Rette case di riposo e compartecipazione alla             spesa: Comuni e famiglie                                    PRES...
Un sistema in crisi che produce nuovi bisognimercoledì 26 settembre 12
IL CONTESTOmercoledì 26 settembre 12
selezione Vs distribuzione          tagli alla spesa                                       ### 2011!mercoledì 26 settembre...
mercoledì 26 settembre 12
effetti della formulazione > valutazione                            ISEE = 0                            indennità di accom...
Un nucleo familiare in evoluzione...mercoledì 26 settembre 12
mercoledì 26 settembre 12
mercoledì 26 settembre 12
UNA FAMIGLIA SOLIDALE?        SIG.RA BRUNI        REDDITO DA PENSIONE              € 10.000        PENSIONE DI INVALIDITA’...
LA SOLIDARIETA’ ASIMMETRICA       Art. 3       Integrazione dellindicatore della situazione economica e variazione del nuc...
L’equità, un compromesso di buon senso                   1. DAL REDDITO FISCALE AL REDDITO DISPONIBILE                   2...
GLI ULTERIORI CRITERI DI SELEZIONE       Alla ricerca di soluzioni ( azioni di difesa! )                + integrazioni    ...
I SOGGETTI DELLA VALUTAZIONE      nucleo ristretto:                 nucleo collegati:      valutazione più severa         ...
Uscire dalla “progressività a canguro” dei modelli    basati su fascemercoledì 26 settembre 12
CURVA DI EQUITA’       Governare la compartecipazione                                        > aumento progressivo!mercole...
Mappa evasione fiscale in Italiamercoledì 26 settembre 12
UN MONDO ANTINOMICO?                                           2                              ...evasoremercoledì 26 sette...
I valori nulli                            •   DSU con ISEE = 0         11,2%   10,4%                            •   DSU co...
i consumi per:            1. ESCLUDERE DAL CONTRIBUTO            2. RIMODULARE IL CONTRIBUTO                             #...
consumi                     €20.000,00$                     €18.000,00$                     €16.000,00$                   ...
Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro del lavoro e delle                 politic...
i “rumors” sul nuovo isee       1. NUCLEO FAMILIARE        Valutazione comprensiva dei figli non conviventi ( tenuto conto ...
Il patto per l’equità tra Comuni e Famiglie                                 # sentenza TAR Brescia       1. SCENARI DI VAL...
www.clesius.it     goatelli@clesius.itmercoledì 26 settembre 12
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Convegna rsa

4,232 views

Published on

La compartecipazione degli utenti inseriti in casa di riposo.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
4,232
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3,623
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Convegna rsa

  1. 1. Rette case di riposo e compartecipazione alla spesa: Comuni e famiglie PRESENTAZIONE DI : CLAUDIO GOATELLI, CLESIUSmercoledì 26 settembre 12
  2. 2. Un sistema in crisi che produce nuovi bisognimercoledì 26 settembre 12
  3. 3. IL CONTESTOmercoledì 26 settembre 12
  4. 4. selezione Vs distribuzione tagli alla spesa ### 2011!mercoledì 26 settembre 12
  5. 5. mercoledì 26 settembre 12
  6. 6. effetti della formulazione > valutazione ISEE = 0 indennità di accompagnamento 15.000 euro in banca casa del valore ICI di 50.000 euro erogo un contributo?mercoledì 26 settembre 12
  7. 7. Un nucleo familiare in evoluzione...mercoledì 26 settembre 12
  8. 8. mercoledì 26 settembre 12
  9. 9. mercoledì 26 settembre 12
  10. 10. UNA FAMIGLIA SOLIDALE? SIG.RA BRUNI REDDITO DA PENSIONE € 10.000 PENSIONE DI INVALIDITA’ CIVILE € 3.000 ASSEGNO DI ACCOMPAGNAMENTO € 6.000 TOTALE € 19.000 DONA L’APPARTAMENTO DI PROPRIETA’ AL FIGLIO TRASFERISCE AL FIGLIO IL PATRIMONIO FINANZIARIO DI € 80.000 VIENE RICOVERATA IN R.S.A. FIGLIO SIG.RA BRUNI REDDITO DA LAVORO € 50.000 CASA DI PROPRIETA’ SECONDA CASA ( IN DONAZIONE DALLA MADRE) PATRIMONIO FINANZIARIO € 60.000 + € 80.000 quanto paga?mercoledì 26 settembre 12
  11. 11. LA SOLIDARIETA’ ASIMMETRICA Art. 3 Integrazione dellindicatore della situazione economica e variazione del nucleo familiare da parte degli enti erogatori. …..Limitatamente alle prestazioni sociali agevolate assicurate nellambito di percorsi assistenziali integrati di natura sociosanitaria, erogate a domicilio o in ambiente residenziale a ciclo diurno o continuativo, rivolte a persone con handicap permanente grave…., nonchè a soggetti ultrasessantacinquenni la cui non autosufficienza fisica o psichica sia stata accertata dalle aziende unità sanitarie locali, ……., al fine di favorire la permanenza dellassistito presso il nucleo familiare di appartenenza e di evidenziare la situazione economica del solo assistito, anche in relazione alle modalità di contribuzione al costo della prestazione, e sulla base delle indicazioni contenute nellatto di indirizzo e coordinamento di cui allarticolo 3-septies, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni. dpcm mai emanato grande conflittualità ( pagare il giusto )mercoledì 26 settembre 12
  12. 12. L’equità, un compromesso di buon senso 1. DAL REDDITO FISCALE AL REDDITO DISPONIBILE 2. RUOLO FLESSIBILE DEL PATRIMONIO 3. RAPPRESENTAZIONE DELLA FAMIGLIA 4. IL RUOLO STRATEGICO DEI CONSUMI # incrocio stessi ingredienti, ricette diverse!mercoledì 26 settembre 12
  13. 13. GLI ULTERIORI CRITERI DI SELEZIONE Alla ricerca di soluzioni ( azioni di difesa! ) + integrazioni > patrimonio disponibile - deduzioni > franchigia variabile > precisazionimercoledì 26 settembre 12
  14. 14. I SOGGETTI DELLA VALUTAZIONE nucleo ristretto: nucleo collegati: valutazione più severa valutazione più mite ( figli non conviventi ) tutela del patrimonio anziani = tutela degli eredimercoledì 26 settembre 12
  15. 15. Uscire dalla “progressività a canguro” dei modelli basati su fascemercoledì 26 settembre 12
  16. 16. CURVA DI EQUITA’ Governare la compartecipazione > aumento progressivo!mercoledì 26 settembre 12
  17. 17. Mappa evasione fiscale in Italiamercoledì 26 settembre 12
  18. 18. UN MONDO ANTINOMICO? 2 ...evasoremercoledì 26 settembre 12
  19. 19. I valori nulli • DSU con ISEE = 0 11,2% 10,4% • DSU con ISR = 0 12,4% 11,7% • DSU con redditi = 0 12,8% 12,1% • DSU con rend.p.mob.=0 81,3% 80,4% • DSU con ISP = 0 60,8% 59,6% • DSU con patr.mob.=0 95,0% 94,3% • DSU con patr.imm.= 0 62,5% 61,1% > il 90% degli italiani ha almeno un conto corrente! 9mercoledì 26 settembre 12
  20. 20. i consumi per: 1. ESCLUDERE DAL CONTRIBUTO 2. RIMODULARE IL CONTRIBUTO # più facile verso il basso! ( anomalia fonti reddito ) 3. EFFETTUARE I CONTROLLI SELETTIVI # incrocio banche dati!mercoledì 26 settembre 12
  21. 21. consumi €20.000,00$ €18.000,00$ €16.000,00$ 33% €14.000,00$ €12.000,00$ €10.000,00$ Consumi$ congruità$ €8.000,00$ €6.000,00$ €4.000,00$ reddito totale €2.000,00$ €0,00$ $€$+$$$$ $€$5.000,00$$ $€$10.000,00$$ $€$15.000,00$$ $€$20.000,00$$ $€$25.000,00$$ $€$30.000,00$$ $€$35.000,00$$mercoledì 26 settembre 12
  22. 22. Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, da emanare, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti, entro il 31 maggio 2012, sono rivisti le modalità di determinazione e i campi di applicazione dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) al fine di: adottare una definizione di reddito disponibile che includa la percezione di somme, anche se esenti da imposizione fiscale, e che tenga conto delle quote di patrimonio e di reddito dei diversi componenti della famiglia nonché dei pesi dei carichi familiari, in particolare dei figli successivi al secondo e di persone disabili a carico; migliorare la capacità selettiva dell’indicatore, valorizzando in misura maggiore la componente patrimoniale sita sia in Italia che all’estero, al netto del debito residuo per l’acquisto della stessa e tenuto conto delle imposte relative; permettere una differenziazione dell’indicatore per le diverse tipologie di prestazioni. Con il medesimo decreto sono individuate le agevolazioni fiscali e tariffarie nonché le provvidenze di natura assistenziale che, a decorrere dal 1^ Decreto “salva Italia” - art. 5 D.L. 201/2011 gennaio 2013, non possono essere più riconosciute ai soggetti in possesso di un ISEE superiore alla soglia individuata con il decreto stesso. Con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di il nuovo ISEE concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, sono definite le modalità con cui viene rafforzato il sistema dei controlli dell’ISEE, anche attraverso la condivisione degli archivi cui accedono la pubblica amministrazione e gli enti pubblici e prevedendo la costituzione di una banca dati delle prestazioni sociali agevolate, condizionate all’ISEE, attraverso l’invio telematico all’INPS, da parte degli enti erogatori, nel rispetto delle disposizioni del codice in materia di protezione dei dati personali, di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, delle informazioni sui beneficiari e sulle prestazioni concesse. > pacchetto semplificazione!mercoledì 26 settembre 12
  23. 23. i “rumors” sul nuovo isee 1. NUCLEO FAMILIARE Valutazione comprensiva dei figli non conviventi ( tenuto conto dei relativi carichi ) 2. SCALA di EQUIVALENZA vs DETRAZIONI Appesantimento VSE avvantaggia i nuclei più ricchimercoledì 26 settembre 12
  24. 24. Il patto per l’equità tra Comuni e Famiglie # sentenza TAR Brescia 1. SCENARI DI VALUTAZIONE “...i comuni devono effettuare i necessari approfondimenti istruttori nella determinazione delle quote percentuali di compartecipazione...” 2. RESPONSABILITA’ “...la valutazione della condizione economica individuale non avviene senza limite alcuno, potendosi allargare al nucleo di appartenenza ove la capacità contributiva complessiva superi una determinata soglia, individuata secondo canoni di correttezza, logicità e proporzionalità...”mercoledì 26 settembre 12
  25. 25. www.clesius.it goatelli@clesius.itmercoledì 26 settembre 12

×