Your SlideShare is downloading. ×
Tecnologia nfc e le applicazioni mobile
Tecnologia nfc e le applicazioni mobile
Tecnologia nfc e le applicazioni mobile
Tecnologia nfc e le applicazioni mobile
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Tecnologia nfc e le applicazioni mobile

194

Published on

Published in: Marketing, Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
194
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. LA TECNOLOGIA NFC E LE APPLICAZIONI MOBILE Autore: Tomiri Giusy La tecnologia NFC è una tecnologia che permette ai consumatori di effettuare pagamenti e usufruire di servizi simili attraverso smartphone e tablet semplicemente accostando il cellulare a un lettore. Stop al contante: l’importo sarà scalato dalla Sim e l’operazione si svolgerà con grande rapidità. Con un app gli utenti possono acquistare titoli di viaggio, voucher e coupon delle aziende trasporti collegate al circuito attraverso un conto ricaricabile e memorizzato sullo smartphone. L’obiettivo è • una maggiore efficienza del servizio (riduzione della manutenzione delle macchine validatrici) • velocità e real time delle operazioni • una riduzione dei costi di spesa delle macchine validatrici • portare in cloud la ricarica e gestione della card L’esperienza di acquisto via smartphone e tablet e il trend è tutt’ora in forte crescita. Entro la fine del 2014 in Italia più della metà delle connessioni a internet sarà da device mobile (Fonte Nielsen). Uno studio di Deloitte mostra in modo molto evidente questo legame tra utilizzo del mobile e online e commerce. Il 69% di questi utenti utilizzano questi strumenti per cercare informazioni sul prodotto e l’82% per ricercare informazioni a supporto dello shopping.
  • 2. CASE HISTORY GDO Il centro commerciale Belles Les Feuilles a Parigi permette ai clienti di fare acquisti tramite smartphone. I terminali per i pagamenti e i prodotti esposti sugli scaffali del supermercato, sono dotati di etichette con tag NFC: avvicinando il cellulare ad esse, si attiverà l’applicazione apposita, e si potrà così iniziare a riempire il “carrello elettronico”. Oltre a inserire il prodotto nella lista della spesa, l’App fornirà delle informazioni generali sugli articoli scansionati – prezzo, provenienza, promozioni attive, ricette possibili – ma anche dettagli personalizzati. Il cliente infatti potrà creare un profilo, che lo aiuterà a verificare le proprie abitudini di acquisto, consultare la carta fedeltà e molti altri servizi utili, come il controllo degli ingredienti presenti in un certo alimento. Dopo aver indicato, ad esempio, le allergie che si possono avere per una determinata sostanza, lo smartphone ci avviserà se questa è presente nel prodotto scansionato. Il dispositivo semplifica anche il processo di pagamento finale alla cassa: avvicinando il cellulare al lettore NFC dedicato, il cliente potrà trasferire il suo cestino e pagare in un attimo. Casino Group sta anche sperimentando il “Casino Digital Wall”, una campagna di comunicazione esterna, basata su manifesti “digitali” - in pratica display touchscreen - contenenti chip NFC e codici QR Code, istallati in luoghi pubblici come stazioni metropolitane o centri commerciali. I passanti, utilizzando l’Applicazione apposita, potranno ordinare uno dei prodotti esposti sui manifesti, e poi effettuare il pagamento sempre tramite lo Smartphone, scegliendo se avere la consegna direttamente a casa o ritirare la spesa in un negozio fisico . Si tratta quindi, in poche parole, di una versione digitale di un retail fisico.
  • 3. Benefici per il consumatore: permette di fare la spesa più velocemente, evitando lunghe code di attesa alle casse. Ma soprattutto, grazie alle informazioni fornite dal dispositivo, l’acquirente potrà conoscere in modo più approfondito cosa mangia, e se quello che ha scelto è adatto alla sua salute. Sempre in Francia, Carrefour ha lanciato la sua prima applicazione per smartphone, abbinata al servizio Mon Panier: il cliente compera i prodotti direttamente dall’app e poi va al punto vendita per pagare e ritirare la spesa. RISTORAZIONE Una App per pagare in pausa pranzo direttamente con lo smartphone, i buoni pasto cartacei saranno inclusi nel device, e per i pagamenti sarà sufficiente avvicinare lo smartphone al Pos di cassa. In concreto, gli utilizzatori dei buoni pasto Day, che quotidianamente si avvalgono dei buoni pasto cartacei o delle card elettroniche potranno pagare i pasti consumati in pausa pranzo presso gli esercizi convenzionati avvicinando il loro device al pos di cassa, il quale registrerà il pagamento e rilascerà apposita ricevuta. In Wind stanno sperimentando Nfc per entrare in azienda e per l’accesso al bar interno, al posto del vecchio badge; e da fine anno sarà possibile per tutti fare acquisti nei negozi Wind. Frutto di un accordo fra Tim, Cir food e AliasLab, è nato anche il buono pasto elettronico, subito adottato dalle mense di Telecom. Vodafone invece ha utilizzato Nfc per Smart Pass, carta ricaricabile che consente di acquistare beni fisici
  • 4. e digitali. La carta, associata al numero di cellulare del cliente, si ricarica come il cellulare e permette di pagare in modalità “tap&go” negli esercizi convenzionati con MasterCard PayPass. Per usarla basta avvicinare la card ai Pos di nuova generazione, disponibili nei Vodafone One e in numerose catene della grande distribuzione. TRASPORTI PUBBLICI Da qualche mese un centinaio di persone, equipaggiate con cellulari speciali, sta già pagando così i mezzi pubblici milanesi. La sperimentazione avviata dall’Atm in collaborazione con Telecom è partita nove mesi fa. Secondo Atm, «l’84% dei clienti che partecipano alla sperimentazione acquista ogni mese l’abbonamento direttamente dal cellulare Nfc e lo utilizza prevalentemente in metropolitana.” ALTRE APPLICAZIONI 1. "Fidelity Card", che porta sulla Sim dello smartphone tutte le "carte punti" dispensate da negozi e servizi. I punti raccolti al supermercato e dal benzinaio, anziché essere memorizzati sulle varie card da portafogli potranno arrivare direttamente sulla Sim e da là essere gestiti, controllandone il valore, aumentarli e trasferirli ad altri utenti. 2. Acquisto di un ingresso per cinema, teatri, stadi, ed accesso al servizio avvicinando il dispositivo mobile al chiosco elettronico. 3. Scaricamento e pagamento di giochi, file MP3, video e software.

×