• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Prof
 

Prof

on

  • 376 views

 

Statistics

Views

Total Views
376
Views on SlideShare
376
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via SlideShare as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Prof Prof Document Transcript

    • INF@RUM Osservatorio Comunale per il Mondo giovanileNumero 1 Anno 0Giugno 2012 Mensile a cura del Forum dei Giovani di San Martino Valle Caudina a diffusione gratuita ...Notti magiche... Non è più l’Italietta del dopoguerra quando gli atleti avevano i pantalon- Quarant’anni fa! Dopo la cini lunghi, quasi alla zuava, i baffoni “”Notti magiche, guerra, avevamo una na- e i capelli appiccicati con la brillanti- inseguendo un zionale di calcio arrancan- na. I nostri giovani sono bellissimi goal, sotto il te, sovrastata dai funambo- con spalle e toraci possenti, muscola- cielo di un’estate lici Brasiliani dalla pelle tura delineata, capelli al vento, tatuag- italiana…” creola , dalla potenza degli gi ammiccanti e sorrisi smaglianti. Scozzesi, forti come Vi- Questo nostro paese, seppur azzoppa- chinghi, dagli Inglesi sem- to da mille problemi gravi, è andatoCosì cantavamo, felici, pre sufficienti perché ave- avanti con generazioni che non hannoquasi vent’anni fa, la vano inventato il calcio ed nulla da invidiare a nessuna. E così,canzone di Gianna Nan- ancora oggi parliamo la in questo giugno torrido del 2012, ilnini ed Eduardo Benna- loro lingua quando dicia- football ci regala la fresca felicità cheto. Chissà perché le mo. Football, corner, solo il pallone sa dare. Le statistichenotti delle partite sono penalty, out, mister, bom- dicono che 21 milioni di italiani si ècosì calde, aperte, con il ber. Oggi però contiamo ritrovato insieme negli spazicielo immenso ed una anche noi. Siamo ali come all’aperto, davanti ai bar, dovunquegrande smemoratezza lo erano i nordici; non sia- c’è uno schermo grande che scrutache toglie la malinconia mo più tracagnotti e scuri. ogni goccia di sudore. Molti, sonoe fa bene al cuore. Sono Abbiamo stadi bellissimi, sovrastati dall’ansia e si allontananosempre le stesse emo- piscine pubbliche e priva- dalla televisione, ma basta un urlo ezioni. Da ragazzina, con te,abbiamo campi di calcio, capiamo che è andata bene ancheil biondo Boniperti, lo calcetto, campi per volley, questa volta. E vai!...Rientriamo astesso colore che ritro- palestre, poligoni, piste casa per riposare, ma i latrati dei canivai, dopo anni, in Gia- ciclabili, campi per rugby, che, incattiviti dal caldo, si ritrovanocinto Facchetti, bello circuiti automobilistici, in branchi, ti fanno maledire il piùcome il sole, altissi- campi da tennis, campi da domestico e fedele tra gli animali. Cimo,che ospitammo con golf, ippodromi, palazzetti addormentiamo che è l’alba. L’ansiala la Pro Loco a San per discipline sportive. è sotto chiave. Ci penseremo allaMartino nel 1972. prossima partita. Siamo tutti tutti per il tricolore e per la nazionale. Gloria Raviele, Giugno 2012...Storie di ordinaria follia. Domenica 20 Maggio sgomento. Sotto pelle l´orrore di fronte al ritorno di una prati- oscuro. Già: e ce ne vuole, per2012. Nell’Italia che si scorrono gli stessi brividi ca stragista che ha fatto un nuovo salto poterlo dire nell´Italia che haè addormentata nel do- provati davanti alle im- di livello. Una sola vittima, ma “chi visto una bomba ammazzare 85lore per la strage consu- magini ell’esplosione uccide una vita uccide il mondo inte- persone, famiglie, bambini in unamata ai danni di ragaz- della bomba a Piazza ro”, recita un passo della Torah ebrai- sala d´aspetto della stazione dizi a Brindisi e che si è Fontana a Bologna il 2 ca, e il sorriso radioso di Melissa basta Bologna. Ma colpire una scuola, agosto 1980. Mentre il per spalancare il baratro. Chi prepara nessuno era mai arrivato a tanto. sorriso di Melissa Bassi si un attentato del genere cerca di semi- La cautela è d´obbligo in un Pae- è spento per sempre… nare terrore e sconcerto: è un attentato se che ha familiarità con i depi- “Fra tutte le azioni delit- al pensiero, oltre che alle vite umane, staggi, ma le indagini si orientano tuose che gli uomini pos- paralizzante, destabilizzante. Numerosi dopo pochi giorni verso il gesto sono compiere contro elementi simbolici, dall´intitolazione isolato di un folle fino ad arriva-risvegliata con i morti altri uomini, la strage è della scuola al premio per la legalità re nei giorni scorsi all’arresto edel terremoto delle 4.04 una di quelle che più si che la stessa ha ricevuto, alla prossimi- alla confessione di Giovannicon magnitudo 5.9 avvicina al male radica- tà temporale con il ventennale della Vantaggiato, 68enne e titolare diRichter che ha dilaniato le”, recitava il Sen. Bob- strage di Capaci, avevano immediata- un deposito di carburanti. E para-l’Emilia, si torna al voto bio. E a Brindisi, nemme- mente portato a pensare alla criminalità dossalmente questa svolta faper le amministrative; no uomini, ma ragazzini, organizzata nonostante il modus ope- rabbrividire e atterrisceTeleNorba trasmette le sono stati l´obbiettivo, il randi un po’ approssimativo e grossola- l’opinione pubblica ancor di più.immagini raccolte da un mezzo di una strategia no improprio per veri specialisti del Un ordigno costituito con bom-cittadino dove i libri ancor più perversa che ad settore. E tocca riflettere anche sulle bole a gas. Il simbolo trasmettedegli studenti della oggi, arrestato mani, comunque tragicamente, perver- un terribile messaggio: non c´èsc uo la “Mo r vil lo - l’esecutore, risulta ancora samente umane, che l´hanno uccisa. Un bisogno di tritolo o mezzi d´altoFalcone” ancora poco chiara e piena di attentato del genere è simbolico. Come livello e ardua reperibilità. Qual-fumano dopo zone d’ombra. Solo il ogni simbolo apre uno spazio informe cuno sibila: “possiamo ammazza-l’esplosione. Nei volti caso ha evitato una stra- di significati tra la materialità del gesto re,dei soccorritori c’è lo ge. Ma questo non argina e i suoi possibili significati. Un mare Segue a pag. 2
    • voi e i vostri figli, come e raffiche di mitra per quasi 90 In una società divoratrice diquando vogliamo, con oggetti minuti su una folla di 600 ra- futuro e figli, esiste forse unaordinari di uso domestico”. Un gazzi. Rimarranno a terra 84 forma di feroce invidia da partedelirio d ´o nnipotenza. ragazzi e più di 150 gravemente di qualcuno che si sente intrap-L’obbiettivo: adolescenti. Non feriti. Utoya è il caso più re- polato in un orizzonte chiusopiù bambini e non ancora adul- cente di strage pensata e studia- verso chi, comunque, ha diti, creature nell´età di passag- ta per colpire giovani studenti, in- fronte a sé il mare aperto?gio, colti nel luogo simbolico allo scopo, nella sua mente nocenti fuori da scuola spalan- Palluotto Francescodella formazione e della cresci- malata, di far trarre insegna- ca un abisso. Porta in casa no- stra scenari d´orrore che abbia-ta. Adolescenti innocenti quan- mento ai suoi connazionali, mo conosciuto finora solo da Pomeriggio Retròto i bambini, con l´in più di un deviati dal multiculturalismo.barlume di consapevolezza. Alla base vi è una distorta ideo- tragici fatti di cronacaAdolescenti, quasi senza voce, logia ultranazionalista. Breivik degli Stati Uniti, con la novitàvulnerabili, esposti, già quoti- è un uomo solo, come la mag- della scelta molto italiana delladianamente frastornati da un gior parte degli autori di stragi bomba. Nell´attentato di Brin-mondo cupo e minaccioso che, scolastiche. Solo nel progettare, disi si manifesta dunque quelanche in condizioni normali, nello scrivere un delirante me- male in cui si individua la cru-non offre prospettive certe né moriale di 1500 pagine, solo da essenza, in cui le vittimerassicurazioni. Un gesto di odio nelleseguire. Ma, troppo im- sacrificali sono ragazzi che siverso la vita, il futuro. A fronte affacciano alla consapevolezza; portante per lui essere lautore non solo la nuda vita, ma ladi tanta crudeltà, il pensiero delleccidio. Il pazzo, di solito,non può non correre al norve- vita che comincia a prendere in cerca una platea l´auto glorifi- mano la vita stessa, che comin- Caldo e ventoso pomeriggio digese Breivick, che il 22 luglioscorso consuma una strage cazione, la fama, gode perver- cia ad affacciarsi al mondo giugno, una piccola sala provesull´isola di Utoya dove era samente del potere di vita e di adulto. Si è voluto distruggere dietro casa che affaccia su unradunata una gioventù cosmo- morte sugli altri. Qualunque sia e atterrire chi più di ogni altro verde prato, quattro ragazzipolita, progressista, piena di dovrebbe essere educato, pro- seduti all’ombra dai volti un stato il movente di Vantaggiato:ideali e voglia di impegnarsi tetto e accompagnato affinché po’ sfatti in cui chiunque di rabbia, odio, frustrazione, ven- riesca a prendere in mano la noi può riconoscersi dopo unnel sociale. Breivick spara detta, sfogarlo su dei ragazzini propria vita. Sabato sera passato a tirar tar-a cercare di divertirsi. Li ascol- pezzo ha voglia di scoprire da un genere musicale molto anche se la nostra musica èto curiosa di sentire ciò che quali emozioni gli offrirà il più duro, tendente al rock pro- moderna, molto post rock, cihanno da raccontare attraverso successivo venendo così cata- gressive, in seguito ho scoperto piace mescolare diverse sonori-la loro voce ma soprattutto pultato in un vortice emotivo- grandi amicizie ed un grande tà a partire da quelleattraverso la loro musicache musicale,tra strumenti tradizio- affiatamento musicale. Ho am- anni’70fino ad arrivare allaspazia dal vintage al post mo- nali e loop Vi racconto un po- pliato molto il mio repertorio musica elettronica. Ci accomu-derno, dallindie allelettronica, meriggio tutt’altro che noioso, cominciando a suonare musica naanche una grande passione-dallanalogico al digitale. Ed un pomeriggio decisamente elettronica e adattandomi a per i film anni’30-’40-’50, daeccomi seduta al centro della Retrò. pezzi già ben definiti. Domeni- Chaplin, Antonioni, Fellini,stanza all’interno della Come e quando nasce l’idea co: Si può dire che con l’arrivo Mastroianni.“maison”, adibita a sala prove e di fondare un gruppo e a cosa di Giuseppe abbiamo comincia-studio di registrazione, dove vi siete ispirati per la scelta to a fare sul serio, è stato unnascono idee, sonorità, emozio- del nome “Retrò Maison”? po’ la chiave di volta che ci hani che si traducono in note e Fabio: Il gruppo nasce nel permesso di continuare seria-parole che fanno vibrare la 2009 proseguendo tra alti e mente con il progetto. Perstanza e scorrere nelle vene bassi poiché all’epoca eravamo quanto riguarda la scelta delpura adrenalina. Mi vien voglia impegnati in un progetto paral- nome la parola “Retrò Maison”di prendere parte a questo con- lelo con Cesare Isernia originariamente veniva usatacerto al quale posso assistere in (cantautore pop-rock), con il nell’800 in Francia per indicareesclusiva e che in alcuni mo- quale suonavamo sia io che dei bordelli, dei casini situati inmenti mi spinge a chiudere gli Domenico e Cristiano. Le due alcune case signorili. Chi si occupa di scrivere mu-occhi, farmi trasportare dalle attività erano praticamente in- All’apparenza sembravano case sica e testi?note graffianti e dalle emozio- conciliabili e il nostro impegno del tutto normali ma nel retro Cristiano: Le nostre canzonini. Testi tutt’altro che banali, come musicisti della band di vi erano donne avvenenti che nascono da una costante colla-melodie che mescolano stili Cesare ha bloccando il progetto vendevano il proprio corpo. borazione. Spesso capita chedifferenti non classificabili in “Retrò Maison” per quasi due Cristiano: Ci piaceva inoltre il uno di noi dia l’input e gli altriun genere ben definito ma per- anni. Giuseppe: Io sono suben- modo in cui suonava la parola continuino a lavorare sul pezzofetto sunto di diverse contami- trato in un secondo momento “Maison” e, avendo un piccolo fino a quando il risultato non cinazioni scaturite dal bagaglio nel progetto, circa cinque mesi studio in cui suoniamo e regi- sembra soddisfacente. Abbia-d’esperienza culturale e musi- fa. Mi sono trovato immediata- striamo proprio dietro casa, ci mo cominciato a sperimentarecale dei quattro giovani musici- mente bene con gli altri compo- sembrava il nome adatto. Fa- suoni diversi da quelli che pos-sti. I “Retrò Maison” incuriosi- nenti sia a livello umano che bio: Usiamo anche delle sono- sono scaturire dai classici stru-scono, attraggono e spiazzano artistico. Inizialmente ero un rità un po’ vintage, o meglio menti che utilizziamo abitual-l’ascoltatore che dopo ogni po’ scettico perché venivo Retrò nei nostri pezzi, mente, sperimentando sonorità
    • create spesso al computer con dei primi due testi è partita da Ernest e dal fatto che gli altriprogrammi appositi che usiamo me, Fabio mi ha aiutato nello del gruppo mi prendono in girotutti e che ci permettono di scrivere il testo de “Le visioni dicendo che quando suono, adconfrontarci e ampliare il no- di Ernest”. Ogni pezzo nasce esempio mi sono occupatostro repertorio rendendolo uni- dalla volontà di voler racconta- dell’arpeggio in questo pezzo,co. Fabio: Il gruppo diviene re uno stato d’animo e non un sembra che io abbia le visioni.così un lavoro individuale e episodio in particolare. Quali sono i vostri progettinon solo collettivo, una vera e “Troppo Rumore” parla della futuri?propria rete in continua evolu- caducità di una società basata Domenico: In autunno faremozione e cambiamento. Domeni- sull’effimero e sull’apparenza, delle serate a Roma al Conte-co: puntiamo molto cioè una raccolta di quattro pez- nella quale vi è una sorta di staccio, forse al Circolo deglisull’elettronica che, secondo zi. Domenico si occupa confusione e rumore che di- Artisti, poi al Morgana, alnoi, è un valore aggiunto per il dell’Home Recording cioè della straggono da tutto ciò che ha Black House ad Avellino, ab-gruppo che fa sì che si corra registrazione dei brani proprio un significato più profondonon biamo intenzione di girare unmeno il rischio di cadere nella qui, all’interno del nostro picco- più legato all’apparire ma po’ facendo vari live. Ci piace-banalità. So che state lavoran- lo studio di registrazione dietro all’essere. “Le visioni di Er- rebbe suonare anche a Sando all’uscita del vostro primo casa. Fabio: Tutto diventa in nest” parla della fine di una Martino se si presentassealbum. Quando pensate sarà questo modo ancor più interes- storia tra due persone che non l’occasione giusta! Ci interessapronto? sante e sentito perché l’intero hanno più molto da raccontar- farci conoscere nei locali un-Domenico: L’album è in fase lavoro viene fatto da noi: dalla si, tendono a non comprender- derground anche se, natural-di registrazione, per ora abbia- stesura di musica e testi alla si, si fanno vicendevolmente mente, questo tipo di attività èmo pubblicato i primi due sin- registrazione per finire ai con- del male. Domenico: Dietro a molto dispendiosa e non paga agoli ai quali abbiamo lavorato certi. dei testi che vogliono dare un livello economico, la nostradi più fin ora. Non appena a- “Le visioni di Ernest” e messaggio non banale ci sono volontà è solo quella di riuscirevremo terminato la registrazio- “Troppo Rumore” sono i pri- però dei titoli che nascono per a fare la musica che ci piace ene di tutti i brani faremo uscire mi due singoli, come nascono gioco, per ridere tra di noi. Ad cercare di divertirci e divertireil nostro album per il quale e quale è il significato che vo- esempio “Le visioni di Ernest” chi ci segue, poi se un domaniabbiamo già il nome: “Eccessi gliono trasmettere? nasce dal soprannome che Fa- arrivasse il successo saremmoInutili”. Cristiano: Per fine Cristiano: L’dea per la stesura bio mi ha dato chiamandomi ben contenti!Volete raccontare qualche qual è il riscontro avuto fin Campionato di Lega Pro Pri- Inoltre porto con me 2 scudetti:curiosità che riguarda il ora da parte degli utenti? ma Divisione concluso da quello dei giovanissimi nazio-gruppo ai lettori? Domenico: Si, stiamo utilizzan- poco più di un mese; campio- nali e allievi nazionali e il pre-Domenico: La grande nevicata do esclusivamente internet per nato che ha visto la tua lA- mio di miglior giocatore nazio-di quest’anno ci ha aiutato mol- promuovere i nostri pezzi. Ab- vellino chiudere al 10° po- nale della mia annata. Pensotissimo ad affiatarci ancor di biamo una pagina MySpace sto... Tirando le somme, com- che meglio di cosi non potevapiù e a far venir fuori le idee dove è possibile ascoltare e plessivamente come giudiche- andare. Sei nato a Merateper le nostre canzoni. Passava- scaricare i brani, una pagina resti lannata dei Lupi? (MI) ma, in fin dei conti, pri-mo in sala prove tutta la gior- Facebook e Twitter dove si pos- Sono molto contento di come è ma di trasferirti a San Marti-nata bloccati dalla neve, usci- sono trovare notizie sulla band, andata lannata Poteva andare no sei sempre stato legato avamo solo per andare a man- fotografie, brani e date dei con- certamente meglio, però abbia- questo paese. Che sensazionegiare “da Bastiano”. Quelle certi in programma, siamo su mo rispettato lobiettivo stagio- si prova ad indossare unasettimane ci hanno fatto cono- Youtube dove si possono guar- nale che appunto era quello maglia che rappresenta ascere più profondamente sia a dare i video autoprodotti de “Le della salvezza. livello professionistico il tuolivello umano che musicale. E’ visioni di Ernest” e “Troppo … E lannata di Ricci? paese e la gente con la qualestato decisamente il periodo più Rumore”, nostri primi singoli, Questanno sono partito con 5 vivi quotidianamente? Quan-bello che fino ad ora hanno ed a breve i brani potranno es- giornate di squalifica. Grazie do sono arrivato ad Avellinotrascorso i “Retrò Maison” sere scaricati da ITunes. Per allallenatore che mi ha dato la non immaginavo tutto questotutti assieme: una full quanto riguarda il riscontro non possibilità di mettermi in mo- entusiasmo che mi porto ora.immersion nella musica, nella abbiamo dati fedeli poiché ab- stra posso dire di essere abba- Sono fiero e orgoglioso di por-neve e anche…nel vino! biamo più volte modificato i stanza soddisfatto. Poi ho avuto tare questa maglia. LAvellino pezzi fino ad ora e quindi non un piccolo infortunio che mi ha ha una grande storia. Per sappiamo quale sia stato il nu- tenuto fuori per più di un mese questanno ancora non si sa mero preciso di visualizzazioni e, purtroppo, non è finita come niente, spero di continuare que- dei video e quello dei brani speravo. Sei cresciuto nelle sta avventura e di sognare con scaricati, in ogni caso i primi giovanili dellInter e del Vi- tutti i tifosi del mio paese que- commenti sembrano essere po- cenza prima di approdare sta attesa promozione in sitivi. Villanova Matilde allAvellino. Calcisticamente, serie B! qual è il più bel ricordo che ti Campioni di casa... porti dentro? Quella penso Nel prossimo numero che sia stata la mia più grande intervista adState utilizzando molto il soddisfazione calcistica di tutte ALESSIO CIARDIELLOWeb per promuovere il vo- le altre: giocare in una squadra altro campione nostrano...stro lavoro dove si possono Renato Ricci come linter non è per tutti.
    • L’AFGHANISTAN Cari Sammartinesi e non, tutti voi vi sarete chiesti almeno una volta: ma com’è l’Afghanistan? Ma che ci “facciamo” in quella Terra? Ma perché non ce ne torniamo a casa? Beh, non vi nascondo che queste stesse domande me le sono poste anch’io tempo fa, ma ora sono un soldato, ed eccomi qua “catapultato” in questa realtà a me nuova e che fino a qual- Questo spazio è dedicato ai lettori. che giorno fa potevo solo immaginare, esattamente come voi. Devo dire che le risposte mi arrivano giorno dopo giorno, senza farmi più doman- Idee, pensieri, critiche, progetti, suggerimenti. de. Ho sempre creduto che un giorno avrei messo piede sul suolo afgha- no, ed ora che sono qui mi sento felice e fiero di me. Qualcuno di voi Noi diciamo la nostra, adesso di la tua!!! sicuro mi darà del pazzo (o almeno credo) io non la vedo così!Quando mi è stato chiesto di quanto ostile, una distesa di questo periodo “nero” che ilpartire in missione, io sorri- deserto, qualche villaggio qua e nostro Paese sta attraver-dendo ho detto “Si”. Mi hanno là e altissime montagne che sando. Pochi mesi fa hodetto “pensaci bene”, ed io regnano incontrastate. Arrivo avuto L’ONORE di portareancora sorridendo ho risposto finalmente alla mia destinazione, in spalla un collega caduto“non c’è niente da pensare, FOB (avamposto) “Dimonios” di qui in Afghanistan, il Ser-voglio partire!”. Da quel gior-no la mia testa è stata un con- Farah. L’impatto non è stato traumatico, tranne che per il gente Maggiore Michele Silvestri (ci tengo a ricordar- In sella ad una bike...tinuo immagazzinarsi di pen- caldo, infatti qui è molto più lo), a seguito del lancio disieri belli e purtroppo anche caldo di Herat. Passano alcuni un mortaio in una dellebrutti, mettevo in preventivo giorni e mi accorgo che “là fuori” nostre basi presenti sultutto, qualsiasi cosa, e poi lo non siamo ben visti per niente territorio, e vi posso assicu-stress, l’ansia, la paura, sì an- ma siamo preparati anche a que- rare che la famiglia o quelloche la paura! Sarei un’ipocrita sto, siamo preparati a tutto! Du- che ne rimane, dei soldi nonse dicessi che non l’ho prova- rante il giorno massima concen- vuole proprio sentirne par-ta! Poi però pian piano questa trazione: si lavora, si combatte lare.. Io personalmente non Per il terzo anno consecutivo a Sanmia paura si è tramutata in con il caldo asfissiante, con la mi considero unvoglia di partire, di comincia- polvere (che qui ovviamente non “mercenario”.Ho scelto que- Martino Valle Caudina (AV) sarà anco-re, di mettermi in “gioco!”. manca mai!) e con le tempeste di sta vita (perché questa è ra SPINNING® targatoSapete, nei giorni che prece- sabbia, ma poi viene sera, vorre- una vita, non un lavoro, il A.s.d. AraMartis.dono la partenza è tutto molto sti svagarti un po’ e ti accorgi lavoro è tutt’altra cosa) Il 30 giugno 2012 lo spazio scenicostrano, io non mi rendevo che non hai nulla!E allora che perché mi piace, perché hoconto che sarei stato via da fai?? pensi! pensi alla casa, alla un ideale, il MIO ideale, non “Luisa Conte” alzerà il sipariocasa, dagli amici, dalle mie famiglia, agli amici… ed ecco quello che qualcuno vuole all’AraMartis Day 3… Spinning ®cose per 4/5 mesi, fino al mo- che la malinconia prende il so- imporre, tantomeno mi nell’Arena. A partire dalle ore 18:00 ilmento della partenza, dove pravvento, basta ascoltare una sono arruolato per andare cuore e le gambe di appassionati di tuttapoi ho realizzato il tutto e mi è canzone, vedere una foto, ricor- a “caccia del nemico”. Que-dispiaciuto lasciare tutto que- dare un semplice gesto, niente di sta non è una critica verso Italia si uniranno per dar vita ad un al-sto alle mie spalle. Tuttavia eclatante! Ti viene voglia di par- nessuno, ma un invito, un tro spettacolare evento Fispin Academyquesto mio dispiacere è dura- lare con qualcuno, fare due invito ad aprire gli occhi, a regione Campania. Capitanatito pochissimo perché avevo chiacchiere, sfogarti e perché guardare il Tricolore da un dall’Italian Spinning® Team Ciro Dealtro a cui pensare ed è quello no, ridere!!! Io dico sempre “Dio altro punto di vista, nona cui penso ancora oggi, quin- benedica chi ha inventato solo come bandiera della Simone, un energico e professionaledi ho messo da parte quella internet”, infatti è l’unico nazionale italiana di calcio! Team con presenze anche dalla Lom-“malinconia” e l’ho sostituita “svago” che abbiamo! Tutte le Non siamo eroi, siamo ra- bardia scalderà animi e cuori di oltrecon la concentrazione, ovvero sere si prova a fare una video- gazzi, ragazzi come tanti. 100 Spinner® per regalare umane edquella che ti fa andare avanti. chiamata con la ragazza, con i Anche se i tg non parlano,Appena arrivati in Afghani- genitori, con gli amici… con i non significa che qui è intense emozioni a persone che condivi-stan subito capimmo che non figli, ma non va sempre a buon tutto tranquillo, tutto risol- dono un’unica grande passione. 120sarebbe stata facile, alle 2 di fine perché qui la connessione è to! Ormai sappiamo tutti minuti su una bike statica per pedalarenotte c’erano 30°, la mimetica quella che è. Un ruolo importan- come funziona nel segno dell’allegria e del divertimen-s’era incollata addosso! Dopo te in queste situazioni lo ricopre l’informazione in Italia: siaver sostato 5/6 giorni ad la famiglia. Prima di partire ho sentirà qualcosa sui soldati to, poter sognare, vivere e allontanare laHerat, via...si parte per Farah, detto ai miei ”dovete stare tran- Italiani in Afghanistan solo mente da tutto ciò che li circonda facen-un altro viaggio, la stanchezza quilli, perché se state tranquilli se ci “scappa” il morto!!! dosi trasportare dalla tecnica della pe-inizia a farsi sentire, voi sarò tranquillo anche io”, e Abbiamo bisogno del vo- dalata e soprattutto dal ritmo della mu-l’equipaggiamento individuale credetemi è così. Non è facile per stro sostegno! Durante gliinizia a pesare, in attesa un genitore capire una scelta del Europei di calcio, oltre a sica. A seguire, sempre nello spaziodell’arrivo dell’elicottero si genere, io lo so e li capisco, ma tifare l’ITALIA in campo, un scenico, si potrà gustare un’ottima piz-scherza tra di noi, si fanno loro mi hanno capito e sostenu- piccolo pensiero conserva- za napoletana più bevanda ad un prezzobattute scaramantiche, si ride to, e questo è importantissimo x telo anche per NOI…. speciale; la serata proseguirà con gliper scaricare la tensione e ci si farmi affrontare questa L’ITALIA IN AFGHANI-dà un “IN BOCCA AL LUPO” di “avventura” nel migliore dei STAN!!!! Ciao a tutti…. a Ethosisma gruppo di musica popolarebuon auspicio. Saliamo modi. Qualcuno dice di noi che presto!!! che, con balli della più antica tradizionesull’elicottero americano che in missione ci andiamo solo per della nostra terra, coinvolgerà ballerinifino a quel giorno avevo solo soldi, bhè questo è un classico! 1° CAPORAL MAGGIORE e non.visto nei film, un BLACK Io penso che nessuna cifra al Mimmo Blanco Il 30 giugno 2012 a San Martino V.HAWK … bellissimo! Ormai mondo possa essere paragonatagasato dalla situazione e al valore di una vita, non siamo C. una grande serata da non perderedall’adrenalina che aumenta- così stupidi ed egoisti come an-va mi godevo il viaggio guar- cora qualcuno pensa… tuttavia all’insegna dello sport, della musicadando dall’alto l’Afghanistan: dico anche che i soldi fanno e del divertimento.una Terra tanto affascinante comodo a tutti, soprattutto in Forum dei Giovani Sponsors Ufficiali INF@RUM Via Mulino Vecchio, 83018, S.Martino Valle Caudina Responsabile: Giuseppe Pedoto forumgiovanismvc@libero.it Redattori: Matilde Villanova Francesco Palluotto