Giornata dell’innovazione sociale Forum PA 2012

754 views

Published on

Un contributo al tavolo Education

Published in: Education
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
754
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Giornata dell’innovazione sociale Forum PA 2012

  1. 1. Giornatadell’innovazionesocialeForum PA - Tavolo Education17 maggio 2012 – Gianni Marconato
  2. 2. L innovazione della scuola, la didattica eleducazione a tutti livelli è oggi al centro dellasfida della così detta educazione del XXI secolo.Questeducazione pone laccento non solo sui temidi conoscenza tradizionale del mondo scolastico,ma anche sulle "competenze per la vita" (lifeskills). Ci troviamo davanti a una sfidadinnovazione sociale sistemica che ci porge unnumero di domande importantiIl tema
  3. 3. Elaborare delle proposte, idealmente rivolte ad undecisore pubblico, per favorire l’innovazionesociale in termini di education. I suggerimentivanno pensati come se indirizzati a soggettiistituzionali (prioritariamente in ambito europeo enazionale) legati ad ambiti prioritari, tipi diiniziative e progetti da adottare, strumenti disupporto, modalità e criteri per il finanziamentoL’obiettivo
  4. 4. Le domande Le mie risposte
  5. 5. La società domanda comprensioneQuali sono le (understanding),caratteristiche consapevolezza,principali del nuovo protagonismo *paradigma emergente (partecipazione,per la scuola? inclusione) * volere fare, poter fare, farlo
  6. 6. Quali processi La scuola deveinnovativi la scuola ed rispondere creando leil sistema condizioniscolastico devono cognitive, culturali, comimplementare per petenziali per renderefavorire il radicamento tutto questo possibiledel nuovo paradigma?
  7. 7. La prospettiva verso cui lavorare • per lo studente: problem solver, self-directed learner • per l’insegnante: co-Che cosa è sensato che la costruttore di conoscenzascuola persegua (condividere, collaborare),direttamente? • per la scuola: costruirsi come comunità (community) educativa • per la didattica: nuovi contenuti, meno contenuti più processi cognitivi
  8. 8. • Favorire processiCome integrare gliapprendimenti formali e quelli “sociali”, autogovernainformali per costruire persone tiin grado di affrontare la vita e ilcontinuo cambiamento? • Dispositivi di socialPuò la scuola esprimere effettive networkingcomunità di apprendimentosituate nel territorio e aperte • Nella prospettivaalle interazioni nella rete? Quali dell’attivazione ditecnologie possono aiutare micro-sistemiquesti processi? E comeimpiegarle? cooperativi
  9. 9. Può la scuola educare gliallievi, ma anche genitori, • La sfida principale èfamiglie e territorio alla proprio quella di fare delpartecipazione ed anche “sistema scuola”,essere al centro di processi un’autentica “educatingdi progettazione community”partecipata? Quale • Da relazioni di tipodovrebbe essere il ruolo e gerarchico/autoritario ail rapporto Scuola- relazioni di comunanzaTerritorio - Ambiente di dello scopoRiferimento?
  10. 10. • Il concetto di “libro diChe cosa sono i "libri di testo” anche digitale vatesto digitali"? E se decisamente superatoparlassimo invece di (recuperando quello dicontenuti digitali per “libro”)lapprendimento (qualcosa • Risorse apertedi più simile alle App: più autoprodotte e condivisecomponibile, piùintegrabile dalle produzioni • Ambienti didi docenti e studenti)? apprendimento • Apps?
  11. 11. Sviluppare “abilità per la democrazia” (non solo “e”/digitale). Essere in grado di: • Esercitare la libertà diQuali potrebbe essere il ruolo pensiero,della scuola nei processi di e- • Esercitare il pensiero criticodemocracy? • Esercitare il pensiero divergente (poter sbagliare) • Esercitare la flessibilità cognitiva • Agire come problem-solver
  12. 12. • La scuola DEVE creare le condizioni per unaPuò la scuola educare gli partecipazioneallievi, ma anche autentica ed unagenitori, famiglie e progettazioneterritorio alla partecipata altrettantopartecipazione ed anche autenticaessere al centro diprocessi di progettazione • Fuori dagli schemipartecipata? burocratici e della retorica del «siamo tutti sulla stessa barca»
  13. 13. • Un rapporto caratterizzato dallaQuale dovrebbe essere comprensioneil ruolo e il rapporto dell’esistenza di unoScuola-Territorio - scopo comuneAmbiente diRiferimento? • Non di contrapposizione di ruoli
  14. 14. UN CASO DI INNOVAZIONESOCIALE
  15. 15. Il networkdiinsegnanti«la scuolachefunziona»www.lascuolachefunziona.it
  16. 16. Storie dididatticaLa scuolache siraccontawww.storiedididattica.it
  17. 17. • una iniziativa di formazione e di ricerca basata su social networking• per lo sviluppo professionale degli insegnanti• con la costruzione di conoscenza didattica da parte degli stessi insegnanti• attraverso la narrazione e la rielaborazione di pratiche didattiche
  18. 18. • un approccio che si contrappone a quello basato sulla ricerca accademica e su conoscenze trasmesse da esperti• le teorie che guidano le pratiche didattiche sono “estratte” dalle pratiche stesse• non sono quelle “astratte” che si trovano nei libri di didattica.• sono conoscenze e teorie maggiormente utili
  19. 19. • narrando,• leggendo,• riflettendo,• commentando le narrazioni,• estraendo metodi, dispositivi e teorie• condividendo conoscenze ed esperienza in un contesto socialeL’apprendimento sisviluppa
  20. 20. • adotta modalità operative (si sviluppa interamente in rete nella logica del social networking , è autogestito su base volontaristica dalla community di insegnanti)• e modelli concettuali (narrazione, pratiche professionali)• che innovano profondamente le pratiche professionali e sociali di questo gruppo• e conferiscono allo stesso un ruolo da protagonista nella costruzione della propria professionalità• e con essa della propria identità, del proprio ruolo e della propria immagine socialeE’ un esempio di“innovazione sociale”
  21. 21. • E’ gestito da un team di insegnanti del network LSCF• … che sollecitano, raccolgono, organizzano e pubblicano le storie di didattica• Accessibile online in www.storiedididdattica.it dove è presente l’antologia di storie di didattica con circa 60 narrazioni già pubblicate• Le narrazioni, al momento, sono commentate on-line• … e saranno periodicamente analizzate per estrarre dispositivi didattici efficaci e teorie del sapere pratico degli insegnanti• .. per costruire un knowledge-base di “conoscenza pratica”• Il processo produzione – commento – analisi – conoscenza si dovrebbe ripetere ciclicamenteOperativamente

×