Your SlideShare is downloading. ×
Open Innovation
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Open Innovation

371
views

Published on

Questioni organizzative, aspetti legali e applicabilita' in diversi contesti aziendali.

Questioni organizzative, aspetti legali e applicabilita' in diversi contesti aziendali.


0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
371
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Facoltà di Economia Laura magistrale in Management e Consulenza AziendaleOpen InnovationQuestioni organizzative, aspetti legali e applicabilità indiversi contesti aziendali.Relatore: Laureanda:Dott. Andrea Molinari Giulia Miotto
  • 2. Indice Da innovazione tradizionale a Open1. Innovation Giulia Miotto Università degli Studi di Trento Aspetti organizzativi e proprietà 2. intellettuale3. Casi aziendali 2
  • 3. Cambiamenti nel mercato Nuove ICT Globalizzazione Giulia Miotto Università degli Studi di TrentoAumento costi tecnologieAbbreviazioni cicli di vita dei prodotti Apertura del processo di 3 innovazione
  • 4. Modelli per l’innovazione Modello «tradizionale» di Closed Innovation Giulia Miotto Università degli Studi di TrentoModello di OpenInnovation(Chesbrough,2003) 4
  • 5. Approccio chiuso vs. aperto Giulia Miotto Università degli Studi di Trento• «Se vuoi qualcosa fatto bene, fallo da solo» • R&S esterno• Barriere in entrata ed uscita (R&S e PI) • Barriere permeabili• Vantaggio competitivo della prima mossa • Utilizzo migliore delle idee vs. creazione • Commercio della PI: mercato dell’innovazione. Open Innovation si pone su un continuum tra due poli poli OI si pone su un continuum tra questi questi due 5
  • 6. Attività di OI Inbound Outbound Coupled Giulia Miotto Università degli Studi di TrentoAcquisizione input da Licensing, spin off Collaborazioni, attori esterni cooperazioni, joint venture, ecc.Open call / Su invitoSpecifiche richieste / 6 Raccolta di idee
  • 7. Strumenti di OIUser-Innovation Democratizzazione del processo di innovazione(Von Hippel, 1984) Ruolo dei «lead user»Co-creation Consumismo attivo Giulia Miotto Università degli Studi di Trento(Ramaswamy e Pralahad, 2000) Approccio complementare per sviluppo di prodottiCrowdsourcing Crowd + outsourcing(Howe, 2006) Macrotask, Microtask, Crowd voting, Crowd fundingDesign Thinking Human-centered, Solution-based(Silicon Valley, Stanford, ‘80-’90) 7 Processo iterativo con prototipi
  • 8. Aspetti organizzativi Quale approccio? Strategia • Obiettivi vs. strategie/risorse adeguata esistenti • Strategia di lungo termine: cultura interna Tipo di collaborazione: Giulia Miotto Università degli Studi di Trento • Inter-organizzativa Sviluppo • Inter-funzionaleorganizzativo • Di massa Networking Ruolo dell’impresa: • Sviluppo • Finanziamento • Commercio 8
  • 9. Proprietà intellettuale e OI Incentivo: • Economico Crescita PI • All’innovazione economica Giulia Miotto Università degli Studi di TrentoContesto chiuso: Contesto di OI:• Approccio • Approccio protettivo gestionale• Protezione delle • Asset proprie idee • Finanziario • Strategico • Utilizzo idee 9 esterne
  • 10. I nuovi attori• Mercati secondari dell’innovazione• Intermediari dell’innovazione • InnoCentive • NineSigma Giulia Miotto Università degli Studi di Trento • IXC • Ocean Tomo• Ruolo Diffusione di TTO Mercante di innovazione dell’università Partnership imprese 10
  • 11. Quando aprire il processo? Promozione Giulia Miotto Università degli Studi di Trento Sviluppo e implementazione Valutazione e selezione Raccolta di ideeCreazione edefinizione delloscopo 11
  • 12. Casi aziendaliProcter & Gamble Giulia Miotto Università degli Studi di TrentoThreadlessDTS AG 12
  • 13. Procter & Gamble• Connect + Develop: • Network privato • Network aperto• Obiettivo preciso : in 5 anni 50% di idee dall’esterno• Licensing: la regola dei 3/5 Giulia Miotto Università degli Studi di TrentoCreazione e Valutazione e Sviluppo e Promoziondefinizione Acquisizione di idee selezione implementazione e scopo Acquisizione di Sviluppo e idee, pareri e implementazione suggerimenti tramite tramite C+D, intermediari Innovation Net e dell’innovazione di 13 Enterprise 2.0. C+D
  • 14. Threadless• Co-creation, crowdsourcing• Collective Customer Commitment • No spese per ricerche di mercato Giulia Miotto Università degli Studi di TrentoCreazione e Acquisizione di Valutazione e Sviluppo edefinizione Promozione idee selezione implementazione scopo Valutazione e Sviluppo Crowdsourcing selezione tramite attraverso co- tramite la la community. creation con la Promozione propria community. attraverso la community di (Selezione finale community. utenti. da parte dello (Produzione 14 staff interno) interna)
  • 15. DTS AG • Diversi aspetti di OI • Crowdfunding, Crowdsourcing, DT • Triplice ruolo dell’università Giulia Miotto Università degli Studi di Trento Creazione e Acquisizione di Valutazione e Sviluppo e definizione Promozione idee selezione implementazione scopoFondata tramite Crowdsourcing crowdfunding. tramite Valutazione tramite [In programma] Definizione Facebook e i propri finanziatori. MTurk. Sviluppo e dello scopo Selezione e scarto implementazione [N.D.] tramite Raccolta di idee dei prototipi tramite partner interviste e dai finanziatori e d’accordo con DT. esterni. 15 ricerche. coaching team.
  • 16. Conclusioni• Nuovo concetto di outsourcing • OI come innovazione di processo• Passaggio da approccio tradizionale ad uno aperto: • Sviluppo di una cultura interna adeguata • Gestione PI da difensiva a strategica• Applicazione più semplice per le nuove imprese Giulia Miotto Università degli Studi di Trento• Mancanza di best practices• Giusto equilibrio tra «chiuso» e «aperto»• Cosa succederà in futuro? OI Innovazione 16