Your SlideShare is downloading. ×
Come gli insegnanti usano Moodle nella Formazione Professionale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Come gli insegnanti usano Moodle nella Formazione Professionale

2,342
views

Published on

Slide della presentazione fatta da Gianni Marconato ed Egon Gastaldelli al Moodle Moot 2008 a Padova, 9 e 10 maggio 08

Slide della presentazione fatta da Gianni Marconato ed Egon Gastaldelli al Moodle Moot 2008 a Padova, 9 e 10 maggio 08

Published in: Technology

0 Comments
5 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,342
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
84
Comments
0
Likes
5
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Come si usa Moodle nella Formazione Professionale Gianni Marconato, Egon Gastaldelli e Peter Litturi Moodle Moot Italia 2008 Padova 9 e 10 maggio 2008
  • 2. Riferimenti
    • Progetto Pionieri
    • www.copernicus-bz-pionieri.it
    • Progetto Apprendere con le tecnologie
    • www.apprendereconletecnologie.it
  • 3. Area di esercitazione http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=24
  • 4. Modulo didattico interdiscplinare http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=162
  • 5. Tutti insegnanti http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=12
  • 6. Portale di materia http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=23
  • 7. Portale di materia con area attività http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=156
  • 8. Risorse ed esercizi http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=157
  • 9. Aula “virtuale” http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=152
  • 10. Sensibilizzazione http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=158
  • 11. Ambiente del corso http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=163
  • 12. Collaborazione tra classi http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=161
  • 13. Raccolta attività d’aula http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=164
  • 14. Educazione fisica …virtuale http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=50
  • 15. Ambiente per esercitazioni http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=48
  • 16. Compiti on-line http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=19
  • 17. Risorse e compiti http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=59
  • 18. Preparazione allo stage http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=117
  • 19. Supporto al festival studentesco http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=138
  • 20. Portale di materia http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=56
  • 21. Portale di materia interattivo http://e-learntools.provinz.bz.it/moodle/course/view.php?id=124
  • 22. IL BUON USO DELLE TECNOLOGIE DIDATTICHE, UNO STUDIO QUALITATIVO DEL PROGETTO PIONIERI NELLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO Dalla ricerca di tesi per la laurea magistrale di Egon Gastaldelli - facoltà di psicologia Università degli studi di Padova
  • 23. Struttura del discorso
    • Il progetto “Pionieri”
    • La ricerca
    • I risultati
  • 24. Pionieri
    • Scopo del progetto:
      • Avvicinare gli insegnanti della formazione professionale in provincia di Bolzano all’uso delle tecnologie didattiche
    • Perché?
      • Le nuove tecnologie possono rappresentare una possibilità interessante per migliorare l’apprendimento a scuola.
  • 25. Pionieri
    • Formazione degli insegnanti:
      • Lezioni in aula sull’utilizzo degli strumenti informatici a disposizione
      • Apprendimento autonomo (grazie alle risorse presenti nel portale web del progetto Pionieri)
      • Apprendimento informale tra colleghi
      • Consulenze personalizzate
    • Sviluppo di progetti didattici individuali
    L’output
  • 26.
    • Strumenti a disposizione degli insegnanti:
      • Moodle
      • Mappe mentali
      • Wordpress (blog)
      • FLE3 (apprendimento collaborativo)
      • MediaWiki
      • Hotpotatoes (quiz)
    Pionieri
  • 27. Ricerca
    • Scopo della ricerca :
      • esplorare gli usi che gli insegnanti hanno fatto delle tecnologie didattiche
    • Partecipanti:
      • 9 insegnanti della formazione professionale (2F e 7M)
    • Metodo di raccolta dei dati:
      • Interviste semi-strutturate
    • (Dimensioni: motivazione, descrizione progetto, uso delle tecnologie, rapporto con gli studenti, valutazione)
  • 28. Ricerca
    • Dalle interviste sono emerse, in sede di analisi, le categorie che ho utilizzato per strutturare i risultati.
  • 29. Risultati
    • L’utilizzo delle tecnologie informatiche è risultato essere influenzato dalle teorie implicite degli insegnanti rispetto all’insegnamento e all’apprendimento.
    • Utilizzo della tecnologia a disposizione:
      • Talvolta Povero (“deposito” del materiale, somministrare test, raccogliere compiti)
      • Talvolta Ricco (per far lavorare gli studenti)
  • 30. Una precisazione
    • La vision che caratterizza il nostro uso didattico delle tecnologie, si ha autentico valore aggiunto quando sono gli studenti ad usare le tecnologie per svolgere “attività” che attivano il pensiero e sostengono la costruzione di conoscenza.
    • In questo senso, si ha un uso “ricco” quando sono gli studenti ad usare le tecnologie in modo attivo e si un uso “povero” quando sono gli insegnanti farlo
  • 31. ESEMPIO
    • Utilizzo delle mappe concettuali
      • Povero: Come riassunto della lezione, fatto alla lavagna prima e riportato in un secondo momento dall’insegnante sul programma e caricato in moodle.
      • Ricco: Come attività didattica per far riflettere gli studenti e per permettere loro di costruire le proprie conoscenze.
  • 32. ESEMPIO
    • Utilizzo di moodle
      • P: Come data base, per organizzare contenuti, renderli più colorati, schematici, con foto ecc.
      • e per permettere agli studenti di accedere (o consegnare compiti) anche da casa.
      • R: Per far lavorare gli studenti ed impegnarli cognitivamente utilizzando ad esempio il glossario di moodle.
  • 33. ESEMPIO
    • L’uso del blog
      • P: Come luogo per accedere da casa al materiale visto in classe con l’insegnante.
      • R: Per organizzare la classe come una redazione di un giornale, valorizzando i contributi sviluppati.
  • 34. Risultati
    • Molti dei partecipanti hanno ripetuto (modernizzandole) lezioni che svolgevano abitualmente in classe, replicando, allo stesso tempo, il loro paradigma di insegnamento
    Studente al centro (uso ricco delle tecnologie) Insegnante al centro (uso povero delle tecnologie)
  • 35.
    • Caratteristiche delle tecnologie apprezzate dagli insegnanti (1)
      • Vicinanza del mezzo all’esperienza dei ragazzi nella quotidianità.
      • Possibilità di rendere attivi gli studenti facendoli partecipare tutti (“anche il più timido”) seguendo il loro ritmo naturale d’apprendimento.
      • Possibilità di rendere accattivante, piacevole, interessante, “colorato” e simile ad un gioco il lavoro, fungendo da mezzo capace di motivare i ragazzi.
  • 36.
    • Caratteristiche delle tecnologie apprezzate dagli insegnanti (2)
      • Possibilità di dare opportunità diverse e nuove rispetto alla classica matita e al foglio.
      • Possibilità di instaurare un rapporto insegnante-studente, studente-materiale di studio.
      • Possibilità di fungere da strumento di verifica utile e veloce (tiene traccia dei lavori degli studenti ad esempio).
  • 37. Risultati
    • Le attività didattiche proposte dai partecipanti ai propri allievi sono risultate generalmente applicazioni semplici ed intuitive degli strumenti.
    • Il problema trasversale del tempo
    • Le competenze informatiche degli insegnanti e degli studenti
  • 38. Risultati
    • Le competenze informatiche :
      • degli insegnanti (quando modeste) hanno condizionato l’uso delle tecnologie a disposizione, incanalando molti degli sforzi sostenuti su aspetti tecnici più che didattici delle tecnologie.
      • degli studenti hanno talvolta rallentato il lavoro in classe influenzando l’esito dell’esperienza.
  • 39. Risultati
    • Sono stati due sostanzialmente i modi di colmare il divario di competenze informatiche degli studenti:
      • le lezioni frontali
      • l’uso degli strumenti da parte degli studenti stessi
  • 40. Risultati
    • Un elemento emerso dalla ricerca (significativo per gli insegnanti) riguarda le caratteristiche degli studenti nelle scuole professionali, i quali sarebbero ad esempio:
      • poco motivati
      • poco concentrati
      • portati alla manualità più che allo studio
  • 41. Risultati
    • Problemi logistici , aule, connessione ad internet, disponibilità di computer a casa ecc. hanno condizionato negativamente le esperienze dei partecipanti.
    • Rapporto con gli studenti , gli insegnanti hanno evidenziato ad esempio la possibilità di confronto, di “vicinanza” e di instaurare un rapporto di fiducia con essi, aiutandoli e supportandoli.
  • 42. Risultati
    • La valutazione , come nel caso delle attività didattiche, è stata sovente una replica elettronica dei metodi tradizionali utilizzati dagli insegnanti (come nel caso dei quiz). In altre esperienze si sono utilizzati diversi stratagemmi per coinvolgere gli studenti nel processo di valutazione.
  • 43.
    • Grazie dell’attenzione