Loading…

Flash Player 9 (or above) is needed to view presentations.
We have detected that you do not have it on your computer. To install it, go here.

Like this presentation? Why not share!

La scuola delle essenze - IT Curie, Milano

on

  • 2,853 views

Lavoro presentato al convegno CISEM "Le nuove frontiere dell'Istruzione Tecnica e Professionale. Scuole in azione per progettare il futuro". Milano, 27 ottobre 2010

Lavoro presentato al convegno CISEM "Le nuove frontiere dell'Istruzione Tecnica e Professionale. Scuole in azione per progettare il futuro". Milano, 27 ottobre 2010

Statistics

Views

Total Views
2,853
Views on SlideShare
1,105
Embed Views
1,748

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

3 Embeds 1,748

http://www.cisem.it 1733
http://hosting.reflab.com 13
http://www.google.it 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • Olio semplice di calendula   50 g di fiori secchi di calendula 500 mL di olio di base meglio se biologico (di oliva, di mandorle,di semi di arachide o di girasole)   Mettere i fiori in un vaso, versare l’olio e chiudere bene. Riporre i vaso al riparo dalla luce agitandolo di tanto in tanto e pazientare per 2 o 3 settimane. Infine filtrare e conservare in flaconi piccoli muniti di contagocce.     Olio di calendula a base alcolica   100 g di fiori di calendula 100 mL di alcol etilico al 50/70 % 1 L di olio di base meglio se biologico (di oliva, di mandorle,di semi di arachide o di girasole). I fiori vanno inizialmente imbevuti nell’alcol; dopo 1 ora si aggiunge l’olio e si lascia macerare per 8 giorni. Si filtra e si lascia evaporare l’alcol a bagnomaria.
  • Una distillazione in corrente di vapore può essere operata con un alambicco formato da una caldaia in cui viene posta l'acqua per la generazione del vapore e nella parte superiore da un cestello forato contenente la droga, non a contatto con l'acqua; l'apparecchio deve essere chiuso ermeticamente per non far fuoriuscire i vapori e collegato, mediante un raccordo, con un refrigerante raffreddato ad acqua per la condensazione dei vapori. L'acqua, riscaldata, evapora, attraversa la droga, provoca l'evaporazione dei principi attivi volatili; i vapori attraversano il refrigerante, condensano e vengono infine raccolti in un recipiente dove si separano dall'acqua per il differente peso specifico. Questa tecnica è indicata per ricavare oli essenziali da droghe.
  • Studenti zappano
  • Vasi calendula sott’olio
  • Filtrazione oleito

La scuola delle essenze - IT Curie, Milano La scuola delle essenze - IT Curie, Milano Presentation Transcript

  • La scuola delle essenze ed il “ Marie Curie”
  • Istituto Tecnico Industriale Statale Liceo delle scienze applicate “ Marie Curie” - Milano -
  • Indirizzi di studio
    • Informatica
    • Chimica dei materiali
    • Biotecnologie sanitarie
    • Liceo delle scienze applicate
  • Informatica Il corso sperimentale di Informatica ha lo scopo di formare una figura professionale da collocare sia nelle imprese che producono software, sia nelle organizzazioni che utilizzano applicazioni e sistemi di tecnologia informatica .
  • Chimica dei materiali L’attuale realtà produttiva, configurando nuovi bisogni, impone di ripensare la figura del Chimico, per fornire risposte adeguate nell’affrontare le problematiche connesse con questioni quali la protezione ambientale, la gestione e trasformazione dei rifiuti, la conservazione e sofisticazione alimentare.
  • Biotecnologie sanitarie Il corso mira alla formazione di analisti di laboratorio e operatori sanitari, che si occupino di prevenzione, controllo ambientale, assistenza, intervento informativo o educativo, in ambito igienico /sanitario. Il biotecnologo, pur avendo competenze specifiche, può comunque svolgere tutte le mansioni previste dal perito chimico.
  • Liceo delle scienze applicate Giusta fusione tra un liceo scientifico e un istituto tecnico, superando le tradizionali barriere tra "sapere" e "saper fare“ mira a favorire e consolidare le potenziali capacità di collegare organicamente le scelte operative ai principi scientifici .
  • I progetti d’istituto Il “Marie Curie” completa la sua offerta formativa sostenendo e sviluppando progetti che perseguono obiettivi coerenti con quelli individuati dal Collegio Docenti. Le attività proposte all’interno di tali progetti, che affiancano l’attività didattica, si propongono di favorire la maturazione personale e professionale degli studenti.
  •  
  • GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO
    • Stimolare l’interesse degli studenti per le scienze biologiche e chimiche
    • Sviluppare competenze in ambito chimico-farmacologico
    • Sviluppare competenze legate al controllo di qualità dei prodotti
    Scuola delle essenze
  • CALENDULA
    • Proprietà medicinali
    • Antico rimedio per la cura della pelle, viene impiegato come cicatrizzante, come rimedio per scottature, geloni, eczema, contusioni, piaghe e ferite.
    • Ha proprietà emmenagoghe
    • (promuove il flusso mestruale)
    • e aiuta a calmare la dismenorrea.
    • E’ inoltre usato come coleretico
    • (facilita la digestione aiutando il
    • fegato a produrre la bile),
    • antinfiammatorio, antisettico,
    • ipotensivo, vasodilatatore periferico.
    •  
    Scuola delle essenze
  • Estrazione dei principi attivi
    • Poiché i principi attivi più efficaci della calendula sono liposolubili, l’estrazione viene effettuata con olio semplice o con olio a base alcolica. La preparazione
    • dell’oleito avviene “a freddo”.
    Scuola delle essenze
  • LAVANDA
    • Proprietà medicinali
    • Ha proprietà battericide e antinfiammatorie, utile nelle affezioni infettive dell'apparato respiratorio, digerente, urogenitale della bocca e della pelle.
    • Efficace nell'asma, nelle bronchiti,
    • utile in caso di tosse e catarro.
    • Elimina la stanchezza.
    • Può essere impiegata come
    • deodorante personale e degli
    • ambienti, ottima per preparazioni
    • cosmetiche.
    Scuola delle essenze
  • Composizione chimica e principi attivi La composizione chimica della pianta varia notevolmente in relazione alla natura del terreno ed al periodo di raccolta, come per tutte le piante officinali e non. Dell’ Issopo si utilizza prevalentemente l’olio essenziale ottenuto per distillazione in corrente di vapore dei fiori e delle foglie. Scuola delle essenze
  • Estrazione dei principi attivi L’estrazione dei principi attivi dell’ Issopo avviene sia per distillazione in corrente di vapore che per macerazione in soluzioni alcoliche. Con la distillazione si ottiene l’olio essenziale, circa lo 0,1% in resa sul peso secco. Con la macerazione in vino si prepara l’enolito. Scuola delle essenze
  • Miscela di vapore e olio Essenza oleosa il vapore attraversa il materiale vegetale e distilla l'olio Scuola delle essenze
  • ATTIVITA’
    • Lavoro nell’orto
    • Analisi di laboratorio
    • Lezioni di Botanica e Farmacologia
    • Preparazione dei prodotti
    Scuola delle essenze
  • La fioritura della Calendula Scuola delle essenze
  • Studenti al lavoro Scuola delle essenze
  • L’essiccazione dei fiori Scuola delle essenze
  • Preparazione dei prodotti Scuola delle essenze
  • Olio essenziale di Lavanda Scuola delle essenze
  • Le fasi della lavorazione Scuola delle essenze
  • I nostri prodotti Scuola delle essenze
  • Da anni l’istituto partecipa al concorso "Idee Innovative - Premio Fausto Sartori" organizzato dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Milano, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Provinciale di Milano. Il concorso offre ai giovani l'opportunità  di cimentarsi nella realizzazione di progetti per il Web e l'innovazione tecnologica in linea con gli standard e le applicazioni del mondo ICT. Premio Sartori
  • Tema proposto: “ I trasporti e la mobilità  sostenibile attraverso l'elaborazione di progetti innovativi che tendano ad un'armonizzazione tra le esigenze di spostamento delle persone e il rispetto e la valorizzazione del patrimonio paesaggistico, artistico e urbanistico dell'area territoriale di Milano e provincia”. Premio Sartori
  • - Primo classificato - Premio Sartori
  • “ Tecnologia e cultura della sicurezza informatica” Progetto didattico attivato nell'anno scolastico 2009/2010 finanziato dell'Unione Europea rivolto agli studenti delle classi IV e V. Learning Week
  • Attività articolata in 40 ore di full immersion presso aziende e centri di formazione. Realizzato in collaborazione con: AFOL, Università degli Studi di Milano e ING Learning Week
  • La scuola propone agli studenti del quarto anno dei diversi indirizzi attivati, periodi di stage presso Aziende o Istituti universitari, per una durata di 3-5 settimane, alla fine dell’anno scolastico o all’inizio del successivo. Con tale attività si offre agli alunni la possibilità di completare la propria formazione interagendo con il mondo del lavoro, sia per valutare la corrispondenza tra la preparazione acquisita e quella richiesta, sia per conoscere la realtà lavorativa e le sue problematiche prima del termine dell’iter scolastico. Stage
  • Stage Enti e aziende coinvolte nell’attività
  • Progetto Multilaterale Comenius Progetto Europeo di educazione ambientale in lingua inglese “ Web and Natural Environment in Education” (WANEE) Wanee and our awareness
  • Paesi partecipanti: Danimarca, Finlandia, Francia, Italia, Gran Bretagna Coordinatore del partenariato: “ Raahe Business College” Finlandia (GREEN SCHOOL) Wanee and our awareness
  • La scuola propone incontri con il mondo della cultura talora per soli studenti, talora aperti anche alle famiglie. Nell’anno scolastico 2009/2010 è stata organizzata una serata con il regista Gabriele Salvatore e alcuni suoi collaboratori che hanno presentato le loro biografie umane e professionali raccontando del mondo del cinema e del teatro. Attività culturali
  • Attività culturali
  • Nello stesso anno è stata invitata la scrittrice R. Percoco a cui ha fatto seguito un concorso per studenti di scrittura creativa. Sono stati inoltre, portati nella scuola spettacoli teatrali (“Il teatro comico” di Goldoni, “Totò e il cane di Buchenwald”, “La banalità del male”) e sono state organizzate serate di uscite collettive a teatro o al cinema non solo per studenti ma anche per personale docente, ATA e genitori. Attività culturali
  • www.itiscurie.it