Una vita fuori dalla miniera per i bambni di Kolwezi (DRC)

208 views
150 views

Published on

I bambini della comunità di Kanina, un villaggio a ridosso della grande cava mineraria di Kolwezi, nel Sud del Congo (DRC) vivono in conizioni di estrema pvertà, passano a giornata immersi nel fiume a setacciare le acque inquinate in cerca di minerali preziosi. Nessuno va scuola e molti mangiano sabbia per riempirsi lo stomaco.
Le Suore del Buon Pastore hanno aperto una piccola scuola per aiutarli a recuperare gli anni di studio perduti e dagli qualcosa da mangiare. Partiti con 20 studenti in un tugurio, adesso devono far fronte alle richieste di più di 900 bambini. Hanno bisogno di finanziamenti per far crescere questa speranza. Per aiutarle vai su www.fondazionebuonpastore.og

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
208
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Una vita fuori dalla miniera per i bambni di Kolwezi (DRC)

  1. 1. La scuola del Buon Pastore dà speranza ai bambini-minatori di Kolwezi (Congo) Una Vita fuori dalla miniera
  2. 2. La città di Kolwezi, nel sud della Repubblica Democratica del Congo, è dominata da una grande miniera, ricca di preziosi minerali, tra cui uranio, radio, cobalto e rame, utilizzati per costruire computer e telefonini.
  3. 3. La ricchezza generata dall’attività estrattiva arriva in minima parte alla popolazione del villaggio di Kanina situato ai piedi della miniera. Al contrario, gli abitanti ne subiscono gli effetti più devastanti per la salute e per le condizioni in cui sono costretti a lavorare da generazioni.
  4. 4. Quest’uomo, che passa la vita nel fiume a raccogliere minerali, ci ha chiesto: “Cosa ci portate? Qual’è il vostro messaggio?” Abbiamo risposto: “Offriamo istruzione ai vostri bambini” “Allora, anch’io sono un bambino…”
  5. 5. Sin dalla più tenera età i bambini sono impiegati nella raccolta e nel lavaggio dei minerali e le donne, anche incinte, sono costrette a passare ore sotto il sole per setacciare le acque inquinate del fiume. Il numero di bambini nati con gravissime malformazioni è molto elevato.
  6. 6. Il 70% dei bambini di Kanina lavora nella raccolta e pulitura di minerali, immersi nel fiume per ore. Questa attività causa l’insorgenza precoce di artrite, reumatismi, cancro, infezioni oculari e delle vie respiratorie.
  7. 7. Nessuno di questi bambini tra i 5 e i 12 anni ha mai frequentato regolarmente la scuola.
  8. 8. Il 60% dei bambini di Kanina è orfano. Il 70% ha subito gravi abusi fisici e psicologici.
  9. 9. Tutti i bambini hanno i capelli infestati dai parassiti; le gambe e i piedi rovinati dai minerali del fiume in cui passano giornate intere.
  10. 10. Nel 2012, le Suore del Buon Pastore hanno trasformato una casa in una “scuola informale” dove i bambini che hanno perso anni scolastici, possono recuperare ed essere inseriti nel ciclo scolastico.
  11. 11. Nel giro di pochi mesi, più di 900 bambini hanno cominciato a frequentare la scuola. La struttura è piccola, fatiscente con muri di fango.
  12. 12. Le insegnanti camminano anche 2 ore per raggiungere la scuola. La maggior parte di loro lavora gratuitamente .
  13. 13. L’arredamento consiste in una lavagna e taniche di plastica, che fanno da sedie e banchi per i bambini. Non ci sono bagni, né elettricità. Le classi non hanno finestre..
  14. 14. Il 100% dei bambini intervistati nell’ottobre 2012 non riusciva a ricordare l’ultima volta in cui aveva mangiato.
  15. 15. Per la distribuzione della polenta alla scuola di Kanina, una volta a settimana, si radunano oltre 900 bambini.
  16. 16. Grazie al programma che le Suore vogliono intraprendere nei prossimi 3 anni, oltre 1.000 bambini e bambine impareranno a parlare, leggere e scrivere in francese . Il tasso di malnutrizione infantile sarà ridotto almeno della metà e la maggior parte dei bambini che oggi lavorano in miniera sarà inserita a scuola
  17. 17. La scuola e le altre attività avviate dalle Suore del Buon Pastore hanno ridato speranza ai bambini e a tutta la comunità di Kanina in un futuro migliore.
  18. 18. Per aiutarci a far crescere la scuola di Kanina e sostenere i progetti di nutrizione e istruzione delle Suore del Buon Pastore: www.fondazionebuonpastore.org

×