• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
L'utopia che diventa realtà
 

L'utopia che diventa realtà

on

  • 473 views

Presentazione proiettata in Sala Tinozzi, palazzo della Provincia di Pescara, il 2 marzo 2013, in occasione della cerimonia di consegna del Premio "Guerriero di Capestrano" al sindaco di Mazara del ...

Presentazione proiettata in Sala Tinozzi, palazzo della Provincia di Pescara, il 2 marzo 2013, in occasione della cerimonia di consegna del Premio "Guerriero di Capestrano" al sindaco di Mazara del Vallo, Nicolò Cristaldi, per la difesa dei diritti linguistici.

Statistics

Views

Total Views
473
Views on SlideShare
473
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    L'utopia che diventa realtà L'utopia che diventa realtà Presentation Transcript

    • Lutopia che diventa realtàLe città dellEsperanto da Białystok a Mazara del Vallo Federico Gobbo Università dellAquila & Università di Torino federico.gobbo@univaq.it Pescara, 2 marzo 2013 Consegna del premio “Guerriero di Capestrano per la difesa dei diritti linguistici delluomo”
    • Che cosa significa utopia?/utopia/ s.f. [dal nome di un paese ideale,coniato da Tommaso Moro, che cosìintitolò un suo famoso libro (1516),comp. del gr. oy “non” e tópos “luogo”;quindi “luogo che non esiste”]. fonte: vocabolario Treccani; neretto dellautore
    • Significato proprio di utopia1. (filos.) Formulazione di un assetto politico,sociale, religioso inesistente nella realtà mache viene proposto come ideale e come modello. fonte: vocabolario Treccani; neretto dellautore
    • Significato esteso di utopia2. (estens.) Ideale, speranza, progetto,aspirazione che non può avere attuazione:luguaglianza fra gli uomini è unutopia. fonte: vocabolario Treccani; neretto dellautore
    • fonte:illustrazione depoca riportata su Wikipedia
    • Estratti dal testo originale...There are fifty-four cities in the island, all large andwell built [...]Every city sends three of their wisest senators once ayear [...] to consult about their common concerns[...]No town desires to enlarge its bounds, for thepeople consider themselves rather as tenants thanlandlords. fonte: progetto Gutenberg
    • ...e traduzione italiana depoca.Sono ne lisola cinquantaquatro città grandi emagnifiche [...]Tre vecchi cittadini e prudenti di ciascunacittà ogni anno [...] trattano de le communebisogne de lisola. [...]Niuna città brama di ampliare i suoi confini,riputandosi più tosto lavoratori dei campi chetengono, che patroni. fonte: progetto Manuzio
    • LUtopia di Tommaso Moro Tommaso Moro fu umanista inglese e martire cattolico Utopia è unisola ideale del tutto autosufficiente composto da diverse città rigidamente monoculturali
    • Tommaso Mororitratto da Hans Holbein il Giovane (1527)
    • La prima città dellesperanto
    • Białystok, 1859, impero zarista 188km da Varsavia 54km dal confine bielorusso storicamente contesada Russia, Lituania, Prussia e Polonia forte presenza ebraica nel censimento russo 1897 su 66.000 abitanti 41.900 gli ebrei
    • Bottega del quartiere ebraico, 1915
    • Ludwik Lejzer Zamenhof a Białystok nasce il 15 dic 1859 vive a ulica Zielona 6, Białystok bilingue yiddish (madre) russo (padre) costruisce un doppio ponte tra le nazioni (lingua etica comune) tra le religioni (religione laica comune)
    • Estratto dalla lettera a BorovkoA Białystok gli abitanti si dividevano in quattro diversi elementi:russi, polacchi, tedeschi ed ebrei:ciascuno di questi elementi parlava una lingua a parte e sirelazionava con gli altri gruppi in maniera non amichevole. [...]Mi educarono da idealista; mi insegnarono che tuttigli uomini sono fratelli, e nel contempo, sulla strade nelle piazze,tutto ad ogni passo mi faceva percepire che gli uomini non esistono:esistono solamente russi, polacchi, tedeschi, ebrei, ecc. Questo hasempre tormentato fortemente la mia anima di fanciullo. fonte: Wikisource; traduzione dellautore
    • Ludwik Lejzer Zamenhofritratto del 1879 (19 anni) dagli archivi della UEA
    • Centro Ludwik Zamenhof a Białystok
    • sito web del Centro Zamenhof
    • servizi per il turismo esperantista
    • Herzberg am Harz
    • Toponomastica bilingue
    • la bandiera dellesperanto a Herzberg
    • Certificato di sostegno allhotel Esperanto
    • I gemellaggi sono opportunità
    • Il gemellaggio tra Mazara e Białystok
    • Mazara del Vallo
    • Vivere il multiculturalismo ogni giorno
    • Mazara, li turchi!“Nell’ex capoluogo arabo gli immigrati hannotrovato una formula magica per convivere. Nonè il paradiso terrestre del multiculturalismo,frizioni e differenze restano, ma è un fatto chevi si sentano parlare 25 lingue, dal cineseall’ucraino, soprattutto il tunisino. E però tutticapiscono almeno un po’ di siciliano. E lomasticano declinandolo secondo gli accenti delmondo, trasformandolo così in un passaportovalido in ogni vicolo, lesperanto della Casbah.” fonte: Giuseppe Marino, Touring Magazine, Marzo 2013
    • sito web turistico in esperanto?
    • scheda del Museo in esperanto?
    • Grazie per lattenzioneDankon por via atento