Your SlideShare is downloading. ×
Cosa intendiamo quando diciamo rete
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Cosa intendiamo quando diciamo rete

1,040
views

Published on

Introduzione all'evento "Civicita': una citta' in rete tra locale e globale", organizzato da Ecosistema 2.0 al VeneziaCamp, 24 Ottobre 2009

Introduzione all'evento "Civicita': una citta' in rete tra locale e globale", organizzato da Ecosistema 2.0 al VeneziaCamp, 24 Ottobre 2009


0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,040
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Civicita: una cittaintermedia tra locale eglobaleIncontro nellambito del VeneziaCamp, dedicatoal tema della Cittadinanza Digitale Venezia, LArsenale, 24 Ottobre 2009
  • 2. Di cosa parliamo adesso Cosa intendiamo quando diciamo rete ? Le parole, infatti, cambiano la percezione delle cose e degli eventi. 2 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 3. Il territorio e rete 3 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 4. Internet e la Rete 4 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 5. Internet + Territorio Internet e Territorio costituiscono un unico “habitat” perche gli “abitanti” sono gli stessi e la “rete” e il modello di popolamento di questo ecosistema “aumentato” 5 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 6. La Rete, modello di sviluppo sostenibileUtenti internet totali (1995-2010) : Enterprise 2.0 (2006) Web 1.0 Flop New Economy (2001) Social Network (2002) Web 2.0 (2004) 2009 Www (1991) – Linux (1991) Google (1998) Newsgroup (1988) Blog (1997)Email (1978) Web 2.0 6 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 7. Internet + Territorio il Territorio e il luogo del fare (qui lessere ce lo siamo persi) la Rete e il luogo dellessere (qui al fare non ci siamo ancora arrivati) nellecosistema aumentato (2.0) possiamo ritrovare la potenza di essere + fare 7 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 8. La Rete non e solo “conversare”... 8 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 9. Cluetrain: 95 tesi, non una 1 “ . I mercati sono conversazioni” ... 9 “ . Queste conversazioni in rete stanno facendo nascere nuove forme di organizzazione sociale e un nuovo scambio della conoscenza”. 9 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 10. Nuove forme di organizzazione sociale da... individuo massa 10 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 11. Nuove forme di organizzazione sociale a... persona noi 11 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 12. Nuove forme di organizzazione sociale e NON a... utente “Tutti” 12 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 13. Quali principi regolatori ? fiducia liberta condivisione generosita capitale sociale reputazione reciprocita trasparenza (di rete) inclusione autodeterminazione (autopoiesi) 13 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 14. Capitale Sociale“il capitale sociale si riferisce a quei beni tangibili che hanno valorepiù di ogni altro nella vita quotidiana delle persone: precisamente, labuona volontà, l’appartenenza ad organizzazioni, la solidarietà e irapporti sociali tra individui e famiglie che compongono un’unitàsociale” - Linda Hanifan, 1920Gary Becker, Premio NobelEconomia, 1992 per I suoistudi sul capitale sociale 14 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 15. Capitale sociale e sviluppo sostenibile In una rete (che funziona)il capitale sociale aumenta sempre 15 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 16. Capitale sociale e sviluppo sostenibile In una rete che NON funziona il capitale sociale diminuisce e la rete si spezza 16 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 17. Regola doro (etica) NON fare agli altri quello cheNON vorresti fosse fatto a te stesso o ancheFai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te stesso ovvero i diritti di ciascuno sono un dovere per laltro ovvero La giustizia e un diritto e dovere di ciascuno di noi 17 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 18. Regola doro (etica) fiducia liberta condivisione responsabilita giustizia non violenza reciprocita tolleranza solidarieta (di rete) uguaglianza etica globale 18 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 19. Reciprocita (di rete) ...o reciprocita indirettaSe faccio qualcosa per te, troverai naturale fare qualcosa per un altroSe faccio qualcosa per te,un altro trovera naturale fare qualcosa per me 19 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 20. Bene comune ➢ Bene costituito da – conoscenza – fiducia – capacita di relazione Se io do 1 alla rete, e tutti danno 1 alla rete, abbiamo tutti insieme un “bene comune” pari a quanti siamo➢ (*) Elinor Ostrom, Oliver Williamson, Premio Nobel 2009 20 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 21. Le dinamiche dominanti John Nash, Premio Nobel nel 1994 21 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 22. Il dilemma del prigioniero ➢ Il miglior vantaggio per se stessi ➢ in certe condizioni ➢ si ottiene considerando il vantaggio del sistema➢ confessando rischia 0 o 6 anni, non confessando rischia 1 o 7 anni 22 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 23. E tutto aperto e condiviso?e tutta questione di differenti gradienti osmotici 23 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 24. Abitiamo il nuovo habitatInspirazione:0) Gino Tocchetti: Cosa intendiamo quando diciamo rete?;1) Sergio Los: Voglia di civicita;2) Stefano Rossi: Governare reti, governare con le reti;3) Maurizio Salamone: Modelli collaborativi: dal mondo naturalealla chiave simbolica;4) Sophia Los: Riti per reti; 24 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 25. Abitiamo il nuovo habitatEspirazione:5) Federica Festi: Land through the social web;6) Mattia Ballan: Rubano citizens - cittadini 2.0;7) Barbara Zen: Coworking project: il lavoro nomade;8) Samuel Gentile: Startgreen: come la rete aiuta a crearenuova impresa;9) Dario Bonaldo: Energie rinnovabili e valore sociale: unmodello abilitato della rete;10) Matteo Brunati: Internet delle cose veneziane;11) Stefano Schiavo: Lean 2.0: un approccio integrato perlinnovazione organizzativa 25 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 26. Ecosistema 2.0 ecosistema20.ning.com info@ecosistema20.org gino.tocchetti@gmail.com skype: gino.tocchetti knowwing: conoscenza collaborazione innovazione info@knowwing.it 26 Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009
  • 27. 27Civicita: una citta intermedia tra locale e globale, VeneziaCamp, 24 ottobre 2009