Copernicus - Pionieri: un sistema multi-tool basato su Moodle
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Copernicus - Pionieri: un sistema multi-tool basato su Moodle

on

  • 2,147 views

Presentazione a MoodleMoot 07

Presentazione a MoodleMoot 07

Statistics

Views

Total Views
2,147
Views on SlideShare
2,147
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
35
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Copernicus - Pionieri: un sistema multi-tool basato su Moodle Copernicus - Pionieri: un sistema multi-tool basato su Moodle Presentation Transcript

  • Un approccio multi-tool imperniato su Moodle per migliorare le attività di insegnamento e di apprendimento: il caso del Sistema Copernicus della Provincia Autonoma di Bolzano Gianni Marconato Consulente Provincia di Bolzano per Moodle Moot Italia 2007 Reggio Emilia 22 e 23 marzo 2007 [email_address]
    • Sistema di tecnologie a supporto delle attività di apprendimento professionale allestito dalla Provincia
    • Attraverso 5 Ripartizioni
    • Articolato in più progetti
    • Con “visioni” e pratiche differenziati
    • www.copernicus.bz.it
  • Pionieri
    • Formazione degli insegnanti della FP per un buon uso didattico delle tecnologie
    • Guidato da intenzionalità didattica
    • Focalizzato sul modello “attività di apprendimento”
  • Tecnologie
    • La scelta tecnologica é l'espressione di precedenti scelte pedagogiche e didattiche
  • Scelte pedagogiche e didattiche
    • cosè l'apprendimento
    • come si apprende
    • come si possano attivare e sostenere i processi di apprendimento
    • quale è il task, la mission dell'insegnante
  • I 3 fondamenti di una buona didattica con le tecnologie
    • Gli allievi svolgono la maggior parte del lavoro
    • Gli allievi collaborano e costruiscono
    • Si ha una costante “presenza” didattica
  • Attività di apprendimento
    • compiti (complessi) ed attività (semplici) che sono professionalmente significativi da realizzare con modalità prevalentemente collaborativa;
    • contenuti essenziali sviluppati in semplice formato digitale ma sempre correlati alle “attività” da realizzare;
    • vasto repertorio di risorse informative di supporto come riferimenti per il modellamento della propria azione [Jonassen, 2005];
    • risorse da ricercare e da esplorare;
    • “ prodotti” da costruire e che sono, contemporaneamente, la rappresentazione della conoscenza sviluppata nel processo di apprendimento e strumenti d’uso immeditato nelle pratiche lavorative.
  • Due macro-aree di utilizzo “didattico” delle tecnologie (e di Moodle)
    • supporto organizzatvo-logistico alle attività didattiche (iscrizioni, comunicazioni, sviluppo e gestione contenuti, organizzazione delle attività, …..)
    • intervento diretto ed intenzionale nei processi di apprendimento (sulla base di specifiche strategie di apprendimento)
  • www.copernicus-bz-pionieri.it
  • Grazie per l’attenzione [email_address]
  • 1
    • Le persone non apprendono dalle informazioni (come non apprendono dall’insegnante) [Jonassen et al., 1999]
    • Usare le tecnologie per distribuire informazioni non favorisce il miglioramento dell’esperienza dell’apprendimento
  • 2
    • Le persone apprendono usando le informazioni come strumenti per risolvere problemi
    • le tecnologie dovrebbero essere usate dagli utenti per una attività di “costruzione” di un artefatto o di impegno cognitivo e metacognitivo
  • 3
    • L’apprendimento è un processo sociale
    • le tecnologie dovrebbero rendere possibile e supportare la conversazione, la collaborazione e lo svolgimento di attività tra chi apprende
  • 4
    • L’apprendimento è un processo di coinvolgimento ed impegno;
    • le persone dovrebbero essere coinvolte mentalmente, impregnate cognitivamente ad apprendere [Jonassen, 1995]: le tecnologie devono promuovere un ruolo attivo della persona che apprende
  • Grazie per l’attenzione [email_address]