Corso di teoria e tecniche della comunicazione pubblica
       Corso integrativo – Laboratorio di comunicazione politica
 ...
Analisi della qualità della comunicazione
                del partito
            “Italia dei Valori”




              11...
1. INTRODUZIONE              Italia dei Valori - Lista Di Pietro
1.a. Contesto
                       è un movimento polit...
1. INTRODUZIONE                      Breve storia del partito
1.a. Contesto socio-
     politico
                       • ...
1. INTRODUZIONE                            Identità del partito
1.a. Contesto socio-
     politico
                       ...
1. INTRODUZIONE                            Leadership
1.a. Contesto         La leadership di Di Pietro ha raccolto sempre ...
1. INTRODUZIONE                               Risultati elettorali
1.b. Analisi dello
     storico elettorale




        ...
1. INTRODUZIONE                                       Risultati elettorali
1.b. Analisi dello                       9,0%
 ...
1. INTRODUZIONE                          Stile di leadership
1.c. Analisi della   Antonio Di Pietro ha in sè una vitalità ...
2. QUALITA’            Obiettivi della strategia comunicativa
    COMUNICATIVA
                       L'Italia dei Valori ...
2. QUALITA’                  Distribuzione territoriale dell’elettorato
    COMUNICATIVA

2.a. Qualità della
     strategi...
2. QUALITA’                              Target
    COMUNICATIVA

2.a. Qualità della
     strategia
     comunicativa

2.a...
2. QUALITA’                              Target
    COMUNICATIVA

2.a. Qualità della
     strategia
     comunicativa

2.a...
2. QUALITA’                                    Target
    COMUNICATIVA       L'IdV è      difficile da connotare       soc...
2. QUALITA’                                Temi caratterizzanti
    COMUNICATIVA
                          I pilastri prin...
2. QUALITA’
    COMUNICATIVA

2.b. Coerenza della
     strategia
     comunicativa

2.b.1 Messaggi
                       ...
2. QUALITA’
    COMUNICATIVA

2.b. Coerenza della                                 Il tono di voce usato dall’IdV è
     st...
2. QUALITA’
    COMUNICATIVA
                                               Lavoro
2.b. Coerenza della                Sani...
2. QUALITA’
    COMUNICATIVA
                          L’IdV     nelle    sue   battaglie
2.c. Qualità degli        eletto...
2. QUALITA’
    COMUNICATIVA
                            La forte personalizzazione del partito è in gran parte
2.c. Quali...
Di Pietro sta spettacolarizzando
2. QUALITA’                                      molte delle prese di posizione sue
    C...
3. QUALITA’ DELLA
    COMUNICAZIONE
    WEB
3.a. Caratterizzazione
     istituzionale

3.a.1 Informazioni sul
     partito...
3. QUALITA’ DELLA                                                 Nome
    COMUNICAZIONE                       Logo
    WE...
3. QUALITA’ DELLA
    COMUNICAZIONE
    WEB                                                Storia del partito

3.a. Caratt...
3. QUALITA’ DELLA
    COMUNICAZIONE                         Banner a
    WEB                                   rotazione
3...
3. QUALITA’ DELLA
    COMUNICAZIONE                             Spazio che
    WEB                                        ...
3. QUALITA’ DELLA
    COMUNICAZIONE
    WEB
3.a. Caratterizzazione
     istituzionale

3.a.3 Informazioni sui
     leader
...
3. QUALITA’ DELLA
     COMUNICAZIONE
     WEB
3.b. Qualità dei servizi
     partecipativi

3.b.1 Collegamenti a
     web 2...
3. QUALITA’ DELLA
     COMUNICAZIONE
     WEB
3.b. Qualità dei servizi
     partecipativi         Due forum dedicati rispe...
3. QUALITA’ DELLA
     COMUNICAZIONE                            Uno spazio dedicato ai comunicati
     WEB                ...
3. QUALITA’ DELLA
     COMUNICAZIONE
     WEB
3.c. Qualità dei servizi
     comunicativi

3.c.2 Discorsi, video e
     pos...
3. QUALITA’ DELLA
     COMUNICAZIONE
     WEB
3.c. Qualità dei servizi
     comunicativi

3.c.3 Opinion makers




       ...
4. ANALISI DELLA
    SCELTA GRAFICA
    E VISUALE                             Target:                    Marketing:

4.a. ...
4. ANALISI DELLA
     SCELTA GRAFICA
     E VISUALE

4.b. Analisi della qualità
     del visual

4.b.1 Originalità




   ...
4. ANALISI DELLA
     SCELTA GRAFICA
     E VISUALE

4.b. Analisi della qualità
     del visual

4.b.2 Coerenza




      ...
4. ANALISI DELLA
     SCELTA GRAFICA
     E VISUALE

4.c. Analisi della qualità
     dei messaggi

4.c.1 Capacità di sinte...
Pochi      punti    ben
4. ANALISI DELLA                            evidenziati bastano ad
     SCELTA GRAFICA            ...
Soltanto         tre
4. ANALISI DELLA                            immagini accostate,
     SCELTA GRAFICA                  ...
Un’immagine
4. ANALISI DELLA                            drammatica           e
     SCELTA GRAFICA                        ...
A livello locale sui
4. ANALISI DELLA                            media tradizionali si
     SCELTA GRAFICA                ...
Tra i gadget riservati ai
4. ANALISI DELLA             sostenitori     del    partito
     SCELTA GRAFICA          troviam...
4. ANALISI DELLA
     SCELTA GRAFICA
     E VISUALE

4.d. Analisi della qualità
     degli strumenti
     promozionali

4....
4. ANALISI DELLA
     SCELTA GRAFICA
     E VISUALE

4.d. Analisi della qualità
     degli strumenti
     promozionali

4....
Prima delle elezioni europee del 2009 l’Italia dei Valori
4. ANALISI DELLA             ha lanciato una campagna di marketi...
«Si vedono persone chiedere di vivere in un Paese più salubre ed altre
4. ANALISI DELLA              persone gioire per le...
5. MISURAZIONE                              Scala valori   Valutazione
    DELLE QUATTRO                              1-2 ...
5. MISURAZIONE             DIMENSIONE 2. – QUALITA’ COMUNICATIVA
    DELLE QUATTRO
    DIMENSIONI             Indice 2.a –...
5. MISURAZIONE             DIMENSIONE 4. – ANALISI DELLA SCELTA
    DELLE QUATTRO          GRAFICA E VISUALE
    DIMENSION...
5. MISURAZIONE
    DELLE QUATTRO
    DIMENSIONI                      DIMENSIONE         VALUTAZIONE
5.b. Determinazione de...
5. MISURAZIONE             DIMENSIONE 1. – INTRODUZIONE                 = 6,7
    DELLE QUATTRO
                          ...
5. MISURAZIONE             DIMENSIONE 2. –         QUALITA’ COMUNICATIVA        =7
    DELLE QUATTRO
                     ...
5. MISURAZIONE             DIMENSIONE 3. – QUALITA’ DELLA
    DELLE QUATTRO          COMUNICAZIONE WEB                    ...
5. MISURAZIONE             DIMENSIONE 4. – ANALISI DELLA SCELTA
    DELLE QUATTRO          GRAFICA E VISUALE              ...
6. VALUTAZIONE

6.a. Punti di forza


                       • Padronanza ed utilizzo molto
                       efficac...
6. VALUTAZIONE

6.b. Punti di debolezza




                           • Eccessiva aggressività e scarso
                 ...
6. VALUTAZIONE

6.c. Aree di
     implementazione


                        • Allargare il consenso al nord

             ...
Pur essendo un partito di recente costituzione l’Italia
7. GIUDIZIO FINALE   dei Valori fa della comunicazione politica un...
Innanzitutto agevolare l’evoluzione da movimento
7. GIUDIZIO FINALE   d’opinione a partito che esprime un’alternativa di
 ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Analisi dell comunicazione politica dell'idv

1,278
-1

Published on

ppt comunicazione politica idv

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,278
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
33
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Analisi dell comunicazione politica dell'idv

  1. 1. Corso di teoria e tecniche della comunicazione pubblica Corso integrativo – Laboratorio di comunicazione politica a.a. 2009-2010 Analisi della qualità della comunicazione dei principali partiti italiani e internazionali Luca Amigoni Alessio Colangelo Francesco Russo
  2. 2. Analisi della qualità della comunicazione del partito “Italia dei Valori” 11/5/2010 2
  3. 3. 1. INTRODUZIONE Italia dei Valori - Lista Di Pietro 1.a. Contesto è un movimento politico italiano di centro-sinistra socio-politico fondato il 21 marzo 1998 da Antonio di Pietro, ex- 1.a.1 Posizionamento magistrato fra i protagonisti dell'inchiesta Mani Pulite, politico indagine che nei primi anni novanta portò alla luce a livello nazionale un sistema di potere politico fondato sulla corruzione. Dopo l’esperienza fra “I Democratici”, si ricostituisce come partito autonomo il 27 aprile 2000. Risanando la divisione che li ha portati a presentarsi senza accordi alle elezioni politiche del 2001, torna nell'arco dell'alleanza di centro-sinistra di Romano Prodi, partecipando alle elezioni all'interno della coalizione dell'Unione nelle amministrative 2005 e nelle politiche 2006. Dalle elezioni politiche del 2008 ad oggi si è presentato in coalizione con il Partito Democratico tranne nelle europee del 2009 dato che si votava con il sistema proporzionale. Alessio Colangelo 3
  4. 4. 1. INTRODUZIONE Breve storia del partito 1.a. Contesto socio- politico • 1998: nascita del movimento 1.a.2 Cenni storici • 2001: Italia dei valori si presenta come partito autonomo alle elezioni politiche • 2005: entra a far parte della coalizione di centro- sinistra. • 2006: eletti 20 deputati e 5 senatori. • 2008 : alleanza col Partito Democratico di Veltroni, in quelle elezioni eletti 28 deputati e 14 senatori. • 2009 : elezioni europee Italia dei Valori raddoppia il risultato delle politiche di un anno prima, conquistando l’8% dei consensi, portando a Bruxelles e Strasburgo 7 eletti. Alessio Colangelo 4
  5. 5. 1. INTRODUZIONE Identità del partito 1.a. Contesto socio- politico • Forte personalizzazione: Antonio Di Pietro è l’Italia dei 1.a.3 Identità Valori. Storia personale dell’ex magistrato sempre in primo piano. • Per essere un partito di recente costituzione gode di buona base di intellettuali che sostengono il movimento (Marco Travaglio, Franca Rame, Dario Fo). • Improntato su una cultura riformista, cattolica sociale ed economica liberale. • Identità legata alla politica del fare, sostenuta da una matrice ideologica etica e morale, ha come obiettivo preminente la tutela dei diritti civili e la custodia dei principi di eguaglianza e sussidiarietà. Alessio Colangelo 5
  6. 6. 1. INTRODUZIONE Leadership 1.a. Contesto La leadership di Di Pietro ha raccolto sempre più consensi socio-politico grazie ad una dialettica ed una gestualità poco formale espressa anche in contesti istituzionali. Per contrastare il 1.a.4 Leadership governo attuale, Di Pietro ha portato avanti battaglie giuridiche legate al rispetto dei valori costituzionali e morali, adducendo a pretesto perfino lo scarso appoggio ricevuto dagli altri ambienti politici, attirando su di sé critiche anche dagli alleati del PD che l’hanno accusato di minare la stabilità dell’opposizione e di finire per fare il gioco di Berlusconi. L’Idv non presenta una vera e propria ideologia interna, così come dimostrabile nell’incapacità di collocare politicamente lo stesso leader. La maggior parte degli esponenti provengono dalla vecchia Democrazia Cristiana, come Leoluca Orlando, Fabio Giambrone e Mario Occhipinti. Altri hanno esperienze nel PCI come Franca Rame, Fabio Evangelisti, Pancho Pardi e Gianni Vattimo. Alessio Colangelo 6
  7. 7. 1. INTRODUZIONE Risultati elettorali 1.b. Analisi dello storico elettorale Fonte: Wikipedia Alessio Colangelo 7
  8. 8. 1. INTRODUZIONE Risultati elettorali 1.b. Analisi dello 9,0% storico elettorale 8,0% 7,0% 6,0% 5,0% 4,0% 3,0% 2,0% 1,0% 0,0% 2001 2004 2006 2008 2009 2010 risultato elettorale 3,9% 2,1% 2,3% 4,4% 8,0% 7,3% Alessio Colangelo 8
  9. 9. 1. INTRODUZIONE Stile di leadership 1.c. Analisi della Antonio Di Pietro ha in sè una vitalità che lo rende capacità di riconoscibile come persona che ha vissuto una propria leadership storia anche prima di calpestare i tappeti di Montecitorio. Qui sta il segreto del suo innegabile carisma. La forza di Di Pietro scaturisce dunque dal suo passato di ex poliziotto divenuto magistrato e protagonista di una vasta indagine sul potere italiano condotta nel nome della legalità violata. Di Pietro appare negli schemi popolari come un’alternativa speculare a Berlusconi: il giudice severo contro l’imprenditore disinvolto; il contadino in canottiera sul trattore contro il miliardario col jet privato. Entrambi di linguaggio schietto, col vezzo delle scivolate vissute come un andare verso il popolo. Una leadership populista insomma che trae la sua forza da sommovimenti emotivi. Alessio Colangelo 9
  10. 10. 2. QUALITA’ Obiettivi della strategia comunicativa COMUNICATIVA L'Italia dei Valori vuole integrare i tradizionali valori di 2.a. Qualità della libertà, uguaglianza, legalità e giustizia con i valori strategia nuovi del nostro tempo: pari opportunità, sviluppo comunicativa sostenibile, autogoverno, solidarietà e sussidiarietà, responsabilità, iniziativa, partecipazione 2.a.1 Obiettivi ed europeismo, nel quadro di un sempre piu’ avanzato federalismo europeo; obiettivi primari del partito sono la riforma dello Stato e della Pubblica Amministrazione, un reale federalismo, lo sviluppo di una sana economia di mercato, la realizzazione di uno Stato di diritto, libero dai conflitti di interessi, con una seria e concreta divisione e autonomia tra i poteri. Alessio Colangelo 10
  11. 11. 2. QUALITA’ Distribuzione territoriale dell’elettorato COMUNICATIVA 2.a. Qualità della strategia comunicativa 2.a.2 Target Fonte: Ministero dell’interno Alessio Colangelo 11
  12. 12. 2. QUALITA’ Target COMUNICATIVA 2.a. Qualità della strategia comunicativa 2.a.2 Target Fonte: Ipsos Alessio Colangelo 12
  13. 13. 2. QUALITA’ Target COMUNICATIVA 2.a. Qualità della strategia comunicativa 2.a.2 Target Fonte: Ipsos Alessio Colangelo 13
  14. 14. 2. QUALITA’ Target COMUNICATIVA L'IdV è difficile da connotare socialmente e territorialmente e sembra avere un profilo di consensi 2.a. Qualità della abbastanza eterogeneo e interclassista. Dal punto di strategia vista della distribuzione territoriale dell’elettorato si comunicativa nota una maggiore omogeneità rispetto ad altri partiti anche se vi è una chiara accentuazione del consenso al 2.a.2 Target Sud. L'IdV soffre meno del PD nella raccolta del consenso tra i ceti popolari, mentre soffre al pari del PD tra i lavoratori autonomi. Le percentuali ottenute tra coloro che hanno licenza elementare, licenza media o diploma sono tutte molto vicine alla media nazionale. L'IdV si mostra estremamente più forte della media tra i laureati, che comunque è la categoria in cui il centrosinistra nel suo complesso raccoglie i maggiori consensi. L’IDV si rivolge per lo più ad un pubblico giovane, ma anche ai lavoratori e a persone con solidi valori morali, sensibili al tema della legalità. Raccoglie gran parte dell’elettorato della sinistra “scontenta” del PD e che vuole più azioni concrete. Alessio Colangelo 14
  15. 15. 2. QUALITA’ Temi caratterizzanti COMUNICATIVA I pilastri principali del programma politico sono: 2.a. Qualità della strategia • Democrazia comunicativa • Libertà • Legalità 2.a.3 Temi • Informazione caratterizzanti Dal blog di Antonio Di Pietro, si può notare come i temi programmatici siano incentrati su: • Economia • Sicurezza • Salute • Educazione • Ambiente • Energia • Protezione • Pari diritti Alessio Colangelo 15
  16. 16. 2. QUALITA’ COMUNICATIVA 2.b. Coerenza della strategia comunicativa 2.b.1 Messaggi In questi due esempi di messaggi è evidente la coerenza degli stessi con l’identità fortemente personalizzata del partito e con i temi caratterizzanti della propria strategia comunicativa. Alessio Colangelo 16
  17. 17. 2. QUALITA’ COMUNICATIVA 2.b. Coerenza della Il tono di voce usato dall’IdV è strategia spesso aggressivo, con comunicativa frequenti attacchi alle forze di opposizione ma anche verso gli 2.b.2 Tono di voce alleati. Frequente l’uso di proverbi, metafore e similitudini: “Soro guarda il dito invece di guardare la luna. Infatti, invece di dire che Di Pietro ha alzato la voce, dica al suo Pd di non abbassare la guardia” Corriere della Sera 24/06/2008 Alessio Colangelo 17
  18. 18. 2. QUALITA’ COMUNICATIVA Lavoro 2.b. Coerenza della Sanità Istruzione strategia Ambiente Ricerca comunicativa 2.b.3 Parole chiave Giustizia Sicurezza Legalità Trasparenza Diritti Economia Alessio Colangelo 18
  19. 19. 2. QUALITA’ COMUNICATIVA L’IdV nelle sue battaglie 2.c. Qualità degli elettorali utilizza gli strumenti strumenti di del marketing politico-elettorale marketing delle campagne post-moderne e contemporaneamente tecniche 2.c.1 Mediatizzazione tradizionali unidirezionali quali volantini, brochure e manifesti per la propaganda esterna. Alessio Colangelo 19
  20. 20. 2. QUALITA’ COMUNICATIVA La forte personalizzazione del partito è in gran parte 2.c. Qualità degli dovuta alla figura carismatica di Antonio Di Pietro la strumenti di cui leadership e storia continuano a essere centrali marketing nell’IdV. 2.c.2 Personalizzazione Nonostante Di Pietro abbia più volte dichiarato che, data la maturità politica del partito di cui è fondatore era tempo ormai di togliere il suo nome dal simbolo, di fatto questo rimarrà tale almeno fino alle politiche del 2013. Alessio Colangelo 20
  21. 21. Di Pietro sta spettacolarizzando 2. QUALITA’ molte delle prese di posizione sue COMUNICATIVA e del suo partito. Ha capito che in Italia gran parte dei cittadini si 2.c. Qualità degli informa solo tramite la televisione strumenti di ed in particolare attraverso quello marketing che passa nei telegiornali. 2.c.3 Spettacolarizzazione La spettacolarizzazione è quindi funzionale alla visibilità nei Tg della sera. E’ la visibilità che genera attenzione e a lungo termine consenso elettorale. Alessio Colangelo 21
  22. 22. 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE WEB 3.a. Caratterizzazione istituzionale 3.a.1 Informazioni sul partito La comunicazione web dell’IdV si realizza attraverso il portale www.italiadeivalori.it che è il centro dell'informazione di partito e da cui si raggiungono tutte le altre presenze sul web come ad esempio tutti i siti delle sedi regionali (es. www.idvlombardia.it) o i vari blog, forum e social network Luca Amigoni 22
  23. 23. 3. QUALITA’ DELLA Nome COMUNICAZIONE Logo WEB Search 3.a. Caratterizzazione box istituzionale 3.a.1 Informazioni sul Organigramma partito L’IdV presenta un sito in cui tutte le dimensioni comunicative sono state sviluppate in maniera equilibrata. Pur con una grafica forse poco accattivante risulta molto ordinato, completo e di facile navigazione. Molto ricco di contenuti informativi ben presentati con messaggi dotati di forte carica persuasiva. Link a contenuti istituzionali Luca Amigoni 23
  24. 24. 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE WEB Storia del partito 3.a. Caratterizzazione istituzionale Agenda degli 3.a.1 Informazioni sul incontri partito Il sito propone due modalità di adesione: il tesseramento vero e proprio e il sostegno attraverso un kit di gadget gratuiti. Link per i sostenitori Interessante la declinazione in prima persona del claim “IO SOSTENGO”. Luca Amigoni 24
  25. 25. 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE Banner a WEB rotazione 3.a. Caratterizzazione istituzionale 3.a.2 Informazioni sulla identità Nella headline del sito è presente un banner a rotazione che propone di volta in volta il programma del partito e i suoi temi principali con materiale scaricabile direttamente. I temi di attualità vengono invece approfonditi nella parte centrale della pagina web. Luca Amigoni 25
  26. 26. 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE Spazio che WEB promuove il blog 3.a. Caratterizzazione istituzionale Spazio dedicato 3.a.3 Informazioni sui leader ai parlamentari Frequenti i collegamenti al blog di Antonio Di Pietro www.antoniodipietro.com Nel sito sono ben presentati tutti i parlamentari eletti, gli amministratori locali e i responsabili dei vari dipartimenti con i relativi recapiti per un eventuale contatto. Luca Amigoni 26
  27. 27. 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE WEB 3.a. Caratterizzazione istituzionale 3.a.3 Informazioni sui leader Per ogni parlamentare oltre alla presenza di informazioni biografiche e politiche complete è anche prevista la possibilità di instaurare un dialogo diretto ponendo dei quesiti. Luca Amigoni 27
  28. 28. 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE WEB 3.b. Qualità dei servizi partecipativi 3.b.1 Collegamenti a web 2.0 Facebook, Twitter, YouTube, Feed RSS: la presenza dell’IdV e del suo leader nel web 2.0 è decisamente marcata. E’ disponibile anche il giornale online del partito al sito www.orizzontinuovi.org Luca Amigoni 28
  29. 29. 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE WEB 3.b. Qualità dei servizi partecipativi Due forum dedicati rispettivamente ai giovani e alle donne. 3.b.2 Capacità di coinvolgimento Possibilità di dialogare scrivendo i propri commenti direttamente negli spazi dedicati all’attualità. Luca Amigoni 29
  30. 30. 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE Uno spazio dedicato ai comunicati WEB stampa del partito consultabili sia in ordine cronologico che per categoria. 3.c. Qualità dei servizi comunicativi 3.c.1 Comunicati stampa e newsletter E’ prevista la possibilità di iscriversi ad una newsletter ricevendola quotidianamente nella propria casella e-mail. Data la caratteristica di questi servizi offerti il sito è praticamente mantenuto costantemente aggiornato. Luca Amigoni 30
  31. 31. 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE WEB 3.c. Qualità dei servizi comunicativi 3.c.2 Discorsi, video e possibilità di scaricare materiale Sul canale IdV Channel di elettorale YouTube è possibile guardare tutti i discorsi dei leader del partito e condividerli sui principali Social Network. Dal sito è possibile scaricare il materiale elettorale per le campagne attive al momento. Luca Amigoni 31
  32. 32. 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE WEB 3.c. Qualità dei servizi comunicativi 3.c.3 Opinion makers Nella navigazione quotidiana dei blogger il blog di Di Pietro si incrocia spesso con quelli di opinion makers come Beppe Grillo (comico, opinionista e attore teatrale, cinematografico, televisivo nonché blogger) e Marco Travaglio (giornalista). I temi che accomunano gli opinion makers e il partito sono prevalentemente la giustizia, l’economia e l’informazione. Luca Amigoni 32
  33. 33. 4. ANALISI DELLA SCELTA GRAFICA E VISUALE Target: Marketing: 4.a. Analisi del concept ITALIA Di PIETRO Comunicazione: dei VALORI Il concept della comunicazione dell’IdV si esprime attraverso tre elementi correlati: • il target: l’ITALIA, tutto il popolo italiano • l’obiettivo della comunicazione: l’affermazione dei VALORI di libertà, giustizia e pace • l’obiettivo di marketing: stimolare la condivisione dei valori comunicati e quindi il senso di appartenenza al movimento e alle sue idee anche attraverso l’identificazione con il suo leader DI PIETRO Luca Amigoni 33
  34. 34. 4. ANALISI DELLA SCELTA GRAFICA E VISUALE 4.b. Analisi della qualità del visual 4.b.1 Originalità Il gabbiano è il simbolo della libertà, esprime il sentimento di appartenenza e la possibilità di poter compiere determinate scelte. I colori dell’arcobaleno sottolineano i valori di “Pace” e “Giustizia”. Luca Amigoni 34
  35. 35. 4. ANALISI DELLA SCELTA GRAFICA E VISUALE 4.b. Analisi della qualità del visual 4.b.2 Coerenza Il logo riportato in tutte le forme di comunicazione da’ coerenza e riconoscibilità immediata. Spesso viene aggiunta anche l’immagine dello stesso Di Pietro a sottolineare maggiormente la coerenza del tema trattato. Luca Amigoni 35
  36. 36. 4. ANALISI DELLA SCELTA GRAFICA E VISUALE 4.c. Analisi della qualità dei messaggi 4.c.1 Capacità di sintesi Il tema della legalità è ben rappresentato dalla sola immagine carismatica dello stesso Di Pietro. La possibilità di approfondire il tema è garantita dalla presenza dei riferimenti ai siti web del partito. Luca Amigoni 36
  37. 37. Pochi punti ben 4. ANALISI DELLA evidenziati bastano ad SCELTA GRAFICA illustrare gli obiettivi E VISUALE di una campagna 4.c. Analisi della qualità referendaria in corso. dei messaggi 4.c.2 Chiarezza espositiva Luca Amigoni 37
  38. 38. Soltanto tre 4. ANALISI DELLA immagini accostate, SCELTA GRAFICA una mano che tenta E VISUALE di raggiungere un 4.c. Analisi della qualità bicchier d’acqua nel dei messaggi deserto, per rendere immediata la 4.c.3 Immediatezza comprensione del tema. Luca Amigoni 38
  39. 39. Un’immagine 4. ANALISI DELLA drammatica e SCELTA GRAFICA inquietante ma di E VISUALE sicuro effetto per 4.c. Analisi della qualità caratterizzare un dei messaggi tema incentrato sui rischi per la salute e 4.c.4 Capacità la vita. emozionale Luca Amigoni 39
  40. 40. A livello locale sui 4. ANALISI DELLA media tradizionali si SCELTA GRAFICA nota spesso una E VISUALE mancanza di 4.d. Analisi della qualità coerenza grafica degli strumenti rispetto alla promozionali comunicazione istituzionale anche se 4.d.1 Media tradizionali a volte ciò è riconducibile al fatto che si tratta di materiali utilizzati per scopi differenti (es. l’annuncio di un dibattito pubblico). Luca Amigoni 40
  41. 41. Tra i gadget riservati ai 4. ANALISI DELLA sostenitori del partito SCELTA GRAFICA troviamo anche magliette, E VISUALE card e spille che sono articoli 4.d. Analisi della qualità sempre molto ambiti e che degli strumenti sicuramente stimolano il promozionali senso di appartenenza. Lo sfruttamento anche di 4.d.2 Media alternativi questi mezzi non tradizionali è molto importante per allargare la base degli elettori. Luca Amigoni 41
  42. 42. 4. ANALISI DELLA SCELTA GRAFICA E VISUALE 4.d. Analisi della qualità degli strumenti promozionali 4.d.3 Web 2.0 La nutrita presenza dell’IdV nel web 2.0 ha già prodotto buoni risultati. Tra i partiti politici italiani questo è quello che ha saputo gestire efficacemente questo moderno canale di comunicazione trasformandolo in un successo. Luca Amigoni 42
  43. 43. 4. ANALISI DELLA SCELTA GRAFICA E VISUALE 4.d. Analisi della qualità degli strumenti promozionali 4.d.4 Viral marketing «Si vedono cose che voi umani non potreste immaginare. Si vedono imprenditori invitare i disoccupati a non stare “con le mani in mano” e giovani volenterosi inventarsi gli impieghi più assurdi per sopravvivere. [...] In Italia si vedono cose strane. Dicci quella che vedi tu» Luca Amigoni 43
  44. 44. Prima delle elezioni europee del 2009 l’Italia dei Valori 4. ANALISI DELLA ha lanciato una campagna di marketing virale con la SCELTA GRAFICA creazione del sito www.sivedonocosestrane.it E VISUALE Tutto ruota intorno a tre video che giocano sul tema 4.d. Analisi della qualità della crisi e sulle parole del presidente del consiglio degli strumenti secondo cui gli italiani dovrebbero rimboccarsi le promozionali maniche e inventarsi un lavoro. 4.d.4 Viral marketing I tre video sono: “Uno schiaffo, un euro”, “pubblicità umana” e “uomo doccia”: tutti pensati, girati e montati cercando di essere il più possibile “mimetici” dell’amatorialità della maggior parte dei video caricati su You Tube e simili. Attualmente il sito è stato sostituito da un apposito canale su YouTube che porta lo stesso nome e su cui sono stati caricati altri video relativi alle battaglie più recenti dell’IdV che oggi si sono aggiunte nel claim del canale: Luca Amigoni 44
  45. 45. «Si vedono persone chiedere di vivere in un Paese più salubre ed altre 4. ANALISI DELLA persone gioire per le centrali nucleari. Si vede la Costituzione garantire la SCELTA GRAFICA libertà di stampa e un signore spingere per eliminarla. E poi ancora: crisi per E VISUALE tutti e leggi per uno solo, tagli alla ricerca e cuciture per le banche, grandi opere e piccoli inganni.» 4.d. Analisi della qualità degli strumenti promozionali Si sono aggiunti 2 video: “Alzi la mano chi non ha 4.d.4 Viral marketing paura di essere intercettato” e: “Nucleare - effetti” I cinque filmati hanno totalizzato complessivamente quasi 80.000 visualizzazioni. Luca Amigoni 45
  46. 46. 5. MISURAZIONE Scala valori Valutazione DELLE QUATTRO 1-2 insufficiente DIMENSIONI 3-4 scarso 5.a. Assegnazione di un 5 sufficiente punteggio ad ogni indice 6-7 discreto 8-9 buono DIMENSIONE 1. - INTRODUZIONE Indice 1.a – Analisi del contesto socio-politico = 6 Indice 1.b – Analisi dello storico elettorale =7 Indice 1.c – Analisi della capacità di leadership = 7 Francesco Russo 46
  47. 47. 5. MISURAZIONE DIMENSIONE 2. – QUALITA’ COMUNICATIVA DELLE QUATTRO DIMENSIONI Indice 2.a – Qualità della strategia comunicativa = 7 5.a. Assegnazione di un Indice 2.b – Coerenza della strategia comunicativa = 7 punteggio ad ogni Indice 2.b – Qualità degli strumenti di marketing =7 indice DIMENSIONE 3. – QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE WEB Indice 3.a – Caratterizzazione istituzionale =8 Indice 3.b – Qualità dei servizi partecipativi =9 Indice 3.c – Qualità dei servizi comunicativi =8 Francesco Russo 47
  48. 48. 5. MISURAZIONE DIMENSIONE 4. – ANALISI DELLA SCELTA DELLE QUATTRO GRAFICA E VISUALE DIMENSIONI Indice 4.a – Analisi del concept = 7 5.a. Assegnazione di un Indice 4.b – Analisi della qualità del visual =6 punteggio ad ogni indice Indice 4.c – Analisi della qualità dei messaggi = 7 Indice 4.d – Analisi della qualità degli strumenti promozionali = 7 Francesco Russo 48
  49. 49. 5. MISURAZIONE DELLE QUATTRO DIMENSIONI DIMENSIONE VALUTAZIONE 5.b. Determinazione dei 6,7 punteggi delle quattro dimensioni 1. INTRODUZIONE 2. QUALITA’ COMUNICATIVA 7,0 3. QUALITA’ DELLA COMUNICAZIONE WEB 8,3 4. ANALISI DELLA SCELTA GRAFICA E VISUALE 6,8 Francesco Russo 49
  50. 50. 5. MISURAZIONE DIMENSIONE 1. – INTRODUZIONE = 6,7 DELLE QUATTRO Partito di recente costituzione ma già ben affermato. DIMENSIONI Identità precisa su cui pesa ancora eccessivamente la 5.c. Descrizione dei figura del suo leader. Fatica a ricevere consenso ed risultati ottenuti appoggio da altri movimenti. Dopo un buon esordio nel dall’analisi degli 2001 ha subito una flessione fino al 2006. Dal 2008, indici di ogni anno in cui si è coalizzato col PD, registra una dimensione sostanziale crescita. La leadership del partito deriva dalla figura molto carismatica di Antonio Di Pietro. Ciò è sicuramente un vantaggio, nell’attuale contesto dove la politica ha perso la connotazione ideologica per orientarsi ad un’estrema personalizzazione, mentre potrebbe divenire un problema in un’ottica di lungo periodo. Francesco Russo 50
  51. 51. 5. MISURAZIONE DIMENSIONE 2. – QUALITA’ COMUNICATIVA =7 DELLE QUATTRO Obiettivi espressi con chiarezza, l’IdV si rivolge agli DIMENSIONI “scontenti” della sinistra tradizionale. Il target è ben 5.c. Descrizione dei distribuito sul territorio anche se con una prevalenza al risultati ottenuti Centro-Sud. Difficoltà nella copertura della classe dei dall’analisi degli lavoratori autonomi ma riscuote un consenso superiore indici di ogni alla media tra i laureati. Nel programma e di dimensione conseguenza nella comunicazione andrebbe dato maggior rilievo ai temi dell’istruzione e della bio-etica. Messaggi sempre coerenti con i temi che caratterizzano la politica del partito. A volte i toni risultano un po’ troppo diretti e aggressivi. Eccellente utilizzo di tutti i mezzi di comunicazione disponibili sia tradizionali che moderni. Comunicazione strategicamente connotata da una spiccata personalizzazione. Le difficoltà di accesso agli spazi televisivi vengono superate tramite la spettacolarizzazione attuata molto efficacemente da Di Pietro. Francesco Russo 51
  52. 52. 5. MISURAZIONE DIMENSIONE 3. – QUALITA’ DELLA DELLE QUATTRO COMUNICAZIONE WEB = 8,3 DIMENSIONI Presenza sul web molto curata e diversificata. 5.c. Descrizione dei Informazioni complete e ben presentate. Navigazione risultati ottenuti facile e intuitiva. Identità molto ben rappresentata con dall’analisi degli ampi spazi dedicati a tutti i propri parlamentari. indici di ogni Marcata presenza su tutte le piattaforme web 2.0, ben dimensione integrata con forum dedicati a target specifici e spazi di comunicazione aperti alla community. Servizi improntati alla massima trasparenza, costantemente aggiornati e disponibili. Opinion makers a volte troppo aggressivi. Francesco Russo 52
  53. 53. 5. MISURAZIONE DIMENSIONE 4. – ANALISI DELLA SCELTA DELLE QUATTRO GRAFICA E VISUALE = 6,8 DIMENSIONI Concept molto chiaro in cui gli obiettivi di marketing 5.c. Descrizione dei sembrano prevalere su quelli comunicativi. risultati ottenuti Logo che in alcuni suoi elementi appare poco originale dall’analisi degli ma ben utilizzato per dare coerenza a tutto il materiale indici di ogni prodotto che risulta immediatamente riconoscibile. dimensione Buona capacità di sintesi con messaggi chiari e di grande immediatezza. Campagne realizzate dalle sedi regionali non sempre coerenti con quelle istituzionali. Interessante la diversificazione tra la campagna di tesseramento e la campagna di sostegno in cui si fa omaggio di un kit contenente alcuni gadget. Gestione efficace degli strumenti messi a disposizione dal web 2.0 e coraggioso utilizzo del viral marketing. Francesco Russo 53
  54. 54. 6. VALUTAZIONE 6.a. Punti di forza • Padronanza ed utilizzo molto efficace di tutti i mezzi di comunicazione disponibili • Presenza sul web molto curata e diversificata • Gestione strategica della presenza sulle piattaforme web 2.0 Francesco Russo 54
  55. 55. 6. VALUTAZIONE 6.b. Punti di debolezza • Eccessiva aggressività e scarso appoggio dagli altri movimenti • Eccessiva identificazione con Di Pietro potrebbe diventare un rischio Francesco Russo 55
  56. 56. 6. VALUTAZIONE 6.c. Aree di implementazione • Allargare il consenso al nord • Sviluppare maggiormente i temi dell’istruzione, della bioetica e politiche economiche e fiscali • Migliorare i rapporti di coalizione • Contenere l’aggressività • Rivedere l’opportunità della presenza del nome di Di Pietro nel logo Francesco Russo 56
  57. 57. Pur essendo un partito di recente costituzione l’Italia 7. GIUDIZIO FINALE dei Valori fa della comunicazione politica uno dei propri strumenti strategici e le buone valutazioni ricevute in tutte le dimensioni comunicative analizzate lo dimostrano. D’altronde questo risulta evidente anche dal successo ottenuto in soli nove anni di storia. Punto di forza della strategia comunicativa dell’IdV è sicuramente la presenza marcata e diffusa nella rete di cui viene fatto un uso sapiente anche per contrastare le difficoltà di accesso agli spazi televisivi. Ciò consente di raccogliere consenso in un’area prevalentemente giovanile poco presidiata da altri partiti e che avrà maggior sviluppo in futuro rispetto ai mezzi tradizionali. I punti di debolezza della politica e conseguentemente anche della comunicazione del partito sono già ben noti anche ai suoi esponenti che li hanno enunciati anche nell’ultimo congresso nazionale tenutosi a Roma lo scorso Febbraio. Luca Amigoni, Alessio Colangelo, Francesco Russo 57
  58. 58. Innanzitutto agevolare l’evoluzione da movimento 7. GIUDIZIO FINALE d’opinione a partito che esprime un’alternativa di governo e conseguentemente programmare il turn-over della propria classe dirigenziale. In secondo luogo l’uso frequente di una politica “strillata” rende difficile costruire coalizioni e ricevere appoggi esterni. Tutto ciò nell’ambito comunicativo significa rivedere la presenza del nome di Di Pietro nel simbolo del partito e ridurre la presenza della sua immagine nei messaggi oltre ad un graduale abbassamento dei toni. Sarebbe inoltre necessario mettere in pratica delle strategie per allargare il consenso nelle regioni del nord dove il centro-sinistra è sottorappresentato, vale a dire Lombardia e Veneto. Obiettivo non impossibile per l’IdV a patto di definire meglio alcuni temi sociali e di politica economica e fiscale oggi insufficientemente sviluppati. Luca Amigoni, Alessio Colangelo, Francesco Russo 58
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×