• Like
Giulia Rodano: nuovi progetti per la danza contemporanea
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

Giulia Rodano: nuovi progetti per la danza contemporanea

  • 319 views
Published

“Il progetto interregionale ‘Spazi per la Danza Contemporanea’, realizzato con l’Eti, ha aperto alla danza nuove prospettive nelle nostre province. Ed è per questo che la Regione Lazio confermerà il …

“Il progetto interregionale ‘Spazi per la Danza Contemporanea’, realizzato con l’Eti, ha aperto alla danza nuove prospettive nelle nostre province. Ed è per questo che la Regione Lazio confermerà il suo impegno e il suo interesse verso questo comparto con l’avvio di una nuova officina culturale, promossa direttamente dall’assessorato. Nei prossimi due anni, la struttura attiverà a Frosinone iniziative di formazione del pubblico, di conoscenza, di accesso ai linguaggi, incentrate esclusivamente sulla danza contemporanea. A gestire l’officina, assegnata tramite bando pubblico, sarà l’associazione ‘Core - coordinamento danza e arti performative Lazio’. E naturalmente, la Regione aderirà anche al nuovo progetto interregionale dedicato alla danza, coordinato e realizzato dall’Eti”. Lo ha dichiarato stamane l’assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio, Giulia Rodano, durante una conferenza stampa tenuta presso il Teatro Vascello, cui hanno preso parte anche i vertici dell’Ente Teatrale Italiano, il presidente Giuseppe Ferrazza e il direttore generale Ninni Cutaia.

Published in News & Politics
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
319
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
3
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Giulia Rodano - Assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio - http://www.giuliarodanocontroigiganti.it/ CULTURA, PRESENTATI AL TEATRO VASCELLO NUOVI PROGETTI DELLA REGIONE SULLA DANZA CONTEMPORANEA E NUOVO VOLUME DEDICATO A PROGETTO "NUOVI SPAZI PER LA DANZA CONTEMPORANEA" “Il progetto interregionale ‘Spazi per la Danza Contemporanea’, realizzato con l’Eti, ha aperto alla danza nuove prospettive nelle nostre province. Ed è per questo che la Regione Lazio confermerà il suo impegno e il suo interesse verso questo comparto con l’avvio di una nuova officina culturale, promossa direttamente dall’assessorato. Nei prossimi due anni, la struttura attiverà a Frosinone iniziative di formazione del pubblico, di conoscenza, di accesso ai linguaggi, incentrate esclusivamente sulla danza contemporanea. A gestire l’officina, assegnata tramite bando pubblico, sarà l’associazione ‘Core - coordinamento danza e arti performative Lazio’. E naturalmente, la Regione aderirà anche al nuovo progetto interregionale dedicato alla danza, coordinato e realizzato dall’Eti”. Lo ha dichiarato stamane l’assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio, Giulia Rodano, durante una conferenza stampa tenuta presso il Teatro Vascello, cui hanno preso parte anche i vertici dell’Ente Teatrale Italiano, il presidente Giuseppe Ferrazza e il direttore generale Ninni Cutaia. In questi ultimi anni, la danza contemporanea è stata al centro di importanti interventi di politica culturale da parte della Regione Lazio. Ed in questo quadro il progetto Spazi pagina 1
  • 2. Giulia Rodano - Assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio - http://www.giuliarodano.eu per la danza contemporanea, coordinato dall’Ente Teatrale Italiano con il sostegno dell’assessorato regionale alla Cultura, si è configurato come un’innovazione assoluta sia per i territori del Lazio che per gli operatori coinvolti: dal 2008, gli spettatori di Tuscania, di Gaeta, di Isola del Liri e degli spazi coinvolti a Roma hanno fruito di esperienze artistiche inedite, in grado di conferire ai territori sia nuovi spunti di crescita culturale che nuove opportunità di accesso ad uno dei linguaggi di spettacolo meno diffusi nel nostro Paese. I quasi tre anni di spettacoli, di laboratori, di incontri e confronti con artisti, operatori e spettatori, di nuove produzioni, di scambi d’esperienze e di emozioni da e oltre il palco, vengono raccontati nel libro Spazi per la danza contemporanea, anch’esso presentato stamane. Il volume descrive e testimonia quanto realizzato con il progetto promosso dalla Regione Lazio, in collaborazione con le regioni Piemonte e Campania, coordinato dall’Ente Teatrale Italiano, con un iniziale sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il libro è curato da Ada d’Adamo ed è stato pubblicato da Editoria & Spettacolo per la collana dell’Eti: attraverso gli scritti di studiosi, critici, artisti e operatori testimonia e valuta questo lavoro sinergico che mettendo in campo azioni diverse, ha rimesso al centro – attraverso un’esperienza concreta ma, per sua natura, temporanea – questioni cruciali che solo con interventi sistematici possono essere affrontate: la formazione, il sostegno alla produzione, la programmazione: ripercorrere insieme attraverso un libro le tappe di questa esperienza può quindi essere utile a verificare strategie e correggere errori. Il progetto Spazi per la danza contemporanea ha indicato una diversa possibilità di interazione tra istituzioni, enti locali, artisti ed operatori, per creare reti, per dare più pagina 2
  • 3. Giulia Rodano - Assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio - http://www.giuliarodanocontroigiganti.it/ adeguata visibilità agli spettacoli, stimolando un confronto tra coreografi e danzatori diversi per stile e formazione, individuando altri luoghi per la danza, andando incontro ad una domanda crescente e partecipe del pubblico. Sfogliare le pagine del libro e ripercorrere le varie fasi del progetto, significa valutare criticità e potenzialità di questo sinergico lavoro di sostegno alla creatività performativa, con la voglia di lanciare nuove idee ed aprire nuove prospettive di sviluppo al settore, che rispettino la specificità delle realtà territoriali nel guardare ad un orizzonte nazionale ed europeo. pagina 3