Your SlideShare is downloading. ×
Programma di governo Serni Campi Bisenzio 2013
Programma di governo Serni Campi Bisenzio 2013
Programma di governo Serni Campi Bisenzio 2013
Programma di governo Serni Campi Bisenzio 2013
Programma di governo Serni Campi Bisenzio 2013
Programma di governo Serni Campi Bisenzio 2013
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Programma di governo Serni Campi Bisenzio 2013

159

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
159
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  1. Giorgio Serni PROGRAMMA DI GOVERNO in SINTESI LA DESTRA di Campi Bisenzio PIÙ PRESTIGIO AL CENTRO STORICO Apertura del centro storico al traffico a senso unico dalle 18 alle 10 Spostamento del mercato a partire da Piazza Dante a fronte asl di via Rossini nel rispetto delle normative di ordine pubblico Riqualificazione dello stesso con un apposito albo atto a verificare i requisiti minimi come DURC, certificazione della merce esposta. Verifica dell’emissione delle relative ricevute di pagamento. Riportare il monumento dei caduti 15-18 nella piazza originaria (Piazza Matteotti) e la costruzione di un nuovo monumento dei caduti campigiani del 40-45 con riferimento anche a tutti i caduti di tutte le guerre- Riqualificazione dell’architettura e dell’arredo urbano del centro storico Ripristino dei varchi di accesso e sistemazione di piazzette e porte storiche Iniziative volte al ripopolamento abitativo e commerciale con pacchetto fiscale agevolato e contributi per i commercianti che intendono investire nello stesso Facilitazioni fiscali per attività commerciali e singoli cittadini che intendono investire sugli immobili Organizzazione di eventi di alta qualità musicali, culturali, sportivi, ricreativi e ludici che creino aggregazione e valorizzino i luoghi del centro Miglioramento del trasporto pubblico, dalle zone periferiche al centro Accentramento degli uffici comunali nel centro storico compresa la biblioteca. PIÙ EFFICIENZA AMMINISTRATIVA Piena attuazione del controllo di gestione, strumento indispensabile per coordinare le attività comunali e razionalizzazione della spesa pubblica Assegnazione ai dirigenti di un piano di attività con obiettivi, soggetti a verifica periodica e collegati al programma amministrativo Coinvolgimento motivazionale dei dipendenti comunali per il raggiungimento degli obiettivi Introduzione di ulteriori strumenti informatici per la digitalizzazione totale del Comune. Offerta di un più ampio servizio di relazioni con il cittadino e le imprese, in grado di dare risposte in tempi brevi 1
  2. RAZIONALIZZAZIONE PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL BILANCIO Vendita di Villa Montalvo per finalità ricettive alberghiere sanitarie Vendita di Villa Ruscellai per finalità ricettive alberghiere sanitarie Accentramento degli uffici comunali in massimo due strutture (in centro) per una riduzione degli affitti e manutenzioni ad oggi elevatissimi Utilizzo di parte delle dismissioni patrimoniale del Comune per liquidare le imprese che hanno emesso fattura a questo ultimo Controllo della produttività dei dipendenti comunali con prima azione l’installazione di tornelli e verifica sulla gestione dei tempi di evasione delle pratiche Dimezzamento dei sistemi tradizionali della burocrazia a favore della digitalizzazione Ristrutturazione del personale comunale ai sensi delle normative vigenti in ambito di PA con compensazioni con altri enti locali Obbligo delle associazioni a consorziarsi stabilendo due principi fondamentali: trasparenza delle rendicontazioni contabili pubblicate on line, e numero massimo delle stesse, per il riconoscimento a 50 associazioni. Requisiti minimi: esclusive attività di volontariato, assistenza e culturali con divieto di retribuzione ai volontari e divieto ad attività riconducibili a quelle delle imprese Riduzione delle partecipazioni nelle imprese dette “municipalizzate” ad esclusione di quelle con profitto annuale Defiscalizzazione fino a zero per 4 anni per le nuove imprese che vengono ad investire nel territorio campigiano Urbanizzazione in base ad una corretta viabilità Rinuncia a progetti che non portano occupazione (Parco della Piana) a favore dell’ampliamento dell’aeroporto di Firenze con la condizione che Campi Bisenzio sia parte integrante delle ricadute occupazionali dirette e turistiche costituendo il Distretto Turistico insieme a Firenze; Inserire nelle condizioni dell’aeroporto di Firenze anche un nuovo sistema di trasporto veloce su rotaia che colleghi Campi Bisenzio alla rete ferroviaria (Stazione di via Palagetta con collegamento a partire dal Centro di Manutenzione Ferroviaria di San Donnino. Linea ferroviaria di collegamento 3 km) Abbandono del progetto dell’inceneritore per il “disgregatore” Incentivazione turistica per la riscoperta di Campi Bisenzio come città storica con percorsi educativi. Incentivare all’apertura di un museo dell’automobile davanti alla Villa Montalvo (Hotel Resort) Nuovi collegamenti stradali per la diminuzione del traffico automobilistico e del conseguente inquinamento atmosferico 2
  3.  Riforma del ISEE con aggiunta di redditometro europeo con verifica nazionale ed europea ma anche abbracciando i paesi di provenienza del richiedente tramite tutti i consolati diplomatici. PIÙ DECORO ED OPERE PUBBLICHE Piano di manutenzione straordinaria programmata degli spazi pubblici “Progetto centro città”, con la realizzazione di nuovi parcheggi, per una comunicazione diretta con il centro storico Restauro straordinario in project financing della Rocca Strozzi Attuazione della politica di Governo per la realizzazione di un’edilizia residenziale pubblica Asfaltatura delle strade urbane ed extraurbane risanamento di tutte le fognature Interventi di riqualificazione nei quartieri e nelle frazioni Cura e manutenzione del patrimonio comunale Realizzazione di nuove isole ecologiche, per favorire il processo di raccolta differenziata porta a porta, finalizzato alla diminuzione delle tariffe Nuova variante al Piano Regolatore per nuove edificazioni di qualità. PIÙ RILIEVO ALLA SCUOLA Una scuola laica libera da interferenze politiche, rispetto di tutte le tradizioni religiose ma con la previsione dell’introduzione dei crocifissi nelle aule. Piano per l’edilizia scolastica, che prevede la messa a norma ed in sicurezza di quelli esistenti Collaborazione con i diversi plessi, per lo sviluppo di progetti volti alla valorizzazione della funzione educativa e pedagogica della scuola Condivisione con le scuole primarie e secondarie di programmi per l’avviamento delle discipline sportive e per l’attività psicomotoria di base Promozione di stage formativi presso le imprese e gli artigiani PIÙ ATTENZIONE ALLA FAMIGLIA, AI GIOVANI E AGLI ANZIANI Politica di incoraggiamento al matrimonio e alla maternità Sostegno alle famiglie colpite dalla crisi economica Potenziamento degli asili nido esistenti e creazione di nuove strutture Politica di sostegno per l’integrazione sociale e lavorativa dei soggetti diversamente abili Adozione di un nuovo regolamento per l’assegnazione delle case popolari Creazione di ulteriori centri di aggregazione per gli anziani autosufficienti Assegnazione di orti agli anziani ed ai giovani Incremento dell’assistenza domiciliare per anziani e disabili 3
  4.  Valorizzazione culturale dei giovani artisti campigiani, con l’apertura di appositi spazi adibiti a musica, teatro e a qualsiasi attività culturale ma soprattutto delle arti e mestieri Realizzazione di Play-ground per i ragazzi, dove praticare attività sportiva e sociale Realizzazione di incontri e corsi con professionisti per facilitare l’accesso al mondo del lavoro e discutere su importanti temi di attualità PIÙ CULTURA Promozione di manifestazioni, mostre ed ogni altra forma di valorizzazione della città, per far sì che Campi Bisenzio giochi un ruolo importante nel panorama culturale nazionale. Integrazione delle varie realtà culturali presenti nel territorio, con l’obiettivo di favorire una vera integrazione, vera, e non come business fine a se stesso come oggi si manifesta Valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico e ai personaggi che hanno dato lustro alla città come l’inventore Felice Matteucci (motore a scoppio) ed i fratelli Bacci (jeans). Potenziamento ed esaltazione del ruolo svolto dal Teatro Dante nell’offerta culturale cittadina con la gestione affidata a esperti del settore con bando pubblico europeo. Costituzione di un circuito di valorizzazione delle biblioteche, pubbliche e private, sparse nel territorio PIÙ PRODUTTIVITÀ (Industria, Artigianato, Commercio e Agricoltura) Pieno sostegno al sistema industriale, artigianale, commerciale ed agricolo, con la realizzazione di infrastrutture necessarie allo sviluppo delle attività produttive Attuazione dei Piani di Insediamenti Produttivi con l’Osservatorio Permanente Imprese” Sostegno alle attività produttive colpite dalla crisi economica Facilitazione nell’accesso al credito per gli investimenti Riduzione del 50% dei tempi di espletamento delle pratiche burocratiche Sostegno alle aziende artigianali ed agricole locali per la promozione dei prodotti Convenzione con la Coldiretti per la scoperta ed il riutilizzo delle aree agricole non utilizzate soprattutto dai giovani ed anziani 4
  5. PIÙ SICUREZZA Progetto “videosorveglianza” che prevede la realizzazione di una rete di telecamere poste nei punti più sensibili della città e un monitoraggio costante, in collaborazione con la Prefettura e le forze dell’ordine Maggiore controllo del territorio, sinergia con il Comitato Provinciale della Sicurezza e riqualificazione dell’organico per il corpo dei vigili urbani, così da consentirne un innalzamento dei livelli di professionalità, oggi relegati alla mera elevazioni di sanzioni stradali. Assistenza alle vittime dei reati e prevenzione dei crimini Collaborazione con la P.S. per il contrasto del riciclaggio del denaro sporco ed il rispetto delle normative in ambito sanitario, fiscale e di contrasto del fenomeno dell’evasione fiscale e del lavoro nero. Verifiche a cadenza regolare sul rispetto delle norme sul lavoro e sulla sicurezza dello stesso in tutto il territorio comunale. PIÙ SPORT Realizzazione di una struttura polifunzionale che possa ospitare più società sportive (Polisportiva) Collaborazione ed integrazione tra società sportive ed amministrazione e stesura di un apposito calendario di manifestazioni Realizzazione di corsi di attività motoria specifica per la “terza età”, per favorire il benessere psico-fisico degli anziani PIÙ TURISMO Inserimento di Campi Bisenzio nel circuito della città di Firenze don il Distretto Turistico Fiorentino. Predisposizione di un’adeguata segnaletica turistica, con percorsi guidati che indirizzino il visitatore verso le principali attrattive cittadine Maggiore collaborazione tra soggetti pubblici e privati operanti nella città e nel territorio, in modo da valorizzare e creare eventi coordinati Realizzazione di un terminal turistico: punto di inizio di un percorso culturale, storico e paesaggistico Estensione degli itinerari di visita anche ai monumenti minori Miglioramento dei collegamenti fra le varie zone di interesse storico-artistico e creazione di una “carta del turista” contenente le principali indicazione, i suggerimenti per il soggiorno ed i percorsi turistici da seguire, compresi quelli commerciali. Partecipazione a fiere e workshop con il fine di promuovere il territorio 5
  6. PIÙ RISPETTO DELL’AMBIENTE No inceneritore si al disgregatore. Studio e realizzazione di attività per il risparmio energetico Sviluppo di zone industriali ecologicamente attrezzate Valorizzazione dei parchi Sostegno alle associazioni animaliste Potenziamento delle aree dedicate agli amici in quattro zampe, e la liberalizzazione di circolare, sostare e socializzare in tutti gli spazzi verdi del Comune ma triplicazione della sanzione amministrativa per atti di non rispetto delle norme di buona condatta da parte dei padroni dei nostri amici. 6

×