Bologna, 15 giugno 2013Cos’è GramignaMap.itProgetto incrowdmapping dicensimento,raccordo epromozionedellorticolturaurbanad...
Bologna, 15 giugno 2013Un’oretta di Gramigna per Hortis• Com’è nata• I bisogni e obiettivi (da ortista)• Cos’è• The Import...
Bologna, 15 giugno 2013Orto 47 è un orto nell’areaortiva comunale delMaggiore.E’ un blog di foto eriflessioni molto person...
Bologna, 15 giugno 2013Bisogni e obiettivi… da ortiste Aprile 2012Stimolarelarelazione degli amanti di orti egiardini.Ac...
Bologna, 15 giugno 2013L’importanza di chiamarsi …
Bologna, 15 giugno 2013Il logo
La grafica URBAN di Gramigna
Bologna, 15 giugno 2013Semplice ed efficaceaprile 2012Chi coltivail proprio ortosviluppa un personalerapporto con lanatura...
Bologna, 15 giugno 2013I punti della mappa
Bologna, 15 giugno 2013Web non solo di web
Bologna, 15 giugno 2013Collaborazioni
Bologna, 15 giugno 2013Dati Audiweb - ItaliaGli italiani che hanno navigato almeno unavolta in un mese sono stati 28,9 mil...
Bologna, 15 giugno 2013Dati Audiweb – ItaliaWeb marketinghttp://vincos.it/2013/06/01/state-of-the-net-2013-parte-1-lo-scen...
Bologna, 15 giugno 2013La dimensione imprenditoriale62.000 le imprese agricole guidate da chi ha meno di trentanniI laurea...
NOMISMAIl fenomeno dell’hobbyfarming in Italia – RapportoNomisma-Vita in Campagnadi Massimo Spigola - SilviaZucconimarzo 2...
INDAGINE EURISKOCINQUEMINUTI N. 52marzo 2013DALLA TEMPESTAPERFETTA AI CONSUMISOSTENIBILICONSUMI PIÙ CONSAPEVOLI,PRODOTTI P...
Bologna, 15 giugno 2013Consumo impegnato(di verde)
Bologna, 15 giugno 2013Web + Orto + Bene ComuneEsisteunadimensione sociale sostanziale,datadall’utilizzo dei mezzi digital...
Bologna, 15 giugno 2013Politica fai da webLa dimensione politica degli orti urbaniASTENSIONISMO DISAFFEZIONE ALLA POLITICA...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Hortis Corso di formazione per operatore per la progettazione e la gestione di orti urbani comunitari

393 views
283 views

Published on

E-Mail del PROGETTO: info@hortis-europe.net
COORDINATORE DEL PROGETTO
Dipartimento Scienze Agrarie – University of Bologna - DIPSA UNIBO (IT)
Viale Fanin 44 – 40110 Bologna IT
Giorgio Prosdocimi Gianquinto giorgio.gianquinto@unibo.it
Francesco Orsini f.orsini@unibo.it
Phone n. +39 051 2096663
www.dista-unibo.it

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
393
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Hortis Corso di formazione per operatore per la progettazione e la gestione di orti urbani comunitari

  1. 1. Bologna, 15 giugno 2013Cos’è GramignaMap.itProgetto incrowdmapping dicensimento,raccordo epromozionedellorticolturaurbanadiffusaaBologna.Obiettivo:rendere visibile ladimensionesommersa delfenomeno econsentirnelespressioneconeventi pubblici,workshop, convegni,
  2. 2. Bologna, 15 giugno 2013Un’oretta di Gramigna per Hortis• Com’è nata• I bisogni e obiettivi (da ortista)• Cos’è• The Importance of Being Earnest• Il Logo e la Grafica (siamo URBAN)• La promessa• I punti della mappa• Web e non solo…• Spunti per community gardner del 3°millennio• … il regalo di Gramigna per i partecipanti ad Hortis 
  3. 3. Bologna, 15 giugno 2013Orto 47 è un orto nell’areaortiva comunale delMaggiore.E’ un blog di foto eriflessioni molto personalisulle relazioni e le scopertelegate all’avere un orto.La scoperta del séLa scoperta della naturaLa scoperta dell’altrohttps://orto47.wordpress.com//Com’è nata l’idea
  4. 4. Bologna, 15 giugno 2013Bisogni e obiettivi… da ortiste Aprile 2012Stimolarelarelazione degli amanti di orti egiardini.Accrescereil capitale reputazionale dellacomunitàdiappassionati.Porsi cometrait d’union o punto di riferimento per futuri progetti diverdeurbano, organizzazione, comunicazione, formazione…Incentivarepratiche ambientali, economicheesociali innovative.(per es. orti didattici, coltivazioni biologiche, riciclo).Dialogare con la comunità locale e con la PA.
  5. 5. Bologna, 15 giugno 2013L’importanza di chiamarsi …
  6. 6. Bologna, 15 giugno 2013Il logo
  7. 7. La grafica URBAN di Gramigna
  8. 8. Bologna, 15 giugno 2013Semplice ed efficaceaprile 2012Chi coltivail proprio ortosviluppa un personalerapporto con lanaturaeil cibo,sperimenta formedi produzioneeconsumo alternative(ocomplementari) allestruttureeconomichecentralizzate, dàesempio di praticheambientali sostenibili.I “nuovi contadini” rappresentano unapotenzialecomunitàdi individui checondividebisogni eprincipi, primi tratutti ilrispetto per la natura, lariduzione dei co nsumi el’autoproduzio ne.Coltivi un orto o un davanzale?ATTIVA il tuo punto sulla mappa,con Gramigna sarà utilevedere che siamo in tanti.
  9. 9. Bologna, 15 giugno 2013I punti della mappa
  10. 10. Bologna, 15 giugno 2013Web non solo di web
  11. 11. Bologna, 15 giugno 2013Collaborazioni
  12. 12. Bologna, 15 giugno 2013Dati Audiweb - ItaliaGli italiani che hanno navigato almeno unavolta in un mese sono stati 28,9 milioni.http://vincos.it/2013/06/01/state-of-the-net-2013-parte-1-lo-scenario-italiano/
  13. 13. Bologna, 15 giugno 2013Dati Audiweb – ItaliaWeb marketinghttp://vincos.it/2013/06/01/state-of-the-net-2013-parte-1-lo-scenario-italiano/
  14. 14. Bologna, 15 giugno 2013La dimensione imprenditoriale62.000 le imprese agricole guidate da chi ha meno di trentanniI laureati sono il 36,5%I diplomati scuole superiori sono il 56%Per la prima volta dopo dieci anni i giovani agricoltori aumentano del 4,2%.Aumento record del 10,1% dei lavoratori dipendenti nelle campagne.Dati Coldiretti secondo trimestre 2012.«Lagricoltura è lunico settore in contro tendenza e fa segnare per il 2012 un aumentotendenziale del Pil pari all1,1%,mentre calano industria (meno 5,8%), le costruzioni (meno 6,5%) e servizi (meno 1,1%).»P. Bersani – Cernobbio IL XII FORUM INTERNAZIONALE DELL’AGRICOLTURA E DELL’ALIMENTAZIONE
  15. 15. NOMISMAIl fenomeno dell’hobbyfarming in Italia – RapportoNomisma-Vita in Campagnadi Massimo Spigola - SilviaZucconimarzo 2012Gli agricoltori per passionee gli amanti del verderappresentano unaporzione significativa dellapopolazione italiana, seppurcon alcunespecificità territoriali e tipologiche.Le motivazioni alla base delfenomeno sono riconducibiliesclusivamente ad aspettiextraeconomici,in particolare personali(sia di piacere che perautoconsumo),sociali ed identitari.L’impegno (lavorativo ed economico)nei confronti di tali attivitàrisulta rilevante, sia attualmente chein prospettiva.
  16. 16. INDAGINE EURISKOCINQUEMINUTI N. 52marzo 2013DALLA TEMPESTAPERFETTA AI CONSUMISOSTENIBILICONSUMI PIÙ CONSAPEVOLI,PRODOTTI PIÙ SOSTENIBILI. OLTRELA CRISI.«In passato la soluzione del problemaambientale veniva delegata ai governi ealle imprese. Negli ultimi anni, invece, ècresciuta la consapevolezza dellaresponsabilità diretta dei cittadini-consumatori.Il ridisegno del proprio progetto per unavita migliore dove al benesseresoggettivo si associ la consapevolezzadi contribuire al benessere collettivoe alla salvaguardia dei beni comuni. »Paolo Anselmi vice presidente EURISKO
  17. 17. Bologna, 15 giugno 2013Consumo impegnato(di verde)
  18. 18. Bologna, 15 giugno 2013Web + Orto + Bene ComuneEsisteunadimensione sociale sostanziale,datadall’utilizzo dei mezzi digitali:«Lapresenzadeimediasocialiconsentelaricomposizionediistanzeindividualizzatemadidiffusionecollettiva,cheattraversoimediacostruisconolapropriarealtàechiedonoriconoscimentoalleistituzionidellapoliticaesoprattuttoalleamministrazionilocali,chedecidonodelterritoriourbano.1»•1Roberta Bartoletti, "Pratiche di consumo e civic engagement: il consumo impegnato di natura in città",in "Comunicazioneecivic engagement. Media, spazi pubblici enuovi processi di partecipazione", acuradi RobertaBartoletti eFrancaFaccioli FrancoAngeli Milano, 2013
  19. 19. Bologna, 15 giugno 2013Politica fai da webLa dimensione politica degli orti urbaniASTENSIONISMO DISAFFEZIONE ALLA POLITICAVSFORME DI PARTECIPAZIONE E ATTIVISMO SOCIALEAmore per lapropria cittàConsumo consapevoleRiscoperta delle tradizioniSovranità alimentarePresidio delterritorio SocialitàIntegrazioneNuove occupazioni

×