• Save
Gramigna udienza comunale 05.06.13
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Gramigna udienza comunale 05.06.13

on

  • 309 views

La Commissione consiliare Territorio e Ambiente del Comune di Bologna ci invita alla Udienza conoscitiva sul tema degli orti urbani e mappatura degli spazi verdi, su richiesta della Consigliera ...

La Commissione consiliare Territorio e Ambiente del Comune di Bologna ci invita alla Udienza conoscitiva sul tema degli orti urbani e mappatura degli spazi verdi, su richiesta della Consigliera comunale Cathy La Torre.
Presenti: il 'Laboratorio UNIBO' , 'Horticity e Biodivercity ', il Comitato ' Orti di Prati di Caprara' , il Gruppo 'Gramigna', il Collettivo 'Trame Urbane' e ANCESCAO provinciale.
Questa presentazione è il punto di vista di Gramigna_map.

Statistics

Views

Total Views
309
Views on SlideShare
309
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Gramigna udienza comunale 05.06.13 Gramigna udienza comunale 05.06.13 Presentation Transcript

  • Gramigna e l’invasione degli ortiUdienza conoscitiva su orti urbani eUdienza conoscitiva su orti urbani emappatura spazi verdimappatura spazi verdiCommissione Consiliare Territorio e AmbienteCommissione Consiliare Territorio e AmbienteComune di BolognaComune di Bologna5 giugno 2013Sala Imbeni -Palazzo d’AccursioPiazza Maggiore 6 - Bologna
  • LA SITUAZIONE DEGLI ORTICOMUNALI OGGI A BOLOGNA
  • GLI ORTI COMUNALIN° Aree Ortive 20N° medio orti per area 100N° Richiedenti 3.364Età compresa dai 21 a 83 circa,in particolare dai 30 ai 60 con fortidifferenze tra le areeWARNING:Regolamenti obsoleti e oramai nonpiù coerentiOrganizzazione rigidaOfferta insufficienteRichiedenti per AreaGraduatoria al 27 marzo 13Bertalia 63Bigari 133Caserme rosse 180Chiarini 178Delle armi 190Dozza 40Due madonne 276Erbosa 173Felsina 301Firenze 291Giardini 87Lunetta Mariotti 115Mandrioli 91Mondolfo 142Nicholas Green 195Ospedale Maggiore 272Paleotto 84Salgari 107Saragozza 304Villa Bernaroli 142
  • FORME ALTERNATIVE DI GESTIONEDEL BENE COMUNE:COMMUNITY E GUERRILLA
  • COMMUNITY E GUERRILLARappOrto L’Orto mobile dell’XM24Orteo L’orto di via OrfeoLazzaretto Orto Sinergico di AgrariaOrto Allegre Orto condiviso
  • AGRICOLTURA URBANA DIFFUSA:I BALCONI, GLI EVENTIAGRICOLTURA URBANA DIFFUSA:I BALCONI, GLI EVENTI
  • GRAMIGNAMAP.ITObiettivo: rendere visibile la dimensionesommersa del fenomenoeconsentirne lespressionecon eventi pubblici, workshop, convegni,dibattiti, iniziative didattiche e ludiche.GRAMIGNA è il Progetto di censimento, raccordo e promozionedellorticoltura urbana diffusa a Bologna.
  • BISOGNIAttivismoAutoproduzionePassione per lapropria cittàConsumo consapevoleRiscoperta delletradizioniSovranità alimentarePartecipazioneSostenibilità ambientaleRiduzione dell’inquinamentoMiglioramento della qualità dell’ambientePresidiodelterritorioSocialitàIntegrazioneRiduzione della spesa alimentareNuove occupazioni
  • Lorto che verrà – Monte San Pietro (Bologna)Sito:http://www.comune.montesanpietro.bo.itTipologia: orto-giardino comunitarioOrganizzazione: Comune di Monte SanPietroLAmministrazione Comunale, incollaborazione con lUfficio di Piano per lasalute e il benessere sociale del Distretto diCasalecchio di Reno e con il sostegno dellaL.R. n. 3/2010 Regione Emilia-Romagna,prevede un percorso a tappe per lacreazione di un orto-giardino comunitario.Il progetto dellorto-giardino comunitarionasce dallintento di mettere adisposizione dei propri cittadini unareapubblica per realizzare non solo e nontanto una mera attività di coltivazione ma,suo tramite, creare un "luogo" dipartecipazione dei cittadini in unottica digestione responsabile e condivisa diunarea pubblica.Lobiettivo del progetto non è soltantoquello di valorizzare un bene pubblico, masoprattutto quello di farlo superando lideadi un suo possesso ad uso esclusivo esuperando anche una visione di gestioneseparata e frazionata (limpostazionetradizionale degli orti sociali) .Orti around:BolognaOrti around:Bologna
  • Arvaia – Pisello in bologneseVia del Carroccio, 12, 40132 BolognaSito: http://www.arvaia.it/Tipologia: Incontro agricoltori - consumatoriOrganizzazione: Cooperativa agricolaLa cooperativa nasce nel solco dei CSA(Community Supported Agriculture,agricoltura sostenuta dalla comunità)associazioni di cittadini presenti in Europa enel mondo, che si fanno attori nellaproduzione di cibo in modo sostenibile conagricoltura biologica/biodinamica ed ilminimo utilizzo di energie fossili.Nasce dai GAS e si sviluppa nell’ottica dellasovranità alimentare.E la cooperativa che si ispira ai CSA europei:tutti i soci sono proprietari dellazienda e vipossono lavorare affiancando alcunidipendenti agricoli nella produzione delleverdure per i soci (circa 100 alla nascita).E’ un esperimento di gestione diretta dellaterra come bene comune.Orti around:BolognaOrti around:Bologna
  • Coltivami - MilanoSito: http://www.comune.milano.itTipologia: Orti comunaliOrganizzazione: Comune di MilanoIl Comune stipulerà convenzioni per l’utilizzodelle aree con tre diverse categorie di soggettipubblici e privati con sede a Milano: realtà delterzo settore (onlus e cooperative sociali senzascopo di lucro, associazioni di promozionesociale, di salvaguardia dell’ambiente, divolontariato o con finalità culturali); associazionidi cittadini; enti e aziende pubbliche o privateche operano nell’ambito della responsabilitàsociale di impresa per realizzare tra i propridipendenti attività di valorizzazione del tempolibero e della sfera sociale e culturale.Leconvenzioni avranno una durata massima di 9anni, con la possibilità di un rinnovo per altri 3. Icosti di allestimento degli orti saranno a caricodegli assegnatari.Le particelle assegnate ai singoli ortisti avrannouna superficie massima di 60 metri quadri. Sonoprevisti anche moduli di coltivazione collettiva(minimo 10 ortisti) fino a 700 metri quadri.All’interno delle aree saranno definiti i luoghi diaggregazione e tempo libero e quelli destinatialla coltivazione.Orti around:MilanoOrti around:Milano
  • EutOrto - progetto sociale deiLavoratori Agile ex Eutelia Information Technologydi RomaSito: http://eutorto.eu/Tipologia: Orti condivisiOrganizzazione: collettivoEutOrto è un progetto sociale deiLavoratori Agile ex EuteliaInformation Technology di Roma. Nonsono una cooperativa ma soltanto uncollettivo di lavoratori che voglionocontinuare a stare insieme e superarecosì l’esclusione dalla realtà socialee produttiva subita con la perdita dellavoro.L’avventura “in campo” è iniziata il 6settembre 2010 presso l’IstitutoTecnico Agrario Statale di Roma sullaesperienza degli orti urbani dellaGarbatella.Orti around:RomaOrti around:Roma
  • Ortigami – orto cittadino ad Agnano (Napoli)Via Diocleziano, 84, 80125 NapoliSito: http://friarielliribelli.blogspot.itTipologia: Orti condivisiOrganizzazione: AssociazioneOrtigami è un progetto di orto socialecreato dal gruppo Friarielli Ribelli adAgnano a pochi minuti da Napoli. IFriarielli Ribelli nascono come gruppo diguerrilla gardening che attraverso unalunga serie di azioni dal basso, di pulizia edi giardinaggio delle piazze e aiuolepartenopee hanno coinvolto numerosicittadini con l’obiettivo di risvegliare ilsenso di appartenenza e di amore per lapropria terra.Successivamente, grazie alla rete creata apartire da queste iniziative è natoOrtigami, orto sinergico. Attualmentel’orto è formato da circa 30 ortisti traragazzi, anziani, famiglie, disabili che siincontrano per coltivare gomito a gomitoun fazzoletto di terra, condividendosaperi, esperienze e ottimi pranzi a km 0.Orti around:NapoliOrti around:Napoli
  • I Kertek - BudapestSito: http://kek.org.hu/Tipologia: Orti comunaliOrganizzazione: gestione partecipata,associazioni culturali, scuole e privati cittadini.I Kertek (termine usato per giardini e orti, oltreche per i pub rudere) sono sparsi nel centro cittàe, poco fuori, in periferia, che funzionanosecondo regole e principi precisi.L’orto più organizzato ed ambito è il Leonardokert, nel centro città, a ridosso della zona dinuova edificazione del Corvin, tra vecchi edifici aballatoio.Questo luogo non è solo un orto, ma anchespazio sociale e didattico e, più recentemente, ilKèk, Centro per l’Architettura Contemporaneadi Budapest, e i suoi volontari hanno riconvertitovecchi pallets in sedili, panche e tavoli perarredare uno spazio collettivo al suo interno.L’orto è diviso in moduli di circa 2,70 x 2,70 mcon relativi passaggi per raggiungerecomodamente il proprio posto e lavorare conacqua, terra, semi e piante. Dove non è possibilecoltivare direttamente sul terreno, per lapresenza dei resti di cemento del vecchio edificoche occupava il lotto, sono stati predisposti deibarili.Occupare un modulo di terra è gratuito: la regolaè prendersene cura e rispettare l’elenco diortaggi e piante coltivabili.Orti around:BudapestOrti around:Budapest
  • ORTI IN AFFITTOOrto bello a CesenaSito: www.ortobellocesena.comTipologia: Orti privati in affittoOrganizzazione: Privato BrighiSi tratta delliniziativa di un privato, unalternativa agli ortidati in concessione da molti Comuni. L’obiettivo è creare unamicro comunità con il fine comune di coltivare lorto,composta da persone di qualsiasi età, provenienza, residenza,cultura e collocazione socio-economica.Il canone annuale per laffitto dellorto va dai 250 ai 500euro. Il regolamento vieta luso di sostanze di sintesiOrti di via Chiodi MilanoSito: http://www.angoliditerra.org/i-nostri-orti-a-milano/Tipologia: Orti privati in affittoOrganizzazione: Privato architetto CristofaniFornendo costantemente i suoi pareri giuridico-urbanistici adalcuni Consiglieri comunali, dieci anni fa larchitetto Cristofaniprevide, per Milano, un futuro nel quale, a forza di costruire,il bene più scarso sarebbe stato la terra fertile. Rastrellò, infamiglia, tutta la terra disponibile fino a realizzare 180 orti invia Chiodi a Milano.Si tratta di un’iniziativa privata basata sulla fornitura di terra(e acqua di prima falda per irrigare), contro il rimborso di unprezzo di un euro al giorno, per ogni lotto ("angolo di terra“)ORTI INAFFITTOORTI INAFFITTO
  • DA DOVE VORREMMO INIZIAREOrti urbani comunali come politica strategicaANCI (Pres. Graziano Delrio)e Italia Nostra (Pres. MarcoParini) hanno rinnovatoprotocollo d’intesa per lapromozione del progettonazionale ‘’Orti Urbani’’:aree verdi di enti pubblici eprivati, da destinare acoltivazione; per ladiffusione delle coltivazioniorticole e la riqualificazionedell’agricoltura urbana eperiurbana delle città.Comuni aderenti: Favara, Foligno,Bevagna, S.Anatolia di Narco, Lugnano inTeverina (Tr), Perugia, Marsciano, Roma,Genova, Padova, Torino, Savona, Ostuni,Trevi, Amelia (Tr).PROGETTUALITA’PARTECIPATA PERNUOVI ORTI(anche temporanea)MAPPATURA DEGLISPAZI PUBBLICI INDISUSO (Zic.it)RICONOSCIMENTODELLE REATA’«dal basso» ECONCESSIONE DI SPAZI