TERRA - quotidiano - 01/03/2011

623
-1

Published on

Published in: Technology, News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
623
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

TERRA - quotidiano - 01/03/2011

  1. 1. Nordest Le aziende venete e l’export in Libia; Rogodilibri, tutti contro la censura pagine 8 e 9 Anno VI - n. 50 - martedì 1 marzo 2011 - E 1,00 Energia Protesta delle associazioni ambientaliste e delle imprese di settore contro il decreto che affossa le fonti rinnovabili «Giù le mani dal solare» Oggi il testo arriverà sul tavolo del governo, domani il voto. Il ministro dell’Ambiente assicura: «Manterremo gli impegni sia sulle energie pulite che sul nucleare». Zorzoli (Ises Italia): «È un colpo di mano frutto di pressioni esterne» De Pascale a pagina 2 Diritti Primo Marzo sIAMO tuttI MIgrAntI Luca Bonaccorsi Milioni di donne e uomini, gra- zie ai quali il Paese va avanti, og- gi manifestano. O almeno do- vrebbero. In realtà probabilmen- te gran parte di loro continuerà a fare quello che fa tutti i giorni: lavorare. Molto e per pochi sol- di, di solito. È una presenza silen- ziosa ma ormai ineludibile quel- la dei “nuovi italiani”. Ce n’è alme- no uno in ogni famiglia, azienda, associazione, piazza e sogno di questo bizarro Paese. Sui migran- ti, il loro ruolo, le loro ragioni, le loro storie e le loro identità, Ter- ra ha sempre scritto moltissimo. È l’unico argomento che eguaglia i temi “eco”. I motivi sono vari. Il primo è che se le migrazioni so- Forza azzurri no certo una caratteristica della storia umana, il secolo che è ini- ziato vedrà grandi esodi per cau- se economiche ed ambientali. La nostra gestione fallimentare del pianeta, in particolare sui fron- © SAMBUGARO/AnSA ti della giustizia economica e dei cambiamenti climatici, spinge- rà centinaia di milioni di esseri umani a raccogliere i loro pochi averi e mettersi in viaggio. È assai probabile che in seguito al com- Oggi seconda edizione della Giornata dei migranti: scioperano i lavoratori stranieri. plesso processo rivoluzionario in Sullo sfondo, le rivoluzioni nordafricane e le proteste nei Cie italiani Servizi a pagina 3 corso in nord Africa l’Italia subi- sca presto una ondata senza pre- cedenti di migranti. Libia Uranio impoverito 5 Dalle città 10-11 Oscar 12 Sped. in Abb. Post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB - Roma Il secondo motivo è che l’arri- vo massiccio di persone prove- nienti da luoghi e culture diversi Invitato all’esilio, Oggi i risultati delle analisi sui sequestri nel poligono Milano: parte la propaganda del Pdl sugli immigrati. Da Colin Firth a natalie Portman. A Hollywood ha messo, e metterà ancora, alla prova il grado di civiltà del nostro il Colonnello di Quirra in Sardegna. Proseguono le indagini. napoli: giù le mani dal Parco dei divertimenti di sbarcano tessuti ecologici e grande attenzione alle Paese. Il grande afflusso degli an- ni ‘90 ha determinato l’ascesa e il non lascia Tripoli Chiesto il blocco dei test Edenlandia tematiche green radicamento di una forza populi- sta e xenofoba come la Lega. La Annalena Di Giovanni quale, per perseguire il suo delirio isolazionista, ha sostenuto Berlu- Tripoli in mano a Muammar sconi garantendone la longevità Gheddafi, salvo qualche spora- politica. I rivoluzionari verdi del- dico corteo nel centro e il resto la cassola hanno sdoganato, die- del Paese nelle mani dell’opposi- tro il paravento del federalismo, zione. È questa la situazione in il razzismo anche nella parla- cui versa la Libia ormai da gior- ta quotidiana. La risposta è sta- ni, dopo che il “governo di Tran- ta cioè largamente “regressiva”. Il sizione” autonominatosi a Ben- fronte progressista e civile ha “su- gasi ha esteso il controllo pra- bito” l’affondo. L’idea “storica” di ticamente a tutte le principali città, fino a qualche chilometro Alto Adige A nnus horribilis questo che si è concluso venerdì 25, a cavallo tra il febbraio 2010 e il febbraio 2011, con la morte di Alcide uguaglianza ha vacillato perchè il discorso pubblico non è riusci-10301 dalla capitale, che tuttora resiste Marco Boato Berloffa, cioè dell’ultimo protagonista storico altoatesino (an- to a fare proprie le acquisizioni alle marce e ai tentativi di “libe- che se trentino di nascita) dell’autonomia del “Pacchetto” del 1969 e scientifiche e culturali che parla- razione”. Intanto, Europa e Usa del secondo Statuto speciale del 1972, fino alla “quietanza liberatoria” no di “uguale ma diverso”. O a fare Alcide Berloffa, 9 772036 443007 continuano a ventilare l’ipote- da parte dell’Austria nel 1992, a conclusione della “vertenza sudtiro- propria l’idea che i migranti, oggi, si di un intervento armato che lese” che si era aperta all’Onu nel 1960 e 1961. nell’arco di dodici mesi arrivano in soccorso al benefico e deponga con la forza Gheddafi, un’azione che lo stesso governo uomo del esatti se ne sono andati tutti i principali protagonisti – collocati an- che su schieramenti opposti – di una vicenda politica epocale, che salutare calo della natalità nei Pa- esi ricchi. Su questo terreno pro- di Transizione ha nettamente ri- fiutato ieri. dialogo e della ha completamente ridisegnato gli assetti istituzionali e costituzionali dell’Autonomia sudtirolese (ma anche trentina, essendo unico lo Sta- babilmente si giocheranno anche le prossime elezioni. È tempo di Segue a pagina 7 convivenza tuto speciale per la Regione). Segue a pagina 15 attrezzarsi.
  2. 2. 2 martedì 1 marzo 2011 >>Primo RinnovabiliRinnovabili Ambientalisti e associazioni di settore hanno protestato ieri davanti al ministerodello Sviluppo economico. Chiedono la modifica del decreto e l’intervento della Prestigiacomo«Giù le mani dal solare» c’è contrapposizione: l’Italia ha bi- sogno di entrambe queste fonti di energia se vuole un futuro di svi- luppo sostenibile». Peccato che il decreto messo a punto da Roma-Governo sotto accusa ni preveda restrizioni per il foto- voltaico a terra, tagli agli incenti- vi e uno stop per i regolamenti co- munali e le leggi regionali sull’uso delle rinnovabili in edilizia. «Con questo decreto spegneremo il © HANSCHKE/ANSAAlessandro De Pascale “nostro” sole e tutta l’economia,G ancora giovane, che ruota intor- iornata di mobilitazio- no alle rinnovabili», attacca Stefa- ne del mondo ecologista no Leoni, presidente del Wwf Ita- contro l’attacco fronta- lia. «Una mossa in controtenden- le del governo alle ener- za rispetto al mondo intero chegie rinnovabili. Ieri mattina da- ormai punta sulla green economyvanti al ministero dello Sviluppo ma soprattutto rispetto alla politi-Economico, che ha messo a pun- ca energetica indicata dall’Ue cheto la bozza del decreto in arrivo si è posta l’obiettivo di coprire en-oggi in un pre Consiglio dei mini- tro il 2020 almeno il 20 dei consu-stri, c’erano Legambiente, Green- mi di energia con le rinnovabili».peace, Wwf, Fondazio- Un livello difficile da raggiungerene per lo sviluppo so- Legambiente: se passasse questo decreto. «Ta-stenibile, Kyoto Club, «Uno schiaffo gliare le gambe all’industria delIses, Anev, Aper, Asso- all’Ue». I Verdi: sole e a quella del vento vuol di-energie futuro e Asso- re bloccare la crescita tecnologi-solare. Al governo chie- «Vogliono solo ca del Paese in un settore strategi-dono di rivedere il testo favorire co», denuncia Assosolare. Duris-sulla base delle indica- le lobbies simo l’attacco dei Verdi: «Il gover-zioni contenute nei do- del nucleare» Il ministro dell’Ambiente Prestigiacomo e il collega dello Sviluppo economico Romani no Berlusconi ha deciso di cancel-cumenti approvati con lare il settore delle energie rinno-voto bipartisan dalle Commissio- bilmente lo sviluppo delle rinno- te. «Vogliono fermare l’eolico, il obiettivi di sviluppo delle rinnova- vabili e del fotovoltaico per favori-ni parlamentari di Camera e Se- vabili in Italia. «Questo testo, se solare e le biomasse per dare spa- bili decisi dall’Ue. Motivo per cui re gli affari delle lobbies del nucle-nato, dopo l’incontro con le asso- non verrà cambiato, sarà un au- zio al nucleare», conclude la Mu- chiedono un intervento imme- are», protesta il presidente nazio-ciazioni delle rinnovabili, gli sta- tentico schiaffo da parte del mi- roni. L’associazione ambientalista diato del ministro dell’Ambien- nale Angelo Bonelli. Che accusa:keholders del settore e quelle am- nistro Romani nei confronti del ha già fatto sapere che si rivolge- te. «Andremo avanti con le rinno- «Con questo decreto si mettono abientaliste. Perché il governo, a lo- Parlamento e dell’Unione Euro- rà a Bruxelles, visto che si tratta di vabili, mantenendo gli impegni - rischio più di 120mila occupati edro dire, starebbe tentando un col- pea», denuncia Rossella Muroni, un decreto di recepimento di una ha assicurato la Prestigiacomo - e investimenti già effettuati per ol-po di mano per bloccare inesora- direttore generale di Legambien- direttiva europea che contiene gli andremo avanti col nucleare. Non tre 8 miliardi di euro». IntervistaIntervista Parla Giovanbattista Zorzoli presidente dell’International Solar Energy Society Italia:«Questo settore crea posti di lavoro, riduce le emissioni, è fondamentale per la sicurezza nazionale»«Colpo di mano frutto duzione di energia elettrica. Quali sarebbero gli effetti? Negli ultimi 3 anni solo il fotovol- taico ha creato 20mila nuovi po- sti di lavoro. Per dare l’idea è comedi pressioni esterne» è come se fosse nata un’altra gran- de azienda come la Barilla che in- vece impiega 15mila persone. Poi c’è l’eolico che ha creato un’occu- pazione ancora più elevata. Po-«è sti di lavori importanti, in tempi un colpo di mano, dall’Italia per attuare il target ob- tivo minimo di fotovoltaico instal- difiche alla bozza del decreto, re- di crisi economica. Le rinnovabili con il ministero del- bligatorio al 2020 del 17 per cento lato nel 2020 almeno 52mila Mw. cependo le richieste delle associa- non danno un contributo impor- lo Sviluppo econo- di contributo delle fonti rinnova- L’Italia 8mila, pari a quanto instal- zioni di categoria. Il contenuto di tante solo all’ambiente ma anche mico che contrad- bili rispetto ai consumi finali. Un lato in quel Paese nel solo 2010. E questo decreto ha invece reso inu- alla sicurezza nazionale, dal pun-dice il suo stesso operato», attac- documento realizzato dal mini- non mi sembra che lì splenda più tile il lavoro delle Commissioni to di vista dell’approvvigionamen-ca Giovanbattista Zorzoli, esperto stero dello Sviluppo economico e sole che in Italia. Il governo cita parlamentari, previsto per legge, to energetico. E soprattutto in unin problemi energetico-ambienta- che per la parte elettrica, contrad- sempre la Germania come esem- trasformando le loro risoluzioni in momento in cui il Medio Orienteli e presidente della sezione italia- dice quanto oggi scritto in nel de- pio virtuoso ma poi nel concreto carta straccia. è in fiamme, non è un dettaglio dina dell’International Solar Energy creto. In pratica la mano sinistra se ne dimentica. E secondo lei perché? poco conto.Society (Ises). non sa cosa fa la destra. Eppure nei mesi scorsi le Com- Il timore è che quest’ultimo colpo L’Europa può fare qualcosa?Si spieghi meglio, in cosa si è Si riferisce al tetto di 8.000 Mw missioni parlamentari com- di mano sia il frutto di pressioni L’Ue controllerà il raggiungimentocontraddetto Romani? di fotovoltaico entro il 2020? petenti avevano incontrato gli esterne. Perché leggendolo è evi- degli obiettivi italiani strada facen-Pochi mesi fa il governo italia- Anche. E per spiegare meglio di co- operatori del settore? dente che il decreto è buono per la do. Ma è il nostro Paese che deveno ha inviato a Bruxelles il Piano sa stiamo parlando faccio solo un Proprio così e con voto bipartisan parte tecnica, come per l’uso del vedere come arrivarci e rispettar-d’azione nazionale che conteneva esempio: il Piano di azione nazio- erano state approvate delle riso- solare per produrre calore, mentre li. La Commissione ci attenderà algli obiettivi e gli interventi previsti nale tedesco prevede come obiet- luzioni che chiedevano delle mo- si è voluto colpire soltanto la pro- traguardo. a.d.p. Politica Berlusconi ha riacceso ieri la polemica contro il capo dello Stato. «Quando decidiamo una legge - ha spiegato il presidente del Consiglio Iniziative Berlusconi torna a una manifestazione del Pdl a Milano - avendo avuto l’ok dal presiden- Parte da Roma © MONALDO/LAPRESSE te della Repubblica e dal suo staff che interviene puntigliosamente su all’attacco tutto, la mandiamo in Parlamento, dove viene cambiata. Poi, se per ca- so al capo dello Stato non piace, ritorna al Parlamento e se non piace ai la Carovana del Quirinale pm di sinistra, ricorrono alla Corte costituzionale che la abroga». antimafie
  3. 3. piano>> martedì 1 marzo 2011 3 Manifestazioni Manifestazioni Si ripete oggi in tutta Italia lo sciopero dei lavoratori stranieri, per chiedere diritti, denunciare il razzismo e l’inadeguatezza della legislazione. Iniziative in molte città La giornata dei migranti Diego Carmignani L’ anno scorso piazza Ita- lia venne a conoscere la moltitudine di realtà che pensando al Nord Africa compongono il suo tes- suto sociale. La prima Giornata del migrante arrivava sull’onda dei fatti di Rosarno, portando per le strade di tutto il Paese 300.000 persone per dire no al razzismo e © SNAIDERO/ANSA sì a una società multiculturale e permesso di soggiorno per chi ha più giusta. Un’occasione connota- perso il lavoro a causa della crisi; ta da un ideale profondo, ma an- la regolarizzazione dei lavoratori che da una dimostrazione squisi- sommersi; la riforma della citta- tamente pratica: cosa accadreb- dinanza per i nati in Italia; il dirit- be se tutti gli stranieri che lavora- to di voto amministrativo; la mo- no in Italia incrociassero le brac- difica del decreto flussi e l’abro- cia, anche solo per un giorno? gazione della Bossi-Fini; una leg- Il successo dell’esordio si ripete ge per la tutela dei rifugiati. Non è quest’oggi, perché le piazze, come uno sciopero “etnico” quella di og- voluto dagli organizzatori, torni- gi. E questa scelta non meraviglia, no a colorarsi di giallo, colore uf- confrontandosi con alcuni lavora- ficiale dell’evento, i cittadini ita- tori di origini nordafri- liani facciano sentire di nuovo la L’egiziano cana perfettamente ca- propria voce e i lavoratori usino Islam: «Non lati in una attività quo- gli strumenti a disposizione per partecipo. Ma tidiana in frutteria, ri- osteggiare politiche di esclusione spetto ai quali il diverso e discriminazioni. E nell’aria, sen- se lo facessi, sembra essere davvero za dubbio, quest’anno si sentirà il sarebbe per il cliente di passaggio. vento delle rivolte nordafricane in festeggiare con «Scioperare? E perché? atto, strettamente collegate alla i connazionali» - chiede Samir -. Qui sto vita del nostro Paese, e riferimen- bene, guadagno il pane ti alla situazione critica degli inin- ma volta sarà in una nazione li- economico e sociale. «In Italia, c’è Ma se ci andassi, sarebbe per fe- e mi diverto pure!» Pezzi di real- terrotti sbarchi sulle nostre coste, bera, che ha conosciuto proprio chi se la passa meglio, chi peggio steggiare la liberazione insieme ai tà sana, a Londra e a Parigi, come con notevole strascico di polemi- in questi ultimi giorni la forma di – racconta Islam -. Sono fra quel- miei connazionali». Da una par- a Roma, lontani da Lampedusa o che. Alla sua Cairo va immediata- protesta dello sciopero come ef- li che è riuscito ad aprire, dopo te, sarà dunque tempo di celebra- Palermo dove la giornata di oggi mente il pensiero di Islam, che a ficace grimaldello, lì per ottene- grandi sforzi, un’attività propria e zioni, dall’altra di rivendicazioni è dedicata a Nouredinne Adna- Roma ha aperto un autolavaggio re, finalmente, giusti compensi e ad avere una certa tranquillità. La se non di denuncia nei confron- ne, l’ambulante marocchino che e che fa visita nella sua città na- diritti, qui, per avere riconosciuta gestisco io e, proprio per questo ti delle leggi italiane. Al centro, il è morto dopo essersi dato fuoco tale ogni quattro mesi. La prossi- una giusta legittimità nel sistema motivo, oggi non sarò in piazza. prolungamento della durata del i soprusi subiti. Immigrazione Immigrazione Da Gorizia a Brindisi, i Centri di espulsione sono sovraffollati. Anche la polizia sollecita un intervento del Viminale per decongestionare le strutture. Task force dall’Europa Proteste nei Cie d’Italia Dina Galano G radisca d’Isonzo (Gori- zia), Modena, Brindisi e Bologna. I Centri di iden- Frontex manda rinforzi tificazione ed espulsio- ne (Cie) sono governati dal caos e stanno dimostrando, in queste ore, l’inadeguatezza di un siste- ma che dovrebbe trattenere fino a un massimo di 18 mesi gli extra- comunitari irregolari, prima del vranno ora essere trasferiti, e que- no state liberate in sordina saba- so alcuni dei tredici Cie disposti nisino arrestato per aver tentato rimpatrio nel Paese natio. Si stan- store e prefetto di Gorizia hanno to scorso, un’altra ventina avreb- sul territorio. Secondo quanto ri- la fuga dal Cie di Restinco (Brin- no registrando sommosse in tut- chiesto in merito indicazioni al be avuto stessa sorte domenica ferito a Fortresseurope, quaranta- disi). Già definito dagli agenti che ti i Centri: materassi bruciati, mo- ministero degli Interni. «Altre sei se non fosse intervenuto il Vimi- due ragazzi tunisini hanno trasci- ne hanno chiesto formalmente la bilio scaraventato dai piani supe- stanze sono state date alle fiam- nale. Ma è lo stesso personale di nato materassi e vestiti nel cor- chiusura «una bomba a orologe- riori, colluttazioni con il persona- me oggi (domenica, ndr)», recita- polizia a confermare che l’obietti- tile del Cie di Modena dove era- ria», la struttura è teatro di som- le in servizio, atti autolesionistici no le comunicazioni ufficiali delle vo primario è quello di deconge- no stati condotti in blocco dopo mosse quotidiane. Per accelerare dallo sciopero della fame alla cu- autorità. «Al momento resta agi- stionare i Cie sovraffollati. Anche lo sbarco alle Pelagie; alcuni han- le procedure di rimpatrio e smi- citura delle labbra. Ieri, la strut- bile una sola stanza della cosid- perché finora le autorità italia- no raggiunto i tetti. Rischiano il stare i migranti l’Agenzia Frontex tura di Gradisca d’Isonzo è sta- detta ”zona rossa”, con otto po- ne hanno scelto di gestire gli arri- carcere, dopo la privazione del- ha deciso l’invio di venti uomini, ta chiusa di fronte all’emergenza sti letto. I 105 clandestini ospitati vi di persone dal Nord Africa con la libertà giustificata dalla finali- due in ogni struttura interessa- dopo che una soltanto delle stan- nel Cie sono stati ridistribuiti ne- trasferimenti dal luogo di appro- tà di identificazione, dopo il viag- ta, «esperti di screening e debrie- ze a disposizione si è salvata dai gli spazi comuni, con sistemazio- do - generalmente da Lampedu- gio per mare e la fuga dal Paese in fing di sei Paesi associati a Schen- roghi appicati nei giorni addietro. ni di fortuna». Secondo quanto ri- sa dove, tuttavia, da oltre 48 ore rivolta. L’ultima paradossale for- gen». In modo che l’Italia, almeno Gli oltre cento immigrati ospita- portato dai giornali locali, inoltre, non si stanno verificando sbarchi ma di accoglienza, il carcere, è ar- riguardo ai Cie, non dica di “esse- ti, tutti d’origine maghrebina, do- a Gradisca almeno 32 persone so- - verso i Centri per rifugiati e ver- rivata anche per M., cittadino tu- re stata lasciata da sola”. Sarà nel segno del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, la sedicesima edizione della Carovana antimafie che partirà oggi da Roma per con- Giustizia Il processo Mediaset, ripreso ieri a Milano e nel quale tra gli imputati figura Silvio Berlusconi, è stato rinviato al prossimo 11 aprile. Il legale cludersi il 4 giugno in Sicilia, a Corleone. Sono previste 123 tappe per 17.440 chilometri, toccando, anche Paesi europei come la Francia e la Rinviato del premier, Niccolò Ghedini, ha definito «verosimile» la circostanza che in quella data il suo assistito parteciperà all’udienza. Quanto a ieri, Bulgaria. La Carovana è stata presentata ieri dal presidente di Libera, don Luigi Ciotti, da quello dell’Arci, Paolo Beni, da Gabriele Santoni di il processo dunque, la difesa non ha usufruito del legittimo impedimento. «Come sempre io voglio andare, ma i miei avvocati me lo impediscono», ha di- Avviso pubblico e dal Procuratore nazionale antimafia Piero Grasso. Mediaset chiarato il premier, giustificando la sua assenza al processo.
  4. 4. 4 martedì 1 marzo 2011 >>Primo DirittiDiritti Approda oggi alla Camera il decreto approvato dal governo lo scorso 28 gennaio.L’ex ministro Damiano: «Tremonti ha risparmiato 283 milioni di euro sulle spalle dei lavoratori»Lavori usuranti, in arrivo ti questi tre anni di attesa hanno consentito a Tremonti di rispar- miare 283 milioni di euro sulle spalle dei lavoratori. Mi chiedo che fine faranno quei soldi. Noila pensione anticipata abbiamo fatto molte pressioni. Ad inizio legislatura io stesso ho presentato una proposta di legge rimasta lettera morta. All’epoca di Prodi il cammino della riforma fu abbastanzaGiuliano Rosciarelli travagliato. Soprattutto sullaL individuazione delle catego- a legge che prevede il rie di lavori usuranti. pensionamento antici- Si lo ricordo. Così come ricordo pato per gli addetti a la- che le polemiche arrivarono solo vori usuranti approda dai nostri alleati e questo spiegaoggi, finalmente, alla Camera. la poca fortuna di quella legisla-Un provvedimento atteso da mi- tura. Oggi, con le trasformazionigliaia di lavoratori. Nel luglio del in atto nel mondo del lavoro, as-2007 il governo Prodi attraver- sume ancora più importanza.so il protocollo sul Welfare sta- In che senso?bilì l’entrata in vigore della rifor- Abbiamo aggiuntoma entro il 31 maggio del 2008. Tre anni di ritardo alcune categorie co-Tre anni dopo, il testo che l’ese- per una riforma me i lavori notturni,cutivo proporrà in commissio- attesa da migliaia gli autisti di bus conne Lavoro, in grandi linee rical- almeno 9 posti e glicherà quello preparato dall’al- di persone. «Il addetti alla catena lora ministro del Parlamento deve di montaggio. Con Lavoro Cesare varare la legge l’accordo di Mira- Damiano. Le Operai alla catena di montaggio. A sinistra: Cesare Damiano entro aprile» fiori, che taglia die- categorie so- ci minuti alle pause no quelle in- lombari, dagli operai del vetro a dal 2018 si dovrà aver svolto la- L’ex ministro Damiano, oggi ca- durante i turni, la loro condizio- dividuate dal quelli impegnati nel lavoro not- vori usuranti per metà della pro- pogruppo del Pd in commissio- ne è notevolmente peggiorata ri- decreto Salvi turno, dagli addetti alle cate- pria vita lavorativa. Secondo le ne Lavoro, è abbastanza fiducio- spetto a prima. del 1999 e vanno ne di montaggio ai conducen- previsioni, il prepensionamento so: «Non vedo dove possano es- Quali sono i tempi previsti? dal persona- ti di autobus. Per poter accede- interesserà circa 5000 persone serci sorprese. L’unica differen- Il decreto è stato approvato dal le im- re al beneficio è necessario aver all’anno, con una spesa di qua- za sta nel fatto che arriva con tre governo il 28 gennaio. Dopo pegna- svolto attività usuranti per alme- si tre miliardi euro nel decennio anni di ritardo. l’esame delle commissioni Lavo- to in no sette degli ultimi dieci anni di 2008 – 2017, già completamen- Come mai il governo ha aspet- ro e Bilancio della Camera passe- cave lavoro, nel caso ci si avvalga del te coperta dal governo Prodi. tato tanto? rà al Senato ed entro aprile deve ai pa- beneficio entro il 2017, mentre Una riforma a costa zero quindi. Non saprei. Facendo però i con- essere approvato.Green economy Presentato in provincia di Pisa il progetto di un’azienda di allevamento che Afghanistanproduce biogas solo da letame e sansa di olive a km zero. Un investimento da 9 milioni di euro Nuovo attentatoNell’ecofattoria anche Muore un alpinol’energia è fatta in casa La guerra in Afghanistan con- tinua a fare vittime anche tra i soldati italiani. Ieri un vei- colo blindato Lice, con a bor- do cinque militari del quintoL’ Reggimento alpini è saltato azienda è una delle real- ti in concime ad alto valore bio- quella parte di biomasse che non l’installazione di una copertu- su un ordigno improvvisato. tà più importanti dell’al- logico. Il biogas delle FattorieTo- saranno trasformate in biogas. Si ra sul tetto con pannelli fotovol- Il tenente Massimo Ranzani levamento di bovini in scane sarà estratto da un mix di tratta del cosiddetto “digestato”, taici, per una potenza nominale è morto, gli altri quattro sol- Toscana, con 2.500 ca- biomassa di origine zootecnica, il substrato residuo del proces- di 600 kW e una produzione di dati sono rimasti feriti. L’at-pi, da sempre impegnata in pro- il letame composto in massima so di fermentazione che diven- energia elettrica immessa in re- tentato è avvenuto nel corsoduzioni di qualità. Il territorio parte da stalliere permanenti su terà concime biologico ricco di te pari a 753 Mwh annui. Il pro- di un pattugliamento nellache la ospita, in provincia di Pi- paglia per circa il 95% del tota- elementi organici e di elevato va- getto nel suo complesso avrà un zona di Shindand, nell’ovestsa, ha un alto valore paesaggisti- le, e sansa di olive di provenien- lore agronomico; caratteristiche costo complessivo di circa 9 mi- del Paese. «Un tormento, unco e ambientale. Da ieri le Fatto- za aziendale. Dopo un proces- che ne rendono indicato l’uso lioni di euro. «Pensiamo di am- calvario e tutte le volte ci sirie Toscane di Santa Luce pos- so di fermentazione di circa 30- come fertilizzante in alternativa mortizzare i costi del biogas in chiede se questo sacrificiosono contare su un’altra caratte- 40 giorni, si svilupperà una gran- ai tradizionali concimi chimici. tre anni - spiega Gianni Pesce ti- che impegna il Parlamentoristica: l’energia consumata sa- de quantità di gas, in prevalenza La produzione di energia in un tolare di Fattorie Toscane - sia con voto unanime e tutto ilrà tutta “verde”, grazie ai 2,6 me- metano, che sarà poi utilizzato impianto di biogas prodotto da grazie alla vendita dell’energia popolo italiano ad essere lì ingawatt di potenza installata, sia in un cogeneratore per produr- digestione di biomasse agrico- ma anche abbattendo i costi co- un paese ancora medioeva-elettrica che termica, da biogas e re energie elettrica e termica. In le, è un processo a bilancio zero me quelli dei trasporti del 90 per le sia uno sforzo che andrà infotovoltaico, con un taglio di cir- totale la potenza sarà pari ad un di CO2 e quindi rientra nel pieno cento e quelli per lo smaltimen- portò», si chiede persino Ber-ca 7000 tonnellate di CO2 l’anno. megawatt, per una produzione di rispetto del Protocollo di Kyoto. to del letame. In più, saremo au- lusconi. Mentre dal Presiden-Ma la novità è che il biogas, in circa 8000 Mwh di energia elet- Insieme alla centrale di biogas tosufficienti per quanto riguarda te della Repubblica, Giorgioprevalenza metano, sarà estratto trica l’anno (in grado di soddisfa- sarà riqualificata tutta la stalla l’utilizzo dei concimi, migliore- Napolitano, arrivano «senti-solo utilizzando gli scarti azien- re il consumo per più di 1200 fa- già esistente con il conseguen- remo tutta la qualità ambientale menti di solidale partecipa-dali come il letame, a differenza miglie), che verrà ceduta alla re- te miglioramento del benessere dell’area e abbiamo in program- zione al dolore dei famiglia-di altri impianti che usano cerea- te pubblica. In più sarà prodotto animale. Saranno realizzate ope- ma l’assunzione di 5 nuovi ri del caduto e un affettuosoli. In più sarà impiegato un nuo- un megawatt di energia termica, re di mitigazione e fasce albera- dipendenti». La green economy, augurio ai militari feriti», co-vo prototipo di essiccatore che acqua calda di recupero, che sa- te per ridurre l’impatto visivo de- insomma, crea lavoro. Anche in me si legge in un comunicatotrasformerà una parte degli scar- rà utilizzata per l’essiccazione di gli impianti ed è prevista anche agricoltura.
  5. 5. piano>> martedì 1 marzo 2011 5 Veleni Veleni Attesi dalla Procura di Lanusei i risultati delle analisi sui materiali sequestrati nel poligono di tiro militare in provincia di Cagliari. Legambiente e indipendentisti: bloccare i test Quirra, oggi la verità Gianluca Martelliamo L a pistola fumante c’è. L’hanno trovata dentro sull’uranio impoverito cinque casse stipate in due magazzini del poli- gono militare interforze del Salto di Quirra, in provincia di Caglia- ri. Forse oggi scopriremo se è l’ar- ma del delitto, quella che ha uc- ciso e sta continuando a uccide- rò non arriva. Così come non ar- re con tumori e malformazioni gli rivano prese di posizione chia- abitanti - umani e non - di quel- re da parte dei sindaci della zo- la striscia di terra della Sardegna na. In ballo ci sono la salute de- sud orientale. Nel frattempo, al- gli abitanti e il destino di 60 bu- tre “pistole” continuano a spara- ste paga, «l’unico indotto che of- re. L’attività all’interno della ba- fre il poligono», sottilinea Mariel- se in cui vengono testate armi di la Cao, del comitato Gettiamo Le tutti i tipi non si è fermata, nono- Basi. Prosegue intanto il lavoro stante l’inchiesta della Procura di del procuratore Domenico Fior- Lanusei. Non sappiamo se den- dalisi, che ha appena dato il via tro quelle casse metalliche ci sia agli scavi in una di- l’uranio impoverito, la sostanza Esperti al scarica. Il magistra- che fa assomigliare la sindrome lavoro anche to ha raccolto le te- © PEtROVIC/AP/LAPRESSE di Quirra alle patologie dei solda- sulle eventuali stimonianze di chi ti che tornano dai teatri di guerra. I risultati delle analisi dell’Univer- correlazioni con le si è ammalato. Ha disposto il seque- sità di Cagliari arriveranno sol- patologie tumorali. stro di fondali ma- tanto oggi. Quel che è certo è che Intanto si scava rini zeppi di mate- sabato i rilevatori del nucleo ra- Un esame di radioattività su proiettili con uranio impoverito nelle discariche riale sospetto. E si è diologico dei Vigili del fioco han- circondato di esper- no registrato valori di radioattivi- ze di due militari che per due an- lo decisivo. Le altre tessere sono gna. «Il 22 febbraio la Oto Mela- ti: uno è Paolo Randaccio, il fisico tà cinque volte superiori alla nor- ni hanno lavorato come magazzi- fatte di missili e discariche di rot- ra (gruppo Finmeccanica, ndr) nucleare che oggi dovrebbe dire ma. L’Aeronautica militare, però, nieri al poligono. I soldati, amma- tami trovati a pochi metri di pro- ha ripreso le sperimentazioni a se dentro le casse metalliche se- precisa che si tratta solo di scato- lati di linfoma non Hodgkin, han- fondità nelle acque che bagna- mare. La notizia è sicura, abbia- questrate c’è l’uranio impoverito; le piene di componenti elettroni- no anche segnalato i nomi di al- no il poligono. «Mentre assistia- mo i testimoni», continua Pitzur- l’altra è Maria Antonietta Gatti, ci. Il problema è che valvole e ra- tri colleghi colpiti dalla stessa sin- mo a sequestri probatori a terra e ra. Gli indipendentisti sardi e Le- esperta di nanopatologie, le ma- dar, in genere, non sono radioat- drome dopo il servizio alla base a mare, i militari hanno ricomin- gambiente, che ieri ha promosso lattie correlate alle nanoparticel- tivi. L’ispezione che ha portato al di Quirra. Questo è solo l’ultimo ciato a sparare», denuncia Betti- una conferenza con esperti e isti- le. Entrambi lavorano per scopri- ritrovamento delle cassette radio- pezzo di un puzzle molto com- na Pitzurra del movimento Indi- tuzioni, chiedono la sospensio- re se esiste una correlazione tra i attive arriva dopo le testimonian- plesso. Ma potrebbe essere quel- pendèntzia Repùbrica de Sardi- ne delle esercitazioni. Lo stop pe- troppi tumori e i test bellici. del Quirinale. Pochi dubbi dal Il caso L’esecutivo ha cancellato la specifica direzione generale del ministero della Salute. presidente del Senato, Rena- L’ennesimo colpo, dopo la soppressione dei controlli a monte. E tra i medici è sconcerto to Schifani: «L’Italia non può Prevenzione sanitaria, che rimanere, la nostra pre- senza è condivisa all’interno della comunità internaziona- le e sarà essa a decidere i me- todi di abbandono dell’Afgha- il governo azzera tutto nistan, sicuramente quan- do esso sarà portato a piena democrazia». Dal presiden- te della Camera, Gianfran- co Fini, vengono sottolineati «sgomento e dolore» insieme all’apprezzamento «per il co- Antonio Faggioli* no della Prevenzione. Insomma ventivo sindacato su contenuti e negativamente sulla prevenzio- I raggio, la professionalità e lo tutto concorre a rendere esplici- modalità della singola iniziativa ne di tante iniziative normative. spirito di sacrificio con cui i l Consiglio dei ministri ha ta la posizione contraria del go- economica del privato, col fissa- La prevenzione ha sempre avu- nostri militari svolgono la lo- approvato la riorganizzazio- verno alla prevenzione, “laccio e re nella nuova norma il principio to storicamente vita difficile per- ro opera in questo tormenta- ne del ministero della Salu- lacciuolo” all’iniziativa economi- che sull’attività dei privati opera- ché ritenuta ostacolo allo svilup- to Paese». La notizia dell’en- te, riducendo, tra l’altro, le ca. La permanenza della Dire- tori i poteri pubblici possano in- po economico, tanto da non po- nesima tragedia afgana è sta- Direzioni Generali da 4 a 3: quella zione Ministeriale della Preven- tervenire solo ex post»; purtrop- tere disporre totalmente neppu- ta accolta con «profondo do- soppressa è la Direzione “Preven- zione avrebbe potuto alimentare po si è già oltre al sospetto, visto re di quel misero 3% del fondo sa- lore» tra gli alpini della caser- zione e Comunicazione”. Non ri- la speranza prima o poi di un ve- che i poteri pubblici sono già sta- nitario nazionale che le era stato ma Salsa di Belluno, dove il sulta che questa sia stata partico- ro rilancio con un cambio di rot- ti esautorati e sostituiti da sog- attribuito fin dall’istituzione nel tenente Ranzani aveva svol- larmente attiva nel sostenere, po- ta degli attuali indirizzi, prodot- getti privati nei controlli sia ex 1978 del Servizio Sanitario Nazio- to servizio per qualche anno, tenziare e sviluppare la preven- ta dalla presa d’atto dell’efficacia ante che ex post (L., n.133/2008, nale. Le nostre solite carenze di fino al 2004, come sottufficia- zione specialmente primaria per del ruolo della prevenzione pri- art.38 e DPR n. 159/2010). Que- memoria ci hanno fatto scordare le. Appartenevano al 7° Reg- l’abbattimento delle cause del- maria per la difesa della salute. è sto l’evidente oggetto del conten- che i Comuni, prima della rifor- gimento anche i quattro alpi- le malattie prima che queste in- da presumere che anche questa dere, mentre tutti sembrano tra- ma sanitaria, avevano dato prova ni caduti in Afghanistan il 9 sorgano. Lo dimostra il Piano Na- labile speranza sarebbe stata co- scurare le conseguenze sulla sa- della consapevolezza e della vo- ottobre del 2010 (Gianmarco zionale Prevenzione che soppri- munque vanificata con l’attuazio- lute pubblica. Anche gli operato- lontà di tutelare la salute pubbli- Manca, Francesco Vannozzi, me i controlli preventivi sulle at- ne del minacciato emendamen- ri sanitari, purtroppo ancora pro- ca dai rischi ambientali, con azio- Sebastiano Ville e Marco Pe- tività economiche, controllabili to all’art. 41 della Costituzione. fessionisti della malattia più che ni di igiene pubblica dimostratesi done) e Matteo Miotto, ucci- solo una volta che siano in eser- A proposito di questo emenda- della salute, non si comprende fattibili ed efficaci. Oggi non han- so il 31 dicembre. Un lungo cizio. La recente bozza del Piano mento Pietro Rescigno (Repubbli- se non si siano resi conto di tut- no più la gestione dei relativi ser- elenco che dovrebbe far ri- Sanitario Nazionale, pur inseren- ca, 17 Febbraio) ritiene ragione- to ciò oppure (l’ipotesi peggio- vizi e ciò ne ha indebolito l’azio- flettere sul senso della mis- do tra le priorità “Il rilancio della vole il sospetto che, pur non es- re) se la prevenzione sia anco- ne politica in materia di ambien- sione. prevenzione”, rimanda e confer- sendo nota la precisa formulazio- ra estranea alla loro cultura. Ci te e salute. ma le strategie e le azioni del Pia- ne, tenderà a «escludere ogni pre- sarà una ragione del convergere *Isde-Medici per l’Ambiente

×