Il fotovoltaico in Italia senza incentivi - Strategie e modello di business
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Il fotovoltaico in Italia senza incentivi - Strategie e modello di business

on

  • 730 views

Slides dell'intervento di D.Percopo al Convegno HFV "Il fotovoltaico in Italia senza incentivi" del 22 novembre 2012

Slides dell'intervento di D.Percopo al Convegno HFV "Il fotovoltaico in Italia senza incentivi" del 22 novembre 2012

Statistics

Views

Total Views
730
Slideshare-icon Views on SlideShare
714
Embed Views
16

Actions

Likes
0
Downloads
17
Comments
0

3 Embeds 16

https://twitter.com 8
https://si0.twimg.com 7
https://twimg0-a.akamaihd.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Il fotovoltaico in Italia senza incentivi - Strategie e modello di business Il fotovoltaico in Italia senza incentivi - Strategie e modello di business Presentation Transcript

    • Il fotovoltaico in Italia senza incentivi Strategie e modello di business HFV Roma, 22 novembre 2012
    • Le rinnovabili rappresentano quasi la metà dellanuova capacità di generazione installata al 2035 Capacità di generazione globale installata ed evoluzione per tecnologia Fonte: IEA – World Energy Outlook 2011 2
    • Il fotovoltaico ha raggiunto circa 70 GW di capacitàinstallata nel mondo e si prevede che arrivi tra i 200 ei 340 GW al 2016 Evoluzione della potenza globale installata nel 2000-2016 in GW Scenario Alto Scenario Basso Fonte: EPIA – Verona Solar Expo 2012 3
    • In Europa è installata oltre il 75% della capacitàmondiale Evoluzione della potenza globale installata nel 2010-2011 (GW) 69,7 1,7 5,1 11,2 40,0 1,2 2,8 6,2 51,7 29,8 2010 2011 Altro America Asia Europa Fonte: EPIA – Global Market Outlook 2016 4
    • In Italia nel 2011 sono stati raggiunti 41,3 GW dipotenza da FER, con un’incidenza della produzionesui consumi elettrici del 24% Evoluzione della potenza installata da FER (MW) Incidenza produzione su consumi elettrici: 24% Fonte: GSE 5
    • Ad aprile 2012 le FER in Sicilia sono diventate laprincipale fonte di copertura del fabbisogno Copertura del fabbisogno con FER Fonte: Terna 6
    • La nuova SEN ha identificato 7 priorità di sviluppo … Fonte: La Nuova Strategia Energetica Nazionale – Documento per Consultazione Pubblica 7
    • … con risultati attesi al 2020 che prevedonoun’evoluzione graduale ma significativa del sistema Contenimento dei consumi primari rispetto al 2012 del 4% e incremento dei consumi elettrici da fonti rinnovabili al 38% (23% nel 2010) Fonte: MSE 8
    • Il mercato italiano dei player indipendenti è ancora moltoframmentato Ca. 1.100MW*: pari al 35% ca. del mercato degli impianti FV di taglia industriale 300 MW 250 241 200 150 150 100 85 76 72 60 57 57 53 50 50 48 44 43 50 38 37 28 0 NOTA: PREVISIONI A FINE 2012 FONTE: analisi siti web 9 * Solo operatori indipendenti con più di 20MW di impianti
    • L’obiettivo di HFV: divenire leader del settore dell’energiasolare tra gli operatori industriali indipendenti DESCRIZIONE TARGET INIZIALE • Realizzare e gestire impianti di energiaInvestimenti e solare, guidando lo sviluppo e la attività concentrazione del settore 100 M€ di investimento (equity) • Tecnologia: solare fotovoltaico Impianti • Tipologia: impianti a terra, su edifici e serre fotovoltaiche • Regioni: Italia Centro-Meridionale (in prevalenza) 10
    • HFV ha due azionisti di riferimento e controlla direttamente le società di scopo proprietarie degli impianti Principali investitori Partner tecnico Partner tecnico 49,75% 49,75% 0,25% 0,25%100% 100% 100% 100% 100% 80% 100% Soleto Città San Marco Pontenure Hfv Solenergy Akralux Alma* del Sole Solar Solar Sammichele 4,9 MW 10,4 MW 2,0 MW 2,8 MW 4,4 MW 14,6 MW 1,0 MW 100% 100% 100% 100% 100% Castellaneta HFV Solar Life Victoria Solar NES** Solar Montenero Energy 14,0 MW 2,3 MW 3,5 MW 4,0 MW 7,1 MW * 3 SPV: Alma Lao (2,6MW), Alma Sybaris (6MW) e Alma Bruca (6MW) ** Include 4 SPV: Sternatia Città del Sole (1MW), Grecia Solar (1MW), Carpignano Città del Sole (1MW) 11 e Carpignano1 Città del Sole (1MW)
    • HFV ha oltre 70MW di impianti localizzati in 4 aree geografiche Evoluzione potenza installata (MW) Localizzazione impianti 71 10MW 56,2 6MW 36MW 15 2009 2010 2011 Novembre 19MW 2012nr.impianti 0 3 17 23 12
    • Nel 2011 raggiunti 25M€ di ricavi e 20M€ di EBITDA, con unobiettivo nel 2012 di ca. 50M€ di ricavi e 40M€ di EBITDA Euro Milioni Ricavi Ebitda ~ 50 ~ 40 25 20 2011 Budget 2012* UTILE NETTO 1,6 1,0 CIN 180,0 330,0 PFN 110,0 230,0 EQUITY 70,0 100,0 * Valori annualizzati considerando 12 mesi di produzione degli impianti di proprietà a fine anno 13
    • Completato il piano investimenti, il nostro focus èl’ottimizzazione delle operations 2012 2012 / 2014 PIANO INVESTIMENTI OTTIMIZZAZIONE IMPIANTI • Acquisto “mirato” impianti in esercizio • Miglioramento performance tecnica (PR e disponibilità), facilitato da: • Organizzazione e procedure operative • Sistema di monitoraggio • Know.how tecnico • Ridefinizione contratti di esercizio e manutenzione impianti • Rifinanziamento 14
    • Nei prossimi dieci anni i costi del FV si potrannoridurre di un ulteriore 40%Evoluzione tecnologie  Riduzione costi – aree di interventoproduttive 12% Riduzione beni  40% di consumo e  miglioramento  processi  produttivi 9% Strutture,  cabinati, … Miglioramento  processi di  7% approvv.to Riduz.ne quantità e  6% costo 6% Tecnologia Produttività Progettazione Procurement Silicio La riduzione costi sarà guidata dall’adozione di processi e metodi di produzione tipici di settori più maturi Fonte: EPIA (Solar Photovoltaics) e McKinsey (Solar Power) 15
    • A breve il costo di generazione da fotovoltaico saràpari a quello di un impianto a gas a ciclo combinato LCOE – Levelised Cost of Electricity, €/kWh LCOE HFV per impianto a terra in Sicilia Gas a ciclo combinato Range FV Costo FV Il costo degli impianti più competitivi (scala industriale e localizzazione in Italia Meridionale) sarà inferiore agli impianti a gas a ciclo combinato 16 Fonte: EPIA
    • Il fattore chiave dello sviluppo delle FER è la flessibilità Partecipare alla programmazione della potenza necessaria alla rete elettrica Allargare la Dispacciamento Sfruttare al megliopossibilità di utilizzo le disponibilità di delle energie energia elettrica rinnovabili Scambio con  distribuita medianteprevedendo scambi mercati  Flessibilità Smart Grid reti che non solo regolati su reti trasportano ma transfrontaliere, adiacenti comunicano e puntando a fare riconoscono i vari dell’Italia un hub attori coinvolti elettrico Accumulo Immagazzinare l’energia non utilizzabile al momento in rete, consentendone così la massima produzione elettrica possibile 17 Fonte: OECD/IEA 2011
    • Gli operatori FER saranno i protagonisti del futuro mercatoelettrico, basato sul massimo impiego di fonti rinnovabiliintegrate con fonti termo flessibili, dispacciamento, accumulo,efficienza energetica Mercato  Italia/ elettrico Estero Efficienza   Disp.to/ energetica   OPERATORE ELETTRICO accumulo FER termiche Smart  Termo  grid/  flessibili utente 18
    • Per favorire ulteriormente la crescita delle FER sarà necessario: • Consolidare la rappresentanza di categoria • Confrontarsi sul piano culturale/professionale, spostando la dialettica dagli incentivi ai premi per chi opera in modo sostenibile • Contrastare trasferimenti di costi non supportati da motivazioni oggettive e tecnicamente dimostrate • Partecipare pienamente al mercato elettrico • Utilizzare al massimo le rinnovabili (sistemi di accumulo, miglioramento delle reti, smart cities, …) • Tornare all’immagine vera delle rinnovabili, veicolo di progresso ambientale ed economico, elemento di complementarietà e progressiva sostituzione ai combustibili fossili 19