Compa 2009 Giurus

606
-1

Published on

Presentata al convegno "E-Healt: Verso una Sanità in Rete". COM-PA 2009 Milano.

Published in: Technology, Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
606
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Compa 2009 Giurus

  1. 1. Il valore dell’ICT nell'Empowerment del cittadino/assistito Giuseppe Russo Chief Technology Officer Sun Microsystems Italia 1
  2. 2. Partiamo dall'esperienze quotidiana Multiple Entity Views Dispersed, unintegrated data Service Order Account Scheduling Processing Management Monolithic, Check Customer Status Check Customer Status Check Order Status Independent Check Inventory Check Inventory Check Inventory Applications Check Credit Check Credit Check Order Status Data Data External Repositories Marketing Sales CRM Finance Warehouse Partner Pag. 2
  3. 3. Il Paziente al centro • Il Paziente è il Cliente Healtcare privilegiato > Occorre la capacità di incrociare ed integrare in real- time singoli componenti informativi – i risultati di esami laboratorio effettuati dal paziente – le immagini radioscopiche – le prescrizioni mediche – le cartelle cliniche – ....tutto ciò che attiene al ciclo di vita del paziente. Pag. 3
  4. 4. Abbiamo bisogno di un ITC capace di.. • Mettere a disposizione > la giusta informazione, > relativa al giusto paziente > erogata in un preciso istante di tempo > in un luogo ben identificato > implementando una Vista Unica del Paziente Pag. 4
  5. 5. Condizioni al Contorno • Lo scenario al contorno > Riduzione degli investimenti > Crescente numero di applicazioni e sistemi che ospitano i dati dei pazienti > Adeguarsi alle normative sulla privacy e le relative disposizioni per garantire la riservatezza dei dati personali in ambito sanitario Pag. 5
  6. 6. Le caratteristiche di un ICT per una Sanità efficiente • Basato su Standard aperti • Architetture aperte e interoperabili rendono possibile lo scambio e il riuso di informazioni tra sistemi diversi e aziende diverse • l’obiettivo di > predisporre informazioni on line e on time in grado di offrire il livello di servizio più appropriato al cittadino/cliente/paziente > nel contempo di migliorare la gestione delle risorse aziendali > di monitorare costantemente le performance aziendali all’interno di un quadro di compatibilità di risorse a livello inter-aziendale o di corporate. Pag. 6
  7. 7. Sun crede & investe negli standard Java Solaris SPARC Impegno Pubblico sugli Sun Microsystems è il maggiore contributore mondiale Standard Aperti alle Comunità Open Source Contribuzione al Free Software fin dagli anni 90 Community Infrastructure Ecosystem $2 Miliardi* Investiti in progetti di innovazione java.net The Source for Java Technology Collaboration Pag. 7
  8. 8. Servizi Online: Privacy & Security La giusta informazione, relativa al giusto paziente • I servizi online richiedono il corretto trattamento elettronico dei dati personali e sensibili Alcuni esempi: • D.L. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” • D.L. 196/2008 : “Amministratori di sistema” • Misure di sicurezza nell’accesso e nella condivisione dell’informazione Pag. 8
  9. 9. Servizi Online: Privacy & Security Gestione dell’Identità - User Provisioning e Identity Auditing Ciclo di Vita dell'Identità Controllo Accessi Audit & Reporting Pag. 9
  10. 10. Servizi Online: Privacy & Security Gestione dell’Identità - User Provisioning e Identity Auditing Nome A pplicazione T ecnologia Repository Connettore standard IdM AD A ctive Directory Active Directory QMA IL Mysql per gli utenti (lo schema del DB è stato personalizzato) di posta elettronica Connettore custom o unix shell e Unix file system per le caselle script adapter (da verificare in fase Avion POS Avion POS BE di analisi) HIS (PATIDOK) Oracle 9.2 (tabelle applicative) Database Script Adapter SQL SERVER 2000 (tabelle ap- Applicazioni BE Integrate CUP (Sysprest di CSIO) plicative) Database Script Adapter Database Script Adapter (da verifi- Territorio (A STER di Caribel) Oracle 9/10 (tabelle applicative) care) Oracle v.9.2.0.8.0 (tabelle ap- LIS (ITA CA ) plicative) Database Script Adapter Database Script Adapter (occorre Oracle v.9.2.0.8.0 (tabelle ap- aggiungere azione per modificare lo LIS (DNWEB) plicative) stato application server) Oracle9i 9.2.0.8.0 (tabelle ap- LIS (DNLA B) plicative) Database Script Adapter Oracle Database 10g (tabelle RIS (POLA RIS) applicative) Database Script Adapter A P (WINSA P) Oracle 8/9 (tabelle applicative) RG Database Script Adapter A P (WINSA PWEB) Oracle 8/9 (tabelle applicative) Database Script Adapter Oracle 9.20.4 (tabelle applica- Contabilità (A MC) Rilevazione Presenze e A ssenze (IRISWin, IRISWeb) tive) Database Script Adapter Oracle 9.2 (tabelle applicative) Database Script Adapter DB DB Servizi di Portale Intranet MySql 4.0.18 (5.0) (tabelle ap- plicative) Database Script Adapter DB Appl. Amministrazione Appl. Appl. Amm.ne altri utenti (crea,modifica,cancella) HTTPS Password reset Approvazioni Chang Identity Amministratori di Ad e Manager sistema d Notifiche Gest. identitá Ass. ruoli Notifiche DeletAutomated Servizi Self-Service e Amm. delegata Password Management Approval Workflow HTTPS Utenti IM Repo RG Agent- Provisioing/ IM less Sincronizzazione Servizi Identity Management Gateway Gatewa y User Admin & Provisioning Interazione Protocollo Gestione password (synch, change, reset) utente specifico Gestione ruoli Infrastruttura Notifiche RG Risorsa Risorsa Active Directory Gestita SA Autoritativa Amministrazione delegata Pag. 10
  11. 11. Esperienze ASL 11 Empoli • La Soluzione > Realizzazione di una interfaccia centralizzata per la creazione/ modifica/cancellazione di un utente sui database degli accessi L’azienda dei singoli sistemi L’Azienda Unità Sanitaria Locale di Empoli è costituita in > Trasferimento della funzione di gestione utenze, attualmente in Azienda con personalità giuridica pubblica ed autonomia carico ai sistemisti, all’help desk di primo livello imprenditoriale e si identifica con il nome di “Azienda Unità Sanitaria Locale 11 Empoli”. Viene svolta la > Collegamento tra la gestione AD/IDM e il database delle funzione pubblica di tutela e promozione della salute, che risorse umane persegue gestendo e sviluppando una rete integrata di servizi sanitari di prevenzione, cura e riabilitazione ed una > Implementazione del sistema di abilitazione/disabilitazione rete di servizi sociali in ambito ospedaliero, ambulatoriale temporanea/definitiva di utenti/pwd in modo coordinato e e domiciliare. L’Azienda svolge le proprie funzioni tempestivo assicurando l’universalità dell’accesso alle prestazioni di > Gestione dei profili salute, nel rispetto dei principi di salvaguardia della dignità della persona umana, del diritto alla salute, dell’appropriatezza ed efficacia delle cure e del diritto alla • I Benefici riservatezza.  > > Unico punto di amministrazione delle utenze dei diversi sistemi Riduzione del carico di lavoro dei sistemisti che si possono L'esigenza dedicare ad altre attività Gestire a livello unificato e centrale: > Efficienza ed efficacia nella gestione di utenti/pwd con – l'amministrazione delle utenze relative ai conseguente aumento della sicurezza dipendenti e dei collaboratori esterni > Miglioramento nel controllo sulle abilitazioni e i profili in uso – la profilazione delle utenze interne ed > Maggiori garanzie per un accesso controllato ai dati clinici esterne • Le Tecnologie/Prodotti – rendere standard i processi di > Sun Java System Identity Manager autenticazione a autorizzazione Pag. 11
  12. 12. Integrare per aumentare l’efficacia ..erogata in un preciso istante di tempo, in un luogo ben identificato • EPR • EMR • Vista Unificata del Paziente Pag. 12
  13. 13. L'approccio ad applicazione monolitica non è sufficiente • Difetta della “utilizzabilità dei dati” da parte di tutti gli attori che insistono intorno al paziente • Fa fatica a gestire la grossa mole di dati provenienti dalle diverse fonti informative • L'interazione sui dati unificati risulta appesantita, soprattutto quando si ha la necessità di implementare un workflow distribuito fra le varie entità • Le applicazioni che saltano da un sistema all'altro per reperire informazioni univoche utili alla costruzione del workflow associato al paziente. • Un approccio del genere, considerato nel lungo termine, non è sostenibile. Pag. 13
  14. 14. Anche il modello ad unico repository non è realistico • Non scala velocemente • Risulta complicato da amministrare, da mantenere accurato ed aggiornato • Di fatto nessun singolo repository centralizzato è in grado di mantenere vive tutte le informazioni rilevanti del singolo paziente, che fluiscono da una moltitudine di sorgenti informative all'avanzare del tempo. Pag. 14
  15. 15. Un alternativa: lasciare i dati là dove essi vivono • Memorizza e gestisce i dati al punto di origine, laddove sono stati raccolti • Quando i dati devono essere esternalizzati sono esposti ed integrati in uno specifico workflow data set • Richiede l'utilizzo di composite applications, cioè della possibilità di comporre applicazioni riutilizzando componenti applicative provenienti da più sorgenti • La chiave per una soluzione efficace è la parola integrazione L'integrazione si realizza mediante applicazioni composite utilizzate in Service Oriented Architetture (SOA) Pag. 15
  16. 16. Integrare per aumentare l’efficacia ..erogata in un preciso istante di tempo, in un luogo ben identificato I costi dei progetti di integrazione, che alcune ricerche stimano in oltre il 40% dei costi ICT, hanno 4 fasi distinte: costi iniziali, costi di configurazione e personalizzazione, costi di manutenzione, costi richiesti quando cambiano gli elementi di integrazione. Pag. 16
  17. 17. Esperienze ASL7 ASL 7 SIENA SIENA • La Soluzione > Implementazione della piattaforma Sun Open ESB Il cliente come ponte di integrazione fra i moduli del sistema informativo aziendale, iniziando dell’anagrafe L'ASL di Siena è costituita da 4 presidi centralizzata verso altri sistemi dipartimentali e la ospedalieri che coprono il territorio di : Regione Montepulciano, Poggibonsi, Abbadia e Siena. • I Benefici > Concentrare in un componente specificamente progettato le problematiche di comunicazione, L'esigenza pubblicazione e cooperazione svincolando completamente i singoli applicativi dalla necessità di adottare tecnologie di volta in volta diverse. Realizzare una piattaforma specificamente dedicata alla gestione e • Le Tecnologie/Prodotti facilitazione della comunicazione tra i > Sun Open ESB molti applicativi già integrati all'interno del sistema informativo aziendale, e • Gli Standards provvedere alla comunicazione con il > HL7 sistema informativo della Regione > XML/SOAP Toscana secondo gli standard previsti nel CART > Pag. 17
  18. 18. Una definizione di Master Data Management Un MDM è un framework di processi e tecnologie volto alla creazione e gestione di un data enviroment autoritativo, affidabile, sostenibile, accurato e sicuro che rappresenti una singola visione della realtà, che sia accettato come un sistema di record da usare sia in ambito intra che cross- enterprise e che sia a disposizione dei diversi sottosistemi applicativi, linee di business e comunità di utenti. “Master Data Management and Customer Data Integration for a Global Enterprise” (McGraw-Hill, 2007) Pag. 18
  19. 19. La soluzione Open Source MDM di Sun Portal Open Source AGGREGATION | PERSONALIZATION Master Data Management PROJECT MURAL OPEN ESB Master Index CUSTOMER | PATIENT | SUBSCRIBER | CITIZEN | IDENTIFIER OPEN SSO OPEN DS Probabilistic Matching NETBEANS Initial Load Data Quality GLASSFISH HIGH PERFORMANCE/ ANALYSIS/STANDARDIZATION/ PRE-MATCH & LOAD CLEANSING Data Integration EXTRACT | TRANSFORM | LOAD Enterprise Service Bus ORCHESTRATION | MEDIATION | ADAPTERS | ROUTING | TRANSFORMATION Infrastructure MESSAGE SERVER | APPLICATION SERVER | DIRECTORY SERVER | SINGLE SIGN-ON Pag. 19
  20. 20. Project Mural: Open Source Master Data Management • Master Index Studio – definisce la SOURCE SYSTEMS struttura dei dati da referenziare, li Disbursed Internal or External Data memorizza e gestisce in forma LEGACY Web OLTP referenziata in un processo continuo Services • Data Integrator – estrae i dati di tipo legacy dai sistemi dove tali dati risiedono, li trasforma nel caso fosse necessario e li carica all'interno del master index database • Data Quality – profila, pulisce, standardizza, confronta e carica i dati refernziati • Data Mashup/Services – fornisce la TARGET SYSTEMS Integrated or Indexed Data capacità di aggregare i dati, provenienti da fonti multiple e di vario Master DW Web Services tipo, in una vista singola e combinata Data di tali dati Pag. 20
  21. 21. MDM per il settore Sanitario • Consente di aggregare ed indicizzare tutte le informazioni, relative ai pazienti, provenienti da diversi ambienti : > sistemi clinici che rilevano grosse quantità di informazioni, non strutturate, relative ai singoli pazienti acquisiti nei differenti luoghi di cura > sistemi amministrativi che gestiscono le operazioni degli istituti di cura, che non differiscono molto dai sistemi ERP e CRM aziendali > sistemi dipartimentali che acquisiscono dati specializzati dei laboratori di analisi (radiologia, endoscopia, banca del sangue, ecc.) > sistemi che scambiano informazioni con i differenti attori del settore healtcare Pag. 21
  22. 22. MDM per il settore Sanitario consente > Aggregare informazioni disgiunte su singoli episodi di cura in una vista olistica del paziente > sincronizzare e governare la crescita indiscriminata dei dati associati al paziente > dare una risposta ottimale alla necessità di aderire alle normative in vigore nel rispetto dei budget economici in essere > strutturare i dati non sulla base di singoli episodi, ma in un vero ed unico profilo del paziente > rendere sicuro l'accesso alle informazioni del paziente in ottemperanza alle normative sulla privacy e ai workflow in uso > implementare un forte meccanismo di controllo degli accessi alle informazioni del paziente, rilevare eventuali tentativi di frode su quei dati e tenere sempre attivi meccanismi di monitoraggio delle attività Pag. 22
  23. 23. Sistema Sanitario Nazionale in UK • 55+ M di cittadini coinvolti • 500,000 utenti del Sistema • 600+ M di prescrizioni processate ogni anno • 99.9% di affidabilità • Tempi di risposta veloci (meno 0.35 secondi) con Sun MDM – Vista Paziente Unificata Pag. 23
  24. 24. Grazie Giuseppe Russo Chief Technology Officer giuseppe.russo@sun.com Sun Microsystems Italia 24

×