gravid@mente




         Security or Safety?
campagne contro la violenza sulle donne
Due modalità diverse di interpretare
la violenza di genere
                        “INDIPENDENTE”
Due modalità diverse di interpretare
  la violenza di genere
“MAINSTREAM”                “INDIPENDENTE”
Due modalità diverse di interpretare
      la violenza di genere
  “MAINSTREAM”                      “INDIPENDENTE”

• eme...
Due modalità diverse di interpretare
       la violenza di genere
   “MAINSTREAM”                     “INDIPENDENTE”

• em...
Due modalità diverse di interpretare
       la violenza di genere
   “MAINSTREAM”                     “INDIPENDENTE”

• em...
Due modalità diverse di interpretare
       la violenza di genere
   “MAINSTREAM”                     “INDIPENDENTE”

• em...
Due modalità diverse di interpretare
       la violenza di genere
   “MAINSTREAM”                     “INDIPENDENTE”

• em...
Due modalità diverse di interpretare
       la violenza di genere
   “MAINSTREAM”                     “INDIPENDENTE”

• em...
Due modalità diverse di interpretare
       la violenza di genere
   “MAINSTREAM”                      “INDIPENDENTE”

• e...
Due modalità diverse di interpretare
       la violenza di genere
   “MAINSTREAM”                      “INDIPENDENTE”

• e...
Due modalità diverse di interpretare
       la violenza di genere
   “MAINSTREAM”                      “INDIPENDENTE”

• e...
Due modalità diverse di interpretare
       la violenza di genere
   “MAINSTREAM”                      “INDIPENDENTE”

• e...
la violenza di genere
due diverse risposte
la violenza di genere
           due diverse risposte
SECURITY: “a private police force that
guards a building, campus, pa...
la violenza di genere
           due diverse risposte
SECURITY: “a private police force that    SAFETY:    “denoting somet...
La campagna
          macho free zone
E’ stata ideata e realizzata da:
SexyShock, laboratorio di comunicazione che opera s...
Due parole su
macho free zone
Due parole su
           macho free zone
• Si ispira al progetto europeo “rape free zone”.
Due parole su
            macho free zone
• Si ispira al progetto europeo “rape free zone”.

• Progetto pilota cittadino s...
Due parole su
            macho free zone
• Si ispira al progetto europeo “rape free zone”.

• Progetto pilota cittadino s...
Due parole su
            macho free zone
• Si ispira al progetto europeo “rape free zone”.

• Progetto pilota cittadino s...
macho free zone
“fai un fischio”
macho free zone
                 “fai un fischio”
Come
durante la manifestazione per l’8 marzo del 2002 viene distribuito i...
macho free zone
“sicure che basti?”
macho free zone
“sicure che basti?”
macho free zone
            “sicure che basti?”
Come
Con una campagna fotografica vengono rappresentate situazioni
paradoss...
macho free zone
“bambole”
     Come
     campagna grafica su locandine e
     cartoline.

     Obiettivo
     • Decostruire...
macho free zone
“street investigation”
macho free zone
      “street investigation”
• Mappatura dei luoghi della città ritenuti/percepiti meno
  sicuri da un cam...
macho free zone
      “street investigation”
• Mappatura dei luoghi della città ritenuti/percepiti meno
  sicuri da un cam...
macho free zone
      “street investigation”
• Mappatura dei luoghi della città ritenuti/percepiti meno
  sicuri da un cam...
macho free zone
      “street investigation”
Di fronte ad un’enorme cartina di ogni quartiere di
Bologna, con a disposizio...
macho free zone
“street investigation”
macho free zone
         “street investigation”
•   Luoghi vivi & luoghi familiari sono percepiti sicuri. “Mi sento sicura...
macho free zone
         “street investigation”
•   Luoghi vivi & luoghi familiari sono percepiti sicuri. “Mi sento sicura...
macho free zone
         “street investigation”
•   Luoghi vivi & luoghi familiari sono percepiti sicuri. “Mi sento sicura...
macho free zone
         “street investigation”
•   Luoghi vivi & luoghi familiari sono percepiti sicuri. “Mi sento sicura...
macho free zone
         “street investigation”
•   Luoghi vivi & luoghi familiari sono percepiti sicuri. “Mi sento sicura...
La campagna
elettrodomestiche
La campagna
          elettrodomestiche
Campagna organizzata dal gruppo FrangetteEstreme che
nasce durante il gaypride del...
La campagna
            elettrodomestiche
Come
Mostra fotografica e comunicazione in rete di immagini ironiche sul tema
“vi...
elettrodomestiche & PD Lazio
due campagne a confronto



                 VS
La campagna
it’s up to you
La campagna
                it’s up to you
Durante i mondiali antirazzisti 2009 in parallelo al torneo è
stata istituita u...
La campagna
                    it’s up to you
«Che io stia bene it's up to you - dipende da te. Questo significa responsab...
un caso locale
deportivo caracoles
un caso locale
            deportivo caracoles
Organizzazione del Torneo Tacchetti a spillo a Bergamo, in
occasione della ...
MayDay 2010
ri/generi/amoci
qualche link
         gruppi e campagne
• gruppo sexyshock
  www.ecn.org/sexyshock

• campagna macho free zone
  machofree...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Presentazione Key

261

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
261
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide








































































































  • Presentazione Key

    1. 1. gravid@mente Security or Safety? campagne contro la violenza sulle donne
    2. 2. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “INDIPENDENTE”
    3. 3. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE”
    4. 4. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE” • emergenza
    5. 5. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE” • emergenza • questione etnico/razziale
    6. 6. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE” • emergenza • questione etnico/razziale • mancanza di controllo
    7. 7. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE” • emergenza • questione etnico/razziale • mancanza di controllo • luogo pubblico
    8. 8. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE” • emergenza • questione etnico/razziale • mancanza di controllo • luogo pubblico • donna vittima e debole
    9. 9. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE” • emergenza • patriarcato e machismo • questione etnico/razziale • mancanza di controllo • luogo pubblico • donna vittima e debole
    10. 10. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE” • emergenza • patriarcato e machismo • questione etnico/razziale • problema rapporti tra i generi • mancanza di controllo • luogo pubblico • donna vittima e debole
    11. 11. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE” • emergenza • patriarcato e machismo • questione etnico/razziale • problema rapporti tra i generi • mancanza di controllo • problema strumentalizzazione • luogo pubblico • donna vittima e debole
    12. 12. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE” • emergenza • patriarcato e machismo • questione etnico/razziale • problema rapporti tra i generi • mancanza di controllo • problema strumentalizzazione • luogo pubblico • mura domestiche • donna vittima e debole
    13. 13. Due modalità diverse di interpretare la violenza di genere “MAINSTREAM” “INDIPENDENTE” • emergenza • patriarcato e machismo • questione etnico/razziale • problema rapporti tra i generi • mancanza di controllo • problema strumentalizzazione • luogo pubblico • mura domestiche • donna vittima e debole • responsabilizzazione
    14. 14. la violenza di genere due diverse risposte
    15. 15. la violenza di genere due diverse risposte SECURITY: “a private police force that guards a building, campus, park, etc”. La sicurezza si ottiene attraverso la militarizzazione del territorio e le sanzioni penali.
    16. 16. la violenza di genere due diverse risposte SECURITY: “a private police force that SAFETY: “denoting something designed guards a building, campus, park, etc”. to prevent injury or damage”. La sicurezza si ottiene La sicurezza si ottiene attraverso la attraverso la prevenzione militarizzazione del e azioni che agiscano a territorio e le sanzioni livello culturale e penali. simbolico.
    17. 17. La campagna macho free zone E’ stata ideata e realizzata da: SexyShock, laboratorio di comunicazione che opera sulle tematiche di genere, in collaborazione con Armonie, associazione donne di Bologna, Comunicattive, agenzia creativa che si occupa delle tematiche genere, Orfeo TV, street tv bolognese.
    18. 18. Due parole su macho free zone
    19. 19. Due parole su macho free zone • Si ispira al progetto europeo “rape free zone”.
    20. 20. Due parole su macho free zone • Si ispira al progetto europeo “rape free zone”. • Progetto pilota cittadino sulla “sicurezza” delle donne.
    21. 21. Due parole su macho free zone • Si ispira al progetto europeo “rape free zone”. • Progetto pilota cittadino sulla “sicurezza” delle donne. • Ironia e protagonismo.
    22. 22. Due parole su macho free zone • Si ispira al progetto europeo “rape free zone”. • Progetto pilota cittadino sulla “sicurezza” delle donne. • Ironia e protagonismo. • Ha come obiettivo la responsabilizzazione individuale.
    23. 23. macho free zone “fai un fischio”
    24. 24. macho free zone “fai un fischio” Come durante la manifestazione per l’8 marzo del 2002 viene distribuito in kit contenente un volantino, degli stickers e dei fischietti colorati. Obiettivo • Rendere le donne protagoniste e non vittime. • Riappropriarsi delle città, degli spazi, dei quartieri. • Non delegare la sicurezza non ad un “esterno”, ma responsabilizzare ogni donna nei confronti delle altre.
    25. 25. macho free zone “sicure che basti?”
    26. 26. macho free zone “sicure che basti?”
    27. 27. macho free zone “sicure che basti?” Come Con una campagna fotografica vengono rappresentate situazioni paradossali legate alla paura delle donne di una possibile violenza. Obiettivo • Far riflettere sull’atteggiamento di paura che porta le donne a sentire di doversi mimetizzare. • Comunicare che l’attenzione e la solidarietà sono le armi migliori contro la violenza sulle donne.
    28. 28. macho free zone “bambole” Come campagna grafica su locandine e cartoline. Obiettivo • Decostruire l’immagine della donna- oggetto o bambola (preferibilmente adatta ad essere sgonfiata e riposta nel cassetto).
    29. 29. macho free zone “street investigation”
    30. 30. macho free zone “street investigation” • Mappatura dei luoghi della città ritenuti/percepiti meno sicuri da un campione di donne.
    31. 31. macho free zone “street investigation” • Mappatura dei luoghi della città ritenuti/percepiti meno sicuri da un campione di donne. • Strumento di partecipazione alla cittadinanza.
    32. 32. macho free zone “street investigation” • Mappatura dei luoghi della città ritenuti/percepiti meno sicuri da un campione di donne. • Strumento di partecipazione alla cittadinanza. • Non è una ricerca sociologica o un’indagine statistica.
    33. 33. macho free zone “street investigation” Di fronte ad un’enorme cartina di ogni quartiere di Bologna, con a disposizione foglietti rosa (luoghi sicuri) e gialli (luoghi pericolosi) e di una telecamera è stato chiesto alle donne: “Dove ti senti sicura o insicura e perché?”.
    34. 34. macho free zone “street investigation”
    35. 35. macho free zone “street investigation” • Luoghi vivi & luoghi familiari sono percepiti sicuri. “Mi sento sicura dappertutto, qui sono nata e non cambierei”, ”Mi sento sicura nella zona universitaria perché c’è tanta gente”.
    36. 36. macho free zone “street investigation” • Luoghi vivi & luoghi familiari sono percepiti sicuri. “Mi sento sicura dappertutto, qui sono nata e non cambierei”, ”Mi sento sicura nella zona universitaria perché c’è tanta gente”. • Luoghi con socialità straniere e maschili sono percepiti come insicuri. “Ci sono i giardinetti lì alla porta che ogni tanto mi possono lasciare un po’ perplessa, vedo degli uomini che sono insieme e io son da sola, non è una percezione di sicurezza”.
    37. 37. macho free zone “street investigation” • Luoghi vivi & luoghi familiari sono percepiti sicuri. “Mi sento sicura dappertutto, qui sono nata e non cambierei”, ”Mi sento sicura nella zona universitaria perché c’è tanta gente”. • Luoghi con socialità straniere e maschili sono percepiti come insicuri. “Ci sono i giardinetti lì alla porta che ogni tanto mi possono lasciare un po’ perplessa, vedo degli uomini che sono insieme e io son da sola, non è una percezione di sicurezza”. • Illuminazione, strade ampie, presenza di attività commerciali trasmettono sicurezza. “Io mi sento sicura in via del Lavoro perché c’è molto traffico, negozi e luce”.
    38. 38. macho free zone “street investigation” • Luoghi vivi & luoghi familiari sono percepiti sicuri. “Mi sento sicura dappertutto, qui sono nata e non cambierei”, ”Mi sento sicura nella zona universitaria perché c’è tanta gente”. • Luoghi con socialità straniere e maschili sono percepiti come insicuri. “Ci sono i giardinetti lì alla porta che ogni tanto mi possono lasciare un po’ perplessa, vedo degli uomini che sono insieme e io son da sola, non è una percezione di sicurezza”. • Illuminazione, strade ampie, presenza di attività commerciali trasmettono sicurezza. “Io mi sento sicura in via del Lavoro perché c’è molto traffico, negozi e luce”. • La notte provoca insicurezza generalizzata. “Il parco di giorno lo attraversano, di notte no, anche se è lo stesso e ha più o meno le stesse frequentazioni”, “Non esco mai da sola la sera; solo con il mio fidanzato”.
    39. 39. macho free zone “street investigation” • Luoghi vivi & luoghi familiari sono percepiti sicuri. “Mi sento sicura dappertutto, qui sono nata e non cambierei”, ”Mi sento sicura nella zona universitaria perché c’è tanta gente”. • Luoghi con socialità straniere e maschili sono percepiti come insicuri. “Ci sono i giardinetti lì alla porta che ogni tanto mi possono lasciare un po’ perplessa, vedo degli uomini che sono insieme e io son da sola, non è una percezione di sicurezza”. • Illuminazione, strade ampie, presenza di attività commerciali trasmettono sicurezza. “Io mi sento sicura in via del Lavoro perché c’è molto traffico, negozi e luce”. • La notte provoca insicurezza generalizzata. “Il parco di giorno lo attraversano, di notte no, anche se è lo stesso e ha più o meno le stesse frequentazioni”, “Non esco mai da sola la sera; solo con il mio fidanzato”. • Media e informazione veicolano l’immaginario di sicurezza/insicurezza che spesso non trova riscontro nell’esperienza. “Non mi sento sicura di questi tempi, ci sono ‘brutte facce’”, “Con quello che si vede nella televisione”.
    40. 40. La campagna elettrodomestiche
    41. 41. La campagna elettrodomestiche Campagna organizzata dal gruppo FrangetteEstreme che nasce durante il gaypride del 2008 e continua il suo percorso all'interno del centro sociale bolognese xm24. Utilizza pratiche creative (performance artistiche, mostre) per portare avanti il discorso sulle questioni di genere.
    42. 42. La campagna elettrodomestiche Come Mostra fotografica e comunicazione in rete di immagini ironiche sul tema “violenza domestica”. Obiettivo • Sottolineare che la violenza di genere avviene all'interno delle mura domestiche. • Scardinare lo stereotipo della donna come soggetto passivo e rappresentarla come soggetto re-attivo. • Ribaltare l'immagine degli strumenti tipicamente associati al ruolo della donna in casa (elettrodomestici) e renderli strumenti di liberazione.
    43. 43. elettrodomestiche & PD Lazio due campagne a confronto VS
    44. 44. La campagna it’s up to you
    45. 45. La campagna it’s up to you Durante i mondiali antirazzisti 2009 in parallelo al torneo è stata istituita una pizza antirazzista e antissista che è stata un luogo di incontro e documentazione per diversi gruppi operanti su q uest e t ematic he. La cam pagna di sensibilizzazione ha preso forma attraverso dibatti, workshop e incontri.
    46. 46. La campagna it’s up to you «Che io stia bene it's up to you - dipende da te. Questo significa responsabilità nei confronti di tutti, evitando sempre atteggiamenti machisti e sessisti. Costruiamo relazioni e pratiche in grado di sconfiggere il clima di paura, intolleranza, razzismo e sospetto che viviamo ogni giorno». Obiettivo • Sensibilizzare alla responsabilità individuale e collettiva della violenza • Creare uno “spazio liberato” in cui promuovere un concetto diverso di sicurezza, fondato sul sentirsi a proprio agio. • Incoraggiare all’azione: attraverso pratiche e relazioni che si oppongano al clima di discriminazione e paura.
    47. 47. un caso locale deportivo caracoles
    48. 48. un caso locale deportivo caracoles Organizzazione del Torneo Tacchetti a spillo a Bergamo, in occasione della giornata contro la violenza sulle donne.  Obiettivo • Stimolare la riflessione sui legami tra sessualità, politica e informazione attraverso mostre, presentazioni video. • Costituzione di una cassa di mutuo soccorso per donne vittime di violenza. • Denunciare il tentativo delle forze politiche e delle gerarchie ecclesiastiche di limitare il diritto all’autodeterminazione delle donne. • Denunciare la parziale applicazione della legge 194 in Lombardia.
    49. 49. MayDay 2010 ri/generi/amoci
    50. 50. qualche link gruppi e campagne • gruppo sexyshock www.ecn.org/sexyshock • campagna macho free zone machofreezone.wordpress.com • campagna it’s up to you & mondiali antirazzisti www.mondialiantirazzisti.org • gruppo frangette estreme frangetteestreme.noblogs.org • gruppo caracoles caracoles.noblogs.org • gruppo gravid@mente gravidamente.noblogs.org
    1. A particular slide catching your eye?

      Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

    ×