Your SlideShare is downloading. ×
Gfossday Gis3w 2009 - IterWeb
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Gfossday Gis3w 2009 - IterWeb

395

Published on

Introduzione al progetto iter.net della Regione toscana e all'applicativo IterWeb: un webgis sviluppato per il Comune di Quarrata (PT, Aderente al progetto Iter.net) avente lo scopo di facilitare …

Introduzione al progetto iter.net della Regione toscana e all'applicativo IterWeb: un webgis sviluppato per il Comune di Quarrata (PT, Aderente al progetto Iter.net) avente lo scopo di facilitare l'inserimento, la modifica e la concellazione dei dati geografici e alfanumerici legati al progetto Iter.net.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
395
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Applicativo WebGis per gestione ed editing stradario e civici Progetto Iter.Net Regione Toscana Walter Lorenzetti, Leonardo Lami Gis3W Viale Verdi, 24 – 51016 Montecatini Terme (PT) www.gis3w.it, @: info@gis3w.it 1
  • 2. Il Progetto Iter.Net della Regione Toscana Il progetto Iter.Net vuole realizzare: ● una rete di cooperazione diffusa su tutto il territorio regionale, capace di gestire (integrazione ed aggiornamento) nel tempo gli strati informativi: – Stradario – Grafo strade – Indirizzario I dati sono attualmente presenti presso la banca dati del Servizio Geografico Regionale. 2 Bolzano 12/11/2009
  • 3. La struttura del database geografico Struttura dati La struttura dati degli accessi, dei civici e del grafo strade risulta costituita da una serie strati geografici e tabelle alfanumeriche caratterizzate da join multipli tra di esse archi.dbf nodi.dbf accessi.dbf civici.dbf toponimo.dbf COD_ELE ... COD_ELE NOD_INI ... ... COD_GNZ NOD_FIN ... COD_TOP COD_TOP COD_TOP ... COD_ACC_ES ... COD_ACC ... COD_ACC_IN 3 Bolzano 12/11/2009
  • 4. La struttura del database geografico 4 Bolzano 12/11/2009
  • 5. La struttura del database geografico Accessi e civici Accessi e civici ● strato vettoriale “accessi” – un campo chiave “COD_ACC” per il collegamento alla tabella “civici” ● tabella alfanumerica “civici” – due campi chiave “COD_ACC_ES” e “COD_ACC_IN” per il collegamento allo strato “accessi” – un campo chiave “COD_TOP” per il collegamento alla tabella “toponimo” 5 Bolzano 12/11/2009
  • 6. La struttura del database geografico Accessi e civici Acceso esterno diretto Accessi esterni indiretti 6 Bolzano 12/11/2009
  • 7. La struttura del database geografico Grafo strade Grafo strade ● strato vettoriale “archi” – due campi chiave “NOD_INI” e “NOD_FIN” per il collegamento allo strato “nodi” – un campo chiave “COD_TOP” per il collegamento alla tabella “toponimi” ● strato vettoriale “nodi” – un campo chiave “COD_GNZ” per il collegamento alla tabella “archi” ● tabella alfanumerica “toponimi” – un campo chiave “COD_TOP” per il collegamento alla tabella “archi” 7 Bolzano 12/11/2009
  • 8. Il Progetto Iter.Net del Comune di Quarrata (PT) Regione Toscana intende continuare nel lavoro di integrazione ed aggiornamento di tale database geografico. I Comuni che partecipanti al progetto devono realizzare un proprio database seguendo la struttura delineata dalla Regione Toscana. Comune di Quarrata Gis3W, a tale scopo, ha sviluppato per il Comune di Quarrata (PT) un applicativo WebGis per l'editing della geometria e degli attributi degli strati informativi. 8 Bolzano 12/11/2009
  • 9. Il progetto IterWeb La scelta dell'applicativo WebGis: ● L'addetto non è vincolato ad una postazione fissa, il lavoro può essere infatti svolto in remoto ed addirittura sul campo. ● I framework webgis OpenSource attualmente presenti permettono la modifica, l'inserimento e l'eliminazione di dati geografici puntuali, lineari e poligonali, in maniera avanzata con caratteristiche simili se non uguali in alcuni casi ad un normale strumento di desktop-mapping. ● I dati, stoccati all'interno di un database geografico centralizzato, vengono modificati in linea, questo processo impedisce possibili duplicazioni del dato, che in una normale procedura non centralizzata potrebbe essere causa di errori. 9 Bolzano 12/11/2009
  • 10. L'applicativo IterWeb Tecnologie e software utilizzati L'applicativo è stato realizzato con diversi software Open Source: ● Il framework Javascript per il Gis OpenLayers e il framework Javascript JQuery con tecnologia AJAX. ● i dati relativi agli strati geografici sono stati inseriti in un database PostegreSql con estensione spaziale PostGis ● il server Tilecache è stato utilizzato per la genesi delle tiles utilizzate come base cartografica di editing, appoggiandosi sul software di rendering Mapserver. ● il flusso dei dati geografici da e verso il database è stato realizzato tramite il formato GEOJson e, a tale scopo, è stato implementato un semplice featureserver GEOJson in PHP5 10 Bolzano 12/11/2009
  • 11. IterWeb – La Struttura Client OpenLayers + JQuery TMS Server WWW Tilecache PHP5 GEOJson WMS Server ● OSM ● Google ●... Mapserver PostgreSql + Postgis 11 Bolzano 12/11/2009
  • 12. L'applicativo IterWeb Il Server L'unità Server si occupa di quelli aspetti legati all'interattività dell'applicativo con il database PostgreSql: ● Autenticazione. ● Accesso e salvataggio del dato geografico. L'autenticazione Al momento prevede un solo profilo di accesso, in futuro è prevista l'implementazione di più profili di che avranno capacità di editing differenziati. L'accesso al dato L'accesso avviene tramite una serie di query sul database, eseguite da classi in php; i risultati di tali query sono inviati ad un featureServer GEOJson (appositamente realizzato in php) che gestisce il trasferimento di questi dati all'unità client. 12 Bolzano 12/11/2009
  • 13. L'applicativo IterWeb Il Server Il salvataggio dei dati I dati provenienti dal client (inserimenti, modifiche o eliminazioni) vengono salvati grazie ad una serie di funzioni php che costruiscono le query spaziali da applicare al database. Perché il formato Json ● risulta estremamente leggero e di facile accesso da qualsiasi client javascript ● è facilmente accessibile dai maggiori linguaggi di scripting lato server presenti oggi sul web (php, python...) grazie ad una serie di moduli e funzioni appositamente realizzate 13 Bolzano 12/11/2009
  • 14. L'applicativo IterWeb Il Client Il lato client dell'applicativo si occupa di tutti quelli aspetti legati all'interattività, che vanno dalla navigazione all'editing del dato geografico. Il framework OpenLayers, su cui si base il nucleo dell'unità client, è dotato di una serie di classi che permettono tale interattività ed editabilità. Il tutto basato sulla tecnologia SVG (Scalable Vector Graphics). 14 Bolzano 12/11/2009
  • 15. L'applicativo IterWeb Il Client Cosa ha fatto Gis3w Gis3w ha sviluppato un sistema di sovra-controllo in javascript di delle funzioni di editing di OpenLayers utilizzando il framework JQuery, tale sistema é stato studiato in maniera che il risultato finale fosse un applicativo con una modalità di editing che non si distanziasse molto dalle modalità di lavoro dei principali software di desktop-mapping OpensSource come QuantumGis, più familiare agli utilizzatori finali dell'applicativo. Come lo fa Il sistema trigga gli eventi di inserimento, modifica e eliminazione delle features dello strato sotto modalità di editing, aprendo una serie di finestre in cui l'operatore può modificare o inserire gli attributi associati al dato geografico e tutta una serie di parametri accessori che sono collegati al dato geografico stesso, ma che non fanno parte dei suoi attributi, secondo una serie di standard imposti nel progetto Iter.Net. 15 Bolzano 12/11/2009
  • 16. L'applicativo IterWeb Il Client Comunicazione con il Server La comunicazione del Client con il Server avviene tramite richieste AJAX le quali inviano i dati modificati, inseriti o eliminati in formato dati GEOJson. 16 Bolzano 12/11/2009
  • 17. L'applicativo IterWeb Futuro ●Accesso differenziato degli utenti ●Esportazione dati da database per invio alla Regione 17 Bolzano 12/11/2009

×