Angela manica269488 iuavcamp

218 views

Published on

questa è la presentazione definitiva

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
218
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Angela manica269488 iuavcamp

  1. 1. IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo<br />Mantenere giovani gli edifici storici con un sistema wireless “intelligente”<br />Angela Manica mat: 269488<br />
  2. 2. IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo<br />Mantenere giovani gli edifici storici sembra pressoché impossibile ma un gruppo si scienziati, italiani compresi, hanno studiato una possibile tecnica di sistemi wireless intelligenti che potrebbero risolvere il problema.<br />
  3. 3. Lo studio del dispositivo è stato sviluppato all'interno del progetto europeo “Smart monitoringofHistoricStructures” (SmooHS), è coordinato dall'Università di Stoccarda e vede, tra i quattordici istituti di ricerca coinvolti, anche una folta rappresentanza italiana: l'Università di Bologna, l'Accademia Europea Bolzano, Metalmobile, Artemis e Consorzio Cetma.<br />IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo<br />IL DISPOSITIVO:<br />
  4. 4. Il prototipo sviluppato sembra sia in grado di individuare anche i danni non visibili delle strutture, registrando i dati in tempo reale. <br />IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo<br />
  5. 5. FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA:<br />Il segreto è tutto in un software modulare Open Source, e in alcuni micro-sensori che possono essere connessi al computer di riferimento in modalità wireless. Una volta che questi vengono fissati a una determinata struttura, trasmettono i dati rilevati a un computer collegato a distanza, aggiornando costantemente i cambiamenti dei valori di temperatura e tensione, emissioni acustiche umidità, azioni di vento e intemperie e persino 'attacchi' chimici.<br />IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo<br />
  6. 6. La particolarità di questo prodotto è la capacità di captare e soprattutto filtrare autonomamente i dati più importanti per poi inviarli al computer centrale assieme alle possibili “azioni di salvataggio”<br />IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo<br />
  7. 7. Il dispositivo è stato rodato su cinque siti diversi, tra cui Palazzo Malvezzi(Bologna), per metterlo alla prova nelle varie possibili condizioni in cui si potrà trovare a lavorare: differenti climi e strutture all'aperto o ambienti interni.<br />PALAZZO MALVEZZI<br />IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo<br />
  8. 8. Date le potenzialità stesse del dispositivo i ricercatori pensano di poter sviluppare altre possibili funzioni per poterlo usare anche in altri contesti, e sembra che entro i prossimi anni dovrebbe essere già operativo.<br />IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo<br />
  9. 9. LINKOGRAFIA:<br /><ul><li>http://www.smoohs.eu/tiki-index.php
  10. 10. http://www.wired.it/news/archivio/2009-06/29/un-nuovo-dispositivo-mantiene-giovani-gli-edifici-storici.aspx</li></ul>IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo<br />

×