• Save
Cloud e dintorni
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Cloud e dintorni

on

  • 828 views

Testimonianza sul tema del Cloud (e non solo) presso l'Università degli Studi del Piemonte Orientale – Novara 3-maggio-2012

Testimonianza sul tema del Cloud (e non solo) presso l'Università degli Studi del Piemonte Orientale – Novara 3-maggio-2012

Statistics

Views

Total Views
828
Views on SlideShare
826
Embed Views
2

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 2

http://pinterest.com 1
http://www.pinterest.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial LicenseCC Attribution-NonCommercial License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Cloud e dintorni Cloud e dintorni Presentation Transcript

  • Università degli Studi del Piemonte Orientale – Novara 3-maggio-2012 Cloud Computing Trends, innovazione e … cloud Giovanni Rota| CTO| Chief Technology Officer Giancarlo Pera| SM| Sales Manager BU SAP www.alteanet.it | altea@alteanet.it
  • Il percorso verso il cloud.. La prendo un po’ «alla lontana» Il Contesto di Mercato «Irruzione» del Mobile «Presa d’atto» del Social «Stimolo» approccio ai Processi «Consolidamento» del Cloud …. approfondendo il cloud
  • Contesto di mercatoConsumer Trends leads Enterprise initiative Sono «in corso» (almeno) cinque grandi cambiamenti "generazionali" nel panorama informatico. Cambiamenti che stanno avvenendo contemporaneamente: • Le nuove modalità di User Experience assicurate dai nuovi device richiedono di ripensare le «intefacce utente» (Touch, MobileDev), • Le piattaforme di delivery dei sistemi IT si stanno spostando (Mobility, Cloud, Social), • I canali di collaborazione e di comunicazione sono stati «reinventati» ( web, mobile , social), • Linnovazione tecnologica è guidata dal mondo dei consumatori (Apps & Apps Store), • I dati «esplodono» non solo grazie al proliferare delle applicazioni ma anche di device e sensori (BIG Data). I lavoratori chiedono molte di queste innovazioni si aspettano che le loro organizzazioni offrano qualcosa di simile nella capacità a ciò che possono ottenere quasi gratis (o addirittura gratis) sui propri dispositivi personali. Da www.zdnet.com – elaborazione Altea.
  • Contesto di mercatoInnovation Trends in Altea Le principali tematiche legate al tema dell’innovazione nell’offerta si possono riassumere in: • Mobile • 3C (Collaborazione, Comunicazione, Contenuti) e S&C (Socials e Community) • BPM (Governo dei processi) e SOA (Architettura a servizi) • Cloud
  • MobileProposta Altea - Possibili «approcci»Altea basa la propria offerta sulla propria caratteristica di System Integrator, quindi con la conoscenza deiprocessi aziendali e la competenza dei sistemi "core" aziendali (ERP, ma non solo).A queste competenze interne affianca partner "tecnologici" in grado di sviluppare servizi e applicazioni suinuovi device e partner "consulenziali" capaci di affrontare le tematiche relative a Grafica&Comunicazione /User-Experience / User-Interface Evolute.
  • Mobile Proposta Altea - Possibili «approcci» Con queste competenze "a 360°" Altea può proporre al mercato due approcci diversi al tema del mobile: 1. Top-Down: approccio «strategico» che parte dallanalisi strategica aziendale, individua i processi core, identifica le funzioni in cui lintroduzione dei device mobili possono rappresentare un valore aggiunto, disegna i servizi appropriati (nuovi o da migliorare), definisce un possibile PdL e relativo budget, implementa e rilascia le nuove componenti. 2. Bottom-Up: approccio «tattico» che prevede l’implementazione di una soluzione specifica, ne accompagna levoluzione con lintroduzione di nuovi servizi a copertura di nuove esigenze, identifica nuovi ambiti e nuove applicazioni per coprire ulteriori processi aziendali.Canali di erogazionedei servizi Web Mobile Web Mobile App (Hybrid) Enterprise & Consumer
  • MobileIl cloud è già un attore importante, indispensabile
  • S&C - CCCDeclinazioni - ed evoluzioni - dell’ E2.0In quest’area d’offerta Altea vengono ricomprese le seguenticomponenti :  SN&C Social Network & Community Strumenti e tecnologie a supporto della gestione e della creazione delle relazioni tra le persone attraverso strumenti che ne favoriscono il confronto, lo scambio di idee e il coinvolgimento in reti di conoscenza anche allargate al di fuori dei confini dell’azienda. Es. Blog, Forum, Strumenti di Social Network,  UC&C Unified Collaboration & Communication Strumenti e tecnologie a supporto della gestione di ogni tipo di comunicazione e collaborazione, interna ed esterna all’impresa, in modo unitario e indipendente dai mezzi adottati per veicolarne i contenuti (WEB; telefonia fissa o mobile,…) attraverso infrastrutture e strumenti appositi. Es. Audio/WEB/Videoconferencing, Chat, Presence, IM-Istant Messaging, VoIP,…  ECM Enterprise Content Mangement Strumenti e tecnologie a supporto della gestione dei contenuti e dei documenti all’interno ed all’esterno dell’organizzazione, attraverso strumenti che ne migliorano l’accuratezza, l’accessibilità, e l’integrità. Es. Document Management, WEB Content Management, Record Management, Enterprise Search,..
  • CCC – S&CL’offerta cloud di AlteaIn quest’area d’offerta Altea vengono ricomprese le seguenti componenti :  SN&C Social Network & Community Implementazione di soluzioni out-of-the-box di Vendor (anche SaaS) > MS Share Point, SAP Portal, SAP StreamWork, Yammer Sviluppo di soluzioni ad-hoc (Portali aziendali, intra/extranet,..)  UC&C Unified Collaboration & Communication Proposizione e rivendita di soluzioni out-of-the-box di Vendor > WebEX, Telecom, Consulenza nella individuazione e definizione della soluzione, Supporto all’implementazione ed all’integrazione della soluzione nei processi e con i sistemi aziendali  ECM Enterprise Content Mangement Implementazione di soluzioni out-of-the-box di Vendor > MS Share Point, Open Text, SAP CMS,.. Proposizione e rivendita soluzioni on-cloud > Telecom, local vendor Supporto all’implementazione ed all’integrazione della soluzione nei processi e con i sistemi aziendali
  • BPM /SOA L’approccio AlteaSolo l’eccellenza nei processi e nella loro gestione consente di ottenere agilità in condizioni che mutuanocontinuamente.L’ orientamento al BPM e alle architetture SO(A) divengono i principali fattori abilitanti. Il Business Process Management (BPM) è una visione dellorganizzazione aziendale che prevede la descrizione delle attività aziendali attraverso i processi che le coordinano. Attraverso il BPM si ottiene una integrazione di processi e tecnologie che abilita miglioramenti continui, misure e monitoraggio . Materiale riservato alla Oracle SOA Community
  • BPM /SOAIn estrema sintesi1  Define & Standardize core business processes  Leverage packaged Business Applications  Adopt service-enabled industry-specific best practices2  Compose new innovative business process extensions  Integrate and extend core business processes  Services enablement – provisioning and consumption
  • SOA….. BPaaS nel Cloud
  • 13
  • Cloud Una definizione 0Secondo il National Institute of Standards and Technology (NIST): " Il cloud computing è un modello per consentire un accesso alla rete comodo e su richiesta a un pool condiviso di risorse di elaborazione configurabili (ad esempio, reti, server, risorse di archiviazione, applicazioni e servizi) di cui può essere effettuato rapidamente il provisioning e il rilascio con un impegno a livello di gestione o interazione con il fornitore del servizio minimi ".
  • CloudI livelli di servizio
  • CloudI «perché» della nostra propostaIl Cloud è la sfida che non bisogna perdere e consente di ottenere notevoli vantaggi in termini di:  Rapidità di adozione e facilità di accesso alle nuove tecnologie  Riduzione costi investimento iniziale (TCO ?)  Pay per use (ICT come “commodity”)  Costante aggiornamento tecnologico  Flessibilità (modello “pubblico”, “privato” o “ibrido”)  Elevata capacità di storage e di calcolo (ridondanza delle informazioni)  Accesso in mobilità come in azienda (“anytime & anywhere”)  Downtime ridotto, rispami energeticiPer le PMI il Cloud rappresenta la possibilità di ridurre il “gap tecnologico” rendendo possibile l’accesso asoluzioni altrimenti difficilmente – o addirittura non - implementabili.
  • Cloud L’offerta e gli «attori»Emergono cinque ruoli chiave che oggi gli attori del mercato ICT stanno ricoprendo sul mercato. Service Provider: Rendono disponibili, via internet, i propri servizi all’utente finale in modalità “pay-per-use”. Component Developer: Sviluppano i componenti di base (HW, SW, TLC) necessari ad abilitare il Cloud. La proposta commerciale può essere indirizzata alle aziende, per sviluppare “cloud interni”, piuttosto che ai Service Provider. Service Broker: “Compositori” di servizi. Aggregano e rivendono servizi di diversi Service Provider. Solution Developer: Aggregano e rivendono servizi di diversi Service Provider. Rappresentati, in genere, dai tradizionali System Integrator, realizzano soluzioni per l’utente finale meno generalizzate e più aderenti alle esigenze di ogni singola aziende. Consultant: Capacità di supportare l’azienda nelle sue decisioni e di accompagnarla nel percorso verso il Cloud.
  • CloudL’offerta cloud di AlteaService BrokerAltea, anche grazie ad accordi diretti con Service Provider nazionali ed internazionali, può offrire ai propri clientisoluzioni cloud che coprono la totalità dei modelli di servizio e distribuzione.Altea completa, ed arricchisce, questa tipologia d’offerta affiancando alle soluzioni proposte dai ServiceProvider il proprio supporto nella identificazione e definizione della soluzione e nell’attivazione, qualorarichiesto, di un servizio di presa in carico dei rapporti tra cliente e provider con l’attivazione di un Service Deskin caso di scadimento e/o interruzioni del servizio (con eventuali escalation e azioni correttive).
  • CloudL’offerta cloud di Altea 0ConsultantLa scelta del giusto modello di cloud (di “Distribuzione”: Pubblico, Privato, Ibrido e di “Servizio”: IaaS, PaaS,SaaS) per uno specifico modello di business richiede approfonditi ragionamenti in termini di sicurezza eorganizzazione del processo di implementazione.Altea supporta i propri clienti durante l’intero processo a partire dalla pianificazione, progettazione,individuazione delle soluzioni e dei provider, attivazione ed erogazione dei servizi. - FIG – Federazione Italiana Golf - EXPO2015 - Aturia - GUNA - Sartorius - IDP - Roberta Ferretti
  • CloudL’offerta cloud di AlteaSolution DeveloperCon il progressivo utilizzo del cloud, le aziende devono confrontarsi giornalmente con il problema della suaintegrazione con i software ed i sistemi presenti in azienda. Contestualmente all’IT viene richiesto di assicurarela governance degli ambienti in cloud e il relativo utilizzo nel rispetto delle policy aziendali .Altea supporta i propri clienti nel gestire, in modo adeguato, le complessità allinterno e tra tali ambienti ibridi,sviluppando eventualmente componenti e servizi ad-hoc, assicurando così un uso aziendale efficace delsoftware-as-a-service (SaaS). - FIG - Federazione Italiana Golf - GUNA - Roberta Ferretti
  • Cloud…ma non si chiamava ASP ? 0Cosa cambia rispetto all’ ASP Sono, sostanzialmente, tre le caratteristiche essenziali che concorrono a definire la differenza tra una offerta di cloud computing rispetto a quelle di virtualizzazione avanzata, sia dal punto di vista tecnologico che da quello strategico: • Le risorse possono essere riconfigurate in modo semplice e veloce, senza richiedere interventi “diretti” dal lato del fornitore di servizi. • Le caratteristiche del servizio possono essere modificate e scalate verso l’alto e verso il basso in modo elastico (dove per elastico si può intendere anche la possibilità di una variazione “continua”, es. di ora in ora). • La possibilità di pagare sulla base dell’effettivo utilizzo delle risorse (pay-per-use).
  • Uno sguardo «dall’alto» 22
  • Cloud computingL’interesse «a capire» è alto
  • I 5 trend del Cloud… come delineati da GartnerGartner ha identificato i cinque top trend che accelereranno o rallenteranno la crescita del Cloud neiprossimi tre anni.Per le aziende è imperativo monitorare con attenzione l’evoluzione del Cloud sia nell’ottica di evitare diinvestire in servizi IT non adeguati, sia nell’ottica di non perdere opportunità di business.Ecco le cinque tendenze secondo Gartner: 1. Framework decisionali formalizzati ottimizzano gli investimenti 2. Il Cloud computing ibrido è un imperativo 3. Il ruolo centrale del broker Cloud 4. La progettazione “Cloud-centrica” diventa una necessità 5. Il Cloud Computing influenza il futuro dei data center
  • I 5 trend del Cloud… come delineati da Gartner1. Framework decisionali formalizzati ottimizzano gli investimentiLa tecnologia Cloud promette numerosi benefici, tra cui tagli ai costi generali, una maggiore agilità e unacomplessità ridotta. Il Cloud può anche essere utilizzato per spostare il focus delle risorse IT su attività amaggiore valore aggiunto per il business, o per supportare linnovazione del business.Tuttavia questi beneficidevono essere esaminati attentamente a fronte anche di problematiche quali la sicurezza, la diminuzione ditrasparenza, performance e disponibilità di rete non sempre garantite, rischi di legarsi al fornitore e continuobisogno di manutenzione e integrazione. Queste problematiche creano un ambiente complesso in cui valutareattentamente ogni beneficio offerto dal Cloud.2. Il Cloud computing ibrido è un imperativoCon il Cloud ibrido si intende la combinazione tra i servizi di Cloud esterni, pubblici o privati, e linfrastrutturainterna o i servizi di applicazione. Nel corso del tempo il Cloud computing ibrido può portare ad un modellounico in cui cè un solo Cloud aziendale formato da piattaforme multiple, interne o esterne, che possonoessere utilizzate in base alle richieste di business. Gartner raccomanda che le imprese si focalizzino nel breveperiodo sull’integrazione di dati e applicazioni, collegandole poi ad applicazioni interne ed esterne attraversouna soluzione ibrida. Quando si utilizzano applicazioni sul Cloud pubblico o applicazioni che funzionanoattraverso il Cloud pubblico, occorre stabilire delle linee guida che indichino come questi elementi debbanocombinarsi con i sistemi interni per formare un ambiente ibrido.
  • I 5 trend del Cloud … come delineati da Gartner3. Il ruolo centrale del broker CloudCon la crescita delladozione dei servizi Cloud, cresce anche il bisogno di servizi e assistenza. Il broker Cloud è unfornitore di servizi che gioca un ruolo intermediario nel Cloud computing. Linteresse nei confronti del broker Cloudè cresciuto nellultimo anno e Gartner si aspetta che questo trend accelererà nei prossimi tre anni quando piùpersone, sia che lavorino nellIT sia che lavorino in ununità di business, utilizzeranno i servizi Cloud senzacoinvolgere lIT. I dipartimenti IT dovranno capire come diventare soggetti che possono offrire il servizio brokerageallinterno dellazienda, stabilendo un processo di crescita che spinga per ladozione del Cloud ed incoraggi le unitàdi business a fare riferimento allorganizzazione IT per il supporto.4. La progettazione “Cloud-centrica” diventa una necessitàMolte aziende valutano come migrare i workload aziendali in un sistema Cloud. Questo approccio può fornirebenefici laddove i workload necessitano di molte risorse. Tuttavia, per esplorare a fondo il potenziale di un modelloCloud, occorre che le applicazioni siano sviluppate con in mente le caratteristiche, le limitazioni e le opportunitàdi un modello Cloud. Gartner indica alle aziende di guardare al di là della semplice migrazione per sfruttareappieno le opportunità del Cloud.5. Il Cloud Computing influenza il futuro dei data centerNel Cloud Computing pubblico, unazienda gioca il ruolo di consumatore di servizi, con il fornitore di servizi Cloudche provvede ai dettagli dellimplementazione che includono i data center e i relativi modelli operativi. Le aziendeche desiderano continuare a realizzare i propri data center non potranno non tener conto dei modelliimplementati dal Cloud provider . Gartner raccomanda che le aziende applichino i paradigmi del Cloud computingai data center del futuro e che investano nelle infrastrutture per aumentare lagilità e lefficienza.
  • What about security ?Technology analyst and consulting firm Gartner lists seven security issues to bear in mind when considering aparticular vendor’s services:1. Privileged user access—enquire about who has access to data and about the hiring and management of such administrators2. Regulatory compliance—make sure a vendor is willing to undergo external audits and/or security certifications3. Data location—ask if a provider allows for any control over the location of data4. Data segregation—make sure that encryption is available at all stages and that these "encryption schemes were designed and tested by experienced professionals"5. Recovery—find out what will happen to data in the case of a disaster; do they offer complete restoration and, if so, how long that would take6. Investigative Support—inquire whether a vendor has the ability to investigate any inappropriate or illegal activity7. Long-term viability—ask what will happen to data if the company goes out of business; how will data be returned and in what format
  • PIANO D’AZIONECioè, cosa fare prossimamente CIOs, IT operations and sourcing management dovrebbero … Nell’immediato Sperimentare l’utilizzo delle soluzioni cloud (e “scoprire” dove, se, questo è già utilizzato in azienda). Nel breve Utilizzare la “virtualizzazione” come catalizzatore per guidare la modernizzazione IT (tecnologia, processi, persone). Fare l’inventario dei servizi cloud esistenti. Individuare nuove opportunità emergenti in seguito all’offerta di cloud computing e di servizi industrializzati. Definire le priorità in tema di cloud e suddividerle in progetti singoli e circoscritti. Nel medio termine Sviluppare una strategia complessiva di sourcing “cloud-enabled”, creare una task-force pluridisciplinare per creare consenso sullutilizzo dei servizi cloud. Aggiornare / potenziare le vostre abilità di sourcing.
  • Qualche spunto d’ottimismo…. la «barca», nonostante tutto, va ! 29
  • Crisi IT, un raggio di sole proviene dal CloudRapporto Assintel 2012Il primo trimestre dell’anno ha fatto registrare un calo di quasi il 3% rispetto all’ultimo trimestre del 2011,e del 6,2% in confronto allo stesso periodo dello scorso anno…..….. eccezione positiva è rappresentata dal Cloud che è aumentato della considerevole cifra del 43,8%.“…. e allora alle nostre imprese serve affinare la capacità di riconoscere e cavalcare i trend latentidell’economia digitale, per fare Innovation Technology: penso allenterprise mobility, al cloud, al mondosocial, allinformation security management “Giorgio Rapari, presidente di Assintel Fonte : Assintel - Report 2012
  • LItalia tra i Paesi pronti per il cloud Business Software Alliance Global Cloud ScorecardLanalisi è stata effettuata su un campione di 24 Paesi che copronol80 per cento del settore ICT nel mondo.Gli elaborati sistemi di punteggio sono stati assegnati in base adiversi parametri: il grado di preparazione allutilizzo del Cloud delPaese , il livello di protezione della proprietà intellettuale, Il livellodi armonizzazione delle regole sul cloud rispetto agli altri paesi, ilgrado di sviluppo legislativo per sostenere la Nuvola nel Paesesono alcuni esempi.Tenendo conto di questi parametri, i ricercatori della BusinessAlliance hanno stilato una classifica che vede nelle prime posizionialcuni dei Paesi più avanzati: Giappone, Australia, Germania, StatiUniti, Francia e Italia.
  • Cloud: leva strategica per leconomia in Italia Cogliere le opportunitàUna ricerca IDC/Microsoft ha analizzato lutilizzo della nuvola in 40 Paesi eha rilevato che il Cloud sarà in grado di generare nuovi profitti aziendali perun valore di 1,1 miliardi di dollari lanno.Una parte del lavoro svolto dagli esperti di IDC si è focalizzata sul nostroPaese.In Italia allinterno del sistema IT i posti di lavoro legati direttamente oindirettamente alla tecnologia cloud pubblica e privata passeranno da67.500 a 152.000.La tecnologia cloud favorisce infatti la nascita di nuove figure professionali,è una tecnologia capace di dare impulso allinnovazione e di generare nuovecompetenze e infine riduce i costi dellIT.
  • Qualche suggerimento…. 33
  • Lessons learned1. Le complessità rimangono – Configurazioni “complesse”, più macchine collegate tra loro, necessità di VPN esterna, “reti miste” richiedono “maggiori competenze ed attenzione”2. Storage “consuming” is critical – Le soluzioni ad alto fabbisogno di storage e di I/O possono risultare più “vincolate” rispetto a soluzioni SAN “in-house”. Potrebbe essere necessario attivare azioni di ottimizzazione dei “sistemi”3. Conoscenza dell’ambiente – Ogni vendor ha caratteristiche “proprie” che è necessario conoscere e “praticare” prima di ottenere tutti i possibili vantaggi delle soluzioni disponibili (nulla è “gratis”)4. Evoluzione ambientale – Valutare l’opportunità di ottimizzazioni/modifiche per poter utilizzare al meglio le soluzioni in ambiente cloud (ambienti diversi richiedono “specializzazione”)
  • Riferimenti Altea S.p.A. - Strada Cavalli, 42 - 28835 Feriolo di Baveno (VB) Other offices: Milan - Turin - Bologna - Ancona www.alteanet.it altea@alteanet.it Contact : Communication | ALTEA s.p.a. M +39 333 6087759 | AlteaCommunication@alteanet.it AlteaSuggest This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way All the trademarks that have been reproduced are the property of the respective companies