? nelle classifiche internazionali. Il nostalgico ritorno al maestro unico, spiegano i sindacati, è dettato soltanto da "necessità di cassa" e accorcerà il tempo scuola a 24 ore settimanali: 4 ore e mezzo al giorno. Stesso discorso per la scuola dell'Infanzia che dal prossima anno rischia pro- gressivamente di vedersi accorciare il tempo scuola. Attualmente il cosiddetto tempo normale (dalle 8 alle 16) è diffuso nel 92 per centop delle classi. Il Piano Gelmini prevede che progressi- vamente, e in relazione alle richieste dei genitori, il tempo obbloigatorio passi a 5 ore giorna- Molti lettori avranno già sentito parole come “Cern”, “Lhc”, anche grazie al brusio che liere. ultimamente i media hanno sparso intorno a questi “quasi”-sconosciuti. I tagli agli organici della scuola. I pessimisti parlano di smantellamento della scuola pubblica italiana, il governo parla di tagli per eliminare gli sprechi. Sta di fatto che la Finanziaria estiva Ebbene non avrò certo l’arroganza di poter spiegare nulla, ma spero di riuscire a far na- prevede una autentica cura da cavallo per il personale della scuola. Una serie di "operazioni", scere una curiosità che possa, chissà, sbocciare in un come quella del maestro unico o la riduzione delle ore di lezione alla media e al superiore, con- interesse. sentiranno all'esecutivo di tagliare 87 mila e 400 cattedre e 44 mila e 500 posti di personale Il CERN (acronimo del francese Conseil Euro- Ata: amministrativo, tecnico e ausiliario. Saranno i 240 mila docenti precari delle graduatorie provinciali a pagare il salatissimo prezzo della "razionalizzazione" delle risorse e gli 80 mila Ata péen pour la Recherche Nucléaire) è uno dei più che ogni anno consentono alle scuole di funzionare grandi ed importanti laboratori di fisica (soprattutto Le classi per gli alunni stranieri. La creazione di classi differenziate per gli alunni stranieri, "rei" fisica delle particelle) nel mondo, situato nei pressi di di rallentare i processi di apprendimento degli alunni nostrani, non era messa in conto. Ma da quando la Lega ha preteso e ottenuto l'approvazione di una mozione che istituisce di fatto le Ginevra. Fondato il 29 settembre del 1954 da alcuni classi "per soli stranieri" la questione si aggiunge al lungo elenco di motivazioni che portano il stati europei (tra i quali l’Italia), nasce in uno spirito mondo della scuola a protestare. costruttivo, come “laboratorio di pace”, che nel perio- 6 23
    • Con questo numero inauguriamo anche la rubrica scientifica...ci sembra inutile stare qui a scri- vere di cosa tratterà perché ne sappiamo quanto voi…il nostro è un giornale vivo in continuo La chiusura delle scuole. Per rastrellare alcune centinaia di posti di dirigente scolastico e, bidello mutamento, anche per questo speriamo in un partecipato interessamento da parte di tutti coloro e personale di segreteria il ministro Gelmini ha imposto alle regioni, che si sono ribellate, di che volessero scriverci qualunque cosa, fare domande, porre argomenti da trattare e quant’al- mettere mano ai Piani di dimensionamento delle rete scolastica. Secondo i calcoli effettuati dai tro. tecnici di viale Trastevere, una consistente fetta delle 10.766 istituzioni scolastiche articolate in Buona rubrica quasi 42 mila plessi scolastici va tagliata. Così circa 2.600 istituzioni scolastiche autonome ri- schiano di essere smembrate e accorpate ad altri istituti. Ma quello che preoccupa maggiormen- Riscopriamo il fascino della fisica te gli amministratori locali è che il ministero vorrebbe cancellare dalla mappa scolastica del Pae- se circa 4.200 plessi con meno di 50 alunni. La fisica ti è antipatica come la peste? Rallegrati! Ecco per te Il contratto dei prof. Non è uno dei punti più indagati dai media ma i sindacati ricordano al go- un fantastico lavaggio di cervello! verno che maestri e prof hanno il contratto scaduto da 10 mesi. E in tempi di tempeste finanzia- rie e inflazione galoppante la questione appare di un certo rilievo. os’è la fisica? E’ una faticosa di- Perché abbracciare la fisica quotidiana- C Il provvedimento "ammazza precari" degli enti di ricerca. Il tourbillon tocca anche le università e sciplina dove sei costretto a capir- mente malgrado le sue difficoltà? E’ per- gli enti di ricerca dove la protesta ha già dato luogo ad occupazioni e manifestazioni che vedono la, a smuovere quelle rotelle da ché la guardano sotto un’ottica differente, gomito a gomito studenti e professori, a partire dalla legge 133 sui precari tempo arrugginite della mente e perché essa li affascina e li attira in qual- In base a un disegno di legge, già approvato dalla Camera, che contiene una norma sulla stabi- apprendere quindi l’arte della ragione. che modo. Ho avuto modo di conoscere a lizzazione dei precari, 60 mila cervelli nostrani che fino ad oggi hanno lavorato presso università Necessita un intelletto temprato se vuoi fondo una persona illuminata da questa ed enti di ricerca rischiano di vedere andare in fumo i loro sogni. Se gli enti da cui dipendono andare a fondo, lontano, digerire piena- disciplina (papà) che riesce sempre a non riusciranno a stabilizzarli entro il 30 giugno 2009 dovranno trovarsi un'altra sistemazione: mente dei concetti matematici (perché è il sorprendermi. Pensate che osservando magari all'estero linguaggio di questa materia, il suo modo semplicemente delle foglie secche tirava La privatizzazione delle università. La coppia Tremonti-Gelmini, secondo studenti e mondo ac- per esprimersi, le quali leggi fisiche sono fuori delle idee assurde, una delle quali cademico, ha messo al collo degli atenei un autentico nodo scorsoio che li metterà nelle mani l’interpretazione del mondo che ci circon- era l’invenzione di un reattore che ne trae- dei privati. La legge 133 prevede la riduzione annuale, fino al 2013, del Fondo di finanziamento da). Alcune persone le hanno dedicato va energia (in un modo un po’ particola- ordinario e un taglio del 46 per cento sulle spese di funzionamento. Un combinato che, taglian- tutta la vita senza curarsi della sua appa- re)! “quanto combustibile sprecato che c’è do in pochi anni 1,4 miliardi di euro, farà mancare l'ossigeno agli atenei e li costringerà, anche rente freddezza (basti pensare alle nume- per strada!” infine esclamò negligente del- attraverso la trasformazione in Fondazioni, a cercare capitali privati. rose formule matematiche presenti in quei la mia incredulità. Possibile che vede cose Il turn over "col contagocce". Ogni cinque professori universitari che andranno nei prossimi anni enormi tomi scolastici che appesantisco- che io non vedo e non immagino minima- in pensione gli atenei potranno assumere un solo ricercatore. Quella di entrare stabilmente nel no perennemente gli zaini e tormentano i mente? Da quel momento cominciai a mondo universitario, per migliaia di precari già in forze presso gli atenei, diventa un autentico sogni di numerosi studenti) studiando e considerare la mia cecità per quel mondo. miraggio. Per questo gli studenti dell'Unione degli universitari hanno coniato lo slogan ragionando giorno e notte. Ed è proprio E realizzai che il mio era veramente molto "sorridi ... se ci riesci". grazie al sacrificio e alla lodevole perseve- ristretto. Chissà quante cose ci sono che si (17 ottobre 2008) “ ranza di queste “persone” che l’umanità ignorano giornalmente! Il mondo è molto progredisce continuamente. La vita in ef- più vasto di quello che sembra. Bella frase fetti ci ha insegnato che per raggiungere eh? Una volta Albert Einstein (“il” fisico uno scopo bisogna lavorare, lavorare e che tutti conoscono almeno per nome) lavorare ancora (chi più di noi studenti lo disse: - La più bella e profonda emozione A cura di Maria Sabato può capire?:-). Ma mi sorge spontanea- che possiamo provare è il senso del mi- mente un quesito: qual’e la motivazione, la stero. Sta qui il seme di ogni arte, di ogni III A spinta di questi scienziati? 22 7
    • Dieci,venti,cento,centocinquanta.... La droga: un lungo tunnel della disperazione! Studenti contro la riforma Gelmini,contro la privatizzazione della scuola,contro la non-cultura. Un cammino partito dalle’idee,passato per la scuola e arrivato nelle piaz- Al giorno d’oggi molti ragazzi e ragazze si drogano; ma ze. Oltre ai ragazzi de liceo scientifico erano presenti quelli del Joyce di Ariccia,del che cosa è la droga? La droga è una sostanza di origine vegetale, animale, Pertini di Genzano,Volterra di Ciampino,ecc..insomma quasi tutte le scuole dei castel- sintetica che opportunamente lavorata modifica le facoltà li,avevano la loro rappresentanza nella manifestazione di Sabato. La politica non c’- cognitive e mentali di un individuo. Fra tutte le droghe la entra,anzi più volte è stato ribadito di come il tutto sia un movimento apolitico,ne di più diffusa è la sigaretta, un fantasma nascosto che ridu- destra,ne di sinistra. Il corteo è partito,non appena l’assemblea straordinaria del Vai- ce schiavi della nicotina. lati ha permesso ai loro ragazzi di aggregarsi già alle circa centocinquanta perso- Ma che cosa spinge le persone a drogarsi? ne,che aspettavano al di fuori della scuola. Grazie all’aiuto della polizia,carabinieri e A questa domanda ci possono esserci molte risposte dif- vigili urbani,la manifestazione si è svolta in maniera pacifica,senza scontri e senza ferenti: ad esempio far parte di un gruppo, avere proble- mi famigliari, scolastici o semplicemente per curiosità. movimenti di facinorosi,come ama chiamarli il nostro presidente del consiglio. Nono- Secondo recenti stime i tossicodipendenti in cura nel no- stante alcune problemi sorti sia nei giorni precedenti sia nel sabato stesso,il Vailati è stro Paese, sono 120mila e nel 1996 i morti per overdose riuscito a trasformarsi nel faro di punta delle scuole dei castelli romani,facendosi ca- in Italia sono stati 1292. Si arriva dunque ad avere quat- rico del malcontento degli studenti per sfociarlo in una grande manifestazione di tro morti al giorno, vittime di un indivisibile killer nasco- piazza. Non solo ragazzi,ma anche universitari hanno detto la propria idea durante il sto in una siringa. sit-in svoltosi in piazza,coinvolgendo e stimolando ancora di più i ragazzi a combatte- I danni maggiori sono a discapito nel cervello, che provo- ca allucinazioni, nel cuore, che aumenta il battito cardia- re per una scuola libera dalla privatizzazione e dai tagli finanziari selvaggi. Inoltre,è co e la pressione del sangue aumentando il rischio di ictus ed infarti. da sottolineare l’intervento di alcuni professori nell’assemblea generale dei Vaila- In Italia il problema della droga ha trovato, soluzioni legislative diverse. ti,chiarendo maggiormente quei dubbi che ancora serpeggiavano dai ragazzi;episodio Una prima legge del 1975 condannava gli spacciatori, ma non colpiva i che ribadisce di come questa riforma non tocca solo la sensibilità degli studenti,ma “consumatori”, trovati in possesso di una piccola quantità di droga. Una nuova legge anche quella dei docenti. Il movimento non si fermerà qui,prima dello sciopero del del 1990 considera illegale anche il solo uso personale. trenta ottobre,sono state stilate alcuni incontri per stendere a tavolino un program- La legge stabiliva che chiunque veniva trovato/a in possesso di droga dovesse esse- ma solido ed efficace per le future manifestazioni studentesche nei castelli. Finché il re considerato uno spacciatore e condannato, ma quasi nella totalità dei casi le pri- me volte venivano rilasciati. futuro appartiene a tutti noi e finché gli studenti avranno forza,l’incitamento a conti- Un aiuto che la comunità può fornire per combattere la dro- nuare per questa strada è la migliore cosa che possiamo dire!Forza ragazzi! ga è racchiuso nei genitori, che possono controllare di più i figli, e nella scuola (maestra di vita) che deve essere più at- Lorenzo Napoleoni VC tenta ai problemi critici dell’età adolescenziale. In primo luogo però i ragazzi dovrebbero avere più carattere e rispondere agli amici che gli propongono uno spinello "No. Grazie!" anche se questo rischia di allontanarli da quel grup- po. Elena Trandafir IC 8 21
    • Fate INTERVISTE ALLE QUATTRO LISTE DEI CANDIDATI ALLA RAPPRESENTANZA D’ISTITUTO. ...tra fantasia e realtà... Vi poniamo di seguito l’intervista alle liste dei candidati alla rappresentanza d’istituto al fine che tutti gli studenti siano in- Le fate sono esseri mitologici che si ritiene portino fortuna. formati al momento della chiamata alle urne; sperando anche Infatti, molte persone comprano oggetti, collane o si tatua- (non smetteremo mai di ricordarlo) in una partecipazione più no la loro fantasiosa immagine per simboleggiarne bellezza numerosa alle assemblee d’istituto. e fortuna. La vera domanda non è se esistono o meno, ma perché esistono? Come sono nate nella fantasia collettiva? Le domande, unificate per tutte le liste, sono le seguenti: Dai tempi antichi si narra che le fate possano prendere sva- riate forme secondo i momenti, i luoghi o da chi sta loro innanzi. -1-Perchè vi siete candidati? Si narra che le fate siano di origine vulcanica: quando c’è un’erosione nasce una fata come dall'eruzione dei vulcani -2-Per convincere gli studenti a votarvi farete propaganda con spille e ma- per l’alta temperatura; infatti non sopportano il freddo. Molte volte le fate si tra- nifesti su tutti i muri o cos'altro? sformano in lucciole per non farsi vedere dalle persone in modo tale da guardarci senza che noi ne sappiamo niente. -3-Oltre a fare i vostri interessi, quali sono i vostri obiettivi? Come pensate Su di loro non ci sono delle vere storie scritte ma solo leggende o storielle che di utilizzare i soldi del fondo studentesco? non hanno ne inizio né fine, nate dalla immaginazione umana. Non sarebbe la prima volta che creiamo storie fantastiche senza nessuna base tangibile o su un avvenimento inesistente. -4-Cosa manca o è mal gestito in questa scuola, secondo voi? Come vi com- Secondo la cultura popolare pochi eletti riuscirebbero a vederle e solo in partico- porterete con la succursale? lari notti di luna piena, quando appunto è più probabile avvistare i luoghi fatati, illuminati dall'opaca luce lunare. Proprio durante queste notti se lasciati traspor- -5-Cosa ne pensate della “Riforma” e come vi muoverete? tare dalle stupende sensazioni che sa suscitare la natura è possibile vedere nel- l'oscurità tantissime luci scintillanti: una danza alla luna ballata proprio dalle fate. Si narra che su Avalon, l'isola magica dove il mitico Re Artù fu portato ferito a -6-Avete intenzione di organizzarvi con cogestioni, festa di fine anno ecc. morte e salvato da quattro regine delle fate. Ed per coinvolgere gli studenti? ancora oggi è lì nel cuore di una collina incan- tata, giacente in un sonno profondo da cui si -7-Cosa vi aspettate da questa esperienza scolastica? sveglierà in un tempo per governare i suoi Re- gni. Forse questa credenza può indurci a riflet- tere su una nostra nascosta ma viva speranza Buona lettura... di essere salvati anche noi (ed in particolar modo ciò che ci è rimasto della nostra infanzia) A cura di da una Fata e librarci con lei nel cielo della fan- Emanuele Antonioni IIIC tasia. Maria sabato IIIA Enzo Maria Mammarella I G 20 9
    • Quest’anno abbiamo deciso di ospitare all’interno del nostro giornale una Candidati: Fabio Campagna IVF rubrica dedicata alla poesia e a chi rimane ammaliato leggendo l’armonico Lorenzo Sette VF Gabriele Giusti VH susseguirsi di lettere di un componimento. Lorenzo Pasqualucci IV D Speriamo in una sentita e numerosa partecipazioni da parte di tutti i lettori, affinché ci inviino commenti, spunti di analisi, versi composti da loro stessi o che li hanno catturati nella lettura. -1-Per risolvere i problemi presenti già dall’anno scorso sperando che la nostra colla- La gelosia borazione in questo istituto possa essere di aiuto agli studenti. Siamo ragazzi a- Saffo perti nell’ascoltare proposte,idee e difficoltà degli studenti. in bilico tra fisicità e passione La gelosia mi annebbia -2-No, abbiamo pensato di organizzarci come hanno fatto i rappresentanti dell’anno Saffo, per chi ama la poesia greca, rappresenta un mito senza la testa, scorso,passando per ogni classe esponendo il nostro programma. tempo. gli occhi, Nacque nell'isola di Lesbo a Militene intorno al 650 a.C. e tra- il cuore, scorse gran parte della sua esistenza nella cerchia di un tiaso, resi privi di oggetti- -3-I nostri obiettivi sono prima di tutto migliorare lo stato della succursale e cercare un’ associazione in cui le fanciulle di nobili famiglie si formavano vità. di risolve anche i problemi presenti qui in centrale. Poi, abbiamo già deciso di ab- all'esperienza della vita collettiva nello svolgere attività come il bracciare il progetto dell’Sud-Africa. E vari altri problemi che esporremo passando canto, la danza, le arti…. Ho timore di classe in classe. La sua poesia scaturì dalle emozioni all'interno del raffinato so- dei miei pensieri, dalizio femminile da lei diretto. L'incanto dei suoi versi sta nel- delle mie parole, -4-Spostare il ristretto spazio dedicato alla biblioteca in un luogo più comodo e spa- l'assoluta naturalezza con cui si esprimono le vibrazioni sottili e delle mie azioni. zioso,possibilmente. Abbiamo inoltre l’intenzione di fornire di attrezzature e stru- tormentose dei sentimenti. E' con questa Grande di tutti i tempi che la lirica greca si eleva Soffro menti i laboratori. Abbiamo già detto che sarà uno dei nostri principali obiettivi, perché una parte di quello di aiutare la succursale. a una suprema bellezza. I temi della sua poesia sono dolci e me tenui, soavi e amari nel medesimo tempo; semplici e lineari. La può rovinare, lingua è sempre raffinata e preziosa, ricca di immagini luminose. -5-Ci siamo organizzati con l’assemblea straordinaria per sensibilizzare gli studenti cancellare, In lei il tema dell’amore è dominante e viene raffigurato come ciò che di bello c’è riguardante la riforma, visto che per noi l’informazione viene prima del manifesta- forza che sconvolge i sensi e la mente, e che trova le sue occa- tra noi. re o del commentare. Noi esprimiamo il nostro dissenso e se il corpo studentesco sioni poetiche nella gelosia o nella contemplazione della bellezza è interessato, ci organizzeremo con manifestazioni e altre attività nei prossimi delle fanciulle; non mancano però versi dedicati alla natura, ad L’aggressività giorni. Afrodite o alla figlia Cleide e al fratello. l’invidia L'amore è causa di turbamenti, ma anche di accensione del desi- la tristezza -6-Intendiamo fare quest’anno una cogestione meglio organizzata e con più corsi utili derio. In una delle sue poche poesie giunte a noi complete, vie- il senso di solitudine e maggiormente seguiti e naturalmente ci occuperemo della festa di fine anno ne descritto il sentimento della gelosia: possiedono scolastico. "Mi sembra pari agli dei quell'uomo che siede di fronte a te e una parte di me. vicino ascolta te che dolcemente parli e ridi con un viso che su- -7-Spero che gli studenti accolgano la mia candidatura come una fonte di aiuto per scita desiderio. Questa visione veramente mi ha turbato il cuore E tutto questo per te gli studenti e per una scuola più valida, con meno problemi. E naturalmente se nel petto: appena ti guardo un breve istante, nulla mi è più pos- sono stato abbastanza capace quest’anno, spero di ri-candidarmi il prossimo an- sibile dire, ma la lingua mi si spezza e subito un fuoco sottile mi no! corre sotto la pelle e con gli occhi nulla vedo e rombano le orecchie e su me sudore si spande e un tremito mi afferra tutta e sono più verde dell'erba e poco lontana da morte sembro a me stessa”. Il sentimento viene reso corporeo e fisico, scorre nelle vene come veleno, è travolgente e indomabile. Farroni Gallo Elena IV C 10 19
    • La new wave dalle atmosfere punk di The Shock of Lightning ce l'abbiamo sparata in testa da settembre, e possiamo solo dire che questo è un bel pezzo, energico, Candidati: Gabriele Tiano VD studiato, tipicamente Oasis, con l'aggiunta di novità come feedback e addirittura un Flavio Baccari VD solo di batteria! Giulio Biondi VH Arriviamo dunque alla ballatona, l'unica stranamente, del lotto, I'm outta time. Inu- tile dire che la song verrà buttata nella mischia dei singoli (si parla di inizio novem- bre), insieme al frammento di intervista lennoniana insita come sottofondo nella parte strumentale. Il classico tributo a colui che è evidentemente il grande mito di Liam, il compianto Lennon appunto, e -1-Perché crediamo di poter dare una voce Reale nel rappresentare la componente a coloro a cui gli Oasis volutamente si studentesca di questo istituto . ispirano da anni, gli eterni Beatles. La canzone al primo ascolto può risul- -2-Non possiamo mettere manifesti e regalare spille perché non abbiamo i fondi ne- tare noiosa, ripetitiva, scontata, ma cessari, quindi useremo gli spazi concessi per presentare il nostro programma . quando vi verrà sparata in testa 10 volte al giorno saprete sicuramente -3-Finiti: solo questo! Scherziamo!! I nostri obbiettivi sono: dare una rappresentanza apprezzarla per la delicatezza delle seria agli studenti, intendiamo rendere l’assemblea d’istituto una forma di organiz- armonie piano-chitarra e delle melo- zazione più seria: per esempio, evitare di renderla un monologo dei rappresentanti die di Liam, artisticamente notevol- d’istituto, ma aggiungendo attività che riescano a coinvolgere un numero sempre mente cresciuto. maggiore di studenti. Cercheremo di organizzare al meglio la cogestione e varie Noel poi si appresta a risvegliare un attività che verranno proposte e se è richiesta dagli studenti, organizzeremo la pò la situazione con lo sbarazzino festa di fine anno scolastico,cercando di organizzarla al meglio possibile. stomp-blues di High Horse Lady, mentre è notevole l'inglesissima Fal- -4-In questa scuola ci sono diverse difficoltà nell’organizzazione interna, tipo la suc- ling Down. Pare quasi di stare sotto cursale che ha difficoltà di comunicare con la centrale e vari altri problemi che più la pioggia di Manchester ascoltando- sono semplici e più ci vuole tempo per risolverli, il nostro impegno è questo. la, per poter essere poi baciati da un solitario raggio di sole durante il bel ritornello, e angosciati da un ponte quasi disso- -5-Si può dire cavo….ta??Lo stato cerca di privatizzare l’istruzione pubblica a discapito nante. Sempre notevole l'espressità vocale di Noel. Seguono la beatlesiana To be della maggior parte degli studenti. Intendiamo esprimere un dissenso che coinvol- where there's life, il vivace quasi-hard rock di Ain't Got Nothing e The nature of Re- ga tutta la scuola, per far ciò, è necessario sensibilizzare gli studenti. ality, per concludere con la malinconica e strana Soldier On targata Liam, nei quali compaiono bei tocchi di psichedelia, soprattutto nel convulso finale. -6-Cercare di organizzare un luogo che gli studenti possano utilizzare per ricerche MATURATI è il giudizio più facile da dare, ma per il rasoio di Occam affermo che è online e/o cartacee. E’ importante quindi, estendere l’utilizzo del computer per chi anche quello più giusto. I Gallagher non sono più gli sfrontati ragazzini di Manche- non avesse il collegamento internet nelle proprie case. Con questo non vogliamo ster che giocano a fare le “rock'n'roll star”, Noel non è più il padre padrone artistico trascurare l’ambito sportivo, togliendo spazi ad una già trascurata materia (ping del gruppo ma ormai un musicista di cui la storia del rock non può fare a meno, pong). Liam non è più l'irresponsabile divo combina guai ma un vero singer dalla ritrovata forma vocale dopo gli anni bui delle dipendenze. Gem Archer (chitarra) e Andy Bell -7-Speriamo di non essere candidati il prossimo anno ( perché adesso stiamo al 5° (basso) stanno al gioco, e collaborano a confezionare un bel disco, pieno di spunti. anno!) e speriamo che la scuola tragga benefici dal nostro operato! Potete dire che sono noiosi, potete dire che sono ripetitivi, ma è impossibile affer- mare che gli Oasis non abbiano più nulla da dire.. Nicolò Scarano IV C 18 11
    • Candidati: Flavio Iacoangeli Lorenzo Spiniello Leonardo Tuzzi VA IV C IV A OASIS Eugenio Magnoni VH RITORNO IN GRAN CLASSE -1-Beh, sicuramente perchè pensiamo di essere adatti a rappresentare sia gli studenti della centrale, sia quelli della succursale, grazie anche alle particolarità del nostro organico. Inoltre crediamo di poter dar peso alla voce degli studenti e di fare pro- In questo 2008 pieno di grandi ritorni, chi rispunta dopo 3 non molto lunghi anni?? poste piuttosto intelligenti. Direttamente da Abbey Road... i fratelli Gallagher!, e con degli Oasis un po' inediti, oserei dire.. -2-Pensiamo più che altro di contare su una forma di propaganda vocale e scritta, Via l'arroganza adolescenziale del terribile Liam, via la puzza sotto il naso del mag- attraverso discorsi e pubblicazioni. giore Noel, che comunque erano, come dire, “giustificate” dal capolavoro (What's the story) Morning Glory, via un ostentato britannicismo che aveva fermato la ri- -3-Pensiamo innanzitutto di voler porre rimedio ai problemi principali della centrale e cerca musicale dei due, via il paraculismo dettato dalle leggi del mercato, via in- della succursale, inoltre vorremmo proporre la pubblicazione della spesa dei fondi somma quella coltre anni '90 che pure aveva fruttato il successo di Don't Believe della scuola più il relativo bilancio. the Truth, caratterizzato da belle melodie e sound spiccatamente brit. Come dice anche Noel, “questo disco non è immediato come gli altri, serve un po' -4-Riguardo la centrale è nostro interesse soprattutto sviluppare la funzione della bi- per acquisirne il suono e apprezzarlo”, ed è proprio così: i primi ascolti di Dig Out blioteca, che è praticamente dimenticata ed inutilizzata inoltre ci vorremmo impe- your Soul non entusiasmano, e alla prima impressione il lavoro dei mancuniani può gnare nella creazione di un sito internet dedicato agli studenti. Per la succursale sembrare ripetitivo e privo di fantasia. invece ci vorremmo concentrare innanzitutto sui laboratori, rendendoli completa- Ma non è assolutamente così.. Cosa c'è di sbagliato dunque nel nuovo atteso lavo- mente funzionanti tramite l'utilizzo di materiali, non della centrale, bensì propri ro? Nulla. Semplicemente è Nuovo, in senso lato. della sede. Inoltre è nostro impegno migliorare l'informazione all'interno della suc- Gli Oasis, guardando sempre al passato, gio- cursale rendendo in tutto e per tutto funzionante, al pari con la sede principale. cano con il loro sound, lo trasformano, lo mo- dernizzano e lo “antichizzano” allo stesso -5-crediamo che essendo studenti liceali, noi tutti verremo colpiti dalla riforma; pro- tempo, producendo ciò che non ti aspetti da prio per questo noi abbiamo intenzione di dar vita ad un movimento attivo, anche una consumata band poprock sulla scena da in collaborazione con i rappresentanti d'istituto degli altri istituti superiori dei Ca- ormai 15 anni.. stelli Romani. Ma veniamo alle canzoni.. Già dall'iniziale Bag it up possiamo capire do- -6-Per quanto riguarda la cogestione vorremmo far sì che durante la stessa vi possa- ve sarà indirizzato il lotto di canzoni, cioè su no essere maggiori iniziative costruttive quali concerti od eventi sportivi. Per i ritmiche martellanti e trascinanti ma non viaggi d'istruzione invece, la nostra proposta è quella di far sì che essi possano troppo veloci,chitarre dalle distorsioni essere realizzati non solo dalle classi quinte, ma da tutti gli alunni del triennio. “seventies”, armonie filo-blues, melodie tipi- che della premiata ditta Gallagher, ritornelli mediamente andanti, e quel tocco di -7-Speriamo proprio che la nostra esperienza si riveli positiva, soprattutto grazie al- psichedelia ed effettistica inusuali per i fratelloni di Manchester. l'impegno che vorremmo proferire nel rappresentare il più possibile le idee di tutti i Niente archi, niente accompagnamenti orchestrali, molte tastiere. ragazzi della scuola, operando principalmente in collaborazione con gli studenti The turning è sicuramente uno dei pezzi migliori dell'album, ben arrangiata e ben stessi, attraverso il dialogo e lo scambio di idee orchestrata, con tanto di solo di Noel e finale psichedelico-arpeggiato. Forse un po' troppo lunga? Waiting for the Rapture sembra uscita direttamente da Jack White dei White Stri- pes (ve lo ricordate il popporopo dei Mondiali 2006? Si, quelli..), fino a quando non entra la filtrata voce di Noel a ricordarci chi siamo.. Pezzo discreto.. 12 17
    • rich fa qualcosa di di- verso...peccato che Candidati: Lorenzo Napoleoni VC non c’entri niente col Simone Casani VC pezzo che il resto del Matteo Iafrati IV C gruppo suonava.... Andrea Greco III C 9). Suicide And Re- -1-Ovviamente speriamo di poter porre rimedio ai numerosi problemi che affliggono demption. Strumentale la scuola, specifichiamo intanto che, pur essendo composta solo da rappresentati di 10 minuti, sincera- della succursale scolastica, la nostra lista si impegnerà nell'ascoltare i problemi di mente la canzone sa- tutti e cercare di proporre rimedi. Vorremmo inoltre riportare in luce la concezione rebbe stata meglio con civile e moralistica della scuola come istituzione. una linea vocale, e si sente, veramente tan- -2-Contiamo principalmente sulla nostra volontà di ritornare al ruolo fondamentale ed to, la mancanza di una originario dei rappresentanti d'istituto, ovvero fare da portavoce degli alunni tutti persona come Cliff verso la classe dirigenziale della scuola, facendo sì che nessuno possa restare ta- Burton, che riusciva a gliato fuori, specialmente quelle minoranze di pensiero che per anni lasciate emar- sfornare strumentali ginate dalle decisioni scolastiche e che invece ci prestiamo a rappresentare. come Orion, la canzo- ne presenta pezzi svariati alcuni molto belli come la parte di chitarra melodica ma -3-Un problema su cui si vorrebbe porre attenzione, è quello dei crediti scolastici non nel generale tende a non spiccare, peccato perchè poteva davvero essere una canzo- assegnati per le attività interne alla scuola, argomento per il quale ci impegniamo ne molto bella. a dibattere, cercando di far sì che anche i corsi tenuti all'interno del plesso scola- stico possano portare fondamentali crediti agli alunni; rimanendo proprio in questo 10). My Apocalipse. Per il finale una cavalcata vecchio stile, ispirata a Master of Pup- ambito vorremmo dire che il nostro piano comportamentale si vuole basare sull'o- pets, frenetica e molto ritmata con la voce di Hetfield che sembra tornata ai vecchi nestà intellettuale, garantendo un'apertura a tutti gli studenti. splendori, bella canzone e molto più corta rispetto alle precedenti, solo 5 minuti, can- zone molto vecchio stile che ci fa ricordare i vecchi Metallica, una canzone dedicata -4-Riguardo le sedi ci muoveremmo soprattutto garantendo una eguale informazione secondo me ai nostalgici degli album passati, molto bella. agli alunni della succursale rispetto a quelli della centrale, tutto ciò cercando di rendere più efficienti le segreterie; inoltre, come tutti, noi della succursale sentia- Death Magnetic, più che un album di una famosa band come i Metallica, sembra l’al- mo la mancanza di laboratori, quindi i nostri piani comprendono anche il dibattito bum di un gruppo emergente ancora acerbo, su cui c’è parecchio da lavorare ma per ottenere strutture più adeguate in modo da garantire gli stessi servizi agli a- presenta alcuni aspetti degni di nota, peccato perché l’album è molto al di sopra dei lunni di qualsiasi sede. precedenti, ma non può essere minimamente paragonato ai capolavori vecchi del gruppo, un occasione che a mio parere poteva essere gestita meglio. -5-Iniziamo intanto con il dire che la nostra lista si dichiara contraria rispetto ai punti previsti dalla nuova riforma, inoltre vorremmo specificare che il nostro obiettivo Gianmarco Venditti primario è quello di garantire un informazione chiara e completa a tutti gli alunni, VD in modo da garantire idee proprie ai singoli, prima di coinvolgerli in un eventuale movimento attivo rispetto alla riforma. -6-Beh, avendo assistito agli eventi degli anni passati, la nostra idea è quella di ga- rantire un'organizzazione più intelligente del tempo concessoci, con più partecipa- zione da parte degli studenti ed un controllo delle spese più oculato e ragionato. -7-Come tutti speriamo che l'esperienza possa rivelarsi positiva e costruttiva, soprat- tutto perché speriamo che i nostri voti, derivati da chi condivide le nostre idee, ci conducano ad uno scambio e collaborazione con tutti gli studenti. 16 13
    • compagnata dalla battere incessante apre la canzo- La Rubrica della ne, per lasciare il posto in seguito ad un riff più rit- mato ma meno aggressivo un riff che ricorda molto, l’assolo di chitarra, lascia perplessi, con uso del Wah Wah, smodato, un rallentamento del ritmo e poi la ripresa della canzone la rendono spezzando un po' la MUSICA ripetitività del brano. La canzone è praticamente u- guale a Sad But True, ma decisamente non è alla sua altezza. 3). Broken Beat and Scarred. L’apertura del brano in Il ritorno dei METALLICA pieno stile Ac/Dc, che poi lascia spazio a una delle migliori canzoni dell’album, la canzone è tenuta unita proprio da questo riff di chitar- ra e ritmi di cavalcata, l’assolo di Hammet non è di spicco, ma almeno ascoltabile, Death Magnetic Annunciato come un ritorno alle origini, paragonato a capolavori come: Master of anche se vale la stessa storia delle precedenti, troppo ripetitiva e lunga. 4).The Day That Never Comes. Canzone con cui l’album tocca il fondo, e che secon- do me offende veramente gli amanti dei vecchi Metallica. La canzone altro non è che una storpiatura di Fade to Black, lo si sente anche nei tempi e stile, intro arpeg- Puppets e ...And Justice for All, il nuovo album dei Metallica: Death Magnetic, tradi- giato con fraseggi di chitarra distorta, per poi lasciare spazio a un arpeggio e una sce le aspettative di chi, leggendo qualche intervista o ascoltando qualche dichiara- linea vocale melodica, uguali identiche, ma sinceramente non c’è confronto tra le zione del gruppo, si aspettava un nuovo capolavoro, che avrebbe colmato i buchi due, i Metallica cercano di ricreare la magia che creavano con le loro ballate come lasciati dai 3 precedenti album. Death Magnetic se pur molto superiore a gli ultimi One, Welcome Home(Sanitarium), ma decisamente non ci si riesce, anche questa lavori del gruppo, è un album a mala pena mediocre, c’è un ritorno al genere Trash, troppo decisamente troppo lunga, 8 minuti di supplizio. ma tutto l’album sembra il lavoro di un gruppo cover che cerca di fare canzoni pro- prie, la voce di Hetfield è ormai vecchia e non riesce ad esprimersi al meglio, il batte- 5).All Nightmare Long. Intro in pieno stile western, che lascia il posto a una cavalca- rista Ulrich si limita a battere lo stesso tempo per tutto l’album senza spaziare mini- ta frenetica, vari cambi di ritmo rendono la canzone meno ripetitiva e più godibile, mamente, la chitarra di Hammett invece, spazia, troppo, passa da frasi anni 60-70 a l’assolo come al solito...lascia perplessi, ma molto bella la parte finale, anche se an- effetti cupi e riff metallici e fa un uso smodato dell’effetto Wah Wah, niente da dire cora decisamente troppo lunga. al bassista Trujillo. Ecco le canzoni dell’album: 1). That was just your life. La canzone si apre con il pulsare di un cuore seguito da 6). Cyanide. Canzone abbastanza accattivante, con un riff di chitarra che fa da sop- un arpeggio, sopraggiungono la chitarra distorta e la batteria che dopo un secondo palco e tiene unita tutta la canzone, una delle migliori dell’album, finalmente Ham- intro danno l’inizio alla canzone vera met esegue un assolo almeno decente, senza riempirlo di effetti superflui, vale come e propria. Una canzone con un riff al solito la stessa storia...troppo lunga molto possente e duro che insieme al ritmo frenetico della batteria cattura 7).The Unfogiven III. Canzone che con le precedenti The Unforgiven e The Unforgi- subito, dopo qualche minuto però si ven II, lenta, smielata, ma senza spessore, una canzone di quelle scritte a tavolino, cade nella ripetitività di una canzone che meriterebbe di stare in un cd dei Tokyo Hotel, veramente orrenda, di certo non sempre uguale, senza cambi, che paragonabile ai capolavori dal quale prende il nome, e solo il nome visto che non rende inutili e noiosi gli ultimi 3 minu- hanno punti in comune, ne linee armoniche ne ritmiche....un titolo dato a caso per ti. una canzone inutile e interminabile, 8 minuti... 2).The end of the line. Sin dall’aper- 8).The Judas Kiss. Un inzio coinvolgente e molto bello, che viene poi rovinato da un tura la canzone si dimostra molto insulso riff di chitarra, e da una batteria, molto bella in se stessa, ma che non ha aggressiva, una chitarra distorta ac- nulla a che vedere con il pezzo che si ascolta, unica volta in quest’album in cui Ul- 14 15