Massacro in Corea
Di
Pablo Picasso
Autore:Pablo Picasso Collocazione: Parigi, Museo Picasso
Titolo: MASSACRO IN COREA Soggetto: episodio di guerra
Data di es...
Testo di Daniele Tallarida
ex alunno di questa scuola
Premessa storica :l’opera rappresenta un episodio della
guerra di Corea, avvenuta nel 1950, quale unico episodio di
scontr...
Il quadro rappresenta una scena di violenza,
in cui alcuni uomini stanno per uccidere un
gruppo di donne e bambini
Le donne sono
nude e indifese,
a testimonianza
di quanto fu crudele
questa guerra che si
combattè per le vie
delle città u...
Le donne sono incinte;
dentro di loro sta avvenendo il miracolo della vita,
dovrebbero essere a riposo e curate dai parent...
Una di esse ha lo
sguardo rivolto al
cielo
Le braccia distese
come in segno di
preghiera
I bambini sono
spaventati dalle figure
armate e cercano
conforto tra le braccia
materne;
Il primo si nasconde
dietro alla ...
Il terzo corre incontro
alla madre e nel suo
volto si legge stupore e
paura;
il quarto sembra non
accorgersi degli
uomini,...
Gli uomini, al
contrario delle
donne che sono
ferme e attendono
gli spari,
sembrano procedere
verso sinistra;
Questo movim...
Sul capo portano elmi
dalle forme strane;
ricordano i guerrieri
greci, che
combattevano nudi per
poter essere più agili,
m...
Non ci sono stemmi o segni di riconoscimento che
indichino se appartenevano all’esercito della Corea
del nord o del sud;
F...
Un uomo tiene
in mano la
spada simbolo
del potere e nei
suoi occhi si
leggono furore
e odio.
Il quadro presenta
caratteristiche cubiste
nei volti delle due
donne centrali;
I colori sono freddi, per
mettere in risalt...
Le donne hanno il
volto straziato dal
dolore,
cercano di
proteggere i loro
figli tenendoli
stretti, dato che non
hanno né ...
Rivedendo adesso il quadro
ci renderemo conto di quanto
sia paradossale la situazione
presentata da Picasso
Lavoriamo sempre in difesa
della
Una forza enorme schierata contro persone assolutamente inermi.
Basta questa immagine a d...
Manifesto
per il 2° Congresso mondiale per la difesa della pace
Pablo Picasso, Colomba-1949
PACE
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Massacro in Corea

91

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
91
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Massacro in Corea

  1. 1. Massacro in Corea Di Pablo Picasso
  2. 2. Autore:Pablo Picasso Collocazione: Parigi, Museo Picasso Titolo: MASSACRO IN COREA Soggetto: episodio di guerra Data di esecuzione: 1951 Dimensioni:109,5x209,5 Tecnica e supporto: olio su compensato
  3. 3. Testo di Daniele Tallarida ex alunno di questa scuola
  4. 4. Premessa storica :l’opera rappresenta un episodio della guerra di Corea, avvenuta nel 1950, quale unico episodio di scontro aperto tra il blocco orientale e quello occidentale, durante la guerra fredda. La Corea, una penisola asiatica a sud della Cina,era divisa in due stati: a nord vi era un governo dittatoriale sotto l’influenza sovietica, mentre a sud un governo dittatoriale, aiutato economicamente dagli Stati Uniti, avente numerose industrie. Quando la Corea del nord invase quella del sud si sfiorò lo scoppio della III guerra mondiale, anche perché l’esercito americano, di supporto nel sud, voleva l’utilizzo della bomba atomica. Fortunatamente nel 1951 si trovò un accordo. Questa guerra si combattè soprattutto nelle città, causando un milione di morti e 1.600.000 feriti.
  5. 5. Il quadro rappresenta una scena di violenza, in cui alcuni uomini stanno per uccidere un gruppo di donne e bambini
  6. 6. Le donne sono nude e indifese, a testimonianza di quanto fu crudele questa guerra che si combattè per le vie delle città uccidendo soprattutto i civili. Essi non furono incarcerati o fatti prigionieri, ma giustiziati sul posto, colpevoli soltanto di vivere nella parte della penisola sbagliata.
  7. 7. Le donne sono incinte; dentro di loro sta avvenendo il miracolo della vita, dovrebbero essere a riposo e curate dai parenti, invece sono sole, abbandonate e vanno incontro alla morte.
  8. 8. Una di esse ha lo sguardo rivolto al cielo Le braccia distese come in segno di preghiera
  9. 9. I bambini sono spaventati dalle figure armate e cercano conforto tra le braccia materne; Il primo si nasconde dietro alla madre, non osando guardare cosa accadrà; Il secondo è abbracciato alla madre e la guarda in attesa di morire;
  10. 10. Il terzo corre incontro alla madre e nel suo volto si legge stupore e paura; il quarto sembra non accorgersi degli uomini, infatti è intento a raccogliere un fiore per la mamma, pensando di rallegrarla
  11. 11. Gli uomini, al contrario delle donne che sono ferme e attendono gli spari, sembrano procedere verso sinistra; Questo movimento è accentuato dalla posizione delle gambe e della spada, come ad indicare la direzione da seguire Essi hanno le armi puntate.
  12. 12. Sul capo portano elmi dalle forme strane; ricordano i guerrieri greci, che combattevano nudi per poter essere più agili, ma indossavano elaborati elmi, non per proteggersi il volto, ma per incutere paura
  13. 13. Non ci sono stemmi o segni di riconoscimento che indichino se appartenevano all’esercito della Corea del nord o del sud; Fatto sta che, da ambo gli schieramenti, sono state violate le leggi stabilite a tutela dei civili nel secondo dopoguerra, durante il processo di Norimberga.
  14. 14. Un uomo tiene in mano la spada simbolo del potere e nei suoi occhi si leggono furore e odio.
  15. 15. Il quadro presenta caratteristiche cubiste nei volti delle due donne centrali; I colori sono freddi, per mettere in risalto la drammaticità della scena; Il paesaggio è costituito da colline spoglie
  16. 16. Le donne hanno il volto straziato dal dolore, cercano di proteggere i loro figli tenendoli stretti, dato che non hanno né armi né protezioni per difenderli.
  17. 17. Rivedendo adesso il quadro ci renderemo conto di quanto sia paradossale la situazione presentata da Picasso
  18. 18. Lavoriamo sempre in difesa della Una forza enorme schierata contro persone assolutamente inermi. Basta questa immagine a dire tutto, e cioè quanto sia assurda e cieca la violenza della guerra
  19. 19. Manifesto per il 2° Congresso mondiale per la difesa della pace Pablo Picasso, Colomba-1949 PACE
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×