Your SlideShare is downloading. ×
L'etica In Economia
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

L'etica In Economia

380
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
380
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. L'etica in economia nel pensiero di don Sturzo Dott. Giovanni Nocera Licata, 24 Novembre 2009 - Aula Magna I.I.S.S. "Vincenzo Linares"
  • 2. Introduzione
    • Fare “economia” è un atto umano
    • Gli atti umani per essere buoni devono essere secondo ragione.
    • L'economia senze etica è “diseconomia”
    • Attuabilità del pensiero sturziano sull'economia per lo sviluppo integrale della persona e della società
  • 3. Terminologia
  • 4. Terminologia
  • 5. Libertà e Responsabilità
    • Ogni atto umano libero (cosciente e volonario) presupppone la responsabilità
    • L'economia e la finanza, in quanto strumenti, posson essere male utilizzati quando chi li gestisce ha solo riferienti egoistici
    • La sfera economica non è eticamente neutrale né di sua natura disumana e antisociale. Essa appartiene all'attività dell'uomo e, proprio perchè umana, deve essere strutturata ed istituzionalizzata eticamente
  • 6. Principi “economici”
    • Valore centrale della persona umana, purtroppo uno dei valori più umiliati e offesi nella lunga storia dell'umanintà
    • Valore sociale della proprietà privata, che èun diritto naturale ed individuale, ma da orientare al bene comune, ossia un diritto con tanti doveri
    • Valore educativo dell'impresa, come “palestra” della libertà e responsabilità personale, e quindi dell'iniziativa privata, vero motore dello sviluppo economico-sociale di un paese
  • 7. Moralità nell'economia
    • L'atto economico non sarà più tale, se nella sua attuazione sarà inficiato da azioni di natura immorale, quali lo fruttamento della manodopera, la cattiva esecuzione, labuso delle risorse materiali e del denaro presso a prestito e così di seguito. Passo passp che l'uomo agisce, sia esso il ministro dell'economia di uno stato, sia esso l'imprenditore, sia l'operaio, sia il proprietario, nel violare la morale viola anche le leggi economiche, pur facendo atti singoli che presentano carattere di utitlità.
  • 8. L'utilità non è l'unico fine
    • Non si attribuisce, né si può attribuire, alcun ditritto, positivo o naturale, all'associazione a delinqure, la quale può raggiungere (rubando, ammazzando, deportanto, ricattando) il massimo di utilità, ovvero i massimo profitto, quasi a costo zero, ma non ha nessun elemetno etico-giuridico di società; essa ha per fine l'utilr individuale illeggittimo, perchè conseguito a danno degli altri, e non è pertando qualificabile come società umanam cioè razionale ( agere sequitur esse )
  • 9. Condizioni per lo sviluppo
    • Sviluppo integrale della persona e della comunità
    • Sana amministrazione improntata a principi di buon andamento, imparzialità, efficienza ed efficacia
    • Rispetto dell'ordine politico democratico. Lo stato arbitro controllore, non giocatore
  • 10. Condizioni per lo sviluppo
    • L'ente pubblico ha un grande ruolo di guida, stimolo, sostegno.
    • L'ente pubblico non deve, al contempo, soffocare la persona e la sua autonomia. Deve farla emergere, responsabilizzarla, suscitar e rispettare l'iniziativa del singolo
    • L'ente pubbico non deve svolgere attività che i cittadini possono svolgere meglio diretamente. Qunado l'ente pubblico si inoltra su questo sentiero si verificano sempre e din ogni luogo inefficicienze e corruzione.
  • 11. Materiale per approfondire
    • www.giovanninocera.it
    • [email_address]