MANIPOLANDO PROGETTO ARGILLA- L’ARGILLA IERI ED OGGI ANNO SCOLASTICO 2005-06  2006-07 CLASSI QUARTA A e B   Istituto compr...
MANIPOLANDO PROGETTO ARGILLA- L’ARGILLA IERI ED OGGI OB. FORMATIVO -Indagare la realtà circostante rilevandone relazioni, ...
TEMPI:Pluriennale Primo anno: dal 23 gennaio al 10 febbraio (si allega calendario dei laboratori) METODI E STATEGIE. Gli a...
All’inizio di questo nostro  viaggio alla scoperta dell’argilla   abbiamo cercato di sapere cosa noi conoscevamo di questa...
VERIFICA DELLA IPOTESI. Dai vari testi o articoli che abbiamo  consultato, abbiamo scoperto che: l’argilla è un materiale ...
ARGILLA   O CRETA PROPRIETÀ COMPOSIZIONE LUOGO COSA E’ CARATTERISTICHE USO Resistenza Plasticità Rapidità di essiccazione ...
PRIMA FASE. MODELLAZIONE A MANO LIBERA E’ una delle più antiche tecniche di modellazione, partendo da una palla di argilla...
TUTTI INSIEME AL LABORATORIO DEL SIGNOR GASTONE PER LAVORARE L’ARGILLA.
ROTOLA E SCHIACCIA CI SCARICHIAMO DALE FATICHE DELLA SCUOLA E LE NOSTRE IDEE PRENDONO FORMA
MENTRE LAVORIAMO ABBIAMO TEMPO DI PARLARE E SCOPRIAMO CHE E’ BELLO STARE INSIEME........IL SIGNOR GASTONE SARA’ DELLA STES...
LE IDEE PRENDONO FORMA ED ECCO I NOSTRI CAPOLAVORI
SECONDA FASE :  IL CERCINE O  COLOMBINO. Prima di tutto devono essere preparati i colombini di argilla: partendo da blocch...
ANCHE LA MAESTRA SI CIMENTA CON IL CERCINE, MA NON E’ SEMPLICE.
E E’  DIVERTENTE LAVORARE TUTTI INSIEME
GLI OGGETTI PRENDONO FORMA SOTTO LE NOSTRE MANI CON GRANDE SODDISFAZIONE
DOPO AVER FORMATO UN OGGETTO A NOSTRO PIACIMENTO,BISOGNA BAGNARE LE MANI E LENTAMENTE CHIUDERE LE FESSURE.
IL LAVORO CONTINUA A SCUOLA
. TUTTI INSIEME A DIVERTIRCI
La creta o argilla è da considerarsi un materiale povero, ampliamente utlizzato dall’uomo in tutto il mondo, fin dalla pre...
<ul><li>Il  modesto insediamento umano della provincia di Chietì negli  Abruzzi  oggi denominato Castel Frentano (IGM 147 ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Presentazione Laboratorio Argilla

14,785

Published on

Le fasi del laboratorio didattico-artistico Manipolando. Anno scolastico 2006-2007: la lavorazione dell'argilla.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
14,785
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
55
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Presentazione Laboratorio Argilla"

  1. 1. MANIPOLANDO PROGETTO ARGILLA- L’ARGILLA IERI ED OGGI ANNO SCOLASTICO 2005-06 2006-07 CLASSI QUARTA A e B Istituto comprensivo CASTEL FRENTANO
  2. 2. MANIPOLANDO PROGETTO ARGILLA- L’ARGILLA IERI ED OGGI OB. FORMATIVO -Indagare la realtà circostante rilevandone relazioni, similitudini e differenze e operando classificazioni. O.S.A. -Scoprire attraverso la manipolazione le proprietà di un materiale. -Scoprire le tecniche di lavorazione usate dall’uomo fin dall’antichità per costruire strumenti ed utensili. -Progettare la costruzione di un manufatto. -Costruire un oggetto a partire dalla materia prima. RISORSE UMANE Interne. Alunni delle classi quarte della scuola elementare di Castel Frentano. Esterne. COSTANTINI Gastone. Risorse finanziarie:Fondo istituto.Convenzioni Stipula contratto di prestazione d’opera sign. COSTANTINI Gastone. MATERIALI: Blocchi di argilla 2 fogli multistrato colori a tempera acrilica colla vernice SPAZI: Laboratorio artigianale sign. Costantini Gastone
  3. 3. TEMPI:Pluriennale Primo anno: dal 23 gennaio al 10 febbraio (si allega calendario dei laboratori) METODI E STATEGIE. Gli alunni vengono avviati alla conoscenza di questo materiale usato dall’uomo fin dall’antichità, attraverso un laboratorio di manipolazione per scoprire la plasticità. In un secondo momento si passa all’osservazione per scoprire la rapidità di essiccazione, la riduzione del volume e il cambiamento di colore. In seguito si passa a scoprire le tecniche della lavorazione: modellazione a mano libera, modellazione a colombino, modellazione a stampo. Alcuni manufatti verranno cotti per scoprire la resistenza. Si passerà poi alla costruzione di uno stampo per la realizzazione di maschere con la cartapesta. COLLEGAMENTI DISCIPLINARI Storia: approfondire la conoscenza degli uomini primitivi, i materiali e le tecniche di lavorazione che utilizzavano. Italiano:Testo regolativi: fasi di lavorazione Testo di esperienze. Attività espressive:Manipolazione,realizzazione di oggetti, pittura per meglio conoscere e comprendere la nascita una qualsiasi scultura artistica.
  4. 4. All’inizio di questo nostro viaggio alla scoperta dell’argilla abbiamo cercato di sapere cosa noi conoscevamo di questa materia, abbiamo fatto delle IPOTESI e dato delle risposte. COSA E’ L ’ARGILLA ? L’argilla è una specie di terra(tutti) DI CHE COLORE E’ L’ARGILLA? L’argilla è di colore grigio chiaro(….). L’argilla è di colore rosso (…..) DA CHE MATERIALI E’ COMPOSTA L’ARGILLA? A questa domanda non abbiamo saputo dare una risposta. DOVE SI TROVA L’ARGILLA? L’argilla si trova sotto la terra(….). L?argilla si trova lungo gli argini dei fiumi(….) COSA SI PUO’ COSTRUIRE CON L’ARGILLA? Con l’argilla si possono costruire vasi, tazze, mattoni, ciotole, piatti, oggetti ornamentali,….(tutti) COME SI LAVORA L’ARGILLA? L’argilla si impasta con le mani. (tutti) L’argilla prima si bagna con l’acqua e poi si lavora con le mani.(….) QUANDO E’ STATA SCOPERTA L’ARGILLA? L’argilla è stata scoperta tanto tempo fa. (….) L’argilla è stata scoperta nel neolitico. (….) GLI UOMINI PRIMITIVI USAVANO L’ARGILLA, COSA CI FACEVANO? L’argilla veniva usata dagli uomini primitivi per la costruzione, a mano, di oggetti di uso quotidiano.
  5. 5. VERIFICA DELLA IPOTESI. Dai vari testi o articoli che abbiamo consultato, abbiamo scoperto che: l’argilla è un materiale che si trova nel terreno a pochissima profondità e quindi può essere facilmente trovato. E’ composta da vari minerali: ferro, sodio, calcio, potassio. Il colore varia a seconda dei minerali che contiene, va dal bianco, al giallo, al grigio, al rosso, al blu, al marrone e al nero. L’argilla deve essere bagnata e poi modellata per togliere gli eventuali vuoti d’aria. Questo materiale è facilmente modellabile ed esistono
  6. 6. ARGILLA O CRETA PROPRIETÀ COMPOSIZIONE LUOGO COSA E’ CARATTERISTICHE USO Resistenza Plasticità Rapidità di essiccazione Riduzione di volume Magnesio Sodio Potassio Calcio ferro Vicino ai corsi dei fiumi Calanchi,Crete Terreno 50cm.-1m. Ciotole Vasi Mattoni Oggetti di arredamento Massa facilmente malleabile Colori diversi materiale ampiamente utilizzato dall’uomo
  7. 7. PRIMA FASE. MODELLAZIONE A MANO LIBERA E’ una delle più antiche tecniche di modellazione, partendo da una palla di argilla si usano le sole mani per ottenere la forma desiderata.
  8. 8. TUTTI INSIEME AL LABORATORIO DEL SIGNOR GASTONE PER LAVORARE L’ARGILLA.
  9. 9. ROTOLA E SCHIACCIA CI SCARICHIAMO DALE FATICHE DELLA SCUOLA E LE NOSTRE IDEE PRENDONO FORMA
  10. 10. MENTRE LAVORIAMO ABBIAMO TEMPO DI PARLARE E SCOPRIAMO CHE E’ BELLO STARE INSIEME........IL SIGNOR GASTONE SARA’ DELLA STESSA OPINIONE?
  11. 11. LE IDEE PRENDONO FORMA ED ECCO I NOSTRI CAPOLAVORI
  12. 12. SECONDA FASE : IL CERCINE O COLOMBINO. Prima di tutto devono essere preparati i colombini di argilla: partendo da blocchi di argilla delle dimensioni di un sigaro e stendendoli con i palmi della mani si devono ottenere dei lunghi cilindri dello spessore e della lunghezza desiderata, poi questi colombini vengono sovrapposti gli uni agli altri, uniti fra di loro e lisciati per ottenere le forme volute, soprattutto vasi e ciotole.
  13. 13. ANCHE LA MAESTRA SI CIMENTA CON IL CERCINE, MA NON E’ SEMPLICE.
  14. 14. E E’ DIVERTENTE LAVORARE TUTTI INSIEME
  15. 15. GLI OGGETTI PRENDONO FORMA SOTTO LE NOSTRE MANI CON GRANDE SODDISFAZIONE
  16. 16. DOPO AVER FORMATO UN OGGETTO A NOSTRO PIACIMENTO,BISOGNA BAGNARE LE MANI E LENTAMENTE CHIUDERE LE FESSURE.
  17. 17. IL LAVORO CONTINUA A SCUOLA
  18. 18. . TUTTI INSIEME A DIVERTIRCI
  19. 19. La creta o argilla è da considerarsi un materiale povero, ampliamente utlizzato dall’uomo in tutto il mondo, fin dalla preistoria. Gli oggetti di terracotta ritrovati dagli archeologi negli scavi si rivelano molto utili per la datazione degli strati archeologici e come testimonianze di fatti ed eventi. Le prime testimonianze archeologiche dell’origine della ceramica risalgono al periodo neolitico, quando a causa della nascita dell’agricoltura e dell’allevamento del bestiame l’uomo cominciò a insediarsi in comunità e a costruire villaggi.La conoscenza dell’argilla e delle sue capacità plastiche, probabilmente è avvenuto casualmente.L’attenzione dell’uomo primitivo potrebbe essere stata attirata da impronte lasciate su un terreno argilloso ed essiccate al sole o dal rassodamento del terreno dove ardeva il fuoco.La caratteristica primaria della ceramica neolitica è di essere cotta nel fuoco. I manufatti sono di due tipi: figurine a tutto tondo e contenitori plasmati e levigati a mano. L’esigenza estetica era vivamente sentita dall’uomo primitivo, infatti decorava i manufatti con l’impronta di corde o incisioni puntiformi.
  20. 20. <ul><li>Il modesto insediamento umano della provincia di Chietì negli Abruzzi oggi denominato Castel Frentano (IGM 147 I SE ) ieri e fino al 1863 Castel Nuovo, sorge a quasi 400 metri di altitudine nel sistema collinare del versante collinare della Maiella digradante verso l’Adriatico che dista solo pochi chilometri. Dal punto di vista geologico l’area del suo territorio “appartiene al dominio dell’avanfossa periadriatica ed è caratterizzata dalla presenza in affioramento di sedimenti argillosi ed arenaci plio-pleistocenici”. In particolare “ il suo nucleo più antico è edificato sulla sommità di una collina costituita da argille del pliocene superiore-Pleistocene, immergenti debolmente verso NE, sulle quali poggiano in discordanza sabbia e conglomerati… di ciottoli prevalentemente calcarei ben arrotondati, immersi in matrice sabbiosa”. </li></ul><ul><li>Proprio una simile conformazione geologica ne ha condizionato attraverso i secoli l’attività produttiva con l’estesa coltura dell’olivo e della vite in agricoltura, la produzione dei laterizi e della terracotta nella “industria” ed un modesto ma diffuso allevamento del bestiame, grosso e minuto. </li></ul>
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×