Distretti del commercio in Lombardia
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Distretti del commercio in Lombardia

on

  • 2,243 views

Documento presentato alla conferenza di sistema di Confcommercio per illustrare il lavoro fatto da Confcommercio Lombardia sui distretti del commercio

Documento presentato alla conferenza di sistema di Confcommercio per illustrare il lavoro fatto da Confcommercio Lombardia sui distretti del commercio

Statistics

Views

Total Views
2,243
Views on SlideShare
1,556
Embed Views
687

Actions

Likes
1
Downloads
57
Comments
0

7 Embeds 687

http://www.confcommerciolombardia.it 665
http://ccl.gruppo36.it 16
http://confcommerciolombardia.it 2
https://www.facebook.com 1
https://m.facebook.com&_=1390344762491 HTTP 1
https://m.facebook.com&_=1390352313333 HTTP 1
https://www.google.it 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Distretti del commercio in Lombardia Distretti del commercio in Lombardia Document Transcript

  • 1 Strumento per lo sviluppo del Territorio DISTRETTI DEL COMMERCIO IN LOMBARDIA
  • 2
  • 3 “Promuovere con i Distretti la rete commerciale dei centri urbani significa soprattutto dare risposte concrete sulla vivibilità e sicurezza delle nostre città. L’idea dei Distretti come strumento per valorizzare il territorio è un primo passaggio operativo sulla strada che ci dovrà portare ad Expo 2015”. Carlo Sangalli Presidente Confcommercio Lombardia
  • 4
  • Presidente Carlo Sangalli Vice Presidente Vicario Renato Borghi Vice Presidente Giovanni Paolo Malvestiti Segretario Generale Giovanna Mavellia Consiglio Generale 5 ASCOM BERGAMO Giovanni Paolo Malvestiti Giorgio Beltrami Pierluigi Cucchi Luciano Patelli Giovanni Zambonelli ASCOM BRESCIA Carlo Massoletti Antonio Orsatti Aurelio Nulli Giovanni Provezza Ferruccio Rossi Thielen Fabrizio Mulas ASCOM COMO Giansilvio Primavesi Giovannimaria Gambotti Claudio Zanetti ASCOM CREMONA Claudio Pugnoli ASCOM LECCO Giuseppe Ciresa Severino Beri ASCOM LODI Carlo Alberto Panigo ASCOM MANTOVA Ercole Montanari Giampietro Ferri ASCOM MILANO Carlo Sangalli Berardino Abbascia' Renato Borghi Umberto Bellini Gianluigi Bricchi Simonpaolo Buongiardino Adalberto Corsi Giacomo Errico Franco Gattinoni Luigi Maderna Zeffirino Melzi Giuseppe Meregalli Enrico Origgi Federica Ortalli Carlo Alberto Panigo Giorgio Pellegrini Claudio Rotti Guido Scotti Lino Enrico Stoppani Donato Turba Sofia Gioia Vedani ASCOM PAVIA Aldo Poli Pietro Ferretti Giuseppe Gioja Carlo Sprocatti ASCOM SONDRIO Marino Del Curto Manuela Giambelli ASCOM VARESE Giorgio Angelucci Antonio Besacchi Pietro Eusebio Rudy Collini Antonio Renoldi Delio Riganti
  • 6
  • 7 Indice DISTRETTI DELCOMMERCIO LOMBARDI Che cos’è un Distretto pag. 9 I Distretti in Lombardia: origine e sviluppo pag. 10 I Distretti nelle Province Lombarde pag. 11 I 5 Bandi di finanziamento realizzati pag. 12 La governance del Distretto pag. 13 Le azioni di Distretto pag. 14 I Distretti del Commercio in Lombardia - Best Practices pag. 17 Bergamo pag. 19 Brescia pag. 25 Como pag. 29 Cremona pag. 35 Lecco pag. 39 Lodi pag. 43 Mantova pag. 47 Milano pag. 51 Monza pag. 65 Pavia pag. 71 Sondrio pag. 75 Varese pag. 79
  • 8
  • Che cos’è un Distretto I Distretti del Commercio sono ambiti territoriali omogenei in cui Amministrazioni locali, imprese, Associazioni e qualsiasi soggetto interessato sono in grado di fare del Commercio il fattore di integrazione, di coesione sociale e di valorizzazione delle risorse del territorio. I Distretti del Commercio: • promuovono la valorizzazione integrata di uno spazio urbano con presenza di attività commerciali al dettaglio • riconoscono alla funzione commerciale un ruolo strategico di supporto alla coesione sociale e territoriale • evidenziano il vantaggio che deriva dalla gestione in comune di determinati aspetti dell’attività commerciale • valorizzano e promuovono la cooperazione tra gli operatori • sostengono lo sviluppo di un’occupazione qualificata Il Distretto del commercio può essere di due tipologie: • Distretto urbano del commercio (DUC): Distretto del commercio costituito sul territorio di un unico Comune • Distretto diffuso di rilevanza intercomunale (DID): Distretto del commercio costituito sul territorio di più Comuni. Il Distretto richiama vari modelli innovativi per la gestione integrata della pianificazione urbana e della prog rammazione del settore commerciale:  centri commerciali naturali, centri integrati di via, Town Centre Management di origine anglosassone, ecc. A livello nazionale, la L. 180/2011 (“Statuto delle Imprese”) ha riconosciuto e definito i Distretti del Commercio. Chi sostiene il Distretto 9 + + Regione Lombardia 50% dell’investimento Comuni imprese Camere di (capofila) Commercio 50% dell’investimento +
  • I Distretti in Lombardia: origine e sviluppo I Distretti rappresentano lo sviluppo dei bandi PIC/PICS (Piani integrati del commercio/piani integrati per la competitività del sistema) introdotti dalla Regione Lombardia nel 2004 e 2006. Regione Lombardia, con la collaborazione determinante di Confcommercio, ha deciso di avviare a partire dal 2007 un percorso atto a favorire la diffusione sul territorio di Distretti del commercio. Attualmente i Distretti del commercio sono 199 per un totale di 820 Comuni coinvolti (il 53% dei Comuni lombardi) e risorse economiche complessivamente erogate pari a 75 milioni di Euro. E’ calcolato che tali contributi pubblici abbiano fatto da leva per investimenti complessivi di oltre 220 milioni di Euro. Nello specifico i 199 distretti sono ripartiti in 146 DID - Distretti intercomunali diffusi e 53 DUC - Distretti Urbani del Commercio. Sono 7 milioni (su 9,8) i cittadini lombardi interessati dai Distretti, che vedono complessivamente la partecipazione di quasi 91.000 imprese commerciali al dettaglio di vicinato. 10 Risorse per i distretti messe a disposizione da Regione Lombardia Risorse per i distretti reperite presso altri soggetti Pubblici e Privati DISTRETTI DELCOMMERCIO LOMBARDI 157,5 Milioni € 75 Milioni € (Enti locali, Camere di Commercio, imprese, ecc..)
  • I Distretti nelle Province lombarde 11 PROVINCIA DISTRETTI BG 28 BS 36 CO 16 CR 11 LC 11 LO 4 MB 16 MI 26* MN 9 PV 18 SO 9 VA 15 TOT 199 Risorse economiche erogate da Regione Lombardia Investimenti complessivi per i Distretti Cittadini interessati dai Distretti Imprese commerciali coinvolte 75 mln di € più di 220 mln di € 7 milioni 91.000 *DUC Milano suddiviso in 13 polarità distrettuali
  • I 5 Bandi di finanziamento realizzati 1) I BANDO (2008) 20,4 milioni e 40 Distretti riconosciuti e finanziati a. Istituisce i Distretti e fissa la differenza tra “urbani” (città capoluogo) e “diffusi” (comuni singoli se > 25.000 abitanti o aggregati). b. Il Beneficiario diretto della misura è il Comune capofila del Distretto, quale referente amministrativo unico verso Regione Lombardia. c. Sono beneficiari indiretti gli altri Comuni partecipanti, le associazioni imprenditoriali, i soggetti privati e non profit, le imprese del comparto commerciale con sede nel distretto. 2) II BANDO (2009) 11 milioni per far crescere 32 nuovi Distretti diffusi 3) III BANDO (2009) 25,25 milioni e 74 Distretti finanziati Inseriti tra i beneficiari pubblici esercizi, edicole, consorzi e cooperative di promozione del sistema commerciale territoriale. 4) IV BANDO (2011) 14,4 milioni sia per il riconoscimento di nuovi Distretti, sia per lo sviluppo dei Distretti esistenti 5) V BANDO “Verso Expo 2015” (2013) * 4,01 milioni per i soli Distretti già riconosciuti *progetti in fase di esame da parte di Regione Lombardia 12 5% 19% 34% 15% 27% I Bando 40 distretti II Bando 32 distretti III Bando 74 distretti IV Bando 53 distretti V Bando
  • La Governance del Distretto I protagonisti dell’esperienza del Distretto sono i partner tradizionali del territorio: Comuni, Associazioni di categoria, imprese. A seconda della tipologia di intervento previsto, negli anni si sono affiancati anche Associazioni, Fondazioni, Banche e investitori immobiliari. E’ possibile, analizzando le esperienze lombarde, individuare almeno 2 differenti modelli di governance: • Un accordo convenzionale, l’Accordo di Distretto, sulla base del quale i partner danno vita a Cabine di regia o Comitati di pilotaggio (non formalizzati giuridicamente ma comunque regolamentati dall’intesa); • Un organismo di secondo livello (anche con personalità giuridica) che richiama ad una maggiore responsabilità dei partecipanti e ad una certa stabilità nel medio-lungo periodo. In particolare il V Bando ha previsto contributi per iniziative di governance evoluta: premiando la costituzione di associazioni di gestione di secondo livello e la presenza del distretto quale soggetto attivo ed ufficialmente riconosciuto, all’interno di documenti di programmazione e di governo del territorio a livello regionalecomunaleprovinciale (es: Piano di Governo del Territorio, Piano Territoriale degli Orari) ecc. Altro elemento che progressivamente ha assunto sempre maggiore importanza fino a diventare specifica materia della proposta progettuale per il finanziamento (V Bando) è il Manager di Distretto. Regione Lombardia già dal 2009 ne ha definito il profilo professionale (inserendolo nel Quadro Regionale degli Standard Professionali), precisandone conoscenze e abilità di riferimento. Si parte dalle attività di coordinamento dei partner dando attuazione alle decisioni della Cabina di regia, fino ad un ruolo manageriale a 360° (dalla gestione del mix merceologico al marketing, passando per l’immobiliare, l’organizzazione e gestione di eventi, il fund raising, le strategie territoriali e urbanistiche…). La Regione ha previsto anche risorse per la formazione del Manager di Distretto (il Manager può essere un rappresentante dell’ASCOM). 13
  • Le Azioni di Distretto COMUNICAZIONE E IMMAGINE COORDINATA Logo distintivo del Distretto, strumenti per la promozione delle iniziative secondo un piano di immagine coordinata e riconoscibile, analisi e piani di marketing funzionali alla valorizzazione del Distretto. INNOVAZIONE INFORMATICA SITO INTERNET E E- COMMERCE Portale del Distretto per veicolare le informazioni e promuovere le iniziative. Eventuali sezioni dedicate alla promo-commercializzazione online dei prodotti. EVENTI, PROMOZIONE E ANIMAZIONE DEL TERRITORIO Percorsi tematici, iniziative ed eventi volti a favorire l'animazione e l'attrattività nel Distretto verso visitatori aggiuntivi rispetto a quelli abituali (aperture straordinarie, mostre, eventi, spettacoli). FIDELIZZAZIONE CLIENTI Carte fedeltà del Distretto o meccanismi similari, promozione congiunta e sistemi integrati di scontistica. Analisi e profilazione dei consumatori, monitoraggio delle performance e dei flussi. RETI DI IMPRESA Innovazioni organizzative e di processo tramite l'adozione di servizi e sistemi comuni (gestione integrata delle attività logistiche, di comunicazione e marketing, servizi aggiuntivi di pulizia degli spazi, gestione congiunta degli spazi commerciali ecc.) anche realizzando vere e proprie "Reti di impresa" 14
  • ARREDO URBANO E QUALIFICAZIONE ESTETICA Realizzazione, restauro, risanamento, ristrutturazione dell'arredo urbano e del patrimonio edilizio destinato al commercio (illuminazione pubblica degli spazi urbani, del verde pubblico, interventi di manutenzione straordinaria e di qualificazione estetica coordinata dei negozi e dei chioschi -anche edicole- con riferimento a facciate, vetrine, insegne, dehors e loro attrezzature). SICUREZZA Opere per la sicurezza delle aree in cui sono insediati i Distretti del Commercio, per le persone, le merci e gli immobili (installazione di sistemi di video-sorveglianza e di allarme elettronici, servizi di vigilanza privata). VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE, FILIERE E ITINERARI TURISTICI Itinerari coordinati dell'attrattività dei territori, nell'ottica di una valorizzazione integrata delle imprese del Terziario (Commercio e Turismo). Nel 5° Bando è prevista la realizzazione di itinerari in vista di Expo 2015. INFRASTRUTTURE E SERVIZI Opere per la viabilità e l'accessibilità del Distretto (acquisto di biciclette e veicoli a metano o elettrici di esclusivo utilizzo nell'area del Distretto, riqualificazione di aree per sosta e parcheggio di mezzi privati o per il trasporto pubblico locale, realizzazione di piste ciclo- pedonali, abbattimento di barriere architettoniche). FORMAZIONE E SOSTEGNO ALL'IMPRENDITORIA Interventi volti a sviluppare e sostenere gli operatori privati operanti all'interno del Distretto del Commercio, quali corsi di orientamento, accompagnamento, formazione professionale e aggiornamento. Formazione e adeguata preparazione del "Manager di Distretto". 15
  • 16
  • I DISTRETTI DEL COMMERCIO IN LOMBARDIA Best practices 17
  • 18
  • 19 Presidente Direttore Giovanni Paolo Malvestiti Luigi Trigona I DISTRETTI IN PROVINCIA DI BERGAMOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI BERGAMOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI BERGAMO Comuni Capofila DUC DID 28 4 24 Referente per i Distretti Contatti Roberto Ghidotti tel. 035 4120111 info@ascombg.it Bergamo DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 20
  • Urban Steward Distretto del Commercio di Bergamo (DUC) Turismo Bergamo, Comune, Provincia e Distretto urbano del commercio hanno attivati gli "urban steward", tre coppie di giovani preparati a dare assistenza e informazioni ai visitatori della città. Presenti in punti di grande passaggio della c i t t à h a n n o c o m e obiettivo quello di creare tre piccoli uffici turistici itineranti, a disposizione di turisti ma anche di bergamaschi che vogliano qualche informazione, sia su cosa visitare in città, sia sui tempi e i luoghi dello shopping. Lo scopo è accogliere al meglio i visitatori, cercando anche di raccogliere un quadro delle domande e delle esigenze espresse più di frequente. Hostess e steward saranno a disposizione anche per i commercianti e i gestori di bar e ristoranti, ad esempio per assisterli con le lingue straniere. Creata anche una nuova cartellonistica, con totem dedicati per offrire più informazioni ai visitatori. Inoltre è stata predisposta la nuova sede dell'Urban center (punto informativo turistico della città) all'interno del Distretto urbano del commercio. 21 Bergamo DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI COMUNICAZIONE EVENTI SICUREZZA TURISMO SERVIZI Tipologia di Azioni
  • La navetta del Distretto Distretto del Commercio Alta Valseriana Clusone (DID) Il Distretto del Commercio Alta Valseriana Clusone ha proposto a turisti e residenti un servizio utile ed innovativo. Per la prima volta, è stato realizzato il collegamento bus – navetta tra i 10 comuni che compongono la rete commerciale. L’obiettivo è duplice: da un lato è offerta all’utenza la possibilità di spostarsi presso le principali aree commerciali dell’altopiano clusonese e della Dossana, per effettuare acquisti, pranzare presso i ristoranti, o bere comodamente un caffè; dall’altro si realizza un minitour lungo gli affascinanti percorsi dell’alta valle, ricchissimi di arte e natura. Il tutto con un comodo e colorato bus da 18 posti, “personalizzato” con i loghi del distretto. Due le tratte al mattino e due al pomeriggio al costo di 1 euro al giorno. Il biglietto è acquistabile a bordo. 22 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO SERVIZI
  • “Premia i tuoi acquisti” Distretto del commercio dell’area di Zingonia (DID) Sono 102 le attività commerciali che hanno aderito al concorso “Premia i tuoi acquisti” promosso dal Distretto del commercio dell’area di Zingonia in collaborazione con le amministrazioni comunali, le associazioni di categoria - Ascom e Confesercenti - e la Camera di Commercio Bergamo. Per due mesi chi ha fatto acquisti in almeno cinque dei negozi aderenti a l l ’ i n i z i a t iva p u ò p a r t e c i p a re all’estrazione che mette in palio buoni spesa dai 350 euro ai 50 euro spendibili negli esercizi aderenti all’iniziativa. Per accedere al concorso è necessario fare acquisti superiori ai 10 euro, così da ricevere un timbro sulla scheda consegnata gratuitamente al cliente. Dopo cinque timbri di cinque negozi differenti la scheda, completa, permette di partecipare all’estrazione finale. A ciò si aggiungono buoni spesa, buoni sconto e buoni regalo messi in palio dagli stessi commercianti. Ciascuna delle schede è anche una sorta di “gratta e vinci”, in quanto permette subito di vincere uno dei 170 buoni spesa (10 e 5 euro) da utilizzare presso qualsiasi punto vendita associato al concorso. 23 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI FIDELITY
  • Il Distretto del Commercio sfida l'Atalanta Distretto del Commercio dell'Alta Val Seriana - Clusone Il 18 luglio 2010, presso lo stadio Comunale di Clusone, una rappresentativa del Distretto del Commercio dell'Alta Val Seriana - Clusone ha sfidato l'Atalanta in una partita amichevole, terminata con il punteggio di 10-0 a favore del'Atalanta. Nell'occasione il Distretto si è presentato ai suoi frequentatori e ai numerosi tifosi atalantini che hanno seguito a Clusone la loro squadra del cuore, registrando un grande successo presso gli oltre 3.000 partecipanti. Fare dei luoghi che in Lombardia si stanno definendo come Distretti del Commercio dei nuovi format attrattivi e competitivi è la sfida che aspetta tutti i soggetti che sono stati coinvolti dall’iniziativa nel primo biennio: enti locali, imprese e operatori economici, associazioni, società di consulenza e prestatori di servizi. I Distretti stanno dimostrando di essere soggetti propulsori dello sviluppo del commercio, del turismo e dei servizi, acquistandone consapevolezza e posizionandosi come nuovi soggetti attivi della governance urbana. 24 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI
  • 25 Presidente Direttore Carlo Massoletti Fabrizio Mulas I DISTRETTI IN PROVINCIA DI BRESCIAI DISTRETTI IN PROVINCIA DI BRESCIAI DISTRETTI IN PROVINCIA DI BRESCIA Comuni Capofila DUC DID 36 6 30 Referente per i Distretti Contatti Roberto Gosetti tel. 030 292181 ascombrescia@wnt.it Brescia DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 26
  • BMode - Settimana bresciana della Moda & Design Distretto del commercio di Brescia (DUC) Iniziativa incentrata su due temi di grande richiamo come la moda e il design. Tra il 2009 e il 2011 sono state realizzate 3 edizioni nel mese di settembre, in corrispondenza con la Settimana della Moda di Milano. L’iniziativa ha avuto un successo tale da essere riproposta con risorse proprie del Comitato per la Competitività anche per il 2012 e il 2013. Le vie e le piazze della città sono state animate per alcuni giorni ed in particolare durante il fine settimana da: • sfilate di moda in cui stilisti e atelier locali, negozi di abbigliamento, hanno potuto mostrare al pubblico pezzi unici ed originali e le novità del proprio campionario; • esposizioni di negozi specializzati nel settore dell’arredamento e del design. Le sfilate si sono svolte nei principali poli di attrazione del DUC, mentre le esposizioni sono state allestite presso le vie del DUC o in contesti monumentali e culturali di assoluto pregio e richiamo. Il progetto ha conseguito anche l’obiettivo di migliorare il livello di aggregazione dei commercianti in un progetto comune per la promozione delle proprie attività. 27 Brescia DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI
  • Le quattro stagioni del gusto Distretto del commercio di Brescia (DUC) L’iniziativa stagionale si è svolta presso i ristoranti aderenti, ubicati all’interno del centro storico, nell’area del Distretto urbano del Commercio di Brescia, grazie ai quali si è creato un itinerario eno-gastronomico legato alla stagionalità e alla tipicità dei prodotti del territorio bresciano. Un menù stagionale diverso da ristorante a ristorante, con prezzo dichiarato, è stato proposto a tutti coloro che hanno partecipato agli eventi per invitarli a gustare una cena, dall’antipasto al dolce, al cui interno si sono potute riscoprire la genuinità del prodotto locale e di stagione. Grazie a questa iniziativa si è inteso raggiungere una pluralità di obiettivi: promuovere le tipicità eno-gastronomiche del territorio a valenza locale; aggregare gli operatori dei pubblici esercizi di Brescia attorno ad un progetto comune di promozione delle loro attività; rendere più stimolante la città per accrescere il numero di clienti non abituali dei pubblici esercizi locali. Il progetto è poi confluito nella programmazione annuale degli eventi comunali dedicati alla ristorazione. 28 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO
  • 29 Presidente Direttore Giansilvio Primavesi Graziano Monetti I DISTRETTI IN PROVINCIA DI COMOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI COMOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI COMO Comuni Capofila DUC DID 16 4 12 Referente per i Distretti Contatti Osvaldo Filippini tel. 031 2441 info@confcommerciocomo.it Como DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 30
  • Itinerari dell'attrattività Distretto del commercio di Como (DUC) Le eccellenze storico/culturali della città vengono inserite in sei percorsi tematici che si snodano tra le vie più significative per il commercio. I sei percorsi sono: • L’eredità Voltiana • La città romana • La città medievale • La culla del Razionalismo • Le vie dei mercati • Le vie della seta Il progetto, sviluppato da Confcommercio e Distretto Urbano del Commercio di Como, si sviluppa ed è promosso attraverso un approccio multimediale costituito da mappe turistico/commerciali, un sistema di wayfinding, sviluppo di App per smartphone e segnaletica dotata di QR Codes.. 31 Como DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB EVENTI FIDELITY TURISMO
  • Va idove ti porta il Franco Distretto del commercio di Como (DUC) L’iniziativa del Distretto Urbano di Como, periodicamente ripetuta,in determinati periodi dell’anno” consiste nella promozione in Canton Ticino (Svizzera) delle attrattive del DUC e delle attività commerciali ivi ubicate. L’azione è legata alla diffusione di una card che consente sconti, non solo nei negozi ma anche per i servizi della città (musei, navigazione lago, ecc.). L’area di diffusione è quella da Chiasso a Lugano e l’azione si esplica tramite manifesti, spot radio, inserzioni sui quotidiani e sui siti, volantinaggio presso le famiglie. L’iniziativa riscontra il gradimento della clientela svizzera e, naturalmente, degli esercenti comaschi. 32 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI FIDELITY TURISMO
  • Alla scoperta del cuore verde di Milano Distretto del commercio di Como (DUC) Distretto di Argegno e Val d’Intelvi (DID) L’iniziativa, proiettata verso EXPO 2015, consiste nel convogliare una parte dei visitatori dell’Esposizione internazionale nel comasco (precisamente nella bellissima Valle d’Intelvi), portandoli a concludere la visita con una sosta-shopping nella città capoluogo. Il percorso, che si sviluppa in treno, battello, funivia e bicicletta, da Milano ad Argegno e a Castiglione Intelvi, termina con una sosta a Como che prevede la visita guidata (da parte degli steward del Distretto) delle vie dello shopping. Confcommercio Como, in qualità di soggetto co-fondatore di entrambi i Distretti e di Associazione di categoria del commercio maggiormente rappresentativa, ha favorito e sottoscritto il protocollo d’intesa. 33 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO
  • 34
  • 35 Presidente Direttore Claudio Pugnoli Laura Guglia I DISTRETTI IN PROVINCIA DI CREMONAI DISTRETTI IN PROVINCIA DI CREMONAI DISTRETTI IN PROVINCIA DI CREMONA Comuni Capofila DUC DID 11 2 9 Referenti per i Distretti Contatti Maurizio Romanenghi Oriele Segala tel. 0372 567611 cremona@confcommercio.it Cremona DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 36
  • Shopping Card Distretto del commercio Visconteo e “Tra Ville e Cascine” (DID) Con il progetto Shopping Card si è creata una rete di esercizi commerciali che coinvolge tutti negozi dei Comuni del Distretto e che, grazie a promozioni e sconti, creano un'ampia e diversificata gamma d'acquisto a condizioni più favorevoli per i consumatori e che, proprio per questo, è in grado di attrarre nuovi clienti. La Shopping Card è una carta personale completamente gratuita che permette di usufruire di un bonus, di un gadget in omaggio o di un’offerta. E’ sufficiente compilare il modulo d’iscrizione al circuito da parte del commerciante e la Shopping Card è immediatamente attiva. A ciascun punto vendita vengono affidate 50 Card, che verranno consegnate personalmente ai propri clienti con un coupon descrittivo dell’iniziativa e l’elenco dei commercianti aderenti al circuito. 37 Cremona DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB FIDELITY
  • I Ristoranti del Distretto De Voluptate Distretto del commercio “Tra Ville e Cascine” (DID) “De voluptate tra Ville e Cascine” è un iniziativa volta a coinvolgere i ristoranti del Distretto legandoli ad un menù comune da proporre parallelamente ai propri piatti. Un menù personalizzato legato alla tradizione del territorio cremonese che vada ad interessare le eccellenze alimentari prodotte da realtà appartenenti al distretto, legate al concetto di un'alimentazione sana e basata sui principi della tradizione e della cultura gastronomica, che si esprime nella specializzazione locale e quindi nell'utilizzo di prodotti tipici di determinate zone. L’idea progettuale prevede un mini disciplinare che impegna i ristoratori a mantenere una linearità di programma ben definito da svilupparsi nel periodo invernale previsto da ottobre 2012 a marzo 2013, definendo quindi un calendario di date mirate ai fine settimana. Inoltre, verranno consegnate ai clienti delle cartoline per votare i ristoranti, in tre categorie diverse: Il Ristorante più accogliente, Il Menu tra gusto e tradizione, Il Menù più creativo. Al termine della manifestazione verrà consegnato un attestato di partecipazione a tutti i ristoranti che vorranno condividere questo percorso di festa mettendo a disposizione la loro arte culinaria, i segreti del mestiere e la loro alta professionalità, ma soprattutto l’attenzione verso la scelta dei prodotti utilizzati. 38 Tipologia di Azioni EVENTI TURISMO
  • 39 Presidente Direttore Giuseppe Ciresa Alberto Riva I DISTRETTI IN PROVINCIA DI LECCOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI LECCOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI LECCO Comuni Capofila DUC DID 11 1 10 Referente per i Distretti Contatti Paolo Panzeri tel. 0341 356911 info@ascom.lecco.it Lecco DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 40
  • Un Vaso per il Centro Distretto del commercio di Lecco (DUC) “Lecco: un vaso per il centro” è un’iniziativa promossa da Confcommercio Lecco e dal Comune di Lecco nel 2011, con l’obiettivo di rendere più bello il centro della città capoluogo. Il progetto è consistito nel posizionamento di 70 vasi luminosi dotati di piantine verdi in alcune vie del centro storico (via Cavour, via Roma, via Mascari, viale Dante, via F.lli Cairoli, piazza Manzoni e via Carlo Cattaneo) ovvero nell’area di competenza del DUC. Il progetto è stato finanziato al 75% dalla Regione Lombardia e dal Comune di Lecco, al 25% dai C o m m e r c i a n t i d e l l e v i e interessate. L’iniziativa è piaciuta fin da subito ai negozianti e anche oggi, a distanza di due anni, i vasi rappresentano un segnale distintivo del centro di Lecco e un richiamo per turisti e cittadini. 41 Lecco DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE DECORO SICUREZZA TURISMO
  • Commercio Insieme Distretto del commercio "Commercinsieme" (DID) Sul territorio un’esperienza virtuosa di azione di distretto è quella che vede protagonista il Distretto diffuso del Commercio che ha come capofila il Comune di Galbiate e vede presenti anche i Comuni di Oggiono, Molteno, Dolzago, Rogeno e Sirone. Il Distretto “Commercinsieme” propone eventi e manifestazioni. In particolare con cadenza mensile vengono organizzate a turno delle manifestazioni nei paesi portando i negozianti aderenti a esporre i propri prodotti e a promuovere la propria attività presso stand allestiti in piazza. 42 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO
  • 43 Presidente Direttore Carlo Alberto Panigo Bruno Milani I DISTRETTI IN PROVINCIA DI LECCOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI LECCOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI LECCO Comuni Capofila DUC DID 4 1 3 Referente per i Distretti Contatti Bruno Milani tel. 0371 432106 lodi@unionelodi.com Lodi DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 44
  • Riqualificazione dell'arredo urbano Distretto del commercio “Città del Commercio” Lodi (DUC) Rastrelliere per la biciclette, cestini, posacenere da strada, panchine, fioriere: il centro storico di Lodi rinnova la sua immagine, per "rinfrescarla" ma soprattutto per dare un'impronta omogenea al suo arredo urbano, uniformandone gli elementi ad un modello unico e coerente, per tipologia di materiali e design, risolvendo alcune incongruenze che nel corso degli ultimi 20 anni hanno visto sovrapporsi stili tra loro molto differenti. Questo l’obiettivo del Distretto del commercio che ha investito molto nella riqualificazione dell’arredo urbano delle più frequentate vie dello shopping lodigiano. 45 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE DECORO Lodi DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 46
  • 47 Presidente Direttore Ercole Montanari Nicola Dal Dosso I DISTRETTI IN PROVINCIA DI MANTOVAI DISTRETTI IN PROVINCIA DI MANTOVAI DISTRETTI IN PROVINCIA DI MANTOVA Comuni Capofila DUC DID 9 1 8 Referente per i Distretti Contatti Patrizia Fin tel. 0376 2311 Mantova DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 48
  • Campagna di comunicazione i Teoremi di Shopping Distretto del commercio di Mantova (DUC) Per promuovere e fare conoscere ai cittadini e turisti mantovani la realizzazione del Distretto Urbano del Commercio “Le botteghe storiche del centro di Mantova” a ridosso del periodo natalizio 2011, è stata lanciata una forte campagna di comunicazione denominata “Teoremi di shopping” nelle principali vie della città. 49 Mantova DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI FIDELITY TURISMO
  • Mantua Virtual Card! Distretto del commercio di Mantova (DUC) C'è un nuovo modo per ricevere informazioni sugli eventi del tuo territorio. È nata Mantua Virtual Card! Immagina di poter utilizzare il tuo telefonino come fosse una card virtuale: ogni volta che si effettua un acquisto in uno degli esercizi convenzionati, viene accreditato un punteggio, non sulla tessera, ma direttamente sul telefonino. In concomitanza con l’acquisto si riceve un sms contenente l'importo speso, i punti accreditati ed il totale dei punti accumulati nel tempo. Il punteggio così accumulato potrà essere convertirlo in un buono acquisto in un qualsiasi esercizio convenzionato. I Punti Sconto Virtuali non hanno scadenza e possono essere accreditati in ogni esercizio convenzionato facendo acquisti. 50 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB FIDELITY
  • 51 Presidente Segretario Generale Carlo Sangalli Gianroberto Costa I DISTRETTI NELLA CITTA’ DI MILANOI DISTRETTI NELLA CITTA’ DI MILANO Comuni Capofila 1 DUC 1 articolato in 13 Ambiti territoriali Referente per i DUC di Milano Contatti Fiorenzo Allara tel. 02 77501 relazioni.sviluppo@unione.milano.it Referente per i DUC e DID della provincia di Milano Contatti Alessandro Fede Pellone tel. 02 2621679 m.sesto@unione.milano.it Milano DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Città I DISTRETTI IN PROVINCIA DI MILANOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI MILANOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI MILANO Comuni Capofila DUC DID 26 16 10
  • 52
  • Distretto del commercio di Milano (DUC) Il Distretto Urbano del Commercio di Milano è suddiviso in 13 differenti polarità distrettuali che hanno contribuito fortemente alla valorizzazione del territorio, alla riqualificazione di diverse aree del capoluogo lombardo e al sostegno del commercio di vicinato. Duc Isola Il quartiere Isola è stato oggetto negli ultimi dieci anni di un importante progetto di riqualificazione urbana e infrastrutturale che ha permesso di superare lo storico nodo dell’isolamento, dovuto alla presenza della ferrovia, che fino ad oggi separava il quartiere dal resto della città. Grazie all’impegno dei soggetti partner nel DUC Isola sono state realizzate, negli ultimi 5 anni, importanti opere infrastrutturali (potenziamento illuminazione, rifacimento ed allargamento marciapiedi, realizzazione di aree verdi, ecc.) che hanno garantito un’immagine coordinata della zona, oltre a migliorarne la sicurezza. Un importante ruolo nel processo di innovazione del territorio l’hanno giocato le attività economiche commerciali presenti che, sotto l’egida del DUC Isola, hanno realizzato un modello di smart city coniugando commercio e cultura attraverso una serie di iniziative caratterizzate da innovazione e tradizione. Di particolare spicco alcune iniziative organizzate, tra cui: •Fuori salone dell’Isola, la rassegna collegata al Salone del Mobile che si concretizza in un circuito di negozi che ospita oggetti di design con l’obiettivo di sollecitare il visitatore a percorrere le vie commerciali della zona. •AH-UM Milano Jazz Festival, giunto alla sua undicesima edizione, con un rilievo internazionale, il Festival è caratterizzato da una nutrita serie di concerti jazz originali ed innovativi. • Block Party Isola, kermesse ad alto contenuto di passione per gli appassionati di moto, tattoo, fotografia , biciclette, skates ed arredamento. 53 Milano DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Città Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI DECORO SICUREZZASERVIZI
  • Duc Brera Nato dalla simbiosi tra quartiere degli artisti, accademia di Brera e i teatri presenti, il quartiere di Brera si è caratterizzato per una forte presenza di botteghe e negozi dedicati alla moda, all’arte e al design, oltre che essere caratterizzato da numerosi bar e ristoranti che rappresentano un eccellenza nel panorama cittadino. Significativi sono stati gli sforzi dei partner del DUC Brera per riqualificare l’intero quartiere dando lustro e visibilità all’Accademia di Brera, migliorandone la fruibilità e l’immagine attraverso la realizzazione di una nuova illuminazione, di una pista ciclabile con relativa pedonalizzazione dell’area adiacente all’Accademia che è stata portata a termine solo dopo un’intensa attività di confronto tra la nostra Organizzazione e l’Amministrazione comunale, diventando un esempio di come all’interno del DUC possano essere contemperati interessi apparentemente contrapposti. Il binomio Arte & Cultura ha contaminato anche le manifestazioni che negli anni hanno caratterizzato il quartiere, tra cui: •Brera Design District, appuntamento giunto alla quarta edizione e caratterizzato da una serie di eventi volti a fare di Brera il punto di riferimento per il design milanese e internazionale. •Brera in Luce, manifestazione realizzata per l’inaugurazione della nuova illuminazione delle facciate dell’Accademia di Brera svoltasi alla presenza di alcune importanti band musicali e arricchita dalla lettura di alcuni brani sul tema della luce da parte di attori del Piccolo Teatro. 54 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI DECORO SICUREZZASERVIZI
  • Duc Sarpi Gravato da problemi di integrazione, dovuti in parte all’incontrollata espansione del commercio all’ingrosso cinese, anche grazie al Distretto e all’intervento di pedonalizzazione della via Sarpi, il quartiere sta diventando luogo di relazione tra culture differenti. Il carattere eterogeneo del quartiere si rispecchia anche a livello commerciale, grazie alla presenza di un mix tra beni e servizi, dettaglio e ingrosso, prodotti locali ed etnici. Grazie all’intensa attività del DUC Sarpi si è riusciti a favorire interventi anche infrastrutturali, come la creazione dell’isola pedonale di via Sarpi che ha ridotto l’eccessivo numero di attività all’ingrosso presenti nell’area, volti al superamento delle barriere etniche e a garantire una maggiore integrazione tra imprese differenti. Si è quindi incentivata la realizzazione di alcuni importanti poli culturali (Fabbrica del vapore, Fondazione Feltrinelli, Museo del Design, ecc.) in grado di attrarre visitatori milanesi e non solo. Di rilievo è anche l’intervento, fortemente voluto da Confcommercio, che ha reso il mercato su area pubblica di via Fauché il mercato più all’avanguardia nel panorama nazionale, grazie all’installazione di collegamenti permanenti che garantiscono a ciascun operatore l’erogazione di acqua ed elettricità. Tra gli eventi segnaliamo: • Arte in Sarpi, manifestazione che trasforma i negozi del Distretto in spazi espositivi delle opere di pittura, illustrazione, fotografia, video e design di vari artisti, facendo riscoprire i luoghi del commercio nella veste di contenitori d’arte. • Jazz in Sarpi, un evento musicale ricco di concerti e jam session che anima via Sarpi che identifica il Distretto come ambito naturale della creatività nata dalla presenza multietnica. • Via Sarpi si fa Bella, pomeriggio di musica ed aperitivi per passeggiare lungo il tratto pedonale della strada che anticipa il concetto di ambiente a misura di uomo. 55 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI DECORO SICUREZZASERVIZI
  • Duc Navigli Il quartiere Navigli rappresenta perfettamente il prototipo di territorio che, pur mantenendosi ancorato alle radici storiche della città, si evolve al passo con i tempi, divenendo sinonimo internazionale non solo di divertimento e vita notturna ma anche di cultura e tradizione. Già dalla sua costituzione nel 2008 il Duc Navigli si è impegnato a far coesistere armoniosamente le esigenze degli abitanti con coloro che frequentano la zona nelle ore notturne attraverso numerose iniziative sia di miglioramento della zona dal punto di vista infrastrutturale, con particolare attenzione alla sicurezza (installazione telecamere, e realizzazione Ztl) che culturale. In particolare, sono significative e di grande impatto le manifestazioni realizzate in collaborazione tra la nostra Organizzazione e Navigli Lombardi Scarl tra cui segnaliamo NavigaMi - salone nautico di Milano, numerose mostre d'arte diffuse e Fuorisalone del mobile. Oggi il quartiere è oggetto di grandi trasformazioni in prospettiva di Expo 2015. Sono infatti previsti nei prossimi anni importanti interventi di riqualificazione volti a migliorare l'immagine della zona e a potenziare le vie d'acqua presenti, da sempre eccellenza milanese in grado di attrarre migliaia di visitatori all'anno. In quest'ottica il Duc Navigli si pone un'interessante sfida, in quanto dovrà essere in grado di governare un territorio in costante mutamento, tutelando e bilanciando gli interessi delle attività economiche presenti con le esigenze di realizzazione di interventi pubblici, con l'obiettivo di favorire un quartiere Navigli più vivibile ed attrattivo. 56 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI DECORO SICUREZZASERVIZI
  • Duc Galleria La Galleria Vittorio Emanuele II è probabilmente il luogo che meglio rappresenta l’anima della città e della sua comunità che da sempre sa coniugare l’arte e il lavoro. Il “Salotto di Milano”, oltre a rappresentare una delle principali sedi dello shopping e della ristorazione di lusso, capace di attrarre turisti italiani e stranieri, è caratterizzato da una forte contiguità degli esercizi commerciali, condizione che da subito ha determinato una forte connessione tra gli imprenditori. La nascita di questa polarità distrettuale, tra le più recenti del Distretto Urbano del Commercio di Milano, si inserisce nel percorso di collaborazione, anche con il Comune proprietario degli spazi. L’obiettivo, da realizzare nel prossimo futuro, è quello di sperimentare ed adottare politiche innovative di sicurezza, di animazione e di manutenzione dell’edificio monumentale per una gestione efficace ed efficiente dell’area, prototipo di centro commerciale naturale. 57 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI DECORO SICUREZZA
  • Itinerario – cibo e tradizione Distretto del commercio di Pioltello (DID) All’interno di questo itinerario, che raccoglie diverse tappe con l’alimentazione e la tradizione locale come fili conduttori, sono proposte le seguenti attività che si svolgeranno nel biennio 2013/2014: Sapori contadini; Mangialonga; Polenta KM zero; Natale tra cultura e tradizioni; Cene EXPO Money. Una Via che Balla Distretto del commercio di Peschiera Bor romeo; Medig lia; Pantigliate; Paullo; Tribiano (DID) Le vie del paese si sono trasformate per una serata in una grande pista da ballo dove cittadini e turisti hanno potuto intrattenersi ballando generi musicali diversi. Durante la serata i negozi della zona, aperti per l’occasione, hanno animato le vie del distretto . Il distretto online Distretto del commercio di Segrate (DUC) Potenziamento degli strumenti di comunicazione/vendita on line e del sito internet. Sviluppo della notorietà, dell’immagine e dell’identità di luogo. 58 Tipologia di Azioni Milano DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Provincia Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO FORMAZIONE Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO COMUNICAZIONE WEB FIDELITY
  • Fidelity Card Abbiategrasso Distretto del commercio di Abbiategrasso (DID) Ascom e BeM, società di servizi dell’Associazione Commercianti di Abbiategrasso, hanno sviluppato un progetto di fidelizzazione che coniuga valore del singolo con quello dell'intera comunità. L’idea di base è quella di un utilizzo non univoco della CRS (Carta Regionale dei Servizi) con l'obiettivo di farla diventare strumento di promozione e fidelizzazione e di responsabilità sociale verso il territorio del distretto. Come nei consueti sistemi di fidelity, il cliente ad ogni acquisto accumula punti, la cui metà automaticamente è indirizzata al finanziamento di progetti di riqualificazione territoriali, mentre il restante 50% può essere mutato in sconti fruibili nei negozi (il consumatore può decidere di devolvere l’intero ammontare ai progetti socialmente utili, ma non può optare per la scelta contraria). Il cliente, attraverso la cessione dei punti, contribuisce al miglioramento del contesto cittadino. Al termine della raccolta punti le Amministrazioni, le imprese e i cittadini, tramite consultazione online, decidono quale progetto di riqualificazione finanziare con i "punti" accumulati. Altro elemento innovativo del sistema di fidelizzazione è l’utilizzo della CRS, Carta Regionale dei Servizi che ha permesso l’abbattimento di ulteriori costi di realizzazione e distribuzione della tessera e una diffusione immediata del mezzo. Il progetto ha ricevuto una menzione di merito nell’ambito della quarta edizione della Giornata Nazionale dell’Innovazione- 59 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB FIDELITY TURISMO
  • La bancarella più lunga del mondo Distretto del commercio di Abbiategrasso (DID) L'Associazione e il Distretto del Commercio di Abbiategrasso hanno creato un’ininterrotta bancarella lungo le vie del centro cittadino ricoperta da un tricolore e allestita da prodotti di differenti merceologie. I commercianti sono stati affiancati da artigiani, da hobbisti, dalle associazioni locali. La giornata è stata un'occasione per dimostrare le potenzialità del Distretto del Commercio. La lunghezza della bancarella, 1.473,40 metri, è stata documentata e formalizzata con tanto di notaio per stabilire un vero e proprio record. L'evento ha richiamato migliaia di visitatori e ha coinvolto circa 400 esercizi commerciali. Forte il richiamo dell'iniziativa sulla stampa locale lombarda, che ha dedicato all’iniziativa servizi TG sulle reti locali e articoli di giornale. 60 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO
  • La Bottiglia eco-solidale Distretto del commercio LegnanOn (DUC) La Bottiglia eco-solidale è un progetto ambizioso, è lo strumento che veicola diversi messaggi: da un lato la cura dell’ambiente attraverso la filiera del riciclo e dall’altro la solidarietà fra le persone. La Bottiglia, della lunghezza di 11 metri ed altezza 2,50 metri, utilizza l’idea semplice della raccolta dei tappi di plastica delle bottiglie, per aggregare le persone; viaggia attraverso una rete di volontariato che gratuitamente mette a disposizione ogni risorsa utile al suo cammino. La Bottiglia, che da gennaio 2013 ha toccato le città di Venezia, Marcon (VE), Lignano Sabbiadoro, Paiano (PN) e a Pordenone arriva, grazie al patrocino della Regione Lombardia (Assessorato all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile), sul territorio lombardo a Legnano. Le istituzioni che hanno avuto l’onore di ospitarla hanno creato una rete di solidarietà tra soggetti pubblici e privati, tra grandi e piccoli enti, al solo scopo di metterli in relazione per un fine comune, sensibilizzare i cittadini al tema ambientale e alla solidarietà. Il ricavato delle vendita dei tappi è stato destinato al CRO – Centro Ricerche Oncologiche (Istituto Nazionale Tumori di Aviano). Il Distretto del Commercio di Legnano, consapevole dell’importanza della rete in un periodo di forte crisi economica e di forte sconforto sociale, vuole farsi promotore dell’iniziativa affinché la Bottiglia eco-solidale possa giungere in Lombardia e muoversi nei comuni più rappresentativi dell’Alto Milanese, per poi rimanere nel 2015 a Legnano dove rimarrà come icona della solidarietà tra le persone per tutto il periodo dell’EXPO 2015. 61 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO
  • Lo Sbaracco di Parabiago Distretto del commercio Parabiago (DID) Il Distretto Urbano del Commercio di Parabiago, in collaborazione con il Tavolo dei Commercianti, ha organizzato per sabato 7 settembre 2013 la seconda edizione de "Lo Sbaracco". Dopo il successo della prima edizione, nel mese di Febbraio, si è organizzata la seconda, in versione estiva, con l'obiettivo di rilanciare il commercio locale, promuovendo per l’intera giornata sconti nei negozi fino al 70%. Nel giorno della manifestazione è stato registrato un flusso pedonale di gran lunga superiore rispetto alla media; inoltre, anche i commercianti, hanno registrato un aumento di fatturato. Un’iniziativa che si è dimostrata vincente specie nel periodo di fine saldi. Natale al Distretto di Arese Distretto del commercio Arese (DUC) Il Distretto Urbano del Commercio di Arese, in occasione del Natale 2011 ha organizzato una serie di eventi adatti a tutte le età. Per primo è stato proposto il musical dal titolo "Fuori di Zucca" liberamente ispirato al film di Tim Burton “The Nightmare Before Christmas” presso il Cinema Teatro di Arese, con la partecipazione delle scuole del territorio. Gli eventi sono proseguiti con due concerti del coro Gospel Blackinwhite. Balli e canti per riscaldare il clima natalizio, una bella occasione per trascorrere un pomeriggio con la famiglia. Per promuovere il DUC nel corso delle manifestazioni sono state distribuite girandole e borse con il logo del Distretto. 62 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO
  • Le sfilate di moda a Sesto San Giovanni Distretto del commercio Sesto San Giovanni (DUC) Nell'ambito delle manifestazioni legate al Distretto Commerciale di Sesto San Giovanni e per creare un’evento che desse risalto alle attività commerciali e creasse un momento di aggregazione e di svago a beneficio di tutta la cittadinanza, l’Unione Commercianti ed il Comune di Sesto San Giovanni Assessorato al Commercio organizzano ogni anno una sfilata di moda a cui hanno partecipato i principali esercizi commerciali legati al mondo dalla moda e degli accessori di Sesto San Giovanni; in particolar modo nel 2011 a fina maggio la consueta sfilata si è arricchita della selezione provinciale di Miss Italia. Il notevole successo di pubblico e il risalto dato alla stampa delle precedenti sfilate di moda ha portato gli organizzatori di Miss Italia a scegliere la nostra piazza non virtuale ma reale per far sfilare le concorrenti Miss della Provincia di Milano. Per far conoscere la professionalità e la qualità fornita dai commercianti sestesi abbiamo ritenuto opportuno organizzare un evento legato al mondo della moda ogni anno in piazze diverse del percorso commerciale legato al Distretto in zona Sesto Vecchia in zona Rondinella sempre utilizzando le vie commerciali e le piazze contornate da importanti chiese, monumenti e accoglienti elementi di arredo urbano. Ad ogni sfilata hanno sempre partecipato oltre 10 operatori commerciali coinvolgendo non solo negozi da abbigliamento ma anche gioiellerie, ottici negozi di intimo costumi e negozi per bambini senza dimenticare parrucchieri e fioristi. 63 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO
  • 64
  • 65 Presidente Direttore Giuseppe Meregalli Marco Poppi Referente per i Distretti Contatti Giuliana Pezzini tel. 039 36077 segreteria@unionecommerciantimonza.it I DISTRETTI IN PROVINCIA DI MONZAI DISTRETTI IN PROVINCIA DI MONZAI DISTRETTI IN PROVINCIA DI MONZA Comuni Capofila DUC DID 16 8 8 Monza DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 66
  • “Calcio d’inizio” per i distretti commerciali Distretto del commercio Corona del Parco (DID) L’iniziativa rappresenta un progetto pilota che punta alla creazione di squadre calcistiche amatoriali nei Distretti della Brianza che siano in ipotesi propedeutiche per tutti i Distretti lombardi, squadre che parteciperanno annualmente al torneo triangolare tra Distretto, Confcommercio e Amministratori. La formula, già collaudata in più occasioni in diversi Comuni, vede una squadra locale “di distretto”,composta da commercianti, artigiani e cittadini dei Comuni interessati, confrontarsi sul campo con una squadra di Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza e la squadra degli Amministratori del Distretto Corona del Parco. Il progetto complessivo gode dell’apporto tecnico di persone professionalmente esperte del settore calcistico che forniscono la consulenza sportiva, la consulenza arbitrale e la consulenza tecnica. Nel caso in parola l’incontro spor tivo assume rilevanza in quanto “prima pietra “ di un percorso che si svilupperà nel tempo: per questo il Distretto Corona del Parco si confronterà con la squadra di Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza che ha contribuito negli anni alla costituzione di decine e decine di distretti lombardi. 67 Monza DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI
  • Fuori GP 2013 Distretto del commercio Corona del Parco (DID) L'evento ha coinvolto i 5 comuni del distretto Corona del Parco (Villasanta, Arcore, Biassono, Macherio e Vedano al lambro) per tre giorni. Durante l’evento in concomitanza con il Gran Premio d'Italia sono state organizzate varie manifestazioni, sfilate di moda, esposizioni e mostre, spettacoli tra cui la nuova edizione di "Una Voce per Macherio" festival canoro inserito nel circuito dei festival italiani e di grande rilevanza locale. Gara di GO-Kart Distretto del commercio ViviVimercate (DID) Nel Comune di Concorezzo, un grande s u c c e s s o p e r l ’ o r m a i c o n s o l i d a t a manifestazione della gara di go-kart. Per la prima volta le gare sono state due, una maschile e una femminile, entrambe seguite da centinaia di persone. Sin dal mattino, ma poi soprattutto nel pomeriggio, sono stati tantissimi i genitori che hanno portato i figli a visitare il grande modello allestito in piazza della Pace con la riproduzione dell’autodromo di Monza. I ragazzi hanno provato il brivido della competizione, grazie anche ai simulatori di guida appositamente installati. 68 Comune di Biassono Comune di Vedano al Lambro Comune di Macherio Comune di Villasanta Comune di Arcore UN EVENTO PROMOSSO DALLA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA - TURISMO, SPORT E AUTODROMO Con il Patronato di CON LA COLLABORAZIONE DI CON LA PARTECIPAZIONE DI IN OCCASIONE DEI 50 ANNI AUTODELTA www.fuorigp.it Concept e organizzazione dell’evento sono ideazioni di PASSPARTOUT Comunicazione & Eventi con Stile IN COLLABORAZIONE: +ARTE, MUSICA, CULTURA E SPETTACOLO+ARTE, MUSICA, CULTURA E SPETTACOLO Tre giorni di divertimento aTUTTAPOTENZA! Tre giorni di divertimento aTUTTAPOTENZA! 6-7-8 settembre 2013 6-7-8 settembre 2013 MacherioArcore VENERDÌ 6 SETTEMBRE 17.00 Inizio selezioni “Metti in vetrina il Fuori GP” con negozi addobbati a festa con i magnifici colori della Formula 1 e avvio Contest fotografico “Scatta il Fuori Gp” le migliori foto saranno premiate da una apposita giuria Opening competition “Metti in vetrina il Fuori GP” with the shops decorated by the magnificent Formula 1 colors and opening competition “Scatta il Fuori Gp” ; the best pictures will be awarded by a special jury 20.00-23.00 Sala Espositiva Via Roma, 38 Apertura Mostra “ArteINpietra” 6a Edizione By the exhibition hall, via Roma, 38, Starting exhibition “ArteINpietra” (VI edition) 20.00-24.00 Cortile Biblioteca: esposizione vettura da corsa “Team TOMCAT racing” Exposure of the racing car: “Team TOMCAT racing” by the Library Courtyard 20.00-23.00 Cortile Biblioteca: mostra fotografica “Michele Alboreto” Photographic exhibition “MicheleAlboreto” by the Library Courtyard 21.00 Cortile Biblioteca: Sfilata di Moda Collezione autunno/inverno a cura Commercianti Macherio In caso di pioggia presso: Sala del Camino Via Veneto, 2 Fashion Show, autumn-winter collection edited by Macherio traders (if it rains, the event will take place by 'Sala del Camino', Via Veneto,2) 21.30-24.00 Parcheggio Ex Comprabene: Esibizione e intrattenimento con Latino Americano Punto di Ristoro Live music with Latino Americano dances Dining area 21.40-24.00 Piazza del Lavatoio: Live rock music Punto Ristoro Live music with rock band Dining area 24.00 Chiusura attività Closing activities SABATO 7 SETTEMBRE 16.00-18.00 Piazza del Lavatoio giochi per bambini baby dance con merenda Attractions for Kids and baby dance with snack 16.00-18.00 Chiesetta Via Milano - Mostra "Le Resurrezioni" Mitografie di Milano by the Church in via Milano: exhibition "Le Resurrezioni" - Milan's Mythographies 19.30 Sfilata di Subaro da Rally ingresso da via Mascagni, via Milano, via Roma e sosta espositiva lungo via Roma angolo via Piave Subaro Rally Show, entrance from via Mascagni, via Milano, via Roma, exhibition break along via Roma at the corner with via Piave 20.00-23.00 Sala Espositiva Via Roma,38 Apertura Mostra “ArteINpietra” Via Roma, 38 Opening exhibition “ArteINpietra” (VI edition) 20.00-24.00 Cortile biblioteca: esposizione vettura da corsa “Team TOMCAT racing” Exposure of the racing car: “Team TOMCAT racing” by the Library Courtyard 21.00-24.00 Parcheggio Ex Comprabene: preselezioni “Una voce per Macherio” Punto Ristoro Preselections for “Una voce per Macherio” Dining area 21.00-24.00 Piazza del Lavatoio: Live rock music Punto Ristoro Live music with rock band Dining area 24.00 Chiusura attività e inizio Power Night presso il Saint Georges Premier Closing activities and starting of the exhibition Power Night by Saint Georges Premier SETTEMBRE d Attrazioni per Bambini e / GP Arcore District - d Attractions for Kids ostra Art Gallery Villa Borromeo D’Adda y of the 'ArtGallery' stables of Villa a l Fuori GP” bati a festa con i ella Formula 1 grafico p” le migliori foto da una apposita giuria ion l FuoriGP" with the by the magnificent and opening a il Fuori Gp”; the best warded by a special jury naugurazione e cena tradizionale ourt del Gall y GP District 2013 nner t del Gall oncerto with uore” Closing activities SABATO 7 SETTEMBRE 10.00 Apertura Stand ed Attrazioni per Bambini Opening Stand and Attractions for Kids 20.00 Arrivo ed esibizione Marching Band ufficiale del “Fuori GP2013” Arrival and exhibition called 'FuoriGP Marching Band' 21.00 Villa Borromeo: “VI edizione Microfono d’oro” concorso canoro per dilettanti VI edition “Microfono d’oro” singing competition for amateurs 24.00 Chiusura attività e inizio Power Night presso il Saint Georges Premier Closing activities and starting of the exhibition Power Night by Saint Georges Premier DOMENICA 8 SETTEMBRE 11.00 Apertura Stand ed Attrazioni per Bambini Opening Stand and Attractions for Kids 21.30 Spettacolo “Luci e Fuochi” in Villa Borromeo “Luci e Fuochi” exhibition by Villa Borromeo 21.30 Chiusura attività e Ringraziamenti Finali Closing activities and credits Accademia Professionale PBS Monza ARDUINI & VERONI G R A P H I C D E S I G N ! Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO
  • Distrettobrianzasud.it Il sito vetrina del distretto Distretto del commercio Brianza Sud (DID) Dal 12 settembre 2013 è ufficialmente online il portale del Distretto Brianza Sud con la collaborazione del Comitato di Gestione del Distretto. Il portale contiene anche una innovativa sezione “Annunci e Promozioni”, con l’elenco degli sconti offerti dalle attività commerciali presenti nell’area di Distretto, suddivise per Comune. 69 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB EVENTI
  • 70
  • 71 Presidente Direttore Aldo Poli Gian Pietro Guatelli Referente per i Distretti Contatti Andrea Cartolini tel. 0382 372511 info@ascompavia.it I DISTRETTI IN PROVINCIA DI PAVIAI DISTRETTI IN PROVINCIA DI PAVIAI DISTRETTI IN PROVINCIA DI PAVIA Comuni Capofila DUC DID 18 3 15 Pavia DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 72
  • Buona La Prima Distretto del Commercio di Pavia (DUC) Il Comune di Pavia organizza ogni prima domenica del mese la manifestazione Buona la Prima per la promozione del Centro Storico cittadino che coincide anche con il Distretto Urbano del Commercio. L’appuntamento è l’occasione per promuovere il distretto e creare eventi tematici musicali, culturali, eno-gastronomici che permettano a turisti e cittadini di conoscere le eccellenze del territorio pavese 73 Pavia DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI TURISMO
  • Rice - “I Sapori del Riso Italiano” Distretto del Commercio vigevanoalcentro (DUC) “Rice – I Sapori del Riso Italiano” è un evento che si è tenuto lo scorso settembre nel distretto dedicato al riso. La manifestazione ha lo scopo principale di identificare, attraverso questo prodotto di eccellenza, non solo il territorio ma anche saperi antichi, tradizioni, tecniche di coltivazione e lavorazione e prodotti strettamente legati alle terre di produzione del riso stesso. La manifestazione possiede anche un sito e una pagina facebook www.riceitaly.it 74 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB EVENTI TURISMO
  • 75 Presidente Direttore Marino Del Curto Enzo Ceciliani Referente per i Distretti Contatti Mauro Scortaioli tel.0342 533311 info@unione.sondrio.it I DISTRETTI IN PROVINCIA DI SONDRIOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI SONDRIOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI SONDRIO Comuni Capofila DUC DID 9 1 8 Sondrio DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 76
  • Progetto “InSondrio” Distretto del commercio di Sondrio (DUC) Le attività del commercio e dei pubblici esercizi cittadine si uniscono per ‘entrare’ nelle case dei sondriesi e non solo, attraverso un’elegante rivista patinata a colori, ideata ad hoc per promuovere e valorizzare le peculiarità dell’offerta - dal servizio ai prodotti proposti - di ciascun operatore aderente. Uno strumento promozionale di elevata qualità, la cui prima uscita verrà inviata a inizio dicembre 2013 a 13.200 indirizzi della città di Sondrio (frazioni comprese) e sarà presente in tutti gli alberghi e le strutture ricettive del capoluogo, nell’ufficio turistico, nelle stazioni dei treni e bus della città. Alla rivista sarà subito abbinato un sito internet che offrirà la possibilità di linkare la pagina web di ciascuna attività aderente. È quanto si propone di realizzare il progetto di rete ‘inSondrio’, un’iniziativa pilota realizzata dagli operatori del Distretto del Commercio di Sondrio e dall’Unione del Commercio, del Turismo e dei Servizi, quale naturale evoluzione delle iniziative realizzate per il tramite del distretto stesso, per offrire alle attività cittadine del capoluogo una preziosa occasione per mettersi in evidenza attraverso un marketing di alta qualità. Una vetrina cittadina qualificante e di grande richiamo, un’iniziativa ambiziosa pensata per durare nel tempo, in cui gli operatori credono fortemente e sono convinti valga la pena investire. 77 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB EVENTI FIDELITY TURISMO Sondrio DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • Festival: “I giorni della pietra” Distretto del commercio Valmalenco (DID) Dal 26 al 28 luglio 2013 si è tenuto il festival "I Giorni della Pietra", un’iniziativa realizzata dal Consorzio Artigiani Cavatori della Valmalenco con la collaborazione del Distretto della Valmalenco, con un ricco programma di eventi (visite guidate, mostre, concerti, rappresentazioni teatrali, stage, convegni e degustazioni). Evento clou dell’iniziativa la biennale di scultura della Valmalenco, durante la quale artisti internazionali si sono cimentati nella realizzazione di sculture in serpentino che, a fine manifestazione, rimarranno stabilmente nel punto esatto in cui sono state scolpite. Tra le numerose iniziative del programma ricordiamo: la mostra fotografica “Volti e luoghi dell’antica Contrada Vassalini”, il Concerto Jazz «Enrico Zanisi Trio», le visite guidate alle antiche cave e miniere con dimostrazioni di lavorazioni della pietra, il Concerto «La valigia magica» - Pensieri, musica e versi - con Lino De Venuto e Real Duo; gli spettacoli di luci, musica e danza della Compagnia Tango Tinto e lo spettacolo teatrale “Il Past di Mort” della Compagnia Teatro Instabile. 78 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB EVENTI TURISMO
  • 79 Presidente Direttore Giorgio Angelucci Sergio Bellani Referente per i Distretti Contatti Busto Rudy Collini Gallarate Marco Introini Luino Stefano Meloro Saronno Roberto Carettoni Varese Marco Parravicini tel. 0332 342210 info@uniascom.va.it I DISTRETTI IN PROVINCIA DI SONDRIOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI SONDRIOI DISTRETTI IN PROVINCIA DI SONDRIO Comuni Capofila DUC DID 14 6 9 Varese DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI
  • 80
  • Varese Smart City Distretto del commercio di Varese (DUC) Obiettivo del progetto è la sperimentazione della tecnologia NFC (Near Field Communication) per la promozione del Territorio di Varese. NFC è una tecnologia di comunicazione wireless a corto raggio che permette a due dispositivi (tipicamente tag NFC e smartphone NFC), posti a breve distanza tra loro, di scambiarsi dati. Nell’ambito del progetto sono stati posizionati tag NFC, riconoscibili per la presenza del logo dell’iniziativa, in diversi luoghi della città: edifici comunali, vetrine di esercenti, cartelloni informativi posizionati al Sacro Monte. Avvicinando un cellulare NFC all’immagine il tag viene letto e si ha così accesso all’ecosistema di Varese SmartCity attraverso i servizi Mobile Internet che sono stati sviluppati nell’ambito della sperimentazione. In questo modo è possibile leggere informazioni di interesse e utilizzare servizi fruibili tramite il display del telefono. I sistemi NFC offrono grandi potenzialità relativamente ai servizi dei quali ogni cittadino usufruisce quotidianamente. Le Aziende, esercenti, enti territoriali che hanno adottato la tecnologia stanno godendo, grazie alle caratteristiche dell’iniziativa, di un vantaggio competitivo e della possibilità di potenziare gli strumenti di marketing sul territorio del Comune di Varese. I cittadini che vorranno partecipare come utenti potranno cogliere l’occasione di sperimentare i nuovi servizi attivati. L’iniziativa ha lo scopo di verificare l’entità dei benefici ricavabili dall’utilizzo dei sistemi NFC. 81 Varese DISTRETTI DEL COMMERCIO LOMBARDI Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB EVENTI TURISMO
  • Busto per il “Made in Italy” (edizione 2013) Distretto del commercio di Busto Arsizio (DUC) SI tratta di una manifestazione che valorizza le eccellenze locali e nazionali, organizzata dall'Amministrazione comunale e dal Distretto del Commercio con la collaborazione di associazioni e istituti scolastici del territorio. La base logistica della manifestazione è stata la tensostruttura di piazza san Giovanni, che ha ospitato una tavola rotonda dal titolo “Expo 2015 un'opportunità per i nostri Distretti”. L'incontro, al quale ha partecipato l’Assessore al Commercio della Regione Lombardia, Alberto Cavalli, ha rappresentato l'occasione per un confronto tra i Distretti del Commercio lombardi su alcune importanti tematiche, quali il 5° Bando regionale, Expo 2015 e le opportunità per i negozi di vicinato, i progetti di Rete tra Distretti. Successivamente gli studenti della Scuola CFP di Gallarate hanno mostrato le loro realizzazioni di artigianato orafo. La manifestazione ha l’obiettivo di promuovere e rilanciare la produzione italiana attraverso la filiera che partendo dall'industria arriva al consumatore finale attraverso il comparto del commercio. 82 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB EVENTI DECORO TURISMO FORMAZIONE
  • Occhio elettronico Distretto del commercio di Busto Arsizio (DUC) Il progetto consente di monitorare in modo continuativo i flussi pedonali nel centro di Busto Arsizio e di valutare così la capacità di attrazione dell'area, sia dal punto di vista spaziale (rispetto ai differenti punti di ingresso), sia dal punto di vista temporale (considerando la distribuzione di tali flussi nel corso della giornata, nei diversi giorni della settimana, del mese o dell'anno). L'analisi dei dati ottenuti ha già permesso, e a maggior ragione lo farà in futuro, di effettuare una serie di valutazioni sull'efficacia delle iniziative promozionali e di marketing organizzate dal Distretto, oltre che a meglio indirizzare le politiche commerciali, sia da parte dell'Amministrazione pubblica che da parte dei privati. Partecipazione al MAPIC (2011-2012-2013) Distretto del commercio di Busto Arsizio (DUC) Il MAPIC è il Salone Internazionale dell'immobiliare commerciale che si svolge annualmente a Cannes (Francia) riunisce gli operatori più importanti del mondo del retail e dell'immobiliare commerciale. Al Distretto è stato affidato il compito di promuovere e valorizzare il tessuto urbano commerciale della Città, mostrando tutte le opportunità che la città di Busto può offrire ad investitori e imprenditori. 83 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE WEB EVENTI DECORO TURISMO FORMAZIONE Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI SERVIZI FORMAZIONE
  • Street Check Censimento del Distretto Distretto del commercio di Busto Arsizio (DUC) Censimento, ad opera del Manager del Distretto, della rete commerciale (street check) attraverso la rilevazione delle caratteristiche dell’offerta quali la tipologia di esercizio commerciale, la localizzazione e la categoria merceologica. Sono state inoltre raccolte informazioni sia di tipo aziendale (recapiti telefonici, indirizzi e-mail, ecc.) necessarie a l l ’ a t t i v a z i o n e d i s t r u m e n t i d i comunicazione e di informazione rivolti agli operatori economici del Distretto, sia di tipo immobiliare (negozi sfitti, immobili da affittare, spazi a disposizione, dati sui canoni di locazione ecc…). 84 Tipologia di Azioni DECORO SICUREZZA SERVIZI FORMAZIONE
  • "Progetti di riqualificazione urbana - MAPIC 2012" Distretto del Commercio Gallarate Shopping (DUC) Gallarate città di pendolari, viaggiatori, studenti. È questa una delle carte che il Distretto Urbano del Commercio di Gallarate ha giocato al Mapic, la grande fiera dell'immobiliare e del retail che si tiene ogni anno a Cannes. Con il sostegno della Camera di Commercio di Varese, la delegazione gallaratese ha distribuito 200 brochure a esperti del settore e preso contatto con sviluppatori e possibili partner commerciali. Ha inoltre incontrato gli amministratori di realtà urbane in grado di suggerire esperienze concrete nel campo del rilancio del commercio e della rivitalizzazione dei centri storici. Tre in particolare le aree di interesse presentate ai visitatori l'ex centro commerciale Il Fare, la zona della stazione, l'area della Superstrada 336 a Madonna in Campagna. Nel caso del Fare il Distretto sta guardando con interesse alla proposta - avanzata da alcuni operatori - di trasformare l'abbandonato centro commerciale in uno spazio che ospiti un'unica, articolata proposta di vendita, per esempio relativa alla casa o allo sport. Grande attenzione anche sulla zona della stazione, per un possibile rilancio e riqualificazione che sarebbero favoriti dall'enorme passaggio di passeggeri diretti a treni e autobus. 85 Tipologia di Azioni COMUNICAZIONE EVENTI SERVIZI FORMAZIONE
  • Festa Italo - Svizzera Distretto del Commercio dell’Alto Verbano (DID) A Laveno Ponte Tresa Ascom Luino ha organizzato quest’anno la 20a edizione della Festa Italo – Svizzera, svoltasi nei fine settimana dal 12 al 21 luglio. Un ricco programma con musica, ballo con orchestra, stand gastronomici, iniziative per bambini, mercatini, miss e molto altro. Momento di spicco della manifestazione i fuochi piromusicali sul lago. Le migliaia di visitatori hanno potuto ammirare una cascata di scintille, un effetto pirotecnico lungo oltre 300 metri, sospeso sul lago a coprirne tutta la larghezza: ha congiunto la riva svizzera con quella italiana in un quadro tanto spettacolare quanto simbolico. La Sagra, da sempre, è simbolo di fratellanza tra due comunità di nazioni diverse: L. Ponte Tresa italiana e Ponte Tresa svizzera. Alcune iniziative, nell’ambito della Sagra, sono infatti organizzate insieme dalle due comunità. Anche a Luino l’organizzazione di eventi ha radici lontane: dal 1993, nel periodo estivo, Ascom organizza l'apertura serale dei negozi del centro cittadino durante il fine settimana, con la creazione di un'isola pedonale e manifestazioni collaterali come concerti, cabaret, sfilate, concorsi di bellezza, ballo liscio, mercatini. 86
  • 87
  • Bibliografia • Nuove linee per lo sviluppo delle imprese del settore commerciale 2013 di Regione Lombardia • Bandi sui Distretti del commercio • www.regione.lombardia.it • www.commercio.regione.lombardia.it Si ringraziano per i contenuti: le direzioni e i responsabili dei distretti delle Ascom Lombarde Per Confcommercio Lombardia: Coordinamento Progetto: Giovanna Mavellia Organizzazione: Gabriele Cartasegna Grafica e impaginazione: Giovanni Collinetti Segreteria: Manuela Mauri Michela Paternoster RICHIESTA)DI)VARIAZIONE)NELLA)RIPARTIZIONE)DELLE)SPESE)AMMISSIBILI Formuliamo,*con*la*presente,*richiesta*formale*di*variazione*del*piano*6inanziario*del*progetto* “Meglio( insieme”( -( Better( together”( -( Id* * 30217074* 9* di( Confcommercio( Lombardia* approvato*nell’ambito*del*Programma*Ergon*Azione*2*per*la*"Promozione*e*animazione*delle* aggregazioni*di*imprese".* *La*variazione*riguarda*esclusivamente*la*voce*di*spesa**“G(-(costi(per(la(presentazione(di( una(Cidejussione”(che*era*stata*inizialmente*inserita*nel*progetto*al*6ine*di*sostenere*i*costi*di* Confcommercio Imprese per l’Italia - Lombardia Via Serbelloni 2 - 20121 Milano Tel. 02 7750246 | segreteria.generale@confcommerciolombardia.it www.confcommerciolombardia.it facebook.com/confcommerciolombardia @ConfcommercioLo finito di stampare settembre 2013 88
  • 89
  • 90 www.confcommerciolombardia.it