F in                        arsi                                                                            4             ...
Palazzo Marino, 3 marzo 2012                                           A MARGINE DEL1° FORUM SUL DECENTRAMENTODopo l’intro...
EVASIONE VISCALE E LOTTA...                   mazione Finanziaria (UIF), una strut-         cati con rischio medio/alto si...
FORUM                       IMMIGRAZIONEImprese straniere:una forma                                     prese straniere in...
FORUM IMMIGRAZIONE                            to a mettersi in proprio. Ha fondato una     agli stranieri che desiderano a...
F ilo di rett o ...                                        dal Consiglio di Zona    LA CASCINA CUCCAGNA                   ...
F ilo di rett o ...                                             dal Consiglio di ZonaASSOCIAZIONI DI ZONA 4               ...
F ilo di rett o ...                                         dal Consiglio di Zona    to di educazione alla salute già in a...
F ilo di rett o ...                                         dal Consiglio di Zonal’altra a sud, dell’area precedentemente ...
F ilo di rett o ...                                       dal Consiglio di Zona     quelli di P.zle Libia e di Via Frapoll...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Farsi in Quattro N 16, Aprile 2012

345 views
270 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
345
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Farsi in Quattro N 16, Aprile 2012

  1. 1. F in arsi 4 farsin4@gmail.comN. 16aprile 2012 PER ZONA QUATTROFinalmente:la METROPOLITANA 4 arte, non parte? Forse adesso parte. Forlanini, che verrà costruita entro il complessivo di un miliardo e 700 mi-P La linea 4 della metropolitana an-cora non esiste e ha già alle spalle una 2013 all’imbocco di viale Corsica, do- ve già corrono i binari dei treni in arri- lioni. Il ministero dei Trasporti contri- buisce per il 46 per cento, i privati perstoria travagliata fatta di progetti e tagli, vo da Lambrate, dove arriverà anche il il 30 per cento e il Comune copre ilannunci e denunce al Tar. Ma finalmen- Passante ferroviario. «Il nostro obietti- resto delle spese.te dovremmo esserci: nei giorni scorsi vo è consegnare prima possibile l’inte-il comune ha consegnato le prime aree ra linea ai milanesi — ha spiegato l’as- L’arrivo da Linate alla stazione For-su cui sarà aperto il cantiere all’A.T.I. sessore alla Mobilità, Pierfrancesco lanini nel 2015 dovrebbe essere segui-(Associazione Temporanea di Imprese Maran—ma l’arrivo alla fermata di For- to dal prolungamento fino a San Babila,guidata da Impregilo S.p.A). Certo, ri- lanini Fs, dove verrà costruita la nuova con le stazioni di Argonne, Susa, Dateo,spetto ai piani originari il progetto è stazione del Passante ferroviario, assi- Tricolore, Visconti di Modrone (Sanpesantemente ridimensionato, aprono cura comunque il collegamento di Li- Babila) anche se oggi è davvero diffi-solo i cantieri per le stazioni di Linate, nate con il sito di dell’esposizione». cile fare previsioni sui tempi. Le stazio-Forlanini Fs e Forlanini quartiere. Tre Il progetto della M4 nasce diviso in due ni da Forlanini a San Babila verrannostazioni, meno della metà rispetto alle tratte: una da Lorenteggio a Sforza/Po- costruite in cantieri a cielo aperto e leotto previste dal progetto originario. È liclinico (6,5 chilometri e 13 stazioni); gallerie saranno scavate da un’enormeil piano di minima da realizzare per l’altra da Sforza/Policlinico a Linate talpa meccanica sotterranea. È fin trop-Expo, entro il 2015 la linea 4 della me- (7,7 chilometri e 8 stazioni). È poi sta- po facile prevedere qualche sconvolgi-tropolitana collegherà l’aeroporto di to unificato per ridurne i tempi di rea- mento nella viabilità.Linate alla nuova stazione ferroviaria lizzazione, il progetto ha un valore Luciana Giruzzi NOTIZIE A CURA DEL PARTITO DEMOCRATICO DELLA ZONA 4 1
  2. 2. Palazzo Marino, 3 marzo 2012 A MARGINE DEL1° FORUM SUL DECENTRAMENTODopo l’introduzione gli interventi disco Laforgia seguono fatta dal coordi- natore cittadino di Milano France- partire dai Circoli del partito. Avere Cultura di governo significa am- ministrare tenendo conto contempora- che essi arrivano a strappare e molto peggio che dire dei NO motivati e one- sti!Daniela Benelli Assessore al Decentra- neamente di due aspetti: da un lato bi- È cultura di governo saper gestire lemento, Marilena Adamo Senatrice, Fa- sogna fare le scelte ricordando il pro- scarse risorse disponibili coinvolgendobio Arrigoni Presidente di Zona 1, Car- gramma del Sindaco, tendendo a con- responsabilmente le Zone, attribuendomela Rozza Capogruppo PD, Sergio cretizzare, per quanto possibile, le op- la competenza di spesa ai futuri Muni-Poggio segreteria provinciale. zioni già presenti nel programma fatto cipi della città metropolitana. dal PD (sapendolo aggiornare man ma- Benelli spiega anche che cultura di go-Vengono delineati possibili itinerari che no che passa il tempo e mutano le con- verno significa riprogettare il funziona-porteranno, a partire dalla delibera di dizioni al contorno), dall’altro non ci si mento degli uffici della macchina co-Giunta del 02/03/2012, alla valorizza- può impuntare a voler votare solo quel- munale, centralizzati dalla Moratti,zione del decentramento per giungere lo che ci piace, che è coerente con la pensando al nuovo decentramento, sa-al termine del mandato di Pisapia ad sensibilità della nostra gente. Rozza ha pendo “provare” le modifiche organiz-una organizzazione della città con mu- spiegato ad esempio che noi non avrem- zative in qualche zona prima di esten-nicipalità al posto delle circoscrizioni mo mai votato la realizzazione dell’au- derle a tutte le altre, senza fare grandiattuali. Parallelamente proseguirà, con tosilos di P.za S. Ambrogio.Il cantiere proclami, ma puntando ai risultati per idiversi percorsi legislativi alternativi, il va chiuso al più presto e con minimi cittadini.cammino verso la “Città metropolitana” inconvenienti per l’area: bloccare i la- Anche noi dei Circoli PD dobbiamo far-(con la fine 2012 la Provincia attuale vori significherebbe dover pagare cen- ci carico di acquisire maggiore culturanon ci sarà più). tinaia di milioni di euro di penali, soldi di governo, imparando a lavorare coi che andrebbero sottratti ad investimen- nostri Consiglieri eletti. Nel rispetto del-Fatto questo brevissimo ma doveroso ti che giudichiamo più importanti. le loro responsabilità la nostra culturacenno ai temi forti del Forum, voglio Una cultura di governo implica che chi di governo ci porterà a farci promotorimettere a fuoco una riflessione fatta in è eletto ed ha responsabilità ammini- delle istanze che i nostri partecipantitale sede da C.Rozza e da D.Benelli strative sappia gestire anche i rapporti propongono, aiutando i nostri eletti gra-circa la necessità di sviluppare una mag- coi vari “Comitati di cittadini”: si dia- zie alla conoscenza di ogni angolo del-giore “cultura di governo”, sia per co- logherà, si cercheranno delle mediazio- la Zona, o di argomenti specifici.loro che sono stati eletti per la prima ni, ma, se necessario ci sarà da dire dei Abbiamo fatto responsabilmente oppo-volta nei Consigli di Zona ed in Consi- NO in vista di un bene più generale. sizione, ma ora, finalmente siano forzaglio Comunale, sia per tutti noi del PD Lisciare il pelo ai comitati e poi non di governo!che vogliamo collaborare con loro a poter tenere fede ad eventuali impegni Roberto RossiEVASIONE FISCALE E LOTTA AL RICICLAGGIO S erena Uccello (giornalista de Il paesi scandinavi 5%, Italia (dopo laMilano Sole 24 Ore) ha introdotto l’argo- Grecia) 20%. Le quote più alte si regi- mento presentando i dati riguar- strano nell’edilizia, in agricoltura e nel12 novembre danti l’evasione fiscale in Italia: circa commercio al dettaglio. 120 miliardi sfuggono, ogni anno, alle Una parte cospicua della cifra è ascri- casse dello Stato. L’intera economia vibile alla criminalità organizzata, al2a giornata del sommersa (lavoro nero compreso) vale riciclaggio del denaro proveniente da in Italia circa 300 miliardi, quasi un attività illecite. Bankitalia stima cheCORSO ANTIMAFIA quinto della ricchezza complessiva pro- dotta dal Paese. In Europa il sommerso continua alla pagina seguente si stima, in media, tra il 7 e il 16%;2
  3. 3. EVASIONE VISCALE E LOTTA... mazione Finanziaria (UIF), una strut- cati con rischio medio/alto si procede tura costituita presso la Banca d’Italia all’adeguata verifica rafforzata e, suc-l’industria del riciclaggio rappresenti per prevenire e combattere il riciclaggio cessivamente all’eventuale segnalazio-da sola il 10% del PIL, quindi con un e il finanziamento del terrorismo. ne alla magistratura.fatturato di 150 miliardi sarebbe la pri- Intermediari e professionisti, per indi- Il relatore ha concluso con una doman-ma azienda del Paese. Senza il riciclag- viduare le transazioni sospette (approc- da: conviene controllare?gio il denaro delle mafie sarebbe scar- cio basato sul rischio, ossia sulla pro- Ovviamente sì. Per equità sociale, mag-samente utilizzabile; per tradursi in babilità che ci possa essere infiltrazione giore legalità, maggiori introiti.potere economico vero, occorre che mafiosa), possono avvalersi di indica- E sarebbe ora di istituire anche da noivenga immesso nel circuito legale. “Il tori di anomalie forniti dall’UIF. Esem- il reato di autoriciclaggio. Reinvestirericiclaggio rappresenta un ponte fra cri- pi: identità, professione e comportamen- in prima persona i proventi dell’attivitàminalità e società civile”, dice Banki- to del cliente; operazioni inusuali rispet- criminale è reato in gran parte dei pae-talia, e informa che i criminali arrivano to alla prassi di mercato, incoerenti col si dell’Unione, è lecito invece in Italia.spesso a sedere nei consigli d’ammini- profilo economico-finanziario del clien-strazione, contribuendo “all’assunzione te, operazioni effettuate ingiustificata- Un esempio di applicazione del model-di decisioni economiche e sociali rile- mente in favore di terzi; eccessivo uso lo descritto è stato presentato da Mariavanti”. Per di più la crisi offre alla cri- di contante, tecniche di frazionamento, Ferrucci (Sindaca di Corsico) che haminalità terreno fertile, data la disponi- utilizzo di carte di pagamento incoeren- illustrato la buona pratica attuata nelbilità di ingenti quantità di denaro da te con la normale operatività; ricorso a suo comune, con l’obiettivo di contra-investire. money transfer. stare l’illegalità, garantire la giustiziaTutto ciò incide pesantemente sulla Insomma le banche devono conoscere sociale e il riconoscimento dei diritti diqualità della nostra economia, della bene i loro clienti ed assicurarsi che le tutti i cittadini.nostra sicurezza, della giustizia e del- operazioni siano tracciabili. Con i suoi collaboratori ha costituito illa nostra vita in generale. Gli operatori non finanziari sono tenu- gruppo legalità (funzionari, dirigenti, ti a controllare: commercio di oro, case assessori) che, dopo una fase di cono-Mario Turla (esperto antiriciclaggio) d’asta o gallerie d’arte; recupero credi- scenza e studio del fenomeno, e di con-ha illustrato la normativa antiriciclaggio ti per conto terzi; custodia e trasporto fronto con altri Comuni e realtà impe-e presentato un modello organizzativo di denaro contante; case da gioco, scom- gnate da tempo sui temi della legalitàper contrastare l’infiltrazione delle or- messe, mediazioni immobiliari. (prima fra tutte l’associazione AVVISOganizzazioni criminali. A questi dati, incrociati e correlati con PUBBLICO), ha avviato varie iniziati-Il 1° gennaio 2008 è entrata in vigore la altri dati desunti da altre fonti (anagra- ve per prevenire l’illegalità:Legge 231/2007. Banche, intermediari fe, edilizia, numero di case, licenze, • redazione di un codice etico (per lafinanziari e professionisti (avvocati, no- appalti, ISEE, redditi, liste ....), viene parte politica, tecnica, per i fornitoritai, ecc.) sono obbligati a segnalare ogni attribuito un punteggio e viene così cal- e i collaboratori esterni)operazione sospetta alla Unità di Infor- colato il rischio; per i soggetti classifi- • definizione di normative specifiche per assicurare massima trasparenza negli appalti e subappalti e nelle pro- cedure di gara G I poet a di Roma • integrazione del SIT (sistema infor- mativo territoriale) con altre banche dati IG Li giochi olimpici de Roma • creazione di un termometro del ri- schioG • incontri periodici con le forze Ma come! Stamo a strigne la cintura dell’ordine e poi volemo fa’ puro li giochi?.. • white list delle imprese virtuose De certo qui ce sta la fregatura • indici di premialità anche in urba- de chi vo’ guadagnacce, ma so’ pochi... nistica (Protocollo di Merlino) • promozione della cultura della le- Chi li voleva è ’r sindaco Alemanno, galità attraverso strumenti di comu- ma j’hanno detto “no” Di Pietro e Lega… nicazione diretta, corsi di formazione poi Monti ha sentenziato: “Nun se fanno!.. ed educazione alla legalità e all’etica La Grecia inzegna e Gianni nun me frega!”... pubblica, iniziative culturali di sen- sibilizzazione e coinvolgimento di tutti i cittadini Ce so’ arimasti male tutti quanti • interventi educativi fin dalle scuole penzanno ar grosso affare ch’è sfumato: primarie. l’apparti e li lavori ereno tanti… chissà quanto c’avrebbero magnato!.. Con l’uso di questi strumenti non pos- siamo che aspettarci risultati positivi. Ma pe’ fortuna mo’, co’ Mario Monti, Naturalmente il contrasto all’illegalità c’è quarcheduno che sa fa’ li conti… richiede anzitutto determinazione e co- raggio. Che certo non mancano alla Giggi nostra Sindaca. Campagnano, 15.2.2012 Agnese Mangia Consigliere PD Zona 4 3
  4. 4. FORUM IMMIGRAZIONEImprese straniere:una forma prese straniere in Italia dal momento che esse sono dei collegamenti con i grante a quello di fondatore di un’im- presa con un fatturato di 50 milioni didi concorrenza paesi di origine degli imprenditori e si configurano quindi come mezzi di co- euro e che dà occupazione a centinaia di lavoratori stranieri ed italiani. Cheo un operazione allo sviluppo. A questo punto sono partite le testimo- c’è dunque di strano, ha concluso Kha- watmi, se gli immigrati, protagonistifattore di crescita?. nianze dei tanti imprenditori stranieri che con il loro italiano, talvolta incerto, altre della vita economica dell’Italia, chie- dono la cittadinanza italiana, chiedono volte impeccabile, hanno suscitato inte- corsi di italiano per i figli, chiedono il resse, stupore e tanta simpatia nel pub- diritto di scegliere col voto gli ammi-Q uesto è il titolo del convegno che si è tenuto mercoledì 29 febbra- io preso il CAM di Corso Gari-baldi alle ore 20,30. blico. Diamo conto brevemente di quel- le che ci sono sembrate più significative. Radwan Khawatmi (Siriano. Presiden- te del Movimento Nuovi Italiani) ha nistratori locali? Ci verrebbe da dire, caro Radwan, che le tue sono delle ri- chieste più che legittime e che la poli- tica al più presto deve fare tutto il pos- riferito dati che dovrebbero conoscere sibile per accoglierle. Per un sempliceL’incontro era organizzato dal Forum tutti gli italiani. 1) Le attività lavorative principio di civiltà! E non solo!Immigrazione PD Milano. degli immigrati hanno avuto un fattu- Francesco Hu ha raccontato della suaL’obiettivo principale del convegno, ha rato di 130 miliardi di euro, una cifra esperienza di imprenditore nella rocca-spiegato in apertura Daniela Pistillo, pari a quella che ha messo in crisi la forte della Lega a Legnano. Ha diver-era quello di presentare l’immigrato non Grecia e il Portogallo. 2) Sono 215.000 tito i presenti dicendo che al momentopiù e non solo come soggetto bisogno- le imprese degli immigrati che danno del rilevamento di un ristorante (conso di assistenza ma anche come opera- lavoro anche agli italiani. 3) Non è ve- cucina rigorosamente italiana) ha mes-tore economico, visto che ben l’11,2% ro che gli stranieri hanno rubato il la- so in conto un calo del 20% dei clienti:del PIL proviene dalle attività degli im- voro agli italiani: hanno invece sostitu- gli elettori leghisti. Ha insistito sul fat-migrati. L’idea era quella di affiancare, ito i nativi nei posti meno appetibili. 4) to che paga le tasse e che pertanto hanell’immaginario collettivo degli italia- Gli stranieri hanno versato 90 miliardi diritto alla cittadinanza e al voto. Ri-ni, alla figura del migrante che delinque all’INPS senza ricevere alcun beneficio, cordate i ribelli americani che nel 1775quella dell’imprenditore che porta ric- essendo ancora troppo giovani. protestando contro la madrepatria, l’In-chezza e benessere al Paese. Khawatmi ha accennato anche alla suaÈ toccato al prof. Antonio Chiesi, re- storia personale che lo ha visto passaresponsabile del progetto Il profilo na- dallo stato di semplice ed umile emi- continua alla pagina seguentezionale degli immigrati imprenditori,dare un apporto scientifico al dibattito.Egli ha sostenuto che il fenomeno del-le imprese straniere costituisce una re-altà inevitabile ed essenziale dell’eco-nomia italiana. D’altra parte, gli StatiUniti e il Canada hanno fondato il lorobenessere proprio sul lavoro degli im-migrati. Ha poi aggiunto che nelle zonein cui è più alto l’indicatore di integra-zione (matrimoni misti, basso tasso dicriminalità...) gli imprenditori immigra-ti sono più presenti. Così a Prato l’eco-nomia dipende per il 14% dalle impre-se straniere, mentre a Lecce e a Catan-zaro solo per l’1%.Pierfrancesco Majorino nel suo breveintervento ha posto l’attenzione sullanecessità di valorizzare il capitale so-ciale degli immigrati sviluppando formedi accesso al credito, perché troppospesso le banche sono condizionate dapregiudizi inaccettabili.L’assessore ha poi sottolineato l’impor-tanza politica della presenza delle im-4
  5. 5. FORUM IMMIGRAZIONE to a mettersi in proprio. Ha fondato una agli stranieri che desiderano aprire at- società che effettua traduzioni commer- tività commerciali che prevedono laghilterra, dichiararono: nessuna tassa ciali, legali, ecc. Grazie alla sua impre- somministrazione di cibi e bevande lasenza rappresentanza? sa ha avuto l’opportunità di organizza- conoscenza della lingua italiana) cheL’imprenditrice colombiana Adriana re incontri tra investitori italiani e in- complica la vita agli esercenti. Ha con-Luz Poveda, non senza difficoltà, a dustriali libici, marocchini, ecc. Ha cluso dicendo che per fortuna la Costi-causa dell’emozione, ha parlato dei suoi così dato una mano alla cosiddetta pri- tuzione permette di fare ricorso controinizi come domestica e di come facen- mavera araba. Anche lui come tutti gli la legge bandiera della Lega, con l’ar-do sintesi tra quello che sapeva e ciò altri si sente italiano ed il suo motto è ticolo 3 (Tutti i cittadini sono uguali...)che ha appreso in Italia ha messo su Radicarsi senza sradicarsi. e con l’art 41 (L’iniziativa economicaun’azienda nel campo dei servizi. Ha Prima di Azamouz è intervenuta Arian- privata è libera...).chiesto anche lei che il Comune orga- na Cavicchioli, consigliere regionale E’ stata una serata ricca, ha commenta-nizzi corsi di italiano per gli stranieri e del PD. to in conclusione Laura Specchio, re-lezioni finalizzate alla conoscenza del- Ha detto che se il bilancio tra le impre- sponsabile del lavoro del PD. Siamole leggi italiane. se vive e quelle morte è positivo per pienamente d’accordo. Ci permettiamoAbdelmak Azamouz, imprenditore l’Italia ciò è dovuto alla presenza dei solo di osservare che una serata cosìmarocchino, traduttore giurato dal ‘97 soggetti economici stranieri. Ha fatto meritava sicuramente una platea piùnell’Ufficio Stranieri del Comune (li- poi riferimento alla cosiddetta Legge ampia.cenziato da Formentini!), è stato costret- Harlem (legge regionale che impone Antonio Lonetto L’azzardo sul «RISCHIO» E LA CRISI ECONOMICA azzardo sul “rischio” e la crisi eco- Comincia quindi a essere largamente tuale è la matematica (naturalmenteL’ Si tratta dell’evoluzione di un con-cetto, di cui ci siamo impadroniti nella usato in una società orientata verso il futuro, che vede il futuro proprio come usata male), infatti le società di inve- stimento hanno sviluppato modalità disperanza di diventare padroni del nostro un territorio da conquistare o coloniz- gestione dei soldi dei clienti così com-futuro, ma come tutte le nostre pensate zare. plesse da affidarsi ad arcane formuleportate all’eccesso, può creare enormi I suoi lati - positivo e negativo - sono matematiche nella valutazione dei ri-disastri. evidenti fin dagli inizi della società in- schi, formule che, come abbiamo do-Si è detto che la crisi che sta attraver- dustriale moderna. Il rischio è il dina- lorosamente constatato a posteriori,sando il mondo occidentale è di natura mismo che muove una società legata possono essere terribilmente fuorvian-soprattutto finanziaria e una parte è allo scambio, che intende determinare ti. Fidandosi di questi modelli, troppostata individuata anche nel cavalcare la il proprio futuro anziché lasciarlo alla complessi per la quantità di variabili incomponente rischio come motore religione, alla tradizione o ai capricci gioco, le società di investimento hannodell’economia. Per cercare di dominare della natura. amplificato la portata delle loro scom-questo “rischio” le società di investi- . Il capitalismo moderno si innesta nel messe con ingenti masse di denaro pre-menti utilizzano modelli matematici futuro calcolando i profitti e le perdite se a prestito. I risultati ( disastrosi )nella speranza di capire il futuro. a venire, e quindi i rischi, come un pro- porterebbero a dire di diffidare al mo-Per capire meglio parliamo un po’ di cesso continuo. Questo è stato reso pos- mento di tali modelli, ma questo siquesto concetto così come ormai è in- sibile con l’invenzione della partita scontra contro lo spirito e i costumi diteso dalla nostra cultura occidentale; nel doppia nel secolo XV, fatto che rese Wall Street che continua a spenderemedioevo non esisteva, né esiste oggi possibile delineare come il denaro po- decine di milioni di dollari nel tentati-nella maggior parte delle culture tradi- tesse essere investito per rendere altro vo di migliorarli, ma questi divengonozionali, denaro. Quindi questo concetto ha sempre più complessi e questa loro stes-L’idea di rischio emerge nei secoli XVI sempre fatto parte della modernità. sa complessità diventa un ostacolo,e XVII, per indicare scelte azzardate Però oggi le cose non stanno più tanto quindi al momento sono inaffidabili eche sono attivamente perseguite in vista in questi termini: molto spesso i nostri non si sa ancora per quanto.di possibilità future. Originariamente tentativi di controllare il futuro tendonoaveva senso in riferimento allo spazio, a ritorcersi contro di noi. A quanto pare Wall Street si diverte aconiata per gli esploratori che si avven- Quanto sopra è un sunto tratto da un fare scommesse e noi siamo quelli cheturavano per il mondo, solo più tardi fu saggio sulla globalizzazione del 1999. le paghiamo.trasferita al tempo. Un saggio profetico, infatti ho trovato Non si pensa a cambiare le regole delSi cominciò ad usarla in ambito banca- un articolo su Le Scienze di questo mondo finanziario e questo tranquilla-rio e di investimento, cioè per indicare gennaio intitolato “ Wall Street continua mente “continua a condurre l’econo-il calcolo delle conseguenze probabili a scommettere sul nostro futuro usando mia globale verso un futuro che rischiadelle decisioni di investimento per chi basi scientifiche inconsistenti”. di ripetere il passato.”dava e per chi prendeva a prestito. Quindi una delle cause della crisi at- Roberto Poli 5
  6. 6. F ilo di rett o ... dal Consiglio di Zona LA CASCINA CUCCAGNA tre apriranno un Ostello, un negozio di specialità e TORNA A VIVERE IN ZONA 4 prodotti tipici a filiera corta e un Ristorante la cui ge- stione è già stata data in appalto e che dovrà rispet- Finalmente dopo tanti anni di abbandono e un lungo tare i canoni dettati dal Consorzio per quanto riguar- periodo di lavori, la Cascina Cuccagna è pronta ad da la tipicità dei menù e l’approvvigionamento delle essere restituita alla zona 4. materie prime. Sessantatre locali per un totale di 2500 mq di area coperta e 1500 Mq di area scoperta. Un appuntamento, ormai consolidato nel tempo è il Dal 1984 la Cascina è di proprietà del Comune di Mercato Agricolo filiera corta, gestito da Coldiretti con Milano, a cui è stata donata dai Droghieri Galli pro- due incontri settimanali, il Martedì e il Sabato presso prietari fino a quella data. Non essendo stata operata la Corte Sud dalle ore 15,30 alle ore 20.00 alcuna manutenzione, nel 1991 è stata dichiarata Nel cortile della Cascina è inoltre presente la Ciclof- l’inagibilità di tutta l’area della Cascina e per 15 an- ficina, aperta il sabato dalle 14.30 alle 19.30. Qui ni è stata abbandonata diventando una discarica a si trovano e si hanno a disposizione gli strumenti ne- cielo aperto. cessari per riparare la bici e l’aiuto di persone esper- Nel 2005 attraverso un bando, vinto dal Consorzio te. In cambio si può lasciare un’offerta o nuovi stru- Cantiere Cuccagna, il Comune di Milano ha assegna- menti che andranno ad implementare la Ciclofficina to la gestione e la ristrutturazione della Cascina al stessa, rendendola sempre più fornita e più accoglien- Consorzio che ha iniziato immediatamente lo sgom- te. bero dell’immondizia e i lavori di recupero della strut- tura. Uno dei bei progetti che il Consorzio Cantiere Cucca- I lavori consistono in un restauro conservativo, ovvero gna ha messo in atto e già è operativo da qualche non vengono utilizzati nuovi materiali per il restauro tempo è il “Progetto Orti nelle Scuole”, che ovviamen- ma vengono sistemati, bonificati e puliti i materiali te la Commissione Educazione del Consiglio di zona esistenti mentre materiali nuovi vengono utilizzati so- 4 non si è fatto sfuggire, invitando i responsabili della lo in caso di mancanza di quelli originali e vengono Cascina ad una Commissione ad hoc per spiegare a bene evidenziati in modo che si possa notare la diffe- Consiglieri e cittadini di cosa si tratta. Cinque labo- renza tra di loro. ratori pratici a carattere scientifico, in cui scoprire le 3.500.000 euro il costo del restauro conservativo, caratteristiche della terra dell’acqua, del cibo e delle finanziato da sponsor e sostenuto da associazioni e piante per la realizzazione di un orto e una gita con- fondazioni come ad esempio la Fondazione Cariplo. clusiva alla Fattoria didattica Cascina Colombara o La Cuccagna entra a far parte del progetto “Cascine da quest’anno anche alla Cascina Cuccagna. Nel EXPO 2015”. corso dell’anno scolastico 2011/12 già 8 scuole, per Con l’arrivo della primavera la Cascina comincerà a un totale di 800 ragazzi, stanno partecipando al Pro- programmare nuove attività per coinvolgere bambini, getto. giovani e famiglie intere. Sono allo studio molti pro- getti e la struttura ben si adatta all’organizzazione di Facendo seguito a questo interesse dimostrato dal Con- feste, ritrovi, convegni ecc. Sempre in primavera inol- siglio di zona 4, i responsabili del Consorzio Cantie- re Cuccagna e il Presidente Sergio Bon- riposi, hanno invitato la Commissione Educazione ad una visita presso la Ca- scina, che si è svolta nel mese di Gen- naio, e in quell’occasione il Presidente Bonriposi ha dato piena disponibilità al Consiglio di zona 4, affinché la Casci- na diventi luogo di aggregazione e di organizzazione di eventi per tutta la zona gestiti e organizzati anche diret- tamente dal CDZ 4. Un arrivederci a tutti presso la Cascina Cuccagna, Via Cuccagna 2/4 angolo Via L. Muratori Maurizio Brioschi Consigliere zona 4 Commissione Educazione Gruppo PD6
  7. 7. F ilo di rett o ... dal Consiglio di ZonaASSOCIAZIONI DI ZONA 4 alle loro spesso preziose iniziative, contribuendo così al consolidamento di una realtà sempre più rilevanteDopo circa sei mesi dal mio insediamento presso il sul territorio.consiglio di Zona 4 con il ruolo di Presidente della Questa operazione favorirebbe la creazione di legamiCommissione Politiche Sociali, ho incontrato diverse e il lavoro di rete per una ottimizzazione degli inter-realtà del privato sociale che operano da anni sul venti e di conseguenza una razionalizzazione dellanostro territorio e offrono servizi a tutti i cittadini della spesa, andando verso una risposta più efficace per iZona 4. Le associazioni e le cooperative sono tantis- cittadini. Le associazioni e le cooperative, operano insime, ognuna con la sua specificità: chi si occupa di maniera spesso silenziosa e costante; sono infatti, unminori, di anziani di stranieri e disabili. Inoltre ogni utile strumento alla zona ai quartieri e di conseguenzaassociazione lavora in quartieri che portano richieste alla cittadinanza.di bisogni completamenti diversi tra di loro. L’appara- Inoltre l’utilizzo di questa mappatura può essere utileto amministrativo fino ad oggi non ha favorito un fa- al cittadino della zona 4 per andare a individuarecile dialogo tra il territorio e l’istituzione, la difficoltà quei servizi utili a soddisfare i propri bisogni.di leggere quello che accade all’interno della zona, L’intenzione è quella di mantenere un monitoraggionei quartieri è un dato di fatto. continuativo al fine di approfondire il più possibile laPer questo motivo insieme ai consiglieri di maggioran- conoscenza del tessuto sociale, cercando di intercet-za che partecipano alla Commissione Politiche Socia- tare anche quelle realtà magari meno formalizzate eli, ci siamo resi conto che diventa sempre di più ne- che, tuttavia si dimostrano particolarmente attive sulcessaria l’idea di creare una mappatura delle associa- nostro territorio.zioni e delle cooperative della zona 4. Per questo motivo abbiamo aperto un indirizzo e-mail,Questa mappatura nasce da una duplice sfida. La dove ogni associazione può scriverci e inserire i propriprima è di riuscire a mappare, monitorare e aggior- dati e che tipo di lavoroservizio offre ai cittadininare costantemente il fenomeno dell’associazionismo della zona 4.in zona 4. Al momento la compilazione della mappatura è com-Si tratta di una sfida, perché una delle caratteristiche pilabile on-line: per maggiori informazioni puoi scri-dell’associazionismo e della cooperazione è la sua vere a mappaturazona4@gmail.comfluidità e ciò pone oggettive difficoltà all’analisi. La Francesco Mapelliseconda è di realizzare a uno strumento capace di Consigliere PDoffrire visibilità e supporto alle associazioni stesse e Presidente Commissione Politiche Sociali Zona 4 MIL’ISTITUTO MOROSINI-MANARA l’inizio ad una nuova epoca, altri incontri sono previ-SI APRE ALLA ZONA 4 sti in primavera, presentazione di libri, letture recitate e conferenze, che la Commissione Educazione, valu-Dopo circa sei mesi dal mio insediamento presso il Il tate le valenze delle manifestazioni, sarà ben lieta di16 Febbraio 2012 alla presenza di molti genitori, patrocinare e di diffondere per dar modo a tutta ladella rappresentanza istituzionale dell’Istituto Scolasti- cittadinanza di zona e non, di conoscere nuovi spazico, del Presidente della Commissione Educazione del e di assistere a serate interessanti e con tematicheCDZ4 Luigi Costanzo e altri Consiglieri della medesi- importantima Commissione, si è svolto il primo dei tre incontri Stati d’animo, cambiamenti di umore e caratterialiorganizzati dalla Associazione Genitori della scuola sono al centro di uno sviluppo psicofisico che a volteMorosini Manara e patrocinati dal Consiglio di zona i genitori faticano a capire, questi i temi che hanno4, riguardanti le tematiche sui ragazzi nel periodo portato all’organizzazione delle serate dal titolo “TRAadolescenziale. MONDI EMOTIVI E PERSONALITA’ IN EVOLUZIONE,Aprire le scuole alla cittadinanza è un punto fonda- TRE CONVERSAZIONI CON I GENITORI” Le relatricimentale per la crescita culturale e civile della società. degli incontri sono state le Dottoresse Laura Scibilia,La scuola Manara, essendo dotata di un bell’Auditorium Chiara Righetti e Chiara Recuperoche dispone di oltre 100 posti a sedere, può essere Lo scopo di questi primi incontri è stato proprio quellodefinito un punto di ritrovo ottimale per l’organizza- di aiutare i genitori a comprendere nel migliore deizione di eventi, conferenze, dibattiti e tutto ciò che modi i cambiamenti dei propri ragazzi.possa trasformare una scuola, che fino ad oggi e ri- Il primo appuntamento del 16 Febbraio, dal titolomasta chiusa nel proprio guscio, in una realtà al ser- “Tu chiamale, se vuoi, emozioni” - Reazioni emotivevizio della zona e dei sui abitanti. e dialogo interiore - Educare i bambini alle emozioni,Con queste serate l’Istituto Morosini Manara ha dato a scuola come a casa, ha fatto seguito ad un proget- 7
  8. 8. F ilo di rett o ... dal Consiglio di Zona to di educazione alla salute già in atto nell’Istituto voglia di diventare grandi - Riconoscere e valorizzare dallo scorso anno scolastico finanziato dalla ASL i segnali di sviluppo, relatrice Dott.ssa L.Scibilia mentre Milano. Durante la serata, le Psicologhe relatrici l’ultimo dei tre incontri è stato giovedì 15 marzo 2012 dell’incontro Dott.ssa Righetti e Dott.ssa Recupero dal titolo “Io cosa sarò?” La ricerca di identità e di hanno spiegato ai genitori presenti quanto emerso progetti di vita- Accompagnare la crescita, reinventan- dall’osservazione del periodo trascorso direttamente do ruoli e occasioni di incontro, relatrice Dott.ssa L. nelle classi sia della scuola primaria e della scuola Scibilia. secondaria di primo grado e durante l’apertura dello Gli incontri che si sono svolti e che si svolgeranno sportello che è dedicato ad Alunni, Docenti e Geni- alla Scuola Media Manara sono e saranno ad IN- tori della scuola. GRESSO GRATUITO e aperti a tutta la cittadinanza. A questa serata ne sono seguite altre due, sempre Scuola Media C.Manara, Via Bezzecca 18, ingresso improntate sulle tematiche della crescita adolescenzia- anche da Via Cadore. le che nello specifico hanno toccato i seguenti argo- Maurizio Brioschi menti, quella che si è svolta Consigliere di Zona 4 - Gruppo PD giovedì 1 marzo 2012 “Un giorno crescerò” - La Commissione Educazione FEDERAZIONE ITALIANA GOLF rie di cittadini e mettere a disposizione alla libera REALIZZAZIONE utenza, alle utenze sociali e ai portatori di handicap, DI UN CAMPO SCUOLA FEDERALE fasce orarie circoscritte con l’applicazione di un corrispettivo scontato del 25% rispetto a quello nor- Il 30 Luglio 2010 è stata stipulata una Convenzione, malmente praticato. tra il Comune di Milano e la Federazione Italiana Golf Tutte le opere, costruzioni ed impianti realizzati dal – Comitato Regionale Lombardo, per la concessione Concessionario (FIG), diverranno al momento stesso d’uso, per 19 anni, dell’area di proprietà comunale della loro ultimazione, di esclusiva proprietà comuna- situata in Via Corelli al fine di realizzare un campo le e nessun rimborso a qualsiasi titolo sarà dovuto dal scuola federale per la promozione del golf sul territo- Comune di Milano. rio milanese. Nel caso si rendessero disponibili ulteriori aree, il Con- Successivamente, in data 22 Dicembre 2011, detta cessionario potrà presentare richiesta di ampliamento convenzione è stata modificata per quanto riguarda: dell’area assegnata. • il concessionario FIG-Comitato Regionale Lombardo, Qualora, nel corso del progetto di riqualificazione del che è stato sostituito dalla Federazione Italiana Golf Parco Forlanini, si rendesse necessaria la restituzione (FIG) con sede in Roma in V.le Tiziano, 74; di parte dell’area data in concessione, la Federazio- • la decorrenza della concessione che passa dalla ne dovrà lasciarla libera e rimetterla nella piena di- data di stipula della Convenzione al 30 Luglio 2011; sponibilità del Comune, senza obbligo di indennizzo • i termini per la realizzazione del campo scuola che alcuno, entro trenta giorni dalla notifica dell’ingiunzio- dovrà avvenire entro quanto stabilito dal D.P.R. n. ne di rilascio dell’area. 380 del 6.6.2001 e successive modificazioni; L’area concessa per la realizzazione del campo scuo- • il corrispettivo, relativo all’ultimo anno prima della la golf si trova tra la Via Corelli e la Via Taverna, scadenza contrattuale, che non dovrà essere corri- confinante col lato ovest degli impianti sportivi “Saini” sposto dalla Concessionaria al Comune di Milano. ed era già stata identificata come area destinata alla Detta Convenzione prevede la realizzazione e succes- realizzazione di impianti sportivi sin dal 2001 quan- siva gestione, di un campo scuola federale per la do venne indetto il Concorso Internazionale per il Par- pratica del golf sul territorio milanese e pertanto la co Forlanini vinto nel 2002 dal paesaggista portoghe- FIG dovrà: se Byrne. • concordare con le direzioni scolastiche presenti sul Recentemente la Federazione ha fatto richiesta di un territorio un programma di incontri mirati a far co- ampliamento dell’area in modo da poter realizzare noscere il golf, dandone riscontro all’Amministrazio- nove buche anziché le sei previste inizialmente. Le ne Comunale; ulteriori 3 buche hanno lo scopo di dare la possibilità • mettere a disposizione dei giovani, tra i 12 e i 16 a chi frequenterà la scuola golf di effettuare l’esame anni, almeno 10 ore settimanali con l’assistenza di per ottenere l’handicap (attestato utile al fine di poter un istruttore federale; partecipare alle gare). • organizzare ogni anno, in collaborazione con le La richiesta dell’ampliamento riguarda due aree, una scuole milanesi, un evento destinato a far conosce- a nord, incuneata tra la Via Corelli ed il parcheggio re ed apprezzare la pratica del golf; del Centro sportivo Saini e che attualmente è inutiliz- • praticare sconti sino al 35% a determinate catego- zata e si presenta in grande degrado ambientale;8
  9. 9. F ilo di rett o ... dal Consiglio di Zonal’altra a sud, dell’area precedentemente concessa con derazione Italiana Golf.la Convenzione, e che si trova a est della Cascina I lavori per la realizzazione del campo scuola federa-vicino alla montagnetta. Proprio questa area vicino le, relativo alla Convenzione del 2010, stanno proce-alla Cascina non può essere data in ulteriore sviluppo dendo per la predisposizione delle sei buche previste;dell’area golf alla Federazione, in quanto dovrà ser- per le ulteriori 3 buche la Federazione potrebbe farevire come collegamento tra l’attuale Parco Forlanini e richiesta di ampliamento dell’area ai Privati proprieta-la sua futura espansione verso ovest sino al tracciato ri del lotto di terreno (foglio 362) situato all’angolo traferroviario che passa tra Via Ardigò e Via Gatto (da la Via Corelli e la Via Taverna.Viale Forlanini a Via Corelli). Staremo a vedere che cosa deciderà la Federazione.Pertanto il Consiglio di Zona 4 ha dato parere nega- Emmamaria Guja Colombotivo all’ampliamento dell’area in concessione alla Fe- Consigliere di Zona 4 per il Partito DemocraticoPIANO PARCHEGGI opere pubbliche con capitali privati: di fatto però iPER LA NOSTRA ZONA. CHE COSA CAMBIA concessionari hanno spesso dilatato tempi e costi e a volte si sono accumulati anche ritardi eccessivi nell’adat-Il 14 febbraio presso il Consiglio di Zona 4 si è riu- tamento dei sottoservizi (gas, acquedotto, fognatura,nita una Commissione congiunta Territorio e Ambien- linee telefoniche).te e Mobilità per presentare ai Consiglieri e ai citta- Albertini aveva predisposto un sistema di parcheggidini lo stato dell’arte relativo al Piano Parcheggi. “a rotazione” in tutta la prima cerchia dei navigli, eL’assessore Lucia Castellano (Casa, Demanio e Lavo- contemporaneamente la costruzione di parcheggiri pubblici) ha illustrato come il suo Assessorato si residenziali in tutta la città: un terzo dei 120 par-muova in modo ben diverso dalla giunta precedente, cheggi interrati era in “project financing”. Spesso poiaffrontando ogni singolo problema in ascolto con le ci siamo ritrovati con lavori interrotti, non solo peresigenze dei cittadini. E’ possibile che l’Assessorato imprevisti dovuti alla falda acquifera o a reperti ar-debba prendere anche decisioni impopolari per fon- cheologici...dati motivi e per non lasciare le cose a metà. Dopo L’attuale Amministrazione ha bloccato di recente alcu-anni di mal gestione e dopo tanti lavori fermi in can- ni progetti per Zona 1, tenendo conto anche dellatiere o mai completati, si valuta quali progetti acce- mobilità mutata con l’entrata in vigore dell’Area C.lerare e quali invece revocare. Purtroppo non sarà L’Assessore prevede invece di portare avanti i proget-possibile fare retromarcia per tutti i progetti contesta- ti di parcheggi residenziali di periferia, in un quadroti dai cittadini della zona, a causa di penali esorbi- di riattivazione della “macchina economica”. Vuoletanti che l’Amministrazione dovrebbe pagare. La evitare, d’altronde, il ripetersi di precedenti indegni diGiunta sta comunque studiando come ridurre al mi- una città europea (es. Via Gavirate, Piazza XXV apri-nimo i costi, ove venga valutata possibile una revoca le).(per alcuni di questi parcheggi, in corso di riesame). L’Amministrazione sta anche cercando di recuperareAnche la Direzione del Settore Parcheggi ha sottoli- gli oneri dei corrispettivi diritti di superficie, per poineato come alcuni nodi si siano creati nell’arco di reinvestirli e riqualificare alcune piazze. Le convenzio-vent’anni e ci voglia qualche mese almeno per dipa- ni oltretutto prevedono la possibilità di revocare i Pro-narli, individuando percorsi che appianino i conten- getti, dopo i 60 gg di ritardo, ed esigere il pagamen-ziosi in corso. to delle penali, cosa prima mai applicata. Ci si ripro-Con l’Assessorato Mobilità e Ambiente si lavora a una mette di farlo per i prossimi parcheggi! E di vigilarestrutturale riforma della viabilità: dopo l’introduzione anche sul prezzo dei box, tracciando anche su questodell’area C si realizzeranno ed amplieranno piste ci- una linea di discontinuità rispetto alla Giunta prece-clabili e parcheggi di interscambio a rotazione (es. dente: si rogita al prezzo determinato dal Comune, eAbbiategrasso, Forlanini, Comasina). Per decongestio- se il concessionario vuole l’arbitrato per un adegua-nare la città dai mezzi privati, gli automobilisti in ar- mento del prezzo, dovrà ottenere prima il benestarerivo dalle periferie avranno più parcheggi serviti dalle dell’autorità preposta.metropolitane, dai bus e dalle ferrovie che consentono Il Comune dunque si riappropria della sua funzione didi arrivare poi fino in centro. Sul sito web dell’ATM è Garante.riportato un elenco dei parcheggi di interscambio at-tualmente disponibili. La Tabella mostra la situazione in Zona 4. I posti autoIl “project financing”, tanto sostenuto dalle giunte pre- / box indicati sono privati (l’unico che ne prevedevacedenti, avrebbe di per sé dei vantaggi, ma è stato anche di pubblici era il POLIPARK Grandi, revocato).complessivamente mal gestito. Serve per realizzare I parcheggi maggiormente osteggiati dai cittadini sono 9
  10. 10. F ilo di rett o ... dal Consiglio di Zona quelli di P.zle Libia e di Via Frapolli. parcheggi aggiornata, che mostra la situazione, con Una delle prime mosse di rinnovamento dell’Assesso- trasparenza: rato è costituita dall’aver messo a disposizione, appe- http://217.31.113.128/SIT/PARCHEGGI_2/ na dopo l’aggiornamento del Programma Urbano dei Francesca Milanini Parcheggi (PUP), sul sito del Comune, una mappa dei Consigliere PD Zona 4 Parcheggio Posti auto Piani Stato (febbraio / marzo 2012) Bacchiglione / Scheiwiller 231 3 in funzione Dalmazia 217 2 in funzione Dateo ed ampliamento 588 4 in funzione Facchinetti / Bellosio 180 2 in funzione Monte Popera / Medea 119 1 in funzione Monte Popera / Piana 83 1 in funzione Monte Velino / Maspero 173 2 in funzione Montemartini 109 2 in funzione Risorgimento Sud 304 4 in funzione Serrati 44 1 in funzione Avezzana / Boncompagni 191 3 in funzione: inaugurato il 25/2/2012 Maffei 538 4 in costruzione Bonfadini / Del Liri 114 2 gara aggiudicata, P in esame Libia / Cirene 260 4 gara aggiudicata, P in esame, istruttoria in corso Libia / Lazio 303 4 gara aggiudicata, P in esame, istruttoria in corso Mondolfo / Ungheria 149 2 gara aggiudicata, P in esame Ravenna 180 4 gara aggiudicata, P in esame Cipro 368 5 REVOCATO / P in esame Morosini / Bezzecca 164 5 REVOCATO / P in esame, istruttoria in corso POLIPARK Grandi 392 3 REVOCATO Venosa 612 6 REVOCATO Ciceri Visconti 192 3 in funzione Mecenate / Salomone 130 2 in funzione Frapolli (ex Argonne) 288 3 P in esame, istruttoria in corsoHANNO COLLABORATO ai numeri 15/16 di aprile:Carlotta BASSANO (direttrice e coordinatrice) Francesco MAPELLILuciana GIRUZZI (capo redattrice) Primo MARONIMaurizio BRIOSCHI Francesca MILANINIEmma COLOMBO Carlo MONGUZZIMarino COMINELLI Alessandro NARDINGiorgio CORRADI Roberto POLIAntonio LONETTO Federico RAPELLIGrazia LONGONI Roberto ROSSILuigi LIPPI (Giggi)Agnese MAGIA10

×