Your SlideShare is downloading. ×
0
Le Grotte Dell’Angelo
Le Grotte Dell’Angelo
Le Grotte Dell’Angelo
Le Grotte Dell’Angelo
Le Grotte Dell’Angelo
Le Grotte Dell’Angelo
Le Grotte Dell’Angelo
Le Grotte Dell’Angelo
Le Grotte Dell’Angelo
Le Grotte Dell’Angelo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Le Grotte Dell’Angelo

997

Published on

Published in: Technology, Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
997
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Tra storia, arte e natura… A cura di FEDERICA DE PAOLA Le Grotte dell'Angelo
  • 2. Le Grotte dell’Angelo: sito speleo-archeologico e scenario di grandi eventi <ul><li>Dove Sono </li></ul><ul><li>Le Origini </li></ul><ul><li>L’Itinerario </li></ul><ul><li>Negro Festival </li></ul><ul><li>L’Inferno di Dante </li></ul>
  • 3. Dove sono <ul><li>Le Grotte dell’Angelo sono situate a Pertosa, piccolo centro dell’entroterra salernitano, tra il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e la catena dei Monti Alburni. </li></ul>
  • 4. Le Origini <ul><li>Le Grotte dell’Angelo, risalenti a ben 35 milioni di anni fa, sono di origine carsica: in altri termini, la roccia è stata erosa da un fiume sotterraneo, il fiume “Negro”, che ha poi deviato il suo corso. Col passare degli anni,l’acqua piovana ha filtrato la roccia e sciolto il calcare e gli altri minerali che, solidificandosi a contatto con l’ossigeno, hanno dato vita alle stalattiti e alle stalagmiti. Per la formazione di un solo centimetro di queste concrezioni calcaree occorrono circa 70 anni, l’unione di stalattiti e stalagmiti è detta colonna . </li></ul>
  • 5. Un po’ di storia… <ul><li>Le Grotte sono state abitate sin dall’età del Bronzo Medio, e poi occupate come rifugio da Greci e Romani. Lo testimoniano resti lignei di palafitte, vasi e utensili in pietra, rinvenuti nei primi anni del 1900 da due studiosi della zona, Paolo Carucci e Giovanni Patroni. Ma i primi cenni storici ci giungono nel 1526 da un frate domenicano, Leandro Alberti, che parla delle Grotte in un libro sulla storia d’Italia. Rifugio dei Cristiani, furono consacrate a San Michele Arcangelo, da cui prendono il nome. Ad oggi sono un fiorente sito di ricerca speleo-archeologica. . </li></ul>
  • 6. L’Itinerario <ul><li>Le Grotte si estendono per una lunghezza di circa 3 Km, diramandosi in vari percorsi, in cui si alternano cunicoli e sale diverse fra loro. Le più famose sono: la Grande Sala (alta 23 m), la Sala delle Meraviglie, il Braccio dei Pipistrelli, la Sala delle Spugne e il Paradiso. L’itinerario turistico può essere breve (1,5 Km) o lungo (2,5 Km), ma in entrambi i casi il primo tratto delle grotte va percorso su di una suggestiva barca. Alcuni rami delle Grotte, invece, si possono visitare solo mediante visita speleologica, vale a dire con accompagnatori specializzati ed attrezzatura appropriata. </li></ul>
  • 7. Negro Festival <ul><li>Negro è una rassegna di musica è cultura etnica, nata nel 1996 allo scopo di rendere omaggio alla tradizione popolare campana e meridionale, creando, allo stesso tempo, degli scambi solidali con altre culture. In altre parole, Negro è un mondo dove convivono l’arte, la musica, la gastronomia e l’artigianato appartenenti ad una società multietnica. Numerosi sono stati gli artisti che, nel corso degli anni, hanno calcato il palco di Negro Festival: Enzo Avitabile, Eugenio Bennato, Hevia, Almamegretta, Sud Sound System, Arakne Mediterranea, Peppe Barra, Lino Cannavacciuolo, Capone &amp; Bungt Bangt e molti altri… </li></ul>
  • 8. L’Inferno di Dante <ul><li>L’Inferno di Dante è un percorso-spettacolo all’interno delle Grotte dell’Angelo ideato e diretto da Domenico M. Corrado. Il pubblico, diviso in gruppi di max 30 unità, rivive l’opera del sommo poeta, attraverso l’incontro con Virgilio, Paolo e Francesca, Caronte, Ulisse e gli altri, e un’atmosfera unica, resa dallo scenario delle splendide Grotte. Lo spettacolo, che sta riscuotendo un’enorme successo, soprattutto tra le scolaresche, si tiene il venerdì e il sabato previa prenotazione. </li></ul>
  • 9. <ul><li>P.Carucci, La grotta preistorica di Pertosa, Napoli.Stabilimento Di Gennaro &amp; Morano. 1907 </li></ul><ul><li>Comitato Pro Grotte dell’Angelo </li></ul><ul><li>www.grottedipertosa.it </li></ul><ul><li>Sito ufficiale delle Grotte dell’Angelo </li></ul><ul><li>www.grottedellangelo.sa.it </li></ul><ul><li>Il portale dei beni e delle attività culturali della Regione Campania </li></ul><ul><li>www.culturacampania.rai.it </li></ul><ul><li>Il portale del turismo nella provincia di Salerno </li></ul><ul><li>www.turismosalerno.it </li></ul><ul><li>Comune di Pertosa </li></ul><ul><li>www.comune.pertosa.sa.it </li></ul>Bibliografia &amp; Webliografia :
  • 10. E infine…uno sguardo…

×